2016-17 1C: Chievo-Inter 2-0

MARCATORE: Birsa al 4′ e al 36′ s.t.
CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Dainelli, Cesar, Gobbi; Castro (dal 17′ s.t. Rigoni), Radovanovic, Hetemaj; Birsa (dal 41′ s.t. Parigini); Inglese, Meggiorini (dal 31′ s.t. Pellissier). (Seculin, Bressan, Spolli, Gamberini, Sardo, Frey, Costa, Jallow, De Paoli). All. Maran.
INTER (3-4-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Miranda; Candreva (dal 16′ s.t. Perisic), Kondogbia, Medel, Nagatomo; Banega (dal 25′ s.t. Brozovic); Eder (dal 30′ s.t. Palacio), Icardi. (Carrizo, Berni, Melo, Jovetic, Biabiany, Erkin, Santon, Gnoukouri, Yao). All. de Boer.
ARBITRO: Irrati di Pistoia
NOTE: ammoniti D’Ambrosio (I), Meggiorini (C), Kondogbia (I), Medel (I), Radovanovic (C) per gioco scorretto, Brozovic (I), per c.n.r.Due pere a Verona dal più quadrato e meglio preparato Chievo.

Peggior inizio non poteva esserci, ma adesso almeno è calcio coi tre punti ed è lecito arrabbiarsi, non come si faceva già per i risultati di luglio e agosto quando non contava nulla. Come sa bene chi il calcio lo studia, ogni cambio di panchina a stagione avviata 9 volte su 10 porta sempre a scompensi tattici e di preparazione. Figuriamoci un cambio del genere, che è anche una totale inversione di rotta anche come filosofia di gioco e di lavoro: tra Mancini e de Boer c’è un abisso. E’ per questo che speravo che si potesse tener duro con Mancini o meglio che quest’ultimo riponesse certi sciocchi personalismi e tornasse nell’alveo della professionalità. Così non è stato e Mancini ha fatto di tutto per farsi cacciare, perdendosi in musi lunghi e assurdi giochini di potere e purtroppo non si è potuto fare altrimenti. Ora, bisogna recuperare al più presto dal punto di vista fisico prima che sul resto e anche de Boer dovrà essere bravo nel capire che il suo calcio necessita di tempi non proprio brevissimi per essere metabolizzato. Al momento occorre traccheggiare un po’, badando più che mai al sodo. L’Inter vista a Verona non è quella che vedremo nel corso del campionato, perché Nagatomo e Ranocchia, due a caso, non sono qui per essere titolari, ma seconde scelte all’altezza delle prime, che sono comunque di tutto rispetto, l’Inter non può ancora permettersele. Ranocchia in particolare mi pare ormai psicologicamente perso: nel giro di poco più di un anno è passato dall’essere il capitano italiano dell’Inter, salutato in pompa magna dai patrioti del pallone ad essere un difensore che ormai gioca con la paura addosso. In mezzo, pur di recuperarlo alla causa, un prolungamento di contratto e un prestito alla Sampdoria, dove è finito in panca pure lì. Credo che ora sia difficile per lui proseguire ad alto livello. Ogni primo piano ne testimonia la paura. Ha ragione chi dice che le scelte di de Boer siano state piuttosto incomprensibili: la fase difensiva, più a 5 che a 3, nata dalla consapevolezza del proprio ritardo fisico, ha finito per dividere la squadra in due tronconi. A volte vien sa pensare che chi viene all’Inter sia vittima di un improvviso rincoglionimento. Meglio voltar subito pagina e la prima cosa è lavorare sul fondo, ossia sulla corsa, perché questa squadra, per prima cosa, non corre e dopo mezz’ora ha già la lingua a penzoloni. Speriamo che il tempo di qui alla sosta di settembre sia sufficiente, perché anche contro il Palermo non mi aspetto molta brillantezza.
Una nota su Icardi: il contratto non gliel’avrei fatto annusare appena spente le luci dei riflettori accese in estate da Wanda. Avrei aspettato almeno novembre o che arrivasse a quota 10 gol. Che coi tempi che corrono non ci siano in giro molti attaccanti migliori di Icardi è sicuro, ma puntualmente il ragazzo dimostra impietosamente di avere la testa di un ragazzino. Non a caso si è precipitato a twittare l’indiscrezione sul suo imminente rinnovo e pare già seduto sugli allori alla prima  giornata di campionato. Ai 60-70 milioni offerti dal Napoli, solo sui giornali, sono rimasti a crederci ormai pochi allocchi. Icardi, a parole, vuole essere il giocatore più pagato e importante dell’Inter. Lo dimostri coi fatti.

Highlights
16’ Eder da 25 metri Sorrentino devia

17’ In mischia Ranocchia a colpo sicuro, Sorrentino respinge
41’ Da Hetemaj a Meggiorini, di poco fuori
49’ 1-0 Cacciatore da destra per Birsa che infila Handanovic 
66’ Punizione Banega, tutti a vuoto
81’ 2-0 Birsa controlla, rientra sul destro e raddoppia

 

129 Commenti su 2016-17 1C: Chievo-Inter 2-0

  1. Pasquale Somenzi // 22 agosto 2016 a 00:32 // Rispondi

    E’ la prima volta che l’Inter non segna in casa del Chievo ed è la prima volta che il Chievo batte l’Inter con 2 gol di scarto.
    Eguagliato il record negativo alla prima giornata, in cui l’Inter non ha mai perso con 3 gol di scarto, anche se con Gasperini di gol era riuscita a prenderne 4, ma evidentemente Gasperini ha questa tradizione che quando allena una squadra
    nerazzurra alla prima di campionato perde 3-4 (vedi Atalanta-Lazio).
    Solo 2 volte il campionato era cominciato con una sconfitta 0-2, forse indimenticabile lo 0-2 interno col Pescara nel 1987/88, più difficile invece ricordarsi Varese-Inter 2-0 campionato 1974/75.
    Genoa-Lazio-Sassuolo-Chievo sono 4 sconfitte in trasferta consecutive che non capitavano dal campionato 2013/14 (Napoli-Lazio-Genoa-Juventus). Mi viene inevitabile un accostamento. L’esordio in campionato di Mancini come allenatore dell’Inter era stato nel 2004/05 con Chievo – Inter 2-2 e
    Inter-Palermo 1-1, le stesse partite d’esordio di de Boer, che quindi ha già iniziato con un punto in meno…
    Pasquale.

  2. Marco arosio // 22 agosto 2016 a 00:45 // Rispondi

    Leggo e sento cmq spesso le tue opinioni che in questo articolo sono molto vicine alle mie…evito commenti sulla partita e in qualche modo spero rimangano zero anche lunedì.. che dire.. spero che facciano lavorare il mister che lo difendano a spada tratta altrimenti la piazza tra troppo poco ne chiederà la testa… che questa volta progetto non rimanga un inutile parola

  3. Non ho capito il 3-5-2 con prima candreva e poi perisic (sembrava inter fiorentina 1-4)..se il problema è di condizione, con il 4-2-3-1 si occupava meglio il campo..ma tant’è: avremmo perso lo stesso. Anche tenendo Mancini perché non avrebbero corso uguale. Mi auguro abbiano la forza per comprare j.mario e un difensore affidabile

  4. AndreaIbiza // 22 agosto 2016 a 01:27 // Rispondi

    Nell’anno in cui il terzo posto è un obbligo, affidare la squadra a due sole settimane dal via del calcio che conta ad uno che ha esperienza solo nell’eredivisie, mi è sembrata una scelta oggettivamente azzardata e che riflette l’inesperienza e l’incompetenza delle nuove proprietà. Non si poteva fare altrimenti? Più o meno a metà gennaio, tu scrivevi di un Mancini insofferente e che a tua sensazione a fine stagione avrebbe potuto dire bye bye per tornare oltremanica dove ha più ammiratori che detrattori. Questa manica di pirla ha realizzato a metà agosto che la tua sensazione corrispondeva alla realtà? Siamo finiti davvero in buone mani….

    • Mai avrei pensato però ad una tale caduta di stile di Mancini, avviluppato in un giochino di potere senza senso
      GLR

  5. Inter svuotata dal cambio di allentatore. Senza anima e grinta, due qualita’ che dovrebbero essere sempre presenti, si va poco lontano.

  6. La prestazione e’ stata pessima, e il tifoso in me spinge per sfogare la solita litania di imprechi contro la squadra indolente, fatta di uomini senza attributi ecc. Poi però rifletto e onestamente da un lato una preparazione fisica sabotata dalla tournée estiva, dall’altro una preparazione tattica azzerata dal cambio di allenatore, facevano ampiamente mettere in conto un inizio traballante. È il tempo della pazienza e del sangue freddo.

  7. 3-5-2? FDB è impazzito? Allegri prima di cambiare ci ha messo tempo, con interpreti ben diversi. La faccia e l’andata via prima della fine di JZ4, vale ogni commento.
    Su Mancini la penso come te, non vorrei che dovessimo rimpiangerlo.
    Occorre un forte centrale, un forte terzino da affiancare ad Ansaldi, anche lui non fenomeno, poi pensiamo al resto.Tutto a patto di tornare a 4 dietro. Mi sembrava di essere al tempi di Mazzarri, si dice “ma va a da via i ciapp”

  8. Mi sembra una squadra che non abbia fatto una seria preparazione, troppi aerei o preparazione fatta cosi così? Ieri si è visto che ci mancano due terzini almeno un centrocampista bravo e con personalità e un difensore centrale. Non so chi decide in società ma Thoir dice che ne arrivano due Zanetti zero. Non faccio tanti commenti sulla partita perché è la prima del nuovo allenatore che lo hanno scelto 15 giorni fa, con gioco è mentalità nuovo.

  9. Luciano Vasta // 22 agosto 2016 a 05:35 // Rispondi

    Alla fine del primo tempo negli spogliatoi c’era grande soddisfazione: si stava risparmiando sul lavaggio delle magliette e sulle docce dei giocatori.
    In campo hanno davvero solo passeggiato!

  10. Fabio Primo // 22 agosto 2016 a 05:48 // Rispondi

    Come previsto e anche ovvio, l’ allenatore ha preso tutte le scuse del caso per la figuraccia di ieri. Comunque il sangue dalle rape non riuscirà ad estrarlo neanche lui, la mediocrità è quella della scorsa stagione, ci vorrebbero 5-6 acquisti di livello per fare il salto. Deludentissimi i due nuovi, con Candreva responsabile sul primo gol preso (palla persa in attacco). Non scommetto su De Boer fino a fine campionato

  11. Commentare il match non serve a nulla, tanto era prevedibile il risultato. Speriamo che il proseguimento del torneo non si riveli un calvario. Personalmente l’8 coach in 6 anni mi pare un azzardo tale e quale a Stramaccioni. Staremo a vedere cosa ci riserverà la dea Eupalla. Saluti e amiamola sempre.

  12. Handa ha parlato di competizioni estive con mezza squadra, dall’altra parte del mondo…So che tutte le big le fanno però mi domando se questi 3 punti non rischieranno di pesare di più della manciata di milioni che abbiamo preso negli States.

  13. Aggiungo una cosa che ha dato parecchio fastidio: perche’ a fine partita in mix zone si presenta Handanovic e non il nostro capitano a metterci la faccia? Purtroppo aldilà del valore scarso di alcuni giocatori della rosa, mancano i leader a questa squadra, in campo e soprattutto fuori dal campo, uomini veri che ieri sera nello spogliatoio a fine partita avrebbero fatto volare le panchine e magari qualcos’altro. AMALA

  14. Mauro Cozzi // 22 agosto 2016 a 06:36 // Rispondi

    Sconfitta figlia dell’estate schizofrenica in casa Inter.
    Inguardabili e sottoritmo per tutto l’incontro. Più che il campo mi ha preoccupato il dopo. In TV va d’Ambrosio a metterci la faccia, non il pagatissimo capitano, e fa capire che c’è gente che non sa di essere all’Inter. Oltre a far preparazione fisica, tralasciata in estate, Franco dovrà raccogliere cocci, capire che il Den Haag qua non c’è e costruire un gruppo che non c’è.

  15. Fabio Sala // 22 agosto 2016 a 06:36 // Rispondi

    Male la prima è già partita la caccia al colpevole, d’altronde era da mettere in preventivo che si potesse steccare a Verona contro una squadra super collaudata da anni e che in casa si fa sempre rispettare. Se proprio devo trovare un colpevole lo individuo nella società in generale che ha perso tempo in estate coi casi Mancini e Icardi.

  16. La squadra è in evidente ritardo di preparazione causa amichevoli oltreoceano (che nostalgia le amichevoli col Varese). Lo scorso anno tutti a dire che all’Inter mancava un giocatore che sapesse iniziare la manovra, si sono comprati come al solito dei centrocampisti offensivi e il gioco lo imposta sempre Medel. La difesa è la stessa, anzi peggiorata nelle seconde scelte (dallo scarso J.Jesus alla catastrofe Ranocchia) quindi per de boer ci sarà molto da lavorare

  17. E’ ufficiale, l’Inter è in mano a degli sprovveduti (eufemismo): perché solo degli sprovveduti possono mettersi nella situazione di dover iniziare la stagione con Ranocchia titolare (!), dopo tutto quello che abbiamo penato l’anno scorso noi e chi ce l’aveva in prestito. E la squalifica di Murillo non è una scusa. Chiaro che non è solo colpa sua, però…

  18. In America i giocatori si sono allenati “di merda” ed ora ne paghiamo le conseguenze. Il tira e molla tra Mancini e società è durato troppo a lungo, una decisione andava presa prima proprio per evitare queste difficoltà..Christian

  19. Sì concordo come sempre! Icardi a dava ceduto schierando a centravanti un Immobile che non mi pare scarso. Cmq il problema è incapacità atavica di trovare giocatori veri uomini in campo e fuori!

  20. De Boer avrà anche mille alibi però partire con il 352 con Ranocchia e D’Ambrosio e tenerlo per tutta la gara senza mai provare a cambiare qualcosa nonostante la squadra stesse giocando male mi preoccupa. Anche i cambi non mi sono piaciuti. Devi recuperare perché togliere Banega. I giocatori sembravano spaesati non sapevano come stare in campo e cosa fare. Spero che si ritorni subito al 433 o al 4231 per meglio valorizzare i giocatori che abbiamo come Banega Perisic e Candreva.

  21. Umiliante. Undici giocatori che hanno la stessa maglia ma che non giocano da squadra. Come sempre. Quattro fermi nella propria metà campo a far girare la palla (solo una?), fino a quando non la perdono perché pressati. Passaggi sempre indietro perché nessuno corre in avanti. Mai una triangolazione. Un portiere che guarda se i tiri avversari entrano in porta o no. Ranocchia sempre l’unica certezza.

  22. Partita brutta senza idee abbastanza scontata visto gli eventi di questa estate. Siamo l’Inter! Bisognerà avere pazienza ed aspettare che l’allenatore dia una identità a questa squadra e soprattutto carattere. Credo ci sia molto da lavorare e non mi pare di dire una eresia se si dovranno aspettare almeno tre mesi prima di capire dove questa squadra possa arrivare. Mi accontenterei di vedere una squadra che giochi finalmente a calcio. Non facciamoci illusioni sul posto Champions forza Inter

  23. Sconfitta prevedibilissima. La rabbia è che per una volta la società stava ricostruendo bene..converrai..piano piano si stava ricostruendo, si vedevano miglioramenti ogni anno ed innesti intelligenti, con lo stesso allenatore e progetto tecnico. Poi quella frigna del Mancio è sbroccato e ci ha lasciato nella M…e meno male che amava l’Inter e gli interisti…tutta colpa sua…Ora si riparte ancorada zero, anzi come dici tu è il gioco dell’oca…da più indietro…comunque ora forza Frank!

  24. e adesso che Mancini non c’è più di chi è la colpa? Se i titolari si chiamano Ranocchia, D’Ambrosio e Nagatomo dove vuoi andare? Il solito atteggiamento irritante e senza motivazione di una squadra di mercenari senza leader (Icardi?). Se poi il tecnico pensa di fare il fenomeno e ripesca il modulo di Mazzarri (3-5-2) stiamo freschi. Che tristezza la mia Inter

  25. Ranocchia va regalato

  26. Aldo Giuseppe Crotti // 22 agosto 2016 a 07:41 // Rispondi

    Dell’esordio salvo solo la tempistica dei tre cambi avvenuti tra il 61 ed il 75 minuto e non effettuati dal 90. Ero curioso di vedere DeBoer come avrebbe affrontato una provinciale: non pervenuto! La questione che più mi ha irritato è aver visto una preparazione atletica degna di una compagine parrocchiale al cospetto di una delle squadre più vecchie anagraficamente. Nel professionismo tale scempio non è accettabile ed è figlio dello staff tecnico e dirigenziale

  27. Ma c’era Mazzarri in panca con quel 352 e Ranocchia a impostare da dietro (senza Kovacic a far le piroette in mezzo), o era Mancini e in campo c’era una squadra che gli giocava contro, senza voglia, ne grinta, ne stimoli? Non ho capito da dove ha tirato fuori sta difesa a 3 e perchè se l’è portata fino al 90esimo, ma a parte questo in settimana leggi di report d’allenamento a base di torelli (ma ad alta intensità) e calcio tennis e poi tirano fuori la scusa della condizione atletica. Ennesima prova incolore e scadente della squadra, chissà che i metodi cinesi non raddrizzino certi debosciati.

  28. Si paga l’inesperienza ed incompetenza di un management straniero che, dall’alto della sua arroganza, pensa di capire di calcio più di chi ne mastica da anni e con ottimi risultati sia come calciatore che come allenatore (Mancini). Penso che avrebbero dovuto affidarsi ciecamente al Mancio e lasciargli carta bianca anche sul mercato. Adesso ne pagheremo le conseguenze. Prima cosa da fare aldilà del mercato doveva essere la nomina di un management italiano e possibilmente interista.

  29. Sinceramente non sono arrabbiato x la sconfitta.
    Sono le parole di D’Ambrosio che mi preoccupano: “Bisogna capire che questa maglia la vogliono indossare tutti. Non c’è piú l’Inter del Triplete”.
    Riferimento a Icardi e qualcun altro?

  30. Inizia la raccolta dopo la semina estiva: un centravanti (e capitano) senza minuti nelle gambe perchè infortunato quasi tutta estate mentre la moglie twittava, un ex allenatore che ci ha fatto perdere un mese di lavoro estivo ed uno nuovo che fa subito il fenomeno inventandosi una difesa a 3 sempre indigesta (Inter-Fiorentina dello scorso anno no?!), una società di geniacci che alla prima di campionato propina ancora Ranocchia.. ma tranquilli.. mercoledì c’è l’Inter Night a San Siro!

  31. Io credo che al di là di moduli, cambi societari, di allenatori e tutto quello che vuoi questa squadra abbia problemi di base..e le dichiarazioni post di D’Ambrosio e Handanovic lo confermino..zero fame e voglia di vincere sono preoccupanti..tutti fermi ad aspettare palla..senza idee e nella speranza che qualcuno faccia una giocata..9/11 giocano insieme da almeno un anno e non riescono a creare una palla gol? Spero di sbagliarmi, ma la vedo grigia pure questa stagione

  32. Chiaramente De Boer ha molte attenuanti, ma una cosa che non ho proprio capito è la sostituzione di Banega. E poi evidentenente Medel centrale di difesa è impossibile!

  33. credo che ormai è ufficiale Tafazzi è Interista…siamo dei maestri nel farci del male da soli…

  34. Premetto che valutare ora de Boer è da stolti sia per una sola partita sia per (e questa è una colpa ma non sua) il breve tempo avuto, faccio una domanda semiseria: non c’era bisogno di prendere un tecnico che non ha mai allenato in italia, mai giocato in Italia e che non conosce l’italiano per veder giocare l’Inter come schema e gran parte della difesa di mazzariana memoria.

  35. Non si tratta di cambi di filosofia da un allenatore all’altro…Uno che lascia fuori Perisic e ancora non si vuole capire che Medel deve fare il centrale di difesa (come nella sua Nazionale che vince Coppe America e come all’inizio della passata stagione per necessità ma si vinceva e non si prendeva mai gol..) per far giocare ancora Ranocchia…Non si tratta di problemi legati al cambio di filosofia..Ma vuol dire arrivare da Marte, non dalla vicina Olanda!

  36. Alessandro // 22 agosto 2016 a 08:32 // Rispondi

    Manca un organizzazione societaria cambiamo allenatori, giocatori, ha fatto fatica Mancini che conosce l’Inter senza società e ci aspettiamo da De Boer miracoli che non può fare, non conosce neanche il calcio italiano dove le squadre piccole e medie si chiudono tutte e partono in contropiede, sempre Forza Inter ma solo per amore dei colori!

  37. Partita non commentabile; a FDB va dato tempo e credito (anche se ieri, col 352, si è giocato malamente già un bonus). Quello che sconcerta sono le dichiarazioni di D’ambrosio: perchè queste cose non se le dicono nello spogliatoio senza andare a spiattellarle in pubblico? come se non bastassero i danni già fatti in campo.

  38. E’ il modo in cui abbiamo perso a preoccupare. De Boer comincia sbagliando modulo: questa squadra non ha mai digerito la difesa a tre e se ci aggiungiamo Ranocchia in stato confusionale ormai irreversibile difficilmente il risultato poteva essere diverso. Anche la condizione fisica sembra precaria, ma a maggior ragione bisognava essere oltremodo prudenti. Con Mancini non si poteva andare avanti, ma De Boer dovrà lavorare sodo e ci vorrebbe un rinforzo in difesa prima che a centrocampo.

  39. Una pena. Mi permetto solo di osservare/chiedere una cosa: perché i giocatori dell’Inter non corrono mai? Possibile che passino le loro vacanze a resettare ogni straccio di condizione e non possano lavorare anche un poco da soli per non farsi trovare ogni anno imbolsiti e vuoti atleticamente? Eppure sono professionisti, non possono ignorare… Ferie sì ma non sbracate, fatevi trovare appena appena in forma… sarebbe tutto meno difficile… anche per rispetto di noi “poveri” tifosi…

  40. Inutile fare drammi, ma con sano realismo è giusto rendersi conto che stiamo purtroppo ripartendo da zero sulle macerie lasciate da Mancini. Condizione atletica imbarazzante, mentalità inaccettabile ed identità tattica inesistente. Grazie Mancini!

  41. avvio consolante prospettiva di una stagione ricca di soddisfazioni.

  42. Ci vorrà tempo. Troppo. A Natale saremo già 20 punti indietro, e non siamo la Juventus dello scorso anno… Un anno fa tremavo a sentire il nome di De Boer fatto da Thohir più volte. Figurati ora che è davvero su quella panca! OK: con Mancini era finita, ma… non c’era proprio nessun altro? E su Icardi aveva ragione la moglie, altro che ridere!

  43. Ultimamente mi trovo d’accordo su ogni cosa che dice…inizio a preoccuparmi 😉

  44. Il problema-chiave è la preparazione fisica; si vocifera che non ci si allenasse con il Mancio, e il cambio in panca non aiuta. Ci vorrà tempo e pazienza. Se poi ci mettiamo a fare i fenomeni inventandoci difese a 3 mettendo fuori posizione mezza squadra e chiedendo ruoli di corsa a Candreva e Banega, che non hanno autonomia e brillantezza, allora ce le andiamo anche a cercare.
    Ciò detto, aspettiamo perlomeno fine settembre per capire l’effetto di De Boer.
    Saluti

  45. Non sono del tutto convinto che si tratti solo di un problema fisico ma di grosse lacune in mezzo al campo e in difesa (soprattutto sugli esterni di difesa). Medel per struttura fisica e piedi (imbarazzanti) non può essere il regista di questa squadra (personalmente lo arretrerei a fianco di Miranda) e Kondogbia proprio non riesce a far vedere qualcosa di buono. Dietro si salva il solo Miranda e sulle fasce il solo Ansaldi che però ahimè è già fermo ai box. Urgono rinforzi!

  46. L’inizio di una stagione è sempre insidioso. Quest’anno poi ci siamo complicati la vita con mugugni, ribaltoni e preparazione fisica approssimativa. Premesso che oltre al cambio dell’allenatore da te citato, anche il cambio societario non è mai indolore, credo che ora De Boer debba essere sostenuto da tutto l’ambiente. Sbaglierà pure lui ci mancherebbe, gli servirà tempo. Spero che sia bravo ad adattare le sue idee al materiale umano che ha al momento, piuttosto che rincorrere un’utopia di gioco

    • …dái, almeno tre tocchi di palla per effetture uno stop, ..ogni volta?! ….e non parlo di tecnica, si posiziona con il corpo, “non sa ricevere il passaggio” (cit.)

  47. Con un’estate così il rischio di partire male era altissimo. De Boer non è ovviamente il responsabile di questa cosa ma lo sono la dirigenza nerazzurra (Presidente ed AD) e Mancini che hanno passato l’estate a litigare invece di pensare a fare una preparazione decente.
    Ora si spera di arrivare ad un assetto di squadra il più velocemente possibile; altrimenti il rischio è che le altre squadre scappino.
    Sperem.

  48. L’impressione ieri sera è che Chievo fosse più fresco e reattivo, più pronto atleticamente mentre l’Inter potrebbe anche aver risentito di una preparazione atletica diversa, con giocatori ancora lontano da una migliore condizione.
    Forse anche per questo, la circolazione della palla era lenta, a più tocchi, con Kondogbia che tende ad avvitarsi su se stesso, per liberarsi della marcatura, prima di avviare l’azione e Medel che raramente ieri ha giocato a due tocchi.

  49. Gianluigi di Guglielmo // 22 agosto 2016 a 10:15 // Rispondi

    Che pena!!!

  50. Vorrei esprimere sensazioni e certezze sulla partita.
    1) la condizione fisica è disastrosa (certezza)
    2) Kondo, Icardi e Medel (mi fermo ai più importanti) vanno bene più per Trapattoni che per De Boer (sensazione)
    3) La difesa è quella dell’anno scorso (certezza) scarsa come l’anno scorso (certezza) e ancora più scarsa con Ranocchia (ultracertezza)
    4) moriremo con Nagatomo terzino (certezza)
    5) dopo l’1 a zero ho lasciato (certezza) perchè mi aspettavo il raddoppio(sensazione)5)Dobbiamo avere pazienza (certezza)

  51. proprio non capisco: uno arriva da 10 giorni in un nuovo campionato, deve prendere confidenza con l’ambiente e giocatori, la squadra sembra non aver fatto la preparazione estiva e invece di farli giocare con il modulo di sempre, ognuno nel suo ruolo, cambia tutto? se voleva fare il fenomeno non gli è andata bene.

  52. meglio dimenticare la partita di ieri, sono perfettamente d’accordo con te riguardo Icardi, speravo tanto andasse al Napoli con la sua raffinatissima, elegante e signorile moglie, cappero la società inter dovrebbe imporre un minimo di stile.
    Certo che vedere ancora Ranocchia!
    Speriamo che aver perso la prima partita porti fortuna e che De Boer lavori almeno per 2/3 anni.
    Complimenti per i tuoi editoriali, mai scontati, W Inter
    Flavio da Desenzano

  53. Jack Berga // 22 agosto 2016 a 10:43 // Rispondi

    Forse, non è stata proprio azzeccata la decisione di scegliere questo tipo di allenatore, con una sua idea di calcio e zero esperienza in Italia.
    La mia speranza è che ieri sera abbia stravolto tutto (schemi e giocatori fuori ruolo) per provare a “vincerla lui”, per fare l’inizio col botto.
    Fosse uno di quegli allenatori ostinati e poco elastici, qualcuno dovrebbe dire alla società che hanno scelto l’uomo sbagliato o, meglio, la piazza sbagliata…

  54. non hai idea di quanti interisti gia’ stanno chiedendo la testa di De Boer…Pazzesco, critichiamo la dirigenza e poi siamo i primi. io penso che prima di due mesi non vedremo differenze con l’inter dello scorso anno. Ieri non si e’ visto nulla di FDB: niente riconquista immediata della palla, niente difesa alta, niente movimento né schemi. Solo lentezza e confusione, ma ci aspettavamo altro? il chievo ci da due per perche’ gioca cosi da 3 anni

    • Ho idea eccome: seguo l’Inter da 30 anni e certa gente non l’ho mai filata a prescindere. Siete voi che vi suggestionate a vicenda…di pallone parlano tutti, di calcio in pochi…
      GLR

      • Roberto Leone // 22 agosto 2016 a 13:34 // Rispondi

        Beh. Sono daccordo. Però se parliamo di calcio e non di pallone non dovremo parlare mai di Ranocchia…….. ( che col calcio non c’entra niente)…

    • E’ evidente che il malcontento verso De Boer non sia rivolto a lui personalmente bensì alla sua “figura”, a ciò che rappresenta agli occhi dei tifosi: l’ennesima scelta sbagliata (d’accordo, sostituiamo Mancini a due settimane dall’inizio del campionato, ma perché con uno che il calcio italiano non l’ha mai visto né conosciuto?) dell’ennesima società incompetente.

  55. Non interessano i 3 punti persi e nemmeno le scelte sbagliate, secondo me, di De Boer,per quello abbiamo tempo! Mi interessa non fossilizzarsi sull’alibi della preparazione e della buonuscita del Mancio perché ciò che è uscito nelle interviste postpartita è un campanello che non va sottovalutato, sia per le parole di chi ha parlato sia per chi ha scelto di non fare interviste. Comunque preparazione imbarazzante? Poi guardi il calendario degli allenamenti e ti chiedi se non sia una scusa!

  56. Ranocchia destabilizzerebbe qualsiasi reparto difensivo: sempre allarmato, fuori tempo, scoordinato, senza geometrie, risulta pericoloso per l’intera squadra. Possibile che non abbiamo un sostituto decente da pescare dalla primavera o da una qualsiasi squadra delle serie minori?

  57. son tre anni che facciam possesso palla, De Boer è in questo senso il tecnico ideale, ho visto disciplina tattica, densità a centrocampo ma estrema lentezza e poca finalizzazione. Nel secondo tempo è subentrato il calo fisico, resto fiducioso, secondo me vedremo una bella Inter a breve.

  58. sono molto deluso da De Boer non per la sconfitta, ma perché non ha avuto il coraggio di schierare il suo modulo; magari avremmo perso lo stesso, ma almeno vorremmo cominciare a vedere una identità di gioco: è chiaro che ha sacrificato la sua ideologia al Dio risultato.
    Mi sa che ci aspetta un altro anno di transizione…

  59. DeBoer che si inventa una mazzariana difesa a 3 (con l’Ajax non l’ha mai fatto), Banega spaesato in mezzo al campo, Candreva sottotono, Ranocchia che ne combina più di Bertoldo e Medel che non verticalizza mai e il gioco è fatto, ma prima di tutto occorre ritrovare la squadra sul piano atletico. Buon lavoro Frank

  60. Francamente non ho nulla da dire a FDB e non mi sento assolutamente di condannarlo (capirai, è qui da due settimane).
    3 sono le cose che mi hanno lasciato allibito:
    1) preparazione atletica INESISTENTE, certamente non colpa di FDB;
    2) le dichiarazioni allucinanti di D’Ambrosio (davvero da giocatore mediocre senza fame)
    3) la presenza, ancora nel 2016, di gente come Nagatomo, D’Ambrosio e Ranocchia in campo. BASTA! CON QUESTI GIOCATORI SCARSI NON SI VA DA NESSUNA PARTE.

  61. Cambiano gli allenatori, la società e i giocatori…ma certe figure di M**** non passano mai…che schifo!

  62. andrea montrasio // 22 agosto 2016 a 11:57 // Rispondi

    Non mi e piaciuto l atteggiamento dei giocatori, troppo molli. Su De Boer va lasciato lavorare in pace e tranquillità con il sostegno di tutti noi tifosi

  63. Sei molto generoso col capitano. Ma che ci vuoi fare, solo l’inter non ha monetizzato 60 mln di euro per un calciatore con questi limiti.
    Mancini come ti avevo scritto e come hai giustamente sottolineato tu, aveva rotto i coglioni a tutti ormai.. Purtroppo l’onda lunga del suo non-gioco si è notata anche ieri . Dimenticavo: condizione fisica da dilettanti vero ciuffo?..
    W inter

    • I 60 milioni, ribadisco, continuate a pensare che non fossero solo sui giornali. Boccaloni, come al solito!
      GLR

  64. Alberto C. // 22 agosto 2016 a 12:16 // Rispondi

    Da commentare il 63% di possesso-palla: cioè 150 passaggi orizzontali-arretrati nella nostra metà campo, aspettando che il Chievo si sistemasse per benino e chiudesse tutti gli spazi per poi ripartire rapidissimo ed arrivare come niente nella nostra area.
    Spero che De Boer dia tono, rapidità e carica agonistica alle belle statuine in campo. Fra quelli in campo, lo prego in ginocchio di non includere il povero Ranocchia, sempre più spaesato e pericoloso per noi.

  65. Concordo con la tua analisi, ci vuole pazienza, perchè questi “scossoni” (cambio dei vertici societari e allenatore) necessitano di tempo per essere assimilati. In particolare la filosofia di De Boer, che a me piace, richiederà un periodo di metabolizzazione lungo. Detto questo, ad agosto ero ad Oslo in vacanza e vedere i sei gol presi contro il Tottenham mi ha fatto incazzare parecchio, anche se in amichevole!

  66. Poco da aggiungere alla tua lucida disamina. Condivido il tuo pensiero su Icardi e aggiungo che vedere il Brozovic indolente di ieri sera mi ha fatto girare le scatole: ma chi sei? Non ero ottimista prima e non lo sono ora. Troppa confusione e soprattutto non vedo il progetto.
    Amala comunque

  67. Il calcio sa essere giusto e mai come questa volta la sconfitta era prevedibile perché ovvia conseguenza di tutto quello che è avvenuto negli ultimi mesi, anzi direi in tutto il 2016!
    Leggo che i soliti idioti, che iniziano già a puntare l’allenatore, sono in servizio permanente (e parlo della stampa di parte, non dei tifosi che al massimo poi ci andranno dietro se i risultati continueranno a non arrivare)!
    De Boer è stato chiaro: gli servono 4 mesi di tempo, nel frattempo saremo questi!!! AMEN

  68. una parola descrive l’attuale stato della squadra: tempo. Tempo da dare a De Boer (che personalmente gradisco molto) per trasmettere il suo gioco e farlo apprendere e tempo che non hanno (o dovrebbero avere) più alcuni giocatori. Allenatore o meno certe scene in campo non sono da vedersi.

  69. Ringraziamo Mancini e la sua fantastica preparazione. Ci vorrà tempo, molto tempo, per vedere una squadra fisicamente pronta!

  70. Massimiliano // 22 agosto 2016 a 13:07 // Rispondi

    Sono 3 anni che questa squadra ha gli stessi difetti strutturali ma continuiamo ogni sessione di mercato a fare gli stessi errori. Geniale l’idea della tournée in Usa per raccattare qualche milione a scapito della preparazione per non parlare dell’ esonero di Mancini che anche i sassi avevano capito andasse fatto a giugno. Il dilettantismo di questa società ha ormai raggiunto livelli quasi celestiali e ancora ne dobbiamo vedere ….

  71. Non voglio commentare l’aspetto tattico perché non era possibile pretendere nulla di più dal nuovo allenatore in così poco tempo, però vorrei spendere una parola su quello che è una costante dal 2011/12 in avanti: siamo incredibilmente lenti, impacciati nella corsa, mai un movimento senza palla. Sono cambiati diversi giocatori, allenatori e persino proprietà, però questa difficoltà non è mai stata risolta.

  72. Alessandro // 22 agosto 2016 a 13:39 // Rispondi

    Eccezion fatta per Candreva in ritardo di condizione e per un confusissimo Banega, la squadra è la stessa dell’anno scorso. Peraltro, reduce da una preparazione estiva ai limiti della legalità. Facile parlare dopo, ma mi aspettavo una prestazione del genere. Non che ci stia, mi girano le palle al quadrato, ma questo contempla il recente passato. Auguro a Frank di ottenere il meglio in tempi brevi.

  73. credo che de Boer abbia semplicemente cercato di limitare i danni e non possa essere criticato per la gara col Chievo.
    Si è trovato con una squadra non preparata fisicamente e quindi non in grado di applicare il suo pressing alto.
    Costretto a schierare Ranocchia non potendo/volendo levare Medel dal centrocampo se no a metacampo a far filtro chi ci andava? Brozovic? incazzato e svogliato? Banega può poco se i compagni non corrono e non possono farlo se fuori condizione.

  74. Paolo Sabiu // 22 agosto 2016 a 13:48 // Rispondi

    Per vedere in campo qualcosa che rispecchi la sua visione di gioco, presumo, ci vorranno almeno tre mesi (fermo restando che non capitino infortuni importanti), vista la tempistica delle ultime scelte societarie.
    Resta il fatto che ciò che al momento mi preoccupa di più è la totale assenza di personaggi vicini col cuore all’Inter nei ruoli chiave della dirigenza nerazzurra. Anzi, “neroblugialla”, ahimè!…
    Staremo a vedere.

  75. Gianfranco // 22 agosto 2016 a 13:52 // Rispondi

    Ma secondo voi è solo questione di Mancini e della sua preparazione? Ma abbiamo a che fare con i bambini? Se uno vuole correre di più o fermarsi a tirare in porta, non penso debba chiedere il permesso! Questi sono proprio scarsi e smidollati. Ma l’anno scorso quanti gol abbiamo fatto da lontano? e su punizione? Icardi l’ho detto mille volte che non è il giocatore giusto per questa squadra, che invece ha bisogno di un attaccante forte con personalità e non di un “ragazzino”.

  76. Certo che finché si parla della preparazione fisica dando la colpa a Mancini, o agli errori di Ranocchia (tra i meno peggio ieri) e al contratto di Icardi etc, non facciamo altro che dare alibi a tutti gli altri. La Storia ci dice che Mancio ha dimostrato coi fatti in carriera di essere un Maestro di calcio, così come la storia recente ci dice che Thohir e Bolingbroke calcisticamente parlando, fino ad ora sono stati dei somari. Ne vogliamo parlare? FDB sa il fatto suo, ma senza società forte…

  77. Senza scomodare I fenomeni, come ieri sera il buon D’Ambrosio ha definito Maicon, Zanetti, mi basterebbero Zé Maria, Maxwell e Materazzi, con Miranda. Purtroppo cerchiamo attaccanti e cemtrocampisti, ma i nostri attuali esterni bassi sono da squadra medio bassa, delle buone riserve di una squadra che fa la champions. Non sono un tecnico, ma per una squadra che vuole comandare il gioco quelli sono ruoli, a mio parere, fondamentali perche’ danno inizio all’azione.

  78. Scusate, è colpa di Mancini essere andati in America a fare un torneo “idiota”? La verità è che Mancini è stata una scelta di Moratti, non di Thohir, il quale alla fine è riuscito a mandarlo via. Il procuratore di FDB è lo stesso con cui ha litigato il Mancio in Premier per Tevez. Fate voi i conti. Inoltre non capisco come dei veri tifosi possano essere contenti del l’allontanamento di un allenatore a 10 giorni dal campionato. Questi sono i risultati e vedrete che potranno essere anche peggiori.

  79. Spero FDB possa fare un buon lavoro ma sento dire in giro ancora prima della prima partita il nome di Simoene. Ma smettetela. Date tempo. Per fare un progetto ci vogliono almeno due anni, e non uno e mezzo come dato al Mancio. Questo doveva essere l’anno della verità. Ora FDB sembra già una mozzarella con scadenza maggio 2017. Per vincere ci vuole una buona squadra, e penso che noi la abbiamo, un buon allenatore, quello di prima lo era, il nuovo non saprei, e una società che non abbiamo.

  80. Cmq se molti giocatori buoni sono venuti all’Inter questo è dovuto a Mancini. Se molti giocatori si sono rivalutati, questo è grazie a Mancini. È chiaro anche lui ha fatto errori, forse anche troppi, ma alla fine era lui a metterci la faccia. Forse ci manca una figura come Oriali…ora spero che non ci si accanisci su FDB. Pur non condividendo l’esonero ora sto con Lui e mi farebbe piacere sentir parlare di un progetto di 3 anni. Altrimenti sono altri due anni buttati via.

  81. Ma quanto si allenano? In una settimana troppe mezze giornate libere. poi in campo non corrono e ti credo.

  82. Sono molto infastidito nel leggere che ci vorranno alcuni mesi prima di vedere l’Inter di De Boer. Nel frattempo gli altri saranno irraggiungibili. Speriamo nella EL. Certo che la forma fisica è veramente scadente.

  83. Non sono così pessimista, soprattutto considerando che siamo ad Agosto che le prime due/tre partite sono sempre molto particolari. Ricordo partenze fantastiche e stagioni fallimentari (l’anno scorso per esempio) e all’opposto prime giornate negative (con Mourinho due volte 1-1). Inoltre non penso che vinceranno tutti a Chievo, massimo due/tre squadre in tutto il campionato come l’anno scorso.

  84. Onestamente non mi aspettavo granché da questa prima partita di FdB: non parte nelle migliori condizioni per far bene da subito, quindi è opportuno avere pazienza in queste prime uscite.
    Come allenatore lo conosco pochissimo e non do giudizi, spero solo che sappia farsi rispettare dai giocatori e metta loro un po’ di pressione: ultimamente all’Inter mi sembravano tutti troppo rilassati e ora ci vuole una guida autorevole per rimettere insieme il gruppo e farlo trottare per bene!

  85. Ok, l’allenatore è qui da solo 10 giorni e non si può mettere certo sul banco degli imputati… ma se io non ho tempo di fare il mio gioco, non vado a schierare il 352 senza averlo mai veramente provato, con la giustificazione Candreva ed Eder l’hanno fatto in nazionale (spero che sia una frottola) vado a schierare un onesto e solido 442 compro gli spazi dove non posso arrivare con i movimenti.
    Detto questo non prendiamoci in giro gli ingredienti sono questi…

  86. Su Icardi.
    Legittime le sue richieste, i modi potevano essere piu’ eleganti, ma i due non mi sembrano persone “eleganti”. Passi. Ieri mi sembra si sia sbattuto il giusto.
    Su De Boer.
    Ieri sembrava palese che il modulo a 3 dietro bloccasse il gioco sulle fasce e di conseguenza un estenuante possesso palloso.
    Ma non sono un tecnico quindi niente sentenze. Questo e’ il tempo delle prove e dei piccoli fallimenti o successi.
    Orgoglio Inter,avanti e crederci.

  87. Ma vi sembra normale che venga scelto un allenatore da un presidente che non capisce di calcio e che tra qualche mese andrà via? Chi comanda all’ Inter? Dove sono i dirigenti che dovrebbero gestire la situazione nei momenti di difficoltà?
    Ma se era così necessario cambiare a 10gg dal campionato, non era meglio andare sull’ usato sicuro? D’ambrosio centrale e Candreva laterale a coprire tutta la fascia non l’avrebbe fatto neanche Gasperini
    Non si pretende Mou ma almeno uno con logica.

  88. Roberto Scibetta // 22 agosto 2016 a 17:49 // Rispondi

    ok, Mancini aveva “tirato troppo la corda”.
    Però mandarlo via a 10 gg dall’inizio del campionato, dopo avergli fatto costruire la squadra ed il pre-campionato, è stato uno stupido suicidio.
    In più abbiamo preso un signore, forse bravissimo, ma che: non conosce l’ambiente, non conosce il campionato italiano e neppure la lingua. La stagione è persa, e speriamo solo quella! Se FdB nel ritorno non si dimostra all’altezza, a fine stagione si ricomincia da zero …

  89. la partita col Chievo evidenzia alcuni limiti di questa squadra: quando l’avversario si chiude con 11 uomini dietro la linea della palla o hai un giro-palla veloce o hai chi salta l’uomo e crea la superiorità numerica. In più l’assenza di Murillo ha portato FDB alla difesa a 3 (la difesa a 4 con Ranocchia sarebbe stata ancora peggio). Penso e spero che col Palermo si tornerà con la difesa a 4 e Perisic titolare. Da ieri è confermato che Kondo e Medel sono tra loro incompatibil

  90. Cominciare l’azione dai piedi per povero Medel è un suicidio a prescindere dal fatto che ci sia in panchina mancio, de boer o José. 61 tocchi palla in tutta la gara di medel, non voglio dire che sia tutta colpa sua, anzi. Dico solo…è possibile che negli ultimi 2 anni nessun addetto si sia accorto che ci vuole un centrocampista “intelligente” in mezzo al campo?

  91. Ci stanno rompendo il giocattolo. Il giocattolo più bello che abbiamo sin da piccoli: l’Inter.
    Non ho mai visto un’azienda seria che si fa ricattare dai suoi dipendenti. All’inter sta succedendo questo. E’ l’inizio della fine se non si interviene.
    Possiamo parlare tutto il giorno di tattica, tecnica e piedi storti, ma il problema è in società

  92. Bel biglietto da visita di Suning: non abbiamo bisogno di vendere Icardi, anzi rinnoviamogli subito il contratto e mettiamo ancora a disposizione a FdB come prima riserva da centrale Ranocchia, noi siamo occupati a prendere Joao Mario e Gabigol.
    Riguardo a Medel di nuovo a centrocampo, incomincio a credere che sia lui a chiedere di giocare in mezzo…boh!

  93. alessandro // 22 agosto 2016 a 21:09 // Rispondi

    Manca un manager italiano che abbia pieni poteri nell’ambito delle strategie della proprietà. Uno che risponda dei risultati sportivi ed economici e che agli occhi dei giocatori sia quello che comanda. Quello che per capirci avrebbe chiamato Icardi moglie e gli avrebbe detto ora il tuo assistito sta in tribuna 4 mesi, se vuole andare 60 milioni cash solo estero. Anche altre squadre hanno fatto tournée all’ estero, ma forse avevano allenatore che non passava il tempo a tenere il broncio.

  94. La cosa inquietante è come possa un allenatore che si definisce tale a preparare una partita così, non ha azzeccato una scelta, inserisce Ranocchia decisamente non in un periodo di grazia, fa giocare a 3 una difesa che non lo ha mai fatto quello che è ancora peggio neanche il suo Ajax giocava a 3, ma ancora peggio sbaglia formazione e non riesce ad azzeccare un cambio. Tutti gli altri discorsi sono insensati se hai un completo incompetente in panchina…e non venite a dirmi che in Olanda…..

  95. Dulcis in fundo! Il tifoso che recrimina sulla partenza di coutinho decisivo nelle tante vittorie del Liverpool di questi anni… !

  96. Le condizione fisica è un problema….ma non solo nostro, eppure…Non butto addosso la croce a de Boer, ma spero non sia il classico tecnico dai ” colpi di genio”….ne è appena andato via uno (Santon titolare nel derby chi se lo scorda?)…vorrei un tecnico ” normale” ..tutto qui..

  97. Di solito ad un cambio di allenatore corrisponde una reazione dei giocatori positiva, quanto meno in termini di grinta e voglia di dimostrare al nuovo “capo” le proprie qualità…..ecco, mi aspettavo solo questo…non il bel gioco, non caterve di gol, nessun miracolo, ma solo un po’ di attributi in più, che purtroppo ancora una volta sono stati ben nascosti dentro le mutande….adesso occorre recuperare la condizione fisica e un minimo di covinzione, più avanti (forse) anche un po’ di gioco…

  98. Lasciamo stare Mancini, oramai appartiene al passato. Su De Boer non voglio dire nulla, apprezzo la sua sincerità quando afferma che per vedere la squadra giocare il suo calcio serviranno 3 o 4 mesi. Non abbiamo tutto questo tempo e lui lo sa, servirà molto lavoro, impegno da parte di tutti e molta molta pazienza. Auguriamoci arrivino almeno un paio di giocatori fra centrocampo e difesa, i nomi ormai si conoscono. Guardiamo avanti, un grosso in bocca al lupo Frank e sempre forza Inter.

  99. lorenzo sinapi // 22 agosto 2016 a 23:30 // Rispondi

    veramente un esordio orrendo sotto tutti i punti di vista…. fisico innanzitutto, poi tattico e tecnico.. l’unica colpa che dò all’allenatore è non aver capito alla fine del primo tempo che tirava vento di tempesta e che bisognava mettersi il cappotto mettendo 11 uomini dietro la linea della palla inserendo un contropiedista come perisic al posto di icardi e giocando con Eder unica punta. in certi casi viva i “minestrari”…io non mi vergogno…..

  100. Il modello Aiax è noto come filosofia di gioco e “sforna talenti” con allenatori aziendalisti che lavorano su una rosa indottrinata dai pulcini alla prima squadra. Temo che giocando pure il giovedi in EL tra 3/4 mesi saremo nella casella di destra. Stima per DeBoer ma non c’azzecca proprio nulla (ancor meno di Gasperini!!!) ma in tutto questo Ausilio dov’era??? Mi si sta impippando anche l’unico salvabile?

  101. Certo che sentire qualcuno già deluso da De Boer mi fa pensare che il sole di agosto fa più danni della grandine!
    La partita di domenica e’ stata oggettivamente orribile ma sperare che il nuovo allenatore in una settimana desse la sua impronta é follia!
    É solo la prima giornata…dopotutto Juve e Napoli se non ricordo male l’anno avevano iniziato anche peggio!

  102. Fino allo scorso giugno l’Inter era una società organizzata: Thohir amministra, Bolingbroke (ex cirque du soleil e muppet show) organizza, e Mancini dirige la parte tecnica. All’Inter c’è un vuoto enorme, FDB è solo un allenatore, e se anche solo per sfiga ci vanno male le prox 3 partite verrà bollato come incompetente. Ho sentito con le mie orecchie non più tardi di 2 mesi fa Mancini dire che non bisognava illudere i tifosi. Forse avrà sbroccato il Mancio, ma è intellettualmente onesto.

  103. CALZONI LEONARDO // 23 agosto 2016 a 11:17 // Rispondi

    il nostro slogan e’ AMALA…ma forse sarebbe il caso di cambiarlo in RISPETTALA…domenica quelle MEGAPIPPE che sono scese in campo a Verona hanno umiliato e disonorato la nostra maglia…vergonosi altezzosi e FINTI…il signor ICARDI invece che rompere i cojoni con il rinnovo del contratto sarebbe meglio che impari a correre ad impegnarsi e a lottare…non mi ricordo un pallone toccato da questo fenomeno da baraccone…caro DE BOER ti compatisco aver a che fare con questi SCARSIIIIIII

  104. All’Inter passano giocatori e mister, ultimamente pure proprietari, ma cone società ed organizzazione siamo sempre ridicoli ed allo sbando.
    Tournée estive passate in aereo per delle briciole al cospetto dei danè di cui (si dice) disponga Suning. Poi il cambio di mister a 2 settimane? Manco Moratti e Zamparini! Sarà un’annata alla Gasperini. Me lo sento. Musi lunghi e gente scontenta con valigie sempre pronte e poca professionalità percepita. Sono sconfortato.

  105. diciamo che la società ce l’ha messa tutta per partire male la stagione, non conosco FDB e quindi non mi sbilancio su di lui, mi sembra molto lontano dal calcio italiano e quindi spero non si debba incappare in un’altra stagione fallimentare.
    La rosa per fare bene c’è, io avrei preso gente più valida perché il titolare non può e non deve essere Nagatomo, e il solo Ansaldi non basta. Ci serve un difensore centrale e un centrocampista…
    Enzo

  106. Via DeBoer, incapace. Voglio Leonardo. E poi voglio Bielsa. Ma in fondo Bielsa non mi pare un granché, e se mi fa uno 0-0 chi prendiamo dopo? Ci vuole Guardiola, punto. Solo così potremo tornare a vincere! Però.. boh.. e se poi mi pareggia a Siena, che facciamo, non lo mandiamo via per prendere Sousa? Però quel Paulo Sousa.. non è che mi convinca.. Ecco, Mourinho! Trovato, impossibile che fallisca. Josè è Josè! Il nostro mitico unico Special One! Certo che le minestre riscaldate… Sparatemi -_-

  107. Io sono rimasto esterefatto per la difesa a 3.
    Questo è una vita che gioca col 433, vai avanti al limite con il modulo adottato da Mancini. Se questi non sono in condizione e in più gli cambi modulo di gioco cosa puoi aspettarti? Incomprensibile…
    E io che pensavo che finalmente si finiva con le “ciuffate” e i colpi di genio in panca

  108. Marco da Vancouver // 23 agosto 2016 a 18:19 // Rispondi

    Secondo me FDB era in confusione e non ha capito bene quello che è successo prima, durante e dopo. Vivo all’estero e capisco l’inglese. Ho ascoltato la sue dichiarazioni nel dopo partita (e non quella che il traduttore diceva) e ho avuto difficoltà a capire quello che diceva e a trovare un nesso logico. Spero che si riprenda presto.
    P.S. la prossima volta vieni in vacanza a Vancouver ch’e’ uno spettacolo!

    • Conosco bene Vancouver. Una decina di anni fa ho fatto un bel giro in British Columbia tra Vancouver, Victoria, Tofino, Nanaimo, ecc.
      GLR

  109. Claudio Fusco // 23 agosto 2016 a 20:10 // Rispondi

    La coppia centrale titolare della difesa è Miranda e Murillo. Chi è più soggetto a cartellini e squalifiche? Murillo. Ergo, se devo pensare ad un sostituto per la stagione, calcolando che farà quasi sempre coppia con Miranda, mi serve un giocatore rapido e non un paracarro più lento del brasiliano.

  110. Non si possono cercare facili alibi (poco tempo, preparazione fisica), non si possono chiedere 3 o 4 mesi per vedere l’Inter. In questa prima partita sono stati fatti gravi errori da non ripetere: difesa a 3; Ranocchia centrale quando hai Medel; inconcepibile esclusione di Perisic; sostituzione di Banega che ti può cambiare la partita. Spero che De Boer si sia reso conto che gli allenatori italiani tatticamente sono tra i migliori e quindi non si possono commettere errori. Servono 2 acquisti

  111. Domenica da tifoso, mi sono vergognato; non tanto per aver perso, quanto per il modo. OK, tutti hanno attenuanti: preparazione fatta in aereo, coach appena arrivato, ma come fanno 11 professionisti a tenere per 90 min un atteggiamento simile? Candreva continuava a sbracciarsi inutilmente!e De Boer…se hai Miranda Perisic, Icardi, Candreva, Banega cosa vai cercando soprattutto per la 1^ partita se non un 4-3-3?

  112. ma a tutti quelli che criticano De Boer non sarà venuto in mente che se decide di giocare con la difesa a 3 un allenatore che ha sempre basato le sue squadre sulla difesa a 4 avrà avuto motivo più che valido? o dobbiamo pensare che si sia improvvisamente rinco****? i giocatori li vede e, non essendo un kamikaze che vuole farsi cacciare, avrà deciso per una condotta più pragmatica. Paradossalmente questo aspetto di apertura che evita inutili dogmatismi potrebbe essere un valore aggiunto no?

    • Purché non sconfini nella voglia di stupire ad ogni costo, altrimenti diventa protervia, ma non mi sembra questo il caso.
      GLR

  113. RobertinoT // 24 agosto 2016 a 19:10 // Rispondi

    Mi ha lasciato stupefatto l’immobilità dei nostri calciatori in campo e le successive dichiarazioni del nostro nuovo allenatore riguardo la preparazione atletica, mi chiedo: dei professionisti non investono del loro tempo personale per mantenere una più che accettabile condizione fisica sempre? Molti sportivi lo fanno ma, evidentemente, i calciatori che vengono comprati dall’inter no.

    • Pochissimi lo fanno: Zanetti era uno di questi. Basti pensare a come è tornato dalle vacanze lo stesso Higuain, che è poi di un altro pianeta per carità…
      GLR

  114. Ragazzi mi sia permessa una battuta simpatica: il mercato non è ancora finito perché non compriamo Birsa? Questo accantonato dal Milan contro di noi, guarda caso, sembrava Pelé. Ma possibile che abbiamo il potere di far risuscitare tutti ? Meglio di Gesù con Lazzaro!!! Gli scorsi anni con Jesus e Ranocchia abbiamo perso un tir di punti. Quante papere!!!

    • Battuta per battuta: avresti pensato a Birsa una settimana fa? Ovviamente no. Questo accade perché si basano i propri giudizi sempre e solo sull’ultima partita.
      GLR

  115. Lasciamo tare la sconfitta di domenica ci possono essere le attenuanti ad un allenatore nuovo, l’unica cosa che faccio dopo i preliminari di champions, con l’eliminazione dell’ajax, ex squadra di De Beor, quanto vale questo allenatore? E’ vero bisogna dargli 2-3 mesi ma dei dubbi li ho il modello Ajax in Italia non so se funziona, sinceramente Mancini si era autoescluso e andava forse cambiato pero boh!! comunque speriamo in bene! Vorrei vedere qualche bella partita ogni tanto!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili