Mercato: vietato sognare

L’Inter 2014-15 accende i motori, a ranghi abbondantemente ridotti, con un primo dato anagrafico: a oggi l’età media della rosa è scesa di due anni, da 27 anni e 6 mesi a 25 anni e 5 mesi. La tiene alta Nemanja Vidic che a oggi è il vero simbolo della rinnovata Inter, il primo acquisto dell’Inter di Thohir, l’uomo al quale pure Mazzarri vorrebbe consegnare la fascia di capitano, anche per sfruttare i suoi diritti d’immagine, interamente acquistati dall’Inter, su tutti i mercati, soprattutto in Oriente, cosa che fa gongolare Thohir. La fascia di capitano era però stata promessa a Ranocchia nel quadro di un disgelo di rapporti mai davvero decollati tra lui e l’Inter e che hanno portato al rinnovo fino al 2018 . Vidic arriva però come capitano e leader di lungo corso del Manchester United e conta 52 presenze in Champions League, più di tutti gli altri interisti messi insieme. Logico che in questa fase di rilancio, con la penuria di nomi da spendere e con un’immagine da ricostruire, questo possa fare la differenza. Intanto prosegue l’opera di stabilizzazione dei conti, che è il primo vero obiettivo pluriennale da centrare per Thohir: l’attuale budget non permette acquisti che non siano coperti da cessioni; in 5 anni va ripagato il debito di 230 milioni e la liquidità che adesso è presente non può essere dirottata sul mercato, altrimenti la parola passerà alle banche. Sognare grandi colpi quindi è per ora rigorosamente vietato.

32 Commenti su Mercato: vietato sognare

  1. Hai perfettamente ragione , infatti io nn mi aspetto niente dal mercato e conosco perfettamente il piano di risanamento . Ma quanti capiranno ? Pochi . Ti toccherà rispondere a tifosi che malediranno Thohir , che lo reputeranno un falso magnate , ecc. Thohir e’ una manager , ha una mentalità e una gestione di azienda , nn e’ un kamikaze che apre il portafoglio solo per zittire i tifosi. Preparati a commenti ad minchiam, in bocca al lupo

  2. Se penso alle invettive contro ET perchè non compra,sui vari dirigenti perchè qualcuno arriva da altri lidi, sui vari forum da parte di tifosi che non riescono a collegare il cervello,sono sempre più d’accordo con lei sul tifoso medio.
    Un saluto

  3. Nessuno sogna niente, anzi…cara grazia che abbiamo preso Vidic ed Hernanes! Piuttosto, leggo di Bardi che ogni giorno va al Chievo ma al Chievo non ci va mai: che resti in stand by fino all’ultimo perchè stanno aspettando la fantomatica offertona per Handanovic? Ma soprattutto, nessuno in casa Inter si è accorto di Yedlin???? Mamma mia il ragazzo non fa la fascia, la brucia!!!!!!!!

  4. Ma chi sogna, GLR? Baciamoci piuttosto i gomiti se uno – anche se un po’ in là con gli anni – come Vidic (che qualcosa in vita sua mi pare abbia vinto…), ha scelto una squadra anonima e priva di prospettive come l’Inter. Purtroppo questa è l’attualità, e 230 mln di debito sono qualcosa di spaventoso. Come ci si sia potuti arrivare, qualcuno lo dovrebbe spiegare…
    Fa benissimo Thohir a pensare al lato economico prima ancora che a quello sportivo! Ora la patata bollente è tutta di Mazzarri…

  5. Se il colpo di prestigio del mercato dell’Inter sarà il 32enne Vidic, tanti saluti.
    Non è più l’Inter. (Come già fatto intendere con la nuova maglia)

  6. Dopo che l’hanno data a nagatomo quella fascia potrebbe indossarla chiunque

  7. Da vecchio tifoso che ha visto, ogni anno i fescennini del cosiddetto calcio mercato, con
    annessa raccolta di figurine, oltre a Vidic mi auguro ancora un paio di discreti giocatori.
    Con l’attuale organico, mi auguro che Mazzarri, comunque un ottimo allenatore, al suo secondo anno e con la migliore conoscenza di ambiente e uomini, possa fare bene.
    D’altro canto, se non si sistemano i conti della Società, è inutile parlare di acquisti fantasmagorici.
    Augurissimi alla nostra amata squadra.

  8. Alessandro // 5 luglio 2014 a 13:12 // Rispondi

    Ah finalmente! Speriamo ora che i tifosi l abbiano capito che per i prossimi 4 anni sarà solo lotta per rimanere tra 3* e 6* posto. Quando un anno e mezzo fa mi permisi di prevedere il buio fui smer****! Perché chi esprime un giudizio negativo (sia pure con elementi inconfutabili) è il tipico piangina. Ragazzi stiamo vicini alla squadra che per molti anni ne avra’ molto bisogno, ma molto molto!!

    • Fare un mercato low profile non significa necessariamente arrivare 6^. La Roma lo scorso anno ha ceduto i big e con pochi aggiustamenti è arrivata seconda con una quantità tale di punti che in altri anni significavano scudetto garantito. di che parli?!! Certo non arriverà CR7 o Messi ma con pochi innesti la zona CL è possibile e poi si vedrà. Io si solito aspetto di vedere cosa dice il campo prima di “tafazzarmi”.
      Inguaribile ottimista? può essere, ma costa tanto quanto il contrario per cui..

  9. hai perfettamente ragione. Per ora accontentiamoci di una sana austerity. Tanto per noi interisti la stagione più bella in assoluto l’abbiamo già vissuta, mica sognata!!!!!

  10. Fabio Primo // 5 luglio 2014 a 16:19 // Rispondi

    Il fatto ormai chiarissimo è cosa ha rischiato l’ inter se Moratti non avesse preso la decisione tempestiva di cedere la società: il tracollo economico con tutte le conseguenze del caso.
    Adesso per riparare e raddrizzare la barca e ricominciare a veleggiare ci vorrà qualche anno , che ovviamente saranno di vacche magre in quanto a successi. Be patient !!

  11. Silvio da Torino // 5 luglio 2014 a 19:36 // Rispondi

    Quando si leggono notizie su MUnited, Chelesea, RealMadrid ed altre viene da piangere a pensare come possa essere possibile gareggiare con loro nel caso di un giocatore che interessi. Detto questo è chiaro che Ausilio e soci dovranno veramente fare le così dette nozze coi fichi secchi e pescare tra figure di seconda o terza scelta. Speriamo solo che i prescelti arrivino con voglia e che siano adatti al gioco che vogliamo fare. Poi si sente che Moratti vuole vendere il suo 30% ed allora è la fine

  12. Sono proprio contento di non poter sognare grandi colpi quest’anno!!!!
    Visto che questo in passato era equivalso a illudersi e mettersi grosse pressioni addosso che poi regolarmente nel corso dell’anno si sono ritorte contro di noi affossandoci.
    Quest’anno tutti gli interisti (ma proprio tutti!) non si aspettano niente di buono: per questo credo che ci siano gli ingredienti giusti per stupire in positivo, magari riuscendo a sognare quando conta veramente cioè alla fine del campionato!!!

  13. Grandi colpi no. Tuttavia, investimenti oculati su giovani molto promettenti si. Cosi fece Fraizzoli con Bersellini. Quella Inter vinse dopo 3 anni.

  14. fino a termine del mercato non esprimo giudizi. ma un po mi sconvolgete voi fratelli nerazzurri…tutti a parlare di soldi, risanamenti, piani industriali…certo, ma il calcio e’ sogno, magia, vittorie. il lunedì al bar coi gobbi, mentre vi parlano di scudetti che rispondete? di buchi in bilancio? peggio, la domenica allo stadio vi esaltate per uno slalom di Nagatomo? mi trovo a tifare l’Olanda di Wes e il Brasile di Maic e Julio…

  15. vietati i sogni… Ma anche se Mazzarri non è il top, è un buon allenatore (parlano i risultati) e al secondo anno, dopo aver fatto “pratica nerazzurra” ed essersi ambientato… con un altro paio “di Vidic” a centrocampo e in avanti, magari il terzo posto lo acciuffa. E sarebbe ossigeno puro per le dissanguate casse nerazzurre.
    Stiamo a vedere…

  16. ciao GLR, chi ha dubbi sull’acquisto di Vidic non capisce niente di calcio !! si discute sull’eta’ ? ma se volevano ancora Zanetti a 40 anni !! va bene tutto ma un giocatore a 32/33 anni è vecchio ?!?! Vidic è molto più forte di tutti i nostri difensori messi assieme ! poi una dato da non sottovalutare , arrivato a zero !
    mi spiace ma quando leggo certi commenti di tifosi da bar e gazzetta mi auguro che cambino sport !! sempre criticare e piangere ma basta !! Via Alvarez bidun !! ciao mitico

  17. Io sono il primo ad essere consapevole che il mercato non ci farà sognare, anche se anni fa il mercato ci faceva sognare e il campo ci svegliava.Ma ciò non toglie che si possano fare acquisti o prestiti azzeccati e utili alla causa, per cui avrei voluto almeno un ingaggio di dirigente, con tutto il rispetto per Ausilio,che abbia conoscenze e una certa esperienza calcistica. Spero che Thohir non si fidi solo di manager americani o indonesiani, quello è un altro mondo calcisticamente parlando.Ciao

  18. Personalmente sono molto fiducioso in questo nuovo corso societario: ora il buon Thohir ha iniziato veramente a prendere le redini dell’Inter, senza più ingerenze da parte di Moratti e dei suoi fedelissimi (tutti rimossi o quasi).
    L’unico dubbio che ho riguarda Taider: possibile che un ragazzo giovane, che guadagna poco e che ha dimostrato di saper giocare discretamente a centrocampo (anche in nazionale) non rientri nei piani societari?

  19. GIOVANNI SN // 6 luglio 2014 a 22:45 // Rispondi

    E’ tutto chiaro e non serve aggiungere altro! Una sola e accorata raccomandazione: quando dobbiamo prendere uno come Dodò (terza scelta della Roma e che farà la fine del fantasma Wallace) promuoviamo qualcuno dei nostri ragazzi (vedi Biraghi o Mbaye). Mi sembra di vedere il solito film, io sinceramente mi sono stufato!

    • Uno di quei ragazzi con cui il Livorno è finito allegramente in Serie B? Possibile che viviate sempre di luoghi comuni? Nessuno dei giovani dell’Inter è ancora pronto per l’Inter. Non lo dico io. Lo dicono gli addetti ai lavori, i tecnici
      GLR

      • Scusami ma almeno su M’baye dissento anche perché, se non sbaglio, in B o in A ci si va in 11. Anche i tanto decantati Borja Valero e Rossi son finiti in B con il Villareal, se non ricordo male. Finora sono soddisfatto di tutti gli acquisti fatti tranne di Dodò, perché se quest’ultimo deve essere un alternativa a Nagatomo, allora a questo punto si poteva tenere M’Baye come rincalzo.

  20. Quoto da un sito di notizie nerazzurre:
    “Gli 007 nerazzurri avrebbero messo gli occhi su Memphis Depay, talento cristallino del Psv Eindhoven. Depay (…) si è messo in luce a questi Mondiali, utilizzato da Van Gaal prima come arma a gara in corso e addirittura titolare contro la Costa Rica. Due le reti, contro Australia e Cile.”

    Metodi sofisticati degli 007 nerazzurri. All’ora della partita dei mondiali, si mettono sul divano e accendono la tv! 😀 gio.

  21. GC Moretti // 7 luglio 2014 a 09:16 // Rispondi

    Qualcuno mi può spiegare concretamente qual’è l’obiettivo di ET? Francamente non ne vedo alcuno. D’altra parte uno che parte da Giakarta per venire ad acquistare una squadra di calcio in Italia qualche progetto concreto e promettente in testa deve averlo!

    • Quale può essere l’obiettivo di chi si trova agestire un’azienda gravata da 230 milioni di debiti? Contenere le spese e cercare di far fruttare al massimo ciò che si ha. Speriamo che in questo senso pochi acquisti mirati possano colmare le lacune della squadra: qui si capirà se il settore tecnico con Ausilio ha svoltato oppure no. Il resto potebbe farlo, si spera, il livello basso del campionatao nostrano. La Roma insegna ma li è già anni che acquistano giovani di prospettiva

  22. Alessandro // 7 luglio 2014 a 10:07 // Rispondi

    Sempre detestati sprechi e contraddizioni. Se la linea da perseguire è pazienza, risparmio, largo ai giovani e fiducia al tecnico, sottoscrivo in toto. Mi sta bene una campagna acquisti low cost e votata all’intuizione, più che al nome altisonante. Però mi chiedo questo. Come mai solo l’Inter pare essere finita in questo vortice ? Arriviamo da anni di vittorie. Perché questo buco rosso ? E’ stato uno scellerato Moratti ? Avevamo un organigramma mastodontico. Nessuno che sia stato lungimirante ?

  23. Io mi chiedo come fa il Porto ad acquistare giocatori incredibili (soprattutto colombiani) per quattro soldi e rivenderli poi con guadagni decuplicati (negli ultimi tempi: Falcao, Rodriguez, J.Martinez, lo stesso Guarin anche i brasiliani Hulk e Luis Fabiano, ); anche Mou e Vilas Boas, come allenatori sono “nati” nel Porto.
    Devono avere degli ottimi osservatori

  24. Dalle biografie di Thohir le sue imprese avrebbero un giro di affari di qualche MILIARDO di euro. L’Inter non può fare mercato perché deve ripianare un debito di 230 MILIONI in 5 anni (sono 46 all’anno), dov’è l’errore?

  25. siamo la squadra Italiana più rappresentata nel mondiale,(4) ovviamente nelle semifinali dove ci sono quelli che contano.
    Franco

  26. Partendo dal fatto che sara’ un mercato molto povero di colpi…mi chiedo perche’ Cambiasso non sia stato confermato anche quest’anno..ci sarebbe servito come il pane a centrocampo per esperienza e un fisico ancora integro.
    Un saluto Gianluca

  27. mario colonia // 9 luglio 2014 a 12:34 // Rispondi

    il piano di THOHIR? aver preso l inter senza pagarla,
    risanarla aprendo a nuovi mercati e poi quotarla
    in asia per pagare il debito. se gli riesce si ritrova un capitale
    e poi si vedrà. piano intelligente che spero gli riesca, se non riesce lui non rischia e l’inter va alle banche,
    se succede si vedrà di che morte morire.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili