25C: Fiorentina-Inter 4-1

MARCATORI: Ljajic al 13′ pt e 20′ st, Jovetic al 33′ pt e 10′ st, Cassano (I) al 42′ s.t.
FIORENTINA (3-5-2): Viviano; Tomovic, Gonzalo, Savic; Cuadrado (38′ st Llama), Aquilani, Pizarro (24′ st Sissoko), Borja Valero, Pasqual; Ljajic, Jovetic (28′ st El Hamdaoui). (Neto, Roncaglia, Compper, Lupatelli, Larrondo, Migliaccio, Wolski, Toni, Romulo). All. Montella
INTER (4-3-1-2): Handanovic; Zanetti, Ranocchia, Juan Jesus, Nagatomo; Cambiasso, Kuzmanovic, Kovacic (1′ st Alvarez); Guarin (13′ st Pereira); Cassano, Palacio (31′ st Schelotto) (Belec, Carrizo, Silvestre, Rocchi, Gargano, Benassi, Jonathan, Colombi). All. Stramaccioni
ARBITRO: Rizzoli (Bologna)
NOTE – Ammoniti: Pasqual, Pizarro, Ranocchia, Guarin, Juan Jesus, Pereira, Savic. Recupero: pt 0, st 2′

Un’Inter inguardabile per una Fiorentina che con questo perentorio 4-1 è tornata in lizza per un posto Champions. Si è salvato solo Handanovic, in versione orso nel Luna Park viola, battuto quattro volte, ma avrebbero potuto essere almeno il doppio se il portierone sloveno non avesse detto no in due occasioni a Jovetic e in altre due a Borja Valero e poi ad Aquilani e a El Hamdauoi. Le dimensioni della sconfitta sono quelle di un autentico tracollo e, rivedendo la partita, come ho fatto io per evitare di dire a caldo quello che chiunque potrebbe dire, ossia il solito ‘tutti a casa dal Presidente all’ultimo osservatore’, si è avuta la conferma che di questa partita non ci hanno capito nulla né i giocatori, doppiati da avversari che correvano il doppio, né tantomeno l’allenatore, sul quale si è aperta da tempo una profonda riflessione sulla sua conferma a fine stagione. All’ottava sconfitta esterna su nove partite resta solo il conforto effimero del distacco non ancora incolmabile dalla zona Champions, ma intanto si è stati capaci di arrivare al derby alle spalle del Milan e con prospettive tutte negative per il prosieguo del campionato. Che fare ora? Assolutamente nulla, perché mettere le mani ora, chissà poi dove, farebbe solo danni. Cacciare l’allenatore nella settimana del ritorno di Europa League in Romania e alla vigilia del derby è da tifosi al bar, ai quali, per dirla tutta, i nostri dirigenti stanno sempre più drammaticamente assomigliando. Facile per Branca mettere il faccione ad ogni partita quando si giocava per il Triplete. Ancora più facile  mandarci il ‘povero’ Piero Ausilio quando c’è da prendersi sacrosante palate di merda.
La partita? E’ stato un massacro. Da subito. Dal vantaggio viola già prima del quarto d’ora, con Juan Jesus preso in mezzo sul cross da sinistra di Pasqual tra Jovetic e Ljajic, goleador in assoluta solitudine.
Da lì al raddoppio di Jovetic, Handanovic ha respinto tutto quello che poteva, ma non il missile di Jo-Jo dal limite. Già all’intervallo il risultato stava stretto ai viola, visto che l’Inter si era fatta vedere solo con un volonteroso tiro a lato dell’ex Kuzmanovic dalla distanza.
Nella ripresa, nuove comiche dopo nemmeno dieci minuti: l’azione del 3-0  è viziata da un fallo di mano in avvio di Pizarro che, già ammonito avrebbe dovuto essere espulso da Rizzoli, ma voi credete davvero che sarebbe cambiato qualcosa? Nella stessa azione Nagatomo ha rinviato addosso a Kuzmanovic, mentre Juan Jesus e Ranocchia sono saliti (entrambi!) ignorando colpevolmente Aquilani che di tacco ha apparecchiato un comodo rigore in movimento per Jovetic. Di lì a poco, sul 4-0 di Ljajic, anche Handanovic dev’essere stato preso da un’irrefrenabile voglia di andarsene a casa anzitempo. Non c’è mai stato un duello che sia finito perlomeno in pareggio: mai così arrendevoli Zanetti e Cambiasso, mai così scoordinati Ranocchia e Juan Jesus, mentre Cuadrado non l’ha mai preso nessuno, tant’è che ad un certo punto è partito uno dei cori più spiritosi della stagione: “il pallone è quello giallo” – hanno intonato dalla Fiesole in segno di scherno ai giocatori dell’Inter. 
Anche il troppo atteso Kovacic nel primo tempo non è mai riuscito a dire la sua e nella ripresa ha lasciato il posto ad Alvarez, uno che la sua invece non l’ha mai detta in due anni.
Nel finale Cassano, come al solito a scartamento ridotto, ha trovato il gol della bandiera con un gran tiro dalla trequarti. Fantantonio gioca sempre da fermo ed è al terzo gol in quattro partite, al nono stagionale, e questo la dice lunga sul livello degli altri. Tanto per citarne uno a caso, il primo che su questo sito mi paragona di nuovo Guarin, ammonito e tolto al volo perché troppo nervoso, a Matthaeus si guadagna il cestino senza nemmeno passare da Outlook.
Ora tutti a Cluj in Romania a difendere il doppio vantaggio di San Siro e poi il derby. Non illudetevi di ritrovare in una settimana il gioco che non è mai esistito, come pure una minima identità di squadra e qui chiamare in causa Stramaccioni è inevitabile. Vediamo se almeno a livello motivazionale nella Stracittadina si riesce a fare qualcosa di decente, come nelle ultime tre occasioni. Resta francamente incredibile che la squadra vista a Firenze e prima ancora col Siena a San Siro sia ancora in corsa per tutti e tre i suoi obiettivi stagionali.
Ci raccontano che la squadra, dal punto di vista mentale, non regge tre partite in una settimana. Figuratevi se partite come quella col Siena e con la Fiorentina possono reggerle i tifosi! Nella vita ci sono momenti in cui si è martello e allora è giusto picchiare, altri in cui si è incudine e si dovrebbe cercare di non farsi picchiare. Senza Milito, presentarsi a Firenze con Guarin e Kovacic liberi di offendere insieme a due punte è stato ancora una volta quantomeno presuntuoso.

170 Commenti su 25C: Fiorentina-Inter 4-1

  1. pasquale somenzi // 18 febbraio 2013 a 01:02 // Rispondi

    Stramaccioni esordi’ col Genoa 5-4 e poi il numero 4 divenne un’eccezione in campionato
    e nelle coppe, infatti il privilegio fu concesso alla squadra piu’ titolata al mondo nel derby
    di ritorno (4-2) indi il 4 mai piu’ compari’ nei risultati finali ne’ tra gol fatti ne’ subiti
    Fiorentina-Inter fini’ 4-1 2 volte, 1962 (tripletta Milani) e 1942 (tripletta Gei)
    Di positivo c’e’ che con il risultato di Roma la Juve non puo’ piu’ aritmeticamente eguagliare i 97 punti dell’Inter in A che resta record

  2. Nella più brutta serata della gestione Stramaccioni, l’Inter si dimostra una società di serie B mandando oltre all’allenatore e al capitano (ormai ex giocatore) in pasto ai media Ausilio, che sembra intimidito dalle domande che gli vengono poste. Ma il genio educato dell’ex Cigno di Grosseto, vero cervello delle faraoniche campagne acquisti dell’Inter dov’è? Quando c’è da metterci la faccia e prendere le sberle dove è la società? Dove sono gli uomini veri, non i caporali? Marco

  3. Francesco Di Tacchio // 18 febbraio 2013 a 01:20 // Rispondi

    E’ un gran dispiacere vedere l’Inter ridotta cosi.Secondo me a parte il modulo che cambia sempre, sarebbe meglio innanzzitutto blindare la squadra e dargli un’identita’ difensiva, meglio una difensiva che imbarcate e scoppole da tutti. Tra l’altro dopo derby c’e’ catania, bologna, samp e juve se andiamo avanti cosi’ si puo’ ipotecare la vittoria solo con bologna.
    Propongo un centrocampo a 5 con tanta gente che copre la difesa e pressa per rubar palla, solo uno che lancia gli “attaccanti”
    Tnx

  4. I limiti, se non proprio l’assenza di condizione e d’organizzazione sono sotto gli occhi di tutti.
    Un gioco che si aggrappa esclusivamente alle iniziative dei singoli non porta da nessuna parte. L’inadeguatezza di questo tecnico é più che manifesta.
    La malattia é fin troppo chiara, bisogna avere il coraggio di prendere la medicina, altrimenti speriamo di non finire in caduta libera.

    • Il tecnico avrà le sue colpe ma sono soprattutto le caratteristiche tecniche (scarse) e fisiche dei giocatori acquistati dal genio ad essere inadeguate

  5. Marco dal Canada // 18 febbraio 2013 a 01:25 // Rispondi

    Una partita imbarazzante, non ci si capiva nulla, non abbiamo la squadra per giocare
    tre tornei (Campionato, EL and coppa Italia).
    Thank You

  6. Andrea Ibiza // 18 febbraio 2013 a 01:45 // Rispondi

    “Mai più come a Siena” diceva il mister una decina di giorni fa. E invece sembra che la Toscana sia proprio indigesta ai nostri, che dopo i 3 schiaffi di Siena appunto, porgono l’altra guancia e ne rimediano altri 4 dai ragazzi di Montella, offrendo una prova se possibile peggiore di quella vista al Franchi bianconero e prolungando così la serie negativa delle trasferte post Juve (6 sconfitte e 1 pareggio; qualcuno ha fatto peggio di noi?). Una viola in formato blaugrana umilia la strama banda, di cui non si ricorda un’azione degna di nota in 92 di gara e a cui il solo il “gatto” Handanovic evita un passivo tennistico. Surclassati nel gioco, nella condizione atletica e nel carattere, possiamo tranquillamente dire di aver fatto un autentico scivolone indietro rispetto alle ultime 2, in cui sembrava avessimo ritrovato almeno un po’ di lucidità. Vista l’inter di stasera, evitiamo il suicidio nell’eurotrasferta e per il derby riponiamo le speranze nel motto che vuole vincente chi parte sfavorito. Forza Ragazzi!

  7. La partita é quasi incommentabile senza scadere nel triviale. Strama ha fatto da scudo alla squadra nel postgara, quasi logico aggrapparsi ai cali fisici dopo le gare di EL e assumersi la responsabilitá di aver sopravvalutato la situazione. Per la 1a volta peró mi é parso in imbarazzo di fronte a una prova oggettivamente vergognosa. Magari domenica prossima saremo qui a gioire ma oggi la sensazione é quella, ineluttabile, di una barca alla deriva. Le figuracce iniziano ad essere troppe. Peccato!

  8. Chi era che doveva dare di piu’ adesso che Milito non c’è? Sconcertante, persino Stramaccioni fermo, passivi come un pugile colpito da una gragnuola di pugni prima del Ko! Qui ci hanno preso a calci nel culo! Non ci resta che mandare giu’ questo amaro calice.

  9. Addio Strama. Putroppo la conclusione sembra scontata. Il presidente aspettera’ a dopo il derby per prendere una decisione che in realta’ ha gia preso. Nulla pero’ cambiera’.

  10. l’inter è l’unica squadra in questo momento a non avere un impostazione, tutte le squadre hanno un loro modo di giocare anche se elementare, noi no, non c’e’ un minimo d’ordine…ogni giocatore fa quello che gli viene in mente non viene rispettato un ruolo, ma un minimo di normalita’ non potrebbe essere gia’ un passo avanti?

  11. Sono preoccupato per la piega che sta prendendo la stagione.
    Sapevo che probabilmente non eravamo da terzo posto, ma adesso forse non siamo neanche da Europa Legue.
    È chiaro che una vittoria nel derby riporterebbe fiducia. E magari fra 7 giorni i commenti saranno diversi. Però oggi c’è grande amarezza.

  12. Non siamo tutelati. Mi auguro che in futuro quando si fa il calendario ci sia un minimo di rispetto in più per una squadra che cerca di portare l’Italia in alto in Europa.
    Battute a parte, ieri si è vista la differenza tra una squadra, la Fiorentina che seppur tra alti e bassi ha un gioco ed una, l’Inter, in cui scendono in campo 11 giocatori nella speranza che qualcuno inventi qualcosa. Il 5°-7° posto è ciò che attualmente ci compete (come all’inizio del campionato si prospettava). Dura, dura.

  13. 1- questione di preparazione fisica
    2- non segue più l’allenatore e si “rifiuta” mentalmente di giocare
    3- paga più del lecito l’assenza del Principe

  14. La curva viola ci cantava “il pallone è quello giallo”. Punto.

  15. Foschetti Bruno da Colonia // 18 febbraio 2013 a 07:44 // Rispondi

    Non e`una sconfitta, ma una vera Waterloo.
    Strama come Napoleone,sconfitto senza attenuanti, ci hanno asfaltati, dobbiamo ringraziare Handanovic se non abbiamo perso in doppia cifra. Ho visto una Squadra senza idee e spenta, ma dopo un temporale torna sempreil sereno.
    Forza Inter, SEMPRE.
    Saluti da Colonia, Bruno

  16. ovvio che non si poteva prevedere l’infortunio a Milito: cosa abbiamo comprato a fare quel brocco di Schelotto che qui a Bergamo non ne vedevano l’ora di sbolognare, per fare un piacere a Zanetti per l’ amicizia e i trascorsi nel Banfield?

    • Guarda, tutto può essere ma il miglior amico di Zanetti si chiama Burdisso e da anni è stato venduto alla Roma. Per Schelotto bisogna davvero chiedere a Stramaccioni. Lo ha proprio voluto lui.

  17. Concordo sul fatto di non averci capito nulla!?!? Ma credo che ieri le gambe e la testa si muovevano scollegate per tutti. Sempre secondi sulla palla, mai reattivi sui loro movimenti…forse l’impegno di giovedì è stato dannoso più di quanto si potesse pensare.
    Unica nota positiva è che arriviamo al derby da inseguitori, da sfavoriti e da quattro per appena prese…PAZZA INTER AMALA!!!

  18. quest’ inter è in gioco solo ed esclusivamente per la pochezza del campionato italiano…in inghilterra e germania da retrocessione. l’allenatore nn è all’altezza dell’inter, la squadra nemmeno

  19. Squadra scandalosa. Condizione fisica indecente.
    Sconfitta che poteva assumere i connotati della disfatta.
    Ora c’è bisogno che la ns. pseudo-società scelga di ritornare ad essere la “barzelletta d’Italia” o ricominciare a fare le cose seriamente.

  20. c’e modo e modo di perdere così e inaccettabile..nessuna programmazione e senso logico negli acquisti! alla vigila del derby ci vuole un segnale per darla scossa!

  21. Abbiamo visto una squadra con la “s”maiuscola, giovane, in forma, tecnicamente valida, e, vivaddio, con idee precise su cosa fare in campo. Contro una squadra simile l’Inter ha balbettato calcio, sia fisicamente che tatticamente, ed è affondata. Certo la speranza è sempre l’ultima a morire, però il futuro lo vedo grigio. Stramaccioni, se ci sei, batti un colpo!

  22. andrea gnoli // 18 febbraio 2013 a 08:13 // Rispondi

    6 sconfitte esterne nelle ultime 7 partite. Il Milan che ha dei giocatori in difesa che sono scandalosi come e forse piu’ dei nostri, ora ci e’ davanti. Abbiamo ripetutamente perso la possibilità di superare chi ci stava davanti ogni volta che , vincendo, avremmo potuto entrare in zona terzo posto. Cosa vuoi aggiungere ancora?
    Se veramente qualcuno in società pensa che Milito dovrà/potrà essere ancora il titolare nella prossima stagione, allora prepariamoci ancora a periodi di vacche magre. Mah.

  23. Lo confesso domenica sera sono andato al cinema a vedermi “Django scatenato”…e sono stati 6 euro spesi bene

  24. Cesare dagli Orzi // 18 febbraio 2013 a 08:18 // Rispondi

    La verità e’ che non ci sono più parole. Ma nemmeno pensieri o opere…..
    Daje Inter? Ndom Inter? Svegliaaaaa.

  25. Si è spenta la luce ma ora occorre tirare fuori gli attributi! Io ricordo le frasi di un immenso allenatore come Vince Lombardi: ” La differenza fra una persona di successo e le altre non sta nella mancanza di cultura o di energia, ma, piuttosto, nella mancanza di volontà. Non importa quante volte cadi, ma quante volte cadi e ti rialzi…” Cacciare Stramaccioni ora non serve ma ora entrino in campo chi merita di onorare la maglia con lo spirito della “garra”, zavorre e Branca a casa!!!,

  26. francesco marra // 18 febbraio 2013 a 08:24 // Rispondi

    Considero 9 undicesimi non da INTER qualcuno rilegato per sempre in panca (ranocchia).Mi duole, seguo la squadra dal lontano 1964 non ho mai visto e non ricordo dei giocatori cosi scarsi, volessi urlare non trovo parole e fiato..Buona Giornata GIANLUCA..

    • CazzatA: ci sono state molte Inter peggiori di questa, ma il tifoso si ricorda sempre solo la partita che ha appena visto. Per questo non è minimamente credibile. Vatti a rivedere le stagioni dal 1994 al 2005 e vdrai quante partite di merda troverai.
      GLR

  27. Una vera vergogna! Perdere fa parte del gioco ma essere umiliati così non lo accetto..e spero che oggi moratti non ripeta le solite banalità e scusanti inaccettabili, sarebbe ora si rendesse finalmente conto che buona parte delle colpe sono sue! la campagna acquisti dell’inter è gestita da topo gigio (a cui chiedo scusa per l’offesa). Unico dato positivo..sic..nel derby siamo sfavoriti!!
    Ciao e sempre..anche se con fatica..forza inter!

  28. Così, tanto per rigirare il coltello nella piaga: Drogba ha esordito nel Galatasaray e dopo 5 minuti ha fatto gol. E poco dopo ha fornito l’assist per un altro gol. Snejider titolare…
    Ma noi, che abbiam preso Rocchi e Schelotto (pagato 3 milioni più Livaja), a fare pietà a Firenze. Ma qualcuno pagherà alla fine oppure no?

  29. Ho bisogno di sentire che abbiamo dei dirigenti adeguati e che i neo acquisti si devono ancora ambientare, che Cambiasso e Zanetti non sono logori e che servono per tenere lo spogliatoio unito… Trova tu un commento adatto allo scempio di Firenze perché a me oggi vengono solo cattivi pensieri e slogan da bar. Nonostante tutto sempre forza Inter

  30. come si usa dire, i nodi vengono sempre al pettine.
    3 anni di malagestione: pessime scelte tecniche(non ce n’è uno tra leonardo, gasperini e ranieri che alleni ad alti livelli in questo momento), pessimo scouting che non sopperisce in fase di mercato alla mancanza di fondi e di idee e infine rinnovi scellerati.
    rocchi è arrivato praticamente l’1 gennaio, al 18 di febbraio non è ancora pronto per giocare. longo e livaja NON STANNO GIOCANDO. qualcuno a giugno dovrà prendersi certe responsabilità.

  31. la squadra obiettivamente e’ debole ma pasticcioni ogni partita ci mette del suo.

  32. Caro Gian Luca, io credo semplicemente si tratti di un fisiologico indebolimento figlio di una politica societaria alle soglie della scelleratezza. Quest’Inter, capace di espugnare lo Juventus stadium ma, al tempo stesso, di prenderle in casa (e fuori) dal Siena, altro non è che quell’Inter, tanto amata dai nostri tifosi avversari, che “non vinceva mai”, che chiudeva sempre al terzo-quarto-quinto posto. Nessun patema, quindi. Si legga la rosa attuale e la si raffronti con quelle 2006/2010.

  33. Pessima prestazione. A livello di convinzione e condizione siamo stati inesistenti. Le marcature erano a 4 metri di distanza e i buoni (non molto di più direi) giocatori buoni sembravano fuoriclasse. La Fiorentina ha un centrocampo in cui spiccano Aquilani e Pizarro, ex delle milanesi che non hanno lasciato rimpianti. Ieri parevano fuoriclasse.. parevano perchè non lo sono, ma senza pressing o marcature sono stati assieme a Valero devastanti.
    Una delle peggiori inter degli ultimi 10 anni

  34. una replica dell’umiliante Roma Inter 4-0 dell’anno scorso…e il problema è che dopo un anno siamo esattamente allo stesso punto. Che dire, non ho parole a questo punto per l’anno prossimo forse è meglio non fare nemmeno l’Europa League almeno non ci sono scuse di squadra stanca.

  35. sconfitta imbarazzante, senza alibi, con prestazione ai limiti del decoro sportivo. complimenti alla viola. superfluo parlare dei singoli o dell’allenatore, squadra senza gambe e soprattutto senz’anima. a questo punto vivamo alla giornata a cominciare dal derby e a fine stagione vediamo..anche parlare di traguardi da ragguingere dopo un simile obrobrio è difficile…ciao gianluca,comunque e sempre forza inter.

  36. Poco da dire, squadra sfilacciata e senza organizzazione. D’altronde le squadre si costruiscono in estate quando hai tempo per assemblare il gruppo e non in Gennaio quando devi giocare ogni 3 gg. E quindi questo è il risultato. Si sa che quando si acquista in tempo di sadli lo si fa solitamente per il periodo invernale/estivo successivo.
    Vabbè speriamo nella prossima!!

  37. Ciao GLR, aldilà della pochezza di alcuni giocatori, mi chiedo il motivo per il quale non si riesca a dare un gioco a questa squadra. E’ vero che non abbiamo grandi interpreti, ma sono pur sempre meglio di quelli di alcune squadre che invece cercano sempre di giocare a calcio (es. Catania). Come direbbe George…Inter, what else?

  38. La stanchezza della partita di Europa League sarebbe una parziale giustificazione se fosse comparsa dopo 45-60 minuti di gioco, ma ieri ci hanno travolti dal 1 minuto, quindi non è un alibi per me. L’impressione è che tutte le squadre che giocano contro l’Inter sono meglio disposte in campo, sembrano tutte allenate da novelli Kovacs, mentre il nostro unico schema è dare la palla a Cassano sperando che inventi qualcosa. Mi spiace Strama..fai mea culpa…

  39. Siamo sicuri che i nostri siano scesi dal pullman? Praticamente si è visto il nulla: non un’idea, non una misera dimostrazione di forza mentale, niente di niente!
    A questo punto mi verrebbe da interpretare lo striscione di settimana scorsa: va bene il progetto, ma per piacere non continuate a sottoporci a certe figuracce, e, soprattutto, siate più chiari con le vostre intenzioni societarie e/o con le vostre possibilità di investire, grazie…
    Paolo – Novara

  40. Nel grigiore più assoluto, si intravede un raggio di sole, Alvaro Pereira già diffidato è stato ammonito; niente derby! Dopo l’infortunio di Milito, l’inter non ha più la forza, la tecnica e l’organizzazione per finire il campionato davanti a Lazio, Milan e Fiorentina. Quindi avanti con Stramaccioni.

  41. Batosta meritata. Non si vedono organizzazione di gioco e “corsa”. Ognuno fa per sè ed ultimamente pure male. Il prossimo derby? La palla resta rotonda ed imprevedibile ma per “credere” nel miracolo bisognerebbe giocare a…Lourdes o a Fatima. Forza Inter! Torneranno i bei tempi….come i corsi ed i ricorsi storici.

  42. Partita che mette a nudo le colpe societarie una volta di piu’. Dopo sei sessioni di mercato (estivo ed invernale) fallimentari e’ il momento di pagare il conto. Non vinci perche’ ti chiami Moratti o perche’ sei l’Inter ! Questa e’ una delle rose storicamente piu’ scarse che l’Inter ha costruito. Stramaccioni e’ sicuramente di fronte ad un compito che non sa assolvere per probabile inesperienza ma siccome costa poco a Moratti va bene cosi’….

  43. Buongiorno io anche a freddo non posso che essere deluso, sinceramente non so di chi siano le colpe pero’ anche quest’anno mi par di capire che saremo costretti a ripiegare sui posti meno nobili della classifica.
    Partita indecente e adesso bisognerà’ fare una scelta .ho l’europa ho il campionato,rivedendo la partita di ieri e’ proprio vero quando non girano i pochi giocatori buoni che abbiamo la squadra va in tilt.

  44. A mio avviso l’Inter deve scegliere: andare avanti in Europa o 3° posto in campionato. La rosa non è sufficientemente ampia (soprattutto in attacco) e competitiva per entrambi gli obiettivi.

  45. Massimo Inter // 18 febbraio 2013 a 09:24 // Rispondi

    Che la Fiorentina offra forse il miglior calcio, si sapeva. Che la Fiorentina fosse temibile in casa, si sapeva. Non si sapeva però che l’Inter avrebbe giocato così male, o meglio, NON ha proprio giocato. E’ drammatico vedere una squadra che fino a 2 giorni prima sembrava rinata, mentre ieri è ripiombata nel buio totale. Sarà anche Strama, ma che TUTTI calino così è inaccettabile, anche per il sostenitore più fiducioso del globo.

  46. Disgusto e amarezza, pare davvero una armata Brancaleone. Ormai e’ chiaro, Stramaccioni non e’ all’altezza e i giocatori pure.
    Restiamo la squadra che gioca (?) peggio in Italia.
    Ridicoli e supponenti.

  47. Branca, Ausilio, Cordoba, Fassone, Ghelfi abbiamo più dirigenti della Microsoft e non siamo riusciti a mettere nelle condizioni il mister di avere un tridente. una cosa chiedeva l’aziendalista strama: un tridente serio e affidabile per tutta la stagione si fa con almeno 5 attaccanti.

  48. Mamma mia che imbarcata !!
    I giocatori ci hanno capito poco e il tecnico ancora meno, lenti, abulici, si vedeva che non ne avevano nelle gambe, la Fiorentina andava a doppia velocità rispetto a noi !
    Le partite infrasettimanali si sentono eccome !
    Anche Juve e Napoli hanno pagato dazio, stasera vedremo la Lazio che però ha un giorno in più di riposo. Secondo me la colpa è di una preparazione atletica non all’altezza degli impegni che si devono affrontare.

  49. è stato uno SCHIFO!

  50. Io penso che bisognerebbe panchinare definitivamente zanetti cambiasso cassano chivu stankovic, e puntare sui ragazzi, tanto con loro o senza di loro, terzi non si arriva.

    • manteniamo un barlume di ragione però, con i giovani abbiamo perso in europa league contro i boscaioli degli Urali. non sono i senatori il problema maggiore, ma chi ha sostituito i campioni del 2010.

  51. La squadra non può giocare allungata in 60 metri di campo! La difesa è sempre ancorata alla linea dell’area di rigore, il centrocampo a ridosso della linea di centrocampo e l’attacco altri 15-20 metri avanti. Così, invece di fare degli appoggi semplici di pochi metri devi cercare il compagno più vicino a 20 metri, non riesci a pressare e subisci facili contropiedi..Altro che problemi di condizione!!!

  52. Nel lavoro si dice “La miglior cosa del NON pianificare è che il fallimento arriva come una completa sorpresa e non è preceduto da un periodo di preoccupazione o depressione”.L’inter non ha soldi e cosa fa? Scommette. Su un allenatore da scoprire (lezioni da Roma,Atalanta,Parma,Udinese,Torino e Fiorentina) e fenomeni da scoprire (ultimissimo Icardi 8 goal, 6 in due partite). Quanto vale la rosa dei “non reduci triplete”? ad Appiano li vedi mai non giocare da fermi palla sui piedi?

  53. Ultime 7 trasferte di Campionato (vogliamo aggiungerne un paio anche in Europa e Tim Cup e facciamo 9?) -> 8 sconfitte 1 pareggio, 21 gol subiti 6 fatti, guardo la statistica e….vorrei che fosse uno scherzo!
    Chiedo l’aiuto a qualche intenditore di statistiche, uno che mi trovi una sequenza tanto disastrosa nell’intera storia Nerazzurra, Tutta colpa di Strama? Io credo di più a giocatori in campo totalmente deresponsabilizzati, insensibili ai pericoli, svogliati …solo blasone sbiadito

  54. Io ne ho le tasche piene. Sono stufo delle panzane sul fpf per nascondere mancanza di soldi e/o voglia di spenderli, sono stufo di fantomatiche trattative semestrali per giocatori che vanno puntualmente altrove, sono stufo di vaneggiamenti circa obiettivi stagionali irraggiungibili e millantati progetti futuri; sono stufo della passività di fronte a torti arbitrali continui; sono stufo di vedere figuracce contro squadre magari non più forti, ma senz’altro più umili e meglio progettate.

  55. Disastro totale. Strama dice di aver pagato lo sforzo della coppa? Noi siamo quelli che abbiamo vinto il triplete…Comunque mi chiedo perchè la Lazio gioca questa sera? Perchè domenica il derby (dopo la trasferta di coppa) e Lazio e Napoli lunedì? Perchè la società a tal proposito tace? Una parola ai tifosi, niente cori razzisti a Balo, sarebbe bello un silenzio totale ogni volta che tocca la palla!

    • Perché gli orari delle partite li decide Sky che dà centinaia di milioni alle società. Il lunedì sera a livello televisivo ha meno appeal della domenica.
      GLR

  56. il calcio ha una parte atletica da cui non si può più prescindere, alla juve si possono permettere Pirlo , perche supportato da vidal asamoha e marchisio, il milan ha un tridente che non solo ha 60 anni in tre, anche prima di balotelli, ma dove tutti tornano, spesso il faraone diventa terzino. nel Napoli Cavani ha un vigore atletico impressionante, la Roma ha Totti, ma tutti gli altri corrono come i matti. noi queste caratteristiche non le abbiamo.

  57. i recenti risultati dell inter sono lo specchio esatto di ciò che accade in campo: non facciamo calcio.
    La nostra tattica consiste nell’affidare palla all’individualità di Palacio, Cassano o Guarin: se inventano loro qualcosa (un dribbling, un tiro, una giocata) bene, altrimenti la nostra azione si esaurisce, rimane davvero poco altro.

  58. Questa squadra è in costruzione, ogni commento rimandato a fine stagione. Se si raggiungerà il terzo posto bene, altrimenti vorrà dire che gli altri saranno stati più bravi e anche più fortunati di noi. Solo un’osservazione:strama ha un atteggiamento troppo passivo in panca, dice di essere coinvolto nel progetto ma ultimamente mi sembra molto spaesato!C erchiamo solo di non bruciare i nuovi, giovani e non, juan guarin kovacic kuz ranocchia…una buona base per il futuro!

    • Commento con troppo buon senso: non sei interista! Mi aspettavo almeno un via Moratti, via Branca, via Stramaccioni, società, dirigenti, squadra di merca e affanculo giovani e vecchi!
      GLR

      • No, dopo il triplete sono cambiato! la sera del 22 maggio ho chiesto la vittoria con la ripromessa di non lamentarmi più … mi basta non andare in serie b e tornare almeno competitivi nel giro di qualche anno, ancora due / tre di pazienza, poi sbotto anch’io!
        Comunque mi sembra di capire che in società c’è un gran casino … e prestazioni come quelle di domenica dimostrano la mancanza di polso dell’allenatore e dei dirigenti, come se i giocatori ormai facessero il cazzo che vogliono.

  59. Nel calcio normalmente (ma non è una regola scientifica, sia chiaro) si vince con un tecnico di esperienza, anche anziano (pensa a Ferguson) e con giovani attaccanti scattanti oltre che bravi (pensa a Rooney e, perchè no, a Sau del Cagliari). Noi abbiamo invertito i termini. Un azzardo.

  60. complimenti alla fiorentina per la bella partita. rocchi se non lo metti quando perdi sul 2-0 quando?

  61. Guarin è uno di quei giocatori assai problematici: non si può non farlo giocare (in questa Inter) perchè può fare la differenza ma, se è la serata sbagliata, disastro.

  62. Bruce Germania // 18 febbraio 2013 a 10:30 // Rispondi

    Senza parole.Non ho proferito verbo per 90minuti. La cosa che lascia basiti è la pochezza atletica della squadra sulla quale sarebbe il momento di iniziare a porsi dei seri interrogativi. La parabola è curiosamente analoga a quella scorsa stagione. Aggiungiamoci il letargo invernale concesso alla rosa ed ecco i risultati. Un simposio di preparatori atletici non è capace di stilare un programma che renda presentabili a questi livelli. Le similitudini con l´anno scorso sono troppe per essere un caso.

  63. Sconfitta prevedibile, tutto sommato anche nelle modalità, in trasferta ormai le “becchiamo” da tutti, figuriamoci dalla Fiorentina e soprattutto tre giorni dopo la partita di coppa. In teoria siamo ancora in corsa su tre fronti (3° posto, EL, coppa Italia) ma l’inerzia negativa dura ormai da tre mesi e non ci sembrano essere margini di miglioramento, se non (forse) il ritorno di Samuel

  64. Torino, Siena, Firenze. 270 minuti ad aspettare di essere aggrediti. Ho perso il conto sul numero di retro-passaggi o in orizzontale fatti in queste partite (..le ultime). Par di vedere la pubblicità: ti piace vincere facile… ma noi siamo quelli in undici.
    Qual è il progetto? Si fonda su giovani di buona speranza da non bruciare, ai quali insegnare a giocare da squadra e per la squadra o su un allenatore ammutolito, inerme di fronte al tedio prodotto da chi (e come) mette in campo? stanchi?!?

  65. viviana berghella // 18 febbraio 2013 a 10:44 // Rispondi

    Salvo solo il Portierone, per il resto tutti colpevoli

  66. la Fiorentina è partita a mille con i suoi palleggiatori e la sua corsa, ci hanno frastornato, non è stata secondo me questione di moduli o di stanchezza, ma di un approccio completamente sbagliato alla gara, per me è stato un blackout mentale. Sono sicuro che nel derby avremo una squadra in campo che saprà dire la sua ed ho la sensazione che effettueremo il sorpasso ai cugini.
    Ragazzi fiducia!!!

  67. Arriveremo ottavi come ci meritiamo per la pochezza espressa in campo.

  68. Mi auguro che la colpa sia da imputare alla partita di E.L. ma se così fosse e meglio che al derby non si presenti nessuno.
    Non voglio passare per l’avvocato di Stramaccioni che ha si le sue colpe, però bisogna sempre ricordare con quale materiale umano gli tocca lavorare. Pensare di cambiare l’allenatore secondo me è la cosa più stupida che si possa fare in questo momento anche perchè sarebbe l’ennesimo alibi dato ai giocatori.
    L’unica cura possibile in questo momento “testa bassa e lavorare”

  69. nino 33 da lecco // 18 febbraio 2013 a 10:59 // Rispondi

    VERGOGNA!!

  70. Dopo una prestazione di così rara bruttezza, avventurarsi in commenti tecnici e tattici, mi parrebbe del tutto inutile. Io, sommessamente, proporrei solamente di cambiare la ditta fornitrice degli integratori. A questo punto, nell’ottica del famigerato FPF, sarebbe meglio ricorrere direttamente alla camomilla Bonomelli…

  71. Bisogna cominciare un’opera di completo smantellamento di questa dirigenza incapace che in meno di tre anni ha dilapidato un patrimonio tecnico di enorme valore. Moratti decida cosa vuole fare da grande.

  72. Che tristezza.. cmq il discorso mi sembra semplice: senza Milito facciamo schifo davanti e senza Samuel facciamo schifo dietro..

  73. Certo che simili figure dove l’altra squadra sembra il Barcellona (vedi Siena, Udine, Firenze ecc…ecc.) succedono solo all’Inter.
    Penso che a questo punto anche i dirigenti Moratti compreso debbano fare una forte autocritica.

  74. Come giudicare una prestazione del genere? Se Strama è stato onesto nel dire che ha sottostimato le fatiche di Coppa, c’è da chiedersi come mai non se ne sia reso conto visto che è lui il responsabile?! Nessuna delle squadre impegnate nelle Coppe ha brillato, anzi. Ad ogni modo si nota una confusione tattica che francamente non capisco: continui cambi di modulo, giocatori sballottati da una parte all’altra tipo Alvarez a destra (ma è mancino!!!). Speriamo bene per il Derby…

  75. La cosa che mi fa più preoccupare,a parte l’assenza di gioco, è la non tenuta atletica dei giocatori. Questi sono dei professionisti che fanno solo questo nella vita ed arrivano ad una partita e camminano come zombie per il campo.
    Fossi nella dirigenza oltre che farmi un esame di coscienza penserei alla preparazione fisica della squadra. Cmq visto il livello del ns campionato, non diamoci x disperati, aspettiamo Maggio e sperem

  76. Le partite si possono perdere ma non così, subendo “torello” dagli avversari per 20 minuti – gioco inesistente, ma soprattutto mancanza di grinta e sana “cattiveria” – condizione fisica preoccupante. la squadra non è un cantiere aperto, ma un cantiere in via di..chiusura

  77. Io credo che il risultato di ieri sera sia frutto di un’imbarazzante condizione atletica generale. C’è da dire anche che nessuna squadra italiana impegnata in Europa in settimana è riuscita a vincere in campionato, neanche la Juve che avrebbe rosa e qualità per sopportare le 3 partite in 7 giorni, figurarsi l’Inter che ha gli uomini contati anche in Europa a causa della lista non modificabile per più di 3 nomi! Alla Viola è stato concesso di tutto, con i nostri distanti 3-4 metri dall’avversario

    • Aggiungo che su 8 sconfitte in campionato, ieri sera è arrivata la quinta dopo il giovedì di coppa. A questo punto la domanda sorge spontanea: non sarebbe meglio “farsi eliminare” in EL e puntare tutto sul terzo posto e sugli introiti che porterebbe nelle casse nerazzurre? Senza contare il prestigio (anche in sede di mercato) che darebbe la partecipazione alla Champions. Credo sia arrivato il tempo delle scelte! Esonererei più i preparatori atletici che il buon Stramaccioni…

      • Mentalità europea, complimenti! Tanto, chissenefrega del ranking. Anzi facciamoci eliminare anche dalla Coppa Italia!
        GLR

      • Beh spero che se nella assurda ipotesi vinciamo la EL tu abbia il buon gusto di non scrivere e non commentare. Sarebbe come rinunciare volontariamente ad uscire con una ragazza con alte probabilità di… per uscire con una che manco per idea ……
        t’è capi?

      • È vero: provare a vincere una competizione europea che ti darebbe anche la possibilità di rigiocarti la Supercoppa, quella che non hai ancora in bacheca, che schifo!…

  78. Guarin nel Porto era una mezz’ala di contenimento e qua da noi fa il fenomeno/trequartista!

  79. Stramaccioni è stato cooerente, mai più un altra Siena……certo ci sarà di peggio.
    Su con la vita Strama, in fin dei conti ci sono sempre 22 punti dal Pescara! MPS

  80. Media da retrocessione e c’è chi ancora ha il coraggio di parlare di Champions! Squadra senza gioco ed idee e le colpe sono di tutti, una società che ha fatto un mercato di gennaio assurdo senza neanche prendere una vera punta ed uno Strama che, mi dispiace molto dirlo perchè ci credevo davvero, temo sia veramente inadeguato.

  81. 2 Liajic, 2 Jovetic: “jugo-slavina” su di un’Inter che brilla per disorganizzazione, mercati a casaccio ed inesperienza dell’allenatore, ormai in bambola da mo’… Stanchezza ed infortuni sono una scusa labile: dopo il fondo toccato ieri, per me Moratti ha già deciso… Vada come vada (probabilmente male) il derby cambierà tecnico, ma non basta. Meglio un Falcao di 6 comprimari (a spesa e ingaggi siamo lì): senza campioni non si va da nessuna parte e all’Inter purtroppo non regalano i rigori…

  82. la si mena con le colpe di stramaccioni, il quale forse ne ha una… Magari far riposare lo spremuto palacio e coinvolgere garritano e rispolverare benassi, onestamente altre colpe non ne vedo, parliamo di una squadra da metà classifica, naturale che ci siano risultati da metà classifica. Giocano sempre quelli, che alla fine risultano essere i meglio del peggio.

  83. “Moratti finché continueremo a dire che Branca e Ausilio non sono all’altezza, continuerà a tenerli” tue testuali parole…cioè lui praticamente non tiene dei dirigenti, perché pensa che siano competenti (e vorrei ben vedere visti gli almeno 70 mln di euro buttati in questi anni) ma li tiene per fare una ripicca a non si sa bene chi…bhe, se questo è davvero il pensiero del presidentissimo, direi che il futuro non possa che essere roseo e pieno di soddisfazioni…..

  84. AMALA, inizio così perchè oggi la sola cosa che si può e si deve fare è AMARLA, dopo la non partita di ieri sera non posso fare altro, altrimenti dovrei buttare via abbonamento sciarpa etc.
    Chiedo a te GLR cosa noi tifosi dovremmo fare davanti a così tanto NULLA!!!
    Grazie sei sempre un grande

  85. Esoneriamolo subito: l’inter non ha un gioco, non sono stati lanciati giovani interessanti a parte livaja che abbiamo pensato bene di dare all’atalanta, abbiamo fatto acquisti imbarazzanti credo con il benestare dell’allenatore, quindi dico io, cambiamo prima che tutto crolli ma con qualcuno di serio. non il primo gasperini che passa per strada…uno con gli attributi grossi cosi che dia fanalmente un gioco a questa scuadra derelitta

  86. Francisco Fencer // 18 febbraio 2013 a 13:46 // Rispondi

    Cosa avrebbe fatto un’esperto come Mourihno contro una squadra fresca atleticamente che preparava la gara da una settimana e con uno dei migliori moduli tecnico/tattici del campionato?
    Considerate le forze dell’inter in gioco, esaurite fisicamente e psicologicamente, avrebbe giocato con una punta (Cassano o Palacio) e tutti a coprire…quando queste sono le condizioni non guasta mai fare i provinciali…non basta partire con un 4-3-3 ed in corso d’opera dare ordine di ripiegare.

  87. Quando tutta una squadra, del livello nerazzurro, viene messa sotto in tal maniera, fai fatica a trovare attenuanti. Un necessario bagnetto d’umiltà per un signore che si permise, presuntuosamente, d’inalberarsi al commento d’un allenatore, che, pur non avendo mai allenato una grande, magari un pochino d’esperienza in più forse l’aveva!

  88. Non si possono dare giudizi su partita non giocata. Non si può dire non pensavo fossero così stanchi quando li alleni tutti i giorni. Ma forse visto che metti sempre e comunque titolare un quarantenne viene il dubbio su che metro tari la prestazione atletica. Non si può più negare che esista soggezione verso alcuni giocatori e ciò e’ palesato da scelte di mercato e di formazione.

  89. Sono delusissimo. La cosa che non digerisco e’ che la nostra squadra ha perso la mentalita’ vincente degli anni scorsi. Non riesce piu’ ad attaccare. Sono sicuro che anche una squadra di piccola caratura riuscirebbe a farci gol.

  90. Se si corre poco e male, se non si fa pressing (a cominciare dagli attaccanti), se non ci si smarca e se si sbagliano passaggi elementari si va incontro a figuracce come quella di ieri sera. Troppi alti e bassi nelle prestazioni; urge trovare a cominciare dalla prossima stagione un buon staff di preparatori atletici: senza una solida e duratura condizione atletica non si va da nessuna parte. Adesso perlomeno spero che mettino in campo tutto l’orgoglio per “l’amichevole” che gli aspetta domenica.

  91. Si può perdere. Anche con 4 pere rifilateci. Ma la cosa che fa incazzare è la remissività. La solita remissività. E poi ci meravigliamo che ci ridono dietro. Ma Stramaccioni può incazzarsi oppure è la pulce che non può avere la tosse? E il futuro dirigente Zanetti non può strigliare la squadra? Spero in un sano sentimento di vergogna peri tutti. Allenatore e Capitano compresi.

  92. Se giochi ogni tre giorni e ti presenti con tre giocatori poco dinamici come Cassano, Cambiasso e Zanetti e schieri Guarin fuori ruolo puo’ anche succedere che incontri una buona squadra che gira a mille e te ne fa 4.

  93. C’è poco da dire. Gara imbarazzante: in certi casi bisognerebbe avere l’umiltà di comprendere che giocare alla garibaldina rischia di compromettere il lavoro di una settimana. Probabilmente una squadra più chiusa (senza il tridente proposto), magari con un 4-4-2 (con Pereira e Schelotto sulle fascie) avrebbe reso alla Fiore vita più dura. Infine: che fine ha fatto Benassi? Tra giovedi e domenca potva essere una valida alternativa.

  94. Per la prima volta ho cambiato canale, mi sono visto Troy, almeno li combattevano

  95. quello che non capisco e’ su chi o quale modulo stiamo puntando: se pensiamo che kovacic sia bravo allora diamo a lui in mano il centrocampo (anche se e’ molto giovane) e non a kuzmanovic. se invece puntiamo sul 4-3-3 mettiamo centrocampisti più dinamici e piazziamo cambiasso davanti alla difesa. quella di ieri sera mi e’ sembrata una formazione un po’ confusionaria con kovacic e cambiasso a fare i 2 “esterni” nel 4-3-3, nonostante la prestazione di tutti sia stata pessima.

  96. In Curva Fiesole non esultavano così dai tempi di Batistuta.
    Strama continua a circostanziare le cause di questi crolli ripetuti (“E’ un momento delicato”,”Paghiamo le fatiche di coppa”) ma la crisi dura da oltre 3 mesi. In Italia non lo fa nessuno, ma credo che in questi casi l’allenatore debba seriamente pensare se abbia ancora senso restare alla guida di una squadra allo sbando.
    Patetico Ausilio a fine partita, come se la società si fosse accorta solo ora di far sentire la propria presenza.

  97. Mi immagino i vari commenti: giocatori che non corrono, prestazione scadente, esonero di Stramaccioni, campagnia acquisti al risparmio, la mancata prima punta come vice Milito, la preparazione, l’assetto tattico, la cacciata di Branca ecc ecc. Cose già sentite ma il popolo nerazzurro non si deve arrabbiare: questo per un po’ di anni sarà quello che passa il convento. Grandi prestazioni e sonore cadute in nome del progetto e del fpf, non è polemica. Facciamocene una ragione.

  98. Ancora convinto che possiamo arrivare al terzo posto? e poi magari terzo posto per essere buttati fuori nel turno preliminare. io rimango dell’idea che sarebbe meglio puntare a coppa Italia ed europa League, tanto in campionato non andiamo da nessuna parte e per fortuna abbiamo raggiunto la quota salvezza. bel derby ci aspetta

    • Speranzoso più che convinto. Nel calcio, sport che per definizione si affida ad una palla che rotola, non sono mai stato convinto di ninete, altrimenti da almeno 25 anni sarei milionario e in Polinesia a suon di scommesse vinte. Speranzoso però lo sono ancora, perché nel calcio è finita solo quando è finita.
      GLR

  99. Inter inguardabile. Il sig.Maccioni (lo stra non se lo merita) tocca il fondo quando con giocatori alla frutta, per inserire Alvarez toglie un 18enne!

  100. Gianluca…ti faccio i complimenti perchè ….riguardare una seconda volta la partita di ieri e da eroe!!! Alla prossima..

    • Le rivedo tutte. E’ il mio lavoro e credo si debba fare così.
      GLR

      • Prerogativa di noi interisti il “TAFAZZISMO” e questo dopo esserci presi dai cugini l’appellativo di decubertiani.
        Al contrario tuo che per lavoro guardi le partite 2 volte io scelgo di riguardarmi la finale di Champions a Madrid (forse verserò qualche lacrimuccia).
        sempre forza inter AMALA.

  101. volevo dire solo grazie al dottor moratti e la sua famiglia per tutti i soldi che hanno speso per noi tifosi ( alcuni dei quali sanno solo criticare ) per i suoi 18 anni di proprietà tanti dolori ma anche tante gioie e tante emozioni grazie presidente moratti una tifosa interista

  102. c’è poco da dire dopo una sconfitta del genere. io vorrei solo capire perchè dall’inizio dell’anno (oltre a giocare da far schifo) non corriamo mai. MAI!!!!
    ma come vengono allenati questi giocatori?
    ps: erano anni che non venivamo umiliati in questo modo. che tristezza.

  103. ciao Gianluca,secondo te il Mou con questa squadra avrebbe vinto il triplete? ma allora è stato più number one il mitico Bagnoli che portò il Verona allo scudetto !! L’allenatore e la società contano moltissimo:la difesa della Juve è quella di Del Neri ma Conte l’ha resa fortissima,alla Fiorentina hanno cambiato direttore ed allenatore e guarda cosa è successo…Bisogna rifondare la grande Inter…

  104. Per me è tutta colpa della sfiga!
    Giocare il 17 contro maglie Viola, brrrrrrrrrrrrr!!!!!!!!

  105. mai visto guarin fare bene due partite di fila? non e’ colpa di guarin se l’inter non ha ne’ capo ne’ coda, ma lui e’ considerato il nostro miglior giocatore. e’ gia’un lusso la classifica che ci tocca.

  106. Mah… gli stratosferici della Fiore sono 1 punto dietro noi e i marziani colorati di rossonero appena 1 punto sopra… e questo nonostante le 8 sconfitte su 9 trasferte… certo che lo spettacolo di ieri è sconfortante ma io continuo a credere che si debba avere fiducia. Chi ha preso questi giocatori è lo stesso che ha preso quelli del triplete e sinceramente a volte penso che, al posto dei dirigenti, l’INTER dovrebbe cambiare molti tifosi … cmq AUGURI PRESIDENTE sarò sempre dalla tua parte!!

  107. Il calcio moderno non è adatto a giocatori di 40 anni come zanetti o spremuti come cambiasso ormai buoni per giocare a subbuteo

  108. Tutti a dare la croce addosso a Strama, ma il duo Cip&Ciop Branca&Ausilio, non ha colpe? Chi ha messo il Pazzo, Julio Cesar, Maicon, alla porta senza tanti complimenti? Chi ha prodotto le 3 operazioni da incubo: Rocchi, cessione di Coutinho, cessione di metà Livaja + 3,5 mln per Schelotto? Chi ha speso 10 mln x Pereira? Chi ha acquistato il bradipo Kuzmanovic o il trottolino “perdipalloni al limite dell’area” Gargano? Chi ha rinnovato il contratto di Chivu infortunato cronico?

  109. calma ragazzi , oggi sei giu’ e domenica magari sei su’ , per balotelli niente cori razzisti ma un sano vaffa………

  110. onestamente a leggere i commenti dei tifosi su questo blog mi viene voglia di darmi al tennis.
    se ne leggono di tutti i colori, c’è perfino chi rimpiange julio cesar o si lamenta della cessione di coutinho. robe da matti. se i nostri dirigenti ragionassero così ci finiremmo davvero in serie b.
    con tutto il male che si può dire dell’inter bisogna sempre ricordare che i conti si fanno a fine stagione.

  111. sinceramente mi aspettavo una sconfitta a Firenze ma non un tracollo del genere, i consuntivi vanno fatti a lavoro finito, aspettiamo a fine stagione pero’ credo che abbiamo giocato abbastanza partite per poter dire che ci si aspettava di più da Stramaccioni sia dal punto di vista tecnico che per capacità di motivare, l’inter quest’ anno per ora non ha mai avuto un identità di gioco, cambia spesso, prende troppi goal, e segna poco, sterile possesso palla e goal solo su iniziative personali.

  112. Silvio da Torino // 18 febbraio 2013 a 17:48 // Rispondi

    Mi sa che fino alla fine sarà così. Una o due partite buone, ancora qualche sconfitta in trasferta ed alla fine niente in tasca. Quello che mi preoccupa un pochino è non vedere più il coach grintoso come i primi mesi, quello che dopo il derby andò sotto la curva ad incitare il popolo. Adesso mi sembra preda degli eventi. Perchè è stato accantonato Benassi ? Correva, recuperava palloni e li smistava in fretta. Ieri nulla cambiava ma puntiamoci.

  113. Ho l’impressione che Strama sia un presuntuosello che vuole fare il Mou senza averne il talento né l’esperienza internazionale. A me sembra che Strama sia il classico secchioncello presuntuoso e poco pragmatico che alla prima esperienza lavorativa vuole strafare e finisce per alternare buone cose con figure di merda colossali.
    Mi piacerebbe capire perché la squadra corre poco (non è una questione d’età, ieri 8/11 erano giovani) e perché dopo 9 mesi di Strama non abbiamo un’identità di gioco, né una formazione tipo e nemmeno una schema ricorrente (4-3-3, 3-4-3, 3,52, 4,32,1 etc.). Credo che Moratti si sia innamorato dell’idea di aver trovato il suo Guardiola e invece ha trovato solo un giovane e acerbo allenatore, che potrà diventare anche un bravo técnico ma che attualmente ha bisogno di svariati anni di esperienza/gavetta prima di essere da grande squadra.
    Aspettiamo la fine di questa stagione calcistica prima di tirare le somme però, onestamente, l’organico che abbiamo è come minimo da terzo posto

  114. Gargano indispensabile !! e con questo dico tutto, ma è l’unico centrocampista che corre come una lepre per 90 minuti. Folle idea mettere il giovin Kovacic davanti alla difesa , e peggio ancora Cambiasso all’ala. Spero che Zanetti abbia la lucidità di smettere a fine stagione.
    Sarà un calvario fino a fine stagione.

  115. non mi ricordavo un editoriale cosi tragico da quando c’era il testaccino, non è che a Voi milanesi i romani non stanno troppo simpatici? 😉
    io onestamente quella faccia da funerale non la reggheppiù, meno male che il PSG sta dando il benservito a Leonardo, anche perchè Hodgson al momento è occupato…

  116. Siamo l’unica squadra, o una delle poche, che davvero non ha un gioco o un’idea e i giocatori fanno quello che vogliono cercando le giocate individuali o sprecando palloni a centrocampo. In fondo non bastava dare fiducia ai giovani che avevamo (Benassi, Livaja, Coutinho), metterli insieme a quelli di adesso e avere un po più di pazienza, invece che puntare subito allo scudetto? con i giovani strama forse sarebbe stato più a suo agio e i giocatori l’avrebbero seguito, forse.

  117. Siamo allo stesso punto dell’anno scorso, prendiamo ceffoni da tutti, la scorsa stagione, abbiamo infilato un filotto di partite senza segnare neanche un gol, le prospettive sono le stesse, ma abbiamo cambiato allenatore e 8\11 di squadra, sono rimasti solo il burattino giapponese, e i preti argentini, vorra’ dire qualcosa?
    PS quest’anno non c’è Milito che segna a raffica a fine stagione…………..

  118. E adesso aspettiamoci almeno una reazione emotiva anche se i valori espressi in campo negli ultimi due mesi non lasciano molte speranze. Posto che terzi non si arriva, a meno di improbabili incroci tra pieneti, che almeno si pianifichi in anticipo la prox stagione lanciano in pianta stabile qualche giovane a fianco dei vecchi leoni.
    Basta con mezzi giocatori di 28/30 anni che non sono utili oggi ne tanto meno domani. Poi Branca e Ausilio dicono che non si compra a caso, vorrei sapere la logica

  119. di positivo c’e’ (per l’inter) che il terzo posto e’ ancora a 1-4 punti e che il milan a settembre/ottobre/novembre pigliava c***i in faccia ovunque quindi il punto fermo e’ veramente, che nel calcio cambia tutto in un’ora. il problema citato da molti dell’EL e’ reale solamente perche’ i 14-15 giocatori “buoni” sono stati ” spremuti” sin dal 2 agosto
    PS. anche se a nessuno freghera’..prometto di commentare lunedi’ anche se ci (e stacco le mani dalla tastiera) asfaltate!

  120. Adesso basta! Squadra senza gioco e senza idee.
    Sono arrivati altri centrocampisti, ma il gioco? Schelotto serviva? Kovacic è già bocciato? (spero di no) e perchè Rocchi? Non possiamo pensare di risolvere le partite giocando sempre di rimessa e con palle lunghe. Credo che l’allenatore abbia grandi responsabilità.
    Forse l’unica buona notizia in vista del derby è la squalifica di Pereira, peccato però che ci sarà Alvarez. (inguardabili)

  121. Non capisco perchè solo noi non riusciamo a fare un sereno anno di transizione. Un tranquillo e beato anno di transizione. Mai.
    Si può arrivare anche quarti o quinti, perdendo anche tante volte, ma 1-0, 2-1 o 2-0! Non finendo nella catastrofe di prestazioni imbarazzanti in cui si mollano completamente e a ripetizione le brache, prendendo 100 gol o perdendo malissimo e anche con le ultime in classifica.
    I cugini sono più resistenti a questo virus. Mi sembra..

  122. Conoscendo la tua schiettezza vorrei conoscere il tuo breve pensiero su due miei dubbi,se avrai tempo una tua risposta sarebbe graditissima!
    Strama è un allenatore troppo “dirigenzialista”? ovvero se a qualcuno in società viene in mente di cambiare più moduli..lui asseconda??
    siamo tornati ai livelli dell’inter:frey,cirillo,simic,blanc,gresko,zanetti,sukur,di biagio..ecc??
    grazie
    Leo

    • Ogni allenatore giovane che non ha ancora vinto nulla dev’essere per forza dirigenzialista, come dici tu: non credo sia difficile da capire. L’indipendenza te la conquisti con la credibilità assoluta e la credibilità assoluta te la conquisti con i successi, cosa impossibile a 36 anni.
      Per nulla, quell’Inter era già fuori da tutto regolarmente a novembre. Questa, anche se magari solo sulla carta, è ancora in corsa per tutto. Ma per chi fa dell’esagerazione in un senso o nell’altro la sua ragione di vita è ovvio che sembri così. Per alcuni di voi anche la stagione 2010-11 con tre trofei, Supercoppa Italiana, Mondiale per Club e Coppa Italia e col secondo posto a 6 punti dal Milan, mentre altri giocando il Mondiale per Club erano arrivati ad un distacco finale di 20, è stata fallimentare! Chi non ha mai fatto sport non arriva a capire che non si può vincere sempre e all’infinito. Chi come dice il papaà cel mio collega Porro “l’ha mai batùu un corner a Sansir” (trad.chi non ha mai battuto un calcio d’angolo a San Siro) che vuoi che capisca di pallone? Sono stato abbastanza schietto?
      GLR

      • Francesco '39 // 19 febbraio 2013 a 18:10 // Rispondi

        Questo mi pare in accordo con la mia opinione che Stramaccioni non sia affatto contento del complesso della campagna acquisti di gennaio ed in particolare di non avere un vice Milito: penso che lui avrebbe tenuto Livaja, ma non possa lamentarsi della sua cessione perché è collegata all’acquisto di Schelotto. Certo che nell’Inter la gestione dei giovani, dopo Mancini, mi sembra alquanto naive: i ragazzi delle giovanili vengono prestati a destra e a manca perché non sono ancora “da Inter” , e poi, quando potrebbero esserlo, per un motivo o per l’altro vanno a farsi ammirare in altre squadre (ultimi esempi Biabiany, Destro, Coutinho, forse Livaja).

      • Stramaccioni deve restare, non so chi potrebbe fare meglio al suo posto. Poi spero di sbagliarmi, ma giovedi dopo l’infortunio di Milito ho perso ogni speranza di raggiungere il terzo posto, anche se, come dici tu, nel calcio niente e’ impossibile. comunque sarei contento di vincere la coppa Uefa (mi piace chiamarla ancora cosi’, sono un nostalgico).

  123. Mario da Colonia // 18 febbraio 2013 a 20:36 // Rispondi

    sembrava una scampagnata in treno con tanto di foto. troppi giocatori senza attitudini mentali a difendere.
    ranocchia e juan potranno fare coppia in una difesa a 4 futura?. strama non va cambiato ma va monitorato attentamente fino a giugno.
    saluti da colonia.

  124. confermo e sottoscrivo il commento di Alberto: perchè tutti hanno una anche benchè minima fisionomia di gioco, un progetto Societario non solo emotivo da ” prendiamo 3/4 giocatori perchè il Milan ha preso Balotelli”, un Direttore Generale che ci metta la faccia sempre e comunque tranne l’INTER???? Parafrasando una canzone di fabri Fibra…” tutti giocano al calcio tranne te…”……basterebbe la NORMALITA’, nel mondo Inter questa sconosciuta…

  125. Partita oscena, dopo Siena pensavo fosse difficile fare peggio ma ci siamo riusciti benissimo. Stranaccioni ha le sue colpe ma per me è la dirigenza ad avere le colpe maggiori. Dal 2010 abbiamo cambiato 5 allenatori e fatto campagne acquisti demenziali. Comunque sempre forza Inter

  126. Scusate ma io sono critico anche su handanovic. nelle ultime partite é rimasto fermo almeno 5 volte come una statua nei gol che abbiamo preso. Non é sicuro nelle uscite alte nonostante la statura e la fisicità, che fa valere solo nelle uscite basse e a mezza altezza. Troppe volte interviene coi piedi ed é eccessivamente plateale nei tiri parabili. I suoi pregi: rimane in piedi sino all’ultimo nelle uscite basse e rinvia molto bene con le mani. Non vale ancora giulione, portiere completo .

  127. che dire… boh sarò strano ma non riesco proprio a prendermela con Branca e i vari dirigenti… se non ci sono soldi da spendere che vuoi fare? Abbiamo preso uno dei migliori giovani in circolazione in Europa (poi se manterrà le promesse è un altro discorso), Pazzini l’ha lasciato andare Stramaccioni, Schelotto lo ha voluto l’allenatore, questo per dire che tutti fanno errori solo che con pochi soldi gli errori diventano più evidenti, pensa a Quaresma voluto da Mou…

  128. è vero che alcuni giocatori non sono da Inter, ma io vorrei ricordare che quando riesci a costruire una mentalità vincente (Mancio e soprattutto Mou insegnano) a volte non fa differenza se al posto di un motta gioca un mariga…la mentalità e il modo di comportarsi in campo te lo danno la società, l’ambiente che devono inculcare ai giocatori il fatto che difendono una delle società di calcio più prestigiose al mondo.

  129. Ciao, solo un mio pensiero: l’Inter è ancora in corsa per tutti e 3 gli obiettivi stagionali: è in coppa Italia, è in Uefa ed è ad 1 misero punto dalla zona champions.
    Voglio dire, ha cambiato mezza squadra (senza comprare Falcao e Fabregas eh, ma cercando soluzioni che siano un mix tra la qualità sul campo e il basso costo), sta cercando di ringiovanire la rosa e Strama è in prima squadra dall’altro ieri.
    Cosa andiamo cercando?! Ah, non serve un Mago, basterebbe una prima punta:-)

  130. Diceva uno: “Tutti colpevoli, nessun colpevole”
    Chi ha colpe? La società per la gestione post Mourinho: da veri incompetenti.
    Hanno distrutto una squadra che era in cima al mondo non 30 ma 3 anni fa.
    Il confuso Stramaccioni (che non sa come far giocare la squadra) e i giocatori (ovini pascolanti) sono la conseguenza di scelte societarie scriteriate.

  131. Enzo Persueder // 19 febbraio 2013 a 10:56 // Rispondi

    Penso che il mister debba fare un bagno d’umiltà e giocare in maniera meno presuntuosa soprattutto se non te lo puoi permettere per diversi motivi (fisici, di uomini)
    ora ci vorrebbe un bel 4-4-2 e ricompattare un po’ il gruppo.
    Abbiamo preso Schelotto lo si faccia giocare esterno destro nel modulo più congeniale.

  132. Ho sempre apprezzato il tuo modo di essere misurato, modesto ma anche mazzulatore all’occorrenza. Non leggo tutti i post altrimenti passerei la giornata qui e non al mio lavoro ma ragazzi manca Samuel: con lui è tutta un’altra storia. Silvestre è una pippa, meglio Cambiasso, Zanetti difensore è inadeguato, meglio centrocampista.

  133. Strama è un giovane e come tale bisogna dargli tempo…tanto come a un giocatore..con la squadra al completo andrebbe sicuramente meglio. E poi come si può pretendere la luna da un ragazzo alla prima grande esperienza che probabilmente è anche il meno pagato di tutta la serie A! Avanti con lui anche l’anno prossimo, se poi non migliora e dopo i mondiali Prandelli si libera……

  134. Il problema è l’identità di gioco, non che Guarin o Kovacic attacchino insieme: se la squadra è in salute, l’idea è assolutamente “europea”. Il dato preoccupante è gestionale: ad agosto nessuno ha preventivato che a Milito potesse venire un raffreddore, figuriamoci uno stop di un anno. Per non parlare della lista Uefa.

  135. Quando si perde 4-1 facendosi surclassare dall’avversario c’è poco da lamentarsi su certi episodi arbitrali, anzi, bisogna fare mea culpa ammettendo senza trovare alibi che si è fatta una pessima figura che una grandissima squadra come l’Inter non può assolutamente permettersi. Si può anche perdere, ma non in quel modo. Io comunque voglio essere lo stesso ottimista non facendo il “gatto nero” e che nonostante tutto siamo ancora in corsa su tre fronti, ma devono subito darsi una mossa!

  136. il problema è soprattutto a livello difensivo uno come Samuel anche a 35 anni, ammaccato e mezzo sfiatato, è una spanna sopra gli altri. quello che sostituiremo con maggiori difficoltà nei prossimi anni a mio avviso sarà The Wall

  137. che l’inter dell’anno scorso, piena di reduci del triplete, un po’ cotti e un po’ anziani non corresse e non avesse fame, lo comprendevo. ma che questa inter, fatta di giovani (incluso l’allenatore) si presenti cosi spesso a brache calate, senza fame, senza voglia e senza cattiveria agonistica e’ INACCETTABILE.

  138. Non era meglio creare una formazione che fosse un ibrido di primavera (con cui il mister ha fatto tanto bene) e giovani della prima squadra? Certo i tifosi sarebbero inizialmente rimasti un po’ basiti, ma credo che Stramaccioni si sarebbe trovato a suo agio, con un po’ di pazienza magari avremmo quantomeno un gioco.

  139. parlando di scelte felici, vogliamo iniziare a discutere della cessione di Coutinho dopo quanto inizia a fare vedere in Inghilterra ed i commenti anche di oggi sulla gzzetta dove si ringrazia l’inter per il regalo? se si chiamava Coutirez forse era ancora dell’inter.

    • Tipico del tifoso medio, anzi medio-basso dell’Inter, è mettere in discussione ogni cessione al primo gol o alla prima prestazione positiva dell’eventuale ceduto. Coutinho a 13 milioni di euro è da vendere tutti i giorni che ha fatto Dio, fregandosene di certe opinioni: se poi vincerà il Pallone d’Oro sarà giusto parlare di operazione sbagliata, non al primo gol in un 4-0 contro lo Swansea. D’altronde c’era gente che vide Lucio nella Juve a luglio e scrisse per dire che all’Inter erano scemi. E’ proprio vero che a volte i dirigenti sono lo specchio dei tifosi
      GLR

  140. Vista anche l’assenza di un riferimento in attacco (a proposito: forza Principe ti aspettiamo!), tornare a un sanissimo catenaccio e contropiede con Fantantonio o, magari, Kovacic che innesca Palacio o chi per lui? A me vincere da provinciale piace da matti …

  141. Bellissimi i post Gianluca! Lo “sfollagente” Jonhatan poi… sublime! Di Moratti che sale sul treno con la squadra eppoi scende in corsa dopo aver “toccato con mano” il lavoro dei suoi collaboratori si sa qualcosa? Gli abbonamenti triennali 2010-13 stanno per scadere…Ci saranno nuove “balle” per tutti…l’importante è non annoiarsi mai!

    • La prima balla è che Moratti sia sceso dal treno perché preoccupato dai suoi collaboratori. Semplicemente ha approfittato del treno, ma non doveva andare alla partita. In trasferta non va da anni.
      GLR

  142. Dai ragazzi, non rimpiangiamo Coutinho, altrimenti al Real avrebbero dovuto piangere per Cambiasso e Sneijder, al Bayer per Lucio, al Barcellona per Eto’o, al Monaco per Maicon etc. etc., facciamo i bravi, io per il carioca, che in due anni (non 2 mesi) non ha mai lasciato mai il segno, mi sarei accontentato anche della metà dei 13 milioni.

  143. Staff medico cercasi…posso capire un Samuel logoro a fine carriera, ma il giovane Obi?
    dopo la supercoppa cinese da 2 stagioni non se ne vede traccia, ma possibile che non si riesca a mettere in sesto il giovanotto? In 2 mesi Rocchi non abbia ancora acquisito il ritmo gara? Ma leviamoceli sti eterni incompiuti…viva l’operazione COU cosi come quando abbiamo dato via mezzo Faraoni e prima di lui Acquafresca (nome omen?) o il peccato Destro che tutto deve ancora dimostrare!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili