28C: Sampdoria-Inter 1-0

MARCATORE: Eder al 20′ p.t.
SAMPDORIA (4-3-3): Viviano; De Silvestri, Silvestre, Romagnoli, Regini; Soriano (dal 36′ s.t. Duncan), Palombo, Acquah (dal 7′ s.t. Obiang); Muriel (dal 22′ s.t. Okaka), Eto’o, Eder. (Romero, Frison, Coda, Wszolek, Marchionni, Correa, Bergessio, Djordjevic, Mesbah). All. Mihajlovic.
INTER (4-3-1-2): Handanovic; D’Ambrosio, Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Guarin, Medel, Brozovic (dal 31′ s.t. Palacio); Shaqiri; Podolski (dal 32′ s.t. Camara), Icardi. (Carrizo, Campagnaro, Andreolli, Felipe, Obi, Hernanes, Kovacic, Palacio, Puscas, Bonazzoli, Dimarco). All. Mancini
ARBITRO: Valeri di Roma
NOTE: ammoniti Soriano (S), Romagnoli (S), Juan Jesus (I) D’Ambrosio (I), Vidic (I), Icardi (I), Medel (I), Eder (S) per gioco scorretto, Shaqiri (I) per c.n.r. 

La quarta vittoria consecutiva dei blucerchiati è sta decisa da una straordinaria punizione di Eder, fresco di convocazione nella Nazionale italiana, proprio nel momento in cui l’Inter, alla sesta gara di fila senza vincere, sembrava aver preso in mano la partita.
Nella nostra cultura, la prestazione non conta. Conta il risultato e quindi l’Inter può solo recriminare per la traversa colpita da Icardi e per alcune decisioni in area blucerchiata che, guardando altrove, avrebbero potuto essere decise da Valeri in modo diverso. C’era ad esempio fallo su Guarin nella ripartenza blucerchiata che ha originato la punizione sul gol e poteva anche esserci un rigore su Icardi.
A vedere cosa è ancora in grado di fare Eto’o, ex tripletista interista, viene da chiedersi dove sarebbero stati solo quattro anni fa quelli che oggi vestono la maglia dell’Inter.
Guarin ha ci provato un po’ più di Brozovic, ma il colombiano ha già smesso di spaccare le partite. Podolski, anche stavolta, non ne ha azzeccata una e il migliore continua ad essere Shaqiri, ma non basta. Qui ci accontentiamo di verificare che Juan Jesus, dirottato a sinistra, fa meno danni, mentre Vidic ha tenuto con l’esperienza, ma si capisce guardandolo in faccia che la sua avventura interista è stata breve e da dimenticare.
Se si perde anche quando si gioca decentemente, vuol dire che quest’anno non è aria, o meglio, non è squadra. Si continua ad essere fragili e sfortunati, ma quando le negatività si ripetono si rischia davvero di abituarsi alla sconfitta, come paventato da Thohir.
Ora non c’è più nulla di concreto a cui puntare: qualsiasi piazzamento europeo è troppo lontano per un gruppo così inaffidabile, certamente sopravvalutato dallo stesso Mancini.
Dopo la sosta si riprenderà per le ultime 10 gare: in palio 30 punti, farne anche la metà, per come gira, sarà già un successo.

Highlights
11’ Da Eder a Muriel che conclude alto
15’ Da Shaqiri a Icardi che di testa gira alto
19’ Eder chiama Handanovic
35’ Muriel fa fuori D’Ambrosio e Ranocchia ma tira alto
45’ Icardi conclude alto
47’ Traversa di Icardi
49’ Tiro di Guarin deviato da Viviano
55’ Shaqiri conclude a lato
57’ Cross di Guarin, Icardi di testa alto
65’ 1-0 Impendibile punizione di Eder
70’ Altra punizione di Eder a giro, alta

78 Commenti su 28C: Sampdoria-Inter 1-0

  1. Massimo Giudice // 22 marzo 2015 a 18:04 // Rispondi

    ciao Gian Luca
    ti scrivo solo per dirti che vorrei tanto un giornalista/opinionista come te tra i rossoneri, merce rara….quindi tantissimi complimenti per la tua professionalità’
    ciao Massimiliano rossonero.

    • Beh, che dire? Grazie di cuore! Pubblico il tuo commento sul sito, perché di complimenti ne ricevo, ma quando arrivano da un ‘avversario’ mi fanno doppiamente piacere. Io di solito sto sull’anima (e cerco di proposito di starci, sia chiaro) a quella feccia tifoide che sono i beceri, anche nerazzurri, sia chiaro e alla quale di regola rispondo con un metaforico lanciafiamme. Sarò pure un po’ classista ma dopo tanti anni cerco un po’ di qualità e non certo il consenso dei caproni.

      • ArchAndrea // 22 marzo 2015 a 18:57 // Rispondi

        Beh, ve lo ricordate nel 1908, i colori del cielo e della notte…abbiamo trovato un aspetto positivo della crisi del calcio meneghino. Ebbene si, siamo diventati in tanti molto obiettivi e realisti. Sono finiti gli anni degli olandesi volanti, di Capitan Baresi e Maldini, dei ragazzi del Giuan da Cusano, dell’Arrigo Nazionale, delle cavalcate di Ronaldo e Zamorano, di Ibra e Balotelli, di Ringhio e Matrix e del Triplete…Ora che abbiamo tutti i piedi per terra vediamo meglio tutto il calcio!

  2. Ma bastaaaaaaaaaa

  3. Confesso che con l’arrivo di Mancini speravo in MOLTO meglio.
    L’Inter è desolante: nessuno prende una responsabilità, tiri a casaccio, azioni che arrivano sulla trequarti e dopo 10 secondi sempre col pallone all’Inter sono di nuovo davanti all’area di Handanovic… Basta, mi arrendo. Non la guardo più, non me ne interesso più: come con Mazzarri.
    Molto meglio un anno senza coppe cercando di cedere chi va ceduto e imbastire una squadra decente.

  4. Commento amaramente così: accozzaglia di ex calciatori più un manipolo di incapaci senza il benché minimo amore per il nerazzurro.

  5. Pasquale Somenzi // 22 marzo 2015 a 23:17 // Rispondi

    E finalmente (si fa per dire) è arrivata la prima sconfitta in trasferta per 1-0 che mancava in campionato dal 4 maggio scorso. Un intero campionato senza perdere fuori casa 1-0 non capitava dal 2006/07 quando l’Inter vinse lo scudetto dei 97 punti perdendo solo una partita in casa per 1-3. In precedenza però Mancini ci
    era riuscito anche nel 2004/05 (unica sconfitta fuori casa a Messina per 2-1) e prima ancora Cuper che prima di perdere 4-2 all’ultima giornata con la Lazio aveva perso solo a Bologna per 2-1. Ed in questo momento non certo felice vorrei fare una considerazione a livello generale. Se mi guardo intorno vedo come sono messe male squadre come Monza,
    Varese, Brescia. Senza andare troppo indietro negli anni squadre come Pavia, Como,
    Lecco, Saronno, Pergocrema, Mantova, Lumezzane, Albinoleffe, Pro Patria, Tritium
    hanno ricevuto punti di penalizzazione in classifica o sono fallite o sono entambe le
    cose. Poi ci sono Milan, Cremonese ed Atalanta che non sono fallite ma chi prima,
    chi dopo, per motivi diversi hanno ricevuto punti di penalizzazione. Per cui mi
    domando: ma IN TUTTA LA LOMBARDIA, si salva solo l’Inter?
    Pasquale.

    • La feralpi Salò!. ….sesta in classifica in lega pro società sana giocatori interessanti e tifosi splendidi!

      • Pasquale Somenzi // 24 marzo 2015 a 00:23 // Rispondi

        Non le avevo citate tutte, mancano anche Rodengo Saiano e Legnano, per esempio,
        anch’esse con penalizzazioni come il Feralpi Salò che tu citi che pure in Lega Pro Seconda Divisione 2010-2011 ebbe 2 punti di penalizzazione, infatti fece 59 punti sul campo, ma 57 in classifica ufficiale.

  6. Sto avendo l’impressione che le squadre milanesi assomiglino sempre più al conte Mascetti: di nobili origini ma incapaci di ammettere di essere in oggettiva difficoltà (economica e no). E le supercazzole (sul lottare per lo scudetto, ad esempio) oramai non bastano più…

  7. Anche questa sera, come con il Wolfsburg, almeno un pareggio lo meritavamo (anche se sarebbe servito a poco). Detto questo, vedersi al nono posto dietro ai cugini è davvero deprimente.
    Sul piano dei risultati proprio non ci siamo e considerando che nelle dieci giornate che restano dovremo affrontare Milan, Roma, Lazio, Juve, Genoa rischiamo la caduta libera in classifica.
    Annata fallimentare a dir poco e l’anno prossimo ennesimo anno zero.

  8. Hai ragione GL, questo anno non è cosa! Spero solo che Bobby Manc resti alla Beneamata e ne diventi il suo Fergusson. Può essere un sogno, ma continuo a cullarlo. Amala.

  9. JJ non ha giocato male. Niente di strabiliante, sia chiaro ma, da quello che ricordo io, neanche Chivu strabiliava, non faceva serpentine, voglio dire, o accellerazioni o assist, non arrivava mai sul fondo e si limitava all’appoggio semplice e al cross quasi sempre banale. Chivu però sapeva gestire la fascia con oculatezza dando sostanza alla fase difensiva . Secondo te, giusto per non venderlo perchè come centrale è un disastro, non si potrebbe utilizzare JJ in quel ruolo?

    • Prima di accostare Chivu a Juan Jesus vai a vedere quello che ha vinto il primo e non solo all’Inter. Aspettiamo di vedere cosa vincerà il secondo (possibilmente non all’Inter)
      GLR

      • Ma come si fa a paragonare Chivu a Juan Jesus! Al di la di quello che ha vinto, Chivu era di un’altro pianeta.

      • Per carità, JJ è indifendibile, ma il calcio è uno sport di squadra, e certi paragoni non mi convincono. Mettiamo JJ al posto di Chivu, con di fianco Lucio, Samuel o Matrix, Etò’o che lo copre, Deki, Zanetti e Schneider a centrocampo: non sarebbe certo diventato Marcelo, ma qualcosa di meglio avrebbe combinato. In fondo l’Inter di Herrera riuscì nell’impresa di mandare in nazionale Landini e Cappellini, no, dico…! Certo, qualcuno buono in qualche ruolo prima o poi bisognerà iniziare ad averlo.

  10. Alberto C. // 23 marzo 2015 a 00:03 // Rispondi

    Tornerà il tempo in cui saremo noi a gioire ed altri a mugugniare.
    Spero che torni presto, perché questi anni abulici sono davvero difficili da sopportare.
    Dai Mancini, in tanti confidiamo nelle tue capacità, facci tornare fieri di essere interisti.

  11. Pierluigi Vallabini // 23 marzo 2015 a 00:39 // Rispondi

    Quando perdi partite di questo tipo vuol dire che proprio quest`anno non é cosa…anche se stringi stringi si é fatto solo possesso palla e 2 (e dico due) tiri in porta…un pó pochino. Ora si sbraca sicuro, lo dice la storia…si sbracava coi campioni, figuriamoci con questi surrogati di calciatore.

  12. Non è annata. Ok. Ma Podolski è una cosa deprimente. E poi dopo una stagione così, di questa rosa ne salvo 5 in totale. Non riesco a pensare di vedere ancora con la nostra maglia ancora JJ, Ranocchia, Guarin (anche ogni tanto fa la partita)…Basta, prendiamo il coraggio a due mani, ripartiamo da qualche ragazzo italiano in più e costruiamo una squadra che abbia voglia. Questi oltre che scarsi sono anche sfigati. Ed io preferisco quelli bravi e fortunati a questa accozzaglia di capre.

  13. Ciao Gianluca concordo pienamente con Massimo, sono anch’io rossonero ma hai tutta la mia stima che va oltre il calcio. Ti seguo sempre (anche se ogni tanto vai pesante sul milan:-) continua così…Averne di milanisti come te!

  14. Certo che perdere anche questa partita è qualcosa che proprio non si capisce. Abbiamo giocato abbastanza bene direi (a parte Podolski non pervenuto) e la difesa è stata finalmente all’altezza della situazione. Poi il primo vero tiro in porta che ci fanno e un missile terra-aria su punizione e prendiamo gol. Mettiamoci anche l’arbitro che non vede un rigore solare (mica un metro fuori area come ai cuginastri) e la frittata e fatta! Bah. speriamo che questa annata balorda finisca presto…

  15. Dopo una prestazione così vorrei un po’ più di ottimismo, ok abbiamo perso ma stasera se c’era una squadra che doveva vincere era la ns. Speriamo di giocare sempre così e di migliorare ancora: le prossime 5 partite ci diranno se potremo arrivare in zona EL. UEFA permettendo sono convinto che l’anno prossimo avremo una squadra + forte, grazie anche al carisma e all’appeal di Mancini (Shaqiri docet). La mia traduzione del FPF ė Forza Possiamo Farcela. Semper Fidelis, AMALA.

  16. A me l’Inter è piaciuta parecchio. Giocavamo in casa della squadra più in forma del campionato assieme alla Juve e abbiamo pure concesso il giusto, creando parecchio. Vero che nel calcio contano i risultati ma contano anche gli episodi. Se entra la palla di Icardi qua si sprecavano Lodi anzichè critiche da parte degli occasionali. Guardo al futuro e davanti siam messi bene. Classifica a parte, i cugini son molto peggio. Ora però bisogna far anche punti per finire bene e togliere critiche.

  17. A parte il risultato ieri ho visto una ottima Inter, che non meritava di perdere. Purtroppo l’unica nota stonata e’stato Podolki, non pervenuto, mentre Juan Jesus a sinistra ha fatto meno danni.

  18. Comunque la squadra è stata più che dignitosa. La difesa è stata meno deprimente del solito. La punizione da cui è scaturito il gol è susseguente ad un fallo a nostro favore non fischiato. All’altra squadra di Milano assegnano rigori “giusti” al momento “giusto”. A noi nulla di nulla.

  19. Non condivido il tono generale dei pareri. Ieri sera abbiamo giocato. Alcuni molto bene. Poi quest’anno i pali che prendiamo noi vanno fuori e quelli degli altri vanno dentro. Secondo me l’Inter si sta costruendo. Dovrà epurare certamente degli uomini ma si sta costruendo.

  20. Visto la migliore Inter dell’anno, qualche interprete non è adeguato, ma Mancio in 3 mesi un suo gioco l’ha dato. L’anno prossimo solo campionato e ripartiamo.
    P.S. ma qualcuno 4 mesi fa ha seriamente pensato che saremmo andati in CL?

  21. Potrei commentare succintamente dicendo: Icardi, incrocio dei pali, fuori; Eder palo, gol.
    Poi il solito atteggiamento: centrocampo inconsistente, non crea, non copre, non si inserisce, col solo Medel a correre e impostare (?!).
    Guarin passeggia, non azzecca mezzo passaggio, si intrappetta facendo finte su finte, appoggia lunghissimo o cede la palla tra i piedi del difensore davanti. Podolski, lasciamo perdere.
    Ora vediamo di perdere in casa pure col fallito Parma.

  22. Beh, se dopo una buona partita come quella di ieri esci con un pugno di mosche, allora hai proprio ragione, non è cosa.
    L’unico appunto “tecnico” che mi permetto di fare è, a questo punto, di lasciar perdere il teutonico, visti gli evidenti limiti e visto che a fine stagione farà le valigie.
    Per il resto…..amala, come sempre, e auguri a me, che domani ne faccio 37….. :-)
    Buon inizio settimana!!!

  23. Jack Berga // 23 marzo 2015 a 09:19 // Rispondi

    Stavolta, molto poco, quasi niente, da rimproverare. Buona prestazione, poche sbavature, è mancato solo il goal (La qual cosa, inutile negarlo, ha un certo peso specifico). Una cosa ottima dell’Inter manciniana è che, a parte l’Empoli, mi pare non ci abbia mai messo davvero sotto nessuno. Sempre giocato al calcio. La cosa che proprio non ci sta, e sfida ogni legge della fisica, del buon senso e anche del buon umore, è che quegli altri, quelli rossoneri, ci hanno superato. Assurdo… J.B.

  24. Luca Milano // 23 marzo 2015 a 09:24 // Rispondi

    I pali con Napoli, Fiorentina, Cesena, Samp potevano in apparenza cambiare la stagione con +6 punti. Ma ci siamo rinforzati troppo poco rispetto agli altri. Quello che un anno fa ti faceva arrivare 5°, oggi non basta per essere 10°. In più paghiamo 8 punti per gli sforzi buttati in Europa: siamo modesti in qualità e minati dall’usura di coppa, che viene amplificata dal nostro non essere squadra. Inoltre, l’assetto offensivo esalta i limiti ed amplifica gli attriti interni: ergo sempre Kaputt!

  25. è la legge di Murphy.
    inutile girarci attorno: quando gira storto, gira storto.
    poi Mancini si dimostra sempre di più una delusione, i giocatori sono mediamente scarsi,non hanno carattere e non danno mia l’impressione di cambiare l’inerzia di una partita..però adesso è così.
    aspettiamo il ritorno del sole.

  26. Il problema si fa serio. Purtroppo la nostra stagione si avviluppa attorno ad una probabile mancata partecipazione alle coppe 2016 con conseguente mancato introito, ad una multa per FPF, sperando ad una NON limitazione nel mercato che comunque sarà di basso profilo per i motivi suddetti. È un cane che si morde la coda ed è difficile intravedere come ripartire per una classifica migliore. Duro il lavoro della dirigenza, lasciamo perdere gli scoop sui vari Tourè, Jovetic & Co.

  27. Alessandro // 23 marzo 2015 a 09:46 // Rispondi

    Sono partite come questa che insinuano nel tifoso nerazzurro la voglia di rifondazione. Intendiamoci: resto dell’idea che è la pazienza l’ingrediente primo per costruire una grande squadra, ma, me ne prendo la responsabilità, arrivare a settembre e leggere ancora: Handanovic, Campagnaro, Ranocchia, JJesus (ecc) a me metterebbe la pelle d’oca. Non siamo propriamente scarsi: siamo senza futuro. Quindi: isterici no, questo mai, ma bisogna cambiare, e cambiare tanto.

  28. ciao GL e complimenti!
    secondo me la squadra adesso gioca molto meglio di prima e le ultime sconfitte a mio parere sono tutte immeritate (anche quelle di coppa, dove abbiamo regalato ai tedeschi tutti i gol che ci hanno segnato). dobbiamo finalizzare meglio (l’aspetto che mi sembra un po’ carente) e incominceremo a vincere qualche partita. domanda: visto che non possiamo permetterci i campioni, via JJ (un vero disastro) non ti sembra che Ranocchia centrale tutto sommato ci possa stare? grazie

  29. Partita intensa, grandi giocate dall’una e dall’altra parte, verticalizzazioni, giro palla veloce e passaggi sempre precisi… ho guardato il Clasico.
    Claudio – Parma

  30. Silvio da Torino // 23 marzo 2015 a 10:21 // Rispondi

    Chivu-JJ? Mah, certo noi interisti siamo proprio strani. La prestazione di Genova non e’ stata male e mi ha convinto che la squadra e’ con il Mancio. Il periodo purtroppo e’ nero e non abbiamo neanche la fortuna, in certi momenti, di incontrare una squadra abbordabile o di avere un aiuto arbitrale, una deviazione benevola, insomma una botta di c… che possa fermare l’emorragia. Ci restano 10 partite. Speriamo di prendere scalpi importanti (Milan-Juve-Roma) e toglierci qualche soddisfazione.ciao

  31. Che bello vedere che l’unico attaccante in forma e che segnava con regolarità viene lasciato in panchina giusto prima della sosta per le nazionali…Avremo anche sfortuna ma anche noi (vedi il tecnico) ci mettiamo del nostro….
    Saluti.

  32. Essere esclusi dall’Europa per la 2a volta in 3 anni e non arrivare tra le prime 4 in classifica per il quarto anno consecutivo, sono numeri che solo gli amanti di storia e statistica potrebbero dire se si siano già verificati.
    Questo è per contestualizzare una situazione che va al di là di Mancini, di Juan Jesus, etc.
    La crisi ha radici profonde, ci sono debiti e problematiche per cui occorreranno anni per risanare. Per cui ci vorrà tanta pazienza, programmazione e competenza.

  33. Probabilmente più di 1/2 rosa non avrà un’altra stagione all’Inter, comprendo per certi versi la “superficialità” che in diverse occasioni i ragazzi manifestano. Mazzarri era più sparagnino forse perché aveva capito i limiti tecnici ma soprattutto mentali di alcuni interpreti.
    È sorprendente che RM affermi di non saper insegnare quello che vorrebbe. Qualche coraggioso dovrebbe pretendere una spiegazione seria lui. Le gare Cesena, Empoli, Sassuolo, Torino, Parma, Cagliari… sono emblematiche.

  34. Ma dico, mai una giocata di fantasia, un dribbling tentato. E’ ovvio che quando arrivi nei pressi dell’area gli avversari si coprono, anche il bravino Shakiri, perde l’attimo per smarcare il compagno e appoggia a lato. Allora meglio giocare da provinciale, difesa a oltranza e contropiede, l’Inter attuale non puo’ permettersi gran possesso palla per poi fare tre tiri in porta in 95 minuti (come con Mazzarri). Il gioco di Mancini va bene con altri campioni….meglio che la stagione finisca presto.

  35. Scusate a prescindere (quasi) dall’allenatore che siede in panca, l’inter oggi ha 5-6 giocatori che potrebbero giocare nella juve : handanovic, santon, shaqiri, brozovic, icardi e (quando vuole giocare) guarin. Il resto è da buttare. Cerchiamo di vendere il triste kovacic che sa solo passare la palla e ha il coraggio di un gatto. Il resto è da cesena.

  36. Mancini da quando è arrivato crede di essere rimasto al 2008. Mazzarri troppo provinciale, ma Mancini è estremamente l’opposto

  37. fabio veggian // 23 marzo 2015 a 12:16 // Rispondi

    Continuano a criticare Mancini, ma credo invece stia facendo un buon lavoro in previsione futura.Ha dato un gioco (quasi sempre piacevole), e una mentalità. Penso che con qualche innesto mirato (visti i troppi errori individuali di questo anno) e un po di fortuna (non come ieri sera) questa squadra possa tornare ad essere molto competitiva.

  38. Francamente ho visto una squadra con un gioco discreto che ha affrontato fuoricasa una delle squadre migliori di questa serie A (infatti mi risulta sia quarta in classifica). Inoltre, aldilà del rigore su Icardi, ci sono state diverse occasioni da gol da parte dei nerazzurri e il gol della Samp è nato su un calcio piazzato sinceramente imprendibile. Non sarei così negativo, Mancini è un bravo allenatore e per costruire servono anche gare come queste.

  39. ieri siamo anche stati sfortunati. JJ meglio in fascia dove fa meno danni. ok, inizia la ricostruzione: ma basta giocatori in prestito, gente che non gioca altrove, improbabili belgi, svizzeri, austriaci e slavi… qualche italiano che forse ha un po di orgoglio verso la maglia per cui gioca? Qualche giovane dalla cantera? In seria A non c’e’ pazienza verso i giovani?… perche’ invece Poldi e’ uno spettacolo… unico problema: presidente, una societa’ con un uomo forte e un aiuto ad Ausilio

  40. contentocosì // 23 marzo 2015 a 13:28 // Rispondi

    Difesa alta, possesso palla…a sto punto il limite è quello di non avere uno zoccolo duro, la spina dorsale costituita da 2-3 leaders. L’impressione è che manchi una certa “intelligenza” tattica specie nei centrocampisti forniti tutti di buone capacità individuali, ma che appunto individuali rimangono. Arrivare da una perenne rifondazione dove si continua a buttare tutto all’aria senza costrutto e rifare da capo non aiuta. Ma in questi 4 mesi il Mancio almeno si starà facendo un idea?

  41. Grandissima Inter, ieri siamo stati solo sfortunati. Con altre 10 partite tutto puo’ succedere. L’anno prossimo facendo la preparazione tutti assieme sicuramente lotteremo per lo scudetto. A breve inizieremo un ciclo. A breve i tifosi perdono la pazienza (sono 4 anni che sentiamo le solite cose)

  42. Crisi di risultati, non di gioco, adesso la squadra dà l’impressione di poter vincere, con mazzarri questo non succedeva, il tempo sarà galantuomo, si vedranno i risultati…

  43. Forse non meritavamo di perdere, forse c’era un rigore su Icardi che ha colpito anche una traversa, tutto giusto, ma non sappiamo più vincere e questo è grave. Mancio cerca di dare nuovo gioco e nuova mentalità, ma molti interpreti sono inadeguati, e, senza le risorse delle coppe europee, mi chiedo se e quali denari saranno investiti per una campagna acquisti decente. Ancora un’annata sprecata. Peccato

  44. Buona prova della squadra. Male Handa che mette solo tre uomini in barriera per vedere partire la palla ma poi non copre il suo palo. JJ a sx ha il tempo dell’inserimento e non mi è dispiaciuto. Mancini fa giocare bene la squadra ma gestisce il gruppo con intransigenza. Le vicende Osvaldo, Vidic e Handa se gestite diversamente forse ci avrebbero garantito 5-10 punti in più e le qualificazioni in EL e coppa Italia.

  45. Seguo il tuo ragionamento e gioco per sdrammatizzare: dove sarebbero stati 4 anni fa?
    Handanovic farebbe la riserva di JC, Juan J. venderebbe gelati sulle tribune, Ranocchia farebbe il magazziniere, Guarin luciderebbe le scarpe a Milito
    Max

    • Infatti l’unico calciatore sarebbe stato Handanovic. Eppure qualche competentone dei nostri pensa che avrebbe dovuto prendere la punizione al fulmicotone sul palo interno vicino al sette. Quella non la prendono nemmeno Neuer, Buffon, Pagliuca, Zenga e Julio Cesar. Non vedo l’ora che Handanovic vada via. Sarà sostituito da un portiere molto meno affidabile e qualche pirla scriverà qui per rimpiangerlo. “Meno tifosi, ma più competenti” è sempre più il mio slogan!
      GLR

  46. Massimo Inter // 23 marzo 2015 a 15:39 // Rispondi

    Si è giocato molto meglio rispetto a giovedì, ma in effetti non basta. Forse è arrivata qualche bella strigliata…il distacco è ormai incolmabile. Mi basterebbe che giocassero così le restanti 10 partite: giocando così prima o poi si vince e almeno salverebbero l’onore. Speriamo.

  47. In una delle poche partite dove la difesa non fa errori macroscopici, si prende goal su punizione con la palla che becca il palo interno ed entra dall’altra parte, sull’unico tiro subito nel 2 tempo dopo aver preso una traversa incredibile…Quando una stagione e’ storta…Ora l’obiettivo e’…prenotare le vacanze.

  48. Due cose sono certe: la prima è che Guarin ha già rotto (e da un bel pezzo) e la seconda è che Mancini lo ha sopravvalutato…altro che “non sa quanto è forte”. Non sa quanto è inaffidabile! Oggettivamente, tolte le gare con Atalanta, Celtic e qualche lampo quà e là è sempre il solito giocatore col paraocchi e dal discutibile tiro.
    E’ l’equivoco maggiore di questa squadra: Mancini vorrebbe un centrocampo manovriero, ma lui non è proprio adatto. E’ giocatore da secondo tempo.

  49. Non è che su Kovacic si è creata un’aspettativa talmente alta da farlo sentire sempre sotto osservazione e quindi indotto a giocare in modo innaturale e quindi al di sotto del livello che gli compete. Non abbiamo soldi e non possiamo nemmeno ingaggiare giocatori

    • E chi l’ha creata questa aspettativa? Qualcuno di voi lo chiamava Kova-dona, alla Maradona. Sempre alibi. E basta assolverlo da ogni responsabilità. Così facendo, non crescerà mai.
      GLR

      • Posso osservare che per l’ennesima volta rischiamo di perdere un grande giocatore che poi si sbloccherà altrove?
        I casi Pirlo e Coutinho (non è il fenomeno che ci avevano fatto credere che fosse, ma nemmeno il “rachitico” non adatto al calcio veloce e fisico) non hanno insegnato niente?
        Io spero che la società lo tuteli tenendo tutti coi piedi per terra senza elogi e senza plotoni di esecuzione, perchè non abbiamo alternative alla crescita. Cederlo e prenderne altri simili a cosa servirebbe?

  50. Io non so cosa abbia combinato Osvaldo pero’ il sig: Mancini, anche con Tevez, era stato intransigente e, oggi vediamo che campione è se, gestito nella maniera giusta. Osvaldo sarebbe stato utilissimo alla squadra ma Mancini ha praticamente pensato alla sua dignità (giusto o sbagliato) piuttosto che al bene della squadra. I risultati sono questi, nettamente peggiori di quelli di Mazzarri e con un allenatore che probabilmente non è piu’ bravo come una volta, senno’ il Gala se lo teneva stretto.

  51. antonio rossi // 23 marzo 2015 a 18:16 // Rispondi

    Se Napoli o Fiorentina dovessero vincere l’Europa League ed accedere direttamente al tabellone di Champions, la terza classificata, ove non fosse Napoli o Fiorentina andrebbe in Champions e quindi l’ultimo posto per l’Europa League sarebbe il settimo o andrebbe in Europa League al posto di chi va in Champions?
    Un caro saluto Antonio Rossi

    • Ribadisco per l’ennesima volta che non è in alcun modo prevista una quarta squadra in Europa League. In nessun caso, a meno che una delle prime sei classificate fallisca o non paghi il ticket Uefa, cosa che mi pare alquanto improbabile. In definitiva, tre in Champions, una coi preliminari, tre in Europa League, anche in caso di vincitrice italiana, che poi andrebbe come quarta in Champions.
      GLR

  52. Fabio Primo // 23 marzo 2015 a 18:17 // Rispondi

    Errare humanum est, perseverare autem diabolicum….
    Mancini zucca di legno si ostina da mesi con il medesimo gioco e modulo, a dispetto di sconfitte a ripetizione. Giocare contro l’Inter ormai è facilissimo per tutti: difesa in 9 con marcature strette e contropiedi veloci. Perfino il Cesena a S.Siro ha rischiato di vincere.

  53. Troppi giocatori assuefatti alla sconfitta, spero che non si abitui anche il mister considerato che viene da un’esperienza turca non proprio felice. Ovvio, Mancini deve restare e convincere la società a continuare a seguire, nel limite del possibile, i suoi desiderata. La Samp come rosa, in generale, non ci è superiore ma ha comunque 4 attaccanti centrali di livello. Il sogno sarebbe una squadra creata da Mancini e allenata da Mihajlovic.

  54. Paolo Sabiu // 23 marzo 2015 a 18:42 // Rispondi

    Beh, c’è di buono che noi interisti eviteremo di stare in ansia per il resto della stagione e potremo dedicarci ad altri interessi, guadagnandoci in salute. O no? Tanto per cambiare!
    Scherzi a parte, mi chiedo quando l’Inter uscirà finalmente dalla mediocrità, anche perché, finché le milanesi saranno ridotte così, la Juve continuerà ad avere vita facile. Il ché mi dà un certo fastidio!

  55. roberto corretto // 23 marzo 2015 a 19:26 // Rispondi

    Come disse Figo “c’è solo una cosa peggiore della sconfitta: la rassegnazione alla sconfitta”.
    Quest’anno vedo solo tanta voglia che finisca la stagione nelle facce di tutti i giocatori e onestamente anche in quelle dei tifosi.
    Adesso spero che finalmente tutti se ne facciano una ragione e capiscano che bisogna subito pensare a una stagione senza europa (e minuscola), altrimenti l’anno prossimo si ricomincia sbagliando capitano, sbagliando allenatore etc…
    io forse ci ho creduto anche troppo!

  56. mario colonia // 23 marzo 2015 a 21:05 // Rispondi

    statistica ufficiale: 127 palle perse e se tanto mi da tanto 127 palloni persi sono 127 azioni avversarie e dai e dai…sicuri che sia scarsa solo la difesa e non pure il centrocampo?

  57. Uno dei tre difensori del Cile da noi fa il regista perno del nostro centrocampo. Basta questo per descrivere questa infausta stagione.

  58. Certo lo scrivo con amarezza dopo il treplete non attendevo certamente una nuova stagione cosi capita una sola volta nella vita o quasi, ma speravo che la nostra squadra non perdesse il vizietto di vincere sempre qualcosa ogni tanto per continuare a regalarci soddisfazioni.Mi auguro dal profondo del cuore di sbagliare, ma qui con tutti questi errori mi sembra di essere tornato alla Inter di Pellegrini o peggio a quella di Fraizzoli, grandi proclami ma mai tradotti in risultati concreti .

  59. partita persa per una serie di episodi negativi ma la squadra mi è sembrata propositiva e vogliosa di vincere, Avanti con il Progetto Mancio, avanti così! Non andiamo in Europa League? Con quello che danno per la partecipazione ne possiamo fare tranquillamente a meno….tanto mai e poi mai saremmo stati in grado né ora né domani di vincerla.

  60. Se Mancini ora e Mazzarri prima avessero deciso sanzioni economiche ogni errore commesso ora qualcuno tra i difensori a stento avrebbe lo stipendio di un modesto operaio.Certe persone potremmo ritrovarcele ancora perché sono senza mercato, stiamo anche rischiando di ritrovare Alvarez.

  61. Alessandro // 24 marzo 2015 a 07:33 // Rispondi

    Comunque, 70% di possesso palla. 90 minuti a spingere, e niente. Certo, trasbordato in altri ambiti diventa una virtù.

  62. Visto e provato che il Mancio é uno dei migliori allenatori (coppe internazionali escluse), visto e provato che 8/11 dei giocatori che scendono in campo hanno piedi buoni (escluderei solo 2 centrali Ranocchia e Juan ma includere Vidi visto quanto dimostrato fino a stagione scorsa), visto che non abbiamo la scusa di caos societari o ingerenze nei ruoli stile seconda squadra di Milano, cosa diamine sta accadendo alla Beneamata?

  63. Kovacic dovrà pur prendersi delle responsabilità dopo due anni di Inter o no? RM lo sta gestendo in maniera soft, l’anno prossimo non potrà aspettare nessuno (sempre che non venga ceduto). Coutinho quantomeno ci provava a trovare la posizione e a fare dei dribbling giocando in verticale.

  64. I continui proclami del Mancio sulla prossima stagione e sulla prossima campagna acquisti da blasone Inter, mi fanno fare due considerazioni:1 Thohir ha trovato soci o sponsor che finanzieranno in tutto o più realisticamente in parte (una buona parte) il prossimo mercato, tranquillizzando il mister che già sembra aver dato precise indicazioni (e nomi); 2 La dirigenza conosce già le decisioni prese dalla UEFA in ambito FPF. Non vedo altri motivi per cui Mancini si esponga così apertamente.

  65. 37 punti in 28 partite. Ma di cosa stiamo parlando? Sono un tifoso interista doc disgustato, ogni anno che passa va sempre peggio.

    • Capisco perfettamente. E credo che nelle prossime 10 non se ne possano fare più di 15-20. Una proiezione attendibile è attorno ai 55 punti. Troppo pochi per qualunque traguardo europeo.
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili