Oggi do i numeri come Galliani

Qualche giorno fa mi sono sparato una doppietta di film rivedendo Goal II e Centurion è, viste le locations, mi è saltato in mente di tornare a Newcastle, dove giocava il protagonista di Goal Santiago Muñez e, nel contempo, da appassionato di Storia Romana, di visitare i resti del Vallo di Adriano, per più di tre secoli la frontiera più settentrionale dell’Impero. A Newcastle c’ero già stato con l’Inter in Champions League, nell’inverno 2002, quando espugnò il St.James’ Park con un sonante 4-1, che a tutt’oggi credo sia ancora la più larga vittoria ottenuta da un’italiana in terra inglese.
Ora però sono qui come turista e siccome sto viaggiando in treno da Leeds a Newcastle e devo far passare il tempo, mi è venuta una folgorazione! Riordinare un po’ di cifre e statistiche che mi avete mandato voi utenti in un pezzo di strepitose ‘gallianate’, ovvero i famigerati numeri di Galliani, a uso e consumo suo e del mondo rossonero, quelli che spesso fanno scompisciare dalle risa addetti ai lavori e tifosi.
Ma, ovviamente, stavolta le ‘gallianate’ sono a vantaggio dell’Inter.
Comincio subito a ‘gallianare’.
Con Moratti e Berlusconi proprietari in contemporanea di Inter e Milan, quindi dal 1995-96 al 2012-13, perché poi è subentrato a Thohir, a vincere di più è stato Moratti! Non mi riferisco alla qualità, ma al numero di Trofei. Chiunque capisce che una Champions League vale più di una Supercoppa Italiana ma vi ricordo che sto ‘gallianando’ sui numeri che convengono a me e quindi affermo, senza tema di smentita, che negli anni vissuti insieme Moratti batte Berlusconi 16-13!
Il misterioso ritrovamento di un post di tale Mimmo di Altamura, mi consente poi di scendere addirittura nei dettagli con una ‘super-gallianata’!
Contando i trofei seri, cioè quelli vinti al termine di un torneo e non con una partita secca, il bilancio è 4-1 per l’Inter in Coppa Italia, addirittura pareggio 2-2 nelle Coppe europee perché l’Inter ha la Uefa 1997-98, e 5-4 per l’Inter negli Scudetti! Qui c’è il tavolino del 2005-06, ma Galliani, che a volte spacca in campionati in segmenti a lui più convenienti o conta pure le rimesse laterali, lo conterebbe, tanto più che questo titolo è nell’Albo d’Oro, ossia la Bibbia del Calcio.
E contando i trofei seri dal 1908, anno di nascita di FC Internazionale, il bilancio completo è 31-29 per l’Inter. A dirla tutta, gli scudetti del 1901, 1906 e 1907 sarebbero in realtà di entrambi e non solo del Milan, visto che la scissione è avvenuta dopo, ma va bene lo stesso, Anzi, da quando esistono entrambe le società l’Inter ha quindi vinto tre scudetti più del Milan: 18-15. Tra l’altro, altro che “tutti sul campo” come bofonchiano spesso i cugini di campagna a proposito dei loro scudetti: il titolo 1906 è stato vinto a tavolino, per rinuncia della Juventus (strano, eh?)
E ora via con altre ‘gallianate’.
Nella storia delle squadre vincitrici di Coppa Campioni/Champions League, limitatamente ai turni a eliminazione diretta, ossia dagli ottavi in avanti, l’Inter 1964 è l’unico club con l’Ajax 1972 ad avere ottenuto 6 vittorie e un pareggio. A seguire ci sono ancora l’Inter 2010 e l’Ajax 1972 e l’Ajax 1973 con 18 punti con 6 vittorie e una sola sconfitta
Il grande Milan di Sacchi, come quello di Capello, hanno sempre e comunque ‘fallito’ almeno due gare, con sconfitta o pareggio.
L’Inter è poi l’unico club italiano ad essere stato contemporaneamente Campione d’Italia, d’Europa e del Mondo per ben due volte, un onore mai capitato al Milan: negli anni dei suoi successi non è mai stato anche Campione d’Italia, mentre nel ’94 non è comunque riuscito a diventare anche Campione del Mondo.
Insomma, sto ‘gallianando’ che è un piacere!
Veniamo ora al conteggio dei punti di vantaggio o ritardo nelle classifiche dei campionati con Moratti e Berlusconi contemporaneamente alla guida di Inter e Milan, ovvero dal 1995-96 al 2012-13, ultima stagione completa prima dell’avvento di Thohir:
1995-96 Inter settima a -19 dal Milan Campione d’Italia
1996-97 Inter terza a +16 dal Milan
1997-98 Inter seconda a +25 dal Milan
1998-99 Inter ottava a -24 dal Milan Campione d’Italia
1999-00 Inter quarta a -3 dal Milan
2000-01 Inter quinta a +2 dal Milan
2001-02 Inter terza a +15 dal Milan
2002-03 Inter seconda a +4 dal Milan
2003-04 Inter quarta a -23 dal Milan Campione d’Italia
2004-05 Inter terza a -7
2005-06 Inter terza a -12 dal Milan, ma Campione d’Italia a tavolino
2006-07 Inter Campione d’Italia a +36 sul Milan
2007-08 Inter Campione d’Italia a +21 sul Milan
2008-09 Inter Campione d’Italia a +10 sul Milan
2009-10 Inter Campione d’Italia a +12 sul Milan
2010-11 Inter seconda a -6 dal Milan Campione d’Italia
2011-12 Inter sesta a -22
2012-13 Inter nona a -18
I nerazzurri sono in testa, di poco ma è in testa, poiché in 18 stagioni, 9 davanti e 9 con davanti il Milan, l’Inter ha totalizzato 141 punti di scarto positivo e 134 punti di scarto negativo. E udite, udite, per il 2005-06 ho considerato i punti originariamente fatti sul campo, perché con la classifica rivista dalla FIGC il vantaggio dell’Inter sarebbe ben più largo dei 7 punti considerati.
Galliani al posto mio su questo ci sguazzerebbe come un’ochetta!
Non ho inoltre considerato i 3 punti di vantaggio dell’Inter di quest’ultima stagione, perché Erick Thohir è subentrato a Massimo Moratti prima della fine del torneo.
E infine, il pezzo forte di ‘Galliani’, ossia la Champions in tema di partecipazioni consecutive! Quest’anno i cugini di campagna si sono ritrovati senza Europa dopo 16 anni, ma frugando tra i numeri si scopre non è che abbiano giocato sempre e solo in Champions.
Il loro record di partecipazioni consecutive è fermo a 6, come quelli di Juventus e Liverpool.
L’Inter è invece la squadra italiana che vanta invece il maggior numero di partecipazioni consecutive alla Champions League: sono 10, ininterrottamente dal 2002-23 al 2011-12.
E anche se il geometra fa finta di non saperlo, è l’Inter ad aver avuto il record italiano di partecipazioni consecutive e sono quasi il doppio di quelle rossonere.
All’estero per la verità hanno fatto meglio di noi.
Il Manchester United si è fermato quest’anno al record assoluto di 18 partecipazioni consecutive, seguito dai Campioni d’Europa del Real Madrid che sono a 17 partecipazioni, ma stanno per eguagliare i Red Devils.
L’Arsenal è invece giunto a 16 partecipazioni consecutive e, sempre che non cada nei preliminari, si avvia alla 17a.
Il Bayern Monaco dal 1997-98 al 2006-07 ha totalizzato 10 partecipazioni consecutive, ma meglio hanno fatto con 12 partecipazioni consecutive gli olandesi del PSV Eindhoven dal 1997-98 al 2008-09 e i francesi del Lione dal 1999-00 al 2011-12.
Il Chelsea, presente ininterrottamente dal 2003-24, si avvia alla 12a partecipazione consecutiva, mentre il Barcellona, presente ogni anno dal 2004-05, sta per giocare l’11a Champions consecutiva.
Intanto, dopo questa raffica di ‘gallianate’, il treno è arrivato a Newcastle.

40 Commenti su Oggi do i numeri come Galliani

  1. Silvio da Torino // 1 giugno 2014 a 13:00 // Rispondi

    Se legge questo articolo gli aumentano senz’altro i tic e sarebbe uno spettacolo talmente orripilante che a questo punto è meglio lasciarlo tranquillo ad organizzare la prossima stagione con Pippetto in panca. Comunque mi sono subito chiesto una cosa: ma quanto c’è da Leeeds a Newcastle che hai avuto tempo di scrivere tutti questi numeri? Sei tu il vero fenomeno, altro che Ronaldo. Comunque complimenti, hai dimostrato che dare i numeri non è poi così difficile. A presto e sempre Forza Inter.

    • In treno un’ora e 40, ma i numeri li avevo già nei post che mi han mandato qui e là negli ultimi mesi. Li ho solo raccolti e sistemati. Io scrivo veloce, infatti ci sarà qualche errore di battitura…
      GLR

  2. L'Acutangolo // 1 giugno 2014 a 14:01 // Rispondi

    GLR capoufficio stampa nerazzurro: quotiamo!

  3. Obiezione : in serie B il Milan ha fatto molti piu’ punti di noi e ha vinto la Mitropa, percio’ sono il club piu’ titolato al mondo!

  4. mitico GLR, ricordatevi la nebbia misteriosa che i giornali scrissero, solo L’arbitro non ci vedeva. ma del resto loro sono il club più titolato al mondo, ops, erano!
    poi mediaticamente il Milan è sempre stato protetto a differenza nostra. ma il bello deve ancora venire! vedrete cosa diranno alla cessione di Balotelli, ennessima bufala!
    Buon viaggio mitico!

  5. Alessandro Bonacina da Hangzhou // 1 giugno 2014 a 15:18 // Rispondi

    Grande Gian Luca…per fortuna noi interisti siamo diversi e queste famigerate statistiche le facciamo solo ironicamente!
    il geometra le fa seriamente! e in tanti gli danno retta!!
    Take care.
    Alessandro, Hangzhou

    • Ovvio che si scherza. Solo i ‘gallianidi’, tribù di pelati che scuotono la testa ad intermittenza mentre parlano, mi prenderebbero sul serio
      GLR

  6. Ottima documentazione corroborata da numeri inconfutabili –
    La differenza tra l’Inter e la squadra del Geometra è la comunicazione.
    Il Geometra dispone di una schiera di trombettieri eterodiretti sempre all’erta
    Noi abbiamo sostenitori autolesionisti.
    Dal Geometra cacciano un allenatore dopo 4 mesi: è un normale avvicendamento
    Noi vorremmo cacciare un allenatore che, con diversi ronzini in squadra, ci ha portato
    seppur faticosamente in Europa –

  7. Ma il pulman con la scritta “club più titolato al mondo” lo fanno riverniciare al geometra? E la carta intestata? E tutte le patch?

  8. dopo tutti questi numeri mi godrei una bella pinta di Guinness. Alla salute.

  9. Posso assegnarti il premio per la “Gallianata dell’Editoriale”? Secondo me questa “A dirla tutta, gli scudetti del 1901, 1906 e 1907 sarebbero in realtà di entrambi e non solo del Milan, visto che la scissione è avvenuta dopo, ma va bene lo stesso”… le batte tutte. E di gran lunga! 😀
    Nemmeno al Milan avrebbero saputo pensare di meglio. 😉
    Ciao, Rob

  10. Simpatica e precisa. Ottimi spunti da predicare a qualche amico rossonero. Ormai l’eta’ e la presunzione rendono talmente ridicolo Galliani da renderlo insopportabile anche ai sostenitori dei cugini di campagna. Buon divertimento. AF

  11. A proposito di ADRIANO: animula vagula blandula…Cito a MEMORIA. Troppo facile!

  12. Ha twittato Galiani che loro hanno battuto più calci d’angolo e che tra il 18 e 27 minuto hanno segnato più di noi…
    Sorridiamo, lo sport è anche questo! un grande In Bocca Al Lupo per Montolivo!

    • Direi che lo sport è questo e il calcio deve tornare ad essere proprio questo, soprattutto quello italiano
      GLR

  13. Pasquale Somenzi // 2 giugno 2014 a 17:42 // Rispondi

    E a proposito di numeri, l’Inter è la squadra che vanta il record mondiale di reti realizzate dai suoi tesserati nelle finali del campionato mondiale di calcio (7): Boninsegna in Brasile-Italia 4-1 del 1970, Altobelli in Italia-Germania 3-1 del 1982, Rummenigge in Argentina-Germania 3-2 del 1986, Brehme in Germania-Argentina 1-0 del 1990, Ronaldo in Brasile-Germania 2-0 del 2002 e Marco Materazzi in Italia-Francia 6-4 d.c.r. del 2006.
    L’Inter vanta anche una striscia record ancora aperta che vede la presenza di almeno un nerazzurro nella finale delle ultime 8 edizioni del Mondiale: Altobelli, Bergomi e Oriali nel 1982 , Rummenigge nel 1986 , Brehme, Matthaus e Klinsmann nel 1990, Berti nel 1994, Ronaldo e Djorkaeff nel 1998, Ronaldo nel 2002 , Materazzi nel 2006, Sneijder nel 2010.

  14. Comunque anche senza scendere nei dettagli statistici, ma andando a braccio, l’Inter è nettamente la squadra più prestigiosa in Italia ed una delle prime 5 al mondo per tradizione, trofei vinti, correttezza…. intelligenza dei tifosi, bellezza delle tifose

  15. Paolo Sabiu // 3 giugno 2014 a 08:39 // Rispondi

    Beh, che dire, complimenti, “geometra” Rossi! 😉 Però lasciami dire che come ‘dà i numeri’ il Gallianone non li dà nessuno, ahahah!

  16. La statistica che rende più orgogliosi é quella di essere stati campioni di tutto per ben due volte nella nostra storia. Non avremo grande continuitá ma i nostri exploit sono sempre da guinness.

  17. Ma del vallo di Adriano è rimasto qualcosa o c’è solo un “fosso”?
    Te lo chiedo scrivendo da Adria(RO),la città che ha dato il nome all’imperatore di cui sopra e al mar Adriatico,quindi ne ho facoltà!
    Saluti

  18. bellissima Gallianeide, ma non ti vedo ancora con il collo chiuso nella morsa di una camicia che sembra confezionata in cartongesso e con la cravatta gialla d’ordinanza…ma sopratutto non ti vedo scarsoscrinito come l’ex dipendente del Comune di Monza, il quale per trovare un vantaggio per il Milan riuscirebbe a scalare le torri di Abu-Dhabi a mani nude…Grande, ed Amala, sempre!
    Marco

  19. Ti lamenti spesso della schizofrenia dei tifosi neroazzurri, ho appena sentito dire al mio collega juventino (al 4 giugno, con 3 scudi consecutivi in saccoccia e con 2 plusvalenze pesantissime come vidal e pogba da spendere sul mercato) che il ciclo Juve è finito e che il Milan con Alex e menez (!!!) vincerà lo scudetto a mani basse. Era serissimo!
    Siamo tutti uguali che dici?

  20. Ciao Gian Luca! Ti sei dimenticato manca un dato! I Derby! Moratti e Berlusconi hanno disputato 46 derby, 18 vinti dall’Inter, 17 vinti dal Milan e 11 pareggi.

  21. Negli 80 tornei disputati insieme sugli 82 totali di Serie A, l’Inter ha preceduto il Milan 41 volte, per 38 volte ha finito il campionato dietro ai cugini, ed una volta i due club hanno chiuso la competizione appaiati (nel 1957-1958). Conteggiando anche i 17 campionati giocati assieme prima del 1929, l’Inter ha superato il Milan in 46 stagioni, venendo invece preceduto dai cuginastri in 43 annate, e per 8 volte il confronto si è risolto in maniera paritetica. Inter rules!

  22. Marcello Roveda // 8 giugno 2014 a 12:51 // Rispondi

    E allora diciamo anche che l’Inter è la squadra con più giocatori convocati nelle tante Nazionali nei Mondiali dal 1930 al 2014, sono 114 e anche quella con più giocatori a segno ai Mondiali, con 68 reti complessive!
    Marcello

  23. complimenti x l’ articolo. Aggiungerei il fatto che l’ Inter quando è stata campione d’ Europa, in campionato è sempre arrivata 1°, anche se una volta in condivisione col Bologna…E se ci fosse stato nel 1964 il regolamento che c’ è adesso, che si guardano gli scontri diretti, l’ Inter sarebbe stata anche campione d’ Italia, e avrebbe fatto poker di scudetti 1963-66….Con tanti saluti al tris del Milan di Capello negli anni 90….

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili