Oltre la siepe del mercato…

Devo dire che questa volta sono rimasto sorpreso. Per due motivi. Il primo è il mancato arrivo di una punta, ovviamente, il secondo è sulla reazione, complessivamente composta, sull’approdo in extremis di Giacomo Bonaventura al Milan. Comincio dalla punta. Prestati Alvarez e Botta, era ovvio che un quarto attaccante dovesse arrivare davvero, ma in società hanno confidato troppo – ed è la seconda volta – sul fatto che Guarin alla fine si rassegnasse alla circostanza che la Juventus non lo voleva più perché, a parte la finestra di mercato di gennaio, la società bianconera, a quanto mi risulta, ha cambiato presto idea sul colombiano. Fredy Guarin tra gennaio e quest’estate ha rifiutato almeno cinque società, altre tre le ha rifiutate l’Inter per via della formula proposta. E’ evidente che adesso Fredy Guarin debba essere immediatamente ‘ranocchiato’, ossia pienamente recuperato alla Ranocchia. Non ha voluto andar via e se ostina ad avere atteggiamenti in campo tipo il brillante retropassaggio col Livorno a Emeghara, finito tra l’altro svincolato, sarà il primo a perderci per la sua carriera, visto che i grandi club ai quali lui è convinto di interessare saranno sempre meno. All’Inter, a questo punto, converrebbe, utilizzarlo come attaccante aggiunto, adattandolo al ruolo della quarta punta mai arrivata proprio per penuria di contanti causata dalla mancata cessione definitiva proprio di Guarin. Su Bonaventura, non ho visto tifosi disperati, forse perché ancora oggi, non si è ben capito perché l’Inter lo cercasse, quando aveva e ha bisogno di un altro tipo di giocatore, un vero attaccante di riserva. E Bonaventura non lo è. Intendiamoci, io non sono tipo da volpe e uva: a me l’arrivo di Bonaventura, che considero un bel giocatore, avrebbe comunque fatto piacere, anche per via della nuova filosofia di guardare finalmente pure ai talenti del nostro campionato, ma da questo punto di vista con Ausilio probabilmente di Bonaventura ne avremo altri. Sul Bonaventura Giacomo finito al Milan, non registro quindi suicidi tra i tifosi interisti ed è sorprendente, perché di solito per molti dei nostri, facilmente condizionabili perfino dal primo che passa per la Tv, quello che fanno gli altri è sempre fantastico e quello che fa l’Inter fa sempre schifo! Invece stavolta sono in molti ad osservare acutamente che Fredy Guarin, una volta smontatagli e rimontatagli la testa, dovrebbe per ora essere ancora in grado di far meglio di Jack Bonaventura. Vedremo. Il Milan per prendere Bonaventura ha sacrificato Cristante, l’Inter non è riuscita a vendere Guarin. Amen. Come sempre nel calcio, ride bene chi ride ultimo: sono altri i derby che m’interessa vincere e i tre giorni del Condor negli ultimi anni sono stati più che altro i giorni del piccione, visto che hanno prodotto anche Amantino Mancini, Silvestre, Poli, Muntari e Balotelli, gente, il cui addio all’Inter, non vogliatemene, non mi è poi tanto spiaciuto. Quel che mi fa ridere è che si è preso a badilate per anni Marco Branca, talvolta legittimamente, ma sull’altra sponda del Naviglio molti scarti dell’Inter sono stati e vengono proposti come titolari. Inadeguati.
Continuo in ogni caso a non capire perché non si sia andati a fondo su Biabiany, che forse sarebbe arrivato pure in prestito e che mi pareva più utile. Su Lavezzi in realtà c’era solo l’idea del prestito, sempre rifiutata dal PSG. Io non ci ho mai creduto veramente.
E ora un paio di cosine sui Kovacic e Icardi. Con Palacio, Hernanes e Handanovic, i due baldi giovanotti hanno subito sostituito il pokerissimo degli incedibili della nuova Inter di Thohir. Soprattutto a loro due si è guardato fin dalla prima ora come il fulcro attorno al quale costruire la squadra del futuro. Per carità, solo in Italia la prima giornata viene già vista come l’ultima se le cose non girano subito per il verso giusto e non c’è alcuna bocciatura definitiva, ma è certo che l’esordio in campionato a Torino dei due ragazzotti non ha proprio convinto. E se Icardi può prendersela col modulo che lo ha visto solo contro tutti per quasi un’ora, finché non è entrato Osvaldo a dargli man forte, per Kovacic invece, attesissimo dopo la tripletta allo Stjarnian, non vi sono alibi. Giocava nella stessa posizione, ma stavolta è sparito. Visti i 23 milioni di euro complessivi spesi per averli entrambi, mi aspetto di più. Il campionato, grazie al cielo, non finisce 90 minuti e ci sarà tutto il tempo di rivedere giudizi e commenti.

60 Commenti su Oltre la siepe del mercato…

  1. Guarin, alla prima partita svogliata al Meazza, si becchera’ una caterva di fischi che penalizzeranno pero’ anche la squadra

  2. Adesso si puo’ dire, sono deluso da Thohir, non ha cacciato un euro! Meno male che Ausilio (bravissimo) e’ riuscito a prendere dei buoni giocatori anche senza soldi, costruendo una buonissima squadra che secondo me puo’ lottare con il napoli per il terzo posto, Mazzarri permettendo. Forse l’unico sbaglio e ‘stato cedere sia Botta, sia Alvarez.
    Per quanto riguarda Thohir, avrebbe fatto meglio a tacere dal primo giorno, non ha fatto niente di straordinario se non quello di affidarsi alle banche.

    • Eccone un altro che non ha capito in che situazione economica versasse l’inter. Va beh, col tempo ci arriverai anche tu…
      GLR

  3. Comunque sono soddisfatto.
    Alla fine quest’anno un mio commento l’hai pure (Involontariamente o masochisticamente) pubblicato (Ovviamente non dirò in quale editoriale, ne con quale nick)
    Ed è pure bello umiiiante.
    Ah! Ah! Ah!

    • Ma caro amico, anonimo si fa per dire…nuova stagione, nuova gestione .. di commenti tuoi magari ne pubblicheremo altri. Quelli sensati sono sempre pubblicati, ma ogni tanto è d’uopo pubblicare una scemenza per far vedere al mondo quel che gira su internet. E’ istruttivo. Alla prossima.
      Il tuo fedele lettore Carlo

  4. L’ unico acquisto sensato sarebbe stato Lavezzi . Biabiany sarebbe stato fischiato sin dalla presentazioni e poi nn avrebbe mai giocato . E’ vero che siamo pochi in avanti ma comprare tanto per farlo nn serve a molto , vedi Zarate. Una cosa : ma perché Galliani si prende tutti gli elogi per Bonaventura sbertucciando l’ inter quando in diretta telefonica Marino ha detto che è’ stato lui a proporre il giocatore al Milan e che Galliani era rimasto sorpreso? Il solito geometra

  5. Tutto giusto. Devo dare atto a Thohir di aver intrapreso la strada di una coerenza palesata. E coerenza non vuol dire non cambiare idea su alcune cose (vedi scambio Guarin Vucinic), vuol dire fare scelte chiare e nette. Vedi conferma di Mazzarri. Vedi contratti non rinnovati. Vedi allontanamento di Branca. Vedi incedibilità di Kovacic ed Icardi (fatto salvo per offerte oscene ndr). Per ora mi basta questo. E l’idea di utilizzare Guarin come quarto attaccante ha senso. Ha fisico e tiro.

  6. Visto che abbiamo bisogno della quarta punta e questa dovrà fare un pò di panchina visto che davanti ci sono Palacio, Icardi e Osvaldo (speriamo non in infortuni), allora possiamo puntare su un giovane talento tipo Puscas

  7. per me 3 attaccanti sono più che sufficienti, la mania delle rose allargate è figlia della bulimia dei nostri giorni, Borussia, Atletico e persino il Chelsea (che ha vinto la CL con la rosa più povera della sua storia recente) lo dimostrano, se poi ci aggiungiamo che WM a volte fa fatica a schierarne 2 di punte, eviteremo i soliti mugugni dalla panchina. Hai mai fatto caso alla proporzionalità diretta fra infortuni e n° di giocatori pretendenti lo stesso ruolo?

    • mah, speriamo tu abbia ragione. Io un attaccante per la panchina l’avrei preso.
      GLR

      • Verissimo, è anche vero che Mourinho al Chelsea ha solo (si fa per dire) quattro attacanti. Diego Costa, Drogba e Luc Remi ex New Castle. Il quarto è Schurrle, ma che è un attaccante esterno, che potrebbe essere imitato da Guarin….diciamo, inoltre, che se WM passasse al 4:2:3:1 si ritroverebbe con la rosa stracompleta…ma anche col suo modulo, può andare avanti alla grande, aspettando Gennaio….

        • Il giorno che Guarin farà abitualmente cose alla Shurrle, anche come utilità per la squadra, gli asini voleranno
          GLR

    • Atleticamente questo è un anno particolare perché il dispendio di energie tra europa e campionato (giovedi-domenica) è da valutare con attenzione, una punta in più avrebbe permesso di far tirare il fiato ai titolari e togliergli minuti “inutili” dalle gambe.

  8. Silvio da Torino // 3 settembre 2014 a 08:38 // Rispondi

    Il mancato arrivo di una punta svilisce un mercato fino a quel momento “intelligente”. Guarin non sarà mai un attaccante e resettargli il capoccione non sarà facile e adesso ce lo teniamo, insoddisfatto, sul groppone. Tre punte sono poche, a Lavezzi non ho mai creduto ma Biabiany una buona mano ce la poteva dare senz’altro. Per quel che riguarda Jack Bonaventura, il brutto e’ che questo ci fa spesso goal e con quella maglia pesa di più. Siamo molto simili allo scorso anno, mancano piedi buoni.

  9. Bonaventura ritengo che all’Inter non servisse…tiamo parlando di un buon elemento ma nulla di più. Per una partita vinta e un paio di acquisti discreti sembra che i milanisti abbiano già vinto il campionato! ridicolo!!! Io continuo a pensare che, al di là della mancanza di una quarta punta, l’Inter come organico è nettamente superiore ai cugini. La rosa ha una logica, sta a Mazzarri farla rendere.

  10. Ciao, sono andato a vedere (per curiosità) la rosa alla fine del mercato nell’anno del TRIPLETE. Non discuto la qualità dei singoli-rapporto 1:1000- ma nel tanto discusso reparto d’attacco, quante punte c’erano? 4! Milito – Eto’o – Balotelli – Arnautovic – Pandev (Genn.2010) in più TUTTO NUOVO e.. con 2 INCOGNITE!
    Ora, per me, non è la 4a punta che ci manca, ma un Allenatore che sappia guardar fuori dal proprio orticello ed inventarsi NUOVE soluzioni!
    SPERIAMO! AMALA! Luigi

    • Beh, hai guardato male, perché in quella stagione furono utilizzati 29 giocatori e come punte erano in organico anche Quaresma, Suazo e Amantino Mancini. Che poi ci siano stati solo per una parte della stagione è un altro discorso, ma questi tre rincalzi misero insieme comunque un totale di 24 presenze, sai pure come apparizioni, e non sono poche. Se non altro avevi sempre qualcuno da portarti in panchina.
      GLR

  11. Il motivo per cui l’arrivo di Bonaventura al Milan, la mancata cessione di Guarin, il mancato acquisto di un 4° attaccante sono passati quasi inosservati alla critica e ai tifosi è semplice: Ausilio gode di BUONA stampa perché, diversamente da Branca, sa gestire BENE le comunicazioni! Non so se il nuovo staff di Thohir abbia già avuto un peso in questo, comunque la cosa mi sembra MOLTO POSITIVA!
    In realtà si cercava sia un esterno (Shaquiri,Bonaventura) sia una seconda punta (Lavezzi o Borini)

  12. Bonaventura mi piace ma avrebbe intasato la trequarti dove ci sono già Kovacic ed Hernanes. Quest’ultimo,a mio parere,potrebbe essere impiegato anche come seconda punta. Lo faceva con Klose ai tempi della Lazio e con discreto successo. Guarin quarto attaccante è una forzatura. Mazzarri deve riflettere su quale Inter voglia mettere in campo: si parlava di difesa a 4, ma si continua a puntare su quel modulo a 3 che l’anno scorso non ha convinto. E’ altrettanto ovvio che i fantasisti debbano svegliarsi.

  13. credo che convenga cominciare a utilizzare Bonazzoli per pochi minuti a partita (15-20 minuti), prima che il ragazzo si ritrovi catapultato titolare per emergenze infortuni/squalifiche. Nel frattempo lascerei perdere gli svincolati e proverei Guarin come falso nove.

  14. è cambiato il vento in società , finalmente non si regalano più giocatori pagati fiori di milioni, o peggio ancora gli si paga lo stipendio per farli giocare in altra squadra. Comportamento ineccepibile, o lo si vende così o rimane a Milano. Certo ora bisogna recuperarlo e qui vedo le difficoltà. Mazzarri non cambierà ne proverà altri moduli che non prevedano la difesa a 3 e ciò inevitabilmente esclude un centrocampista o una punta.Pertanto se2+2 fa 4, credo che Guarin il campo lo vedrà poco.

  15. condivido ciò che hai scritto e vorrei sottolineare il punto realmente positivo, secondo me, della campagna acquisti: la coerenza anche nel mercato con la nuova filosofia gestionale. Con la precedente gestione, il botto (ultimamente, in verità, qualche petardo sempre più fiacco) sarebbe anche arrivato, magari anche sollecitato dal non brillantissimo avvio di stagione. Invece la nuova gestione, che farà comunque i suoi errori, mi sembra molto concentrata e convinta sul da farsi.

  16. I giudizi sugli acquisti si faranno dopo ma una considerazione sulle mancate cessioni è doverosa. La legge del mercato universalmente nota è che, se devi vendere un bene, lo devi esaltare al massimo e non fare capire ai potenziali compratori che per te è essenziale quella vendita. L’esatto contrario di quello che ha fatto l’Inter.
    Max

  17. Oriol Zuñiga Ibañez // 3 settembre 2014 a 11:04 // Rispondi

    il mercato italiano è un po’ particolare rispetto a quello europeo. Io sono di un’altra cultura e forse non vedo questo imperioso bisogno di un’ altra punta avendo già Osvaldo, Icardi e Palacio. Come molti dicono, la Coppa Italia non comincia fino a Gennaio, e per me l’Inter ha fatto bene a non acquistare nessuno (meglio nessuno che il Rocchi di turno). C’è sempre la Squadra Primavera!! È così scarso il vivaio interista? Risposta: Non lo sappiamo.
    Sempre e comunque, FORZA INTER!!

  18. La mancanza di una valida punta di rinforzo per l’attacco è un fatto negativo. Lode a Piero Ausilio per il buon mercato fatto senza soldi, ma spero che la squadra non debba rimpiangere la mancanza di un rincalzo, considerato il rischio di infortuni e squalifiche e l’età non più verdissima del magnifico Palacio. Mi chiedo anche quale sarà l’apporto di Guarin certamente non motivatissimo a restare. Pensavo, visto il frastuono, che altri avessero ingaggiato Messi, invece han preso Bonaventura…

  19. Bonaventura non sposta una virgola, se c’era la chance prestito ok ma a quelle condizioni meglio un no grazie. Idem per Biabiany, punta adatta a giocare in spazi larghi che l’inter avrà poco a disposizone. Piuttosto mi domando come mai non si sia trovato un attaccante brevileneo da prendere in prestito; la rosa così davanti è risicata anche perchè Guarin, testa o non testa, non ha proprio il passo della punta. Speriamo in primavera ci sia qualche buon giovane e WM abbia il coraggio di lanciarlo

  20. Potresti scrivere un editoriale dal titolo : I 3 giorni del piccione del geometra allegando la telefonata in studio di Pierpaolo Marino . Se vuoi una mano … Lo smontiamo subito

    • Ci penserà una certa dottoressa a smontarlo nell’entusiasmo, se non dovesse filare tutto per il verso giusto. Forse i suoi messaggi di puro bullaggio (io sono bravo sul mercato perché conosco tutti da tanti anni) erano rivolti più a lei che al collega Ausilio
      GLR

  21. Il centrocampo non ha un elevato tasso tecnico e soprattutto ora che le gambe non girano a mille, fa fatica a costruire gioco e mettere in moto gli attaccanti. Per questo sono d’accordo sulla STRATEGIA di Mazzarri: nel 1° tempo intasare gli spazi con 6 centrocampisti,tenendo la palla e cercando di far girare a vuoto gli avversari; Nel 2° mettere un altro attaccante solo quando si alzano i ritmi. Con 2 attaccanti dall’inizio si rischierebbe molto di più in difesa senza averne un adeguato compenso

  22. Kovacic, a mio parere, per caratteristiche sarà sempre in difficoltà contro difese chiuse che aspettano negli ultimi 20 metri. La sua grande tecnica incide soprattutto in accelerazione, puntanto l’uomo in velocità e con palla in movimento assistere i compagni.
    Per adesso non mi aspetto grandi cose contro questo tipo di squadre, purtroppo….

  23. Cavolo alla fine sono contento sia rimasto il bombardiere nero.. Se capisse, se anche “Mazari” capisse, che negli ultimi venti minuti di gara con i suoi strappi e le sue accelerazioni potenti, potrebbe risolvere più di una partita..
    In ogni caso meglio lui di Biabiany et similia.
    W inter

  24. purtroppo i giocatori non piangono per venire da noi, bonaventura come tutti quelli che vanno al milan giochera’gratis, taglierà l’erba milanello e pulira’gli spogliatoi dopo le partite. geometra, va ciapa’ i ratt…

  25. Mazzarrissimo // 3 settembre 2014 a 16:31 // Rispondi

    Provate a prendere zuniga, hamsik al posto di kovacic e Lavezzi al posto di palacio o icardi..e poi vediamo se mazzarri non ti arriva terzo..e non ti ho detto di prendere cavani iniesta o robben…la cosa patetica e che mazzarri e’ davvero uno dei pochi allenatori che ha delle idee con le quali far risultati concreti…ma viene scambiato per un incapace..vorrei vedere conte con kovacic..

  26. ..Guarin “ranocchiato”….e i “tre giorni del piccione”….2 battute che valgono il prezzo del biglietto…..
    come ti vengono non è dato sapere…ma rido da mezz’ora!!!
    Grande

  27. Ottima disamina, come sempre sobria, caustica e con una giusta dose di ironia.
    Fino 2-3 giorni fa il mercato era da 7,5. Ora, con gli stessii acquisti, è improvvisamente da 6.5 scarso. Certo, paragonato ai super acquisti dei cugini (…) è il mercatino dei poveri.
    Il tempo dirà se la super vittoria del Milan avrà un seguito o se il vento farà svolazzare altre bandiere ed opinioni

  28. L’anno scorso senza coppa europea avevamo 6 difensori , quest’anno 5. Sconcertante l’addio a Rolando (2-3 milioni per riscattarlo dal Porto) , il migliore in assoluto la passata stagione!
    I soli 3 attaccanti sono l’altra perla, con un Palacio 33enne, anche se ancora il migliore tra i 3. Aggiugiamoci Guarin e Campagnaro scazzatissimi da qui a gennaio per ovvie ragioni.
    Thohir per il momento si sta rivelando come un Fraizzoli dagli occhi a mandorla, cioè un pidocchio

    • Thohir non è Moratti. Vediamo quante volte bisogna scriverlo perché anche i più tardi se lo mettano in testa. Oggi società e conti vengono prima della squadra. Alternative? Nessuna.
      GLR

  29. Condivido la perplessità. A meno che Bonazzoli non sia considerato pronto, e quindi sia lui il quarto. Me lo auguro.
    Ciò che mi preoccupa maggiormente è però l’assenza di dribbling e velocità in rosa: non vedo uno che salta l’uomo. Né i laterali, né i registi (Kovacic lo fa troppo a giorni alterni), né le punte.
    E la cosa mi sorprende perché è da dicembre 2013 che pareggiamo per assenza di superiorità numerica in attacco. Due mercati, nessuna soluzione. Aridatece Oba Oba!
    Ciao
    Lucio

  30. Per una volta non condivido il tuo pensiero. Kovacic non è un trequartista e non ha le caratteristiche per fare da lieson tra prima e seconda linea. Il croato è una mezzala in grado, per qualità, di dettare i tempi di gioco alla squadra. Se lo devi far giocare come centrocampista avanzato deve avere due punte che si muovano nello spazio ed ecco perché Palacio è fondamentale. Icardi punta solitaria è inadatto a far da boa mentre è bravo a dar profondità ma non lavora perimetralmente. Serve Palacio

  31. Domanda oziosa, visto che in panca c’è Mazzarri… 😉
    Ma tu come lo vedresti – almeno contro le “piccole” – un 4-2-3-1 con Medel e M’vila davanti alla difesa e Guarin Kovacic Hernanes (o Palacio) dietro una punta?

    • A parole bene, poi però bisogna vedere in campo
      GLR

    • stessa idea che avevo io: con le piccole a san siro, due centrali (Vidic e Jesus che e’ veloce), naga e dodo’ sugli esterni che spingono a turno, due mediani che mordono e davanti liberta’ per tutti :) stessi giocatori, squadra molto piu propositiva

  32. Sinceramente per Bonaventura non pagherei il biglietto. Amen.
    Giocando a tre la rosa dietro è scarna. Il primo cambio è Andreolli, a meno che si indietreggi Medel. Davanti pure. Giocando ogni tre giorni la vedo dura, sempre che in Europa League non si dia spazio ai giovani e vada come vada. Avrei tenuto Botta e riscattato Rolando. Non credo che il bilancio sarebbe andato in malora.

    • Su Rolando concordo, Mauro. La coperta è corta… E il capoverdiano avrebbe giocato spesso se non sempre. Botta, invece, secondo me non avrebbe giocato quasi mai: Mazzarri non lo “vedeva” più di tanto. Tanto valeva prestarlo al Chievo, dove giocherà sicuramente, in modo da poterlo valutare appieno. Se è veramente un “Tigre”, credo che anche Mazzarri si deciderà a dargli una chanche. Sempre se in panchina ci sarà ancora lui e non Simeone, beniteso… ;-

  33. Sinceramente se al posto di Lavezzi avessero preso Bonaventura mi avrebbe dato fastidio, quindi alla fine hanno fatto a non prendere nessun giocatore tanto per prenderlo, come ha fatto Galliani e come faceva Branca

  34. Ma non ho ancora capito, come mai gli interisti giochiscono 2 settimane prima per gli acquisti di Dodò, M’Vila, Medel, Vidic; ma poi fanno i piagnoni se Thohir non ha acquistato qualcun altro anche l’ultimo giorno.
    Hernanes è arrivato nel 2014, anche se era l’annata scorsa.
    Il bilancio di una squadra non lo si deve solo guardare per gli acquisti a parametro zero o i prestiti, ma anche alle vendite e al risparmio su quel singolo

  35. E comunque, rileggendo il tuo editoriale, io un pensierino su Emeghara svincolato lo farei. Come riserva, eh, sia chiaro. Ingaggio minimo, nessun problema ad accomodarsi in panchina, poi ha già dimostrato una certa intesa con…..ehm….Guarin.

  36. Anche Pallotta,nei suoi primi tempi alla Roma era deriso o considerato una bufala..e guardate la Roma ora. Dare tempo a Thorir e’ d’uopo. Per quanto riguarda Kovacic..forse il tempo dato e’ gia’ troppo. Lo Starnjan non vale la Pro Patria e gridare al miracolo x i gol mi sembrava eccessivo:vorrei sbagliare ma Kovavcic e’ quello che abbiamo sempre visto,tutto qui.X finire..oh come avevi ragione sullo scambio Guarin-Vucinic!!! Grazie

  37. Premesso che anche a me l’arrivo di J.B. avrebbe fatto piacere, non concordo con quanto scrivi: “Guarin… dovrebbe per ora essere ancora in grado di far meglio di Bonaventura”.
    Spiego perchè per me gli manca ancora qualcosa per eguagliarlo… Bonaventura ci ha sempre infilato, e se ripenso al bel passaggio 😉 per Emeghara, dico che al Guaro manca di scaricare in porta ad Handanovic una minella. 😀
    Si scherza, ovvio: Guarin è un bel giocatore e fa comodo averlo, se motivato. Ma… lo sarà?

  38. Concordo con chi dice che bisognerebbe smetterla di pensare alle rose allargate ma sfruttare nel momento del bisogno la “cantera”. O vogliamo fare come “quelli la” che hanno preso Essien vendendo di fatto Cristante?
    Siccome tanto alla fine il turnover puro non lo fa nessuno, a cosa servono 4 attaccanti? eppoi sappiamo benissimo che non è il numero di attaccanti che fa il gioco offensivo ma la mentalità.
    Poi a me piacciono gli inserimenti dei centrocampisti

  39. sto ancora ridendo, ma come e’ possibile che nel 2014 lo zio fester rossonero va ancora davanti alle telecamere a dire cose del tipo “Bonaventura ha pianto”…? Meno male che eravamo noi gli scarsoni della comunicazione, dai ormai fa ridere… Secondo me il panettone rischia di non mangiarlo lui. Bonaventura non era male ma a noi serviva un altro tipo di calciatore, cioe’ una punta da gol in doppia cifra. Dalla prossima partita cominciamo la rincorsa alle corazzate rossonera e bianconera

  40. Io sono soddisfatto del mercato e ho fiducia in WM: saprà far fronte alla mancanza della quarta punta, e magari lanciare qualche giovane dalla primavera all’occorrenza.
    Personalmente sono felice del mancato arrivo di Biabiany: l’esperienza l’abbiamo già fatta e secondo me non è assolutamente un titolare proponibile per l’Inter.
    Una domanda sola: data la mancanza della quarta punta, non si poteva puntare finalmente su Samuele Longo e dargli una possibilità nella vita di giocare nell’Inter?

    • Evidentemente Longo è troppo bravo per fare la quarta punta ma non ancora abbastanza bravo per fare la terza.
      GLR

  41. A mio avvviso dobbiamo ancora “ranocchiare” Ranocchia. Domenica l’ho osservato bene e commette sempre gli stessi errori: avversario troppo lontano per paura di essere saltato, arretramento continuo se viene puntato, per non parlare degli appoggi sbagliati e di un colpo di testa goffo. Ricordiamoci che su di lui abbiamo puntato per la difesa e per la fascia di capitano, rinunciando ad investire una somma (non elevata) per prenderci Rolando. Guarin ha mezzi fisici e tecnici per recuperare, vedremo

    • Sante parole! Ormai temo che non migliorerà mai, anche se ovviamente spero di sbagliarmi. E’ incredibile come il giudizio verso certi giocatori cambi in base al mood giornalistico, senza guardare le prestazioni sul campo

  42. Concordo su Bonaventura: perché lo abbiamo cercato? È un buon giocatore ma in che ruolo lo avremmo schierato? Su kovacic dico la mia, pur avendone più volte tessuto le lodi: è uno con qualità da mezzala ma che gioca come un play-maker, insomma deve risolvere questo contrasto con sé stesso. Medel e M’vila assieme mi sembra francamente troppo, spazio alla qualità. Guarin: contentissimo che sia rimasto, manco avessimo James e Modric da schierare.

  43. Personalmente promuovo il mercato dell’Inter perché a mio avviso si è fatto molto bene in relazione alla situazione economico-finanziaria sia dell’Inter che del calcio italiano in generale. Tohir ha preso impegni importanti con le banche ed il piano mi sembra ottimo per avere fra 3 o 4 anni un’Inter vincente in maniera stabile.
    Per il momento accontentiamoci di avere una buona squadra.
    Unico errore a mio avviso è stata la cessione in prestito di Botta. Con tre attaccanti andava tenuto

  44. A freddo e dopo la partita dell’Italia: abbiamo visto contro una squadra mediocre e chiusa in difesa, come, con giocatori (gli azzurri) per lo meno paragonabili ai nostri nerazzurri ma MOTIVATI e AGGRESSIVI, si faccia un 3-5-2 di attacco, con 2 mediani che invece di difendere e passarsela in orizzontale verticalizzino, due fasce che corrono e crossano, due punte giovani che si integrano.
    Mazzarri, dici di aver portato per primo il 3-5-2: impara da chi sa applicarlo per vincere, se no vattene !

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili