2C: Carpi-Inter 1-2

MARCATORI: Jovetic (I) al 31′ p.t.; Di Gaudio (C) al 36′, Jovetic (I) su rig. al 44′ s.t.
CARPI (3-5-2): Brkic; Letizia, Bubnjic, Gagliolo; Wallace (dal 30′ s.t. Di Gaudio), Lollo, Marrone, Fedele (dal 34′ s.t. Lazzari), Gabriel Silva; Matos, Wilczek (dal 20′ s.t. Lasagna ). (Benussi, Bianco, Pasciuti, Martinho, Spolli, Iniguez). All. Castori.
INTER (4-3-1-2): Handanovic; Santon (dal 34′ s.t. Nagatomo), Miranda, Murillo, Juan Jesus; Guarin, Medel, Kondogbia; Brozovic (dal 39′ s.t. Hernanes); Palacio, Jovetic (dal 45′ s.t. Ranocchia). (Carrizo, Berni, Montoya, Gnoukouri, D’Ambrosio, Dimarco, Manaj). All. Mancini.
ARBITRO: Massa di Imperia.
NOTE: Ammoniti Lollo (C), Gabriel Silva (L), Letizia (C), Santon (I), Medel (I), Handanovic (I), Miranda (I).

A Modena col Carpi mi sono piaciuti solo i tre punti…e ovviamente Jovetic. Per il resto, dopo il vantaggio di Jovetic su assist di Guarin, la squadra è stata troppo leziosa e, come tante altre volte, ha permesso all’avversario, francamente modesto, di tornare in partita col pareggio a meno di dieci minuti dalla fine di Di Gaudio appena entrato. Ora vi stupirò: in avvio l’entrata di Murillo su Matos era da rigore, ma l’arbitro Massa non lo ha concesso. Io penso che se invece l’avesse fatto e il Carpi avesse trovato il vantaggio, l’Inter avrebbe giocato una partita bel diversa da quella che poi ha giocato: già, perché quando invece il vantaggio lo ha trovato l’Inter poco dopo la mezz’ora del primo tempo, anziché la voglia di calar subito il sipario col raddoppio, è cominciato un noioso trotterellare nella metacampo del Carpi, manco fossimo ad Appiano per un allenamento. E’ vero che Castori, in omaggio al suo cognome, ha costruito un’autentica diga davanti a Brkic, rinunciando a qualsiasi iniziativa offensiva per lunghi tratti della gara. Poi, però vedendo che l’Inter non aveva poi questa gran voglia di far male, i vincitori dell’ultimo campionato di B hanno via via preso coraggio e trovato il gollonzo del pareggio. Solo allora l’Inter ha ricominciato a giocare tornando in vantaggio su un rigore ineccepibile concesso da massa per un folle intervento di Gabriel Silva su Guarin. Dal dischetto l’imperturbabile Jovetic non ha sbagliato realizzando il suo terzo gol in due partite. JoJo ha già preso per mano la squadra e ne è già il capocannoniere. Bastano questi sei punti col primato in classifica a testimoniare la bontà di un’operazione di mercato sulla quale era levito nutrire dei dubbi, più per l’indiscutibile valore del giocatore, per le sue condizioni fisiche. 
Ora, inutile farsi illusioni: finalmente domani si chiude il mercato e vedremo cos’altro di riuscirà ad aggiungere a questa squadra, che per il momento continuo a vedere competitiva per il terzo posto, non oltre. Se avete fatto caso non ho risposto ad alcuna delle mille suggestioni di mercato che mi avete proposto. Il mercato finché non si chiude è il regno della chiacchiera: anche questa estate si sono dette e scritte cose assurde, prendendo in giro i tifosi di ogni squadra. E tonnellate di boccaloni ci sono caduti puntualmente dentro: una per tutte l’ennesimo giochino di Mazzoni, procuratore di Lavezzi, che ha fatto credere per l’ennesima volta a tutti che il Pocho potesse muoversi da Parigi. A tutti, tranne che ai francesi del PSG che invece che ritoccargli l’ingaggio lo hanno tranquillamente confermato come riserva di lusso. Domani alle 23 finalmente si tornerà a parlare di cose serie con gli ultimi colpi reali e allora capiremo se il primato dell’Inter in classifica, onestamente favorito da un calendario all’acqua di rose, potrà trovare conferme.

Highlights
31′ 0-1 Cross di Guarin e gol di Jovetic
41′ Wilczek in bocca a Handanovic
72′ Testa di Murillo a lato
77′ Matos per Di Guardio che calcia debolmente su Handanovic
81′ 1-1 Da Lasagna a Di Guadio che beffa la difesa nerazzurra
87′ Palacio anziché calciare in rete frana su Brkic
89′ 1-2 Gol su rigore di Jovetic per fallo di Gabriel Silva su Guarin
91′ Testa di Matos a lato
93′ Juan Jesus solo davanti al portiere, a lato

35 Commenti su 2C: Carpi-Inter 1-2

  1. Pasquale Somenzi // 31 agosto 2015 a 04:01 // Rispondi

    Essendo Modena a centro nord non era prevedibile una sconfitta. Infatti relativamente
    alla prima trasferta in campionato, dopo aver perso a Parma per 1-2 nel 1995,
    le sconfitte eran poi arrivate solo nell’estremo sud, ossia nel 2000 Reggina-Inter 2-1,
    nel 2005 Palermo-Inter 3-2 e nel 2011 Palermo-Inter 4-3.
    Negli ultimi 20 anni è capitato solo 2 volte che dopo 2 giornate l’Inter avesse
    segnato meno di 3 reti, esattamente nel 2010 Bologna-Inter 0-0 e Inter-Udinese 2-1
    e poi nel 1996 Udinese-Inter 0-1 e Inter-Perugia 1-0.
    Non sarei preoccupato per il gol segnato dal Carpi in quanto in tutti i campionati
    in cui Mancini allena l’Inter, non è certo ricordato per le lunghe serie di partite
    consecutive a rete inviolata, anzi solo raramente riesce a fare una serie discreta,
    lunga non parliamone nemmeno. Quindi iniziare con Atalanta e Carpi senza gol
    subìti, un gol preso nel derby sarebbe stato di altissima probabilità statistica.
    Pasquale.

  2. Seconda vittoria (senza Icardi) il che è positivo. Restano ottime impressioni complessive sulla squadra e la sua solidità, peccato per il gol subito. Mi resta l’idea che ci sia bisogno di qualcosa di diverso in mezzo al campo e un sostituto di Icardi.

  3. brutta inter ma vincente speriamo che duri.

  4. Comunque in queste prime due partite l’importante era fare sei punti, il campionato a mio parere iniziera’ dalla terza giornata quando tutte le squadre saranno definite, Inter compresa.

  5. Roberto Scibetta // 31 agosto 2015 a 07:52 // Rispondi

    L’anno scorso le avremmo perse entrambe: Atalanta e Carpi. Quindi va bene così.
    Guarin è sorprendente: 90 minuti di nulla irritante, con due sole piccole pause, l’assist e l’azione del rigore.
    Comunque, ieri ho visto anche Roma-Juve e per ora i giallorossi sono su un altro pianeta in un’altra galassia

  6. Bene solo i tre punti che però in questo momento sono la sola cosa che conta.
    Speriamo di chiudere bene il mercato e di poter finalmente dar vita ad un progetto tecnico-tattico credibile.
    Ieri maluccio ma con i giocatori sopra la media si possono vincere anche questo tipo di partite e Jovetic è sicuramente uno di questi.

  7. Marco Ferrara // 31 agosto 2015 a 08:10 // Rispondi

    Da salvare solo i tre punti e ovviamente Jovetic. Mi consola il fatto che non si è vista ancora la formazione tipo e che alcuni giocatori non sono al top. Adesso ultimo giorno di mercato, non facciano cavolate.

  8. Non ci posso credere. Due partite con 6 punti possibili sulla carta e 6 punti effettivamente ottenuti. Adesso ho paura di svegliarmi tutto sudato…

  9. bulamatari // 31 agosto 2015 a 08:39 // Rispondi

    A mer pare che i giocatori non sappiano cosa fare ed abbiano un terrore fottuto di non interpretare la canzone di altri ma in cui non credono. Ipotesi alternativa che fisicamente siano in debito nei confronti degli avversari. Una lentezza così esasperante ed un ruminare retropassaggi non trova spiegazione razionale. In queste situazioni anche EUPALLA prima o poi si stufa!

  10. Tre punti e Jovetic…non è poco dai…Comunque ribadisco il mio parere già espresso dopo l’Atalanta: poca qualità nella manovra (lenta e prevedibile), tanto carattere…Per ora la differenza con lo scorso anno è proprio questo: intanto, citando “L’allenatore nel pallone”…C’è chi sta (molto) peggio di noi…

    • a me sembra una questione di preparazione e carichi di lavoro… Kondo era la copia di quello visto con l’Atalanta… Hernanes, Brozovic, Guarin erano a mezzo servizio. Speriamo che queste due settimane si riprendano fisicamente e forse possiamo vedere un bel derby (loro decisamente peggio per ora…). Buona giornata

  11. Alberto C. // 31 agosto 2015 a 08:46 // Rispondi

    Una delle partite più soporifere degli ultimi anni.
    Bene i 3 punti, ma un pò di grinta e di gioco non farebbero male…

  12. Luca Milano // 31 agosto 2015 a 08:57 // Rispondi

    I 6 punti sono buoni, alcune cose non vanno, ma l’anno scorso questa partita l’avremmo persa. Rimane una rosa all’osso in alcuni ruoli fondamentali. PS: J. Jesus è un giocatore di spessore assoluto: perché non ce lo compra nessuno?

  13. Bruttissima Inter sotto tutti i punti di vista tranne uno, l’unico di cui ci ricorderemo tra 3 settimane. Urgono condizione fisica e velocità.
    Non a caso Guarin, l’unico che aveva un po’ di brillantezza, ha confezionato i due gol contro un avversario oggettivamente imbarazzante (a cominciare dal portiere).
    Ma l’anno scorso le partite così non le vincevamo.
    Per ora mettiamo fieno in cascina, ma contro il Milan (o contro qualunque squadra dal 12° posto in su) servirà ben altro.

  14. Abbiamo fatto 6 punti in 2 partite da cui gli anni scorsi avremmo tirato fuori massimo 2 punti. Non do meriti ad una mentalità vincente ritrovata, semmai possiamo dire che giocatori all’altezza, anche se giocano male, possono vincere queste partite, giocatori mediocri no.
    Un salutone a tutti gli interisti che vorrebbero Guarin regalato a chiunque: giocando da schifo che più schifo non si può, piazza assist e guadagna rigore decisivo.
    Speriamo di riuscire a completare la rosa.

  15. Per ora abbiamo preso il massimo dal calendario e da Jovetic. Speriamo di iniziare ad aggiungerci altro.

  16. Silvio da Torino // 31 agosto 2015 a 09:34 // Rispondi

    Ottimi i 3 punti e relativa classifica ma ancora troppe lacune nella squadra che è ancora incompleta e ancora non in possesso di una forma fisica adeguata. Le partite come questa devono essere messe in ghiaccio in fretta perché l’errore prima o poi lo si commette e si manda tutto in vacca. A Carpi e’ andata bene ma non sarà sempre cosi’.

  17. Stesso gioco nullo dello scorso anno, ma è bastato mettere due giocatori di calcio nel ruolo di centrali al posto della coppia degli orrori Juan-Rana e un talento vero davanti per cavare il massimo. In mezzo però (nel senso di centrocampo) il nulla..visto il livello degli avversari terzo posto alla portata. Thohir un ultimo sforzo!

  18. Mi aspettavo qualcosa in più contro il Carpi, sono soddisfatta del mercato, finalmente una bella ricostruzione, ci vorrà ancora un po’ di tempo ma sono ottimista.

  19. giacomo seneca // 31 agosto 2015 a 11:20 // Rispondi

    Non credo ci sia da esaltarsi ma nemmeno mi è parsa un’inter brutta (vedi parma lo scorso anno). Forse sorniona, ma ogni qual volta si andava sull’esterno per il cross, l’assenza di Icardi si notava per il semplice fatto che l’area era deserta. Jovetic e Palacio sono seconde punte o esterni. Se ci mettiamo poi che Brozovic non era in serata e Mancini ha impiegato 85 minuti per capirlo, si spiega meglio la poca concretezza davanti.
    ps: ocio alle coronarie con Juan, prendi del valium :)

  20. Mi sembrano eccessive le critiche per una partita tipica di una squadra avviata ad un’ottima stagione. Ricordo l’anno scorso una decina di partite simili della Juve che soffriva, segnava un golletto o due sulle tre azioni fatte e poi si parlava di squadra cinica ed esperta. Mi Soffermerei invece sulla grande reazione al goal subito (autogoal?).

  21. bene i 6 punti, bene averli fatti senza Icardi, Perisic e tanti altri a mezzo servizio, bene JoJo e Murillo, bene aver vinto all’ultimo minuto quando lo scorso anno le prendevamo su…. Insomma ogni tanto guardare il bicchiere mezzo pieno aiuta! ps. bene +6 dalla Juve!

  22. Jovetic ha avuto un impatto devastante in questi 2 match. L’anno scorso nessuno avrebbe fatto altrettanto in caso di assenza di Icardi. Non convince Brozovic trequartista, ma penso che questo ruolo non lo vedremo in futuro, dato l’arrivo di Perisic. Siamo un cantiere aperto, probabilmente nel derby vedremo un’Inter diversa ,ma aver sistemato i 2 centrali difensivi è molto importante e i risultati si sono visti.

  23. Ma perchè in ogni partita regaliamo intere mezz’ore agli avversarsi semplicemente diventando molli e smettendo di giocare? E’ da anni ormai che funziona così!

  24. Quante volte avremmo vinto lo scorso anno in una situazione come quella di ieri sera? Credo nessuna. Non è tanto questione di mentalità, quanto di interpreti: JoJo (che in coppia con Maurito farà faville) e soprattutto due centrali dietro, che sono, appunto, due centrali difensivi, non due giocatori di curling prestati al calcio, come è capitato negli ultimi campionati.
    Claudio – Parma

  25. Ad inizio campionato ci stanno prestazioni come ieri sera, l’importante è portare a casa i 3 punti. I giocatori di spessore ci sono, anche se qualche ruolo è rimasto un po scoperto e si poteva fare meglio sul mercato. Adesso ci vorrà tempo x creare l’amalgama tra i giocatori e di sicuro qualche brutta figura la faremo, auguro al mancio di trovare presto la quadratura del cerchio. Saluti…

  26. Ottimo post.

  27. buoni i 3 punti,il vero cambiamento è stato nella difesa, al posto di due centrali arruffoni ed insicuri una coppia da Inter. ottimo Miranda e Murillo buon difensore, perfino J.J. sembra meno scarso. Jovetic ha confermato di essere un grande giocatore, speriamo che non si faccia male. viste le altre per il terzo posto possiamo esserci anche noi, superiori all’Inter vedo solo Roma e Juve.

  28. Gioco stenterello anche ieri sera e, comunque, arrivati 3 punti. E’ sempre faticoso il gioco negli ultimi 16 metri, vero che mancasse Icardi come riferimento d’area, ma si è comunque sempre vista tanta fatica nell’arrivare al tiro, come con l’Atalanta. Speriamo che, con gli arrivi definitivi, Mancini cominci a tratteggiare la SUA squadra (e il SUO gioco) ora ancora precaria.
    Brozovic trequartista anche no, grazie – ora sotto per il derby !

  29. La squadra è ancora un cantiere e la formazione buona la si capirà dopo la chiusura del Mercato.

  30. Paolo Sabiu // 31 agosto 2015 a 18:24 // Rispondi

    Beh, due vittorie fortunose ottenute giocando maluccio sono grasso che cola. Siamo reduci da quattro annate di assoluto squallore, quindi, considerando che dopo due gare del genere probabilmente in altri tempi avremmo guadagnato al massimo un punto, direi che va assolutamente bene così!
    Speriamo che le circostanze favorevoli possano durare a lungo!
    Questa classifica mi piace davvero, e non solo per la posizione dell’Inter…

  31. Essere primi con 6 punti di vantaggio sulla Juventus era inimmaginabile prima dell’inizio del campionato per questo voglio godermelo totalmente o almeno per le prossime 2 settimane! Poi se le vittorie, insieme alla buona sorte, continuassero così allora si che nulla sarebbe vietato! Perché nei giocatori crescerebbe entusiasmo e convinzione e avrebbero così maggiore determinazione, concentrazione, intensità e cinismo nell’affrontare le partite, facendo quel salto di qualità che ancora ci manca!

  32. Cozzi Mauro // 31 agosto 2015 a 19:51 // Rispondi

    Allora queste due partite bisognava vincerle, non importa come e l’abbiamo fatto con una squadra che non sarà l’Inter di quest’anno. Punto. Giocato male, vero. Il Carpi ha tenuto il pullman davanti alla porta e con i anni davanti non è così facile. Poi l’Inter è calatissima in mezzo, Castori l’ha capito, Mancini no, e se non si fanno ingolosire, han preso contropiede al 90 non la vinciamo piu. Pausa e vediamo cosa ci propone Il Mancio.

  33. Due cose notevoli in questa noiosissima partita: Jovetic (il miglior acquisto giunto in Italia quest’anno, se regge…) e la tua battuta su Castori che costruisce la diga. Non ti chiedo nemmeno come le pensi perchè forse non lo sai nemmeno tu… 😀 😀

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili