Il Giorno – Bar dello Sport 14

Pubblicato giovedì 18 febbraio 2016

Le due milanesi devono fondersi
Da settimane il carrozziere juventino Ignazio è ormai il re incontrastato del Bar dello Sport. Dopo aver vinto il match-scudetto col Napoli non lo tiene più nessuno: “E alla faccia vostra – bofonchia – mi scolo questo ‘grigioverde’! Grigio come le tristi squadracce che tifate e verde come l’invidia per la grande Juventus!”
Il grigioverde, per chi non fosse del giro, è un potente caffè corretto da grappa a volontà e da un pizzico di menta che il barman Pinuccio non preparava più da anni.
In effetti gli altri ubriaconi masticano rabbia. L’unico che potrebbe ancora tener testa al borioso Ignazio è l’idraulico partenopeo Gennaro, ma si è dissolto come il suo Napoli a Torino. Come al solito.
A subire restano il tassista milanista Gianni, che per quanto ringalluzzito dalla rimonta del suo Milan, azzarda l’idea del secolo: “Per tornare allo scudetto – propone – Milan e Inter dovrebbero fondersi, visto che l’Inter fa punti da settembre a Natale e il Milan da gennaio in avanti!”
Non lo degna neppure di uno sguardo l’assicuratore interista Walter: “Anche stavolta gli arbitri hanno voluto fermare l’Inter – piagnucola – dall’inizio del campionato ci hanno espulso almeno 20 giocatori, più di tutte le altre squadre messe insieme!”
In realtà le espulsioni nerazzurre dall’avvio della stagione sono state 8 per i giocatori e 3 per l’allenatore Mancini ma il Walter, quando dà i numeri, li dà per davvero.
A riportare un po’ di fiducia negli anti-juventini, arriva puntuale come sempre l’anatema della memoria storica del Bar dello Sport, l’anziano pensionato Ambrogio: “Dovete avere pazienza che presto si sistema tutto – avverte – C’è la Coppa dei Campioni che per la Juventus è come l’Epifania, perché tutte le feste le porta via!”

 

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili