Il Giorno – Bar dello Sport 12

Pubblicato su il Giorno, venerdì 5 febbraio 2016

Una lezione per Mancini
“Ora quel tordo di Mancini l’avrà imparata la lezione?”  Si presenta così al Bar dello Sport l’assicuratore interista Walter dopo i sei schiaffoni tra Juve e Milan. Dopo il derby il Walter è finito sull’orlo di un enfisema polmonare per le troppe sigarette. Al confronto Sarri resta un fumatore occasionale.
Il ritorno al successo col Chievo lo ha rasserenato, ma non abbastanza. Più che la classifica lo agita il pensiero che Mancini possa cambiare ancora moduli e formazioni.
Il tassista milanista Gianni, rinato con gli ultimi risultati, è addirittura in vena di consigli: “Col Chievo il tuo Mancio non era in panchina ma in tribuna – osserva – lasciatelo lì, che è meglio!”
Il Gianni, dopo aver stravinto il derby, si rilancia addirittura per la zona Champions e il Walter, che ha già troppi avversari da fronteggiare, per ora lo lascia dire: “Con te i conti li facciamo alla fine – sbotta – adesso noi dobbiamo guarire!”
Tempi grami per l’interista Walter, preso di mira dall’intero bar, guidato dal sempre più insopportabile carrozziere juventino Ignazio, al quale non è sfuggita la figuraccia della società nerazzurra menata per il naso addirittura da intermediari di falsi emiri per un affare milionario, poi rivelatasi farlocco: “Con voi basta metter giù una lenza – sghignazza irriverente – e abboccate subito!”
Il Walter allora la mette sul melodrammatico: “Noi interisti siamo gente onesta – ribatte – lo dice la storia. Quelli che si sono presentati da noi erano Moggi e Giraudo travestiti. Alla fine verrà fuori che ci siete dietro voi, come sempre. E dopo l’inchiesta, ti ritroverai ancora in serie B!”A chiosare come sempre il saggio pensionato Ambrogio: “Cinesi per il Milan, finti arabi per l’Inter – sospira – e voi che vi bevete di tutto, non solo qui al bar!”

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili