5C: Inter-Cagliari 1-4

MARCATORI Sau (C) al 10’, Osvaldo (I) al 18’, Ekdal (C) al 29’, 34’ e 44’ p.t.
INTER (3-5-2) Handanovic; Andreolli, Vidic, Juan Jesus; Nagatomo, Hernanes, Medel (dal 1’ s.t. Guarin), Kovacic, Dodò (dal 43’ p.t. D’Ambrosio); Osvaldo, Palacio (dal 24′ s.t. Icardi). (Carrizo, Berni, Ranocchia, Mbaye, Kuzmanovic, Obi, Khrin, M’Vila, Puscas)
CAGLIARI (4-3-3) Cragno; Balzano, Ceppitelli, Rossettini, Avelar; Ekdal, Crisetig, Dessena; Ibarbo, Sau, Cossu. (Carboni, Pisano, Capuano, Murru, Donsah, Joao Pedro, Caio Rangel, Longo, Farias). All. Zeman
NOTE – Espulso Nagatomo al 27’ p.t. per doppia ammonizione (entrambe per gioco falloso), ammoniti Medel per proteste, Rossettini per proteste, Sau per gioco falloso

Quello che è successo stavolta ha dell’incredibile. Perdere subendo 4 gol in un poco più di mezz’ora dal Cagliari, arrivato a San Siro da ultimo in classifica, ha in un lampo spazzato via tutta la positività dopo il 2-0 all’Atalanta mercoledì scorso. E per la serie, siamo tutti allenatori, Mazzarri tre giorni fa aveva capito tutto, oggi è tornato un incapace.
Quello che non si capisce è perché se il 7-0 a Sassuolo, come dicono molti, è stato un episodio, allora non potrebbe esserlo anche questo 1-4 patito dal Cagliari.
Certamente, come vado ripentendo, fin dalla ripresa a Palermo, temo che Mazzarri, con tutti i suoi limiti, primo tra tutti quello di non riuscire mai ad incidere sull’approccio della squadra alle partite, si stia avvitando su se stesso nel tentativo di essere quello che non è, di fare un calcio che non è il suo per rispondere alle critiche, soprattutto tattiche, di noi addetti ai lavori.
Quelle dei tifosi riguardano ogni allenatore del dopo-Mourinho e lasciano il tempo che trovano, ma quelle di ci fa e vive il calcio no.
Evidentemente Mazzarri soffre l’etichetta di tecnico troppo lineare, senza fantasia, capace di seguire un unico spartito e da qualche partita ha preso ad essere quello che non è: e allora sempre dentro due fantasisti, Hernanes e Kovacic insieme a due delle tre punte insieme a due esterni con la consegna di giocare alti. Risultato. La squadra percepisce un calcio in cui il tecnico è il primo a non credere e va in bambola.
Il grande limite di Mazzarri, ancor prima che nel gioco noioso, è nel farsi condizionare dall’ambiente. Risultato? Un disastro.
Se Mazzarri aveva un aspetto positivo era quello di non esaltare nessuno, ma di non far mai sbracare la sua squadra Ebbene oggi l’Inter ha sbracato, consegnandosi in modo dilettantesco al calcio di Zeman. Se sente di dover giocare con un centrocampo folto di interditori e con una sola punta anche con l’ultima in classifica, continui a farlo, fregandosene di quel che gli si rimproverava ogni giorno. Se anche contro l’ultima in classifica, volendo ad ogni costo schierare due esterni alti, Hernanes, Kovacic e due punte tutti insieme sono troppi, tolga qualcuno.
E’ inconcepibile prendere quattro gol dall’ultima in classifica. Inconcepibile. Com’è inconcepibile che dopo la sciocchezza di Nagatomo che alla sua prima da capitano ha lasciato l’Inter in dieci, l’Inter non sia riuscita ad essere mai davvero pericolosa nemmeno nella ripresa, al di là dell’uomo in meno.
Altro che sogni di grandezza. Con questo l’Inter rimane la stessa squadra, non da obiettivi gloriosi, sia quando vince 7-0 col Sassuolo sia quando perde 1-4 col Cagliari.
E non esiste spiegare che Medel e Vidic, la vera nota dolente di questo inizio di stagione, forse avrebbero dovuto riposare. L’allenatore certe cose deve capirle prima.
In ogni caso, complimenti al Cagliari e, soprattutto ad Albin Ekdal, centrocampista svedese che dopo aver ripercorso le orme di Denis, Miccoli e Gareth Bale, gente che una tripletta davanti al pubblico nerazzurro l’aveva già segnata, all’intervallo si era già portato a casa il pallone.

Highlights
10’ 0-1 Nagatomo per anticipare di testa Cossu assiste Sau che batte Handanovic
11′ Nagatomo per Palacio e diagonale respinto da Cragno
18′ 1-1 Punizione di Palacio per Osvaldo che pareggia
27’ Espulso Nagatomo per doppio giallo in due minuti
29’ 1-2 Tiro di Dessena dal limite, Handanovic respinge, Ekdal anticipa tutti e mette in rete
33′ 1-3 Ibarbo sulla sinistra si beve Dodò e Medel e mette al centro per Il gol di Ekdal
42′ Vidic in scivolata su Sau, rigore per il Cagliari, tira Cossu, para Handanovic
44’ 1-4 Angolo del Cagliari, la difesa interista dorme e ancora Ekdal gira in rete
46’ Colpo di testa di Vidic, Balzano salva sulla linea
51’ D’Ambrosio per Osvaldo che segna ma è in fuorigioco
57′ D’Ambrosio per Palacio che gira al volo ma Cragno respinge
64’ Doppio tentativo da calcio d’angolo: prima Osvaldo su Crisetig, poi Vidic di testa oltre la traversa

126 Commenti su 5C: Inter-Cagliari 1-4

  1. Critico la società per la rosa troppo scarsa numericamente. Oggi con campagnaro infortunato (e scazzato..) c’era solo andreolli per un cambio. Un rolando in più non sarebbe tornato utile ?? In attacco uguale, con icardi out , palacio a 33 anni ha dovuto giocare ancora perché abbiamo solo 3 attaccanti. Inoltre m’vila khrin obi e kuzmanovic sono così a pezzi da far giocare oggi ancora gli stessi? Nagatomo è Nagatomo, non è colpa sua.

    • Solo i veri interisti doc sapevano che l’Inter assemblata quest’anno sarebbe andata come la precedente se non peggio. Mi chiedo ad esempio se con Cambiasso e Samuel l’Inter avrebbe perso lo stesso e in quel modo con il Cagliari. La società è una società senza passione. Thoir poteva comprare il Napoli o il Bologna e il risultato sarebbe stato lo stesso. Squadra e Allenatore sono mediocri e il gioco è inesistente. Che aspettarsi di meglio?

  2. Ero allo stadio,mi sono vergognato di questa squadra.non ho parole.

  3. Secondo me al di la della prestazione molto appannata (diciamo così che è meglio) rimane una partita in cui molte cose sono andate nel verso sbagliato. Almeno mi auguro questo perché altrimenti ci aspetterà un altro campionato anonimo e con poche soddisfazioni .

  4. partita estremamente negativa, non solo per il risultato, a volte può succedere una giornata storta, ma è stata la mancanza di reazione, orgoglio, voglia di lottare che ha reso sconfortante questa giornata. Speriamo sia una tappa verso un processo di crescita. Ora non diamo addosso al mister, portiamo pazienza

  5. Pasquale Somenzi // 28 settembre 2014 a 18:19 // Rispondi

    Mai prima d’ora il Cagliari aveva segnato 4 gol in casa dell’Inter dove tra l’altro
    non vinceva dal 17/02/2000 (2-1 in Coppa Italia) e dal 21/05/1995 in campionato
    per 2-1.
    L’Inter non subiva 4 reti in casa dal 19 maggio 2013 (Inter-Udinese 2-5) e ormai
    da qualche anno ci regala una sconfitta casalinga pesante di inizio autunno:
    5 ottobre 2013: Inter- Roma 0-3
    23 settembre 2012: Inter-Siena 0-2
    1 ottobre 2011: Inter-Napoli 0-3
    Vittoria 7-0 in casa seguita a breve da una sconfitta 1-4 non è un record negativo,
    basta risalire alla stagione 1992/93 quando la Fiorentina nelle prime giornate
    vinse 7-1 in casa con l’Ancona e nella seguente partita casalinga perse 3-7 con
    una squadra rossonera.
    Per trovare una sconfitta casalinga col punteggio di 1-4 bisogna addirittura
    risalire al 13 settembre 1959 quando perse la finale di Coppa Italia che si
    giocò appunto a Milano in partita unica contro la Juventus. L’anno precedente
    perse in casa sempre in Coppa Italia con il Monza pure per 1-4 mentre per trovare
    questo punteggio esatto in campionato bisogna risalire fino alla sconfitta con
    il Napoli dell’ 8 maggio 1955.
    Pasquale.

  6. se il brasile ha perso 7-1 nel mondiale di casa…
    Perdere 1 a 0 o 4 a 1… sempre tre punti si perdono.
    Se non riesci ad uscire dal tunnel…ARREDALO. ( Sempre meglio che presentarsi così in campo ).

  7. Inguardabili !!! Squadra allo sbando senza un minimo di gioco !!! Stanchi molli dopo poco più di un mese !! Dai per favore adesso basta difendere questo allenatore !! Io l’ho sempre difeso anche l’anno scorso però che qualcuno inizi a fare le sue valutazioni ! Anch’io mi unisco all’80 % dei tifosi Mazzari vattene !!!! Allenatore provinciale e si vede !! Siamo l’Inter cavolo non una squadra di mezza classifica ma con questo in panchina non faremo mai grandi cose !Purtroppo questa e’ la realtà

  8. Oggi abbiamo giocato malissimo, la squadra è entrata in campo con la stessa consistenza della gelatina. Una difesa inguardabile;. abbiamo subito tre, ripeto tre, gol fotocopia dallo stesso calciatore nel giro di pochi minuti…..
    l’errore è quello di cadere nel mood depressivo tanto caro al tifoso nerazzurro ma questa volta la tentazione è grande. No comment sull’allenatore, ora guardiamo avanti, il campionato è lungo ma occorre cambiare gioco (c’era?) e mentalità….

  9. “Scommetto che quando hai visto Icardi zoppicante hai pensato alla tua (e da me condivisa) “battaglia” sull’importanza della quarta punta! Però siamo maledettamente quadrati, un gradino sotto Milan e Juve, ma credo che per il terzo posso potremo dire la nostra. Vidic ha dato sicurezza al reparto, e non era così scontato accadesse. Dodò elegante. Ad oggi non si è sbagliato un acquisto, e dopo anni di Schelotto e Silvestre non è poco.”. È il mio post di settimana scorsa: ridiamoci su.

  10. Già senza parole ma anche senza vergogna come la metà dei nostri che dovrebbero giocare in B. Altro che cacciare Mazzarri!!!Max

  11. Penso che il problema dell’Inter sia che tutti, società, allenatore e squadra, hanno sempre un alibi da spendere. Thohir non caccia un soldo, ma ha l’alibi del fpf; Mazzarri è incapace di dare un gioco alla squadra, ma ha l’alibi di avere una rosa scarsa e incompleta (più quelli che si inventa lui). I giocatori non si impegnano, ma hanno l’alibi di stare in un ambiente instabile e di essere scarsi. Finchè qualcuno non cambia mentalità, si andrà avanti a stagioni mediocri con progetti mediocri.

  12. Inter ancora inaffidabile, con 2 vittorie, 2 pareggi, 1 sconfitta. Cosi andando, terzo posto difficile da raggiungere pure quest’anno.

  13. Immagino i tifosi con WM. Il coach sarà pure un artigiano del calcio, ma la qualità della squadra è quella che è. Quanti di questi giocatori sarebbero titolari nell’Inter di Mou? 5,6,7 al massimo o forse meno. Lasciamo poi stare Nagatomo, Jonatan Andreolli. Senza risorse finanziarie si fa quel che si può.
    Ad majora e forza Inter

  14. sono sconcertato. un altro campionato triste. sono stufo di sentire parlare di bilanci, marketing, espansione del marchio. questo e’ il lavoro settimanale. il week end voglio vedere giocare a pallone. oggi mi sono vergognato di essere interista. non ho nemmeno piu’ la forza di arrabbiarmi. Nagatomo voglio vedere chi ancora ha il coraggio di scrivere che non e’ male. Mazzarri? squadra senza grinta e senza idee. complimenti al grande Zeman

  15. Danilo Germano Bernardelli // 28 settembre 2014 a 18:46 // Rispondi

    E’ uno schifo! Molti giocatori non sono da Inter, e Mazzarri non sà trasmettere la giusta carica ai giocatori. Nagatomo, Obi, e altri giocatori non sono + validi. Và bene D’Ambrosio, Andreolli, Medel, MVila, Kovacic, Osvaldo, Icardi, Handanovic. Bisognerebbe lanciare qualche giovane almeno in Europa League, come Bonazzoli e Puskas. E Hernanes ho si sveglia o è meglio darlo via in cambio di un attaccante

  16. Squadra mediocre,mister ancor di più,temo sarà un’altra stagione da dimenticare..e non c’è un euro da spendere….ma AMALA sempre!!!

  17. Quello che mi ammazza di più e’ vedere Vidic in grande difficoltà. Speriamo che questa mazzata ci serva da lezione ma ho l’ impressione che Mazzarri sia un po’ in confusione . Dovrebbe dare meno retta alle chiacchiere dell’ esterno e seguire di più le sue idee che di certo non sono giocare con due punte due fantasisti e due ali.
    Faccia le cose che sa fare altrimenti siamo rovinati

  18. Dopo un anno e un pezzo, l’incapace non è ancora riuscito a vincere tre partite a fila! Oggi stanchezza, Nagatomo o Banti? Quando te ne andrai sarà sempre troppo tardi!!! E portati dietro tutti quei tifosi che ti difendono.

  19. Parità incommentabile. Ogni volta che ci illudiamo la domenica dopo rientriamo puntualmente nei ranghi. Punto.

  20. Federico Bresciani // 28 settembre 2014 a 19:24 // Rispondi

    Per colpa di Mazzarri ci dovremo beccare una settimana di accuse a Mazzarri, che palle!
    La butto sul ridere, ho sempre difeso Mazzarri e continuo a pensare che il suo lavoro all’Inter fino a questo momento sia stato buono (non ottimo ma buono) e pertanto continuo a dargli fiducia.
    Però con tutta la buona volontà non si può non chiedergli spiegazioni per questa partita, quando tutto va così male vuol dire che in settimana se è lavorato male o le scelte tecnico/tattiche sono state sbagliate.

  21. Caro GLR, nonostante i 50 e passa ho buona memoria e non ho nemmeno bisogno di tornare a rileggere cosa avevi scritto nell’edit del famoso Inter-Siena 4-3 (quello dei televisori che volavano dalla finestra, Mou dixit…): “Ekdal, nome da detersivo…”. Buon profeta già 4 anni e mezzo fa: oggi ci ha… sbiancati! 😀 😀 😀
    Certo che finchè “Via Mazzarri” lo diciamo noi “del popolo” a mo’ di battuta, è un conto. Un’altra come oggi, e potrebbe FARLO Thohir. ciao, Rob

  22. “stessa” squadra, “stesso” calcio. La squadra di Mazzari “gioca” da un po’ di tempo nello stesso modo: allungata e con una spaccatura tra difesa e attacco. La squadra non è corta e aggressiva. Questo si è verificato non solo con il Cagliari ma anche con le altre squadre. Io credo che Mazzarri potrebbe provare una difesa a 4 cercando di rinforzare il centrocampo. Ma…. ho i miei dubbi che lo faccia. Ciao

  23. Io non faccio parte del cenacolo “Via-Mazzarri-a tutti-i-costi”, però ho la netta sensazione che gli stessi ragazzi non lo seguano più molto… Ho guardato le facce dei giocatori oggi e mi è sembrato di vedere spesso una rassegnazione del tipo… “Se ci tocca giocare così… giochiamo così, io che ci posso fare”? Il che è grave.
    Ma fin quando Mancini è libero non è meglio approfittarne? Non si può ogni volta metterci 10 minuti per impostare una nuova azione…

  24. mi fermo a quanto visto sullo 0-0, 0-1 ed 1-1: 3 centrali (di cui almeno 1 sempre inutile visto come attaccava il cagliari), uno stopper davanti alla difesa e due terzini (di cui 1 brocco con la fascia da capitano) chiaramente preoccupati di non scoprire le fasce….ma dove vogliamo andare?!?!?!?
    la squadra è oggettivamente mediocre, però la noia e la frustrazione calcistica dell’inter di Mazzarri sono assolutamente insopportabili!

  25. Non sono mai stato d’accordo con i tifosi che al primo problema se la prendono con l’allenatore chiedendone la testa, ma in questa situazione di non gioco che si protrae ormai da oltre 1 anno, è il campo a dire che forse è ora di cambiare la guida tecnica.
    Un saluto a GLR.

  26. effettivamente svuota la testa da ogni pensiero questa squadra , un giorno bella e concreta l’altro squadra di qualche categoria da provincia ! Eppure l’idea di una buona squadra attrezzata per questo tipo di campionato rimane tale!!! Boh.. Nel dubbio via Mazzarri

  27. Dalle stelle alle stalle e viceversa….sara’ cosi anche quest’anno….SI DENOTA DA QUESTE SITUAZIONI
    1) i limiti di un allenatore mediocre (cmq gran lavoratore)
    2) squadra senza idee appena si va in difficolta’….
    3) i giocatori che farebbero panchina ovunque….nagatomo, jonathan, jesus…. MA CHE SONO IN PANCIA AL NOSTRO MISTER E GIOCHEREBBERO ANCHE IN STAMPELLE….
    4) i giocatori quest’anno ci sono…. E NON DIRMI GIANLUCA CHE OLTRE JUVE E ROMA CI SONO ALTRE SQUADRE CON UNA ROSA MIGLIORE..

  28. le lacune e gli errori odierni sono molti ma perché siamo la squadra di serie A che corre meno di tutte?

  29. Vado al bar che é meglio.

  30. Che botta ragazzi ! Molte cose sono andate male, ma il pesante risultato odierno conferma una mia vecchia idea, da fedelissimo di Gianni Brera: primo non prenderle, e si vince con difese forti, Se Mazzarri ascolta i consigli pelosi dei trombettieri avversari, che lo incitano, in nome di un presunto bel gioco, a schierare un solo mediano e Kovacic, Hernanes e 2 punte ne prendiamo tante, Possono andare, le due punte, e non sempre, ma, solo uno tra i due fantasisti e due mediani obbligatoriamente.

  31. Criticare WM é lecito e sacrosanto sin dalla parte finale della stagione scorsa, nella quale ha evidenziato limiti tattici e scarse doti strategiche. La società ci ha messo il resto lasciandosi scappare l’unico difensore bravo che avevamo per acquistarne uno che, al momento, é una mezza via tra Lucio e Ranocchia. Nagatomo e Palacio sono già bolliti, Hernanes é stato sopravvalutato. Al momento gli unici di grande valore sono Icardi Kovacic e Osvaldo. Purtroppo WM prende troppo per essere cacciato

  32. Perfettamente d’accordo con la tua analisi…e allora? Qual è la conclusione? Mazzarri è un incapace comunque lo si guardi..se è vero quello che dici tu è comunque un incapace perché non sa o non ha il coraggio di difendere le proprie idee…quindi un incapace! So che non sei d’accordo ma personalmente sono convinto che con Mazzarri non vinceremo mai niente e lo penso dal primo giorno che è venuto a milano….ovviamente spero tanto di essere smentito!!

  33. non sarei così disfattista.
    siamo lì per il terzo posto. aspettiamo le prossime due e si capirà meglio se siamo questa schifezza di oggi o,come penso, una squadra di medio livello che in questo campionato potrà dire la sua per il terzo posto.
    ps. mazzarri è chiaro che non è da inter, ma chi lo sarebbe oggi?

  34. Silvio da Torino // 28 settembre 2014 a 20:42 // Rispondi

    D’accordissimo con te GLR, se Mazzarri ritiene di dover giocare con 4 incontristi e solo una punta, lo faccia e lasci stare chi da consigli che non sono utili alla nostra squadra. Io comunque spero nel classico pomeriggio da incubo, aiutato da Banti che ha permesso interventi decisi dei sardi ed è stato severissimo con Yuto assegnando anche un rigore inesistente. Poi ci abbiamo messo del nostro prendendo tre goal nell’area piccola. Deve migliorare molto Hernanes. Come si diceva mancano esterni.

  35. il Banti ha fischiato un calcio di rigore senza alcun dubbio contro l’Inter in una situazione critica;Palacio nel primo tempo solo davanti al portiere in posizione regolare (fischiato fuorigioco)
    certo possiamo dire che sia stato applicato il regolamento, ma in tante partite non mi era capitato di vedere così tanta sicurezza

    • Quello che pensa all’arbitro lo si trova sempre, ma stavolta per decenza sorvolerei. Si sa che da quel punto di vista non ci si deve fidare.
      GLR

  36. La Croce Rossa Inter ha ripreso servizio. Oggi a beneficiarne è stato Zeman che già parla in toni trionfalistici senza sapere che l’Inter è specialista in imprese “singole” (infilata più volte da Carneadi MAI PIU’ entrati nel tabellino marcatori) o “di gruppo” (tipo cedere tutti e 6 i punti al Novara, che non vedeva la A da decenni, o perdere – e male – contro chi perdeva da 10 gare di fila). Son curioso di vedere dove sarà il Cagliari alla fine.
    Per la verità… anche dove sarà l’Inter! :-)

  37. E’ un episodio il 7-0 ed è un episodio l’1-4.
    In 5 partite 2 episodi.
    Il 40% delle partite sono episodi.
    Con gli episodi non si vince, alla lunga.
    gio.

  38. Dovremmo cacciare Mazzarri per metterci chi? Chi verrebbe ad allenare l’Inter? Ma nn scherziamo, siamo sotto indagine UEFA per il FFP e i tifosi vogliono la testa di Mazzarri e pagare un altro allenatore e poi ci si meraviglia che nn ci sono soldi per il mercato. La verità e’ una sola : nn eravamo fenomeni dopo il Sassuolo e nn siamo penosi adesso

    • Concordo perfettamente. La società è senza risorse finanziarie. Vedremo alla fine della stagione con che soldi si definiranno i prestiti. La situazione è complicata e bisogna che i tifosi si rasegnino per qualche anno ad avere una squadra di mezza classifica.

  39. Le squadrette perdono la testa così.
    La stanchezza alla quinta solo noi.
    Il Cagliari ci ha messo sotto anche 11 contro 11
    Unico alibi per WM ha preso gol un minuto dopo l’espulsione, ma devi togliere subito uno offensivo mettere M’Vila e D’Ambrosio togliere Palacio e Dodo e stare coperto e umile 441 e vedere di portare a casa magari anche un punto.
    Ma io faccio il bancario…

  40. Incapace di concepire un calcio diverso da catenaccio e contropiede (inutile contro squadre che si chiudono), incapace di dare un’idea gioco alla squadra, incapace di motivare e caricare dei giocatori tecnicamente mediocri (ma certo non peggiori di torino, palermo, cagliari) ed emotivamente inadatti a indossare una maglia pesante come la nostra. Chi é costui? L’allenatore piú pagato della serie A!
    E dopo oggi spero di non leggere piú assurditá su quanto è bravo il mangiatore di prugne nipponico

  41. ciò che oggi mi ha lasciato davvero basito non è stata la sconfitta in sé, seppur umiliante, quanto il modo in cui l’Inter sia crollata nel giro di un quarto d’ora, subito dopo l’espulsione di Nagatomo. Ora io mi chiedo: “Nel momento in cui risultava evidente che l’Inter avesse bisogno di una scossa, non si poteva fare davvero nulla? Ad esempio un cambio?”. Non voglio dare tutte le colpe a Mazzarri, sarebbe troppo semplice.

  42. Ma non ho capito, per i tifosi se l’Inter vince una partita sono bravi i giocatori e se perde è colpa di Mazzarri?
    Che colpa ha l’allenatore se Nagatomo ha lasciato l’Inter in 10 dopo 30 minuti?
    Cosa doveva fare con una squadra che gioca in maniera aggressiva quotata completamente al attacco come il Cagliari.

  43. non entro nel dettaglio tecnico, per carità, deprimente fino all’inverosimile, ma continuo a provare insofferenza per le dichiarazioni di Mazzarri, Come si fa a dire che la squadra era cotta? Ma lui non l’ha vista in settimana? che lo pagano a fare se non se ne rende conto?

  44. Siamo partiti prendendo la partita sotto gamba, abbiamo preso il gol, siamo riusciti a rimetterla in sesto con una grande intuizione di Palacio. Viene espulso Nagatomo (prima ammonizione non c’è), e lì crolliamo. Passiamo a 4, prendiamo subito il secondo gol, non riusciamo a trovare le misure al Cagliari che gioca bene e finisce a schifio. Assurdo voler cacciare Mazzari x questa partita, troppo particolare. Detto questo, dopo la figura di oggi girano a 1000 anche a me.

  45. non si metta in discussione il mister prima del termine della stagione. Ci sono tutte le condizioni per fare molto meglio rispetto lo scorso campionato, nonostante la gara imbarazzante di oggi. Più che stanchi per me sono stati superficiali e svagati.
    il mister vieti che il gioco cominci con i lanci lunghi di Ranocchia, J.J. o il difensore di turno, 2 volte su 3 si perde palla e per di più si corre a vuoto.

    • i lanci lunghi li fanno non perché si credono dei novelli Pirlo, ma perché gli avversari pressano i nostri centrocampisti costringendoci a far partire il gioco dai piedi scarsi dei difensori, è una tattica.

  46. Io vado contro le teorie post-partita del tecnico, non e’ vero che ha sbagliato a non fare piu’ cambi e’ vero invece che la difesa vive di automatismi e se continui a cambiare vanno nel pallone! Magari ok per qualche cambio a centrocampo ma perche’ Andreolli per Ranocchia? Nagatomo e’ giocatore da categoria inferiore, almeno non diamogli la fascia da capitano per favore…

  47. Odio ripetermi ma per me mazzarri appena deve dimostrare qualcosa (vincerne 3 di fila) fallisce. Questa volta, invece, naufraga. E la scusa del turn over, è davvero un insulto all’intelligenza.

  48. Non penso si possa continuare l’anno con colui che in 2 anni riesce ogni domenica a fare sembrare che gli 11 che vanno in campo si vedano per la prima volta. Al secondo anno inzi il campionato con 8 punti avendo incontrato torino sassuolo palermo atalanta e cagliari, il gioco è lento e fatto al 60 pct di lanci dalla difesa. atleticamente sembriamo sempre in difficoltà. E dobbiamo ancora dare credito al secondo piu’ pagato allenatore della serie a? Forse qui sta il problema.

    • Torino, cagliari, atalanta, sassuolo sono squadre in serie A;
      non vedo perchè sottovalutare una squadra che viene a Milano è gioca la partita della morte.
      Qualcun altro ha pareggiato a Cesena ma non è mai stato messo in discussione l’allenatore.
      La Roma è passata in casa con il Verona solo negli ultimi minuti.
      le piccole sono quelle più insidiose.

  49. in ogni caso un bravo ad Ausilio. Per averci messo la faccia, per essere stato chiaro e soprattutto per aver mandato un chiaro segnale all’allenatore, non penso senza il consenso della proprietà.

    • Sono d’accordo. Bravo Ausilio a mettere tutti (giocatori e allenatore) davanti alle proprie responsabilità. Basta alibi, qui c’è un problema di mentalità, grinta e voglia di vincere.
      Lo scudetto non è mai stato l’obiettivo, ma per cortesia non tiriamo in ballo Mourinho o i top player, perché anche con la rosa attuale è inammissibile prendere 4 goal in casa col Cagliari…

  50. Francesco from Melbourne // 29 settembre 2014 a 00:07 // Rispondi

    Vorrei spendere due parole visto che rimango sveglio fino alle 2 di mattina per vedere la mia cara Inter ridotta cosi.
    Secondo il mio parere la squadra ha un grosso potenziale, i giocatori non sono scarsi a parte qualcuno. Con questi ragazzi secondo me la formazione migliore potrebbe essere 4231 con mediani medel e m’vila.
    Meglio darsi all’AFL Victoriana

  51. può giocare anche con una punta, ma se poi giochi da cani come contro il Torino meglio nn parlare di tattiche, moduli ecc. Parliamo di una squadra che nn vince mai piu di una partita di fila, del non gioco e zero idee che hanno da un anno, dei primi tempi regalati costantemente, della mancanza di carattere. Dovevamo avere almeno 13 pt viste le avversarie affrontate, di cui 3 partite in casa. Unica cosa positiva è che abbiamo gli stessi punti se non qualcuno in piu delle concorrenti al terzo posto

  52. andrò controcorrente, ma mi sembra che il primo errore”tattico” di vidic sia stato proprio in Inter Cagliari; la seconda è che quello snaturarsi fa parte di un processo evolutivo che Mazzarri deve necessariamente attraversare per completarsi. Non mi pare che i 4 goal dipendano dal numero di incontristi, anzi mi hanno ricordato quelli subiti contro la Juventus al JS l’anno scorso. A me ,che pure non mi piace, WM sta garbando per il nuovo concetto di gioco.

  53. Diceva Rumennigge dopo una sconfitta “COSI’ E’ CALCIO UN GIORNO TU VINCE E UN GIORNO TU PERDE”. Ci sono i cicli tipo 2006-2010 e ci sono stagione come queste e’ una ruota che gira, ritorneremo a vincere e ancora a perdere. PERCIO’ ANIMO

  54. Quando si è passati a 4 dietro è iniziato il disastro. Ciò vuol dire che non si è provato, come si sarebbe dovuto, il modulo. Vedere Vidic che va in difficoltà fa male al cuore. Ora ET dica chiaro che si gioca a 4 o che WM faccia le valigie. Si perderà qualche partita, ma almeno si metteranno le basi giuste e fuori quelli che non danno garanzie. Capisco il mercato giapponese, ma Nagatomo.

  55. Secondo me hai detto bene quando hai parlato di episodio.Tutto qui, non ne farei una tragedia greca.Mazzarri ha noti limiti ed il modulo è il suo dogma ma è apprezzabile che cambi sovente gli interpreti.Se poi riteniamo che il suo gioco monocorde sia comprensibile per chiunque e le contromisure facilmente apportabili posso convenire.Delle varie formazioni proposte quest’anno questa e’ la più equilibrata dato che Hernanes copre più di Guarin e Palacio non fa solo la punta come Osvaldo e Icardi.AF

  56. “l’Inter ha sbracato, consegnandosi in modo dilettantesco al calcio di Zeman”.
    hai detto tutto cazzo!!
    w inter

  57. leggendo nei forum tra i vari commenti rimane quello che ET deve comprare grandi giocatori, senza vedere FFP. Con teste di cazzo che ragionano così è facile capire perchè il Paese è andato a rotoli. Non si riesce a fargli capire l’ovvio, è veramente spaventoso. Perchè certi cervelli sono chiusi ad ogni ragionamento logico? Mistero della natura umana…

  58. No, davvero, posso sfogarmi? Tanto siamo tra di noi. Due volte due che porto il mio bimbo allo stadio. Promettendogli mari e monti. Primo arancio, quindi anche una spesuccia. L’anno scorso Inter – Atalanta 1-2. Quest’anno Inter – Cagliari 1-4 (fine primo tempo. Scriviamolo, che rende l’idea). L’unica cosa che ha imparato, finora, sono gli insulti all’arbitro. Non per bocca mia, eh, precisiamolo. Sfogo finito.

  59. nel calcio più ancora che nella vita, si scende e si sale e tanto vale prenderne atto e farsene una ragione:mentre noi giocavamo (e vincevamo) la Champions ad Atene la Juve giocava con il Frosinone! Voi cuginetti siete stati anni a guardarci vincere e poi avete scodellato un Triplete che è già storia del calcio. Va così: ha da passà ‘a nuttata, come diceva Eduardo. E passerà sia per voi che per noi. E sempre pippo forever! Ciao.

  60. Buongiorno. Giocatori scarsi, allenatore mediocre, presidente risparmioso : ma dove vogliamo andare? grazie.

  61. Troppo brutti per essere veri? Speriamo, altrimenti si fa cupa. L’unica cosa che direi a naso è che forse un po’ di turnover va fatto, ormai l’aspetto atletico è imprescindibile. D’accordo con te, se la squadra ha alcune (poche certezze vanno cavalcate, indipendentemente da ciò che la stampa dice. Ora serve una reazione di orgoglio

  62. Spero sia solo un’episodio, non vorrei ripiombare nell’Inter mediocre del dopo A. Moratti: GLI ANNI DI PIOMBO – non solo della nazione – qualche analogia la trovo.
    Luigi

  63. E cos’altro vuoi aggiungere! Hai detto gia’tutto. Tra le righe lo hai esonerato anche tua a Mazzarri! Io continuo a pensare che la squadra non sia male. Ma l’allenatore………..
    Detto questo ieri ho fatto 1500 km a.r., per portare mio figlio per la prima volta al Meazza. La partita e’ stata un disastro. Lui e’ rimasto comunque contento per aver visto la bellezza di San Siro, i giocatori da vicino e lo spettacolo della nord.

  64. Io invece sono felice: lancio lungo dei difensori a scavalcare il centrocampo e dare la palla alla difesa avversaria. Mazzarri mi fa tornare agli schemi degli anni 80-90, con Ferri e Bergomi ad illuminare il gioco. Come potrei mai essere contro un allenatore che mi fa ancora sentire giovine ventenne?

  65. quello che sta accadendo a Mazzarri, mi ricorda una frase di Orrico: ” Quando ti danno una Ferrari mica vai a vedere se dentro c’è un motore buono”. Mazzarri ha il Massimo al quale puo’ ambire, poco importa se i giocatori non sono quelli funzionali al suo gioco per star qui si adatta. Il problema che per giocatori e dirigenti vale un discorso analogo.
    Più che uno che capisca di marketing serve uno che capisca di calcio.

  66. La partita era in salita anche in 11 perché il Cagliari ha subito cercato l’1 contro 1 sia sulle fasce che centralmente. Il disastro è cominciato lì.
    Tra 2 turni affronteremo il Napoli che schiera una punta centrale con 2 esterni a supporto, proprio come il Cagliari. Cosa farà WM? La scommessa dei 2 trequartisti l’ha già persa dopo 5 partite: li riproporrà? Il 4-4-2 paventato a luglio è stato subito accantonato:ci ripenserà? Non voglio più vedere un’Inter alla Stramaccioni, zero gioco, zero personalità.

  67. A MIlano siamo tornati a fastosi anni 60…..si diceva…. la milano da bere… anche adesso vedi il livello delle milanesi e ti vien voglia di bere x dimenticare ok la crisi ma milano non puo ridursi a questo livello di mediocrita’ .
    Ciao e Forza Inter

  68. Davide Bianchi // 29 settembre 2014 a 09:26 // Rispondi

    Pazzesco.. questa squadra è capace di perdere 1-4 dal Cagliari e poi di vincere 1-4 a Firenze.. quindi non mi demoralizzerei troppo.. la più grande paura è che la difesa abbia perso le certezze delle prime di campionato, spero non inizi a subire gol a raffica.. per il resto per la partita c’è poco da dire..6.5 Osvaldo e Handanovic 4.5 tutto il centrocampo, 4 la difesa, 3 a nagatomo :) Saluti a GLR

  69. Che poi abbiamo un ruolino di marcia di due vittorie, due pareggi e una sconfitta, avendo avuto un calendario ridicolo: Torino, Sassuolo, Palermo, Atalanta, Cagliari! E soprattutto dov’è finito Pondrelli, il mago della preparazione atletica, se dopo un mese dall’inizio della stagione il nostro caro mister va in tv a dire che siamo cotti!

  70. Oltre alla tua simpatia mi piace molto la tua obbiettività a differenza di altri a noi vicini, comunque negli ultimi 2 anni mi sono un po allontanato dal calcio. Comunque x la nostra inter vorrei che almeno l allenasse un cuore nerazzurro, tipo Mandorlini o zenga o mjalovich che almeno ci mette quello che sicuramente manca a mazzarri.
    Roby

  71. L’approccio sbagliato alle partite è colpa dei giocatori;sono professionisti e non c’è bisogno di spiegare ogni volta che devono dare tutto per vincere anche contro il Borgorosso. Mazzarri è un buon allenatore, si trova ad una svolta della sua carriera perché allena finalmente una grande e sta pagando il tentativo di evoluzione del suo gioco, richiesto dalla nuova proprietà. (ricordiamoci che Thoir ha premuto perché giocassero di più i giovani ed ha chiesto un gioco più brillante). aspettiamo..

  72. E’ gia’ stato detto che zeman ha impartito una lezione di calcio a mazzarri su come si pressa alto?

  73. Ciao GLR, il tuo ruolo ti impone di fare sempre delle analisi lucide e pragmatiche, a differenza del tifoso che è istintivo ed emotivo, ma ciò nonostante traspare che anche tu hai perso totalmente la fiducia in Mazzarri

  74. Mister Zeman, grande personaggio e materasso di quasi tutte le squadre, qualunque sia la panchina che scalda.Come spesso accade nel dopo Mou, basta passare dall’Inter per fare in una partita il triplo dei punti totalizzati nelle precedenti tre.W.M.aveva ancora un anno di contratto, rinnovato a scatola chiusa: boh! Problemi di chi percepisce mensilmente cifre che io non so neanche scrivere!

  75. Purtroppo avevo previsto la debacle: Inter da scudetto, Inter sicura del terzo posto, l’armata di Mazzarri, non ci accontentiamo del terzo posto…e ci siamo cascati come i polli, andando in campo come dei budini! Storie gia’ viste riviste da 30 anni. Domanda tecnica: quando si rimane in 10 cosa si fa? si irrobustisce il centrocampo, e si toglie il giocatore meno disposto a correre. Mazzarri nel secondo tempo aveva in campo Hernanes-Kovacic-Guarin :O

  76. sono 14 mesi che nn dico una parola sull’operato di un nostro allenatore ed è già un record personale!ieri abbiamo toccato il fondo,mi sono sentito umiliato e ferito perchè la cosa ancora più grave del risulatato, è non aver cercato di rendere il passivo meno indigesto. Purtroppo ora sono convinto che Mazzarri non sia x noi, nn c’è gioco,non c’è un’idea precisa e un’identità.
    CHE SCHIFO
    ciao
    Luca

  77. Credo che la maggiore responsabilità sia della squadra e ci come approccia la partita. Non posso pensare che WM dica ai suoi di fare schifo, di giocare alti e lunghi e di fare cagate su cagate. Questione di mentalità e di applicazione. E su questo WM dovrà lavorare. Secondo me erano tutti convinti di vincere ancora 7-0 e quando la partita si è messa male non c’è stato nessuno che ci ha capito qualcosa, WM incluso. Non si prende un goal dopo 30″ dall’espulsione, come si sono organizzati?in disco?

  78. Ho letto critiche alla società, io andrei cauto in questo senso, in settimana l’ Uefa ci ha ammoniti e, nonostante tutti gli sforzi fatti in questi ultimi 3 anni, il risanamento è ancora molto lontano. Ringrazierò sempre Moratti per le vittorie dell’ ultimo decennio ma è inevitabile che, per fare ciò, abbia spremuto troppo il limone ed ora ci sia rimasta solo la buccia. Pazienza ragazzi, ci vorrà molta pazienza….. o preferite giocarvela con il Siena?
    Ciao GLR.

  79. Francamente perdere 4-1 contro l’ultima in classifica non ha alcun tipo di giustificazione. Un umiliazione del genere,sotto tutti i punti di vista e con tanto di torello finale dei cagliaritani,deve portare all’immediato e sacrosanto esonero dell’allenatore. Per rispetto della gente quantomeno!!

  80. ciao Gianluca, non pensi che, con buona pace dei viamazzarristi, si sia trattato di una sorta di “incidente” al pari del 7-0 al Sassuolo? L’inter e’ sempre stata pazza nel bene e nel male e dicevano che con la proprieta’ asiatica sarebbe cambiato anche il carattere dell’inter. io credo di no e secondo me l’esaltazione dopo la vittoria con l’Atalanta ci ha fatto male come capitava anche ai tempi di Moratti. A me sembra si sia trattato di errori individuali. La reazione mancata e’ colpa del mister

  81. Ieri, dopo 3 anni, sono tornato a San Siro. Io e i miei 2 figli di 8 e 11 anni. Secondo Rosso, 40 euro a testa 120,00 totali! Abbiamo trovato i seggiolini luridi…vergogna!
    Per il resto complimenti alla curva che ha sostenuto la squadra per 95 minuti e che ha contestato solo alla fine avendone il sacrosanto diritto.
    Già 3 anni fa con il Chievo avevo notato una grande maturazione del pubblico rispetto ai miei tempi… Ieri a loro la palma dei migliori in campo!!!

  82. Una partita così’ sicuramente non se l’aspettava nessuno,un vero disastro,ancora una volta però devo ringraziare Handanovic,grande portiere. Non trovo giusto però giustificarsi dietro il mancato turnover di giocatori stanchi,non siamo l unica squadra che gioca in EL o CL il vero problema forse sono le riserve scarse che abbiamo.

  83. Non capisco la stanchezza dopo 5 partite….

  84. Sai cosa mi ha colpito ieri, Gianluca? Le dichiarazioni di Mazzarri: ha elencato le cause principali della sconfitta- debàcle (non so quanto consapevolmente) nella mancanza del “mix” di fattori quali impegno, adrenalina, umiltà,ecc. – In pratica il re è nudo, cioè tuttocio’ che un allenatore dovrebbe trasmettere alla squadra…aldilà dei dettami tattici !!!

  85. Massimo Inter // 29 settembre 2014 a 12:23 // Rispondi

    Battere il Sassuolo in casa per l’Inter deve essere la prassi.Fare 7 gol è un exploit. Prendere 4 gol in casa in 40 minuti dall’ultima asfaltata da chiunque è da psicodramma. Ma quello che mi preoccupa è il blackout generale di TUTTI. Capisco la giornata storta, ma che tutti si autoinvolgono è preoccupante. Squadra senz’anima, zero reazione, zero cattiveria, zero corsa….e il campionato è partito da 1 mese. Sono già tutti stanchi? Ibarbo sembrava CR7! Speriamo ne facciano tesoro e ripartano. Seriamente.

  86. Ciao GL. D’accordo con te che Mazzarri stia cercando (forse su “richiesta” della società, più che di tifosi e media?) di dare un restyling “forzato” al suo calcio. Però se con la squadra già in palese difficoltà dal 1′ e rimasta in 10, la snaturi ancora di più con la difesa a 4 e Juan esterno (e loro che giocano a 3 punte e senza punto di riferimento centrale), beh, più che un restyling, sembra davvero che tu voglia cuccarti 4 pere…
    Piccola consolazione che a darcele sia stato il grande Zeman.

  87. Il terzo posto resta un obiettivo possibile, dobbiamo solo iscriverci al campionato turkmeno e lì ce la possiamo giocare.

  88. Obiettivamente:
    – Nagatomo ha commesso delle ingenuità molto gravi;
    – Fisicamente non abbiamo retto le 5 partite in 15 giorni;
    – Caratterialmente ci siamo dimostrati poco reattivi;
    – Tatticamente non siamo stati pronti a giocare in 10 contro 11;
    – L’arbitraggio è stato ancora sfavorevole;
    – Al Cagliari è andato tutto bene;
    Al di là della delusione del momento penso sia molto affrettato trarre conclusioni sul lavoro di Mazzarri e il prosieguo della stagione basandosi proprio su questa partita!!

  89. che amarezza, al di là di Mazzari mancano gambe e grinta

  90. Due brevi parole su Ibarbo, che vedo da anni giocare benissimo a Milano con l’Inter: al Cagliari, in cambio del presidente, due giocatori, un vice-massaggiatore, i palloni e il barman, non potevamo chiedere questo giocatore ? Misteri.

  91. ero allo stadio sul lato arancio, dove Nagatomo ha giocato la sua mezz’ora. Dopo 2 discese non ne aveva piu’, smorfie, rientri lenti e 2 falli abbastanza sciocchi dovuti alla mancanza di lucidita’.
    Mi vien da pensare che non stesse benissimo (di solito e’ tra quelli piu’ vispi atleticamente), e mi stupisco che Mazzarri, e il suo nutrito staff, non si rendano conto di come stiano davvero i giocatori.
    (Poi magari con Mbaye o D’Ambrosio si perdeva lo stesso)
    Bruno

  92. Ieri nelle varie trasmissioni televisive hanno mostrato SOLO le azioni del primo tempo…questo la dice lunga sulla reazione avuta dai Nostri nel secondo tempo.

  93. Concordo che WM stia cercando di portare avanti un calcio non suo, ma forse le critiche, le pressioni, non sono quelle degli addetti ai lavori o dei tifosi, ma del suo presidente che da quello che si legge, ha un’idea di calcio un pochino diversa dalla sua.
    Comunque spero che tutti imparino dai propri errori e che si possa definire, questa sconfitta come un incidente di percorso.

  94. Caro GLR,
    la cosa più triste da constatare è che quest’Inter non genera entusiasmo in noi tifosi.
    Nè in positivo, nè in negativo.
    Non arriveremo terzi e l’anno prossimo saremo ancora fuori dall’Europa che conta, non potremo fare nemmeno un mercato in grado di accendere la fantasia dei tifosi.
    Tutto di un piattume terrificante in attesa di capire cosa che se ne farà Thohir dell’Inter una volta risanata economicamente la società.

  95. la partita contro il Cagliari mi ha lasciato parecchi dubbi e mi ha lasciata molto perplessa. Io credo che allenatore che e’ all’inter ormai da quasi 2 anni dovrebbe conoscere perfettamente pregi e difetti di un ambiente come l’inter che si esalta e si deprime in un nano secondo.

  96. Qualche riflessione sulla partita:
    -se prendi 4 goal così l’allenatore centra poco
    -è vero che l’arbitro ci ha messo poco a espellere nagatomo, ma lui appena ammonito non DEVE fare un fallo così stupido a centrocampo
    -anche se in 10 contro 11, soprattutto se in casa, non si può andare in bambola così
    -dopo l’espulsione,con la squadra in bambola,credo che mazzarri avrebbe dovuto provare a cambiare qualcosa nel primo tempo
    -parlare di stanchezza dopo un mese di campionato mi sembra eccessivo

  97. La mia opinione, a prescindere dalla disfatta di ieri, e che abbiamo difensori bravi a difendere ma scarsi nell’impostazione. Nel calcio moderno le azioni offensive partono dalla difesa, Ranocchia & C. fanno un giro palla lentissimo e incerto, pertanto se l’avversario ci pressa alto ci mette in difficoltà e ci costringe hai lanci lunghi e i ns. defender non hanno le qualità per fare questo tipo di gioco.

  98. La tua analisi è impeccabile.
    Resta il fatto che Mazzarri, con tutti i limiti da te correttamente denunciati, resta l’allenatore più pagato della serie A.
    Inoltre, mi sembra che, al di là delle questioni tattiche su cui non entrerei, è proprio da un punto di vista gestuale, ad essere inadatto: sempre con ‘ste smorfie, le mai tra i capelli, le facce da tragedia greca…etc.. E’ l’epitome dell’allenatore medio italiano. Con tutto il conseguente repertorio di banalità, luoghi comuni e lessico.

  99. Non voglio parlare della partita di ieri, come giustamente detto da GLR speriamo sia un episodio,vorrei parlare di tutti i tifosi che erano presenti allo stadio e quelli che la partita la guardavano alla tv, gente che fa sacrifici per seguire la squadra del cuore per poi avere questo in cambio. I signori che sono scesi in campo ieri si dovrebbero vergognare perchè nel nostro piccolo partecipiamo anche noi ai sontuosi stipendi che percepiscono.

  100. In un Inter dove trovano posto gente come Jonathan e Nagatomo, ed a centrocampo Kuzmanovic, gente con dei ferri da stiro al posto dei piedi è normale esca la figura di merda di ieri. Un tempo avevamo Scanziani, Piraccini, Pavone, Fedele, mai 4 gol in casa dall’ultima in classifica non li avevamo mai presi. Ciao e sempre forza Inter!

  101. Mi permetto di invocare tifo all’inglese. …se la squadra gioca da schifo per poco impegno facciamoci ancora più interisti……e poi ci fosse pure Mancini o Conte come allenatore con la rosa attuale non ci permetta di illuderci in un grande calcio ma facciamo di tutto per farsi che chi scenda in campo metta attributi e cuore ogni domenica….altrimenti mettiamoci a giocare con la primavera meritevoli di potersela guadagnare la pagnotta….bonazzoli a capo ricordando Destro come esempio…..

  102. Un incubo, cominciato al 25° (1° fallo di Nagatomo) durato fino alla fine del primo tempo: cosa è successo nella testa dei ragazzi in quei 20 minuti di bambola? In cuor mio spero che questa sia una occasione per capire, riconoscere, e correggere: non c’entra Mazzarri, non c’entra la stanchezza (stiamo scherzando vero??): occorre ripartire imparando la lezione. Mi permetto dare un consiglio: basta proclami!
    Se siamo da scudetto (Ranocchia) meglio pedalare in silenzio, parlare con i fatti!

  103. Una squadra che in campo non reagisce è lo specchio dell’allenatore che sta in panchina.Entrambi non credono e non sanno cosa fare.Questo è quello che per me è accaduto ieri.
    Dopo cinque giornate siamo a 7 punti dalle prime, con le quali non possiamo competere, se continuano così a fine campionato siamo a -40

  104. ..dov’è finita la PAZZA INTER che faceva primi tempi disastrosi come quelli di ieri e poi nei secondi tempi dava tutto e recuperava al 96’….mi mancano terribilmente quelle emozioni… invece siamo diventati scialbi… come il ns allenatore….serve una scintilla…ma una grossa scintilla….e soprattutto serve pazienza…..anche se sono 3 anni che aspetto…..

  105. la partita con il Cagliari “ha in un lampo spazzato via tutta la positività dopo il 2-0 all’Atalanta mercoledì scorso.” Positività? Per me, è stato positivo il risultato con l’Atalanta e qualche prestazione dei singoli ma l’organizzazione complessiva della squadra è stata scarsa. Stesso discorso per le altre partite di campionato. 7-0 o 1-4 non cambiano, per me, un giudizio negativo sull’equilibrio della squadra, sulla sua scarsa aggressività.

    • Ma questo si sapeva. Nel calcio di Mazzarri l’unica cosa positiva è sempre stato il risultato. Se voglio divertirmi guardo Zeman, ma allora non faccio i punti
      GLR

  106. se c’è una cosa che non sopporto è “sputare nel piatto dove si è mangiato…e soprattutto vinto tutto quello che c’era da vincere”..qualcuno ieri ha pensato bene di sparlare dell’Inter anzichè gioire per la sua squadra e la gran vittoria ….se non gli andava di stare nell’Inter se ne poteva andare tranquillamente…questa brutta abitudine tutta italiana di salire sul carro dei vincitori è veramente fastidiosa…..
    Scusami lo sfogo!!

  107. Secondo me il limite più evidente della squadra è che manca un leader in campo, qualcuno capace di caricarsi la squadra sulle spalle quando le cose si complicano. Speravo in Vidic, ci sta provando Osvaldo. Medel ha molta grinta ma non lo vedo ancora trascinatore dei compagni. Fa il suo egregiamente ma finisce lì

  108. Paolo Assandri // 29 settembre 2014 a 23:38 // Rispondi

    L’imponderabile: talmente assurda che sinceramente ogni commento risulterebbe inutile, perchè non può che essere stato un blackout. Il problema è che ora cominciano le partite toste e se si fanno due pareggi con Fiorentina e Napoli (che potrebbe starci benissimo) allora piangeremo i punti di Palermo e Cagliari.

  109. complessivamente in accordo con la tua disamina della partita ti chiedo:
    davvero vogliamo continuare con questo allenatore che al di là della caratura tecnica mostra limiti di personalità evidenti che lo rendono inadatto ad una piazza come la nostra?
    Non pensavamo di lottare per il titolo ma di questo passo ,5 punti in meno rispetto all’anno scorso, a fine ottobre dovremo inventarci qualcosa di più stimolante che non seguire l’inter.
    Quaggiù nessuno lo ama

  110. Mazzarrissimo // 30 settembre 2014 a 15:07 // Rispondi

    Ora si è scoperto che medel se non corre non serve a nulla, se kovacic non trova gli spazi non serve a nulla, che palacio se non è in forma vale più o meno sau o pinilla, che jesus, andreolli e ranocchia non sono da inter, che se Vidic viene lasciato solo contro attaccanti veloci va in difficoltà..eccetera ma il problema e che mazzarri lo saaa benissimo e per questo non deve mai e poi mai rinunciare al l’equilibrio se non vuole esporre la squadra a figure del genere..

  111. Mazzarrissimo // 30 settembre 2014 a 15:11 // Rispondi

    Faccio fatica a pensare perché questi giocatori con un allenatore diverso dovrebbero correre di più..al di la dei metodi di preparazione..se kuzmanovic o ranocchia hanno quel tipo di caratteristiche fisiche mi spiegate perché con conte o Simeone dovrebbero essere più veloci?

  112. Mazzarrissimo // 30 settembre 2014 a 15:15 // Rispondi

    Il tifoso ottuso che due giorni prima della partita era contento perché finalmente mazzarri aveva capito che ” deve giocare sempre con due punte” e ” i due trequartisti”,dopo le quattro pere prese dice che mazzarri ” deve giocare sempre con i due mediani”..la prossima volta dirà che deve giocare sempre con due portieri?

    • Paolo Sabiu // 1 ottobre 2014 a 19:46 // Rispondi

      Il tifoso ottuso, che oggi (1 ottobre) ha ascoltato le castronerie che WM ha detto per l’ennesima volta in conferenza stampa, capisce che il tecnico non ha la situazione in pugno, perciò qualche domanda continua a porsela. Non è un problema di moduli, ma di gestione della rosa e di saper incassare le pressioni dei media.

  113. ci risiamo un’inter che non ha carattere,poca classe e a volte sembra voglia.
    anche contro il sassuolo e atalanta nei primi minuti potevamo prendere gol,solo la fortuna lo ha impedito cosa che e’andata male contro il cagliari.

  114. Paolo Sabiu // 1 ottobre 2014 a 19:42 // Rispondi

    Mazzarri oggi ha dichiarato, più o meno letteralmente: “Dopo il 2-1 non c’è stato un giocatore che sia venuto da me per chiedermi cosa fare.” Per non parlare di ciò che ha detto su Thohir…
    Proprio come sospettavo: a quanto pare la squadra non gli dà retta, e lui lo dice pure!
    A questo punto datemi Malesani, almeno ci regala qualche conferenza stampa delle sue: “Mica sono diventato MOLLO”; “Io lavoro 24 ore al giorno, CAZO!!!” (Sto scherzando, eh? Per chi non lo avesse capito…)

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili