Doppietta sul mercato

In conclusione di mercato, com’era lecito attendersi, ecco il segnale forte della nuova proprietà Suning. Due acquisti in un solo giorno, giovani e già ‘decorati': il 23enne Campione d’Europa portoghese João Mário per il centrocampo e il 19enne Campione Olimpico brasiliano Gabriel Barbosa Almeida, in arte Gabigol, sul quale c’era da tempo la Juventus. Arrivano entrambi e arrivano subito, a fronte di una spesa da circa 70 milioni di euro. Ovviamente c’è chi non sarà contento comunque, perché pensa che sarebbe servito altro e magari ha anche le sue buone ragioni, ma purtroppo come cerco vanamente di spiegare da anni, il mercato non si fa con le figurine e ci sono sempre operazioni percorribili ed altre non percorribili, magari soltanto considerando l’esigenza dei pagamenti pluriennali, che oggi sono diventate il pilastro del calciomercato odierno. Diciamo subito si bulimici che magari non è finita qui, ma prima bisogna trovare qualche incastro in uscita e mancano pochi giorni. In ogni caso è da giugno che invito tutti alla pazienza, dote molto cinese ma poco italiana, perché le squadre, più o meno grandi, come sa bene chi vive nel nostro ambiente da qualche annetto, non si costruiscono in un’estate o in pochi giorni, come si vorrebbe al Bar dello Sport. Ma ovviamente ho esternato a vanvera, come sempre, soprattutto da quando esistono i social, dove molti si improvvisano cronisti e tuttologi e altri gli vanno dietro, a mo’ di gregge, fidandosi della prima cretinata digitata dal primo che passa per la tastiera, senza alcuna preparazione in nulla. Dico questo perché ricordo perfettamente che già il 6 giugno scorso, dopo il CdA dell’Inter, un signore di mezz’età mi chiese cosa aspettava Suning, insediata da qualche ora (!), a comprare qualcuno!”
Ci rido sopra, per carità, perché molto raramente ho trovato nel calcio qualcuno o qualcosa che valga la pena di essere preso davvero sul serio.
Ora non ho idea di quanto potranno essere utili João Mário e Gabigol, che sarà arruolabile solo tra qualche settimana, alla causa. Sono contento del segnale forte mandato dalla nuova proprietà, forse intenzionata a fare dell’Inter una sorta di neo PSG ma, lo ribadisco, non in cinque mesi, ma forse in 5 anni. Chi non ha pazienza di aspettare se la faccia venire, oppure si rotoli pure per terra e si strangoli, per quanto mi riguarda.
Dove invece bisogna avere fretta è in campionato e sulla squadra attuale, in evidente ritardo di condizione. Ora de Boer, massacrato senza pietà come tutti i nuovi che non hanno ancora grandi amicizie nella stampa odierna. dovrà comunque essere bravo a tenere botta, raccogliendo più punti possibili e intanto perfezionando un cambio di mentalità e filosofia che richiede un po’ di tempo. Già, sempre il tempo, quello che chi segue il calcio, chissà perché, non ha mai e vive ogni stagione come fosse l’ultima della sua vita. L’Inter giace comunque sul fondo della classifica e deve rialzarsi al subito, dosando bene le energie e soprattutto qui de Boer dovrà essere bravo a capire già col Palermo che la Serie A non è l’Eredivisie. Questo viene prima di João Mário e Gabigol.

27 Commenti su Doppietta sul mercato

  1. sono arrivati due giovani di valore assoluto, anche se molto sinceramente, Gabigol lo conosco solo per alcuni spezzoni visti in TV e per i commenti degli esperti che lo hanno visto giocare. Sono d’accordo con te GL, ora serve tanto lavoro e tanta pazienza, spetta ora a Frank darci dentro per creare un’anima a questo gruppo e poi un gioco

  2. Joao mario è un ottimo acquisto sia tecnicamente che tatticamente. Credo che il nostro sia un centrocampo moderno e dinamico capace sia di difendere che di attaccare. Medel finalmente non sarà più li in mezzo al campo ma nn credo perderà il posto di titolare, lo vedo bene terzino destro difensivo. Ora la nostra rosa è più forte di quella di Roma e Napoli, la juve farà un altro campionato

  3. Fabio Primo // 27 agosto 2016 a 14:33 // Rispondi

    Dopo la “scottatura” Kondogbia aspettiamo di vedere questi due a S.Siro per dare un giudizio. Manca sempre però il famoso “regista” davanti alla difesa

  4. E’ senza dubbio un doppio colpo veramente spettacolare!!..farlo poi coincidere con l’arrivo di Zhang Jindong..e poi Gabigol che non ritorna al Santos fino a Dicembre come si paventava!
    Sono veramente soddisfatto, anche perché Joao Mario a me sembra eccezionale!! Non spendevamo 45 mln di euro per un giocatore dai 90 mld per Vieri!
    Oggi bravi tutti: Ausilio,Kia,Zhang,Thohir,persino Moratti,con cui sono stato sempre molto critico: è lui che ha convinto i cinesi a prendere la maggioranza da subito!

  5. Ottimo il segnale. Tatticamente mi sembra che la linea sia quella di dare per scontato che il gioco parte da dietro e non da Icardi. Servono quindi fonti centrali e laterali. Se gioca Medel, quelle centrali si depotenziano e le laterali si congestionano. Se non gioca, rischiamo di ballare in difesa. Un rebus non facile. Se Gabriel vale 10-12 gol e Kondo impara a fare il Medel ci divertiremo. Altrimenti mi sa che manca un terzino che faccia gioco.

  6. Prima di tutto ti ringrazio per la tua schiettezza e preparazione, è una ventata di aria pulita in tv.
    detto questo mi sembra una gran bella squadra da centrocampo in su, un pò meno dietro.
    io avrei speso qualche soldo sui terzini e per un ricambio nei centrali (Caceres?): speriamo che dietro tengano botta quest’anno per arrivare nelle prime tre. Magari poi metteranno mano anche in questo settore nel prossimo anno.

  7. Ossatura della squadra dell’anno scorso mantenuta; 4 innesti di primo livello arruolati (Banega, Candreva, JM ed il Barbosa)…Forza FDB! Amala!

  8. Ma le penne che hanno demolito FDB sono le stesse che osannavano Mancio che con schemi e formazioni ne ha combinate delle belle?

  9. Quello che mi diverte di più e che fin quando gabigol lo trattava la Juve era un fenomeno…adesso che é arrivato all’inter si è trasformato in un bidone.
    Per non parlare poi di Joao Mario pagato uno sproposito…mi sembra la storia della volpe e l’uva.
    Io che da tifoso soldi per comprare giocatori non ne devo tirar fuori sono contento che siano arrivati…e sono ancora più contento nel sentire il rumore dei nemici.

  10. Ciao Gian Luca
    io sono soddisfatto di come la società si sta muovendo sul mercato. Manca qualche operazione in uscita che di certo faranno se ne avranno l’occasione e la possibilità.
    Intanto prepariamoci all’esordio casalingo con il Palermo.

  11. E’ veramente curioso come ti vanti di non andare dietro le cretinate dei media ed invece ti infervori per le stupidaggini del primo beone da bar e che magari non è nemmeno un vero tifoso interista ma solo uno che vuole aizzare gli animi altrui.
    Sinceramente, per il bene dell’inter, mi sembra che sarebbe ora che ti scagliassi contro i media che non risparmiano un solo istante per denigrare l’inter , piuttosto della tua solita lamentela sterile contro il signor nessuno di turno .

    • Non mi infervoro. Ironizzo. E mi stanno molto più a cuore gli appassionati che dei media, perché frequentando il carrozzone da oltre un quarto di secolo conosco bene le regole non scritte per avere qualche lettore in più.
      GLR

  12. Ma guarda che fallite. Interviene la Uefa…. Fallite subito. Giocherete in Dilettanti. Devi vendere casa, un rene e la macchina perchè state fallendo…
    Non sò come dirlo, ma abbiamo i soldi. Ahahahahahahaha.
    Scusa GLR ma dovevo scriverla…

  13. Beh, duo ottimi acquisti. J. Mario l’ho visto annichilire fisicamente Pogba nella finale europea e Gabigol sembra un grande prospetto appetito da parecchie squadre tra cui la Juve. Se fossero arrivati anche il tanto sospirato regista e un difensore centrale sarebbe stato un mercato fenomenale, però, come giustamente hai sottolineato, ci vuole un po’ di pazienza. Nel frattempo possiamo spernacchiare chi ci dava sull’orlo del fallimento e magari lottare per arrivare al terzo posto.

  14. Due sciabolate di Suning sul mercato, così tanto per gradire, alla faccia di chi ci vedeva con i libri in tribunale o già falliti. E non é finita qui gente, mi sa che entro mercoledì arriva ancora qualcuno. Per la serie quando le promesse vengono mantenute… Amala

  15. La disponibilita’ finanziaria di Suning e’ un fatto concreto. Molto piu’ complicato creare un gruppo vincente dentro a fuori dal campo. Richiede organizzazione, programmazione e tanto lavoro. Speriamo, che pure in questo, il gruppo cinese sia al top.

  16. Chissà che con JM non abbiamo trovato il regista che tanto ci manca da un secolo? E vero, è mezzala e può anche giocare da esterno, ma io lo vedo anche come un tessitore di gioco, un tattico, uno dal sangue freddo, che non perde palla e ha visione di gioco.
    2 Dissento sul PSG. Speriamo che non sia questa l’idea e cioè di mettere insieme tante figurine senza un’anima. 3 In Italia viene prima la difesa (se vuoi vincere) e noi ancora non l’abbiamo

    • L’esempio del PSG in Francia era solo sulle risorse importanti investire in un tempo in fondo limitato e sul rapido miglioramento.
      GLR

  17. Paolo Assandri // 28 agosto 2016 a 10:39 // Rispondi

    Gabigol non è Gabriel Jesus, ma ha prospettiva. Joao Mario invece per me è perfetto. Quando l’ho visto giocare l’Europeo mi son detto: che giocatore! sarebbe bello vederlo nerazzurro, infatti ancora stento a crederci. Abbina forza fisica a tecnica, cioè proprio ciò che ci manca: un centrocampista in grado di sobbarcarsi le due fasi. Giocherà mezz’ala destra in un centrocampo di ottimo livello. Mi stupisco di chi dice: e chi sta fuori? Ma perché Pjaza e Mandzukic giocano?

  18. Dovesse arrivare anche Caceres o chi per lui, penso che non ci si possa lamentare (neanche Mancini avrebbe dovuto farlo) della prima parziale campagna acquisti dei cinesi.
    adesso i cosiddetti esperti di pallone si lamentano che all’inter ci sono troppi doppioni e che quindi bisogna vendere qualcuno, mentre prima dicevano che oltre agli undici di base non avevamo una panchina adeguata.
    Mah!! Chi ci capisce è bravo.

  19. Ci siamo finalmente!
    Credo che questo sia veramente l’anno zero, peccato solo non aver dato via al nuovo corso un paio di settimane prima.
    Quest’anno Frank dovrà capire il calcio italiano e portarci in Champions senza strafare. La squadra è più che buona e con la champions l’anno prossimo assieme ai grandi investimenti finalmente torneremo a competere ad alti livelli.
    Stiamo tutti calmi, credo che dal prossimo anno avremo ancora una grande Inter

  20. Boh… speriamo davvero che JMario e Gabigol lascino il segno all’Inter, si dice un gran bene di loro, sono giovani… Certo che se ripenso a Ronaldo arrivato già fenomeno a 22 anni dal Barcellona, qualcosa non torna… Piuttosto mi aspetto parecchio quest’anno da Kondo, Murillo, e magari anche Brozovic. Allora si che la politica dei giovani avrebbe una logica, per la costruzione di una grande squadra, e non solo finalizzata alle plusvalenze.

  21. ok sul fatto che ci sono vie percorribili sul mercato ed altre no, ma quando ti impegni così tanto economicamente non puoi non vedere arrivare altri giocatori più utili….l’inter è come una donna che compra sempre le stesse scarpe, tacco 12, senza pensare a comprarne un paio magari senza tacco e che ti faccia venire il mal di schiena!

  22. Ciao GLR credo che j Mario sia veramente un ottimo acquisto … Su gabigol non so … Non vorrei illudermi sai li ogni anno sono tutti Ronaldo Neymar e Pelé… Non so io incrocio le dita e spero che abbiamo preso un campione .. Non vorrei che sia pompato come sempre fanno in Brasile … Mi auguro che gli addetti ai lavori hanno visto bene …

  23. Paolo Sabiu // 30 agosto 2016 a 00:13 // Rispondi

    Confesso di non conoscere affatto Gabigol e di essermi accorto di J. Mario solo grazie a qualche prestazione agli Europei. Gli aspetti positivi ci sono: la rosa, almeno sulla carta, si è rinforzata, cosa che francamente non mi sarei aspettato dopo aver udito i rumors dei mesi scorsi. Ammetto anche che mi spiacerebbe privarmi di Brozo; d’altro canto una cessione importante la società è costretta a farla.
    Io spero sempre nell’arrivo di un d.g. con cuore nerazzurro.
    Intanto in bocca al lupo a FdB!

  24. Sono d’accordo sul fatto che bisogna avere pazienza. Il rilancio dell’Inter andrà per le lunghe, ma con due cambi di proprietà di questo tipo non poteva essere altrimenti. Mettiamoci il cuore in pace che la dittatura della Juve sarà di un decennio complessivo, Nel senso che ne vinceranno ancora almeno cinque di seguito. Nel frattempo, spero e auspico che la società sappia finalmente crescere come tale. Dimenticando i tempi morattiani, nel bene e nel male.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili