6C: Cagliari-Inter 1-1

MARCATORI: nel st 30′ Icardi, 38′ Nainggolan.
CAGLIARI (4-3-1-2): Agazzi ; Perico, Rossettini, Astori, Avelar; Dessena, Conti, Nainggolan; Cabrera (16′ st Ibraimi); Ibarbo, Pinilla (29′ st Sau) (Abramov, Ariaudo, Murru, Eriksson, Nene’). All.: Lopez.
INTER (3-5-1-1): Handanovic; Rolando, Ranocchia (44′ st Milito), Juan Jesus; Nagatomo, Guarin, Cambiasso, Kovacic, Pereira; Alvarez (1′ st Icardi), Belfodil (19 st’ Palacio) (Castellazzi, Maniero, Andreolli, Campagnaro, Samuel, Jonathan, Kuzmanovic, Wallace, Taider). All.: Mazzarri.
ARBITRO: Rocchi di Firenze
NOTE: Recupero: 0 e 3. Angoli: 6 -2 per l’Inter Ammoniti: Conti, Juan Jesus, Pinilla, Rossettini, Nainggolan, Nagatomo per gioco falloso.

Sapevo che per avere una prima idea sulla caratura dell’Inter bisognava attendere gli impegni casalinghi con Fiorentina e Roma. E sapevo che in mezzo c’era la partita di Trieste col Cagliari, apparentemente più abbordabile. Ma voi il Dna dell’Inter lo conoscete quanto me e sapete che non ci sarebbe poi da stupirsi troppo se l’unico mezzo giro a vuoto di queste tre gare dovesse essere proprio quello col Cagliari. Dico così dopo aver battuto la Fiorentina e pareggiato col Cagliari, ma prima di vedere cosa succederà a San Siro con la Roma, che intanto ha ulteriormente confermato di essere, al momento, la migliore della Serie A.
A Trieste l’Inter ha pareggiato, ma avrebbe potuto vincere, avendo giocato complessivamente un’altra buona partita. Poi, che si debba vincere sempre può pensarlo solo chi non ha mai fatto sport in vita sua. A ogni squadra continua a capitare di vincere una partita al di là dei propri meriti come di non vincerla pur meritandolo. Il match col Cagliari tutto sommato rientra in quest’ultima categoria, perché nel primo tempo Agazzi ha parato tutto fin dai primi minuti opponendosi prima a Nagatomo e poi a Guarin.  Mazzarri ha fatto turn-over schierando Kovacic, Rolando, Pereira e Belfodil, al quale è toccata prima dell’intervallo la palla-gol migliore, sventata ancora una volta da Agazzi.
Dalla nostra parte Handanovic ha invece dovuto impegnarsi seriamente solo sull’ex Pinilla.
Stavolta Alvarez è sembrato meno in palla del solito, penalizzato nei suoi spunti tecnici soprattutto dal terreno del Rocco reso pesante dalla pioggia, fronteggiata peraltro dagli addetti alla manutenzione con sistemi di drenaggio preistorici (leggi: pale).
Così nella ripresa Mazzarri ha lanciato nella mischia prima Icardi e poi Palacio trovando il vantaggio alla mezz’ora con il nuovo giovane bomber di casa Inter, su ennesimo assist di Nagatomo.
Purtroppo di lì a poco, su un tiro dalla distanza di Nainggolan, proprio l’uomo vanamente inseguito nel mercato estivo, i sardi hanno trovato l’insperato pareggio, complice una sfortunata deviazione di Rolando che ha messo fuori causa Handanovic.
A nulla è servito l’assalto finale, con Milito punta aggiunta. Morale: un solo gol capitalizzato, malgrado le 10 occaisoni create e i 5 tiri nello pecchio delalporta avversaria.
Non sempre si può vincere, ma ricominciare subito con la grande Roma di questi tempi sarebbe fantastico.

61 Commenti su 6C: Cagliari-Inter 1-1

  1. Grande intensità, discreta inter. Spiace per il pareggio ma la squadra c’è.

  2. Marco Ferrara // 29 settembre 2013 a 19:38 // Rispondi

    Peccato davvero, con un po’ più di attenzione in entrambe le fasi, l’avremmo potuta vincere tranquillamente. Io dopo il vantaggio avrei tolto uno stanco Kovacic, per fare entrare Taider, tant’è….La squadra comunque mi sembra abbia ampi margini di crescita, continuiamo così, la strada è quella giusta.

  3. Peccato, meritavamo la vittoria. A mio parere mazzarri non doveva assolutamente lasciar fuori palacio a inizio partita: prima si mette al sicuro il risultato poi si fa turnover. Mou insegna.

  4. 2 punti persi ma ancora un passo avanti nella costruzione della squadra.
    Il turnover non ha influito su un’Inter che si è mossa bene pur su un campo al limite.
    Ottimi anche i cambi di WM, con una sola annotazione: tra Palacio e Ricky, uno in campo ci dev’essere!
    Da notare anche il finale alla Mou, con 4 punte in campo!
    E comunque “sul campo” (come dicono loro) abbiamo finora conquistato 2 punti più dei gobbi…
    P.S. ieri si faceva notare il culo di Mazzarri, il quale ci ha subito smentiti :(

  5. Campo pesante e risultato altrettanto. Che “fa il paio” con l’1-1 contro la Juve. In entrambi i casi avevamo già pregustato i 3 punti, poi svaniti.
    Per fortuna arriva subito l’occasione diretta di accorciare sulla incredibile Roma di Garcia (sicuro, GLR, che non sia un allenatore di prima fascia?), ma Mazzarri dovrà per una volta osare da subito con le due punte e attaccare i giallorossi. Se rimarrà ad aspettarli perderà malamente. Lo dico fin da ora attirandomi sicuramente impropèri, ma… 😉

  6. Niente da dire, questa squadra gioca sempre a testa alta, sembra che tutti abbiano la consapevolezza di sapere cosa fare col pallone tra i piedi. E’ questa la vera vittoria di questo primo scorcio di stagione. PS:Naingolaan, se possibile, da prendere e piazzare davanti alla difesa. Ovvio, senza svenarsi, ma a me piace davvero.

  7. mario colonia // 29 settembre 2013 a 21:59 // Rispondi

    se la misuri col triplete e’ deludente, se la misuri da gennaio a giugno e’ tanta roba e un peccato. progetto coerente con un paio di califfi e tanti giovani e quindi ci vuole pazienza. belfodil ha sprazzi da grande giocatore, che lo diventi e’un altro discorso ma e’ un operazione intelligente. ho visto guaro fare recuperi da medianaccio, se si abbassa a fare il lavoro sporco puo’ ancora essere un punto di forza, ma ci credo poco. rolando e’ solido e in rosa ci sta bene, a 4 miliardi lo riscatterei

  8. Pasquale Somenzi // 29 settembre 2013 a 22:15 // Rispondi

    Inter in gol nelle prime 6 giornate di campionato, circostanza che non si verificava dalla stagione 2007/2008 ma soprattutto senza aver ancora subito reti nel primo tempo e questa di circostanza invece non si verificava da 41 anni, campionato
    1972/73 quando l’Inter iniziò con 2 pareggi per 0-0, 3 vittorie per 1-0 ed una vittoria per 2-0, in pratica nelle prime 13 giornate subì gol solo da Milan e Juve. Ed intanto sabato la Roma, che invece non ha mai subito reti nel secondo tempo.
    Pasquale.

    • Una richiesta per il nostro amico, amante delle statistiche, o per te Gianluca Rossi:
      avete i dati STORICI del numero degli ABBONATI dell’Inter, oltre che quelli di quest’anno? Non sono riuscito a trovarli da nessuna parte, nemmeno nel sito ufficiale.

      • Solo Somenzi può aiutarci!
        GLR

        • Pasquale Somenzi // 2 ottobre 2013 a 19:52 // Rispondi

          Proporrei una ricerca collettiva: chiunque trovi dei dati li comunichi.
          Io comincio con questi, ma solo perchè non ne ho altri:
          2012-2013 Inter 35 226
          2011-2012 Inter 36 890
          2010-2011 Inter 42 315
          2009-2010 Inter 40.327

          • Sono attendibili solo al 99%, perché li ho presi dalla Gazzetta dopo gli scontri diretti con Milan o Juventus in cui presumevo che tutti gli abbonati fossero presenti:
            1997-98 47615 Ronaldo
            1998-99 58410 Baggio
            1999-00 52610 Vieri
            2000-01 43596
            2001-02 43496
            2002-03 49212 dopo il 5 Maggio
            2003-04 45935
            2004-05 44944
            2005-06 41738
            2006-07 35152 Calciopoli
            2007-08 37385
            2008-09 38717
            2009-10 40327
            2010-11 42315
            2011-12 36890
            2012-13 35226
            2013-14 30200 (fino al 15 agosto)

  9. Peccato, meritavamo! Comunque va bene ragazzi! Ora sotto con la Roma…la fermeremo! Bisogna esser positivi! Forza Inter!

  10. Peccato. Ho visto una buona Inter anche con qualche rincalzo, il che mi conforta ancor di più. Ha preso subito il Cagliari per il collo tenuto in piedi da Agazzi. Ha giocato su un campo pesante ancora una gran partita a due giorni dalla Viola, che giocherà Lunedì (boh) allungandosi solo dopo il gol. Avrei messo Taider per dar una mano al Cuchu, WM mettendo Milito sta dando segnali alla squadra, la base è gettata ora si gioca per vincere. Peccato ma son sempre più fiducioso..

  11. Per me buona anche la sesta. Un po’ più di “cattiveria” in area poteva portare i 3 punti. Va bene lo stesso. Capisco la prudenza di Mazzarri nel dare più copertura alla squadra tenendo un solo attaccante, ma, oggi con avversari non di primissima fascia forse una seconda punta sarebbe stata utile. Bene Icardi che entra e segna, nemmeno male Belfodil. La difesa anche
    senza Campgnaro abbastanza bene. Totale 3 gol subiti tra cui un rigore e una autorete. Ora con fiducia aspettiamo la Roma.

  12. Andrea Ibiza // 29 settembre 2013 a 22:45 // Rispondi

    3 punti con la viola, che però potevano essere 1 ma anche nessuno e un pareggino con il Cagliari che sa di vera e propria beffa. Credo che faccia tutto parte di un fisiologico processo di maturazione che, se perseguito con costanza e pazienza, in un paio di anni potrà tornare a farci parlare di scudetto. Curioso di vedere come finirà contro l’inarrestabile onda giallorossa. Palacio imprescindibile, impressionante la personalità, l’intelligenza tattica e la naturalezza con cui Kovacic, a nemmeno 20 anni, gioca al calcio.

  13. squadra sempre solida, organizzazione di gioco e qualche piacevole sorpresa (Rolando, sempre attento e in anticipo, ottimo). la base e’ molto buona se manteniamo equilibri e cattiveria andiamo lontano! peccato per le occasioni sciupate…

  14. che dire? il mondo è cambiato…ma non per tutti:
    XVII_1a rivoluzione agricola.
    1918_Nasce la società Triestina.
    XIX_2a rivoluzione agricola.
    1929_La Triestina gioca in serie A.
    XX_Rivoluzione verde.
    1946_Nereo Rocco introduce il catenaccio.
    28 Settembre 2013_Balotelli, con 3 giornate di squalifica per minacce, se la ride allo stadio
    29 Settembre 2013_Allo stadio Nereo Rocco (milanista) si sperimenta con successo il catenaccio agricolo (uso delle pozze d’acqua per rallentare il gioco avversario)

  15. il cagliari è una squadra “rognosa” e ultimamente ci ha creato nn pochi dispiaceri e agazzi quando incontra l’inter si trasforma in superman!oggi il campo era pesantissimo e ci ha penalizzato parecchio.tutto sommato un pari giusto.adesso sotto con la roma!!!!

  16. mamma Viviana // 30 settembre 2013 a 07:07 // Rispondi

    ci abbiamo provato in tutti i modi ma il Cagliari è tosta come squadra lo si sapeva, la sfortuna ha voluto che il ginocchio di Rolando si sia messo in mezzo. Cmq il sostituto di Campagnaro, ha fatto bene.Certamente molti erano stanchi e prepariamoci per la Roma che è molto forte, ma le forti non le ha ancora incontrate perchè la Lazio sta molto peggio di noi, vedremo, anche l’entusiasmo aiuta e loro ce l’hanno bacioni mamma Viviana

  17. pareggio che ci sta stretto, ma le grandi squadre vincono giocando male, mentre quelle buone maledicono la sorte. resto dell’idea che per arrivare in alto servano rinforzi, sopratutto sulle fasce. Mazzarri sta facendo un gran lavoro, ma per vincere le partite deve capire che non si puo’ prescindere dalle 2 punte.

  18. Una di quelle partite nelle quali ti mangi le mani per non aver vinto.
    Però questo pareggio continua ad essere un dato confortante: la squadra c’è e continua a stazionare nelle zone alte (so che sembrerebbe il minimo per una squadra come l’Inter, ma visto ciò che è successo lo scorso anno e le critiche al mercato che abbiamo condotto…)

  19. buona prova dell’inter e pareggio che sta stretto, pero’tutto sommato accettabile, anche perche’visto quello che succede si gioca per il secondo posto, la favorita quando subisce gol regolari li annullano, quando li fa irregolari sono buoni, francamente e’ una situazione intollerabile.

  20. Nicolò Muratore // 30 settembre 2013 a 08:02 // Rispondi

    quando icardi è in campo da sempre l’impressione di poterla buttare dentro da un momento all’altro

  21. Da una parte c’è il rammarico di aver smarrito due punti a Trieste per una “distrazione” o per il desiderio di rivalsa di un giocatore indonesiano voglioso di fare bella figura contro un connazionale “importante”, dall’altra la consapevolezza di una squadra che fisicamente sta crescendo e che potrà darci belle soddisfazioni. Il test di sabato ci dirà chi siamo ma non dimentichiamoci che il nostro reale obiettivo è l’accesso alla Champions League e la crescita dei giovani…avanti e crediamoci !

  22. Buona partita, Inter molto sfortunata. Peccato per i 2 punti persi ma si sa, a noi non annullano gol regolari agli avversari e non ci convalidano gol irregolari. Voglio farti una domanda GLR: so che le somme si tirano alla fine e non dopo 5 giornate, ma con 11 milioni è stato meglio prendere icardi o matri? Ma l’imperatore del mercato non si può criticare.. Guai.. Forza Inter!!!

  23. Che sfortuna! Il Cagliari ha pareggiato con l’unico mezzo tiro in porta in tutta la partita. A me l’Inter non è dispiaciuta, forse è mancata la grinta nella prima mezzora del secondo tempo. Lì, Kovacic e Guarin avrebbero dovuto cambiare marcia e fare gli inserimenti senza palla, ma si sono persi in troppi errori. L’ingresso di Palacio è stato fondamentale. Ci vuole pazienza ma vedo un processo di crescita che prosegue.
    Saluti da Franz

  24. Roberto Scibetta // 30 settembre 2013 a 08:41 // Rispondi

    Mi sembra evidente come il risultato, oltre che da un portiere avversario stratosferico, sia imputabile alla sequenza ravvicinata di impegni.
    Tra giocatori un po’ stanchi (Alvarez, Cambiasso) e riserve non all’altezza dei titolari (Pereira, Belfodil), il calo c’è oggettivamente stato.
    A questo punto la considerazione da fare è: e se avessimo avuto anche l’Europa League???
    Comunque, a mio avviso, va TUTTO BENE. AVANTI COSI’.
    Ora fermiamo la Roma, in qualunque modo, e poi ne riparliamo lunedì…

  25. andrea gnoli // 30 settembre 2013 a 08:54 // Rispondi

    …un gol preso su autorete e soprattutto sull’unico tiro in porta del Cagliari mi sembra sia un po’ troppo penalizzante.
    Lo sarà anche nei giudizi dei tifosi nerazzurri?
    Dai, che fino ad ora abbiamo anche fatto più di quello che ci si poteva aspettare. Sotto con la Roma.

  26. Peccato! Potevano essere tre punti puliti. Purtroppo un campo impraticabile e poca cattiveria sotto porta hanno fatto sì che pareggio fosse. Considerando il turn over, secondo me non siamo andati male. Unica cosa, una squadra che vuole essere grande, non può permettere ai centrocampisti di avvicinarsi così tanto al limite dell’area tanto da poter battere a rete indisturbati. La mia però è solo una postilla in quanto, ad onor del vero, è accaduto solo in occasione della rete.

  27. questa inter mi ricorda l’inter di bersellini del periodo 1977-1979 (sono un reperto paleolitico): giocavamo anche bene, eravamo forti, ma ci mancava qualcosa, forse l’animo vincente, forse la fortuna, una rosa completa, non so, ma abbiamo aspettato un paio di anni prima di vincere uno scudetto per manifesta superiorità nel 1980.
    oggi mi pare di rivedere cose simili. penso che faremo anche bene, ci divertiremo anche, ma non mi sembra siamo da scudetto.

    • Caro Carmelo, da “fossile del Pliocene” 😉 ricordo bene quel triennio.
      La prima Inter (77-78) però era un misto di giovani e vecchie glorie che finì 5^ in modo anonimo. L’anno dopo un buon mercato (Beccalossi e Pasinato) e un Altobelli maturo non bastarono per vincere: come questo inizio d’anno, troppe rimonte subite e squadra ancora incompleta. Caso e Mozzini (non due “top players”, ma quelli giusti al posto giusto) la completarono l’anno successivo, e si vinse. Ora ci pensi Thohir ($$$ :-)).

  28. La partita: Mi girano le palle per il pareggio perchè abbiamo giocato molto bene.
    La stagione: sono fiducioso, sembra proprio che si sia imboccata la strada giusta e senza dubbio il merito è dello staff tecnico e perchè no, anche della società! A questo punto sono convinto che l’anno scorso la società abbia azzardato con strama per la mancanza sul mercato di un allenatore all’altezza e si è voluto aspettare mazzari.
    Lo scorso anno dopo la juve mi ero illuso, spero di non sbagliarmi di nuovo.

  29. Meritavamo di vincere, abbiamo subito il pareggio in modo del tutto fortuito.
    L’unico dubbio è; perché non Icardi dall’inizio?
    Ora sotto con la Roma, partita ancora più difficile di quella con la Juventus…

  30. Peccato per il risultato. E’ stata una partita giocata bene, con molte occasioni, su un campo ai limiti del praticabile e con zero tempo per prepararla. Nota positiva il fatto che anche facendo ampio turnover la squadra gioca sempre con determinati meccanismi e la stessa grinta, nota negativa alcuni errori individuali e lo scarso filtro del centrocampo
    Infine, secondo me fa bene Mazzarri a lamentarsi su calendario e tenere alta l’attenzione, visto l’andazzo che stanno prendendo certe decisioni

  31. Abbiamo giocato bene anche ieri e le secondo linee mi sono piaciute oltre le previsioni (Rolando, Pereira, Belfodil). Solo avrei fatto riposare Alvarez mettendo a metà campo subito Kovacic e titolare Palacio, che quando è entrato oltre a cambiare la partita mi è sembrato fisicamente al top. Con questa piccola variazione sono convinto avremmo segnato prima e quel gol in più per vincere.

  32. Un po’ di delusione c’è perché, come con la Juventus, si è preso subito il pareggio, ma nel complesso l’Inter si è confermata VERA SQUADRA e questa è la più importante conferma che potevamo ottenere da questa insidiosa partita.
    Tuttavia mi sembra che, dopo le vittorie con Sassuolo e Fiorentina, ci sia nell’ambiente troppo entusiasmo e credo che sia MOLTO NEGATIVO pensare alla prossima sfida con la Roma come una sfida scudetto. Con Ranieri e Stramaccioni quando lo abbiamo fatto siamo CROLLATI!!!

  33. Va beh, mica si può sempre vincere. La squadra si è espressa bene contro un avversario tosto e su un campo molto pesante nonostante i soli due giorni di riposo. Settimana scorsa ho scritto che il vero banco di prova sarà la Roma che finora, a parte la Lazio (un po’ dimessa in questo momento), ha avuto un calendario facile. Certo che giocano bene e se riusciamo a batterli torniamo a 2 punti dalla vetta, senza dimenticare che il nostro obbiettivo quest’anno è costruire la squadra del futuro.

  34. mannaggia, solo una piccola deviazione e ci hanno fregati col famoso tiro della domenica!!! Se avessimo avuto la maglia bianconera avrebbero trovato il modo di annullarlo per fuorigioco… dopotutto ci sara’ stato un loro attaccante a meno di 3 metri dalla nostra linea difensiva!! Bravi comunque i ragazzi, non era facile e con un campo decente magari avremmo raccolto di piu’

  35. Si poteva fare di più ma questo campionato è davvero tosto! Roma a parte tutte hanno pareggiato almeno una volta!!! C’è chi avrebbe già dovuto pareggiare parecchie volte ma grazie agli arbitri ha comunque 16 punti…Ora arriva la Roma, speriamo!

  36. Ciò che mi ha dato fastidio è che il dispetto ce lo abbia combinato proprio quel giocatore che abbiamo tanto agognato per tutta l’estate, accidenti!
    Eppoi, ogni portiere, almeno una o due volte in carriera, può vantare la partita memorabile. Che questa volta sia toccata ad Agazzi? Ahimè, oramai mi stavo facendo la bocca buona, peccato!
    Comunque, come dice il detto, chi vivrà vedrà…
    Saluti! Paolo, NO

  37. peccato, ma nulla di tragico. guardiamo avanti e coraggio!

  38. A caldo sarei stato abbastanza critico perché il Cagliari, nei momenti più importanti della partita, ha fatto un possesso palla migliore del nostro, facendoci sfogare, e quando ha dovuto attaccare per pareggiare non solo ci è riuscito ma ha anche sfiorato la vittoria!
    A freddo credo che ci sia da vedere il bicchiere mezzo pieno, considerando le buone risposte pervenuteci anche dalle “riserve” e questa “doccia fredda” possa in seguito risultare più utile che dannosa per mantenere i piedi a terra

  39. Che sfiga r…AGAZZI!! Ma perche’ tutti fenomeni (vedi Pegolo lo scorso anno col Siena)
    con noi ? Peccato, avremmo meritato i tre punti e comunque rimane una prestazione piu’ che dignitosa. Arriva la Roma (che finora ha battuto praticamente nessuno) e dobbiamo crederci perche’ puo’ essere un’eventuale antagonista per il posto Champion del prossimo anno. Spero si svegli Guarin perche’ finora sembra un corpo estraneo al resto della squadra e da lui e’ lecito pretendere di piu’.

  40. Come temuto le seconde linee faticano un po’.Pereira non è stato miracolato da Mazzarri ed a questo punto possiamo dire con certezza che è un bidone. Una domanda ma Samuel è messo così male da preferirgli Rolando? Non che sia andato malissimo, credevo peggio.
    Max

  41. Pur con molte seconde linee siamo andati discretamente. Fosse finita 3 a 0 non si sarebbe scandalizzato nessuno; puniti solo da un autogol sfortunato. Nessuno sta dominando ed anche la Roma la voglio vedere contro squadre attrezzate ed organizzate (finora incontrate Bologna, Sampdoria, Lazio, Parma, Verona e Livorno). Non facciamo i soliti interisti incontentabili e godiamoci una posizione onestamente inattesa. Lottare per la champions non è una bestemmia. Altri sogni lo sarebbero, per ora.

  42. LUCKY "oldboy" LUKE // 30 settembre 2013 a 11:48 // Rispondi

    Piccolo incidente di percorso, magari la prossima volta capiterà a noi di favorire di un’autorete che magari ci darà una vittoria.
    Non capisco come mai continui a giocare Guarin che obbiettivamente è fuori forma e come mai solo Mazzarri si è lamentato che non c’era abbastanza tempo per recuperare dalla partita di giovedì sera e quella di Trieste?? Premesso che secondo me era meglio se stava zitto, non capisco perché la società non si sia lamentata con largo anticipo.

  43. Pareggio da addebitare solo alle circostanze, per il resto altra buona prestazione di tutta la squadra, eccetto l’abulico Guarin che non sfigura, ma nemmeno incide. I “nuovi” hanno dato buone risposte pur lasciando capire perchè per ora sono seconde linee. Rammarico solo per la iattura nostra che cozza con la “fortuna a mano armata” di altre compagini. Sopra abbiamo solo squadre con meno scontri diretti avuti o più favori ricevuti per cui si può lavorare serenamente al big match con la Roma.

  44. Forse qualche errore di WM che non ha ancora le idee chiare sugli interni. A mio modesto parere difficilmente Guaro e Kova possano fare le mezzali insieme. Kova é un centrale tuttalpiù può fare la mezzala con uno come Taider o Mudy dall’altra parte. Belfodil é meglio come vice alvarez che come prima punta. Palacio é talmente bravo che può fare tutto. Per il nostro gioco è meglio avere un riferimento in avanti, milito o icardi. Bene e attenti in difesa, anche rolando. Non benissimo handa.

  45. Se Mazzarri riuscirá ad insegnare ai ragazzi che nessun avversario che gironzoli intorno alla nostra area deve avere il tempo di prendere la mira, il suo lavoro sará perfetto. L’inter è una squadra che potrebbe fare molto bene anche con un organico complessivamente inferiore ad altre tre o quattro squadre italiane. Il valore aggiunto é che adesso (finalmente) ognuno sa cosa deve fare sia quando ha la palla che quando non ce l’ha. Anche perché adesso è rinato uno zombi che si chiama “pressing”.

  46. Il gollonzo di Nainggolan ci rimette coi piedi per terra, ma la partita nel suo complesso conferma che l’Inter quest’anno c’è. Non creda la Roma di venire qui sabato a fare una passeggiata. Per il resto tutto ok (eccetto quel perdipalloni di Pereira)

  47. La Roma, ora a punteggio pieno, potrebbe benissimo alla fine del campionato non arrivare nemmeno in Europa, ricordate l’Inter dell’anno scorso! Quindi dire che in base all’attuale classifica la Roma può puntare allo scudetto è secondo me SENZA ALCUN SENSO, mentre fare qualsiasi altra valutazione sarebbe solo parziale o soggettivo.
    Ma cosa si può dire allora in base alla classifica? Che nel medio periodo la Roma può puntare al 4° posto o al 5° e l’Inter solo al 7°?

  48. Silvio da Torino // 30 settembre 2013 a 16:06 // Rispondi

    l’amaro in bocca resta perchè il risultato alla fine ci penalizza e quando alla fine si vanno a fare i conti due punti lasciati così pesano eccome. La prestazione, su quel campo orrido, è stata buona ed Agazzi si è superato come spesso gli accade contro di noi. Il Cagliari è una squadra che comunque ci ha sempre creato problemi. Stavolta ero convinto di averla fatta franca. Peccato. Adesso sotto con la Roma che sta volando con un centrocampo super.

  49. A me la squadra e’ piaciuta , avrebbe meritato la vittoria. Di solito le polemiche mi annoiano, ma stavolta penso che Mazzarri abbia ragione sul fatto che si e’ avuto poco riposo tra la Fiorentina e il Cagliari, non e’ forse una questione importantissima , ma non capisco perche’ non si sia giocata domenica sera o lunedi, si tratta semplicemente di buon senso , anche nel caso l’Inter avesse stravinto.

  50. Kovacic, Belfodil e Icardi devono lavorare ancora molto per diventare giocatori da Inter, sono giovani e mancano di esperienza a certi livelli. Comunque la squadra a livello mentale e di personalità c’è e ieri è girata solo storta.
    La sfida con la Roma, squadra in formissima e rigenerata, dirà tantissimo sull’Inter di WM.

  51. Non male…La squadra ha giocato da squadra…Anche i nuovi hanno fatto il loro….
    Sono convinto che avanti così qualcosa di buono faremo
    Sempre un grazie al nostro presidente!!!

  52. Sono d’accordo con la tua analisi, infatti sono deluso per il risultato, ma felice per l’ottima prestazione della squadra, contro un avversario ostico.
    Credo che la sfida con la Roma sarà importante per capire di che pasta è fatta questa Inter e dove potrà arrivare.

  53. Ho notato,leggendo i vari commenti, che molti tifosi attendono con ansia la sfida con la Roma perché vogliono capire meglio dove può arrivare l’Inter quest’anno.
    La realtà è molto diversa: si può tranquillamente PERDERE con la Roma, anche giocando malissimo, senza per questo dover rinunciare ad alcun obiettivo in questa stagione!
    Questi stessi tifosi sono così coinvolti emotivamente che in tal caso saranno disperati e negativi e non si renderanno conto che si tratta solo e soltanto di TRE PUNTI.

    • Verissimo, siamo appena all’inizio di ottobre, ma sai che nel calcio si vive molto di auto-stima! Con mazzarri non vedo pericoli particolari, però…
      GLR

  54. perchè non si sente più la canzone “amala” allo stadio? non si potrebbe fare una petizione tra i tifosi per riportare la nostra vera forza, quella canzone che quando la senti ti fa venire i brividi in tutto il corpo?

    • Basterebbe pagare i diritti SIAE agli autori. Da tempo c’è un contenzioso per la tramissione in pubblico del pezzo
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili