La parabola di Shaqiri

L’ultima stagione dell’Inter non è stata negativa solo per i tifosi, ma anche per i giocatori che strada facendo si sono trovati a farne parte. Ancor più di Lukas Podolski, è la parabola di Xherdan Shaqiri a far sensazione. Il nazionale svizzero di origini albanesi in pochi mesi si è ritrovato dal Bayern Campione d’Europa ai margini del progetto Inter e ora, fors’anche per trattenere Mateo Kovacic, rischia seriamente di essere sacrificato sull’altare del bilancio, prima ancora che si essere bocciato per questioni meramente tattiche. Il fantasista, nemmeno 24enne, si è ritrovato improvvisamente sul mercato per un’offerta dello Stoke City, storica squadra inglese, ma non proprio di altissimo rango in Premier. All’Inter ci stanno pensando anche perché non hanno ancora finito di pagare la prima delle tre rate da cinque milioni al Bayern e potrebbero trovarsi addirittura a fare plusvalenza sulla prima rata, visto che la società di Stoke on Trent è pronta a mettere sul piatto 17 milioni di euro per avere il ragazzo e non si esclude l’inserimento di qualche altro club inglese. Chiaro che Shaqiri non muoia dalla voglia di cambiare tre Nazioni e tre campionati in appena sei mesi e non sarà facile convincerlo ad accettare un altro trasferimento in una destinazione sicuramente meno pregiata delle precedenti, ma queste sono purtroppo le storie del calciomercato e soprattutto di quello attuale, fatto soprattutto di bilanci e plusvalenze. D’altronde Roberto Mancini non ha più tempo di aspettare nessuno e per uno Shaqiri che potrebbe partire ancor prima di aver avuto il tempo di ambientarsi, c’è magari un Kovacic che potrebbe pure rimanere.

34 Commenti su La parabola di Shaqiri

  1. Alessandro // 2 luglio 2015 a 13:13 // Rispondi

    Come si è detto e ripetuto, qualcuno bisognerà pur cedere, sia per questioni di bilancio che di mero numero di elementi in rosa. Tagliare i rami secchi (non me ne vogliano i vari Schelotto, Obi e Botta che porterebbero bruscolini) potrebbe non bastare. Indi, via qualcuno tra Kovacic, Handa e, appunto, Shaq (Icardi credo sia ormai incedibile anche al cospetto di offertone). Il giocatore è interessante, ma tenerlo come riserva sarebbe controproducente per lui e per l’Inter.

  2. A meno di non essere moooolto convincenti ($$$) non vedo perché uno dovrebbe accettare di spostarsi dall’Inter allo Stoke City. Fosse almeno – chessò – il Borussia Dortmund, il Porto, il Monaco…ma a loro non interessa. Ergo te lo tieni…
    Sinceramente, continuo a pensare che chi se ne andrà sarà Kovacic perchè lo cerca – se lo cerca – il Liverpool, mica (e qui uso una tua citazione che adoro…:-)) “pizza e fichi”.
    Forse, se fosse il Liverpool a cercarlo, Shaqiri accetterebbe… che dici?

  3. Lo so che l’erba voglio non esiste neanche nel giardino del Re!
    Ma io Shaqiri e Kovacic Icardi li terrei e dovrebbero essere il perno della ricostruzione con i nuovi Kondo Miranda Murillo…
    Tutti gli altri son vendibili e sacrificabili…A partire da Ranocchia jj e gli altri a malincuore 2 su tutti Herna e Handa…
    PS. quando Il Mancio ha detto ne cambiamo 9 l’hanno tutti presa a battuta ma di battuta non c’era l’ombra!
    Con Stima infinita
    Massimo

  4. Solo per dire, pur da ammiratore del Mancio, che gli uomini richiesti e arrivati a gennaio non abbiano apportato alcun beneficio alla squadra – confidiamo che vada, molto meglio, con questa campagna estiva sempre da lui indirizzata

  5. Secondo me..e non scherzo…Shaqiri non va bene per la sagoma e le smorfiette che fa…magari a breve indispettirebbe i tifosi…

  6. Proprio cosi. Un mercato usa e getta che fagocita i giocatori senza dar loro il tempo, sei mesi ci mise Mr. Platini, di ambientarsi.

  7. Ripetita juvant,
    si gioca in undici e con quelli più adatti(?) al tipo di gioco da praticare.
    Shaqi, purtroppo, non lo abbiamo ‘visto’ MAI, con l’Inter (fa grandi cose con la
    Svizzera) e…può tranquillamente essere sbolognato; il prezzo è pure giusto.
    Se poi sacrificarlo serve per trattenere Mate…lunga vita a Kovacic!

  8. In NFL/NBA/NHL, quando firmi un contratto, sai che durante quel contratto se ti vogliono cedere, vai dove ti mandano, se ti pagano lo stipendio. Poi, quando sei svincolato, vai dove vuoi.
    Non so se sia legalmente fattibile in un contesto diverso da una lega americana, ma che una società non possa monetizzare 25-30 milioni perché 3 giocatori rifiutano accordi che non cambiano lo stipendio o possano costringere la squadra a cederli sotto prezzo, in regime di FFP, poi, mi sembra eccessivo.

  9. A volte io credo di aver visto altre partite ed altri campionati. Perchè io non mi ricordo di aver visto partite disastrose di Shaqiri, al massimo ho visto partite in cui lui non ha inciso molto (perchè gli altri invece?). Invece di partite disastrose di Kovacic me ne ricordo tante. E quella faccia della serie: “Non passatemi la palla che se no io la ripasso indietro in difesa…”. Ma diamolo via una volta per tutte questo Mateo eterno bambino, se non altro per cambiare…

  10. Fabio Primo // 2 luglio 2015 a 18:59 // Rispondi

    Dalle partite giocate all’ Inter Shakiri è stato evidentemente un abbaglio. Un giocatore naif, quasi più da esibizione che da partite vere. Speriamo che accetti la destinazione

    • Alla fine credo sia meglio cederlo, perché due su tre manco hanno imparato come si scrive il suo cognome, sul nome manco lo chiedo. Un po’ come Thohir che qui si continua a scrivere Toir Thoir o addirittura Thor. Si…e Capitan America e l’Uomo Ragno…
      GLR

  11. Alberto C. // 2 luglio 2015 a 19:52 // Rispondi

    Mi spiacerebbe molto.
    Nelle prime partite mi sembrava di rivedere Snejder per visione di gioco, personalità, intraprendenza, movenze, iniziativa e tocco di palla. Poi si è un pò perso nel marasma generale.
    L’Eterna Promessa ha avuto due anni per dimostrare chi fosse (e reso pochissimo).
    Non avrei il minimo dubbio su a chi dei due mettere una valigia in mano.

  12. È sempre più un calcio stile Nba giocatori che arrivano e partono, si rifà una squadra ogni sei mesi, ovviamente Shaq lo terrei almeno per l’anno prossimo. .

  13. Sì però tra Santon e Shaqiri non vorrei che il Mancio fosse lievemente bipolare. Avrà le sue ragioni, certo è che qualcosa di strano c’è. gio

  14. Alessandro // 3 luglio 2015 a 09:42 // Rispondi

    Mah…fino a ierl’altro Shaqiri era il migliore e perno della squadra futura praticamente per tutti i tifosi che hanno commentato, ora per tutti compreso Gian Luca è da buttare, non serve, non è adatto e chi più ne ha…
    Almeno per decenza, evitate.
    Sarebbe giusto sottolineare che con le decisioni su Santon e Shaquiri, chi è rimasto dell’osannato mercato manciniano di gennaio che sia ancora apprezzato dai tifosi? Banderuole…

    • Io non ho mai pensato che Shaqiri fosse un fuoriclasse. E’ un ottimo giocatore, ma se per Mancini ci sono altre opportunità tattiche migliori e si può far plusvalenza non capisco perché non si debba fidarsi. Solo un cretino in poltrona non cambia idea e pensa di saperne di più dell’allenatore. Niente di personale, ovviamente, ma definire banderuole i tifosi che cambiano idea ogni cinque minuti è facile. Tu vuoi tenere Shaqiri e manco sai come si scrive: la prima volta te l’ho corretto io, la seconda te l’ho lasciata. Dell’osannato mercato manciniano resta Brozovic.
      GLR

  15. Silvio da Torino // 3 luglio 2015 a 10:26 // Rispondi

    Indubbiamente lo spazio per lui e’ diminuito molto ed al Mancio piacciono grandi e grossi. Aggiungiamoci il fatto che dopo un discreto inizio, l’anno scorso, poi e’ praticamente scomparso e quindi l’eventuale cessione a quella cifra è’ senz’altro possibile. E poi un po’ di cassa bisogna pur farla. Quello che mi spiace e’ che non sia stato tenuto Benassi. Dopo due anni di esperienze varie poteva essere utile in mezzo al campo. Ausilio and company sono attivi e Mancio ha il cell. pronto. Forza!!!

  16. mario colonia // 3 luglio 2015 a 13:14 // Rispondi

    io non duscuto shaq e mi piace anche.
    ne discutevo l’acquisto perche’ non avevamo i giocatori adatti a fare altri moduli che non fosse il 4312.
    non solo le ali ma anche i terzini..le c.a.estive e di gennaio sono state sciagurate. adesso sembra ci sia un inversione di tendenza positiva. pero’il mancio deve andarci piano a far comprare giocatori a manetta.

  17. Mah, Shaq in sei mesi ha fatto vedere poco, è vero, ma comunque ha fatto vedere molto più di Kovacic in due anni.
    Non avrei dubbi su chi cedere.
    Claudio – Parma

  18. A me personalmente non ha mai entusiasmato , mi sembra un trottolino che continua a girare su se stesso a testa bassa , mio parere personale…….. volevo chiederti invece cosa ne pensi di Brozovic e se dovesse arrivare anche Perisic (che non mi sembra male ) abbiamo 3/11 della squadra nazionale croata

  19. Jack Berga // 3 luglio 2015 a 16:14 // Rispondi

    Non so se per motivi di “gettoni” legati ai bonus o per altre cose ma, da un certo punto in poi, Santon e Shaqiri sono quasi spariti dalla prima squadra, anche in partite in cui sarebbero stati molto utili alla causa (cielo, per trovare una “causa” all’Inter dello scorso anno, ci vogliono fantasia ed ardimento…). Di fatto, qualcosa è cambiato in corsa. Io, per tenere Kovacic, darei via Shaqiri, Santon, Guarin; Ranocchia, Juan Jesus e Nagatomo… Troppo bello, direte voi… E tant’è… J.B.

  20. Certo che è un bel vedere ora,con gli acquisti fatti e i nomi che circolano per i prossimi…. pensare che facevamo discussioni su chi era più forte tra Belfodil e Taider…….Ragazzi l’Inter ha deciso di fare una squadra forte quindi chiunque verrà state certi che rientrerà in questo parametro.Mi spiace per Ranocchia, un bravo ragazzo con la faccia da Parroco di paese ma giocare in quel ruolo richiede una personalità che lui non ha mai dimostrato di avere.

  21. GLR, ma chi lo spiega ai gonzi che se paghi un giocatore 13 e dopo sei mesi lo rivendi a 17, ci guadagni su per giù 6 milioni in plusvalenza, 4 in liquidità e magari ci compri un giocatore da 20 più funzionale con 2 anni di prestito a 2 milioni all’anno e riscatto al terzo (sperando di tornare in cl nel frattempo) migliorando il bilancio?
    Detto questo, Shaqiri lo terrei. Ma se Mancio non lo vede, tenerlo per lasciarlo in panca è uno spreco.
    Guaro ed Hernanes hanno il codazzo dei pretendenti, eh

  22. Credo semplicemente che un giocatore calcato il prato di S. Siro, dia sempre e comunque delle indicazioni. È vero taluni sbocciano prima di altri, ma i segnali (quelli positivi) prima o poi devono emergere altrimenti significa che non ha la “stoffa” per indossare una maglia “pesante” come é quella neroazzurra. Shaqiri di occasioni ne ha avute e non poche…

  23. Mi sembrano tutti matti. Shaq come giocatore vale Salah, non capisco come si possa inseguire disperatamente questo egiziano, tra l’altro dal comportamento non proprio limpidissimo, e non tenere invece qualche soldo in più per colmare lacune evidenti in altre zone del campo.

  24. io mi fido dei dirigenti e del Mancio. Shaqiri ha mercato e se lo si vende facendo plusvalenza ben venga. magari caratterialmente ha dei problemi. Come facciamo a saperlo noi? Dopo anni di kuz e obi non è che ci possiamo lamentare adesso, capperi!
    E per me anche kovacic è cedibile. Ha un tiro da ridere…per dirne una.

    • Guarin capitano // 5 luglio 2015 a 15:19 // Rispondi

      Io,invece di mancini non mi fido tanto..puntare sul fisico può avere una sua logica di ” rendimento” ..ma quelli che ti fanno fare il salto non sono i mediani e nemmeno icardi, ma le seconde punte e gli esterni la dove l’Inter latita da anni..palacio non basta più

    • E’ vero, noi tifosi non conosciamo le cose dall’interno, e questa è verosimilmente l’unica cosa (non da poco!) che ci differenzia dai giornalisti. Detto ciò, ribadisco che a mio avviso Salah ha le stesse caratteristiche di Shaqiri: dato che per acquistare e stipendiare l’egiziano risulta che spenderemmo di più di quello che incasseremmo vendendo lo svizzero, sono sempre dell’idea che faremmo meglio a dirottare i soldi in più su centrocampista e punta. Saluti

  25. ROBERTO SCIBETTA // 6 luglio 2015 a 15:33 // Rispondi

    Nulla mi toglie dalla testa che, oltre a fattori legati al campo, ci sia anche qualcos’altro che ha spinto il Mancio a preferire altri a Shaq.
    Idem per Santon.
    Magari mi sbaglio, sono dietrologo, complottista, gossipparo e facilone.
    Eppure….

  26. giacomo seneca // 11 luglio 2015 a 19:13 // Rispondi

    Studio economia e ti dico come sta la questione shaq: i giocatori sono come cespiti, a utilità ripetuta su più esercizi. Shaq ha costo storico di 15 mil, ripartito su 4 esercizi (scade nel 2019). La quota amm.di competenza è 3,75 (15:4),vuol dire che il suo valore netto contabile (non ammortato) è oggi 15-3,75=11,25. Se si vende a 16, si fa: 16-11,25=4,75 di plusvalenza. Plusvalenza non è la differenza tra entrata e uscita di cassa. Shaq ha manifestato la sua utilità (è quota amm.) già in un esercizio.

  27. Io non mi permetto di saperne più di un allenatore, ma come tutti coloro che sono dotati di un cervello pensante (che è poi quello che ci differenzia dai robot o dagli animali più o meno domestici). Per cui non riesco a non pensare, seguendo il calcio e basandomi sui giornali, le trasmissioni di calciomercato e i pareri di autorevoli giornalisti al fatto che a gennaio Shaqiri, Santon, Podolski e Brozovic li ha voluti fortemente il Mancio, per poi ripudiarli nel giro di sei mesi. Non vado oltre.

    • Bisognerebbe però ricordare che a gennaio, con le squadre già fatte, c’erano ovviamente molte meno opportunità di quelle odierne e probabilmente, anzi sicuramente, con l’intero ventaglio di opzioni a disposizione, mancini avrebbe fatto altre scelte. Ciò non toglie che sia stato un mercato sbagliato, visto che non è nemmeno servito per arrivare in Champions League. la cosa buona, però, è che rischi comunque di non perderci un soldo e quindi quelli preso non sono poi così Scarsi, ma solo meno compatibili di altri. Così perlomeno la pensa Mancini.
      GLR

  28. osservatore // 17 luglio 2015 a 09:54 // Rispondi

    complimenti per la nuova veste grafica del sito, era doveroso mettersi al passo con i tempi, adesso la possiamo seguire con comodità anche via smartphone e tablet. Quanto al mercato sono molto dubbioso su questa specie di “scambio” Shaqiri/Perisic. Soprattutto quest’ultimo non mi pare assolutamente un calciatore di alto livello.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili