15C: Inter-Parma 3-3

MARCATORI: 11′ pt Sansone (P), 44′ pt Palacio (I), 47′ pt Parolo (P), 9′ st Palacio (I), 11′ st Guarin (I), 14′ st Sansone (P).
INTER (3-5-1-1) Handanovic; Campagnaro, Ranocchia, J. Jesus; Jonathan (32′ st Belfodil), Cambiasso, Kovacic, Alvarez, Zanetti (24′ st Nagatomo); Guarin (43′ st Taider); Palacio. (Carrizo, Castellazzi, Pereira, Rolando, Wallace, Olsen, Andreolli, Mudingayi, Puscas). All. Mazzarri.
PARMA (4-3-3): Mirante; Cassani, Paletta, Lucarelli, Gobbi; Marchionni, Gargano (17′ pt Acquah), Parolo; Biabiany, Cassano (38′ st Amauri), N.Sansone (42′ st Rosi).(Bajza, Coric, Felipe, Mesbah, Benalouane, Mendes, Munari, Valdes, Palladino). All. Donadoni.
ARBITRO: Valeri.
NOTE – Ammoniti: Ranocchia, Kovacic (I), Parolo (P)

Col terzo pareggio consecutivo l’Inter ha sprecato col Parma l’ennesima occasione per mettere sotto pressione il Napoli, avvicinandosi  al terzo posto che vale la Champions. Il 3-3 finale è la sintesi di una partita a due facce, una più che discreta come a Bologna e l’altra brutta come col Livorno e la Sampdoria tanto per citare i precedenti più recenti.
E’ finita 3-3, con le doppiette di Sansone e Palacio e i gol di Parolo e Guarin.
Mazzarri stavolta ha preferito Kovacic a Taider. Di fronte riecco Cassano, un ex che all’ultimo rinuncia alla maschera protettiva malgrado la frattura al naso appena ricomposta. L’approccio molle dei nerazzurri che ha mandato ancora una volta Mazzarri su tutte le furie è stato pagato dopo poco più di dieci minuti col gol di Sansone, ancora lui come un anno fa, con la difesa interista semplicemente imbarazzante sul tracciante di Marchionni.
La prima reazione dell’Inter si è limitata ad una conclusione di Palacio alle stelle su tiro cross di Guarin, mentre il Parma si è reso ancora pericoloso ancora con Sansone e poi con Acquah sul quale si è immolato Ranocchia.
Sul capovolgimento di fronte però l’Inter ha trovato il pareggio sull’ennesimo cross basso di Jonathan che Palacio ha capitalizzato in gol. Sarebbe stato abbastanza per andare al riposo se Handanovic non avesse cercato di evitare l’angolo su un tiro-cross di Paletta, non trattenuto e messo nella rete sguarnita da Parolo.
Mazzarri i suoi deve averli strigliati per bene nell’intervallo, visto che nel giro di un paio di minuti l’Inter ha subito ribaltato il risultato: prima con un capolavoro aereo in controtempo di Palacio su cross di Alvarez e poi con un tiro di Guarin, sempre su invito del Trenza, con la letale deviazione di Lucarelli alle spalle di Mirante. Da lì ci sarebbe stato solo da gestire il vantaggio, ma non vi si è riusciti nemmeno per tre minuti, visto che è arrivato l’ennesimo gol di Sansone, nella circostanza sfuggito a Cambiasso. Sul 3-3 Mazzarri si è giocato tutto il potenziale offensivo disponibile con Nagatomo per Zanetti e Belfodil per Jonathan, ma l’Inter ha rischiato di capitolare ancora, malgrado l’uscita dell’ex Cassano. Così in extremis dentro Taider per Guarin prima che Cambiasso della grande occasione capitata in girata a Cambiasso in extremis: palla colpita fin troppo bene con parata di Mirante.
L’Inter resta a distanza di sicurezza dal Napoli che andrà a trovare proprio domenica prossima, col miglior attacco del campionato (34 gol) e con Palacio virtuale capocannoniere (9 gol) della Serie A togliendo i rigori a Giuseppe Rossi, ma con l’ennesima conferma di non essere ancora squadra da Champions League. A fine partita, secondo il tipico modello italiano in uso ad ogni club, mugugno strategico del tecnico nerazzurro per un paio di decisioni di Valeri, una su Palacio lanciato in contropiede e l’altra per una spinta ad Alvarez in area emiliana. Hai visto mai che, prima o poi, un rigore, anche un po’ generoso, arrivi?
Tre pareggi consecutivi ci portano comunque a dire che l’Inter non sa più vincere. Ora per credere davvero al terzo posto, la speranza immediata è di non uscire con le ossa rotte a Napoli e nel lungo periodo che i partenopei si ritrovino in Europa League, competizione che senz’altro De Laurentiis vorrà provare a vincere col risultato di distogliere energie dal campionato, dove l’Inter, sempre che a gennaio venga rinforzata, conta di poter dire la sua sopratuttto in primavera.

129 Commenti su 15C: Inter-Parma 3-3

  1. Pasquale Somenzi // 9 dicembre 2013 a 04:14 // Rispondi

    Il Parma solo una volta aveva segnato 3 gol in casa dell’Inter, precisamente il
    8 maggio 1999 quando nel primo tempo Ronaldo (al suo gol numero 37 in
    serie A) trafisse Buffon (alla sua 100ma partita in serie A), poi nel secondo
    tempo segnarono Stanic (14mo gol in serie A), Asprilla (26mo gol in serie A)
    e Fuser (60mo gol in serie A).
    L’ultimo 3-3 casalingo invece risale al 1 marzo 2009 quando la Roma chiuse
    il primo tempo avanti di 2 gol, De Rossi (19mo gol in serie A) e Riise (primo
    gol in serie A) poi nel secondo tempo segnarono Balotelli (quinto gol in serie A)
    indi Brighi portò la Roma sul 3-1 (14mo gol in serie A) e poi ancora Balotelli
    su rigore (sesto gol in serie A) e pareggio di Crespo (gol in serie A numero 138)
    Dopo 15 giornate l’Inter ha realizzato 34 reti come nel campionato 2009/10
    e per trovare un risultato migliore bisogna risalire alle 37 reti del campionato
    1960/61 che comunque non è un record, infatti all’inizio degli anni 50 riuscì
    più di una volta a segnarne oltre 40, ma quelli erano anni in cui capitava che
    alla fine del campionato le prime 3 della classifica avevano segnato più di
    100 gol (non sempre ovviamente).
    Pasquale.

  2. Mauro Cozzi // 9 dicembre 2013 a 07:32 // Rispondi

    Male, molto male. Un punto guadagnato secondo me. Le partite senza un minimo di equilibrio tattico e affidate al caso a questi livelli non si possono vedere. Basta sbilanciare un filo questa squadra e si ritorna all’Inter Stramaccioniana con Cambiasso lasciato in mezzo al guado e la difesa imbarazzante. Speriamo di tenere botta da qua a Natale. La coperta è corta, ripeto la coperta è corta.

  3. Da lontano, mi domanderei se “Handa” sa dirigere la difesa in campo (per la lingua?) richiamando i compagni con seri problemi di concentrazione. Poi, mi sembra l’ombra del portiere “udinese” e infatti aveva chiesto di avere all’inter il preparatore di quel periodo da “pararigori”(negatogli come al solito dall’inter).
    Finchè c’è gente che si abbona, va tutto bene e se, almeno per ora, sono diminuite le interviste sul marciapiede, che delizia per le orecchie! Basta solo non leggere gli indo-tweet!

    • Dev’essere difficilissimo per uno sloveno nato a Lubiana, cresciuto a qualche km dai nostri confini parlare italiano! Perbacco. E io che conosco un mucchio di sloveni che parlano italiano meglio degli italiani! In effetti Handa è in Italia solo da dieci anni. Si, dev’essere proprio un problema di lingua.
      GLR

  4. Mazzarri ha tutta la mia stima, ma sta sbagliando. Pur di mantenere il suo modulo 3-6-1 fa giocare la mummia di Zanetti 90 minuti da esterno per due partite di fila. Rinuncia al nostro miglior difensore attuale, Rolando, per far giocare Ranocchia che ha sfigurato anche col Trapani. Per far giocare Kovacic (bene, applausi, bis) rinuncia a un giocatore di corsa e lotta come Taider, e ieri il nostro centrocampo ha preso delle imbucate spaventose con Alvarez-Guarin e Kovacic che non tornavano mai

  5. Primo tempo spintina di braccio da dietro ad Alvarez: l’arbitro non da’ rigore. Stessa mattonella nel finale: spintina di braccio di Palacio, fallo in attacco. Viva l’uniformità di giudizio. Detto questo, partita da dimenticare se anche Handa stecca. L’unica consolazione è sentire Sconcerti su Sky che continua ad accreditare l’Inter come al terzo posto. Domanda: Kovacic intervistato dice “siamo stanchi”: e in effetti tutti ne hanno più di noi. Possibile, senza Coppe? Amala.

    • Io penso che se si lavorasse meglio sulla gestione di possesso palla, come dovrebbero saper fare tutte le big, i nostri ragazzi non direbbero di sentirsi stanchi. La nostra è però una squadra che, se non attacca, il gioco lo subisce e i giocatori devono affannarsi a rincorrere palla e avversario, arrivando spesso a essere sfiancati quando ci si trova ad un certo punto della stagione. Un problema insito nel DNA dell’Inter, purtroppo rimasto tale…

  6. A centrocampo il solo Cambiasso corre a tamponare tutti e gli effetti difensivi si vedono (con difensori non proprio eccelsi…). Però Napoli e Milan sono come noi, buono attacco e scarsa fase difensiva.
    Ultima cosa: SPERO NON SI LEGGA CHE HANDANOVIC E’ FINITO O DA CEDERE.
    Massimo.

    • Si legge, si legge. Qui gli allenatori in poltrona che cambiano idea ogni cinque minuti non mancano mai!
      GLR

      • Purtroppo molti interisti parlano meglio delle ‘altre’ che dei nostri… Fosse per loro cambierebbero anche i colori sociali.

  7. Paolo Sabiu // 9 dicembre 2013 a 08:38 // Rispondi

    Quella sicurezza ritrovata nella fase difensiva durante le primissime uscite della stagione in corso è stata persa. Si fanno di nuovo gli stessi ‘elementari’ errori che vedevamo l’anno scorso. Non ci siamo!
    Spero vivamente che Thohir raccolga l’appello che ha fatto Mazzarri durante la conferenza stampa (un paio di acquisti di qualità).
    Qualcuno mi spieghi per favore che senso ha avuto inserire Taider a 4 minuti dalla fine?…

  8. Paolo Sabiu // 9 dicembre 2013 a 08:39 // Rispondi

    Quella sicurezza ritrovata nella fase difensiva durante le primissime uscite della stagione in corso è stata persa. Si fanno di nuovo gli stessi ‘elementari’ errori che vedevamo l’anno scorso. Non ci siamo!
    Spero vivamente che Thohir raccolga l’appello che ha fatto Mazzarri durante la conferenza stampa (un paio di acquisti di qualità).
    Qualcuno mi spieghi per favore che senso ha avuto inserire Taider a 4 minuti dalla fine…

  9. Non mettiamo in croce Handa per una papera! Può capitare a tutti e lui ci ha salvato il culo tante volte, piuttosto, Ranocchia J Jesus dov erano? Siamo ancora li nella classifica ma bisogna avanzare per arrivare e tenerci il terzo posto, ci sono troppi cali troppe leggerezze.

  10. Ciao GL. Mi sembra che la squadra abbia perso ordine e che stia venendo meno la caratteristica che più mi aveva colpito ad inizio stagione e, cioè, la sensazione che tutti, in campo, sapessero cosa fare. Di ieri sera, ho apprezzato tantissimo la volontà e che tutti lottassero su ogni pallone, aspetto fondamentale da cui ripartire. Non ho capito Belfodil esterno dei 4 di centrocampo quando necessitavamo di una seconda punta, ma, forse, il centro era già troppo affollato.
    Ci rifaremo. J.B.

  11. MASSIMILIANO // 9 dicembre 2013 a 09:29 // Rispondi

    non faccio parte del popolo dei disfattisti o degli ultraottimisti. Però noto che nelle ultime gare, dopo l’esaltazione delle prime nove, si stia tornando ad avere una sorta di complesso di inferiorità. E per quanto Mazzarri si possa arrovellare ed arrabbiare, i nostri limiti sono evidenti. Non parlo solo dell’aspetto tecnico ma in particolare di quello mentale. E poi palacio da solo non può sempre portare la croce…Max

  12. Marco Ferrara // 9 dicembre 2013 a 09:37 // Rispondi

    Da un paio di anni sento spesso pronunciare dai nostri giocatori la seguente frase: “Dobbiamo crescere…”, sono diventati “vecchi”, aggiungo io, ma sempre scarsi restano! Adesso Napoli e Milan, non ci voglio proprio pensare…

  13. L’ottimismo è ai minimi storici, la partita di ieri sera e quella di Coppa Italia hanno palesato la pochezza di una squadra che obbiettivamente è modesta. La difesa risulta imbarazzante anche con Campagnaro in campo e il centrocampo difetta per la mancanza di un playmaker. L’attacco è ingiudicabile per la mancanza di una vera punta, aspettiamo il rientro di Milito e soprattutto quello di Icardi. il signor Mazzarri NON è esente da colpe

    • Cioè, fammi capire. Leggo quello che hai scritto: squadra modesta, difesa imbarazzante anche con Campagnaro, mancanza di un palymaker e attacco senza punte per gli infortuni. Ed è colpa di Mazzarri? E’ una barzelletta?
      GLR

  14. urgono innesti. la stessa squadra l’anno passato e’ arrivata 9. e piu’ passa il tempo e piu’ la stagione somiglia a quella passata: inizio dignitoso, ma squadra che si sgonfia sotto le valanghe di gol subiti.

  15. Decisa involuzione della squadra nelle ultime partite. Mazzarri resta l’unica garanzia che abbiamo. Complimenti al Parma.
    w inter

  16. Difesa: io avrei preferito ancora Rolando a Ranocchia; Zanetti è reduce da un infortunio molto grave e ha comunque passato la quarantina. Rischio per rischio, avrei messo Nagatomo da subito. Centrocampo: Cambiasso ha avuto un ottimo avvio di stagione, ma stare da solo a fare filtro, alla lunga, lo sfinisce. Guarin, Kovacic ed Alvarez non sono andati male, ma forse un incontrista in più al suo fianco, diciamo MudingayI, non avrebbe nuociuto. Attacco: ottimo Palacio, seppur troppo solo.

    • Mah, fino a ieri si contestava Mazzarri perché scelgieva sempre Taider, un incontrista, al posto di Kovacic…
      GLR

      • Non di certo io. Come puntualizzavo sull’editoriale che hai dedicato a Kovacic, reputo il ragazzo un ottimo elemento, imprescindibile per il futuro, ma non ancora del tutto pronto.

  17. “Eravamo alla stazione, sì, ma dormivamo tutti…”. E intanto, i treni carichi di frutti, o di punti fate voi, continuano a passare e l’Inter, puntualmente, arriva a farseli sfuggire. Ormai non è più una questione di punti persi per strada, di occasioni sprecate o di altre amenità, perché il problema sta cominciando ad assumere proporzioni anche inquietanti. E ripensando a come è andata la gara col Parma, aumenta la sensazione di fastidio

  18. Roberto Scibetta // 9 dicembre 2013 a 10:10 // Rispondi

    Innanzi tutto dico che mi ha stupito il PARMA: squadra molto più tosta e quadrata di quanto mi aspettassi. I Nostri mi sembra si siano un po’ “STRAMACCIONIZZATI”: lenti a costruire, svampiti in difesa, con poco mordente. Probabilmente la lacuna più grave sta nella condizione di forma di alcuni che fino a un mese fa hanno tirato la carretta. Kovacic, che conferma di essere uno con dei numeri rilevanti, non ha ancora capito qual’è il suo mestiere.
    E’ un anno di transizione ci vuole pazienza ..

    • Qualcuno ricorda che il Parma ha battuto il Milan, e va bene, ma che a Napoli ha vinto solo poco tempo fa?
      GLR

  19. Ennesima prova incolore dei nostri che da due mesi a questa parte,eccezion fatto per la sfida di Udine, dimostrano un crollo verticale di gioco e condizione. Nonostante un calendario davvero ottimo abbiamo buttato via partite su partite, parlare di Champions mi sembra folle. Trovo assurdo che una squadra come l’Inter giochi sempre con una punta, anche in casa! Vengono le provinciali a S.Siro con 2-3 punte! Mazzarri fa i suoi errori, ma la responsabilità di certe scelte sciagurate è della società.

    • Che strano: l’Inter con una punta ha il miglior attacco della Serie A e fa due, tre gol a partita. Con due punte non la becca più. Ma sai che bello parlare di pallone in libertà? E senza tener conto dei dati? Se Milito e Icardi sono infortunati e lo insegnano anche alle elementari di Coverciano che una punta si tiene sempre in panchina per fornteggiare le emergenze, chi avrebbe dovuto giocare?
      GLR

      • Son d’accordo con te Gianluca,difatti la mia critica è rivolta alla società,non al tecnico.Partire a Settembre con 4 attaccanti di ruolo di cui due giovanissimi non mi è sembrata una cosa molto saggia,considerando che il 4° attaccante era reduce da un terribile infortunio e quindi era anche preventivabile qualche altro stop.Abbiamo fatto tanti gol,è vero,però Palacio è davvero troppo solo lì davanti e spesso le azioni d’attacco finiscono sul nascere.Mazzarri per me non ha colpe.Spero in Thohir

  20. Peccato, avevamo una media che ci poteva portare a a piú di 70 punti questo campionato, adesso forse dobbiamo cominciare a pensare che la la Champions é una utopia se non arriva qualche rinforzo a Gennaio. La difesa soffre troppo, un po’ per la lentezza dei nostri centrali, ma soprattutto per il poco filtro del centrocampo. Speriamo che nelle prossime 2 partite ci sia qualche regalino di Natale per i tifosi, magari con 2 vittorie, …specie nel derby!

  21. E andata male ci sono parecchie cose da rivedere ma il fatto di non aver perso per me se non è un risultato positivo non è neanche cosi negativo, Nell’anno in cui Mancini pareggio tante partite arrivammo terzi per cui non lo vedo un grandissimo danno, ricordiamo sempre la famosa frase: “l’importante è non prenderle” (G.Trapattoni)

  22. Mazzarri ha ragione a dire che la fase difensiva ieri non è stata curata da tutta la squadra (Alvarez, Kovacic e Guarin certo non tornano a interdire), ma sul primo e sul terzo gol del Parma si sono visti degli errori di posizionamento enormi da parte dei difensori. Questi errori collettivi sono anche peggio della papera di Handanovic sul secondo gol, perchè denotano un problema “strutturale” della squadra e non sono semplici incidenti di percorso.

  23. Come può una squadra arrivata NONA l’anno scorso pensare di poter competere per il terzo posto.
    Abbiamo una rosa veramente mediocre composta da mezzi giocatori, brocchi ed EX-GIOCATORI perchè con tutto il rispetto Zanetti il massimo che può fare sono 10 minuti finali quando si vince 3-0.

  24. ClaudioeffeDeejay // 9 dicembre 2013 a 11:44 // Rispondi

    2 partite con Ranocchia centrale e 5 gol presi: alla faccia di chi non si spiegava l’utilizzo di Rolando al suo posto. Il centrocampo é un pianto con picchi di mediocrità talmente elevati da far sembrare Jonathan un fenomeno. Stadio con livelli di disaffezione sempre più elevati. Se il mercato di gennaio sará la fotocopia di quello che ha portato Botta, Laxalt e Andreolli tanti auguri a tutti. Se perdiamo le prossime 2 la restaurazione sarà rimandata a giugno.

  25. Un’altra partita non memorabile. Difesa inguardabile, ma anche mal protetta dal centro-
    campo, dove, come sempre, il solo Cambiasso cerca di fare da argine. Meno male che
    davanti c’è sempre il magnifico Palacio. Urgono davvero rinforzi. Come temevo, sono
    già partite le geremiadi di quelli che: ” via questo, via quello, via Mazzarri, via tutti ”
    Non mancheranno, a breve, anche quelli più arditi che: ” via Thohir ” visto che non
    possono più cantarcela col classico: ” via Moratti ” –

  26. è tornata la famosa difesa detta ” banda del buco” il Parma poteva fare 5/6 gol.
    per fortuna abbiamo un grande portiere!!! (mega papera!!!) Mazzarri sta facendo
    i miracoli con questi giocatori. Il sig. Thohir a gennaio dovrà fare follie
    sul mercato se vuole arrivare terzo!

  27. Gli stessi giocatori lo scorso anno queste partite le perdevano (esempio eclatante Atalanta, ricordate?). S’è persa un po’ di brillantezza rispetto alle prime 10 giornate, non mi preoccuperei tanto di Napoli e Milan, ma di Udinese e Genoa che abbiamo sconfitto, ma che stanno crescendo sia atleticamente sia nel gioco. Per gennaio, recuperiamo Icardi, un laterale discreto, un centrocampista buono, una punta forte!
    Luigi

  28. La coperta, da qualsiasi parte la si tiri, è corta. I ruoli deficitari sono ormai noti e WM sta facendo quello che può con quello che passa il convento. Speriamo bene!

  29. Giocare a tre in difesa con Kovacic e Alvarez insieme? suicidio puro contro un centrocampo come quello del Parma….

    • Ma come? E’ tutta settimana che si vogliono in campo Palacio, Belfodil, Kovacic e Alvarez e adesso non va bene?
      GLR

  30. Non c’è molto da aggiungere rispetto alle ultime partite: con le gambe pesanti e senza cambio di ritmo possiamo andare in difficoltà con chiunque, figuriamoci con un buon Parma. E’ confermato ancora una volta che senza una grande autostima, eccelse qualità individuali e senza un buon possesso palla unito ad una perfetta organizzazione (vedi Roma) l’unico obiettivo credibile per l’Inter di quest’anno è e resta il 5° posto.
    Per il futuro restare 4° in lotta per il 3° posto sarebbe già sopra le attese.

  31. purtroppo i nodi vengono al pettine, ma continuo a credere che Mazzarri sia l’uomo giusto per questa squadra. Bisogna mettere mano al portafoglio, in difesa siamo messi male e in attacco è desolante vedere sempre e solo palacio, un vero attaccante (osavaldo) è necessario. Capisco che il bilancio viene prima di tutto, ma caro Thohir, se aspettiamo di aggiustare il bilancio per essere competitivi ai massimi livelli, qui si rischia di passare altri 17 anni senza vincere nulla!!!!

  32. Peccato per questa serie infinita di pareggi.
    Mi ricorda molto la prima inter di Mancini,speriamo almeno che abbia il medesimo seguito.
    Due partite in casa, due punti e quattro gol al passivo…. non ci voleva!
    Magari il problema come dice mazzarri è che i ragazzi sentano la pressione della maglia che indossano. Allora perchè non sperare in un exploit a Napoli, senza l’assillo del risultato visto che partiamo nettamente da sfavoriti!
    Ultimo appunto, Palacio è immenso!

  33. mario colonia // 9 dicembre 2013 a 13:21 // Rispondi

    partita persa ai punti. con gli stessi uomini dell’altr’anno il centrocampo non ha equilibrio. si rivedono gli stessi difetti e se non si contrasta al limite
    della nostra area ci fanno male. spero che il mestiere di mazzarri riesca nel tempo a correggere quel che l’inesperienza di strama non ha potuto correggere, altrimenti e’notte fonda, a meno che thohir non investa pesantemente.

  34. Gianni speranza // 9 dicembre 2013 a 13:27 // Rispondi

    Non abbiamo speranze anche quest’anno annata di passione, moratti si deve vergognare di aver ridotto la squadra cosi’, se ne deve andare se non vuole piu investire

    • Ma dove vivi? Ultimo giornale letto? Il Corriere d’Informazione negli anni ’70? Non c’è più il Muro di Berlino, hanno inventato i cellulari e Moratti ha venduto l’Inter il 15 novembre scorso. Torna sul Pianeta o fatti raccontare gli ultimi anni
      GLR

      • Soffro di secchezza oculare. Dico davvero. Stavo per mettere il collirio. Ma dopo aver letto il post dell’utente ma, soprattutto, la risposta di GLR, non ve n’e’ più bisogno. Sto piangendo….dal ridere.

    • moratti si deve vergognare? e di cosa?di aver comprato Ronaldo, Ibra, Milito, Vieri, Baggio, Viera, di aver vinto ben 18 titoli!! Ha venduto l’inter nonostante l’immensa passione, pur di farla rimettere in carreggiata!M i sa tanto che qui molti tifosi preferiscono gli slogan dei vari De Laurentiis e Della Valle presidenti che vendono Jovetic, Cavani e Lavezzi per comprare Gomez (33 anni) e gli scarti del Real Madrid, che parlano da anni di progetti ma che al massimo hanno vinto una coppa italia

      • Moratti è criticabile per molte cose, ma non ti curare di chi usa sempre e solo la parola ‘vergogna’. Il vocabolario per alcuni è limitato e, spessissimo, la parola ‘vergogna’ è la vera colonna sonora delle loro vite
        GLR

  35. Solo Palacio e Kovacic sono da Inter, gli altri sono da squadra di bassa classifica. Handanovic è uno dei migliori portieri del mondo? Chiedo: quante partite abbiamo vinto per merito suo? E quante per merito di Julio Cesar? Fate i conti e vi risponderete da soli.
    Max

    • Certo giocare con davanti i migliori Maicon, Lucio, Samuel e Chivu è unguale a giocare con davanti Ranocchia, Rolando e Juan Jesus. Beata ignoranza? Ma il derby dell’anno scorso con tre tiri di Balotelli da zero metri parati da fenomeno è già andato, vero? Handanovic l’anno scorso ha portato un turno in più di Europa League e almeno cinque punti in più in classifica. Pazzesco!
      GLR

    • IL 50% DEI PUNTI FATTI L’ANNO SCORSO SONO SOLO ESCLUSIVO MERITO DI HANDANOVIC, CRITICARE ANCHE LUI NON E’ DA PAZZI E’ PEGGIO, CI VUOLE UN RICOVERO IMMEDIATO AL REPARTO NEURO DELL’OSPEDALE PIU’ VICINO

  36. a tratti ieri sembrava l’Inter di Strama: quando gli avversari prendevano palla si rischiava di pigliare un gol. è andata di lusso, nell’ultima mezzora si poteva anche perdere di goleada. Donadoni è un ottimo allenatore, non vale meno di Allegri o Mazzarri (procuratore scarso?). il Parma ha giocato bene: correvano di più, erano molto più precisi nei passaggi (vero Guarin?), con un bomber vero ci avrebbero fatto molto male. per me Alvarez Guarin e Kovacic insieme ci lasciano troppo scoperti dietro.

  37. tre punti con bologna,samp e parma francamente sono un po’ pochini per coltivare speranze di gloria, per fortuna anche il napoli è in frenata come noi…siamo sicuramente in involuzione…ma la cosa preoccupante è che da qualche tempo si sta ripresentando il problema difesa nonostante la cura mazzarri, evidentemente i ronzini che abbiamo non saranno mai dei purosangue, sognare colpi di mercato costa 0 ma realisticamente non penso proprio che a gennaio si possano fare miracoli. Teniamo duro cosi’.

  38. Tra semplici considerazioni. 1) Jonathan: non un fenomeno, ma ha cervello e si vede da come è diligente e dai palloni mai banali che butta in mezzo. Ricky e Guarin: forse hanno talento, ma in un contesto di squadra sono due capre. Sbaglio? 2) Onore a Zanetti, ma oggi Yuto è un’altra cosa (e la sostituzione di ieri sera mi “conforta” in tal senso). 3) Prima Balotelli, ora Icardi, domani Osvaldo…ma uno meno imbecille no? Comunque keep calm e vediamo che succede!!!

  39. AngeloCurvaNord // 9 dicembre 2013 a 14:45 // Rispondi

    Mi sembra che questa volta Mazzarri abbia voluto lasciare meno solo Palacio, mettendo Kovacic Guarin Alvarez più vicini. Per me è sempre una questione di come la interpretano i giocatori- allenatore. la difesa è il nostro reparto in cui non cambierei nessun giocatore, lo dico adesso con più gol presi rispetto all’anno scorso.

  40. Ma Juan Jesus perchè gioca nell’Inter? Ha più colpa chi l’ha comprato o chi lo fa giocare? Rolando a confronto sembra un fenomeno! ciao!

    • Ah, adesso Juan Jesus è una pippa! Quando dicevo io che non ho mai visto un brasiliano giocare coi camperos mi scrivevate che ero io prevenuto verso o Brasil!
      GLR

  41. Mazzarri giustamente getta acqua sul fuoco ricordando la papera di Samir (risultato giusto alla fine del primo tempo era un X) e il fatto che per 20′ della ripresa il Parma non sia mai stato pericoloso (e infatti siamo andati avanti), se però scorriamo il film della partita loro pareggiano e a momenti rischiano pure di vincerla…..quindi? 2 metà tempo regalate roba che se in sala stampa ci andava un altro allenatore veniva impalato in pubblica piazza…..

    • Giusto! Non potendo purtroppo cambiare i tifosi, cambiamo l’allenatore della squadra (scarsa) che ha comunque tolto un punto alla Juve, che ha perso solo con la Fiorentina, battuto la stessa Fiorentina, oltre a quale risultato largo contro buone squadre come Verona e Udinese. Ci sarebbe anche da ricordare che, a parte la Roma che è imbattuta, l’Inter ha perso finora una sola partita, come la Juve. Tutte le altre ne hanno perse almeno due di più. Certo l’Inter non ha vinto molte partite, ma questa NON è per nulla una squadra di vertice, visti gli uomini che ha! Fino a tre settimane Mazzarri veniva incensato da tutti! Cambiano i Presidenti, ma il tifoso medio interista non cambia mai, purtroppo…
      GLR

      • La critica non era per dire che Mazzarri non va bene, un calo fisiologico ci sta, ho apprezzato di piu’ il Mazzarri di domenica scorsa nel dopo partita con la Samp e quello del dopo Trapani, ieri no. la rosa, al momento, non e’ da primi 2 posti, con i giocatori che abbiamo stiamo cercando un difficile equilibrio, e per come sta giocando il Parma da un mese a questa parte quello di ieri lo considero piu’ un punto guadagnato che non 2 persi!

        • Bella scoperta: sapevo da quest’estate che non era da primi tre posti. E per il quarto, al momento, bisogna giocarsela con la Fiorentina.

  42. Caro GLR, qualsiasi considerazione adesso sarebbe azzardata. Con i lavori in corso come ci troviamo non possiamo che prendere le poche cose buone che stanno diventando certezze, come il fratello gemello di Jonathan e soprattutto Alvarez. Grande Handanovic che ieri dopo l’errore, da grande numero uno si è scusato con squadra e pubblico, certo qualche compagno avrebbe potuto almeno degnarsi di fargli un cenno! Dopo tutte le pezze messe dallo scorso anno!
    Comunque una certezza rimane…PAZZA INTER

  43. Serve ricominciare a vincere. La squadra corta e compatta, aggressiva a centrocampo e pronta a ripartire è durata poco ed è un ricordo; oggi basta chiamarsi Trapani o Parma (con grande rispetto lo dico) che i due gol li prendiamo. Ieri il Parma giocava con Acquah, Marchionne, Parolo e Sansone, non Xavi, Iniesta e compagnia bella, ed ogni affondo con palla in mezzo era un patema d’animo.

  44. Per il FC.Internazionale, 2 anni solari DISASTROSI: 2012 e 2013!
    La colpa maggiore è del Presidente causa motivi di affezione, timoroso di vendere i top players a prezzi vantaggiosi, senza contare la mancata nomina di Mijhailovic ad allenatore a lui preferendogli, Gasperini, Ranieri, Stramaccioni. Mazzarri è da tutelare, salvo non si incaponisca sul 5-3-1, dato che la difesa i goals li prende sempre, tanto vale giocare con il 4-4-2!

    • 5-3-1? Ma le senti per radio per partite? Jonathan e Nagatomo sono regolarmente sulla linea della palla. Non conosci nessuno che abbia un televisore?
      GLR

  45. Secondo molti Mazzarri sta facendo un grande lavoro, ma io non sono molto d’accordo. Abbiamo gli stessi punti dell’anno scorso, dove però giocavamo pure l’Europa League che toglie molte energie, e lo scorso anno eravamo presi di mira dagli arbitri: con il Cagliari, il Torino e la Lazio ci furono negati rigori macroscopici…. Anche i gol che prendiamo sono uguali all’anno scorso, sempre gli stessi errori…. Siamo senza speranze, dopo due mesi decenti, è iniziato il declino…..

    • Certo. Intelligentissimo fare il confronto tra due annate all’alba dell’8 dicembre. Io l’avrei fatto alla prima giornata, anzi nel primo tempo della prima partita. A maggio per vedere se saremo noni con 57 gol subiti è proprio da stupidi!
      GLR

      • Beh, caro GLR, non voglio difendere nessuno, però uno commenta quello che vede nel momento in cui lo vede e poi scrive le proprie conclusioni, da condividere o meno. Al mio paese dicono:”cent coeu, cent crapp..”.E’ ovvio che a maggio potrebbe essere tutto diverso.Ma, secondo me, il bello è commentare prima, dopo è troppo facile. Se tutti aspettassero a dare giudizi a fine campionato, a cosa servirebbe questo blog?

        • Beh, ma se avessi voluto gente che cambiasse idea ogni cinque minuti andavo su quella immondizia di Facebook, non un sito che prova ad essere un po’ diverso. Al di là delle impressioni del momento, vorrei gente che non giudicasse tutti e tutto in base a simpatie o antipatie. Thohir? Un cretino, ancora prima di averlo visto. Handanovic? Un portiere mediocre, alla prima papera. Di giudizi ebeti come questi sono pieni i bar. Ecco, io volevo provare a fare almeno un’enoteca
          GLR

  46. Prova imbarazzante. Dalle sicurezze d’inizio stagione siamo passati ad una situazione che fa acqua da tutte le parti. Si può morire di 3-5-2? Ho visto i 3 centrali guardarsi in faccia perché il Parma non dava riferimenti in attacco; ho i visto i nostri esterni andare puntualmente in inferiorità numerica sulle fasce. A 15′ dalla fine siamo passati al 4-4-2 quando ormai la gara era fuori dai binari. Eppure il Parma non ha cambiato modulo ieri sera.
    Perché si leggono così male le partite?

  47. A.A.A. allenatore co.co.co cercansi! Il solito virus di appiano ha colpito l’ennesimo allenatore, fortuna che il campionato più difficile del mondo è anche in caduta libera e nel marasma generale si sta a galla, ma Conte a parte non vi è allenatore che possa inserire nel suo bagaglio la parola continuità, ed i fenomeni di oggi sono gia destinati ad essere i brocchi di domani. Tanto vale sottoscrivere contratti da mesi 3+1

    • Incredibile: c’è chi pensa che sia colpa dell’allenatore che sta facendo rendere una squadra di broccacci ben più del suo reale valore. Dio mio, ma perché non cancelli certi tifosi dell’Inter dal pianeta?
      GLR

  48. Al di là della singola partita o del piazzamento finale in campionato, questa squadra è piena di giovani e vi sono perciò buone potenzialità di crescita.
    Tuttavia non è detto che queste si sviluppino già nell’arco di questa stagione quindi ritengo che sia deleterio criticare oltremodo questi giovani rischiando di bruciarli. Pretendere che Kovacic prenda in mano la squadra alla Pirlo, che Belfodil sia il nuovo Adriano, che Taider sia come Vidal, che J.Jesus sia il nuovo Samuel è insensato.

  49. Silvio da Torino // 9 dicembre 2013 a 17:44 // Rispondi

    Continuando a pareggiare e giocando con una difesa così garrula di strada se fa ben poca. Se poi ad un amen dall’intervallo, quando la gara si è messa per noi più in discesa, anche un monumento come Handa ne combina una così grossa siamo veramente ai titoli di coda. Amo Zanetti ma attualmente non può giocare dall’inizio, deve dare il suo massimo nell’ultimo quarto d’ora o nell’ultima mezz’ora. Adesso a Napoli diventa fondamentale vincere (o non perdere) e poi sperare in ET. Sempre Forza Inter.

  50. Fabio Primo // 9 dicembre 2013 a 18:07 // Rispondi

    Mazzarri ci ricasca: a centrocampo un solo mediano (Cambiasso) e 3 funamboli che non fanno la fase difensiva, anzi perdono palloni a go-go in mezzo al campo. Le colpa, oltre alla difesa, è una squadra totalmente squilibrata, e poi non siamo il Barcellona. Ieri sera Sansone sembrava Messi e Biabany Cristiano Ronaldo. Zanetti ormai può stare solo in mezzo, sulla fascia non ce la fa più.

  51. Ma è mai possibile che “alcuni” difensori perdano costantemente l’uomo? Ma cosa pensano quando gli avversari attaccano? Non riesco a capirlo e a capacitarmi. E’ incredibile una cosa del genere in serie A! Sono sconsolato nel vedere che sono i nostri a fare questi errori !!!

  52. Un’altra occasione … persa nelle nebbiolina di San Siro… Non è possibile gettare al vento queste opportunità quando abbiamo davanti a noi chi gioca al ” ciapano’ “. Zanetti, ormai non è proponibile dal primo minuti, in campo arranca ed il suo valore aggiunto è pari a zero, che lo si faccia partire dalla panchina.
    Diamo spazio e fiducia a Kovacic, e manteniamo la concentrazione e “la garra”…. la CL non è una semplice chimera.

  53. Gian Luca, non mi dire che speri ancora nel terzo posto. Dopo 5 pareggi in 8 partite (escludo Trapani…) e le ultime 3 contro squadre che rischiano la retrocessione mi sarei aspettato qualche punticino in più Per ambire alla CL. Non so se e quanto Mazzarri abbia colpe perché il prestinaio panifica con la farina che ha.

    • Bah, questione di punti vista. All’8 dicembre con due terzi di campionato ancora da giocare, un eventuale mercato e la bizzarria del nostro calcio, per cui squadre certamente più attrezzate potrebbe comunque avere momenti di flessione, credo sia lecito sperare nel terzo posto. Triste la vita di chi ancor prima di Natale ha già capito tutto e quel che pensa di aver capito fa sempre e comunque schifo. Qualcuno si aspettava gli ultimi pareggi a raffica del Napoli o le 10 vittorie consecutive della Roma? Non credo, quindi…
      GRL

  54. Ma, dico io, un barbiere per tagliare i capelli a Sansone (PRIMA della partita) proprio non si trovava? 😉
    Idiozie a parte, Mazzarri non deve commettere l’errore di trascurare Kovacic. Poi, se posso “dire la mia coi soldi degli altri” ;-), se Thohir vuole veramente andare in Champions è obbligato a investire già da gennaio. Così com’è, con continui infortuni e ricadute, la coperta è corta. Sarebbe già molto riuscire a liberarsi di certe zavorre (nec nominetur…), ma purtroppo non basta.

  55. Massimo Inter // 9 dicembre 2013 a 19:48 // Rispondi

    Sono settimane che si dice che WM sta facendo molto più del dovuto con una squadra del genere. Ed è verissimo. Tra l’altro, l’Inter ci mette voglia e grinta, costruisce, ma concretizza molto poco. Proprio per una scarsità generale della squadra. Chi sognava un piazzamento certo tra le prime tre, deve farsi una ragione che Juve, Napoli e Roma sono molte spanne sopra. Una cosa però, a WM, la direi: ma perchè non provi a rischiare Belfodil con Palacio da subito? Siamo leggeri lì davanti…molto leggeri.

    • Mah, chissà come mai Palacio è il capocannoniere della Serie A, togliendo i rigori a Giuseppe Rossi, e l’Inter ha il miglior attacco. Mah…
      GLR

      • D’accordo con te GLR, anch’io non vedo il problema nell’attacco che bene o male segna; il punto è la mediana che non fa diga davanti ai ns. “giovani” difensori che altrimenti vengono infilzati come dei tordi. Faccio una provocazione (?): perchè non chiedere al Livorno di ridarci Mbaye (gioca anche centrale e bene dicono…), Duncan e Benassi. Non credo che farebbero peggio di quelli che abbiamo in rosa…

      • Massimo Inter // 11 dicembre 2013 a 10:15 // Rispondi

        Il mio ‘essere leggeri’ era riferito al fatto che provare a giocare con due punte, impensierisce di più l’avversario, si tiene palla in avanti di più sgravando il lavoro di quelli dietro. Ogni volta che wm ha inserito la seconda punta, ho visto un ‘Inter ancora migliore (Torino?)e lo stesso Palacio ne ha beneficiato perchè libero dal ‘solo contro tutti’. Dato che tutte le partite le abbiamo iniziate sempre e solo con una punta,mi domando: perchè non provare con 2 punte da subito? Senza rancore,nè?:-)

  56. Per favore, qualcuno sa quando è stata fissata la partita di addio di Zanetti?

    • mamma Viviana // 10 dicembre 2013 a 07:36 // Rispondi

      Tu sei uno di quelli che quando Zanetti smetterà dirai: ah ma se giocasse ancora Zanetti…testa di legno, lascialo lì cosa ha fatto di male domenica? ma hai visto la partita? si potesse clonare…è reduce da una lesione che tu zoppicheresti 3 anni buoni, ma sta zitto che è meglio chi non gradisce il capitano non è interista vero!

    • Forse, invecchiando, ci si rammollisce e ci si affeziona oltremodo a persone e cose e magari, io per primo, ho perso lucidità…Ma, con niente di personale verso Enzo, secondo me, chi se la prende con gente come Zanetti e Cambiasso meriterebbe di diventare milanista ed essere teletrasportato in curva sud, la domenica dell’addio al calcio di Paolo Maldini. Le creste, i tatuaggi, battere cassa ogni anno con la minaccia di andarsene, i cinguettii e roba del genere… ve li meritate tutti… J.B.

  57. GLR hai mangiato veleno? Così tanti commenti sprezzanti non si leggevano da un po’, ma facci capire: l’interista intelligente dovrebbe essere contento di questa Inter che, finito l’effetto placebo di Mazzarri, domenica dopo domenica si esprime sempre più come quella dell’anno scorso? O vogliamo ri-tirare in ballo le fregnacce dell’anno scorso del tipo “siamo ancora in corsa su 2/3 fronti” e nascondere i problemi, salvo poi arrivare a maggio con la speranza che la stagione finisca presto?

    • Ma no, lo sapete che mi diverto e che su questo sito si risponde sempre in modo sincero e diretto! Il valore della squadra non autorizzava a credere a chissà quale campionato. Basta scorrere l’elenco dei nomi per capirlo. Quando dico che il tifo è proprio una malattia, mi riferivo a questo. Contento per te è solo se si arriva primi? Beh, non può essere questo il caso. Manca la squadra, prima ancora che prendersela con l’allenatore o col portiere, che è tra i migliori d’Europa per tutti i tecnici, come scrive l’ubriaco di turno. Sopratuttto pensando alla qualità dei difensori che lo ‘proteggono’ ad ogni partita.
      GLR

  58. Mauro Cozzi // 9 dicembre 2013 a 21:26 // Rispondi

    Leggo i commenti e resto basito. Quanta gente che guarda le partite e non capisce una mazza di tattica. Mo’ è colpa di WM con una rosa da ottavo posto a più dieci sul Milan e davanti alla viola calcio champagne… Mah andrò alla bocciofila a sentire cosa ne pensano i saggi…

  59. Non mi stancherò mai di ripeterlo: la nostra posizione in classifica e il distacco dalla terza hanno del miracoloso. Sono fermamente convinto che almeno la metà dei pareggi fin qui ottenuti con un altro mister sarebbero stati sconfitte.
    A mio parere:
    Milito è ormai una chimera.
    Icardi potrebbe essere il nostro centravanti titolare.
    Il cuchu è già in debito di ossigeno (pazzo chi pensava fosse affidabile sul lungo periodo).
    Kovacic è un Pirlo, non un Ozil.
    Belfodil vada in prestito.

  60. Al di lá della partita che mi ha fatto veramente innervosire per la scarsa concentrazione un pó in tutti i reparti… vorrei soffermarmi sull’aspetto psicologico dei nerazzurri: alcuni giocatori non sono tranquilli e purtroppo San Siro non perdona. La reazione di Guarin (soffocata da qualche compagno) dopo il 3° gol dice tutto. C’é chi pensa piú a giocare ‘contro’ (fantasmi, sfortuna, ex squadre, fate voi) che a giocare con x l’Inter. Manca coesione: ritroviamola e per me torniamo a vincere!

  61. Mi sono divertito a leggere le tue ironiche risposte ai drammatici commenti di alcuni tifosi.
    Ma per caso alcuni di loro hai smesso di censurarli?
    Penso di no, altrimenti credo che mi faresti morire dal ridere! Complimenti Gian Luca! So (perché ci provo anch’io) che è una fatica immane cercare di “educare” tifosi orgogliosi come quelli interisti.
    Ho però un vantaggio: seguo le partite solo tramite le tue telecronache perché vedere giocare l’Inter, spesso ti fa veramente incavolare!!

  62. L’unica colpa che do a Mazzarri è non aver inserito Belfodil al 65′ ma 10 minuti dopo. Zanetti non spingeva più ed avevamo bisogno di qualcuno che spingesse con più qualità. La squadra è quella che è. Con il rientro di icardi e milito e qualche innesto a gennaio (Nainggolan e Osvaldo? Magari!) possiamo sperare al terzo posto. Mazzarri sa far rendere al meglio le sue squadre da gennaio in poi

  63. Meglio del previsto….pensavo che qualcuno scrivesse che Thohir dovesse già vendere!

  64. L'Acutangolo // 10 dicembre 2013 a 07:32 // Rispondi

    Ciao Gianluca. Ma davvero pensi che con un paio di rinforzi noi si possa andare in Champions l’anno prossimo? Guarda che Juve, Roma, Viola e Napoli ci sono di gran lunga superiori. Purtroppo il positivo filotto iniziale, tipico dell’Inter delle ultime stagioni (sciagurata gestione Gasp a parte) è già svanito: questa è in tutto e per tutto l’Inter della scorsa stagione (d’altronde gli uomini sono gli stessi, più o meno). Opinione personale: stiamo buttando via l’ennesima stagione.

  65. mamma Viviana // 10 dicembre 2013 a 07:42 // Rispondi

    Caro GL, ma quanti scrivono quando non va bene la partita sono tutti ct della nazionale mi sembrano gli stessi che osannano tutti per le vittorie per poi buttare bimbo e acqua sporca è tutto un lavoro in divenire ci stanno gli errori del tecnico e dei giocatori veniamo da un anno orriibilis anche il nostro WM deve valutare e poi la croce su Handa non l’approvo per niente e nemmeno gli ‘insulti’ al capitano si dovrebbero vergognare baci mamma Viviana

  66. Caro Gl, ma veramente ti mandano certi commenti? ma rileggono quello che hanno scritto prima di inviartelo? Stento a crederci ma è divertentissimo leggere le tue risposte. Ciao.

  67. Trovo che un commento interessante sulla nostra INTER lo abbia rilasciato l’ex portiere ora opinionista Marchegiani.
    A suo dire la migliore caratteristica dell’INTER di inizio campionato era la voglia di riconquistare subito palla, la grinta insomma…Ora questa è venuta un po’ meno.
    In effetti anche a me pare che da questo punto di vista la squadra abbia un po’ mollato. Ma rimango ottimista.

  68. L’unica cosa che non è cambiata rispetto allo scorso anno sono i nostri cosidetti tifosi. Mi chiedo se non c’è un mercato per venderli tutti, alla Juve o al Milan. Pur con tutti i difetti, direi fisiologici, di una rosa che ha solo Campagnaro come nome nuovo,questa squadra sta rendendo molto di più del suo effettivo valore e grazie a Mazzarri . A Napoli e con il Milan ne sapremo di più e a Gennaio si faranno acquisti mirati ai reali obiettivi della società. Ciao Gianni

  69. Evidentemente a Tohir nel contratto di compravendita non hanno inserito la clausola “soddisfatto o rimborsato” , altrimenti se si accorge sono guai

  70. Ma Sansone scambia l’Inter per una compagine di Filistei? Ci fa sempre goal! Battute a parte, leggo che è colpa di Mazzarri, che Handa non conosce la lingua, che Zanetti deve fissare la partita d’addio (rispetto per il capitano), che giochiamo col 3-5-1 (almeno in 10 più il portiere si inizia sempre) e altre cose. Ci vuole pazienza ed equilibrio, non si vinceva al primo colpo quando si spendevano vagonate di euro, a maggior ragione adesso bisogna costruire un poco alla volta

  71. La rosa è mal assortita e infatti un centrocampo con Guarin, Alvarez, Kovacic è difficile da sostenere. Ho visto Cambiasso correre a dx, snx, avanti, dietro, faceva tenerezza….In difesa Ranocchia continua a fare errori grossolani: l’uscita sul primo gol è imbarazzante e spesso ha queste letture cervellotiche dell’azione. Anche Jesus è svagato. Forse Rolando in questo momento offre più garanzie (e ho detto tutto…). Davanti mancano Milito o Icardi. Siamo da 4-5 posto. Accettiamolo serenamente!

  72. Sicuri di giocare nel Campionato Italiano di calcio di serie A e non ad un torneo di “Ciapa no”?

  73. da gennaio invece si punta al primo posto

  74. ma il centrocampo xche non torna a protezione della difesa…era quasi commovente vedere cambiasso correre in difesa mentre guarin e kovacic guardavano.

  75. “Gioca chi corre” disse Walter. Zanetti titolare lo smentisce. Unica critica che posso fare. Per il resto ha fatto bene con quello che ha.

  76. Al bando i gatti neri (nerazzurri)! Stanti le ultime prestazioni eufemisticamente poco esaltanti siamo ancora li ancorati ad un possibile (quand’anche improbabile) terzo posto.
    Ranocchia ormai pare in declino costante se lo stesso Rolando al confronto e’ una sicurezza, la sua cessione potrebbe essere un buon mezzo per incassare soldi spendibili sul mercato con cui completare la rosa, col terzino e la punta che servono a Mazzarri

  77. Personalmente ho sempre definito Handa un buon portiere, ma (anche) il peggior portiere, dopo Frey, degli ultimi trent’anni di Inter. Ormai per tutti é un grandissimo portiere e quindi potrà fare errori in futuro così come avviene per Ranocchia da tre anni a questa parte. Rimaniamo concentrati e non perdiamo le staffe, su questo Mazzarri é bravissimo e non ripeterà gli errori di Strama e Ranieri. A gennaio servirà 1 difensore, 1 centrocampista e 1 attaccante. Andiamo a vincere a Napoli.

  78. Scusa se mi intrometto ma oggi Wes mi ha fatto felice.
    W inter

  79. Nelle dichiarazioni pre-partita Mazzarri ha fatto capire che se si vuole puntare al 3°posto è necessario acquistare gente come Lavezzi, se invece si vogliono lanciare giovani come il 16-enne che ha esordito col trapani allora non si può pretendere di più
    Voglio far notare il vuoto di potere in società dove nessuno ha il coraggio di ammettere ufficialmente che l’obiettivo per questa stagione è l’Europa League.Lo stesso Thohir ha parlato di “primi 4 posti”
    Così si creano solo dannose aspettative.

  80. Giovanni di rovigo // 12 dicembre 2013 a 16:22 // Rispondi

    secondo me l’inter è una squadra buona che può essere migliorata molto.
    stiamo facendo un buon campionato,con un po’ di fortuna si poteva avere alcuni punti in più ma in generale siamo sulle previsioni.ovvio servirebbero due o tre innesti per puntare più in alto.vedremo che farà il pres. a gennaio.
    ma direi che, in generale, non siamo allo sbando e un’idea c’è. e poi dopo Mou abbiamo un mister in panchina, antipatico (ma non conta) ma bravo (e questo conta).
    w l’inter

  81. Il numero 10 deve giocare sempre!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili