8AndUEL: Wolfsburg-Inter 3-1

MARCATORI: Palacio (I) al 5′, Naldo (W) al 28′ p.t.; De Bruyne (W) al 18′ e al 30′ s.t.
WOLFSBURG (4-2-3-1): Benaglio; Vieirinha (dal 43′ s.t. Perisic), Naldo, Knoche, Rodriguez; Guilavogui, Luiz Gustavo; Caligiuri, De Bruyne, Schurrle (dal 1′ s.t. Trasch); Dost (dal 24′ s.t. Bendtner). (Grun, Schafer, Klose, Jung). All.: Hecking.
INTER (4-3-1-2): Carrizo; D’Ambrosio, Ranocchia, Juan Jesus, Santon (dal 37′ s.t. Kuzmanovic); Guarin, Medel, Hernanes (dal 13′ s.t. Vidic); Shaqiri (dal 37′ s.t. Kovacic); Palacio, Icardi. (Handanovic, Andreolli, Dodò, Puscas). All.: Mancini.
ARBITRO: Marciniak (Pol).
NOTE – Ammoniti D’Ambrosio, Icardi, Ranocchia, Vidic e Naldo. Angoli 6-4. Recupero: 1′ p.t.; 4′ s.t.

Giusto il processo a Mancini per le scelte, che sono sembrate azzeccate solo nella prima parte della gara, ma quel che fatico a capire è perché qualcuno tenda sempre e comunque a ridimensionare le responsabilità dei giocatori che scendono in campo, soprattutto quando sono evidenti, come nel caso di Carrizo questa sera, semplicemente disastroso.
Potrei ora andare a prendere uno per uno, magari a casa, quelli che solo un paio di settimane fa denigravano Handanovic, ma lasciamo perdere. Sono abituato ogni giorno a confrontarmi con l’incompetenza del tifoso che sentenzia a destra e a manca ad ogni partita, salvo poi smentire se stesso alla partita successiva. Chi capisce di calcio, coi tempi che corrono, non si sognerebbe neppure di scambiare per problema la migliore soluzione che l’Inter ha ai suoi tanti guai, che di norma non risiedono tra i pali, perlomeno quando gioca il titolare Handanovic. Il portiere infallibile non esiste, esiste però il portiere affidabile, che è quello che alla fine ti regala sul lungo periodo più gioie che dolori. Quando è arrivato Mancini, Carrizo sostituiva già Handanovic in Coppa e, salvo la prima partita, anche il nuovo tecnico è andato avanti sul turn-over. Come altri allenatori moderni, Mancini non guarda più al portiere di riserva come allo scaldapanchina stagionale per eccellenza, come è accaduto fino ai primi anni ’90. Chi ha qualche anno in più ricorderà senz’altro i mitici Massimo Piloni e Giancarlo Alessandrelli della Juventus, famosi per aver speso i migliori anni delle loro carriere in panca. Il primo in sei stagioni alla Juventus collezionò la miseria di 12 presenze, vincendo tre scudetti senza sostituire Zoff nemmeno per un minuto; al secondo andò pure peggio: in quattro stagioni in bianconero restò seduto in panchina per 113 volte e vinse a sua volta due scudetti senza mai scendere in campo. Quando nell’ultima mezz’ora dell’ultima giornata del campionato 1978-79 il buon Trapattoni lo schierò al posto di Zoff in Juventus-Avellino, sul parziale di 2-0, Alessandrelli prese tre gol in mezz’ora contribuendo drammaticamente al 3-3 finale. Lasciò la Juventus il giorno dopo. Una volta insomma il 12° soleva ammuffire in panca, spesso addirittura con la radiolina incollata all’orecchio per ascoltare i risultati degli altri campi. Poi è cambiato tutto e il portiere di riserva è diventato a pieno titolo un calciatore praticante, spesso addirittura il titolare fisso delle competizioni alternative al campionato. Cominciò seriamente il Milan, con un’alternanza tra Galli e Pazzagli, che alla fine finì per far male ad entrambi. Sono sempre stato convinto che nel ruolo del portiere ci debba essere un numero 1 e un numero 12 ben definiti, salvo imprevisti, ma nel calcio di oggi succede il contrario. Così Carrizo si è ritrovato ad essere il portiere di Coppa e se l’Inter lascerà questa Europa League ci ricorderemo a lungo di lui. Fossi Mancini il ritorno me lo giocherei con Handanovic in porta, ma per le nuove regole non scritte che attengono al rispetto tra allenatore e calciatore temo che al ritorno a San Siro tra i pali possa esserci ancora Carrizo, magari per dargli l’occasioni di riscattarsi subito.
Come poi si sia snodata la partita è presto detto: come al solito l’Inter l’ha giocata bene in parte: ha trovato il vantaggio con Palacio acceso da un grande assist di Icardi, ha subìto il pareggio di Naldo, con Juan Jesus unico uomo nell’area interista senza marcatura, ha sbagliato incredibilmente il nuovo vantaggio ancora con Palacio e poi ha subito altri due gol per gli errori di Carrizo. Il primo per un folle rinvio no-look senza accorgersi che nel frattempo Juan Jesus, sempre lui, era già partito all’attacco, il secondo su punizione non irresistibile per via di un piazzamento da oratorio.
Davanti a tutto questo, poi possiamo anche discutere delle scelte sbagliate di Mancini e dell’erroneo cambio di assetto tattico in corsa, dell’ennesima prova d’appello fallita da Hernanes, di Guarin stavolta ancora più fumo che arrosto e dell’approccio negativo di Vidic, colpevole sull’inutile fallo al limite che ha regalato al Wolsburg la punizione per il 3-1 finale, che rischia seriamente di condannare l’Inter all’eliminazione.
Al ritorno tra sette giorni per passare il turno dovranno essere evitati tutti questi errori. A cominciare dalla scelta del portiere.

Highlights
5’ 0-1 Da Icardi a Palacio che buca Benaglio
27’ Caligiuri di testa, Carrizo si salva due volte
28’ 1-1 Angolo di De Bruyne, testa di Naldo e gol
31’ Vierinha di poco a lato
35’ Icardi fermato ma non era in fuorigioco
43’ Destro di Vierinha, Carrizo respinge
51’ Caligiuri destro a lato di poco
57’ Palacio spreca solo davanti a Benaglio
63’ 0-2 Carrizo regala il gol a De Bruyne
76’ 0-3 Carrizo piazzata male su punizione di De Bruyne
91’ Destro di De Bruyne fuori di poco

85 Commenti su 8AndUEL: Wolfsburg-Inter 3-1

  1. Spiace aver compromesso quasi certamente tutto già all’andata.
    I primi 20 minuti erano stati pressochè perfetti.
    Mancini ha la mia stima, ma proprio non ho capito il senso di alcune sue scelte:
    1. perchè il cambio Hernanes-Vidic
    (Hernanes andava certo sostituito, ma non con lo svogliatissimo serbo)
    2. perchè rischiare tanto facendo partire l’azione da dietro con quell’insensata ed estenuante
    serie di tocchettini tra portiere e difensori
    3. perchè confermare Carrizo come titolare

    • Tutto vero. Sul punto 3 parlar dopo è ovviamente facile: ricordo che dopo Inter-Fiorentina, per un errore, molti fenomeni avevano giubilato Handanovic e premevano per Carrizo. Eccoli accontentati. Finché sbagliano questi, amen. Se però anche l’allenatore predica l’alternanza tra due portieri tanto diversi come qualità, questi sono i risultati
      GLR

      • Handanovic può essere criticato per il singolo intervento quando (raramente) sbaglia, ma è un portiere che non può essere messo in discussione.
        Carrizo invece può essere elogiato per il singolo intervento (anche ieri nel disastro generale qualcosa di buono lo ha pur fatto), ma purtroppo non dà alcuna sensazione di sicurezza ai propri compagni (e agli spettatori) ed è chiaro che il suo ruolo può solo essere quello del secondo portiere.

  2. Pasquale Somenzi // 13 marzo 2015 a 02:27 // Rispondi

    Arrivata la sconfitta in Europa dopo 11 risultati utili consecutivi, ma vorrei far notare che l’Inter allenata da Mancini nelle prime 42 partite europee (40 di Champions e 2 di Europa League) MAI aveva subito 3 reti in una sola partita, risultato che non era riuscito nemmeno a Mourinho che con l’Inter aveva pareggiato 3-3 con l’Anorthosis. Invece adesso addirittura 3 gol in trasferta, subiti sul campo per 2 volte, alla 43ma partita con Mancini (Celtic) ed alla 45ma (Wolfsburg).
    Pasquale.

  3. Scusate gente, ma davvero siete sorpresi da Carrizo? Non ve lo ricordate alla Lazio?
    Far giocare questo portiere con continuità e come voler giocare alla roulette russa; ti può andare bene una volta, due, persino tre per miracolo ma poi inesorabile il colpo parte.
    Pensieri sparsi; bene Santon in attacco ma in difesa fa rimpiangere Nagatomo. Palacio a vederlo giocare mi mette malinconia, è come quando guardi una donna una volta bellissima ed ormai la ritrovi segnata inesorabilmente dal tempo…

  4. Sono arrabbiatissimo con Mancini! Che senso ha far giocare Carrizo nell’unica competizione che teoricamente potrebbe consentirci di accedere alla prossima U.C.L.?! Perché sostituire Hernanes con Vidic che in una delle poche serate in cui la difesa non ha combinato disastri sesquipedali ha offerto una prestazione pessima consegnando il centrocampo al Wolfsburg che fino a quel momento non mi era sembrata ‘sta gran squadra?! Magari passiamo il turno lo stesso, ma qui siamo al masochismo puro!!!

  5. Peccato perché questo Wolfburg non mi sembra irresistibile sopratutto se attaccato…al di là di errori individuali (carrizo) ..stimo molto il Mancio ma credo che nel secondo tempo con quel cambio di modulo insensato abbia consegnato centrocampo e partita ai tedeschi…speriamo nel miracolo nel ritorno..

  6. Denigrare Handanovic é differente da sottolineare un suo errore. Carrizzo é una riserva, ieri sera é stato semplicemente un dilettante. Chi invece é un titolare e ne combina di tutti i colori, partita per partita, é JJ. La dirigenza deve prenderlo, farlo salire su un aereo per il Brasile, assoldare una schiera di avvocati e chiedere i danni.

  7. Lasciando perdere il gorilla (somaro) con la mitragliatrice in mano, per usare il tuo esempio, ci sono alcuni che sono veramente irritanti: VIDIC (ma fa apposta?) HERNANES (lentoooooooooooooooo) JESUS (inadeguato) e mi fermo qua. Finchè non ci togliamo queste cisti la vedo dura.

  8. L’unico commento possibile è la frase del padre di Kennedy, resa immortale dal grande John “Bluto” Blutarsky: “When the going gets tough, the tough get going”. Addio EL!

  9. Ripeto sui limiti tecnici si può fare poco. Se dietro non sono di livello e fanno errori individuali di tale portata non puoi farci nulla. Se i cambi sono Vidic, inguardabile impatto, e Andreolli non puoi pensare a obiettivi di un certo tipo. Il Mancio li ha portati a 5 perché non la vedevano più da inizio secondo tp, con i due esterni, Santon in primis, fatti a fette. Pensava di dare soliditá dietro ma ha ottenuto il contrario. Dei crucchi pensavo meglio, vediamo…

  10. hai perfettamente ragione sugli errori individuali, però il cambio di modulo nel secondo tempo ha consegnato il centrocampo agli avversari e gli ha permesso di venire avanti senza paura. sul gol del 2-1 c’è l’evidente errore del portiere, ma c’è anche l’indicazione dalla panchina di fare sempre questi giochetti rischiosi che tutte le partite regalano occasioni agli avversari, alle volte sarebbe molto meglio un rinvio e al limite perdere palla a 70 metri dalla porta non in area di rigore

  11. A me risulta che si facciano le formazioni in base all’importanza che si da alla gara…Carrizo in porta? Evidentemente Mancini non tiene particolarmente a questa coppa..

  12. Diciamola tutta, ieri abbiamo perso solo per colpa di Carrizo. La gestione era stata buona. Nn ricordo grandi occasioni a favore dei tedeschi anzi potevamo chiuderla noi prima del tempo. In una partita dentro o fuori doveva schierare l’unica certezza che abbiamo in difesa e nn dire faccio giocare Carrizo per scaramanzia, nn esiste! Adesso le truppe dei talebani chiederanno la testa di Mancio dopo quella di Handanovic e siamo come sempre punto e a capo

  13. Che rabbia, abbiamo regalato noi la partita. Eravamo in pieno controllo anche se in sofferenza non avevamo praticamente rischiato nulla, poi ci ha pensato Mancini con le sue scelte, Carrizo e come al solito Juan Jesus che é stato ancora una volta disastroso.
    Al ritorno credo che abbiamo la possibilita’ di fare 2/3 gol, il problema e’ che dobbiamo mettere in conto un paio di gol al passivo!!!

  14. Purtroppo gli errori (in attacco, difesa e per onor di cronaca, questa volta, anche in panchina), sono attualmente preponderanti rispetto alle cose positive. Peccato perchè i Tedeschi non mi sono apparsi quel fortissimo avversario che ci avevano dipinto dal giorno del sorteggio.
    Speriamo di rivedere tra 7 giorni un’altra Inter vs Aston Villa (Klinsmann-Berti-Bianchi) con lo stesso pubblico ad incitare la squadra.

  15. Una volta un difensore una volta l’altro, di problemi ne abbiamo, ma per questi non abbiamo la soluzione del portiere invece nessuno giocherebbe la partita più importante con Carrizo quando hai Handa. Questa maledetta voglia degli allenatori di inventare quando non ce n’è nessuna necessità non la vedo molto differente dal “tifoso che sentenzia a destra e a manca ad ogni partita, salvo smentire se stesso alla partita successiva” E’ cosi folle giocare con i migliori 11 a disposizione?

  16. Purtroppo penso che questa squadra quest’ anno non sia all ‘altezza di affrontare l’El. Avrei preferito anch’io Handanovic tra i pali, ma come è accaduto con lui diverse volte i limiti e gli errori della squadra si sono visti. Peccato però x quei gol mancati.

  17. abbiamo perso, due gol colpa di Carrizo (Handanovic affidabile? a vedere il campionato non mi sembra proprio) il Mancio ha sbagliato alcune scelte, pero’… 3-1 si puo’ anche ribaltare. S.Siro certe notti…il problema e’ che prendiamo troppi gol. O il portiere (entrambi) o ranocchia, o JJ o Vidic… al ritorno dobbiamo crederci e per UNA volta non concedere il gol

  18. Alessandro // 13 marzo 2015 a 08:29 // Rispondi

    Per alcuni giocatori dell’Inter il fattore partita non è predominante. Hanno altro per la testa, e si vede. Tutto questo brusio sui social il giorno prima, ‘Dai Inter, forza Inter, credici Inter’ non si traduce in campo con quella ferocia e quella concentrazione ai limiti della trance che un atleta professionista dovrebbe avere. Certi errori pacchiani non li commetti perché sei scarso: li commetti perché sei deconcentrato e passivo. Il ritorno? Ci sarò, con tutto il mio entusiasmo, sempre.

  19. Ok il portiere che ne fa peggio di Bertoldo, ma la difesa modello colapasta? Son sicuro che la vera impresa al ritorno non sarà fare due gol, bensì riuscire a non prenderne. Hernanes come sempre più che profeta mi pare califfo.

  20. Alessandro Bollini // 13 marzo 2015 a 08:34 // Rispondi

    Al di la degli errori dei giocatori – Jesus e Carrizo su tutti – non mi è andata ancora giù la sostituzione di Hernanes. Qualcuno dice che andava sostituito (io non la vedo così ma va bene ugualmente) ma non è accettabile togliere il brasiliano per un “irriconoscibile” Vidic (la vera delusione di quest’anno). Centrocampo in immediata inferiorità e inizio della fine.
    A Napoli dentro gli attaccanti per raddrizzare la paritia, ieri dentro un difensore in puro sitle Mazzarriano………

  21. I Tedeschi, al di là dei marchiani errori individuali, hanno meritato questa vittoria, surclassandoci in termini di gioco. Ogni volta che vedo una squadra tedesca giocare mi sorprendo della superiorità atletica schiacciante, possibile che la nostra preparazione sia tanto carente? Aggiungo che per competere a questi livelli servirebbe un centrocampo più fisico

  22. Entro in casa, mi levo la giacca e Palacio segna.
    Esulto e la mia bimba, di soli 20 mesi, corre a perdifiato tra le mie braccia ridendo felice, e festeggiamo il goal.
    Mia moglie, gobba maledetta, con un ghigno malefico sentenzia : “tanto perdete 3-1″.
    Che dici, divorzio?
    PS: vero, Carrizo inenarrabile, ma la difesa a 5 (o a 3, vedi tu) ti era già costata il 2-2 a Glasgow….

  23. La scelta di Carrizo Mancini l’ha spiegata più volte prendendosi le sue responsabilità e parlare adesso (pur non condividendo la scelta di reputare l’Europa League la coppetta per tenere in forma il secondo portiere) è troppo facile. Quello che non capisco è Juan Jesus, ultimamente è più indeciso di Galeazzi ad un “All you can eat”. Speriamo nel ritorno… Forza Inter

  24. Nel calcio moderno devi avere 11 atleti che, almeno nella partita chiave della stagione, corrano come matti per 90′ (avere anche il loro gioco sarebbe fantascienza). Ma siccome noi siamo il Banco di Carità, diamo spazio a giocatori finiti o mai iniziati. Diamo giustamente la colpa a Carrizo, ammettendo però che ha regalato nel secondo tempo i due gol che ha salvato nel primo; in definitiva penso che due gol di scarto tra le squadre ci stiano eccome. Purtroppo.

  25. Alessandro // 13 marzo 2015 a 08:47 // Rispondi

    Concordo con quella che ho capito essere la sostanza del commento di GLR: dopo il gol sbagliato da Palacio e gli errori di Carrizo, commentare la partita ha perso qualsiasi significato.

  26. Alberto C. // 13 marzo 2015 a 08:49 // Rispondi

    Sono comunque fiducioso, ce la possiamo fare: così fiducioso che oggi compro i biglietti per me e mio figlio (l’eventuale rimonta potrebbe restargli impressa nel tempo!).
    Amiamola fino alla fine

  27. Ci può stare una papera del portiere, una brutta chiusura di un difensore, un passaggio orizzontale intercettato, ma noi riusciamo a commettere tutti questi errori da giardinetto, a getto continuo, nella stessa partita, tanto da chiedermi come sia stato possibile, per alcuni, arrivare a giocare in serie A.
    I lupi neroverdi, irresistibili, io, non li ho visti, ma delle pecore che pascolavano nel secondo tempo, si.
    Al ritorno potremmo fare 2 gol, il problema è che abbiamo la solita difesa.

  28. Come andiamo in vantaggio smettiamo di premere, andiamo sotto ritmo e becchiamo perché molti dei nostri giocatori attuali sono in difficoltà nel gestire la palla.Gli unici che riescono a ragionare col pallone tra i piedi sono Brozovic (che in coppa non può giocare), Shaqiri, Hernanes (con calma!), Santon, Palacio e Kovacic (lui ci ragiona anche troppo infatti spesso gliela prendono e ripartono). Tutti gli altri vanno bene finché sono in condizione di correre e avere solo una giocata possibile

  29. Il match era difficile e lo si sapeva. Non vorrei cominciasse un processo a RM. Avere Bobby Manc per coach significa avere un progetto di gioco affascinante per il quale non vi sono attualmente in rosa, salvo alcune eccezioni(4/5), credibili attuatori. Occorre pazienza e soldi, sperando che questi ultimi arrivino. Altrimenti si cambia coach e ci si affida a un artigiano del pallone che va a giocare in Germania con 10 giocatori dietro la linea della palla. Le squadre vincenti sono lunghe a costruirsi.

  30. Va bene la scusa sullo scarso valore del parco giocatori ma mi risulta incomprensibile come (da parecchi anni) su banalissimi disimpegni difensivi, rimesse laterali e calcio d’angolo comportino la sistematica perdita immediata della palla con sistematico altissimo pericolo di prendere gol, i tre gol del Wolfburg (e 3/4 chiarissime occasioni fallite dai tedeschi) ne sono la dimostrazione.

  31. Luca Milano // 13 marzo 2015 a 09:24 // Rispondi

    Carrizo e J.Jesus non sono semplicemente giocatori da Inter. Ho rivisto il primo gol da angolazione frontale: se fosse rimasto fermo l’avrebbe presa in faccia nello spazio tra il naso e l’occhio destro – è demenziale perdere così. Speriamo che si faccia esperienza per l’anno prossimo. Ma la cosa davvero grave è che gli errori di Carrizo non sono state papere ma errori concettuali di base – inoltre chi sa di calcio lo aveva capito già dalla partita col Torino dove prese tre pere…

  32. Blanc dopo la partita con il Chelsea ha detto: noi allenatori possiamo fare tante cose, preparare tutto ma poi in campo vanno i giocatori e loro decidono la partita. quando i mille mister d’italia e i mille opinionisti (molti dei quali ci spiegano tutto e il suo contrario alla tv, non ci sono solo i tifosi che sbracano), capiranno questa semplice cosa il calcio italiano sarà migliore. poi,ovvio, in porta deve giocare Handa. Carrizo è scarso. saluti

  33. Secondo me far giocare Carrizo e’ stata quasi una scelta obbligata, probabilmente Handanovic e’ in partenza e Mancini vuole “saggiarlo” o dargli fiducia…

  34. Mah, io di polli così polli non ne ho ancora visti in giro. Dopo Carrizo (ma fino a ieri sera non eravamo tutti contenti delle sue prestazioni?), credo che abbiamo chiuso il cerchio degli errori dei singoli componenti della difesa e spero finiscano a Wolfsburg… Non è la prima volta che rimontiamo un 3 a 1, si può e si deve fare, dietro anche loro concedono parecchio, vero Palacio? Io ci credo, voglio credere che i ns giocatori vogliano riscattarsi e passare a tutti i costi il turno.

  35. Ciao Gianluca, io non mi spiego più l’utilizzo di Juan Jesus. Non sa marcare (difende a tre metri dal centravanti avversario), non sa impostare e mi pare anche in difficoltà fisica, l’unico suo teorico punto di forza. Francamente nelle ultime uscite è stato lui la causa della maggior parte dei gol presi.
    Personalmente a questo punto darei fiducia ad Andreolli o proverei Felipe, visto che l’abbiamo in rosa. Forza Inter sempre

  36. classico comportamento da inter tendente a farsi male da soli, non c’era nessuna ragione al mondo di schierare il secondo portiere se non quello di mangiarsi le mani dopo.

  37. il problema è che ieri è stato Carrizo, l’altro ieri Juan Jesus, ancora prima Ranocchia in coppa Italia, sembra che abbiano predisposto dei turni per fare delle c…te. Francamente Carrizo aveva fatto bene finora e niente lasciava prevedere 3 errori così gravi in una sola partita; levarlo ora significherebbe bocciarlo, ma il bene della squadra viene prima di tutto; anche Benitez ha sostituito Rafael dopo una serie interminabile di errori.

  38. Forse ha sbagliato anche il mister, ma i veri errori ieri sera sono di Carrizo, e pure Palacio ha messo del suo sbagliando un gol incredibile, avesse segnato (poteva passarla benissimo anche in mezzo all’area dove era piazzato Icardi) staremmo parlando di un’altra partita e non degli errori del portiere. E ora chi va in porta al ritorno, sento odore di supplementari e calci di rigore a S.Siro. Forza Mancio siamo tutti con te. Forza pazza Inter, che la forza sia con te!

  39. Purtroppo, come sempre quest’anno, tutto il buon lavoro viene rovinato da errori individuali assurdi. Non è la fase difensiva il problema ma gli uomini. A turno i nostri difensori regalano un gol. A mio avviso è stato giocato un ottimo primo tempo, in cui avremmo meritato anche il 2-0. Il 2-1 con palacio. Poi ci ha pensato carrizo a ucciderci. Il cambio hernanes-vidic l’ha fatto x proteggere un prezioso 1-1 e magari colpire la difesa tutt’altro che impermeabile del W. Peccato che vidic imbarazza

  40. Silvio da Torino // 13 marzo 2015 a 10:13 // Rispondi

    Fino al possibile 1 a 2 fallito da Palacio tenevamo bene il campo pur concedendo qualcosa ai togni. Poi c’e’ poco da discutere, abbiamo preso due goal completamente per colpa di Carrizo che, per altro, fino a quel momento se l’era cavata più’ che dignitosamente. Quindi è’ inutile prendersela con Mancini per questa scelta. Al ritorno vedremo se Carrizo tiene huevos. A fronte di questo pensavo che il Wolfsburg fosse molto meglio. Sono più squadra di noi ma non imbattibili. Se pero’ facciamo regali

  41. ormai sembra che i bookmakers si stiano organizzando per far quotare il minuto della partita dove l’inter farà il suo errore difensivo…..e che ho l’impressione che la quota sara comunque bassa..

  42. Partita persa da Carrizo e anche da Mancini col suo cambio scellerato; non sono d’accordo con te sul fatto che il portiere di riserva debba alternarsi col titolare, la Juventus fa giocare Storari al massimo in coppa Italia; per noi l’Europa League è l’obiettivo principale, quindi non era tempo per fare esperimenti.

  43. Certamente Carrizo ha chiare responsabilità su 2 gol ma anche fatto altrettanti MIRACOLI poco prima di fare quegli errori. L’Inter ha meritatamente perso perché ha lasciato troppo campo agli avversari e al 91° minuto ha anche rischiato di prendere il quarto gol.
    Secondo me, mai come in questo caso, è stato CHIARO come, al di là degli errori tecnici dei singoli, sia stata l’impostazione e la filosofia di gioco di Mancini a rendere ancora più evidenti i LIMITI dei giocatori a sua disposizione.

  44. Ugo da Forlì // 13 marzo 2015 a 11:13 // Rispondi

    far loro 2 gol a San Siro non è impossibile, è meno semplice contare di non prenderne. Vale comunque la pena credere nel passaggio del turno, questi sono buoni ma non fenomeni.
    Ugo da Forlì

  45. Peccato, eravamo partiti benissimo e il Wolfsburg è una buona squadra, ma non è irresistibile. Gli errori di Carrizo sono stati decisivi, ma la difesa è sempre inguardabile, pur se le colpe non sono solo dei due centrali. D’Ambrosio e Santon sono discreti in fase di spinta, ma, in copertura, sono insufficienti e non aiutano i due in mezzo. Con questa difesa, un solo vero incontrista, Medel, non basta. Hernanes poco incisivo come Guarin. La nostra è squadra imprevedibile, ma al ritorno sarà dura

  46. Non capisco come Mancini permetta la partenza dell’azione coi tocchettini coi terzini che hanno dei ferri da stiro ai piedi, incapaci di fare un passaggio come si deve aiutando gli avversari nel metterci in difficoltà. Per il resto ti dò ragione sul fatto che il detto giovanni gesù debba lasciare per sempre il campo.

  47. Non contesto la scelta di Mancini sull’alternanza ma esprimo dubbi sul valore di Carrizo, come avevo già fatto la volta scorsa. L’errore più grave lo commette nel primo gol dove si dimostra poco reattivo, nonostante gli tirino addosso, seppur in modo forte. Non mi sembra abbia le “fisic du role”, anche se Wikipedia gli attribuisce un generosissimo 1.89 di altezza. Speriamo nel ritorno, dopo Napoli sono fiducioso.

  48. Ho visto è una serie impressionante di errori tecnici: controlli sbagliati, appoggi sbagliati, interventi dei difensori che, pur essendo in anticipo, invece di stoppare la palla rinviavano a casaccio. Poi Carrizo…
    Max

  49. Che l’Inter non sia mai andata d’accordo con la logica e la linearità è un fatto, ma davanti a tanto masochismo cosa si può dire? Poco o nulla. Se proprio si voleva dare spazio al portiere di riserva lo si poteva fare nella competizione ormai inutile per come si sono messe le cose, il campionato, e non nell’unica, seppur remota, opportunità di tornare in Champions. Comunque il Wolfsburg non mi ha fatto sta grande impressione, ma alla rimonta credo poco vista la facilità con cui prendiamo gol.

  50. Ditemi quello che volete ma io ci credo ancora nella qualificazione. Questo Wolfsburg non mi è parso nulla di così trascendentale, anche se è una squadra più che dignitosa. Fino al pareggio la partita era in mano nostra e avevamo rischiato poco o nulla. Purtroppo quello che ci penalizza è che, errori individuali a parte, non riusciamo a mantenere la stessa intensità per tutto il match, e dunque spesso siamo noi a riaprire le partite e a rivitalizzare gli avversari (vedi Celtic).

  51. Jack Berga // 13 marzo 2015 a 13:38 // Rispondi

    Peccato… Nella sciocca logica dei “se”, ne abbiamo 2 pesanti come macigni: SE avesse giocato Handanovic e SE, anche con Carrizo, Palacio avesse segnato quello che dal divano di casa sembrava un golletto facile-facile… Ma il calcio è fede e passione, quindi non si può che essere ottimisti. Ieri sera, non ci hanno messi sotto, anzi. Senza errori (primo miracolo necessario) e con uno stadio pieno e caldo (secondo miracolo necessario), possiamo farcela.

  52. Silvio Stoppoloni // 13 marzo 2015 a 13:40 // Rispondi

    Non si può pretendere di avere sempre dei fuoriclasse. Però ci sono giocatori che credono di esserlo (e qualcuno glielo fa credere). Per di più, quando alla mediocrità si aggiungono – di volta in volta – supponenza o deconcentrazione o velleitarismo o svogliatezza, ecco scaturire risultati che, pur senza fuoriclasse, potrebbero essere diversi.

  53. mario colonia // 13 marzo 2015 a 13:41 // Rispondi

    oltre carrizo, pessimo messaggio dato dal mancio con vidic. il gol di naldo e’ invece la giusta punizione divina per i supponenti che lo avevano dispregiato nel post sui sorteggi

  54. La difesa dell’Inter è oscena e questo è ormai un dato di fatto. Difesa a 3, a 4 o a 5 poco cambia, gli interpreti sono troppo scarsi per sperare o illudersi che possa cambiare qualcosa. E’ chiaro che se c’è un progetto, questo non possa che partire da nuove fondamenta, perché una squadra che vuole ottenere risultati deve partire da una difesa affidabile, altrimenti ogni sforzo sarà vano.
    Vidic e Hernanes sono due clamorosi flop, e di questi tempi non ce ne possiamo permettere ancora altri.

  55. claudioeffedeejay // 13 marzo 2015 a 13:49 // Rispondi

    Di Inter più scarse di queste, nella mia lunga militanza da supporter nerazzurro, ne ho sicuramente viste. Ma una serie di errori individuali così marchiani, in difesa ma anche in attacco, tutti in una stagione io non me li ricordo.

  56. Abbiamo provato in tutti i modi a non vincere la partita e ci siamo riusciti molto bene, perdendola malissimo.
    Questa volta la sua dose di errori ce l’ha anche il Mancio, che sicuramente tra sette giorni non ripeterà.
    Qualificazione ancora possibile, se siamo in serata possiamo fare anche più di due gol, loro non sono così irresistibili. Il problema sarà evitare la solita messe di regali.
    Claudio – Parma

  57. Le considerazioni a fine partita di Mancini sui difensori mi sembrano scuse. Non vuole infierire su Carrizo? E sia. Ma al ritorno metta Handanovic…
    Passare il turno è ancora possibile. Venendo però puntualmente – e fin da Napoli – smentito.
    Speriamo nel ritorno: ‘sti Lupi non sono granchè, ma sempre meglio di come li dipingeva Alessandro… 😉

  58. Ciao GLR, tu come giustifichi la scelta di giocare le due partite che contano, coppa Italia e EL con il portiere di riserva? Io non capisco…..non abbiamo il campionato da giocarci, solo questa competizione ed è un obbligo mettere la migliore formazione, sinceramente non capisco questa moda del portiere di coppa….

  59. Condivido tutto ed è troppo interistifacile commentare dopo. Però una riflessione va fatta sul ruolo del portiere e l’importanza degli obiettivi. Se Handanovic è il titolare a mio avviso deve giocare le partite più importanti e quella di ieri era importantissima. Se a Carrizo è stata garantita qualche gara nulla vietava Mancini di farlo giocare domenica con il Cesena. Tutto qui

  60. nonostante tutto sono ancora convinto che questi tedeschi non sono invincibili e con una ottima prestazione possiamo ancora farcela. Certo, tutti devono dare il massimo e dietro anche di più. Mancio compreso!

  61. L’Inter ha fatto di tutto x regalare la vittoria al Wolfsburg, che non è sembrata di certo una squadra devastante. Certi errori individuali in palcoscenici come questi li paghi. Carrizo giustamente sul banco degli imputati, ma non risparmio nemmeno Palacio che ha sbagliato un’occasione monumentale x andare sul 2-1. Quando poi il Mancio ha rispolverato il modulo-Mazzarri, l’Inter è arretrata e la partita si è chiusa. A Napoli il cambio tattico funzionò, stavolta no. Bocciato anche lui!

  62. Ciao a tutti. Volevo solo ricordare che contro il Celtic Carrizo ha salvato l’Inter sia all’andata che al ritorno (al ritorno pronti via errore di D’Ambrosio e paratona di Carrizo). Purtroppo ha fatto due errori gravissimi nella partita più importante, peccato ma questo è il calcio. Ciao Davide

  63. Davide Bianchi // 13 marzo 2015 a 16:55 // Rispondi

    Peccato, mi aspettavo di più dal Wolfsburg, non abbiamo demeritato più di tanto.
    Con un po’ più di fortuna il risultato sarebbe potuto essere molto diverso!
    Malissimo Carrizo, ma anche Juan, come hai detto tu, dove è andato sul passaggio no look di Carrizo? Bene Ranocchia, malissimo Guarin.
    Al ritorno sarò allo stadio, crederci sempre! 2-0 non credo sia fattibile, spero 3-1 e gol nei supplementari del 4-1 :)

  64. Peccato, anche il due a uno poteva andare, tuttavia con il Mancio vedo la squadra totalmente diversa e le nostre partite, al di là del risultato, sono più interessanti.
    Non bisogna dimenticare che con Mazzarri erano diventate inguardabili nonostante, ahimè, lo score sia il medesimo

  65. Fabio Primo // 13 marzo 2015 a 18:29 // Rispondi

    La personalità e la qualità dei singoli è questa, è inutile fare sempre i medesimi commenti sempre per gli stessi errori e amnesie ogni partita. Il Mancio ci aggiunge la sua presuntuosa e pretestuosa tattica alla Barcellona di Guardiola, mentre un sano e furibondo catenaccio e contropiede eviterebbe tutte queste figuracce

  66. a mio parere il wolsburg va attaccato perche’ dietro non mi sembra irresistibile. certo, regalare 2 gol a turno a chiunque, ogni partita…mi fa capire che abbiamo diversi giocatori ignoranti calcisticamente. testa zero.

  67. Al di là degli errori di Carrizo è l’atteggiamento della squadra a non quadrare, si gioca senza concentrazione, senza grinta, ad esempio sui rimpalli o sulle seconde palle arriviamo secondi. Dopo il pareggio alcuni giocatori vagavano per il campo senza meta, sopratutto i difensori, subendo tre gol evitabili. Secondo me bisogna lavorare sulla testa dei giocatori, se prendiamo altre squadre che ci precedono, non hanno nelle loro fila top player, conosciuti solo dopo apparizioni in campionato.

  68. Di solito quando si prendono 3 reti si perde, fra Sassuolo, Firenze, Glasgow e Wolfsburg abbiamo rimediato solo un pareggio, è evidente che il centrocampo copra poco, però mi sembra che il livello dei difensori sia davvero preoccupante, questa volta che Ranocchia aveva retto bene ci hanno pensato JJ, Carrizo e poi Vidic che sembra lo faccia di proposito. Santon non ha mai fermato l’avversario. Questa cosa del portiere di coppa non è adatta a noi, squadre ben più forti non lo fanno. Speriamo.

  69. Aldo Valle // 13 marzo 2015 a 19:48 // Rispondi

    Peccato per gli errori dei singoli che non sono da Inter “oggi” forse una volta lo sarebbero stati vedasi Vidic, Carrizo inguardabile! Speriamo in una reazione al ritorno anche se molto improbabile.

  70. Oggi la colpa è di Carrizo, domenica è stata di Juan Jesus, la volta prima di Ranocchia, l’altra di Vidic. C’è un comune denominatore ed è la difesa. E’ vero che anche centrocampo e attacco fanno le loro stupidate, però bisogna seriamente pensare ad una soluzione in difesa

  71. Ok ci può stare che faccia giocare Carrizo, ma non nella partita più impegnativa e forse più importante della nostra stagione! Poi il cambiò Vidic Hernanes proprio non l’ho capito! Peccato perché eravamo partiti bene.. Comunque basta illusioni l’anno prossimo difesa da cambiare per 3/4 ! Stavolta il nostro caro Mancio ci ha fatto girare le p…. !! Comunque rifacendomi a un vecchio striscione ‘anca la madunina l’è interista’, speriamo per giovedì!

  72. Ok ci può stare che faccia giocare Carrizo, ma non nella partita più impegnativa e forse più importante della nostra stagione! Infatti se visto cosa ha combinato! Poi il cambio Vidic Hernanes proprio non l’ho capito! Peccato perché eravamo partiti bene. Comunque basta illusioni, l’anno prossimo difesa da cambiare per 3/4! Stavolta il nostro caro Mancio ci ha fatto girare le p….!

  73. Guarin capitano // 13 marzo 2015 a 23:19 // Rispondi

    Hernanes e kovacic il mancio non riesce proprio a vederli..troppo poco fisici per il suo calcio

  74. Tutti a dire che il Wolfsburg non è chissà cosa. Io non so, sarà che in Italia non siamo più abituati al bel calcio, ma mi chiedo se solo io ho visto una squadra che girava a memoria, con sovrapposizioni sulle fasce per 90′, triangolazioni di prima, cambi di gioco veloci, cross tesi e uomini che tentano sempre l’uno contro uno. Ovviamente non sono una squadra perfetta, come abbiamo visto, ma pagherei di tasca mia per vedere l’Inter giocare così, con quei meccanismi e quell’intensità.

  75. Lo farei anch’io e tutti noi tifosi nerazzurri e, ne sono sicuro anche Mancini ed è quello a cui sta mirando da quando è arrivato. Anzi, io credo che punti ancora più in alto a livello di gioco. Per ora siamo costretti a constatare che il lavoro che si è trovato di fronte è molto più impegnativo di quello che si poteva attendere. Non a caso x la prossima stagione sono attesi altri importanti cambiamenti. I giocatori capiscano che sono di fronte al punto focale della stagione, che diano tutto in campo

  76. Paolo Sabiu // 14 marzo 2015 a 20:54 // Rispondi

    Piuttosto non ho capito perché, se dici di puntare tutto sulla EL per un posto in Champions, non inserisci il titolare in queste gare, mentre il vice lo schieri in campionato. Boh!

  77. Pinuccia Ballabio // 14 marzo 2015 a 21:29 // Rispondi

    Ultimamente ho notato che prende spesso di mira i tifosi interisti “da bar”. Sono un’abbonata interista da 40anni e la cosa mi da molto fastidio, non sarà mica diventato juventino? Con (immutata) stima, Pinuccia

    • Ultimamente? Si vede che mi segue da poco. Se va a ritroso in questo sito o si rivede registrazioni di 20 anni fa non sono per nulla cambiato. Sono cambiati i tifosi: oggi bocciano tutti e tutto dopo una partita o viceversa incensano tutti e tutto dopo una partita. Una volta c’era più equilibrio e, soprattutto, più competenza. Mi spiace se le dà fastidio, ma non cerco facili consensi. Io faccio il giornalista, prima che il tifoso. Se parlar male di certi tifosi interisti, per Lei vuol dire essere juventino, non fa altro che confermare la mia idea.
      Saluti
      GLR

  78. Guarin capitano // 14 marzo 2015 a 22:34 // Rispondi

    Nella prima inter di mancini c’erano giocatori che faticavano ad andare in panchina (recoba), mentre ora uno come guarin gioca sempre anche se la partita prima fa scempi inauditi

  79. Non sono del tutto d’accordo con te per la gestione dei portieri; io ritengo che ci debba essere un titolare che deve giocare la maggior parte delle partite tra cui quelle decisive è un 12 a cui poter affidare la porta in turni apparentemente meno impegnativi, anche per averlo sempre pronto in caso di necessità. Con Mancini un certo J.Cesar a furia di farlo giocare soppiantò un certo Toldo e non è che all’inizio fosse una sicurezza, non avesse mai giocato se ne sarebbe però andato

    • Ma io non ho mai scritto che un 12 non debba giocare mai. Ho solo raccontato come funzionava negli anni ’70 e come poi il ruolo si sia evoluto. Un giusto compromesso sarebbe l’ideale, ma dev’esserci un numero 1 e un numero 12 definiti.
      GLR

  80. Domanda: tolti i problemi già noti sulla qualità dei giocatori, cosa resta? La squadra ha giocato abbastanza bene. Ha tenuto per un po’ la partita eppoi.. vabbè, lo sappiamo. Io, da quando Mancini ha preso il timone, intravedo qualcosa che non è la sola speranza di non prenderle. Sicuramente sbaglia in alcune scelte ma, cavoli! ha dato alla squadra una certa fisionomia. Forse non è quella adatta a questa squadra ma, almeno ci sta provando! Io, il bicchiere cerco di vederlo mezzo pieno :)

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili