Thohir

Thohir2015Erick Thohir (Giacarta, 30 maggio 1970) è un imprenditore e dirigente sportivo indonesiano, presidente del D.C. United e dell’Inter dal 15 novembre 2013 con il 69,5% del pacchetto azionario.
Figlio di Teddy Thohir , uno dei fondatori e azionisti di Astra International, holding a capo di molte aziende nei più svariati settori, ha due fratelli, Rika e Garibaldi, entrambi più grandi di lui.
Attualmente la famiglia Thohir, attraverso la sua holding, TNT Group (TriNugraha Thohir Group), controlla molte partecipazioni azionarie di aziende in molteplici settori, come l’automotive, la raffinazione di gas naturale, la ristorazione, l’immobiliare, i media e in particolare nel settore del carbone, di cui l’Indonesia è il quarto produttore mondiale di carbone.
Il TNT Group, nel 2014, ha registrato un fatturato di 990 milioni di dollari.
Ha studiato negli Stati Uniti per 5 anni, conseguendo la laurea in economia al Glendale Community College e un master alla National University.
Oggi può essere considerato il magnate indonesiano dell’editoria e della televisione, dopo aver creato il Mahaka Groupe e aver acquistato il quotidiano indonesiano Republika e la televisione JakTV.
Appassionato di pallacanestro, è nel consiglio di amministrazione della federbasket indonesiana e della federazione pallacanestro del Sud-Est asiatico, nonché è coproprietario di due squadre locali: Satria Muda BritAma e Indonesia Warriors.
Fa parte della cordata che nel 2011 ha acquistato i Philadelphia 76ers in NBA.
Nel calcio, oltre all’Inter, possiede il D.C. United, la squadra più che a pari merito con i L.A.Galaxy ha vinto più titoli in MLS. Inoltre gestisce il Persib Bandung, squadra che milita nel massimo campionato indonesiano.
E’ anche Presidente del Comitato Olimpico Indonesiano.
Foto scattata dal fotografo professionista Daniele Buffa la sera del 27 febbraio 2015 all’Auditorium Pirelli prima della presentazione del docu-film Zanetti Story

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili