Icardi re del gossip

Solito gossip su Mauro Icardi per una foto notturna dell’inseparabile Wanda Nara che i benpensanti di una volta avrebbero definito osè. Chi segue il calcio dovrebbe interessarsi a Icardi solo come calciatore, ma nell’era del social ad ogni costo è dura. Così si è arrivati addirittura a chiedersi se Mancini abbia fatto bene a nominarlo d’imperio Capitano, quello che teoricamente dovrebbe essere un esempio per l’intero gruppo anche fuori dal campo. La verità è che negli ultimi anni il tempo su internet ha preso a correre ancora più forte di quello reale e, ahinoi, oggi sembra passato un secolo non solo da Facchetti, ma pure da Zanetti. Oggi essere un calciatore non basta: forse si deve essere uno status symbol, meglio se un sex-symbol propagato, ritwittato a raffica dai social in ogni angolo del pianeta. Così, senza volerla buttare troppo sul sociologico, in un mondo in cui fa fico fare outing del proprio personale e mostrarsi a tutti anche senza veli, anche i confini critici su un calciatore vanno a farsi benedire. Lo sforzo dev’essere quello di tornare a vedere Icardi solo come un calciatore: al di là delle difficoltà in questo inizio di stagione , a memoria recente non si ricorda un centravanti classe 1993, quindi di 22 anni, con 34 gol in 68 presenze di campionato, 22 l’anno corso da capocannoniere e 39 in 81 partite complessive con l’Inter. Davvero basta una foto osè di Wanda Nara per dimenticarsi di certi numeri?

25 Commenti su Icardi re del gossip

  1. Del gossip non me ne frega niente, ma i numeri passati stanno a 0. Conta solo il presente e il bene dell’Inter, e il presente ci dice che in questo momento l’Inter gioca in 10. Colpa del modulo? Dei nuovi compagni “troppo bravi”? Di Icardi stesso? Io faccio un altro mestiere, e non ho le risposte. Spero che chi di dovere (Mancini) le trovi presto, perché vincere sempre 1 a 0 è comunque rischioso (per la squadra e per le nostre coronarie…).

  2. A proposito di tutti i bacchettoni che criticano il tweet hot di Icardi, sai quanti “selfie” si sono fatti in adolescenza!!! 😉

  3. I numeri dell’Icardi giocatore sono sicuramente positivi, ma l’Inter ha cambiato pelle e gioco, ed Icardi non sembra che si sia integrato alla perfezione. Forse è anche un problema di atteggiamento, di un ragazzo che pare si senta arrivato, forse anche spinto dalla “signorina”/manager che, mi pare, lo sfrutti alla grande per farsi soldi e pubblicità.

  4. io direi “machisenefrega” della sua vita privata…forse qualcuno deve per forza trovarci polemiche o forse…la volpe e l’uva…vabbè, beato lui! Per tornare al calcio in Italia gli allenatori sono bravi a scoprire come bloccare una squadra, ma se non sai mai come gioca è dura

  5. non ci sono più gli uomini di una volta….
    Ma bando ai gossip una pazzia da fantamercato visto che l’uomo ragno è stato messo per me ingiustamente (cosa pretendeva la samp) a zonzo che ne pensate di farlo integrare nell’organico di mister Mancio? e una pazzia e sto delirando? o solo una suggestione

    • Questa gestione non mi pare sia particolarmente generosa nel concedere stipendi senza ragioni specifiche. Che verrebbe a fare? E’ giusto che Walter riprenda al più presto ad allenare
      GLR

  6. Questo vale per chi il calcio ne fa una ragione di vita o di stipendio, per chi invece ne fa una ragione di svago e divertimento certe notizie non fanno ne caldo ne freddo. Trovo perfino sconcertante che ci sia gente che debba pubblicare su FB che va in vacanza…come se a me fregasse qualcosa.. diciamocelo i beati cazzi nostri di un tempo ci mancano :-)

  7. Massimo Inter // 12 novembre 2015 a 10:41 // Rispondi

    Purtroppo l’era del web e dei social ha aperto enormi orizzonti per i vip, calciatori e non Vip dimenticati da tutti che si auto-riesumano tramite i social. In fondo è pubblicità immediata e gratuita. Non ultimi i calciatori. Per me possono fare quello che gli pare, la mia privacy ho scelto di tenermela stretta e non di darla in pasto ai 4 venti e a chiunque. Dici bene:l o sforzo è pensarli solo come calciatori ed è quello che faccio, ma sai perchè? Perchè per me, non sono esempi di vita da seguire.

    • Mi auguro che nessuno sano di mente abbia come modello primario di vista un qualsiasi calciatore. Credo ci siano nella propria famiglia in altri campi della vita ‘reale’ persone più meritevoli
      GLR

  8. Maurizio da Solaro - Inter Club // 12 novembre 2015 a 19:26 // Rispondi

    Non si può pretendere che Wanda si comporti da educanda e Mauro ne è certamente consapevole. Del resto a confronto di Zanetti e Facchetti capitani modello integerrimi nel ruolo il confronto è impietoso. La soluzione è comunque semplice, basta affidare la fascia a qualche altro titolare più adeguato. Medel su tutti.

  9. Maurizio da Solaro - Inter Club // 12 novembre 2015 a 19:42 // Rispondi

    Aggiungo un’altra breve considerazione. Credo che il tifoso nerazzurro non sia tanto indispettito dal Gossip bensì dalla contingente aridità realizzativa di Icardi con relativa esternazione riferita all’esiguità dei palloni ricevuti. Forse il ragazzo abile ad emergere e concludere in velocità spalla a spalla col difensore ha bisogno di partire un po’ più indietro, mentre ora fa il centravanti boa in mezzo all’area.

  10. Guido da Samobor (Croazia) // 12 novembre 2015 a 21:33 // Rispondi

    Ciò che un giocatore fa fuori dal campo sono fondalmente affari suoi, con una vita sregolata ne pagherà le conseguenze a livello personale. Come tifoso dell’Inter guardo solo al campo, pretendo da lui tanti gol – che ultimamente latitano – e il massimo dell’impegno.

  11. Silvio da Torino // 13 novembre 2015 a 09:29 // Rispondi

    Io certi numeri non li dimentico certo. E questi numeri dicono che Maurito e’ un goleador da non lasciarsi scappare. Pero’ se la nostra Inter continuerà’ a giocare cosi’, il nostro caro Icardi farà’ tante belle corse e rincorse ma goal pochini. Lo vedo sfiancarsi tutte le partite a rincorrere i difensori avversari, ma noi abbiamo bisogno dei suoi goal. Non ci può andare sempre bene di fare un golletto e mantenere il vantaggio fino alla fine. Dobbiamo sfruttare di più le sue doti di goleador.

    • Un certo “Principe” ha giocato cosi per un bel po di tempo…e solo questione di abituarsi all’idea e di capire i movimenti che deve fare.
      Ma avendo tempo per migliorare credo che Icardi non sia un problema per noi ma per gli altri appena inizierà a segnare nuovamente con regolarità…
      Ricordiamoci che siamo primi e lui ha fatto solo 3 goal (su 4 palloni che gli sono arrivati :-) :-))

  12. a torinosolojuve // 13 novembre 2015 a 12:59 // Rispondi

    Premesso che alla Juve non l’arebbe fatto, francamente giudico Icardi per quello che fa in campo e su questo si potrebbe discutere, fermo restando che l’Inter è in testa…su Wanda Nara credo solamente che abbia fatto questa cosa per un po’ di pubblicità

    • Questi luoghi comuni da bar del tifoso per cui uno fa certe cose solo in certe società fanno sorridere. I comportamenti ‘alcolici’ e ‘stradali’, per non dire di peggio, di Vidal e Caceres sono stati assai peggiori. La verità è che la testa di certe persone non segue la squadra di calcio in cui militano. E se ultimamente c’è una novità all’Inter è proprio una Società che in quattro e quattr’otto saluta Osvaldo e in qualche modo anche Shaqiri anche per i loro comportamenti fuori dal campo.

      • In effetti all’Inter “saluti” così rapidi (diciamo pure un “benservito” all’istante) non se ne erano mai visti. E per Osvaldo un po’ mi è dispiaciuto perchè uno così avrebbe fatto comodo, ma è stata fatta la cosa giusta… Il rispetto innanzitutto.
        Mi è invece ignoto cosa abbia fatto Shaqiri, ma per “salutarlo” credo sia bastato quel che (non) ha fatto negli ultimi mesi: da lui ci si aspettava molto ma molto di più, e invece… Peccato.

        Ciao, Rob

        • Shaqiri non ha fatto nulla di eclatante ma non era certo uno che andava a letto presto e a quanto mi dicevano a tavola ci dava dentro parecchio. D’altronde si sa che in Italia si mangia bene :)
          GLR

      • Caro GLR hai focalizzato bene la questione. Successivamente alle vittorie contro Roma e Torino mi sono detto: all’Inter si vede un bel gruppo che, anche se la squadra viene più o meno rivoluzionata di partita in partita, offre la sensazione di essere coeso e di spingere, tutto, nella medesima direzione. Vuoi vedere che, finalmente e tramite fatti concreti, tipo la vicenda Osvaldo, si è raggiunta quell’autorevolezza, a livello dirigenziale, necessaria per gestire un club complesso come il nostro?

      • a torinosolojuve // 13 novembre 2015 a 20:09 // Rispondi

        Credo di essere stato frainteso: io parlavo di queste ‘uscite’ sui social network (su questo credo che la Juventus non permetta cose del genere) e non di extracampo in senso generale…certamente Caceres e Vidal (che ha rischiato di uccidere delle persone) hanno avuto atteggiamenti ben peggiori
        ANDREA

        • Mah, guarda non tengo la contabilità dei social, ma mi pare di ricordare esternazioni certamente non gradite dalla società anche alla Juve (mi pare che Tevez cominciò proprio da lì a strizzare l’occhio ai tifosi del Boca). Il problema è che questa generazione di calciatori presenta diversi casi di comportamenti un po’ particolari e credo che non dipenda dalla società di appartenenza
          GLR

  13. Da tifoso granata dico che dargli la fascia è un eccesso per un uomo di pochezza valoriale, tutta un’altra storia da Zanetti..ormai si sa che non c’è più spazio per le bandiere ma solo per gente dalle mille primavere (mercenari).
    Detto questo il giocatore tecnicamente è indiscutibile come questa Inter che vince senza giocare un calcio eccellente ma vince (che è lo scopo del calcio).
    Grande Gianluca da sempre tuo fan su QSVS,
    gregorio

    • Grazie! In effetti vincere è proprio lo scopo del calcio ad alto livello. Ma quando lo fa la squadra avversaria di turno è facile dimenticarselo.
      GLR

  14. Ronaldo fece 39 gol nelle prime 51 di serie A. Icardi è un ragazzo dalle grandi doti atletiche e una tecnica discreta, deve migliorare nell’uno contro uno ma sopperisce con inserimenti in profondità e sponde da prima punta. Un principe, meglio un “rampollo” latino dal cuore caldo, principessa al seguito e Bentley come carrozza. Responsabilità in famiglia e fascia da capitano. Diventerà mai come l’ altro principe?

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili