1C: Torino-Inter 0-0

TORINO (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Maksimovic (26’st Molinaro), El Kaddouri (10’st Sanchez Mino), Gazzi, Nocerino, Darmian; Larrondo, Quagliarella. (Gillet, Martinez, Jansson, Silva, Vesovic, Masiello, Benassi) All. Ventura
INTER (3-4-2-1): Handanovic; Ranocchia, Vidic, Juan Jesus; Jonathan (40’st Nagatomo), M’Vila (11’st Osvaldo), Medel, Dodò (35’st D’Ambrosio); Hernanes, Kovacic; Icardi. (Carrizo, Berni, Andreolli, Campagnaro, Kuzmanovic, Obi, Krhin, Nagatomo, Bonazzoli). All. Mazzarri
ARBITRO: Doveri di Roma.
NOTE: al 20’pt Handanovic para un calcio di rigore a Larrondo. Espulso al 48’st Vidic per comportamento non regolamentare. Ammoniti Maksimovic (T) ed Hernanes (I). Angoli: 9-6 per l’Inter. Recupero: 0’pt; 3′ st.

Francamente deludente l’esordio in campionato della nuova Inter. Manovra prevedibile con capacità offensiva praticamente nulla e quindi scialbo 0-0. Scontate anche le spiegazioni (?) di Walter Mazzarri a fine gara: Torino granata è un campo difficile dove vinceranno in pochi – ha detto. Certamente, giocando così male, non poteva vincerci l’Inter, verrebbe da dirgli.
Per quanto riguarda il discorso arbitrale si è ricominciato laddove si era finito. Alla prima azione avversaria in area, rigore inesistente fischiato contro l’Inter dall’arbitro Doveri, posizionato tra l’altro a distanza siderale dal presunto contatto tra Quagliarella e Vidic. Un episodio simile in area granata con Icardi, volato gambe all’aria, naturalmente è stato giudicato in modo diametralmente opposto. Doveri purtroppo fa parte di quella schiera di giovani arbitri senza talento che sono pericolosi perché cercano in ogni modo di farsi notare e per di più sono privi del minimo buon senso: l’espulsione di Vidic a tempo scaduto per un timido applauso dopo la mancata concessione di una punizione sulla linea di fondo è comica. Resta il fatto che il penalty granata è stato comunque neutralizzato da Handanovic, arrivato al record personale di 18 rigori parati e secondo in classifica solo dietro a Pagliuca che in carriera ne ha parati 24. Resta il fatto che Vidic è stato espulso a tempo scaduto. Questi episodi non hanno quindi ulteriormente inciso sulla pochezza della partita dell’Inter, incapace non solo di tirare in porta, ma anche di essere vivace.
E poi, l’allarme più grave: ad aver faticato giovedì sera in Europa League è stato il Torino e non l’Inter, ma in campo si è visto l’esatto contrario, con l’attesissimo Kovacic, alla prima partita vera, tornato subito nell’ombra.
Pessimo esordio, insomma!
L’unica cosa che fa sorridere, tipica dello scalcinato calcio italiano, è che qui da noi bastano 90 minuti per i verdetti definitivi di certa febbre tifoide!
Si è giocata solo la prima giornata, ma pare sia l’ultima, con squadre già Campioni d’Italia in pectore ed altre già destinate ad un campionato anonimo.
Se c’è un mondo in cui il buongiorno non si vede mai dal mattino, è proprio il calcio!
E comunque un bel ‘Via Mazzarri’, ormai irrinunciabile mantra interista, stavolta è d’obbligo!

Highlights
19’ Leggero contatto tra Vidic e Quagliarella. Per Doveri è rigore
20’ Handanovic para il rigore a Larrondo
53’ Sponda di Larrondo, girata di Quagliarella, palla di poco a lato
69’ Uscita di Padelli su tiro ravvicinato di Osvaldo
73’ Tiro a giro di Hernanes, Padelli si distende e devia in angolo
92’ Breve applauso ironico di Vidic, Doveri lo espelle

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


85 Commenti su 1C: Torino-Inter 0-0

  1. Passata l’estate, cambiati i giocatori, resta il solito Mazzarri che ha regalato ancora 55′ all’avversario. Icardi lasciato isolato là davanti per avanzare Hernanes e piazzarlo da trequartista, dove non riesce a brillare. Per di più per far posto a centrocampo alla coppia M’Vila e Medel, assolutamente priva di tecnica e tempi di gioco. E si ritorna a parlare di qualità, quella che da tempo manca a quest’Inter in mezzo. E senza quella giocare con almeno due punte davanti e’ una necessita’

  2. molto deludente. Sembra quasi siano stati gli ultimi ad essere avvisati che ieri iniziava il campionato (tra l’altro più in là di tanti altri). Presentarsi così é un insulto alla professionalità, serietà e ai tifosi e spettatori. Senza scusanti.

  3. Con due punte la musica è un po’ cambiata.
    Osvaldo sembra volesir prende sulle spalle l’attacco; lo vedo determinato e grintoso, speriamo sia sempre così.
    Kovacic mi sembra ancora un po’ timoroso, nonostante la bella prova in coppa mi abbia fatto dire “finalmente”, come da tuo editoriale.
    Su espulsione di Vidic e rigore su Icardi, magicamente convertito in fallo, non mi voglio pronunciare.
    Speriamo in qualcosa di più per la prossima partita.

  4. Consoliamoci con i calci d’angolo,nettamente a nostro favore il nostro ha visto pure una buona partita,
    se c’è una squadra che doveva vincere questa non era l’inter.
    ps. arbitro ridicolo
    Franco

  5. Avanti con Mazzarri, ma nulla è cambiato. Sposando la filosofia del mister … almeno ci siamo già messi alle spalle Fiorentina e Lazio. E non è poco!!!

  6. Mi prendo il punto e me lo porto a casa. Francamente partita inguardabile. Meno male che il temporale mi ha fatto saltare il segnale per un quarto d’ora… Nulla di nuovo rispetto allo scorso anno. Le medio piccole aspettano, chiudono le fasce e spazi. Noi giochiamo allo stesso modo, ieri con due mediani, e facciamo 0/0. Insisto a rosa completa bisogna cambiare sistema di gioco almeno con le medio piccole. Nota a margine.. Benvenuto in Italia Nemaja. Anche qui nulla di nuovo…

  7. Roberto Scibetta // 1 settembre 2014 a 11:29 // Rispondi

    Dare giudizi ora, come settimana scorso, sarebbe sciocco e prematuro.
    Io, come sempre, difendo Mazzarri fino alla fine, più per una scelta aziendalista che per intima convinzione.
    Mi domando però: se non giochi con le due punto in una partita come questa, quando aspetti a metterle in campo? Contro il Pizzighettone?

  8. Senza dare colpe a qualcuno, io penso che l’Inter debba sempre giocare con due punte indipendentemente dall’avversario che ha di fronte. Se Osvaldo aveva solo 45 minuti di autonomia, poteva mettere Bonazzoli per i restanti 45 minuti.
    Così non si va da nessuna parte, anche perché il gioco latita

  9. Bentrovati in questo inizio campionato;
    come l’anno scorso ho portato mio figlio a vedere Toro-Inter, passando da un divertente 3-3 (con annesso rigore parato, da Carrizo su Cerci), ad un noioso 0-0.
    Concordo con GLR che, giocando così, a Torino non fai punti, nè all’Olimpico tantomeno al ConadStadium dei gobbi, anzi.
    Sì, siamo all’inizio, sì, dobbiamo mettere minuti nelle gambe, sì, ci sono parecchi nuovi da inserire nei meccanismi, sì, il rigore non c’era mentre su Icardi sì.
    Vedremo.

  10. due analisi, la prima: con un portiere, 5 difensori, due mediani e una punta, che gioco pretende di fare il buon catenacciaro ??? qualcuno gli spieghi che allena L’inter, non la Reggina. Seconda: sono schifato dall’arbitraggio, che prosegue ad esser evidentemente dannoso per i nostri colori. Ma non c’e’ nessuno che picchia i pugni sul tavolo in societa’ ? ciao !

  11. Ciao GLR, non è un problema di quante punte si mettono in campo ma di come è disposta la squadra, ho l’impressione che, anche se avesse otto attaccanti in campo, l’Inter di Mazzarri giocherebbe sempre con 10 uomini dietro la palla. L’allenatore è questo c’è poco da lamentarsi ogni volta, facciamocene una ragione noi tifosi, ma anche WM ,almeno, la smetta di dare certe spiegazioni ridicole.

  12. Se, come sembra, Osvaldo aveva qualche problema fisico, allora è un conto. Altrimenti, dal mio punto di vista, sarebbe stato un errore grave rinunciare ad una punta per aggiungere un mediano contro una squadra che, almeno all’inizio, si difendeva in 11. Quando è entrato Osvaldo la partita è migliorata. Male la prima. A proposito, già ritrovato il DNA Milan: coppa italia e campionato hanno già un padrone, peccato non facciano la Champions ma per il triplete ci penseranno l’anno prossimo. Saluti

  13. Chi si aspettava o si aspetterà un’Inter bella, fluida e spettacolare è solo un illuso: l’Inter dal punto di vista del gioco sarà questa per quasi tutto il campionato e sarà un po’ meglio solo quando fisicamente correrà più degli avversari!
    Ciò non toglie che, in termini di punti e classifica, non possiamo fare DECISAMENTE meglio dell’anno scorso (20 punti in più!?): questo è il VERO obiettivo di quest’anno ed è questo che si deve “pretendere” da Mazzarri e dalla squadra!

  14. d’accordo su Doveri. Per il resto vero che è la prima ma se contro il toro schieri 3 difensori centrali, 2 mediani incontristi (uno anche difensore centrale) e 2 terzini devi spiegare poi che calcio vincente vuoi fare. E se fossi Thohir sarei poco contento perchè una bella vittoria voleva dire qualche migliaio di abbonati in più. E basta con Mazzarri: ma le grandi qui hanno faticato, ma il rigore, ma mancava Palacio…

  15. Ciao Gianluca, a calcio si può giocare bene o male. Per carità! Capitano partite che, per una serie di circostanze, si possono anche giocare male. Ma bisogna giocarle. Tu hai un idea di come gioca l’Inter?
    Hai capito con quale schema vuole giocare Mazzarri? Io francamente no.
    Grazie.

  16. Ciao GL. Esporrò, qui sotto, due pensieri. Lascio a te, e a chi leggerà, capire quale delle due sia seria e quale faceta:
    1) ho sempre pensato che, dal dopo-Calciopoli (prima, si sa bene come andava) Moratti attirasse rarissime simpatie, da parte del sistema arbitri. Speravo che, con il suo defilarsi, avremmo potuto vederci le partite senza pensare “no, ma dai, è impossibile che l’abbia (non l’abbia) fischiato in buona fede”. Sbagliavo
    2) ieri sera, ci è proprio mancato Ricky Maravilla Alvarez

  17. Anche a livello di prestazione si è ricominciato laddove si era finito. Una sorta di pianto. Anche Mazzarri ha ripreso a inventare fantomatici meriti relativi.. Insopportabile lo scarso o comunque insufficiente livello della corsa. Se poi guardiamo al “giuoco” questo sconosciuto, il “primo” non prenderle è sempre la regola. Pensare che vuole una mezzala o mezza punta o seconda punta che dir si voglia.. Per fare la panca???… Vabbé..
    W inter

  18. Paolo Assandri // 1 settembre 2014 a 12:14 // Rispondi

    Mancava velocità, Kovacic inesistente. Il ragazzo è forte ma sa giocare solo negli spazi (infatti ricordo buone gare a San Siro e nessuna con medie piccole in trasferta). Comunque un pareggio a Torino non si può buttare. Per un allenatore comunque lavorare con questo tifo è difficile. Per il mantra io sono già avanti, Gianluca: VIA DE BOER.
    Gli interisti sono il peggio dell’Inter. Non sono più interista, se devo mandare in pensione i neuroni, sarò un sobrio appassionato di colori neroazzurri.

  19. che delusione. non si possono trarre conclusioni dopo la prima partita ma sembra che un’estate non sia passata. arbitri indisponenti, e’ ora che qualcuno si faccia sentire. basta essere trattati cosi. Doveri scandaloso. il gioco, questo sconosciuto… dietro solidi, ma appena arriviamo nella meta’ campo avversaria i giocatori non sanno piu’cosa fare. o gli altri ci attaccano o siamo bloccati. riuscira’ Mazzarri a risolvere la questione? di qui passa la stagione nostra…

  20. Concettualmente l’Inter di Mazzarri ricorda la Nazionale di Prandelli: una sola punta stritolata dalla difesa avversaria, salvo cambiare idea nell’ultima mezz’ora. Se il mister non si decide a capire che una squadra di vertice (?) DEVE giocare con due punte non so se mangerà il panettone. Attenuante: Osvaldo non era al meglio. Nota positiva: Medel quando ha giocato nella sua posizione mi ha ricordato il primo Cambiasso. Stendiamo il solito velo pietoso sull’arbitraggio…

  21. Pasquale Somenzi // 1 settembre 2014 a 12:21 // Rispondi

    Non resta che essere ottimisti: in questo millennio ogni campionato iniziato con un pareggio si è sempre concluso con un piazzamento nei primi 3.
    Pasquale.

    • Siiii Pasquale!!! Le tue statistiche sono inconfutabili. I tuoi numeri la verità a cui aggrapparsi. Ci hai regalato un filo di speranza in questo lunedì a tinte più nere che azzurre…..
      Sei un grande!!!!

  22. Siamo tutti d’accordo, non è da una partita che si possono trarre conclusioni, però parafrasando De Andrè è mai possibile o porco di un cane che solo i nuovi acquisti dell’Inter abbiano toppato la prima?

  23. Non è tanto il risultato a deludere quanto il modo con cui è maturato – sembrava di leggere un copione visto lo scorso anno a San Siro: squadre avversarie ben coperte e noi a ruminare gioco, in modo maldestro, esalando uno massimo due tiruzzi in tutta la partita.
    Non bene i due ispiratori di gioco Kovacic ed Hernanes. Non è il caso di emettere sentenze definitive ma credo che debbano migliorare molte cose. Io lo sostengo, ma Mazzarri ricordi che allena l’Inter, abbia un po’ più di coraggio

  24. Mazzarri deve risolvere e soprattutto capire un po’ di cose: 1- Hernanes e Kovacic sono interni di centrocampo e quindi non sono trequartisti 2- Medel e M’Vila, uno è di troppo
    3- a cosa serve una difesa a 3 se dall’altra parte c’è una squadra che non vuole fare la partita? A parte questo mi sembra chiaro che senza Palacio non si va da nessuna parte.
    Richiamarsi ad errori dell’arbitro alla prima giornata di campionato e dopo aver fatto un tiro in porta mi sembra molto ma molto da provinciali

  25. Con l’aggiunta di Vidic, abbiamo una batteria di saltatori pericolosissima sui calci d’angolo. Poi arriva il “divino” Jonathan e ne calcia 3 su 4 rasoterra… Mi viene da piangere

  26. Via Mazzarri! Via Branca! Via Ranieri! Via Hodgson! Via tutti!!! Spero che questo non sia il primo di 38 0-0 quest’anno! Scherzi a parte, penso che qualsiasi interista sia deluso oggi della non-partita di ieri sera. Per certi versi mi è sembrato di vedere l’ultimo derby con zeru tiri in porta in 90 minuti. Comunque lasciamo sentire i cugini di campagna capolisti per una giornata perché non ci resteranno per molto.

  27. l’unico in grado di dare corsa e ampiezza a questa squadra mi pare Palacio. Il che è troppo poco per competere ai vertici.

  28. Guardiamo alla prossima sperando in una maggiore velocita’ di esecuzione ed a movimenti senza palla.

  29. Ciò che rimprovero alla squadra la mancanza di “cojones”, intesa come intensità e voglia di arrivare prima sul pallone. L’anno scorso era colpa dei giocatori scarsi e di quelli vecchi. Quest’anno? Se il buongiorno si vede dal mattino, mi sa che i vecchi sono stati sostituiti da altri scarsi. L’unica cosa che mi ha salvato dal torpore del divano è stato il volo di mia figlia dal letto (minchia che botta..). Cacciare Mazzarri? Assolutamente no, ma ho l’impressione che sia un dead man walking!

  30. Partita brutta, davvero. Penso che l’idea di Mazzarri fosse far sfogare il toro nel primo tempo e poi, con squadre più lunghe, colpire nel secondo. Osvaldo non ha i ’90 nelle gambe e pensare di partire con Bonazzoli è follia. A fare il tecnico del senno di poi, dico che gli esterni potevano essere cambiati un po’ prima. In ultimo: Ventura è un gran tecnico. Pochi conoscono e insegnano calcio come lui. Chi vuole vincere contro le sue squadre deve avere tanta gamba.

  31. Per me Mazzarri puo’ restare a vita ma le considerazioni su di lui le faccio comunque:
    solita squadra lenta e prevedibile – mai una giocata in velocita’ e pacchia per le difese avversarie. Uso sparagnino degli attaccanti (Osvaldo era malconcio ma Bonazzoli stava bene e sabato Allegri ha schierato senza indugi un certo Coman). Zero rischi e zero risultati migliori. Capitolo arbitri: siamo al ridicolo ormai basta entrare in area interista e si guadagna il penalty ! Espulsione Vidic: grottesco !!

  32. La prima di campionato agostana è sempre da prendere con le molle: ricordiamo il pari interno di Mou con il Bari? Piuttosto il problema è che a mio avviso manca una seconda punta rapida in grado di saltare l’uomo negli spazi stretti per creare superiorità. Non uno alla Biabiany, buono per fare contropiedi da 40 metri che raramente avremo a disposizione. I soldi non ci sono, ma ci sarà pure qualche brevileneo disponbile in prestito? Sugli arbitri non si parte bene ma anche qui aspetterei

  33. Facciamo che io di calcio non ci capisco niente..però per me ieri sera..l’ultimo colpevole era proprio quell’allenatore li che mai ho sopportato ma che finirà per farmi una gran tenerezza per colpa dei tifosi dell’inter..

  34. Work in progress? Spero vivamente di si, altrimenti c’è da mettersi le mani nei capelli. Unica nota positiva, per ora, è che il coach non ha più alibi. Sarebbe anche ora che la smettesse con giustificazioni a priori che lasciano il tempo che trovano. Qualcuno avvisi Vidic che non è più in GB ma nella terra dei cachi, dove chiunque vesta una divisa diventa automaticamente un dio in terra. A proposito Jonathan quando lo vendono?

  35. “Occhiello” per la gara di ieri: Inter, Doveri? (perdonami la freddura e l’apostrofo…)
    Si ricomincia. Come prima, più di prima. Con la paura di osare che attanaglia Mazzarri e con il “solito” arbitraggio. “Why always me?”, recitava una maglietta che, quella volta, non venne sbattuta a terra. Io l’adotterei, con gli arbitri…
    Di Kovacic non mi stupisco, e te l’avevo già scritto nello scorso edit: i gitanti islandesi sono finiti. Semmai mi stupisce Vidic…
    Comunque sia… via Mazzarri! 😀

  36. Premesso che non sono mai stato un fan di Mazzarri non sarei però troppo pessimista sulla prestazione dell’inter: è vero che non abbiamo praticamente mai tirato in porta, ma mi sembra comunque che i giocatori ci abbiano messo una grinta che non si è vista molte volte la scorsa stagione.
    E non facciamoci influenzare troppo dai risultati: ieri il Milan ha vinto in maniera fortunata, il 3-1 è un risultato bugiardo: aspettiamo Natale per guardare dall’alto della classifica i cugini.

  37. Premesso che per i verdetti è troppo presto..Non credo che la nostra inter difetti ancora un po in qualità? A mio parere manca il cambio di passo, il dribbling , lo spunto nella metà campo. Curioso del tuo parere in merito, colgo l’occasione per salutarti e ringraziarti!

  38. Mazzarri ha ampi limiti ma ieri, per far girare la squadra, mancava il giocatore che ti gunge da collante tra seconda e prima linea. Poteva esserlo un Lavezzi ma in questa Inter lo sa fare Palacio come nessun altro. Si sempre Palacio. E poi chiariamo che Kovacic non è un trequartista e tanto meno una mezza punta, è una mezzala in grado di fare il regista ed il cursore grazie al cambio di passo ed il gioco di gambe. Non può fare l’appoggio alla punta ma il suggeritore alle due punte.AF

  39. Mazzarri ha ampi limiti ma ieri, per far girare la squadra, mancava il giocatore che ti funge da collante tra seconda e prima linea. Poteva esserlo un Lavezzi ma in questa Inter lo sa fare Palacio come nessun altro. Si sempre Palacio. E poi chiariamo che Kovacic non è un trequartista e tanto meno una mezza punta, è una mezzala in grado di fare il regista ed il cursore grazie al cambio di passo ed il gioco di gambe. Non può fare l’appoggio alla punta ma il suggeritore alle due punte.AF

  40. mazzarri non puo’servire il minestrone avendo nella credenza il semolino,e’ora di finirla di dare addosso ai mister se i giocatori presi nel dopo triplete sono scarsi,il fatto e’che la societa’non e’piu’ all’altezza delle grandi d’europa e per adesso neanche di quelle italiane.

  41. Squadra solida, magari anche troppo. Vidic farà spero tesoro dei due gesti innocenti che altrove non vengono neanche presi in considerazione, qui invece sì. Per quanto riguarda il nostro, parlare di Palacio quando è 3 mesi che non gioca è da palazzo di vetro: inascoltabile.

  42. Ma io non capisco proprio voi tifosi….
    Se giochiamo con una punta (Icardi) non vuol dire che non attacchiamo. Ricordo che in campo erano presenti : Dodò,Jonathan, Hernanes,Kovacic e poi nel secondo tempo anche Osvaldo….
    più di così cosa volete che faceva il Mister ?
    Il problema è un altro secondo me, la velocità!!!
    Eravamo lenti!!!

  43. Si è solo la prima partita, ma è un anno che sto aspettando che l’allenatore più pagato d’Italia, ct escluso, ci faccia vedere una sovrapposizione degli esterni, un inserimento delle mezzali, una linea difensiva un filo più alta, un pressing organizzato. Nulla di trascendentale da chiedere a dei giocatori limitati, ma non certo peggiori di quelli del Torino, giusto per citare l’avversario di turno. Ma stiamo parlando di uno che si è schierato col 3-6-1 anche nelle amichevoli estive!

  44. Scusate,vi ricordate quale era lo schema Juve di Conte?Io francamente NO,però ricordo bene come i giocatori entravano in campo determinati,indemoniati con la bava alla bocca per vincere aldilà delle tattiche.Ecco! Forse il grande allenatore non si gingilla troppo sul 442,433,3421..ma prepara i giocatori nella testa prima che alla lavagna.
    Icardi,twittasse meno e azzeccasse qualche stop in più ci farebbe un favore.Se fisicamente stanno bene,Osvaldo e Palacio tengono palla e sanno Sì come far male

  45. Mazzarrissimo // 1 settembre 2014 a 16:08 // Rispondi

    Tocca a me difendere il mister, allora 1) una squadra che domina nel possesso palla non fa mai catenaccio; 2) mazzarri ha chiesto Lavezzi, una seconda punta non un mediano; 3) Behrami non mi pare peggio di mvila ma molti interisti non lo volevano nemmeno per sbaglio (chissà perché); 4) kovacic non è un trequartista, né un mediano..deve giocare di prima se no non serve a niente (ma guai a chi critica il ragazzino); 5) thohir parla di autofinanziamento e di confermarsi tra le prime cinque

  46. Mazzarrissimo // 1 settembre 2014 a 16:12 // Rispondi

    A mio avviso si sottovaluta un aspetto…la panchina dell’Inter oggi ha giocatori che forse non giocherebbero titolari nel Sassuolo o Chievo..con tutto il rispetto…se si andrà in europa league con obi, krin e bonazzoli..non sarà mica colpa di mazzarri se si assisterà allo stramaccioni 2.0..la vedo dura con una rosa di così poca qualità competere bene per due tre competizioni, auguri

  47. Concordo con il tuo commento. Secondo quanto ho sentito e letto nelle ultime ore sembra che l’Inter sia una squadraccia, mentre il Milan di superpippo sia di colpo diventato uno squadrone da vertice.
    Per quanto riguarda l’inter appelliamoci alla scaramanzia. Quando l’Inter pareggia alla prima fa sempre grandi campionati……… “arbitri permettendo”

  48. Non abbiamo corsa, siamo lenti e prevedibili.

  49. Una domanda a GLR e un commento: hai guardato la partita una seconda volta come sempre ? Se si’, sei un eroe.

    • Sempre. E’ un fatto professionale. Alla seconda ‘passata’, si capiscono molte cose e si evita di cambiare idea ogni 10 minuti su tutto
      GLR

      • Caro Gianluca, sò che mi considererai un tifosotto, ma in realtà io ho sempre difeso i vari Gigi Simoni, Strama, ecc… Ma Mazzarri non riesco a difenderlo! Il motivo più valido? Ha promesso di cambiar modulo e di attuare un gioco più propositivo e che fà? Ripropone il modulo 5 difensori, 2 mediani, 2 mezzepunte e Icardi. Ci è o ci fà? Oddio, non son uno Zemaniano, ma un pizzico di coraggio? Far giocare Hernanes in regia e Kovacic mezz’ala? Un centrocampo Medel-Hernanes-Kovacic?

      • Gianluca se l’hai rivista come dici: TE GHE’ NA FORSA DE LIUN!

  50. Obiettivi stagionali dichiarati dell’Inter: autofinanziamento nel mercato tesserati, raggiungimento minimo della E.L., contenimento costi, aumento ricavi.
    Il Presidente Thohir è stato chiaro: 2-3 stagioni (inclusa questa appena iniziata) per riuscire a creare una gestione manageriale che riesca a coniugare finanza e risultati sportivi.
    Lamentarsi di Mazzarri? Sicuramente porterà la rosa dell’Inter a rendere per quello che può. Una rosa assemblata in un tempo di austerity, ma con logica

  51. Cambiano gli uomini, ma la sostanza no: si supera la linea di metà campo camminando palla al piede, e poi il nulla. Personalmente ho avuto l’impressione che i ragazzi fossero più preoccupati di non uscire dalla loro zona di competenza che di tutto il resto. Mi auguro che si risolva tutto aspettando che i numerosi nuovi innesti trovino il giusto affiatamento con il resto della squadra, altrimenti, perdurando il problema, qualche domanda su com’è gestita la guida tecnica uno continua a farsele…

  52. Ma possibile che il Sig. Mazzarri non riesce a far giocare decentemente questa Inter?
    Ma cosa ci vuole a obbligare i giocatori ad andare avanti? Invece le cosi’ dette ali, quando arrivano presso l’area avversari continuano a passare la palla indietro. Rischiare un dribbling no? Il titic titoc va bene se si è il Barcellona….Insomma un po’ di coraggio, in fondo l’organico dell’Ineter non è da buttare.

    • Mazzarrissimo // 1 settembre 2014 a 19:25 // Rispondi

      Il problema e la mentalità di mazzarri..nel Napoli faceva le ripartenze, nell’inter per fare il falso umile ha preteso di imporre il gioco palla a terra come il Barcellona, se mazzarri non fa un salto di umiltà come Inzaghi la vedo dura..pensa troppo in grande

  53. Squadra con i medesimi difetti e limiti della scorsa stagione, specie nei singoli.
    I 4 nuovi, tranne un po Medel, non hanno brillato. I confermati non sono migliorati, vedi kovacic e Icardi. Palacio è veramente fondamentale, ma ha 33 anni.
    Adesso avremo pure un Guarin scazzatissimo ai margini della squadra, almeno fino a gennaio. Evviva!

  54. Ma perchè hanno rinnovato il contratto a Mazzarri?. Non si poteva aspettare e aspettare i risultati. Adesso se lo si vuole esonerare ci costa un sacco.

  55. Pensavo che avesse preparato cambi di modulo, invece solito gioco che si appoggia troppo sugli esterni. L’unico schema é l’eventuale dribbling dell’esterno che crossa al centro sperando che ci sia qualcuno. Solo che tenendo due esterni così larghi non può schierare più di una punta sennò rimane sguarnito il centrocampo e subiamo la superiorità numerica. Il nostro WM o passa al 4-2-3-1 o al 4-3-3, oppure accontentiamoci del 4°-6° posto (sempre che non salti prima con 3,5 ml. in tasca)

  56. Partita piu´ che scialba.
    Chiaro che non siamo l´inter del triplete ma con il Torino non si puo´ aspettare cosi´ tanto e non avere mai il pallino del gioco.
    A turno uno dei difensori doveva salire.
    Magari arriviamo terzi o quarti ma il gioco di Mazzarri e´ veramente noioso.

  57. La differenza con la partita della scorsa stagione contro il Toro sta nel non gioco dell’Inter, perché come il campionato passato, abbiamo pareggiato (3 a 3, oggi 0 a 0) abbiamo avuto un rigore contro,parato e una espulsione. Detto questo solito 1° tempo buttato, note positive Handa che continua a parare i rigori, benino anche la difesa, a centrocampo ottimo Medel e a sprazzi Johnny l’attacco se hanno palle giocabili è discreto. Adesso ci sono 2 settimane per svegliarsi, spero bastino.

  58. Una società che mette l’allenatore nella condizione di esordire in campionato con 2 attaccanti in distinta ha perso clamorosamente la bussola dopo un primo mese di mercato a parere mio ottimo. Non esiste una squadra in A con solo 3 attaccanti in rosa! Poi ci lamentiamo dei 6 centrocampisti di ieri sera a Torino, ma cosa pretendiamo da mazzarri, che si compri il centravanti a sue spese?!
    Per il resto io ho già la nausea dopo l’arbitraggio di Torino, se il buongiorno si vede dal mattino….

  59. Siam tornati a giocare col 3-6-1 tanto caro al nostro allenatore, formazione ideale per pareggiare a S.Siro con la Juve ma da squadra che ambisce massimo al 5o/6o posto, da Lazio insomma…inoltre il mancato acquisto di una punta (perchè cedere il pur insufficiente Botta??) fornira ‘al nostro tecnico nuovi alibi per trincerarsi dietro il suo centrocampo folto e la difesa a 3 (che facciam solo noi in Italia perchè i nostri allenatori son i migliori. al mondo..)
    Che dire..buon campionato!

  60. Caro Gianluca, per carità, nessun “via Mazzarri”! Anzi, aggiungiamo una “v” e diciamo: “viVa Mazzarri”! Anzi viva la solita Inter lunga 80 metri con giocatori posizionati in ruoli sbagliati e nemmeno l’ombra di un’ipotesi di un’idea di un accenno di gioco. Aspetteremo tutti nella speranza di aver assistito all’ennesimo incidente di percorso. Giudicheremo alla fine. A morte Mazzarri, viva Mazzarri! Cristiano

  61. Se fossi stato in ET avrei tel a WM alla notte dicendogli:tu dalla prossima giochi a 4 dietro,se no fai le valigie domani.Basta parlare di arbitri,basta fare un gol in più,ma bisogna tirare in porta e gestire il gioco con le medio piccole.Punto.Vado in bestia solo a vedere i tre palleggiatori dietro.Poi il presunto fenomeno è già rientrato nei ranghi,quelli veri sono altri,sempre a mio giudizio ovviamente.Non si fa i grandi con i dilettanti e poi si scompare dai radars.Saluti.

  62. Cari amici, sono cambiati alcuni orchestrali, ma direttore e partitura sono sempre quelli, quindi la musica non è cambiata.I grandi solisti, suonano o cantano fuori dal coro e noi ne siamo privi, servirebbe una grande compattezza di squadra, trame di gioco precise.Il problema più rilevante, però, credo sia la cronica assenza della società nei confronti di un massacro arbitrale che sembra non finire mai.Buona giornata a tutti!!

  63. Ciao, tu dici Kovacic tornato nell’ombra, a me sembra che Kovacic e Hernanes possano giocare insieme solo in esibizioni o allenamenti. Dovendo scegliere tutta la vita il secondo.

  64. Secondo me è stato proprio un errore tattico di Mazzarri.
    Icardi, come tutti i giovani centravanti,mfatica a giocare unica punta. Ama andare verso la porta e non fa salire la squadra. Lui dice che Osvaldo non stava bene e dobbiamo credergli.
    Però quest’area da allenatore provinciale è insopportabile sulla panchina dell’Inter.
    Detto questo, la colpa del fatto che non potremo lottare per il terzo posto non è certo sua.
    La squadra più o meno ha i valori di quella dell’anno passato.

  65. ………..cambiasso !!!!……dove sei….????

  66. Anche con Mou nel 2010 siamo partiti con 2 pareggi, e non mi pare che poi qualcuno volesse la testa del portoghese.

  67. giacomo seneca // 2 settembre 2014 a 10:19 // Rispondi

    Avendo visto la Juve rischiare nel finale con un Chievo ben più modesto del Toro “infoiato” e il Milan assediato x più di mezz’ora dalla Lazio, direi che x il momento siamo all’incirca sulla stessa linea d’onda, risultati a parte. Sennonché la Juve ha quei giocatori che ti possono decidere la partita a differenza dell’inter il cui unico top player, checché ne dicano i talebani del tifo, rimane il portiere. Manca lo spunto davanti, compito cui hernenes e kovacic dovrebbero assolvere. Dovrebbero.

  68. Ciao GL, premetto che io non sono contro l’allenatore, anzi a me piaceva pure Strama figurati. Però penso, ma in questa squadra che gioca con il 3-6-1 uno come guarin ci sta proprio male? Capisco che non è un top, però non mi pare di vederne all’inter. Poi, capisco che contro Ventura giocare è difficile, ma tu non pensi che si poteva fare un po’ meglio? Poi, ma secondo te Kovacic dove dovrebbe giocare? Ma perché Jonathan gli angoli li batte bassi?
    Ciao.

  69. Silvio da Torino // 2 settembre 2014 a 13:04 // Rispondi

    Partita inguardabile ed alla fine, al netto di tutto, possiamo anche dire che ci è andata bene pensando al rigore (?) sbagliato ed ad un tiro di Quagliarella fuori di poco. Le squadre avversarie ormai hanno memorizzato cosa fare contro di noi. Basta aspettarci tutti sotto la linea della palla ed ad ogni errore ( i piedi sono quello che sono) ripartire in contropiede confidando nella statuarieta’ dei nostri centrali difensivi.

  70. carissimo GL, una tirannia d’orecchie a te, a tutti i tuoi colleghi, commentatori, opinionisti etc. Riguarda il nostro Juan Jesus che voi (tutti) vi ostinate a chiamare in maniera anglofona (anche se di anglofono no) ha nulla: la dizione corretta è Jesùs (la stessa j Javier il nostro Pupi o simile al “ch” tedesco). Con l’accento sulla u. Dirai, ma egli è brasiliano e non argentino: fa nulla, come nome latino la pronuncia è quella descritta.
    Saluti, Andrea

    • Hai ragione Andrea, ma io per due decenni ho detto Faucon anziché Falcão (Paulo Roberto) e nike (dal greco Νίκη) anziché naik e mi guardavano tutti come un cretino. Siamo in un Paese in cui la maggioranza assoluta fatica a parlare italiano e dove si pensa che il congiuntivo sia una malattia degli occhi, quindi mi adeguo al laureame presente!
      :)
      GLR

  71. MIMMO KALLON // 2 settembre 2014 a 14:36 // Rispondi

    A me non pare che le milanesi siano tanto indietro a livello di 11 titolare. Col Napoli nel limbo di don Rafae l’allenatore più sopravvalutato della storia nel infondere motivazioni alle truppe (3 goal in 45′ in finale di CL sic!) il terzo posto è alla portata (Roma e Juve ovvio di un altro pianeta x rosa bilancio e dirigenza) magari un 3-5-1-1 con Medel centrale di difesa Mvila tra profeta e kovacic e udite udite Guarin alle spalle di una punta sarebbe l’optimum x i giocatori in rosa

  72. Io non faccio parte dell’etnia “Via Mazzarri”, eppure mi piacerebbe tanto chiedergli se è lui che dice ai suoi giocatori che, passato il centrocampo bisogna giocare quasi da fermi in attesa che gli avversari si schierino in undici dietro la palla. Era così l’anno scorso, sono cambiati i giocatori, ma l’approccio è uguale. Ah… e vorrei anche chiedergli se è lui a dire a centrocampisti ed attaccanti di non provare mai l’uno contro uno, che se per caso sbagli poi fai una figuraccia. Viva Nagatomo

  73. Egregio,tu lo dici ridendo ma qui parecchi caccerebbero mazzarri,altrochè.
    Come se gli allenatori fossero dei geni che ti trasformano kovacic in messi e medel in iniesta.allegri dopo essere stato cacciato dal milan ora allena la juve.non credo che a torino siano dei cretini,forse pensano che un buon mister farà il suo dovere con la squadra che ha,quello che farà mazzarri con l’inter.ps:ora che il condor galliani ci ha “strappato” bonaventura(capirai!) sai la propaganda come volerà alto.saluti

  74. Brutta partita ma siamo forti..abbiamo uno dei migliori attacchi della serie a, un buon centrocampo mix di muscoli e cervello, una difesa con vidic che farà bene e tranquillizzerà ranocchia. Terzi arriviamo. Forza Inter

  75. certo che per essere la prima giornata non c’è male come inizio! ho sempre difeso il lavoro di Mazzarri e cercherò di farlo ancora fino che la mia pazienza rimarrà tale, però cavoli un minimo di gioco si deve vedere adesso è un anno che allena l’inter . 2 tiri in porta in 90 minuti non esiste. Poi, un altra cosa ma perché i calci d’angolo non li batte Hernanes? magari un cross decente lo sa fare no? Jonathan non so come faccia ad essere un beniamino per certi tifosi …ma che bidun ha ha ha

  76. Scrive Gianluca nel suo commento alla partita: Se c’è un mondo in cui il buongiorno non si vede mai dal mattino, è proprio il calcio! Peccato che questo mattino è iniziato da oltre un anno, ed è un mattino pieno di vento e nuvole.
    non vedo l’ora che finisca questa agonia.
    Franco

    • Beh, non finirà tanto presto se per la fine intendiamo l’Inter in Albo d’Oro. Ci vorrà qualche anno e lo si sapeva. E’ stato detto e ribadito in più lingue, ma non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Solo un povero deficiente può definire Thohir uno straccione perché non spende come Moratti. L’errore è continuare a pensare che Thohir agisca Moratti. Moratti era un tifoso e anteponeva la squadra alla società, Thohir è un manager e fa l’esatto contrario: lavatevi dalal testa colpi sensazionali finché la società non sarà in grado di camminare più o meno con le sue gambe, visto che ci sono 230 milioni da restituire in 5 anni agli istituti bancari. Questo è stato spiegato chiaramente. Se poi uno non ci arriva, io già mi sono sorpreso della spesa di Hernanes a gennaio…
      GLR

      • Beh, quello che dici Gian Luca lo trovo lapalissiano. E’ ovvio che l’agonia si protrarrà a lungo, per via dei problemi legati al bilancio. Ritengo che per almeno una decina d’anni non si vedrà più l’Inter in albo d’oro, tanto che il mio tifo per essa si è molto attenuato, come del resto per tutto il calcio in generale, divenuto ormai uno schifo difficilmente in grado di migliorare.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili