9C: Palermo-Inter 1-1

MARCATORI: Perisic (I) al 15′, Gilardino (P) al 21′ s.t.
PALERMO (3-5-2): Sorrentino; Struna, Gonzalez, Andelkovic; Rispoli, Rigoni, Maresca, Hiljemark (dal 19′ s.t. Quaison), Lazaar (dal 36′ s.t. Daprelà); Vazquez, Gilardino. (Colombi, Vitiello, Goldaniga, Trajkovski, Brugman, Chochev, Jajalo, El Kaoutari, La Gumina, Pezzella). All. Iachini
INTER (4-4-1-1): Handanovic; Nagatomo, Miranda, Murillo, Telles; Guarin, Medel, Kondogbia (dal 10′ s.t. Biabiany), Perisic; Jovetic (dal 40′ s.t. Ranocchia); Icardi (dal 33′ s.t. Ljajic). (Carrizo, Jesus, Palacio, Montoya, Santon, D’Ambrosio, Brozovic, Melo, Manaj). All. Mancini
ARBITRO: Doveri di Roma
NOTE: ammoniti Kondogbia (I), Maresca (P) e Gilardino (P) per gioco scorretto, Vazquez (P) per simulazione. Espulso Murillo (I) al 34′ s.t. per doppia ammonizione

Bisognava vincere. L’attacco purtroppo non gira, ma al momento la classifica tiene. Il guaio è che c’è sempre poco da raccontare delle ultime partite dell’Inter, perché davanti non ci siamo: l’anno scorso il problema era dietro, quest’anno è l’attacco. Dopo 9 giornate l’Inter ha la miglior difesa della Serie A, ma per trovare un attacco meno prolifico bisogna scendere addirittura al 16.o posto in classifica. E nel mirino adesso è finito Icardi, sostituito nella ripresa da Mancini al Barbera, così come Kondogbia che continua a non brillare. Voglio credere che l’appannamento di Maurito sia momentaneo: anche l’anno scorso di questi tempi su azione aveva fatto solo tre gol su azione e per di più tutti nella stessa partita, il 7-0 al Sassuolo, quest’anno è a due. Il problema è che, anche quando lo servono poco e male, lui non fa molto per andare a prendersi il pallone. Un film già visto l’anno scorso, poi le cose migliorarono. Sono certo che anche quest’anno sarà così, perché 33 gol in 66 partite con l’Inter lo rendono comunque un attaccante importante: non si diventa capocannoniere in Serie A a poco più di vent’anni per caso. Però adesso gira così. A Palermo l’Inter non ha giocato male, soprattutto nella ripresa, aperta da una punizione di Jovetic, stilisticamente bella ma troppo lenta e soprattutto dopo che si è trovata in 10 per l’espulsione di Murillo, ma non è bastato per vincere. Al di là di un paio di parate di Handanovic nella ripresa, non ho mai respirato l’idea del pericolo costante dello scorso anno, Dopo il vantaggio di Perisic però su una bella azione creata da un intermittente Jovetic e apparecchiata da un generoso Biabiany, l’Inter ha commesso subito l’errore di tirarsi indietro e nel giro di poco più di sei minuti ha preso un gol stupido. Biabiany non solo non è uscito su Vazquez ma si è addirittura girato di schiena e il pallone dopo una carambola di deviazioni, l’ultima di Gilardino, si è insaccato alle spalle di Handanovic. Occorreva continuare a restare alti e cercare subito il secondo gol. Quando l’Inter l’ha cercato, con Ljajc al posto di Icardi, l’orologio aveva già cominciato a correre. Malgrado questo il portiere palermitano Sorrentino è stato il migliore in campo, salvando su Biabiany e Guarin, che in altra circostanza è stato ancora una volta egoista, a scapito della squadra. Qualcuno recrimina con Doveri per non aver visto le braccia alte di Gilardino su un colpo di testa di Murillo e sull’espulsione del colombiano, ma è giusto recriminare sull’Inter e sulla sua avarizia in termini di gol. E’ qui che bisogna cambiare marcia, se si vuole restare nel gruppetto di squadre che sta per staccarsi in classifica. L’Inter al momento c’è, ma per restarci a lungo deve cominciare a segnare con continuità.

Highlights
16′ Vazquez impegna Handanovic
27′ L’Inter difende male e Vazquez impegna ancora Handanovic 
51′ Punizione di Jovetic, Sorrentino in angolo
60′ 0-1 Apertura di Jovetic per Biabiany che assiste Perisic
66′ 1-1 Vazquez forte in mezzo, tripla carambola e gol di Gilardino
75′ Botta di Guarin, Sorrentino alza in corner 
81′ Guarin egoista a lato dopo azione personale
90′ Ljajic per Biabiany che taglia e miracolo in uscita di Sorrentino 

80 Commenti su 9C: Palermo-Inter 1-1

  1. Meglio il Palermo anche se è una mezza squadretta. Mancini accampa solo scuse come fanno gli allenatori di provincia. Trovato il modulo, cambiato il modulo. Che roba è? Se per un’ora giochicchi che cosa vuoi? Se ti fissi ancora con Guarin che cosa vuoi?S e non vinci un contrasto che cosa vuoi? Se per un’ora non fai un’azione sulla fascia che cosa vuoi? Se non riesci a dare una palla decente agli attaccanti cosa vuoi? Ringrazi i nostri centrali che sono solidi altrimenti avremmo perso, giustamente.

    • Per uno dovevamo vincere, per l’altro perdere. Per uno eravamo da scudetto fino ad un mese fa, ora per l’altro siam da decimo posto. Tifosi coerenti, of course.
      GLR

  2. Pasquale Somenzi // 25 ottobre 2015 a 00:23 // Rispondi

    Ormai sta diventando una regola fissa il pareggio in Palermo-Inter quando si
    gioca in ottobre, infatti erano 4 i precedenti ed esattamente:
    7 ottobre 1956: PALERMO-INTER 1-1
    7 ottobre 1962: PALERMO-INTER 1-1
    13 ottobre 1968: PALERMO-INTER 1-1
    28 ottobre 2007: PALERMO-INTER 0-0
    Sono diventate 32 le giornate consecutive di campionato senza marcatori italiani
    e vien superato il precedente record di 31 stabilito nel 2007/2008.
    Inoltre l’ultimo italiano interista a segnare a Palemo fu Vieri nel 2005 e l’Inter non
    pareggiava alla nona giornata dal 2008.
    Di positivo c’è che tra lo scorso e questo campionato l’Inter va a segno da 8
    trasferte consecutive, in precedenza era successo l’ultima volta nelle prime
    8 trasferte del campionato 2013/2014.
    Pasquale.

  3. Regalati 1 tempo e gol. Partita che su poteva e doveva vincere. Si sapeva che le difficoltà sarebbero arrivate perché sono tutti nuovi. Però ora serve qualcosa in più. Con Bologna bisogna solo vincere. E con la roma serve il partitone

  4. Il primo tempo abbiamo subito 1 tiro in porta giocando in 10 perché Icardi ha sbagliato tutto quello che poteva sbagliare. Come ha cambiato modulo il Mancio li abbiamo schiacciati e strameritavamo di vincere addirittura ancora meglio in 10. Io credo in Icardi ma deve capire che deve giocare per la squadra non per se stesso.

  5. Fabio Primo // 25 ottobre 2015 a 07:35 // Rispondi

    Purtroppo chi diceva che le prime 5 vittorie erano frutto dei tanti episodi fortunati aveva ragione. Pensare che con questa squadra si possa ambire al terzo posto significa avere solo la fantascienza come genere di letture. Al momento Miranda è il miglior acquisto , Kondogbia il peggiore , ancor di più per il costo esagerato del cartellino

  6. Ciao, siamo a quasi un quarto di stagione, un primo giudizio lo si può dare. Difesa solida, con Miranda una spanna sopra tutti. Centrocampo di sostanza, e la difesa ne trae giovamento. Davanti facciamo una tremenda fatica, e onestamente è l’ultima cosa che mi sarei aspettato: secondo te da cosa dipende? Solo dal poco amalgama dovuto al fatto che sono nuovi? E Kondo? A me un poco inizia a preoccupare. Amala, sempre.

  7. Ma lasciamo perdere, ieri sera abbiamo fatto la solita partitina da 6 meno meno. Il Palermo correva nettamente piu di noi come del resto i Gobbi domenica scorsa come la Samp ecc ecc, con questa squadra e con questi uomini tutti scelti dal Fenomeno del nostro allenatore bisogna a tutti costi dare di più. Ho la sensazione che non andremo al di la di un miserabile e inaccettabile 4 posto. Caro Mancini scendi in “terra” che sei solo l’allenatore più sopravvalutato di tutta serie A. umiltà x favore.

  8. Un pareggio a Palermo andrebbe anche bene ma era partita da vincere.
    Il gioco è sempre insufficiente, vi sono spesso pause e allarma la sterilità dell’attacco. Schieriamo una coppia Icardi-Jovetic di gran rilievo ma i gol sono pochi. Manca efficacia nelle azioni d’attacco. Si è visto più velocità e brio con l’ingresso di Biabiany e Ljajic. Ottimo Miranda che ha personalità e guida la difesa. Su Kondo il giudizio rimane sospeso, per ora non incide. Siamo ancora li, ma occorre tornare a vincere

  9. se mancini dice che guarin e brozo sono gli unici che possono giocare esterni in attesa di Biabiany, perché non giocare col rombo come all’inizio? magari provando Lajic dietro le 2 punte? si sa che Mancini (che comunque adoro) ha sempre voglia di stupirci e vuole sempre far giocare qualcuno non al suo posto, infatti ha già detto che Perisic potrà sostituire Icardi….

  10. Se Biabiany è il giocatore che manca a questa Inter allora possiamo anche illuderci, ma come dici spesso alla fine il risultato che ottieni sarà quello che meriti.

  11. Ponente nerazzurro // 25 ottobre 2015 a 11:58 // Rispondi

    Mi dispiace, ma non ci siamo. Le ultime Inter vincenti (da Trapattoni, al Mancini 1, a Mourinho) davano l’impressione di avere sempre la partita in pugno; potevi aspettarti il goal e la vittoria da un momento all’altro. Qui sembra tutto casuale e nemmeno passare in vantaggio ti lascia tranquillo. Anzi, è proprio allora che inizi a soffrire di più. Probabilmente bisogna trovare una formazione tipo e insistere su quella. Troppi giocatori nuovi per cambiare ogni volta l’undici in campo.

    • Evidentemente se fai certi paragoni non hai ancora capito che questa Inter non basta per essere vincente. E’ squadra da terzo posto.
      GLR

      • Continuando in questo modo anche il 3° posto diventa un miraggio. E se la Beneamata dipende dall’ingresso di Bibiany direi che siamo messi abbastanza male. Comunque il Dio Pallone ⚽ é quanto di più imprevedibile possa esserci, vedremo.

  12. Non si può pensare di vincere giocando solo 30 minuti. Fino al gol di Perisic ho visto una squadra sotto ritmo, senza idee e collaborazione tra i reparti. Paghiamo una fase d’attacco deficitaria, salvata dall’ingresso di Biabiany, uno dei pochi centrocampisti che sanno inserirsi senza palla. L’altro è Brozovic, lasciato in panchina a favore di un Guarin casinista x antonomasia. Kondo e Icardi non hanno ancora trovato un senso in questa Inter. La difesa è ciò che ci consente di stare in alta classifica.

    • AndreaIbiza // 26 ottobre 2015 a 17:57 // Rispondi

      Io spero tu abbia ragione, ma al momento credo che sia non più che da quarto posto. Roma, Napoli e Juve le vedo ancora un gradino sopra.

  13. Luca Milano // 25 ottobre 2015 a 12:17 // Rispondi

    La squadra fa quello che può. Pareggite alla Mazzarri, ma almeno la difesa non strafora del tutto. Senza 3 acquisti al prossimo mercato, è ormai evidente che il 3° posto sarà solo una chimera.

  14. Questo Kondogbia mi sembra un Mudingay qualunque… Facciamo sempre le pulci al Milan per i soldi che han buttato ma 30 milioni più bonus potevamo spenderli meglio pure noi. Ciao

  15. Mancini sbaglia formazione perché sta cercando un assetto corretto della squadra ed è andato un attimino in confusione, l’unica cosa che gli imputo è dovrebbe far giocare i giocatori nel proprio ruolo.

  16. Senza tirare in porta è difficile fare goal. Due importanti parate del portiere del Palermo hanno poi fatto il resto. Ora pioveranno le solite critiche su Icardi, come al solito. Resta il fatto che la squadra segna pochissimo e questo rappresenta un grande limite. Mi sembra che ancora manchino molti automatismi da centrocampo in avanti però adesso è necessario tornare a vincere.

  17. Penso ci sia di meglio di Nagatomo, penso che Guarin sia sempre meglio entri durante, preferisco Brozovic alla grande. In ogni caso ricordando il city di Mancini viene da pensare che Icardi potrà giocare alla Dzeko, cioe’ entrando dopo se serve. Per il gioco che (non) facciamo davanti per 70 minuti è inutile tenere in campo una prima punta con le sue caratteristiche.

  18. Prima della fine della partita ti ho sentito dire:”questa Inter è solo da 3° posto!” Allora ci credevi anche tu in qualcosa di più!! beh, secondo me adesso stiamo pagando un po’ di fortuna avuta nelle prime 5 vittorie ma è ancora troppo presto per dire se si possa o non possa ottenere qualcosa in più, per il semplice motivo che una squadra cresce in modo imprevedibile e non si può sapere dove può arrivare quando mancano ancora tante giornate. Basta guardare la Lazio 2014/15!

  19. Che il problema dell’Inter sia l’attacco ormai è palese.
    Pare che un certo Falcao (che non può essere improvvisamente diventato un brocco) stia per essere rispedito al mittente.
    Perchè non provare per un prestito, magari coi “buoni uffici” dei colombiani presenti e passati (Cordoba), che oramai hanno fatto dell’Inter la squadra più colombiana d’Europa?
    Potrebbe essere il classico uovo di… Colombia!

  20. Occasione persa per assestarsi in vetta.
    Icardi lento ed involuto, con errori grossolani nello stoppare il pallone. Molto bene Miranda, mentre Murillo commette errori dettati da superficialità. Mancini è stato bravo a correggere la squadra in corsa, ma ho la sensazione che sia alla ricerca della formula migliore. kondogbia docet. Nonostante tutto sono fiducioso. Amala

  21. Il cascatore Vazquez ci ha messo in crisi ma abbiamo giocato una buona partita e meritavamo di vincere. Bene tutti tranne Icardi ma verrà fuori anche lui. A Bologna bisogna vincere per mantenere la testa di un campionato che al momento non sembra impossibile da vincere.

  22. Primo tempo da dimenticare, secondo un po’ meglio. Purtroppo il gioco latita e non si puo’ vincere solo di carattere.

  23. Mauro Cozzi // 25 ottobre 2015 a 22:01 // Rispondi

    La grande squadra a Palermo vince. Quindi non lo siamo, ma si sapeva già. Bruttissimo primo tempo. Molto meglio con Biabiany, benissimo con il serbo nel finale nonostante fossimo in 10. Siamo alla nona e non abbiamo ancora capito come giocare, male, ciò nonostante siamo ancora in cima, bene. Dietro rischiamo poco, grande Miranda. Davanti va bene che lo schema non lo aiuta, ma ieri atteggiamento sbagliato di Icardi. Un capitano non vaga a testa bassa, scuotendola ad ogni azione. Ora vincere

  24. Silvio da Torino // 25 ottobre 2015 a 22:08 // Rispondi

    C’è’ poco da fare, in attacco siamo troppo leggeri e pratichiamo un gioco troppo dispendioso. Il povero Maurito corre sempre invano e perde lucidita’. Se continuiamo cosi’ goal ne fara’ pochino e saremo penalizzati in classifica. Poi, a parte Jovetic, i nostri centrocampisti non hanno dei piedi buonissimi per inserirsi bene in area avversaria. Goal ne facciamo pochi, per fortuna ne prendiamo anche pochi. Mancini dovrà’ studiare qualcosa per ovviare a questo. Adesso Roma e Napoli sono meglio.

  25. 3 punti nelle ultime 4 sono davvero pochi. Peccato perché dopo un inizio fantastico queste difficoltà non me le aspettavo.

  26. E’ vero che altrove si esagera in termini di parco attaccanti, ma da noi tolto Icardi c’è il nulla e alle volte basterebbe un nome meno altisonante, ma più abituato a sgomitare con i difensori avversari, per giocare meglio, tener su palla e far rifiatare gli altri reparti.

  27. Francesco Di Tacchio // 26 ottobre 2015 a 05:52 // Rispondi

    Ciao Great.
    Ti volevo chiedere secondo te ad oggi chi e’ la squadra che potrebbe vincere lo scudetto? Se noi dobbiamo metterci in testa solo il terzo posto. Roma?
    Saluti da Melbourne
    Francesco

    • Come sai Non sono un mago, ma se a Roma non combinano i soliti casini ambientali mettendo in difficoltà l’allenatore penso possa essere l’anno giusto. E’ per quello che mi auguro invece che vadano avanti in Champions
      GLR

      • Francesco da Melbourne // 27 ottobre 2015 a 05:26 // Rispondi

        Sinceramente sulla Roma la penso come te ma secondo me per noi se riuscissimo ad ingranare meglio potremmo essere una candidata. Certo che non siamo maghi ma ad oggi non mi sembra che ci sia nessuna schiaccia sassi. Sara’ una lotta fino all’ultima giornata tra tre o quattro squadre addirittura.
        Grazie un abbraccio, sei un grande :)

  28. Icardi prima o poi si sblocca. Ma il Mancio invocava un’altra punta non a caso. Ci difendiamo bene, ma poi ci mancano i gol dei centrocampisti.

  29. Credo che tra Samp e Palermo abbiamo perso quello che avevamo guadagnato nelle prime giornate (es. Carpi o Chievo). In questo senso, la classifica è al momento veritiera. Guardando la classifica, le prime 5 giornate non erano poi così facili. Però sembriamo molto prevedibili e lenti in attacco. Spero nella crescita di Kondogbia, perché può creare superiorità numerica. Resta il fatto che abbiamo una manovra a imbuto, e per gli avversari basta bloccare Icardi per farci giocare male…

  30. Mancano 2 giocatori (ma top) che non si sovrappongano a quelli buoni che ci sono oggi……mi sta innervosendo questa puntuale rotazione di giocatori finalizzata al mercato…

    • Finalizzata al mercato? Cioè secondo te tutte le squadre (leggi i tabellini da una gara all’altra) ruotano i giocatori già ad ottobre per il mercato? Per favore
      GLR

  31. se il modulo che il Mancio vuole fare è il 4/2/3/1 non ha senso mettere una mezzala, che sia Guarin o Brozo, a fare l’ala destra. molto meglio Nagatomo di Santon, Miranda un pilastro, Medel ovunque, Icardi non pervenuto. Una domanda, ma Montoya è proprio così scarso da non giocare neanche un minuto?

    • Domanda già fatta cento volte su Montoya: quando ha giocato ha fatto male, rigenerando Santon fino alla Nazionale. Più avanti vedremo
      GLR

  32. Guarin non è stato egoista, è ridicolo che lui col pallone andasse più veloce dei compagni senza…per una volta nella sua vita che alza la testa e vede il compagno che non riesce ad uscire dall’ombra del difensore cosa doveva fare? Alla fine il derby ce lo ha fatto vincere allo stesso modo. La cosa triste è che Guarin riesca a fare quello che Kondo non fa..Mancio ha paragonato le sue difficoltà quelle di Platini ecc..per ora è più opportuno non paragonarlo ad Allan.

  33. Le prime 5 partite vinte senza convincere; nelle ultime 4, tre ridicoli punti.
    Sono molto confuso, quasi quanto il mister ed i giocatori.
    Quando all’inizio dissi che avremmo dovuto aspettare prima di incensare la squadra, beh, avevo umilmente ragione.
    Chi ci stava dietro ha già quadrato il cerchio e messo la freccia; domenica potremo essere addirittura quinti se si dovessero avverare una serie di risultati tutt’altro che remoti.
    Già si parla del mercato di gennaio, siamo messi bene và.

  34. E’ evidente che abbiamo un problema a dx, se il salvatore della patria adesso è una riserva reduce da una cardiopatia! Da questo punto di vista trovo delirante la programmazione della Società. Avevamo a destra Shaqiri, che sarebbe andato anche bene; volevamo a destra Salah, che sarebbe stato ottimo; non potendo, siamo andati su Jovetic (centro-sinistra), Ljajic (idem) Perisic (sinistra). Adesso tutti a dire che a gennaio si comprerà un esterno dx…Ma chi programma gli acquisti ci è o ci fà?

    • Ma come si fa a rispondere ad uno che manco legge siti o giornali o è comunque più disinformato di uno che vive in un mondo parallelo: Shaqiri è da tempo alla berlina dei media inglesi. Sostituito continuamente, nell’ultimo turno dopo un’ora di gioco, i giornali inglesi lo hanno appena definito calciatore da Ligue One, la nostra Serie C. Sarà pure un momento no, ma forse Mancini l’aveva visto in anticipo. Dammi retta, su questo sito, do spazio a chi si informa e si documenta, almeno un minimo. Tu vai pure su facebook dove ognuno scrive a vanvera: lì ti troverai bene
      GLR

  35. Claudioeffedeejay // 26 ottobre 2015 a 09:25 // Rispondi

    Per me l’Inter è squadra attrezzata per giocarsi un posto in E.L. con Fiorentina, Lazio, senza contare che ogni anno sbuca l’outsider che non ti aspetti.
    Per entrare nelle prime tre, una tra Napoli, Roma e Juve (Si Juve, perché per me è ancora la squadra più forte) deve uscire dal lotto delle pretendenti. Secondo te quale è tra queste la squadra che potrebbe lasciare il posto all’Inter?

    • Forse la Juve, forse il Napoli. L’anno scorso la lazio fu outsider per la Champions, magari quest’anno lo è l’Inter
      GLR

  36. E’ da un po’ che lo dico e lo ripeterò fino allo sfinimento; con il reparto d’attacco non si va al risparmio, mai, perché la colpa non è di Icardi, tutti gli attaccanti, anche i più grandi, hanno i loro periodi no (ricordate Milito?) ma se non hai i ricambi giusti inevitabilmente ti ritrovi al 16.o posto in classifica come gol fatti; io ancora non mi spiego perché quando abbiamo messo fuori Osvaldo non abbiamo preso un suo sostituto all’altezza

  37. come sempre abbiamo giocato solo mezzora e questa cosa non la capisco. Come non capisco perché dobbiamo volare basso e puntare al 3°posto. Se vedo gli 11 del Napoli, ritengo più forti solo HigUain (soprattutto) e Insigne di un altro pianeta, per il resto mi tengo il ns portiere, i ns 4 difensori e in mezzo al campo loro hanno Allan (ottimo) e Jorginho. Ora ci tocca capire perché noi fatichiamo tanto e loro sembrano il Barcellona. Finora non abbiamo mai avuto la partita in mano per 90 minuti, bah…

    • Peccato che il calcio non si fa con le figurine ma con ben altri parametri: primo tra tutti il tempo trascorso con la medesima ossatura da una squadra. Quella del Napoli è insieme da anni, quella dell’Inter è nuova
      GLR

      • sicuramente l’amalgama conta e tanto, viste le prime 5 giornate di campionato rivedevo qualcosa dell’inter del trap (5 nuovi innesti su 11) in questa Inter. Sicuramente ho sbagliato valutazione e sicuramente quei 5 erano dei veri campioni su una base (Zenga/Bergomi/Ferri) molto ma molto solida

  38. Più che dignitosi in fase difensiva, completamente involuti in fase offensiva.
    Icardi ha le sue colpe, certo, ma è un po’ tutta la squadra che non lo supporta a dovere. Kondogbia mi sembra ancora un po’ un pesce fuor d’acqua e Perisic, goal a parte, più ombre che luci. Martedì contro un Bologna tutt’altro che irresistibile dobbiamo tornare assolutamente a vincere per non essere risucchiati dal gruppone degli inseguitori.

  39. Stavolta, dal mio bel divano, ho l’impressione che Mancini non abbia fatto il massimo per vincerla. Quel cambio Jovetic-Ranocchia mi è parso una resa. Jovetic era stanco, ok, ma trovo irragionevole levarlo al 40′, se vuoi vincere. Per mettere un difensore, poi.. Come si dice sempre, queste sono partite da vincere e basta, pure in 10. Pareggio o sconfitta, cambia poco. E resto convinto che questo Kondo e Guarin non possano giocare insieme. O uno o l’altro. Sempre dal mio bel divano, ovvio… J.B.

  40. Icardi non segna perchè non si sbatte, non lotta con i difensori, non tiene palla, sbaglia i 3/4 delle sponde che fa, e quest’anno, per ora, non arriva nemmeno sui pochi palloni che arrivano in area. Avrà la testa altrove, ai 4 mln annui da spendere. Guarin è il tipico esempio del calciatore moderno, egoista, che preferisce la gloria personale cercando il gol da copertina piuttosto che passarla a un compagno meglio piazzato. Per la prossima proverei Jojo davanti con Perisic, Ljajic, Biabiany.

  41. leonardo calzoni // 26 ottobre 2015 a 11:15 // Rispondi

    Mancio lascia perdere…cerca di essere UMILE…FENOMENO SOPRAVVALUTATO di tutta la serie A.

  42. Il ns unico obiettivo deve essere il terzo posto, punto e basta. Anche la Viola sta tornando sulla terra e le squadre più attrezzate di noi stanno risalendo (occhio sempre e comunque alla juve). A mio modesto parere avere la difesa meno battuta è un ottimo punto di partenza, anche il centrocampo fatica ma non gira male. Il vero problema non è l’attacco, il vero e unico problema è Icardi, un centravanti che non tira mai in porta e che neanche aiuta la squadra a tirare in porta.

  43. Ci può stare di perdere con la Viola, ci possono stare i pareggi con Samp e Juve, ma contro le squadrette bisogna vincere.
    Claudio – Parma

  44. Leo da Milano // 26 ottobre 2015 a 11:46 // Rispondi

    secondo me sarà dura anche raggiungere il terzo posto con l’Inter vista fino adesso.
    Io credo che non abbiamo la terza rosa del campionato oltre la Roma, Il Napoli, ci sono squadre che sono più attrezzate di noi come ad esempio la Juve e ci metterei anche la Fiorentina.
    Di solito quando si ha una rosa inferiore si punta sul gioco corale ma non vedo nemmeno questo, in più…il mister sembra abbia idee confuse.
    L’unico nostro vantaggio è che non abbiamo impegni oltre il campionato

  45. Hai ragione, davanti i nostri attaccanti segnano veramente poco. Io penso che il problema sia anche il centrocampo che non accompagna la fase offensiva, in quanto abbiamo molti incontristi. A Bologna, visto che alla fine in Italia siamo tutti allenatori, a centrocampo farei giocare il giovane Gnoukouri che tra gli altri mi sembra l’unico con i piedi abbastanza buoni e in attacco Jovetic a posto di Icardi con alle spalle Ljiajc e sugli esterni Biabiany e Perisic. Che ne pensi?

    • Che quando non si vince devono giocare sempre quelli che stanno fuori.
      GLR

      • Quando non si vince non è che per forza bisogna cambiare e stravolgere la squadra, ma qualche accorgimento, che sia di modulo o di uomini, bisogna portarlo. Sennò cosa ci sta a fare una rosa di 25 giocatori…

  46. Un anno di Mancini: zero gioco. Strama: zero gioco. Mazzarri: zero gioco.
    Da anni non abbiamo uno schema decente. Vinciamo le partite e ci esaltiamo, ma ci esaltiamo appunto perché sono talmente rare…Tornando a Mancini, le sue colpe sono più gravi poiche’ lui ha voluto qs. squadra e adesso fa fatica ad assemblarla.
    Si ostina a fare giocare un deconcentrato cronico come il colombiano, in barba a tutte le teorie sull’equilibrio. Guarin sarebbe un lusso anche per il Bayern. figuriamoci per noi.

    • Oibò, è maggio ma è così buio! Dev’essere finita la stagione e non me ne sono accorto. Posso partire per le vacanze allora, anche perché l’Europeo lo seguiamo meno quotidianamente. Insomma aspetto fiducioso l’Inter 2016-17 con nuovo allenatore e nuovi giocatori
      GLR

      • No la stagione non è finita. Osservo solo il recente passato e il presente. Non mi sembra di aver scritto nulla di irreale. Certamente tu sei troppo avanti e ci vedi lunghissimo, ma per adesso la questione resta mediocre.

        • La squadra è quasi totalmente nuova, quindi non confrontabile con le precedenti. Non sono per nulla avanti, ma credo che sia ancora presto per avere tutte le idee chiare e, soprattutto, così negative.
          GLR

  47. Io continuo a domandarmi perché Mancini straveda così tanto per Guarin. Con lui giochiamo sempre con uno in meno, quando forse in questo momento servirebbe di più Brozovic che è più ordinato, anche se meno fisico e potente. Se aggiungiamo anche il pessimo momento Icardi, allora finiamo a giocare con in nove. Però, penso sia più che altro dovuto al fatto che viene servito poco e male: non è e non sarà mai un attaccante di movimento, ma uno “alla Trezeguet”: gli basta una palla giusta e ti segna

  48. io sono un po’ più ottimista e credo che alla fine se le cose si registrano possiamo dire la nostra (anche vedendo le altre). Certo da sistemare la fase di circolazione palla e la fase offensiva. D’altronde se Mancini dichiarò che a quella velocità potrebbe giocare ancora lui….
    Eppoi dai come si fa a dipendere da Medel in mediana….?

  49. Caro GLR, potresti per cortesia rispondere a questo: “Perchè sembra che l’Inter sia in zona retrocessione?” A sentire molti commenti, caspita, sembra che la nostra squadra stia giocando così male e che abbia perso tanti punti contro chiunque, mentre credo che gli unici due punti persi siano stati quelli di sabato, mentre gli altri risultati, ad eccezione della debacle contro la Fiorentina, sono tutti accettabili (pareggio con Juve e Samp a Genova). Abbiamo difetti ma margini enormi. Che ne pensi?

  50. Io non sono così pessimista come qualcuno in questi commenti, penso che la squadra abbia ampi margini di miglioramento, le squadre che al momento godono dei favori del pronostico hanno una intelaiatura rodata da tempo, vedi Napoli e Roma ma anche Lazio e per certi versi Fiorentina, personalmente io credo che per questa stagione chiudere al terzo posto non sia da buttare. Con i dovuti rinforzi, l’anno prossimo potremo mirare al bersaglio grosso. Le vette si scalano per gradi. Amala!

    • Contenuti troppo logici e intelligenti. Non a caso condivido riga per riga, soprattutto sul fatto che le squadre vincenti si costruiscono per gradi e nel tempo. E noi abbiamo appena cominciato.
      GLR

  51. Ciao a tutti; penso che per avere un’idea di quanto vale la squadra dobbiamo arrivare almeno alla sosta di Natale. Io penso che l’Inter non sarà mai una squadra spettacolare per come è stata concepita ma le premesse per diventare un’ottima squadra ci sono comunque. Innanzitutto una buona solidità difensiva (che in Italia paga sempre) e la personale impressione che quest’anno ce la possiamo giocare con tutti, non vedo squadre invincibili.

  52. Peccato per questo pareggio i tre punti sarebbero stati fondamentali per tenere le più accese rivali a distanza seppur minima.
    Per quanto riguarda il discorso scudetto come stiamo giocando appare veramente irraggiungibile, ma credo che questa squadra con il tempo abbia margini di miglioramento.
    Sognare non guasta mai anche perché spesso il calcio si dimentica della logica, ma onestamente vedo benissimo Roma e Napoli ora che hanno iniziato ad ingranare, bene i viola anche se non da scudetto.

  53. Quello che non capisco in questa squadra è come mai stanno ad aspettare il passaggio del compagno da fermi. Non si smarcano cominciando l’azione e Handa è in difficoltà nel cominciare a costruire il gioco dalla difesa. Basta che gli avversari pressino alti e facciamo fatica a costruire. Poi Brozovic, per me con la Juve, aveva giocato bene, si vede che il Mancio in allenamento lo giudica male, pero’ oggi tra lui e Guarin proprio non c’e’ storia, Brozo tutta la vita.

  54. In effetti, credo che molti tifosi si fascino la testa prima ancora di cadere. Siamo a due punti dalla vetta con una classifica ancora in fase di formazione. Reputo sia super importante vincere a Bologna e poi cercare di fermare la Roma con un pareggio (nel calcio può accadere di tutto ma non credo che si riuscirà ad andare a vincere).

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili