Bayern – Inter 4-1

Prendere 4 gol in mezz’ora soprattutto per come si sono presi vuol dire non averci messo nemmeno la voglia di non fare figure di merda. La tesi dei giocatori demotivati per colpa di Mancini a sua volta demotivato per colpa della società fa a pugni col concetto di professionalità. Il calcio di luglio conta poco, la squadra è incompleta e a ranghi ridotti han fatto 3 partite in sei giorni da una parte all’altra dell’America, tutto vero, ma lo spirito non mi è per niente piaciuto. Ranocchia che senza ostacoli liscia un pallone dopo un minuto e allarga le braccia davanti a Handanovic che lo guarda basìto è stato solo il primo di una lunga serie di momenti senza ardore. E, sapendo il tema del mese, è anche per questo che io al momento 4 milioni a Mancini per starsene sul divano di casa sua a spese dell’Inter fino al giugno 2017 non voglio darglieli. Quindi si va avanti e si lavora. Quando cominceranno le partite ufficiali mi porrò il problema. Vediamo ora dopo una figuraccia come quella col Bayern come si comporteranno i cinesi: non credo possano fare gesti eclatanti, non li conosco, nessuno li conosce, ma intanto stanno prendendo appunti e quando qualcuno si farà vivo per chiedere qualcosa sapranno ricordarsi anche di questo. C’è da dire solo che rimpiango i temi in cui si faceva una preparazione ben diversa, quella che qualsiasi preparatore atletico fin dai dilettanti conosce. Si carica per gradi. Una volta si cominciava con la squadra valligiana di turno e si arrivava a pochi giorni dall’inizio della stagione ufficiale al massimo a vedersela con la squadra di serie B. Oggi è diverso, dopo manco una settimana di ritiro giri il pianeta e giochi subito con i top club, che tra l’altro, iniziano sempre il campionato prima di te e sono quindi ben più avanti di te nella preparazione. Risultato: figuracce per quasi tutte le italiane. Quello che ancora non si è capito è che in queste tournée la partita è in fondo la cosa meno importante. Servono per fare PR, farsi un giro all’Onu, presentarsi agli sponsor, incontrare gente. E gli sponsor sanno benissimo dove guardare, non certo alla partitella che può avvicinarsi alla realtà al massimo per un tempo, quando va bene. Non si dimentichi che qualche anno fa, durante una tournée in Indonesia dai risultati non proprio eclatanti, l’Inter agganciò Thohir. Girare il mondo con riserve e Primavera serve soprattutto a questo, oltre che a mettersi in tasca 2-3 milioni altrimenti imprevisti, a scapito però di una preparazione estiva logica. Ma nel calcio-business, prima vengono il denaro e le pubbliche relazioni, poi tutto il resto.

56 Commenti su Bayern – Inter 4-1

  1. Prima osservazione: Mi riesce difficile capire come la società, che vuole tenere il tecnico, debba pagare, per liberarlo, lo stesso tecnico che per conto suo ha deciso di andarsene. Non è contento? Neanche noi lo siamo, ma di lui. Fra poco sono 2 anni che la squadra, a fronte di tanti giocatori acquistati,voluti da lui,non esprime nulla. Un filo, una traccia,una impronta, una parvenza, una piccola, piccolissima idea di gioco non c’è. Si può perdere, siamo in estate, ma almeno, esprimiamo qualcosa.

  2. Gianluca credo che i 4 gol presi in mezz’ora siano il problema minore che ha l’Inter in questo momento. Di questo non mi preoccupo per nulla. Il vero problema è che da un mese si parla di Mancini che non sa se restare o meno. Ad agosto ormai questa è una cosa inaccettabile.

    • Per la verità ne parliamo noi. Lui non ha mai detto di non voler restare. Vuole più coccole in anticipo, che nel calcio alla fine sono sempre di natura economica temo.
      GLR

  3. Fabio Primo // 31 luglio 2016 a 09:47 // Rispondi

    La squadra è molto modesta, meno male che il Bayern ha tirato il freno a mano nel secondo tempo. Inoltre la situazione dei rapporti tra società, allenatore e dirigenti è ingarbugliata. Comincerei, se sono vere le cifre che si leggono oggi, con il cedere Icardi

    • Parliamo del nulla, perché la squadra non è questa e le cifre al momento non sono vere, ma d’estate è normale parlare del nulla.
      GLR

  4. Basta con Mancini, si ricomincia non si possono fare tre partite in sei giorni i carichi di lavoro adesso ci dirà che la vera inter si vede dopo dieci giornate ma la verità è che dopo due anni e decine di calciatori comprati, la squadra non sa fare due passaggi di fila.

  5. Gianfranco Cavaciocchi // 31 luglio 2016 a 10:02 // Rispondi

    Ti guardo cordialmente (da più grande di te) anche quando non sono d’accordo con le tue riflessioni. Capita qualche volta. Raccogliendo un tuo modo di dire, potrei dire che anche tu sei entrato fra quelli a cui Mancini ha rubato la fidanzata. La cosa è: va bene il completamento del progetto di squadra dopo 2 anni? Per me si. Devono contribuirci i procuratori alla Kia o il trainer? Per me il trainer. Così saremmo già da 3 posto? Per me no.

    • Errore: io non voglio mandare via Mancini, io tengo lo stesso allenatore il più a lungo possibile ma quando fa i capricci fuori tempo non ho difficoltà a dirlo. Faccio il critico e se serve critico anche chi reputo all’altezza dell’Inter.
      GLR

  6. d’accordissimo sul fatto che il calcio di luglio conta zero ma mi chiedo come alcuni giocatori (vedi ranocchia) possano giocare in serie A…manco in seconda categoria i difensori fanno errori simili. E Mancini la smetta di frignare che abbiamo l’otrganico per arrivare tranquilli in zona champions…inizi a dimostrare di valere il suo ingaggio.

  7. Io invece a veder circolare gente come Ranocchia mi preoccupo.. anche in campionato farà pena.. e idem altri suoi compagni..

    • Non parte titolare, mi sembra già un bel passo avanti rispetto a due anni fa, dove lo si voleva Capitano!
      GLR

  8. Parole sacrosante Gianluca nulla da aggiungere. Solo una cosa, dovesse arrivare Gabigol e inserirsi subito bene, bé, per Maurito sarebbe, come dire, una bella spinta per far sempre meglio no?

    • Io non parlo mai del ‘se arriva questo’, ‘se arriva quell’altro’ perché lo fanno già tutti e poi ne arriva uno su mille…finché non vedo i comunicati ufficiali io sto al mondo reale. Icardi deve fare bene a prescindere se vuole guadagnare come i top players.
      GLR

  9. Mi piacerebbe sapere se ADL l’offerta dei molti milioni per Icardi lo ha fatta all’Inter o solo ai giornali

  10. 100% d’accordo, dopo aver visto la partita ieri mi sono vergognato e posto una domanda, ma se ci comportassimo così dinnanzi al nostro datore di lavoro cosa succederebbe per 1000/mese? Questi prima dimostrino di essere allenatori o calciatori con le palle e valere 4,5,6 miloni a stagione, poi andare a batter cassa o prolungamenti di contratto! L’epoca del buon “fesso” papà Moratti che elargiva denaro al primo capriccio è finita o almeno, questo è ciò che mi auguro per il bene dell’INTER!

  11. Silvio da Torino // 31 luglio 2016 a 12:54 // Rispondi

    Siamo al primo agosto e continuiamo ad inanellare sconfitte con prestazioni incolori. Icardi continua a non giocare ed è chiaramente distratto dalle paccate di milioni che DELA gli promette. Non siamo riusciti a vendere nessuno e ci siamo assicurati (fortunatamente a zero) due giocatori che non cambiano la vita. Speriamo almeno in Banega. Intanto la Juve sta costruendo una corazzata che dominerà per almeno altri 10 anni. Sono interista fino al midollo ma un pò di preoccupazione affiora. Speriamo

  12. Guido Villa da Samobor (Croazia) // 31 luglio 2016 a 13:31 // Rispondi

    Non conosco questi cinesi né conosco i cinesi in generale. Mi sembra tuttavia che se in pochi anni da Paese semifeudale e dedito alla produzione di merce di scarso valore sono diventati una potenza economica mondiale che ormai produce merce di ogni tipo anche di ottima qualità, nonostante la zavorra del regime comunista, vuol dire che non sono per nulla stupidi e non hanno il difetto tipicamente italiano del sentimentalismo che fa fare cattivi affari. Prevedo, col tempo, ottimi risultati.

    • Come dimostra la storia recente, il comunismo ormai esiste solo come paura immotivata nella testa di qualche 80enne. E’ bastato un po’ di sano capitalismo, un paio di jeans con un po’ di McDonald’s qua e là e addio popolo, in Russia come in Cina, come ovunque, se uno va un po’ in giro per il globo…Me n’ero già accorto nel ’98 quando in Piazza Rossa a Mosca c’erano più camperos che in Texas.
      GLR

  13. Sono d’accordo al 100 per 100, spesso sbaglia o lo fa di proposito? Tutti possono sbagliare ma l’approccio alla partita anche se amichevole deve essere diverso e questo e’ un errore grave dell’allenatore speriamo che capisca anche perché non si può cambiare allenatore

  14. Articolo azzeccatissimo, io ci metterei pure che molti tifosi, io per primo, sono stufi di tutto ‘sti tira e molla di Mancini e Icardi. Come ha ben detto Zanetti devono capire che sono all’ Inter, quindi restino se sono motivati, altrimenti la porta è aperta. Se poi sono veri i 70 milioni per Icardi buon viaggio…

  15. Come si fa a commentare una squadra che non c’è? Piuttosto le cause perché non ci sia: testa ancora in vacanza; Mancini demotivato che demotiva i giocatori; le tante riserve in campo; la vicenda Icardi e i ‘mal di pancia’…ecc. Vedremo in seguito se saranno solo alibi.

  16. Vista la formazione schierata va ancora bene che non ne hanno presi 8!
    Ha ragione GLR: aspettiamo l’inizio della stagione ufficiale.
    Comunque, Mancini ha esaurito i bonus e lo sa. Non mi stupirei se in caso di primi tre mesi sottotono non arrivasse al fatidico panettone. E siccome un esonero è pur sempre una macchia in carriera, se capisce che non c’è trippa per gatti può anche essere che lasci prima di inizio stagione.
    Il “replay” all’Inter non è andato come pensava, è palese… o no?

  17. Ti ho seguito su top calcio 24, non c’è da preoccuparsi, è solo calcio di luglio.agosto. Però che figura di merda…Inoltre mi sono stancato di leggere e sentire ogni giorno in ogni momento dei capricci di Mancini e di Icardi… ah, scusa, di Wanda….

  18. L’unico dato che ho trovato recita 53000 spettatori. Se è vero voglio sperare che il risultato sia figlio della non voglia di farsi male, perché, sebbene non dica nulla sul valore della squadra e del tecnico, se fosse frutto di poca concentrazione come anticipi non sarebbe professionale. E gli spettatori hanno messo soldi veri a differenza di una prestazione inqualificabile. In ogni caso Ranocchia, con dispiacere per l’intelligenza e la serietà di sempre, deve trovare altrove la sua dimensione.

  19. ma Ranocchia è pure peggiorato? pensavo non fosse possibile…al di là delle partite di luglio o agosto un minimo sindacale di impegno credo sia doveroso chiederlo

    • Non sente fiducia, posso capire oggi, ma ne ha avuta tanta: benedetto ragazzo, una mossa però devi dartela anche tu, ma forse l’asticella Inter è diventata davvero troppo alta per lui.
      GLR

  20. Giusto. La professionalita’ prevarra’ (speriamo) al momento giusto. Nel caso contrario, allenare un’altra squadra di rango diventerebbe molto difficile, anche per Mancini.

    • Paolo Assandri // 1 agosto 2016 a 10:42 // Rispondi

      Ma GL… che mossa? è scarso,tutto lì. da quando è andato alla Samp l’ho seguito, era il peggior calciatore della Samp, quasi retrocessa. La grinta, la “garra” alla Samuel non è che sono qualità “a parte” del talento, ne fanno parte, specie per un difensore. Chiellini è imbarazzante tecnicamente ma è un fenomeno, perché nel suo talento son comprese attenzione e grinta di cui Ranocchia è semplicemente sprovvisto. è lo stesso discorso di Balotelli “se avesse la testa”: non ce l’ha

    • Claudio Fusco // 2 agosto 2016 a 13:51 // Rispondi

      Mah, veramente anche alla Sampdoria ha fatto disastri, e lì l’asticella era decisamente più bassa. L´ho visto dal vivo diverse volte e, onestamente, velocità e cattiveria agonistica non gli appartengono proprio. Se anche Meggiorini, nell´uno contro uno, diventa Cristiano Ronaldo, forse la serie A non è roba sua…

  21. Scarsa concentrazione e nessuna determinazione hanno pesato sui 4 gol presi. I cinesi hanno dichiarato, giustamente, di puntare su un progetto basato su giovani di grande qualità. Ora ,per venire incontro ai desideri di Mancini, si acquista Candreva a condizioni molto onerose. Sorge spontanea questa domanda, nelle prossime fondamentali decisioni, chi avrà in mano le chiavi del comando?

    • Io trovo che Candreva sia un ottimo giocatore. Nessuno ha mai parlato di solo giovani o solo esperti ma di giusto mix.
      GLR

  22. Anche io credo sia il male minore una sconfitta in amichevole. Tuttavia non si capisce chi veramente comanda nella società e non si capisce che ne sarà di Mancini (insopportabile piange peggio di Mazzarri). E’ un peccato perchè la squadra non sembra male (terzini a parte) e questa cosa condizionerà sicuramente il campionato. Poi insistere con Mancini per esonerarlo a dicembre non mi sembra un colpo di genio.

    • O ma proprio non vi entra in testa: è finito il tempo d’oro degli esoneri estivi a 4 milioni all’anno. O si dimette lui, cosa che non farà mai o pensa a lavorare. Se poi la situazione precipiterà in stagione ufficiale si vedrà.
      GLR

  23. Alessandro // 1 agosto 2016 a 09:15 // Rispondi

    Inizio ad essere un po’ stanco di questa solfetta del “massì, tanto sono solo amichevoli”. Non hanno valenza ai fini dell’albo d’oro, ma perché giocarle di merda ? Semplicemente inaccettabile. Conta la sostanza, non l’immagine, ma i giocatori dell’Inter, dai nuovi arrivati ai navigati ai ragazzini al tecnico, si stanno giocando la faccia prima ancora di averla persa. E Mauro Icardi, che entra e segna, deve scegliere: o mercenario o bandiera. Sta a lui.

  24. Trovo assurdo andare in giro per il mondo a promuovere il “brand” Inter e poi sfornare questo genere di prestazioni (peraltro già viste anche in campionato).N on è un problema di forma fisica ma di attitudine mentale.
    Capitolo RM: non era lui che diceva che che amava l’Inter e che se non si era soddisfatti di lui avrebbe stracciato il contratto? Non che ci abbia mai creduto, ma almeno il pudore di non dirle, certe cose.
    Capitolo Icardi: può andare via.

    • In queste tournée per il mondo, le partite sono un pretesto. Ci si va per fare P.R. e incassare sponsorizzazioni. Farà sorridere, ma l’amichevole di turno è l’aspetto minore.
      GLR

  25. Io spero che Mancini se ne vada al più presto! Non si può essere”demotivati” a tre settimane da inizio campionato…suvvia! E con lui Icardi e su moglie, che hanno veramente rotto e che con l’Inter non hanno nulla a che vedere, come ormai quasi tutti gli altri, purtroppo!

  26. Le figuracce danno sempre fastidio. Che siano amichevoli o finali di coppa i tedeschi le giocano sempre con la stessa intensità e questo gli rende onore.Noi ci nascondiamo dietro scuse improbabili (il caldo…eh?) o presunte stanchezze mentali/fisiche/blablabla. L’ultima partita però ha effettivamente pesato visto che arrivava da altre nelle vicinanze. Mancini si lamenta che ha avuto pochi giocatori in tourneè, ma lo sapeva che doveva giocare tot partite in tot giorni

  27. Le regole del lavoro nel mondo del calcio sono sempre più inspiegabili.
    Lasciamo perdere il fatto che un professionista esiga un rinnovo a prescindere dai risultati e c’è chi addirittura accetti oggi e neghi l’indomani patti accettati, firmati e controfirmati. Il fatto inspiegabile è che certe figure trovino sempre una società disposta a sobbarcarsi 10M euro l’anno lordi per avere qualcosa e pure atteggiamenti da “lei non sa chi sono io”.
    Spero che tolgano la fascia a Icardi, non se la merita.

  28. Paolo Assandri // 1 agosto 2016 a 10:34 // Rispondi

    Partite inutili. Se sono inutili non ci sono «ma». Sono inutili e basta. Ribery, Alaba, Neuer, Vidal e Muller guadagnano come tutta l’Inter, vi prego siamo seri. Banega, Perisic, Icardi, Murillo, Brozovic e Candreva fuori, ritardo di preparazione.
    Questione Icardi: si vende solo se ci si può rinforzare più di quanto il Napoli sarebbe forte con Icardi: quasi impossibile.
    Questione Mancini: nulla di peggio di un allenatore senza fiducia societaria, lo terrei sempre, ma così si butta la stagione

  29. Alberto C. // 1 agosto 2016 a 11:05 // Rispondi

    Come rimpiango i tempi in cui il massimo della partita estiva era contro la rapparesentativa dell’Alto Adige. Erano allenamenti e prive tecniche di trasmissione.
    Ora per incassare soldi si preferisce incassare gol e figuracce contro squadroni più forti e più avanti di preparazione.
    Altri tempi, certo, ma sicuramentre situazioni meno imbarazzanti

  30. Per me Mancio non è inquieto x il mancato rinnovo. C’è una società che a giugno ha dichiarato “Vogliamo vincere lo scudetto e l’Europa League”. A quel punto, lui (come molti di noi) si sarebbe aspettato da subito un investimento forte sul mercato. In realtà la cassaforte di Suning è rimasta chiusa e c’è addirittura il rischio di partenze eccellenti. Giusto che Suning faccia i controlli e le valutazioni. Ma perché quegli slogan post-elettorali senza un seguito? Poi uno non dovrebbe restare perplesso?

    • Solo un bambino di sei anni può intendere una dichiarazione programmatica rilasciata al Cda di insediamento di una multinazionale che si impegna in un avventura pluriennale per centinaia di milioni sia da intendersi come programma immediato, magari con scadenza entro due mesi come un genere alimentare, quando tanto per dirne una a caso ancora non si conoscono nemmeno i paletti per fair-play finanziari. Ogni tanto mi chiedo se qualcuno di voi conosca almeno per sommi capi il mondo del lavoro. Come se comprassi oggi la Nokia e dicessi ai miei azionisti che entro tre mesi deve vendere più di Samsung o Iphone. Vogliamo vincere tutto lo dicono tutti da sempre d’estate…Poi, nel frattempo, è arrivato Candreva, e qualcuno magari avrà cambiato subito idea in un giorno sull’immobilismo di Suning, arrivata da manco due mesi.
      GLR

      • In generale, nel mondo del lavoro, una multinazionale è costretta a soppesare qualsiasi parola per tutelare gli azionisti. Suning non dirà mai “Vogliamo comprarci Mediaworld”.
        Ma nel calcio, come in politica, si può promettere anche la luna. Mancini, indipendentemente dal fatto che abbia ragione o torto, ha detto:”Volete vincere? Occorrono i giocatori”. Diciamo che la risposta di Suning si è fatta attendere. Vediamo, dopo Candreva, come si svilupperà il mercato.

  31. io non capisco perchè tutti ce l’hanno con Mancini, reo di mille errori ma nessuno considera che ci sono giocatori scarsi o vecchi: Palacio, Jovetic, Lijaic, Nagatopo, Ranocchia, Melo. Con questi peones che campionato si voleva fare? Certo, il dilemma è che fare con Icardi (il capitano… vabbè…). Cederlo vuol dire rinforzare una squadra concorrente che al momento mi sembra in difficoltà

  32. Una cosa sconosciuta in Italia ma ben conosciuta all’estero si chiama produttività…produci guadagni, anche benissimo. Non produci niente grano in bonus oppure a casa. Guardando in casa nostra, per anni abbiamo premiato con contratti pluriennali allenatori solo per farli stare tranquilli e continuato ad aumentare stipendi a giocatori con la paura che volessero andare via…e guarda dove siamo finiti. I contratti e gli aumenti si guadagnano con il raggiungimento degli obbiettivi. basta pianti

  33. Ma infatti, Mancini é l’allenatore più pagato in Italia, e ora che viene invitato a fare solo quello, si lamenta? Con la prospettiva poi di rinnovo e quindi aumento di stipendio in caso di qualificazione UCL. Dai ciuffo, vai a lavorare su. Icardi va tenuto, ma la fascia di capitano va data ad altri. Non ha saputo/voluto gestire questa situazione in cui si é venuto suo malgrado a trovare. Ma i veri capitani si vedono anche in questi momenti, mi dispiace, per la fascia ripassare tra qualche anno.

  34. Ciao Gian Luca,
    volevo un tuo parere tecnico su Icardi. Io personalmente lo considero un attaccante di medio livello: non consente molte varianti di gioco, non è un giocatore associativo, garantisce uno scarso apporto alla fase difensiva e ha un bagaglio tecnico limitato. Se davvero ci offrissero più di 50 mln lo venderei all’istante (anche al Napoli), soprattutto dopo le recenti vicende extra-campo, e investirei la cifra su due giocatori: Paredes e Lacazette, per un definitivo salto di qualità.

  35. volevo un tuo parere tecnico su Icardi. Io personalmente lo considero un attaccante di medio livello: non consente molte varianti di gioco, non è un giocatore associativo, garantisce uno scarso apporto alla fase difensiva e ha un bagaglio tecnico limitato. Se davvero ci offrissero più di 50 mln lo venderei all’istante (anche al Napoli), soprattutto dopo le recenti vicende extra-campo, e investirei la cifra su due giocatori: Paredes e Lacazette, per un definitivo salto di qualità.

    • Fermi restando nomi aggiunti nel mare del nulla, ognuno ha i suoi d’estate, Icardi per i tempi che viviamo è un grande attaccante. Ha 23 anni e soprattutto nell’ultima stagione ha cominciato saltuariamente a giocare anche per la squadra e non solo per se stesso. Poi davanti a 50 milioni veri e non sui giornali, com’è accaduto finora, si può anche fare qualche valutazione diversa, sempre in relazione ai tempi che corrono.
      GLR

  36. Massimo Inter // 3 agosto 2016 a 09:43 // Rispondi

    Se la squadra fosse stata al completo, mi sarei preoccupato molto. Ma vari ‘titolari’ non sono in tournèe. Bisogna attendere l’Inter al completo.

  37. Aiutami a capire: Mancini ha pubblicato un comunicato stampa di richiesta di rinnovo o di insofferenza rispetto alla società (che poi ci sia o meno è un altro discorso)? Ha detto che vuole andarsene? Thohir ha detto che Mancio non va bene? A me sembra che molti interisti stiano confondendo quello che dicono e scrivono con la realtà.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili