Il Giorno – Bar dello Sport 18

Pubblicato su Il Giorno, venerdì 19 marzo 2016

Bar dello Sport: Juve eliminata. E c’è chi gode.
Al Bar dello Sport il barman Pinuccio è già schierato dalle prime luci dell’alba in assetto anti-sommossa con al fianco la moglie Mariuccia, a sua volta armata di scopa, perché dopo la rocambolesca eliminazione della Juventus dall’Europa il rischio di veder volare sedie e tavoli è altissimo. Per fare il mazzo al carrozziere juventino Ignazio, stavolta il perfido assicuratore interista Walter li ha chiamati tutti: c’è pure l’idraulico napoletano Gennaro con al collo una infeltrita sciarpa del Bayern, risalente ai tempi di Maradona. E c’è perfino il 17enne nipote milanista dell’Ignazio, Kevin Accetturo, studente pluriripetente che racconta sempre di essere a 4 anni dal diploma di geometra e quindi in difetto dell’intero corso, ma grande studioso di statistiche calcistiche: “Alla fine in Champions sono rimaste tre spagnole, due tedesche, una inglese e una francese – spiega – Ogni anno c’è una cenerentola: l’anno scorso era la Juve, quest’anno è il Benfica. Rassegnati, zio, in Europa siete scarsi!”
E il Walter ovviamente rincara la dose: “A sentir voi, ogni volta uscite a testa alta – ironizza – più che zebre ormai siete giraffe!”
E sghignazza pure il tassista milanista Gianni mentre enumera le due 7 Coppe dei Campioni: “Fino alla fine? Fino al confine!” – sentenzia.
L’Ignazio, pugni al cielo, insulta tutti, soprattutto il designatore Collina: “Quel malefico pelato coi suoi arbitri ci vuole morti” – inveisce – “Un altro complotto dell’Internazionale!”
Su tutti, il pensionato 91enne Ambrogio, eterna memoria storica del Bar Sport, la chiude con un gol da fuoriclasse: “Era tutto già scritto, ignoranti che non siete altro – sbraita – voi non conoscete la storia! Io l’ultima guerra l’ho fatta e lì ho capito che i tedeschi non son mai morti!”

1 Commento su Il Giorno – Bar dello Sport 18

  1. Quella sulle giraffe e’ molto carina, la diro’ ai miei amici juventini!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili