38C: Inter-Udinese 2-5

MARCATORI: 1′ Pinzi 10′ Domizzi 40′ Di Natale, 52′ Gabriel Silva 67′ Muriel (U) 2′ Juan Jesus, 64′ Rocchi (I)
INTER (3-4-2-1): Handanovic; Pasa, Cambiasso, Juan Jesus; Nagatomo, Kuzmanovic (78′ Benassi), Kovacic, Pereira; Guarin, Alvarez (55′ Palacio); Rocchi (70′ Schelotto).
A disposizione: Carrizo, Belec, Spendlhofer, Ferrara, Olsen, Garritano, Forte. All.: Stramaccioni
UDINESE (3-4-2-1): Brkic; Benatia (69′ Angella), Danilo, Domizzi; Basta, Allan, Pinzi (89′ Rodriguez), Gabriel Silva; Pereyra, Muriel (81′ Badu); Di Natale.
A disp: Padelli, Pawlowski, Heurtaux, Ranegie, Campos Toro, Merkel, Pasquale, Zielinski, Maicosuel. All. Guidolin
Arbitro: Mazzoleni
Note – Spettatori: 46.000. Ammoniti: Pereira (I), Pinzi (U)

L’unica buona notizia è che stavolta è finita davvero. Nel modo peggiore con altri 5 gol dall’Udinese dopo i 3 subiti all’andata. Onestamente per la forma mentis calcistica che abbiamo in Italia, proseguire con Stramaccioni ora è onestamente sconsigliabile. Per filosofia, ho sempre detestato cambiare allenatori come calzini, ma dopo un’annata del genere, è inevitabile. Stramaccioni è diventato insopportabile per la stragrande maggioranza dei tifosi solo a sentirlo in conferenza-stampa. A furia di ripeterlo sul conto di ogni avversario, stavolta ha davvero sbattuto contro la squadra più in forma del campionato, l’Udinese, arrivata all’ottava vittoria consecutiva e alla terza partecipazione europea di fila. Il buon Strama non è stato baciato dalla buona sorte nemmeno negli ultimi proclami: appena battezzato Alvarez nuovo idolo di San Siro, perché capace secondo lui di giocate da far cadere le gradinate, questi con la Lazio ha calciato un rigore direttamente sulla Madonnina e stavolta ha lasciato il campo bersagliato da fischi assordanti, inferiori solo a quelli che hanno salutato l’ingresso in campo di Schelotto, spedito incomprensibilmente in campo a 20 minuti dalla fine al posto di Rocchi giusto per diventare carne da macello per i tifosi inferociti. Detto tra noi, dopo aver stabilito in 16 il nuovo record di sconfitte nerazzurre nei campionati a 20 squadre e aver chiuso con 57 reti al passivo, solo il Pescara ha fatto peggio, a fronte delle 52 segnate, forse uno Stramaccioni-bis non se lo aspetta più neppure il diretto interessato, da troppo tempo lasciato solo a spiegare ai media colpe che non sono solo sue. Chi doveva aiutarlo a spiegare e magari condividerne i demeriti, Marco Branca, da mesi è sparito dai radar!
In due partite l’Udinese ha rifilato otto gol all’Inter, di cui cinque a San Siro, altro che congedo dignitoso, come vanamente garantito da Stramaccioni alla vigilia. Dopo aver preso 4 pere da Atalanta e Fiorentina, questa Inter è riuscita dimostrare che non c’è limite al peggio, anche nel momento della calata del sipario.
La quinta gara di fila senza vittorie o, se preferite, il quinto stop casalingo nelle ultime sei o l’ottavo capitombolo negli ultimi undici passi dimostra che la squadra ha sbracato. Purtroppo l’avevo previsto e scritto una volta rimasti senza alcun obiettivo, ossia dopo aver fallito l’accesso alla finale di Coppa Italia. Nessuno ha più seguito Stramaccioni: con l’Udinese Nagatomo ha cambiato due ruoli, Kovacic tre, Cambiasso addirittura quattro. Guarin è da troppe settimane un inutile anarchico.
Coi friulani in meno di venti minuti si era già sotto di due gol: il primo regalato dopo 40 secondi dal sempre troppo distratto Juan Jesus, il secondo su torre di Alvarez (!) per Domizzi, con Handanovic disperato a richiamare i suoi ad una maggior protezione. E tra i due gol c’era stato anche un salvataggio di Cambiasso sulla linea di porta. Del tutto episodico il gol trovato in mischia da Juan Jesus, al suo primo gol interista, anche per un’opposizione assai blanda di Brkic.
Poco prima dell’intervallo l’ennesimo capolavoro di Di Natale, imbeccato da un colpo di tacco di Muriel che ha mandato in bambola Kuzmanovic e Alvarez, ha di fatto chiuso anzitempo il discorso.
Non per l’Udinese però, visto che nella ripresa c’è stata gloria anche per Gabriel Silva, al suo primo gol in Serie A e per Muriel, sgusciato via nell’incomprensione tra Handanovic e Nagatomo. Tra i due gol friulani, su assist del rientrante Palacio, l’ultima rete stagionale dell’Inter, firmata da Tommaso Rocchi, che poco prima aveva centrato un palo. Risultato finale da Partita del Cuore. Per quest’anno, per fortuna, basta così.

 

122 Commenti su 38C: Inter-Udinese 2-5

  1. pasquale somenzi // 20 maggio 2013 a 02:49 // Rispondi

    Tra tanti numeri negativi vorrei segnalarne due che personalmente ritengo
    i piu’ preoccupanti: innanzitutto e’ il SESTO campionato consecutivo in
    cui l’Inter fa meno punti rispetto al campionato precedente ed aver chiuso
    con un saldo negativo la differenza reti e’ un dato che non si verificava
    addirittura dal campionato 1941/42.
    Di positivo invece c’e’ che l’Inter e’ riuscita a segnare almeno un gol a
    tutte le altre 19 squadre, evento che non si verificava dal primo campionato
    con Mourinho, 2008/2009, campionato in cui la squadra che aveva segnato
    piu’ gol all’Inter fu l’Atalanta con 6 reti (3 all’andata e 3 al ritorno). Anche
    adesso sembrava fosse l’Atalanta, stavolta con 7 reti ( 3 + 4) ma ci ha
    pensato bene a migliorare il record l’Udinese con 8 gol ( 3 + 5 ). E pensare
    che l’Udinese, per contro, ha segnato solo 2 gol al Pescara!
    Da notare anche che l’Inter non ha vinto nelle ultime 5 giornate e cio’ non
    si verificava dal campionato 1966/67, campionato che l’Inter perse alla
    ultima giornata (famosa la sconfitta a Mantova) ma sicuramente quello
    scudetto non lo perse solo a Mantova, ma anche perche’ non vinse nelle
    ultime 6 giornate. Stavolta non si e’ perso lo scudetto, ma probabilmente
    la credibilita’.
    Pasquale.

  2. La squadra e’ alla deriva perche’ la societa’, nella figura del suo presidente, e’ alla deriva. Sono mesi che cincischia sull’allenatore. Un nuovo allenatore farebbe la fine di tutti gli altri. Dopo essere stato lasciato solo sara’ esonerato.

  3. Bene questa volta è davvero finita. Abbiamo una stagione, la prossima, per rifarci l’abito della grande squadra, che è quello che indossiamo meglio, e non abbiamo bisogno delle lezioni di Conte che oggi assurge a filosofo del calcio, lui che non sa nemmeno come è fatto un triplete.
    Dispiace, ma Stramaccioni non è proprio riproponibile, solo per l’orgoglio di difendere una scelta ad ogni costo, ma su una cosa ha ragione: nella costruzione della nuova INTER non si puo’ piu’ sbagliare!!

  4. Quando la china da risalire è troppo lunga, anche il migliore dei comandanti deve farsi da parte. Da quali punti fermi ripartirebbe la prossima stagione? Cosa si può salvare? Come si può ricostruire tutto con 3-4 nuovi inserimenti? Con che credibilità si ripresenta Strama, con cui la squadra ha totalmente sbracato?

  5. Basta, basta, basta !!! finalmente questa stagione è terminata… I fischi del pubblico sono la rappresentazione di una pessima stagione da dimenticare… Ora via i vari Branca, Ausilio, Direttore Artistico, management inutile e incompetente, giocatori svogliati, inadeguati e “vecchietti” inutili, bando agli inutili record e “ora sono tutte finali”…. La mia fiducia in Stramaccioni è esaurita, mi aspettavo una reazione differente… Ora si deve voltare pagina e pancia a terra e lavorare !!….

  6. hai ragione su tutta la linea. A questo punto credo che Stramaccioni (persona intelligente) se non viene silurato dal presidente si silura da solo. Mi auguro che non arrivi uno come Mazzarri, un piangina in uno stadio di piangina non andrebbe troppo bene.
    Sempre e comunque Forza INTER.

  7. Mattia_Pallavicini // 20 maggio 2013 a 07:21 // Rispondi

    Ho provato tutto l’anno a difendere l’allenatore, capisco gli infortuni e la panchina certo non eccelsa, ma sbagliare in questo modo la fase difensiva contro tutte le squadre diventa imbarazzante, regalare gol al primo minuto come quello di ieri è un harakiri continuo!
    Ormai purtroppo Strama è indifendibile, forse inadeguato al delicato ruolo che Moratti gli ha assegnato, sarebbe bene, per lui e per noi, che si facesse da parte, ormai l’unica attrattiva che ha è il costare poco come stipendio…

  8. GC Moretti // 20 maggio 2013 a 07:23 // Rispondi

    Anche se l’istituto delle dimissione pare caduto in desuetudine, un giovane professionista dovrebbe avere l’orgoglio di assumersi concretamente le responsabilità che gli competono, a prescindere dalla titolarità delle stesse. Visto che il Presidente non può dimissionarsi e che i giocatori sono pagati a prescindere dal loro impegno e rendimento restano poche persone.

    • Se tu nella tua azienda lavori da cane per un anno, ti dimetti? Suvvia, siamo seri. Magari ti cacciano loro, ma tu certamente non ti dimetti. Fidati.
      GLR

  9. Abbiamo finito proprio in bellezza. Finalmente punto e a capo. Non se ne poteva più di vedere partite così. Per la prossima stagione mi viene molto difficile dare ancora fiducia a Strama dopo tutto questo. Spero che ora la società prenda seri provvedimenti su diverse cose, vorrei una persona tra mister e Moratti in grado di gestire e risolvere i problemi seriamente ma anche giocatori con la voglia di giocare e vincere.

  10. Se prendessimo Mazzarri (o comunque un tecnico esperto) e gli affiancassimo Stramaccioni come secondo? in questo modo quando Mazzarri se ne andra’ avremo un tecnico giovane formato per il futuro. I giovani in campo ci sono o ci saranno (Ranocchia, JJ, Kovacic, Laxalt, Longo), se tutto va bene potremmo costruire un ciclo almeno in Italia nel giro di 3-4 anni… non giocando le coppe avremo tempo di preparare partite e moduli

    • Follia: Mazzarri non vorrebbe un secondo come Strama e quest’ultimo non farebbe mai più il secondo a nessuno
      GLR

  11. pongo una riflessione: muriel guadagna 300mila euro l’anno (per intenderci Belec ne piglia 250mila), ieri sera strama ha schierato un solo giovane in un 11 titolare dove il meno pagato avrebbe comunque avuto l’ingaggio più alto nell’udinese. Come disse un serse cosmi alterato (giustamente) dalle sterili polemiche di strama dopo la sconfitta a San siro: “dell’Inter io farei giocare anche il team manager”.
    Gli infortuni sono stati un alibi fin troppo sbandierato, le colpe mi sembrano evidenti

  12. A bocce ferme alcune considerazioni: la dirigenza ha speso male i pochi soldi a dispozizione, caos e disorganizzazione alle stelle. La squadra,tolto qualcuno dei nuovi (handa,palacio,kovacic) e i reduci del triplete (peraltro al capolinea) è obiettivamente scarsa; Staff atletico-medico disastroso non basta la jella a spiegare gli infortuni inoltre tutti correvano piu di noi; Strama inadeguato ci ha messo del suo

    • Ineccepibile. Questo dice la stagione. Ma, grazie al cielo, nel calcio ogni volta si ricomincia tutto da capo
      GLR

  13. Sono contento sia finito lo strazio. Purtroppo sono preoccupato per l’anno prossimo, le macerie da rimuovere sono troppe: solo 2-3 giocatori attuali sono da Inter, gli infortuni temo diventino l’alibi per confermare l’incapace, ma se guardiamo chi é fuori quanti sono da Inter? Intendo attualmente? Milito Samuel Chivu Stankovic vogliamo ripartire da loro?
    Max

    • Lo si diceva di Chiellini, Bonucci, Marchisio anche dopo i due settimi posti della Juve. A volte nel calcio cambia tutto senza nemmeno sapere perché. Certamente non si riparte dai senatori titolari.
      GLR

  14. mi aspettavo che Stramaccioni dicesse nel dopo gara : “i ragazzi hanno espresso comunque un buon gioco fino al primo gol dell’Udinese”

    • Geniale! Se avessero fatto gol al quarto d’ora, anziché dopo 40 secondi, forse l’avrebbe detto.
      GLR

      • Franco da Udin // 21 maggio 2013 a 08:36 // Rispondi

        fino al Goal di Pinzi avevate dominato nettamente. Non avevamo fatto un tiro in porta.
        Sono annate così, a Udine non farebbero notizia ma all’Inter è altra storia. La domanda che mi faccio, e non è questione retorica, è come mi sentirei io ad avere un trainer come il Vostro Mr Bean: insomma, non dice mai che avete fatto pena, e questo ha risvolti negativi ma anche positivi. In fondo ha sempre protetto l’ambiente. Detto ciò lo score dell’annata, 16V-6N-16P non può essere giustificata..

    • Gaia, questa è fan-ta-sti-ca! 😀 😀
      Gian Luca, perchè non istituisci il “Premio Post Battuta” ad ogni edit che pubblichi (ovviamente con te giudice unico ed insindacabile. Un po’ come i rigori per il Milan, insomma… :-D)?
      Questa di Gaia secondo me vincerebbe senza avversari! Ci mancava solo che lo dicesse per davvero… 😛

  15. il commento più emblematico di Strama è stato :”Questa partita non fa testo”….l’ho letta e riletta 10 volte prima di rendermi conto che stavo leggendo bene…Stagione letteralmente buttata via per molti motivi, tra i quali metto al primo posto la manifesta incapacità dell’allenatore di incidere sulla squadra.

    • Avrebbe dovuto dire: questo campionato non fa testo. E invece lo fa. Tutto quello che sta nell’Albo d’oro fa testo.
      GLR

  16. La via crucis è finita! Ora però, dobbiamo inchiodare qualcuno alla croce, ma credo non basteranno le croci…
    Il giovane e sfortunato Strama è stato bruciato, del resto, fin da quando Moratti lo ha assunto, pensava di essere su scherzi a parte e sicuramente lo pensa anche oggi insieme a tutti noi tifosi.
    I numeri sono impietosi e su quelli bisogna ricostruire. Nelle mani di Moratti, nel bene e nel male.

  17. ….l’impressione è che pure i giocatori non gli credano piu’

  18. i miei amici milanisti e juventini tifano per strama riconfermato. è il loro nuovo idolo.
    basta questo per dire cosa bisognerebbe fare.

    • Lo so, ma i miei lo dicevano anche ai tempi di Mancini e poi si sono pentiti. Stavolta il problema non sussiste.
      GLR

  19. meno male che e’ finita, grazie Strama, ma preferisco vivere. Non voglio un altro anno cosi’

  20. Roberto Scibetta // 20 maggio 2013 a 08:30 // Rispondi

    FESTEGGIO CON PIACERE L’ARRIVO DI MAZZARRI.
    Se si vuole ricostruire, bisogna cominciare dalla base, ossia dall’allenatore.
    Per ora, con Mazzarri, c’è quasi solo quello, più una ridotta manciata di “prospetti” (Handanovich, Kovacic, forse Icardi, poi …. non saprei …). Ma, pur possibile, a questo punto fare peggio è seriamente difficile, quindi guardo al futuro con moderato ottimismo. AMALA!!!!

  21. Finalmente è finita! E aggiungo solo due cose: penso sia doveroso non proseguire con Stramaccioni perchè ai giocatori serve una nuova filosofia e una nuova mentalità, più umile e non depressa. Chiudo con una stoccatina velenosa: alla luce di quello che tanti dicevano, non sarebbe il caso di accantonare il termine “tifosi gatti neri”? In palio da vincere non c’è nulla, ma a ben guardare direi che avevano ragione loro. Forse di calcio ne capiscono anche loro dopotutto…

    • Il gatto nero è quello che si lamenta anche quando arriva secondo vincendo Coppa Italia e Supercoppa Italiana. Non fare il furbo e non far finta di non capire: il gatto nero è quello che è già convinto che i prossimi cinque anni andranno di merda senza aver ancora visto cosa accadrà, il gatto nero è quello che legittimamente critica Moratti perché caccia gli allenatori, ma è lui il primo a volerli cacciare. Non fare il furbo e non far finta di non capire. Il 99% dei tifosi cambia idea ogni quarto d’ora e non capisce niente di calcio, quasi come i giornalisti che, mai negato, capiscono ancora meno.
      GLR

  22. il problema molto più serio è quello che è successo a siena.
    tutti sapevano che sarebbe arrivato il rigore che serviva. tutti sapevano che il milan in qualche modo avrebbe vinto. bonolis(ed io nel mio piccolo) avevamo ragione. tutti quelli che blaterano di buonafede avevano torto. la domanda è: se capitasse di essere in lotta con milan e juve per lo scudetto o per un posto in C.L. tu pensi che sarebbe possibile spuntarla noi?
    io penso di no.
    saluti

    • Se però si fosse in lotta con la Fiorentina e si giocasse a Siena, io penso di si. Purtroppo Milan e Juve in certi ambienti ci hanno sempre saputo più fare dei nostri, ma la colpa è solo nostra. Vedessi chi va a rappresentare l’Inter nelle sedi istituzionali! Stanno sui coglioni a voi tifosi, figurati agli altri…Da noi l’era della comunicazione e delle PR a certi livelli non è mai cominciata.
      GLR

  23. Se invece che pulire per bene, non fai altro che accumulare la polvere sotto il tappeto, raccontando in giro (e raccontando a te stesso) che è tutto bello, pulito e profumato, quando la polvere di anni sotto il tappeto non ci sta più ed inizia a debordare, cosa puoi fare?
    Per anni chi di dovere è andato avanti dicendoci e dicendosi che andava tutto bene, che non c’era da preoccuparsi, che bastavano tre o quattro ritocchi, che era colpa degli allenatori che via via si sono succedevano. E ora?

    • E ora, bastano tre o quattro ritocchi, magari alla Kovacic e si ricomincia: come ogni anno. A volte si vince. A volte si perde.
      GLR

  24. La presa in giro più grande di TUTTA LA DIRIGENZA è quella di promuovere un abbonamento TRIENNALE sapendo già di distruggere una squadra!
    SOLIDARIETA’ AGLI ABBONATI PRESI IN GIRO!!!

  25. il mio abbonamento triennale acquistato pochi giorni dopo la vittoria di madrid è terminato ieri.
    non che lo abbia utilizzato molto negli ultimi mesi: posso vantarmi di NON avere mai visto l’inter di rocchi e schelotto (per dirne due, non che sia colpa loro). Non mi fregheranno più.
    con simpatia, un tifosotto

    • T’hanno fregato Marzio! vedrai che appena smetti di fare l’abbonamento ricominciano a vincere! Loro sono così!
      GLR

  26. Gianluca sto con te. Indifendibile purtroppo Stramaccioni, non amo Mazzarri, ma a questo punto va bene anche cosi. Sembra uno che i giocatori li tiene in riga. Altro credo che non si possa fare per mancanza di soldi. i dirigenti saranno gli stessi. e per comprare bisogna vendere: chi porta soldi per Schelotto, Alvarez, Gargano, Rocchi? Ma credo che la cosa piu’ importante sia trovare qualcuno che ridia stimoli all’ambiente. sembriamo gia’ rassegnati anche per la prossima stagione.

  27. Come suggerisci sempre, a cose fatte si fanno le eventuali riflessioni. Bene, possono bastare 38 partite per capire che Stramaccioni dopo l’andata con la Juve ha perso completamente la bussola? Dal piano mentale a quello tattico della squadra. Infortuni ok, ma qualcuno ci può spiegare perchè l’Inter da almeno 20 partite arriva sempre dopo nei contrasti e regge mediamente 40-50 minuti? Spero in Mazzarri, la sua carriera parla chiaro. Ha fatto sempre “più del dovuto” con le squadre a disposizone.

  28. Mi auguro che Moratti cambi idea e cacci immediatamente questo tecnico. Le colpe non son tutte sue, ma lui non ne azzecca una! Inoltre ha stufato con questo campionario di scuse, una volta sono gli arbitri, poi gli infortuni, poi la sfortuna e poi dice sempre che abbiamo affrontato la squadra più in forma del campionato. ma basta!!!non si può ripartire da uno così. Cerchiamo un vero tecnico e qualche buon giocatore, se si fanno le cose per bene possiamo tornare a competere almeno per i primi 5 posti.

  29. Marco Ferrara // 20 maggio 2013 a 09:05 // Rispondi

    È finita! Lo dicevamo anche lo scorso anno, speriamo non doverlo fare ancora in un prossimo futuro. Pagherà come al solito solo l’allenatore? Mazzarri? Perfetto per squadre medio-piccole, lo dice la sua carriera non certo agli inizi; sinceramente poi, mi sembra anche poco compatibile con l’ambiente. Ed infine, se è davvero così bravo come dicono, come mai all’estero non viene considerato?!

  30. Onestamente alle condizioni economiche imposte dagli eventi, non vedo alternative valide a Stramaccioni. Mazzarri prenderebbe il doppio ma non credo che farebbe raddoppiare le potenzialità offensive/difensive della squadra. Roma non fu fatta in un giorno. Quindi stringiamo i denti e si vada avanti apettando tempi (economici) migliori.
    Altrimenti, se non va bene, c’è sempre la pallavolo femminile, il cricket, lo scarabeo…
    sempre e comunque SU LA TESTA!

  31. Investimenti e valutazioni tecniche sbagliate. Questo é il risultato. Il mondo del calcio é pieno di “addetti ai lavori” che NON sanno osservare e giudicare i calciatori. Spesso sono ex calciatori, o amici o parenti degli amici. Il problema non riguarda solo l’inter, ma tutto il calcio italiano, tranne eccezioni.Non ho ancora sciolto il mio dubbio su Strama, spesso si da la colpa all’allenatore ma lo staff di una squadra (dai dirigenti agli scouting) ha responsabilità ancora più grandi. Vedremo

  32. finalmente finisce l’agonia….
    sinceramente la partita di ieri sera mi ha fatto sorgere dei forti dubbi sul fatto che stramaccioni abbia in mano lo spogliatoio, ho visto una squadra senza grinta e mi spiace dirlo anche senza cuore.
    A parte gli innumerevoli errori visti in campo non ho visto ombra di gioco, alcuni giocatori sono realmente inguardabili, gli undici mandati in campo erano potenziali titolari (a parte Pasa)
    Uno sguardo al futuro…meditare molto bene sulle scelte da fare

  33. Due certezze….la pochezza di quest’ Inter e i tuffi di Ballotelli….
    Ciao
    Francesco

  34. Bisogna invertire drasticamente rotta e Strama sarebbe un segnale di continuita’ in negativo. Ci sono piu’ responsabili di lui ma e’ vero che abbiamo bisogno di un allenatore con le palle in grado di ricostruire. Il cambio Rocchi con Schelotto ha evidenziato lo stato di confusione in cui versa il mister travolto da eventi troppo grandi per lui. La rosa va rimodellata senza errori, le buone squadre si fanno con giocatori adeguati. Almeno meta’ dei giocatori attuali non sono da Inter !!

  35. EVVIVA É FINITO !!! Questo campionato é stato un incubo! Io sono di natura positiva perció mi aspetto cambiamenti adeguati … Ti ringrazio GLR x i commenti di questo lungo disastro e per le risate che mi hai fatto fare cmq sia su TLombardia :-) . Anche ieri sera ! Incrociamo le dita e speriamo nella luciditá ( mi viene da ridere) di Moratti ! Buon CalcioMercato 😀

  36. Strama riconfermato … non ci credo neanche se a dirlo è Papa Francesco…. con tutto il rispetto.. ma mi dicono che sia appassionato di calcio.
    In tanti anni non ho mai visto nessuno prendre palate di M…cacca in faccia come costui.
    quindi a meno che Moratti non voglia precipitare…non immagino nemmeno dove… deve cambiare proprio libro altro che voltare pagina…
    Sorry è una bravissima persona ma all’inter si è bruciato oltre a nuovi rinforzi servono positività e motivazioni.

  37. Se ho capito bene il prossimo anno si ripartirà con la coppia di centrali difensivi “Ranocchia-Juan Jesus”, francamente lo trovo molto rischioso. Jesus a tratti sembra essere un giocatore di categoria inferiore. Anche ieri un gol subito, il primo, per sua incredibile responsabilità.
    Volevo chiederti un parere su questo giocatore che continua ad avere, con mio sommo stupore, il favore di tutta la critica. Magari sono io che non capisco nulla di calcio!

  38. Caro GLR concordo con te purtroppo che Stramaccioni abbia concluso il suo periodo ma non vorrei che ci verrà facesse peggio, magari pure strapagato.

  39. Credo che qualche cosa in piu lo strama avrebbe potuto fare! Siamo al solito gol dopo zero secondi che ci scardina le motivazioni già di per se leggerine. Noi negli anta ne abbiamo viste di Inter scalcinate e di giocatori non proprio fuoriclasse ma che davano tutto, i Pieraccini, Morello, Fontolan, Minaudo. Una squadra alla Ligabue “..gambe e fiato finche vuoi” ecco il mio desiderio per la prossima stagione per essere ancora orgogliosi al lunedi della domenica e non del tripletre o mai in B

  40. Gli stessi che criticavano Moratti perchè mandava via allenatori ora dicono di mandare via Stramaccioni…

  41. Grazie al cielo è davvero finita!
    Mi dispiace per Stramaccioni, con tutte le attenuanti possibili che si possono concedere, non si può arrivare a perdere così tante partite senza una reazione o dando sempre la colpa agli episodi. Sicuramente non è l’unico colpevole, ma forse sarà l’unico a pagare….
    Ciao!

  42. Andrea Ibiza // 20 maggio 2013 a 09:52 // Rispondi

    In un post di inizio campionato ho scritto che se di progetto si doveva trattare, comunque fossero andate le cose, si sarebbe dovuto continuare con lo stesso allenatore. Dopo 38 partite ed una serie di record negativi battuti, nonostante ritenga ancora il mister il meno colpevole dello scempio andato in onda, non credo sia comunque ripresentabile ai nastri di partenza della prossima stagione. È evidentemente delegittimato da tutto l’ambiente e il presidente non può fingere di non vederlo. Detto ciò, nel caso, fossi in Moratti, oltre ai vari Mazzarri, Simeone, Bielsa etc. proverei a chiedere la disponibilità anche di Mandrake, che alle qualità di mago, abbinava la capacità di resuscitare i morti, di cui la nostra squadra è colma. Chiunque sarà il fortunato (?), dovrà mettersi in testa che il mancato raggiungimento della zona che conta per il terzo anno consecutivo, oltre al suo futuro, getterebbe delle ombre, a quel punto, anche sulle reali capacità della proprietà di gestire la squadra in tempo di crisi e con le norme imposte dal FPF.

  43. Forse qualche ragione avevamo anche noi pseudo-interisti o appartenenti alla categoria dei tifoso che si tirano addosso. Gian Luca: dev’essere complicato per te detestare il cambio di allenatori a raffica ed essere interista.

  44. moratti:
    1) mandi via stramaccioni
    2) mandi via branca
    3) mandi via ausilio
    4) cerchi di ricostruire in modo decente con qualcuno piu’ esperto…altrimenti, accomodiamoci per assistere alle vittorie degli altri…

  45. Confermare Strama sarebbe masochismo puro: mi sembra che l’allenatore sia delegittimato anche nello spogliatoio. Voglio sperare, anche se non sarà semplice, che si rifondi la squadra con un progetto chiaro con un numero ristretto di giocatori da INTER visto che non non avremo l’impegno delle coppe e con un’identità tattico/caratteriale precisa. Non sarà semplice. Per il resto, W l’INTER sperando di divertici l’anno prossimo.

  46. Paolo Sabiu // 20 maggio 2013 a 10:06 // Rispondi

    “Morale: vogliamo una società seria con un progetto serio!!! Non siamo più disposti ad accettare un altro anno buttato così!” Per il tipo di contestazione, darei un bel 10 e lode alla curva. A parte qualche sporadico caso, credo che ormai la pensiamo tutti allo stesso modo.
    Tredicesimo quesito a Moratti: Presidente, dica la verità: se nel 2010 non avessimo vinto la Champions (vittoria di cui Le saremo sempre grati), negli ultimi tre anni avrebbe lasciato decadere la squadra fino a questo punto?

    • Paolo Sabiu // 20 maggio 2013 a 11:30 // Rispondi

      Volevo aggiungere un ultimo parere su una questione, che è la meno importante di tutte: finalmente si è conclusa la stagione in cui l’Inter ha esibito le più brutte magliette della sua storia (e non sto parlando di quelle rosse…), almeno secondo me!
      Saluti!
      Paolo – Novara

  47. Solito gol dopo zero minuti! Esonerato Strama, il sostituto, prima cosa avrebbe alzato le barricate per poi vedere di segnarne qualcuno…troppo logico? Errare è umano ma perseverare è…INTERISTA?! Strama è la faccia della crisi, probabilmente non ci sono neanche più i soldi per pagare un allenatore vero…ma per Schelotto si! Per chiedere i sacrifici ad un ragazzotto milionario occorre carisma non ci sono santi! Ancelotti fa fare la fascia a gente come Pastore Lucas e Lavezzi meditate…

  48. tanti dicono che Stramaccioni non ha nessuna colpa nella catena di infortuni…ma allora la squadra chi la allena? io oppure il primo che passa per strada? per una volta Stramaccioni si prenda anche lui le sue responsabilità e non si nasconda sempre dietro gli alibi degli infortuni perchè chi lo fa è spesso un perdente! E Moratti si decida a voltare pagina

  49. Guido da Samobor, Croazia // 20 maggio 2013 a 10:22 // Rispondi

    Spero che nella testa di Moratti la cinquina di ieri sera abbia fatto definitivamente pesare la bilancia contro Stramaccioni. Se la Società non ha i soldi per ingaggiare un allenatore di grido, ne assuma uno non di primissimo piano, ma di buona caratura – uno a caso, visto che è passato da Milano proprio ieri, potrebbe essere anche Guidolin.

  50. Che sfacelo. Meno male che è finita. Questa mattina ho sentito alla radio un dirigente del Sassuolo neo-promosso in A. Ha parlato – con un equilibrio e una proprietà di linguaggio rari – di programmazione decennale, di un progetto ‘filosofico’ condiviso a tutti i livelli dell’entourage tecnico e sportivo: mi ha fatto invidia. A Strama dò tutte le attenuanti del caso ma mi ha deluso via via per la mancanza di personalità e soprattutto di idee di gioco. Bel dilemma se tenerlo o meno, ora…

  51. Partita ingiudicabile, stagione da buttare, tutto vero..ma sono convinto che i particolari fanno la differenza, anche nelle peggiori stagioni. La sconfitta ci sta ci mancherebbe, l’U. è nettamente piu forte. Quello che mi scandalizza (!) sono i corner battuti male (tutti), i tiri di guarin in p.le lotto, 3 gol regalati, l’errore di jesus dopo 30 sec., il fallo inutile a di natale sul secondo gol. Strama parla alla vigilia ma i giocatori sono totalmente assenti sarò ingenuo ma non lo trovo corretto

  52. Finalmente questa <> è finita !!!
    Qualche giocatore buono ce l’abbiamo, integriamo con giovani di talento e ripartiamo, sempre FORZA INTER !!!

  53. A coronamento dell’annata da barzelletta: lo scudetto lo (stra)vince la Juventus, in CL ci và (im)meritatamente il Milan. Anno di transizione? Non direi, sembriamo più diretti verso la distruzione di quel che è rimasto. Avere fiducia in Moratti? Branca? E Strama? gli han dato un’auto, di quelle che si vedono in giro ogni tanto, con un cofano grigio su carrozzeria nera, le gomme lisce e la batteria così così. Lui, inesperto, non sapeva dove mettere mani. E che ricambi !!!!

  54. un solo commento: meglio noni con un campionato schifoso come il nostro (MA ONESTO) che terzi in quel modo indecente. ieri sera è stata la ciliegina sulla torta di uno schifo macinato per un intero girone.
    a mio avviso, un campionato da ufficio indagini. saluti
    davide

  55. E’ finita dici bene GLR, oppure è soltanto iniziata una transizione buia come poche altre nella storia nerazzurra. Ricostruire e rifondare senza soldi, senza possibilità di competizioni prestigiose a cui partecipare è forse troppo per un Moratti stanco e invecchiato. Fossi in lui farei un profondo esame di coscienza, anche per rispetto di quello che rappresentano i nostri colori. Strama è un pugile suonato travolto da eventi più grandi di lui, e questo punto è l’ultimo dei problemi

  56. mi dispiace ma già non avrei confermato Strama ritenendolo troppo acerbo per un’esperienza su una panchina come quella dell’Inter, dopo le ultime partite direi che sarebbe psicologicamente un autogol ripartire con lui. Quale fiducia potranno avere i giocatori che si presentano con l’allenatore dei record al contrario?

  57. Ciao GLR, sino a ieri ero favorevole alla riconferma di Strama ma rileggendo il tuo editoriale ed analizzando a mente fredda quest’ultimo periodo non posso che rivedere la mia posizione. Quel che abbiamo visto in questi ultimi mesi è aberrante, le assenze sono solo uno degli elementi negativi ma non il principale: le reti subite ieri e in altri casi non si vedono nemmeno all’oratorio. Forse puntare su un modulo più difensivo (4-4-2) avrebbe consentito di evitare qualche sconfitta.

  58. Stramaccioni è irritante con il disco rotto dell’ingiudicabilità e degli infortuni che ha messo su da non so più quanti mesi a questa parte, sono daccordo con te GLR sul fatto che debba andarsene perchè non si può continuare con un allenatore che ha infranto svariati record negativi.
    Detto ciò la pulizia da fare è molto più profonda e a più livelli, se si fermerà alla cacciata dell’allenatore vorrà dire che non ci sarà una vera volontà di cambiare.

  59. oooohhh, finalmente è finita!
    Ora è giusto staccare la spina ma dirigenza e allenatore (qualunque sia) devono pensare immediatamente a cancellare con rabbia e orgoglio agonistico questo anno orribile.
    C’è da lavorare su tutto (squadra,staff,dirigenza).
    Fortunatamente non ci sarà l’EL (che tutti, anche uno come Guidolin, temono per le conseguenze atletiche delle trasferte) e come minimo mi aspetto un secondo posto perchè anche i preliminari di CL mi sembrerebbero un fallimento.

  60. Posso dire che l’anno prossimo non voglio vincere? Posso dire che voglio solo intravvedere in senso nel nostro percorso?

  61. effettivamente continuare con Stramaccioni penso sia impossibile anche perché la società sarebbe costretta ad esonerarlo alla prima sconfitta della prossima stagione. Secondo me bisogna ripartire subito con un allenatore che abbia carisma che non si faccia condizionare da nulla (Mancini o Mazzarri), mandare via tutti quei giocatori che..non fanno parte dell’idea calcistica del nuovo mister e prendere tre quattro buoni giocatori e sperare che si riesca costruire una squadra.

  62. Finalmente va in archivio questa disastrosa stagione. Che dire..Strama paga anche e non solo per colpe non sue, e comunque i suoi errori erano preventivabili, vista l’inesperienza del giovane tecnico. Non era un fenomeno dopo Juve-Inter, non credo si sia completamente rimbambito dopo. Non so se sia giusto o no cambiare allenatore, ma vorrei chiarezza e coerenza dalla società: se deve “pagare” Strama, lo devono fare anche i dirigenti per i pasticci combinati nelle due (NB) ultime stagioni. Utopia?

  63. L’unico rammarico é che se si fosse allontanato il tecnico (?) anche soltanto a Febbraio e sostituito con il portinaio di Palazzo SARAS, questa stagione memorabile in negativo si poteva evitare. I calciatori (era evidente a tutti) avevano già staccato la spina a quel tempo. Saluti

  64. alessandro // 20 maggio 2013 a 12:23 // Rispondi

    E’ finita!!! Ora azzerare tutto od il prossimo anno sarà pure peggio. La riconoscenza verso la.proprietà’ quest’anno si è manifestata ma si è anche esaurita. Diciamo che siamo pari con il triplete. Vorremmo anche evitare facili ironie tipo Galliani oggi sul fatto che la non cl per una Big e’ come la serie b. Essere derisi da qualcuno che in cl ci va nel modo che tutti ieri hanno visto e’ molto indisponente ma per quanto da noi fatto e disfatto quest’anno dobbiamo anche abbozzare.

  65. umiliazioni continue, “squadra” senza arte ne parte, scombiccherata totalmente. E l’alibi degli infortuni non puo’ essere una giustificazione, eravamo in campo in 11 anche noi. Mazzarri ha parlato, Allegri si vede coi dirigenti e parleranno, Benitez va via, Conte rimane e l’Inter…silenzio…si naviga a vista…come sempre, chiarezza zero

  66. Se non cambia i vari Branca, Stramaccioni & C vuol dire che Moratti e le “Banche” hanno dato loro le direttive di gestione fallimentari nei trofei ma sicuramente “economiche” sul bilancio. Se mozzare teste costa poi trovarne altre, vendere ancora i 2 o 3 giocatori appetibili fa incassare. Vediamo cosa fanno. Tanto qualche migliaia di ingenui che si abbonano li trovano sempre. Arbitri: se sono bravi (Nicchi docet) sono in malafede. Se non sono in malafede sono scarsi. Rocchi e Rizzoli in finale CL !!!!!

  67. Enzo Persueder // 20 maggio 2013 a 12:39 // Rispondi

    Finalmente questo scempio è finito, ma visto la situazione attuale non poteva cercare di compattare la difesa e cercare di finire l’ultima partita senza una manita?
    Mi spiace ma bisogna assolutamente cambiare tecnico.

  68. solo josè // 20 maggio 2013 a 12:57 // Rispondi

    credo che l’esonero per Stramaccioni sia inevitabile e tutto sommato è meglio per lui stesso.
    A dirla tutta dovrebbe avere l’onestà e la dignità di dimettersi, perché nulla giustifica un campionato così. L’Inter ha vinto, quando al timone della squadra c’erano allenatori dalla personalità forte (Trap, Mancini e Mou) gli esperimenti da noi non vanno bene, perché la società è assente. Si riparte da Handanovic,Guarin,Kovacic e Palacio, se bisogna cedere un”pseudobig” si ceda Ranocchia.

    • Si, di questi tempi, bisogna capire a chi: di scemi in giro non ce ne sono molti, a parte alcuni che scrivono qui, ritenendosi depositari di verità assolute
      GLR

  69. Dioli Luca // 20 maggio 2013 a 12:58 // Rispondi

    Ebbene si, per l’ennesima volta concordo con la tua idea. Fossimo in Inghilterra e con un altro tipo di Presidente, si potrebbe provare a fare un secondo anno, ma da noi non è possibile. Sicuramente ad Ottobre, se non prima, arriverà Mazzarri il quale non potrà che continuare un campionato iniziato male. Quindi sarebbe meglio salutare Mister Stramaccioni, rigraziandolo per l’impegno messo nella squadra. Con lui però sarebbe meglio salutare ed “accompagnare” molti giocatori che non sono da Inter.

  70. Stramaccioni ha sempre detto che fino a che erano a ranghi completi erano secondi, vero, però forse più per merito dei singoli che delle trame di gioco impartite. Cambiare sempre e non dare continuità è un male, ma dopo 1 anno e mezzo, senza gioco, con i numeri imbarazzanti di questo torneo, + di una riflessione è lecita. Le attenuanti ci sono, ma proprio di fronte agli ostacoli, Strama non ha saputo dare fisionomia tattica e carattere alla squadra che da 3 mesi è in balia di ogni avversario

  71. Vediamo l’aspetto positivo: se l’anno prossimo questa inqualificabile squadra arriverà ottava, perderà solo 15 volte e subirà solo 56 gol, beh, allora vorrà dire che avrà fatto un grande campionato.
    Saluti a tutti – Claudio

  72. Se e che tipo di rivoluzione ci sarà non ne ho idea, sicuro la cosa più rivoluzionaria oggi sarebbe riconfermare Stramaccioni…

  73. Silvio da Torino // 20 maggio 2013 a 13:32 // Rispondi

    La messa è finita e andate in pace. Credo che dopo questa chiusura di campionato saranno in molti, probabilmente ad ogni livello, a cambiare aria. Speriamo solo di azzeccare le partenze e gli arrivi. Personalmente, come già detto più volte, continuerei con Strama perchè secondo me ha talento anche se logicamente a San Siro non è più molto presentabile. E poi Mazzarri mi è veramente antipatico. Per tornare a Inter-Udinese veramente un brutto match ed il dramma del rigore di Siena. Si scende qui.

  74. Perchè Mazzarri, che migliora ogni anno, dovrebbe venire all’Inter?

    • Perché l’Inter, che tu ci creda o no, ha ancora un fascino incredibile. E se non arriva è perché è l’Inter che non lo sceglie. Su questo puoi fidati. Sono settimane che manda messaggi…
      GLR

  75. Seguo la nostra squadra da 60 anni – per la prima volta ho visto, con sollievo, la fine di un
    campionato – mi macheranno le partite domenicali, le serate di sport sulle varie TV private, i simpatici e divertenti ” duelli” e sfotto’ reciproci degli opinionisti di diversa passione sportiva, ma ormai il rito delle partite dell’Inter stava diventando una specie di tortura – alla prossima, sperando in una ragionata ricostruzione di Società e squadra –
    w l’Inter sempre e comunque.

  76. Penso che Moratti abbia già deciso da tempo di cambiare allenatore.Un progetto che deve ripartire da zero non può restare in attesa fino a maggio 2013.E’ probabile che i contatti con altri tecnici siano già stati avviati,anche perché occorre impostare il mercato con tempestività e con un’idea tattica di base.Strama non può essere l’unico a pagare;sono troppi i giocatori in rosa che non hanno nulla a che vedere con l’Inter.In certi casi si dovrà puntare alla svendita come nel 2012.
    Ciao da Franz

  77. pur avendo fuori mezza squadra non si possono fare queste figuracce. Del resto però è da qualche mese che ne facciamo, quindi non c’è da stupirsi.
    Stramaccioni sarà giovane ed inesperto però credo che anche un bambino capisca che nel momento in cui subisci almeno 3 goal a partita si devono fare le barricate e pensare prima di tutto a non prenderlo, poi a segnare;strama ha pensato bene di sbattersene altamente e di esporci a continue umiliazioni.
    così diventa difficile confermalo

  78. Si immaginava che dopo il grandissimo ciclo e i giocatori in fuga (o fugati) ci sarebbe stato il classico periodo della ricostruzione, o anno zero, o dopo a nuttata, ma forse non così. I risultati sono esposti a tutti e forse i bimbi che hanno vissuto il triplete si chiederanno delusi come mai anche l’Inter perde. Ma tu, gli altri e se permetti io, immaginavamo qualcosa del genere; ora il dente è tolto e ricostruiamo per vincere altra argenteria. W l’Inter, GLR, interisti.

  79. dopo aver visto la smodata esultanza, con parenti al seguito,del geometra, per una miserrima qualificazione champions, sono contento di essre interista anche con la classifica attuale.

  80. Non avrei mai immaginato che sarebbe arrivato un giorno in cui mi sarei augurato Mazzarri..

  81. anno di grazia 2010 // 20 maggio 2013 a 16:25 // Rispondi

    anche a fine campionato, società muta (Branca, Ausilio, Fassone) e Strama a prendere la merda in faccia (mi ha fatto una pena incredibile, mentre Gene Gnocchi lo incalzava). Alla fine sarà lui a pagare, i pseudo dirigenti resteranno li, cosi come tanti giocatori che non sono più da Inter e altri che non lo sono mai stati.

  82. Fabio Primo // 20 maggio 2013 a 16:56 // Rispondi

    Fine di un incubo. Anche ieri Strama ha messo un solo centrocampista vero (Kuzmanovic) e gli avversari entravano come nel burro. Forse pensa che siamo come il Barcellona , e che basti un solo centrocampista di interdizione.
    Mi preoccupa il futuro , poichè adesso il marasma mentale di Moratti non è più compensato dall’ingente disponibilità economica. E lui non vuole vendere la società.

  83. una squadra di serie A e un’altra da oratorio (mancava solo il parroco). Che dire di più? Adesso aspettiamo il mercato estivo, poi vedremo… speranzosi

  84. Paolo Assandri // 20 maggio 2013 a 19:11 // Rispondi

    Ultimamente ho faticato a guardar l’Inter in quanto speravo rimanessimo fuori dall’EL; non abbiamo i soldi per fare 2 competizioni senza farle male entrambe.
    La logica (e io con lei) ora vorrebbe Mazzarri, ma temo che l’illogico Moratti propenda per la conferma di Strama. Con 3 buoni acquisti (e un coach) se si risolve il dilemma infortuni, il prossimo anno torniamo competitivi.
    Milan: magari non è un furto su commissione, ma una cosa è certa: Galliani fuori dalla Lega fugherebbe i sospetti

  85. Dopo un annata del genere non si può confermare Stramaccioni…Mazzarri potrebbe essere l’uomo giusto…sulla piazza è forse il meglio…anche se non credo che si accontenterà di giocatori di seconda fascia…ci vorrà gente pronta…forse non per vincere subito ma almeno per provarci.

  86. Acta est fabula, l’era ùra! (misto latino-celtico, traduco: lo spettacolo è finito, era ora!)

  87. Luca Conti // 20 maggio 2013 a 21:23 // Rispondi

    Beh, c’è stata l’epoca del rock ‘n’ roll, ma vogliamo mettere col privilegio di vedere quei due sfiatati del ricky ‘n’ roccky..

  88. 2010-2013, 5 allenatori in 3 anni, basta! Mi attirerò gli insulti di tutti ma una stagione come la prossima senza impegni di coppe potrebbe essere giusta sia per poter crescere giovani di talento ( non troppi, noi non siamo l’Arsenal), sia per Strama, che avrebbe meno pressioni, e che comunque ci ha messo la faccia fino in fondo, dignitosamente, senza gli isterismi che hanno accompagnato l’uscita di scena di allenatori più blasonati (Lippi,Mancio,Benitez…)

  89. A mio modesto avviso bisogna che la squadra torni ad essere molto molto attenta alla fase difensiva. Tornare ad essere una squadra ostica e determinata. Poi col tempo cominciare a diventare propositivi e se possibile padroni del gioco. Ma prima non prenderle … l’Inter di MANCINI, insomma. P.s. se possibile calciatori un po’ meno garbati … siamo simpatici ma troppo però

  90. pietrospen // 20 maggio 2013 a 22:22 // Rispondi

    Almeno Strama avrà imparato cosa vuol dire fare l’aziendalista ad oltranza, specie in un Circo Togni come l’Inter (con tutto il rispetto per il Circo Togni). Si ricordi in futuro che oltre all’obbedienza cieca verso chi ti ingrassa il portafoglio, c’è anche il rispetto nei confronti dell’unica vera risorsa del Club, ovvero i tifosi.

  91. Stramaccioni è valido ed in gamba e sono certo che farà una grande carriera ma purtroppo ha pagato pesantemente il fatto di non avere una società alle spalle, all’Inter persino un Benitez è stato spazzato via. Dopo la vittoria di Torino un ambiente serio e competente avrebbe gestito meglio la situazione e con ogni probabilità saremmo arrivati terzi a fine stagione ponendo solide basi per il futuro.

    • Benitez l’hanno lasciato solo anche al Chelsea. Forse qualche difettuccio nel relazionarsi con i giocatori, ce l’ha pure lui, pur essendo uno dei migliori tecnici al mondo
      GLR

  92. roberto B. // 21 maggio 2013 a 07:16 // Rispondi

    Strama inesperto ma l’hanno lasciato solo contro tutti. Mai visto un’intervento della nostra dirigenza a giustificare una sconfitta o una brutta prestazione.Solo il giovane allenatore sbattuto in prima linea a battagliare. E’ sempre stato cosi all’inter, solo che altri allenatori avevano la storia, le capacità e la personalità per reggere questa situazione.

  93. La società ha mandato Stramaccioni nel tritacarne dell’Inter: dovevano “proteggerlo” invece lo hanno lasciato solo. Forse, oltre agli infortuni, se consigliato meglio avrebbe finito meglio. Caso Sneijder ci ha messo la faccia lui, su Cassano anche, in queste domeniche disarmanti pure. Cosa cambierà in futuro? Mazzarri alle prime difficoltà verrà lasciato solo, a meno che arrivi un uomo forte come dirigente di collegamento fra squadra e società. Se non si ha una base solida è difficile costruire

  94. Se in futuro non sentiremo più parlare di Stramaccioni, questa stagione ci avrà detto qualcosa di lui; se diventerà un grande allenatore questa stagione ci avrà detto qualcosa dell’Inter.

  95. La sensazione è che Stramaccioni debba essere esonerato.Non solo per errori ripetuti durante l anno (sui quali volendo si può discutere, dove finiscono gli alibi e cominciano le colpe?) ma soprattutto perché la struttura societaria dell inter temo non saprebbe gestire un passaggio così delicato.I fantasmi alle prime sconfitte nella prossima stagione si ripresenterebbero tra i massimi dirigenti stessi. Nel bene e nel male siamo una società emotiva, ci sarà bisogno di nuovo entusiasmo per ripartire

  96. Forse il trucco sta nel tornare ai fondamentali: allenare i giocatori, farli correre, avere una condizione atletica buona tutto l’anno. Da questo punto di vista strama mi è sembrato un disastro, mazzarri non sarà un genio ma mi sembra che i suoi li faccia correre. Che nel calcio ha ancora una sua importanza. Applicare un’idea di gioco senza la condizione atletica è pura utopia. Sperem

  97. Mamma mia è finita! Stimo Stramaccioni, sarà un buon allenatore ma quest’anno ha toppato clamorosamente, doveva basare il suo lavoro su una determinata via e invece ha continuato a cambiarla. Anche gli infortuni non sono sfiga, perchè le squadre che giocano bene non hanno quasi mai infortuni? non è casuale, sanno come muoversi, quando muoversi ed evitano parecchie noie, soprattutto muscolari.
    Che ne venga un altro, che faccia meno danni possibili e dia un modo di giocare alla nostra Amata!

  98. Mauro Cozzi // 22 maggio 2013 a 21:48 // Rispondi

    L’ultima me la sono risparmiata, bevendomi a birretta sul lungomare di Messina.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili