UEL 3°rit: Inter-Hajduk 0-2

MARCATORI 22′ rigore di Vukusic, 13′ st Vukovic (H)
INTER (4-3-1-2) Handanovic; Jonathan, Ranocchia, Samuel, Mbaye (10′ st Nagatomo); Zanetti, Cambiasso, Guarin; Sneijder (39′ st Silvestre); Coutinho (18′ st Longo), Milito. A disp.: Belec, Mudingayi, Benassi, Livaja. All.: Stramaccioni
HAJDUK SPALATO (4-2-3-1) Blazevic; Maloca sv (10′ Jonjic), Milovic, Vrsajevic, Jozinovic; Milic, Andrijasevic (14′ st Caktas); Oremus, Radosevic, Vukusic; Vukovic (38′ st Lustica). A disp.: Vugdelija, Stojanovic, Maglica, Ozobic. All.: Krsticevic
ARBITRO Turpin (Fra)
NOTE Ammoniti: Samuel (I), Radosevic, Jonjic, Vukovic (H)

Sono in India, in questo momento a Nuova Dehli, col mio amico Franco Canciani, che ho accompagnato per una serie di meeting con importatori e distributori locali di vini friulani. Quindi non ho visto il ritorno di Europa League con l’Hajduk di Spalato, sorprendemente vinto dai croati per 2-0 a San Siro. Immagino comunque cosa sia successo, anche perché qualcosa mi hanno raccontato e qualcos’altro ho letto. Esageratamente tranquilli e rilassati dopo il 3-0 dell’andata, i nerazzurri hanno chiaramente preso sottogamba impegno ed avversario, sprecando un bel po’ di occasioni fino a prendere due gol, uno per tempo, uno su azione e l’altro su rigore, da tali Vukusic e Vukovic, che potranno raccontarlo ai nipotini. Certi atteggiamenti, tipici da squadra borghese, non mi sono mai piaciuti e da un po’ di tempo non accadeva di rimediare una figuraccia come questa, fortunatamente senza conseguenze. Niente drammi, si è subito precipitato a chiarire Andrea Stramaccioni, ma sarà il caso di svegliarsi. Sul mercato, al di là della scelta di ritirarsi dalla corsa per Lucas, anche perché a 40 milioni di euro, cifra con la quale si è improvvisamente presentato il solito PSG, sarebbe stata una rapina a mano armata, la gente interista ha comunque percepito che ci sono abbastanza soldi per fare altri due o tre innesti in sede di mercato. I ruoli li sappiamo, i nomi non m’interessano, anche perché per quel che mi riguarda certe cifre le meritano solo Messi e Cristiano Ronaldo. Non potendo concorrere sui grossi calibri, facciano loro, senza ascoltare consigli più o meno interessati. Una cosa è certa: di qui al 31 agosto bisognerà mettere in squadra più qualità possibile.

23 Commenti su UEL 3°rit: Inter-Hajduk 0-2

  1. Beato te GLR fai bene a girare il mondo…
    Parlando di calcio appena ho sentito queste dichiarazioni ho spento il televisore:
    Strama: “un risultato così ci può stare”
    Ranocchia: “Contava passare il turno”
    Si può entrare in campo molli, può succedere, ma presa una sberla la reazione ci deve essere ed invece si è rischiato addirittura di andare ai supplementari.
    Strama lo posso capire in quanto le cose le deve dire all’interno dello spogliatoio ma Ranocchia faceva più bella figura se stava zitto.

  2. Ciao Gianluca, ma è così tanto difficile capire che a centrocampo serve un sostituto di Cambiasso e che il grande capitano Zanetti può giocare solo da terzino perchè in mezzo al campo ci serve gente con i piedi buoni e che corra 90 minuti? Mi sembra di rivedere sempre i soliti problemi che c’erano l’anno scorso. Ed è inutile prendersela con la difesa o con l’attacco, il centrocampo è quello che fà filtro aiutando la difesa a subire di meno, ed è di supporto all’attacco con gli inserimenti da dietro.
    Ti auguro buone vacanze in Oriente!
    Ciao
    Mattia da Pavia

  3. Ero allo stadio e sinceramente pensavo di vedere qualcosa di meglio, intendo dire sia per colore, si vedevano chiazze gialle qua e la e era un verdino sbiadito sia per quanto riguarda il rimbalzo del pallone non proprio regolare, certo ovviamente sempre meglio di prima!
    Un saluto e buona India

  4. Buonanotte Gianluca, (per via del fuso orario).
    Sono un umile interista, ho fatto sacrifici e ho profuso impegno (tanti anni fà), poi si sà vedere l’Inter riempie di gioia e speranza e la fatica non c’è più. Se è una questione di soldi, io da anni penso che potremmo concorrere ad avviare sottoscrizione per comprare il Campione. Ho sentito qualcuno dire, una volta, per i suoi affari, “Va bene i tifosi, ma io caccio la grana” o qualcosa di simile. Ha ragione, come ha ragione il nostro beneamato Presidente ad amministrare con criterio la sua società. Però, lasciamelo dire, perdere un probabile campione dopo avere corteggiato per un anno: Lui, i parenti, il club di apparteneza, un sacco di altre persone (posso dire ciò perchè effettuare molti viaggi e sinonimo di corteggiamento), mi sembra deludente. Ora si sente dire: “Compreranno due o tre giocatori” ma alla fine la sommatoria del loro prezzo sarà pari al prezzo di Lucas; e allora ? Vedere l’Inter battuta da una onesta squadra croata e sinonimo di allarme. Il migliore è stato Johnatan (spesso criticato), con tanto cuore e dedizione, come dovrebbe avere ogni giocatore che viene all’Inter, ma non vorrei che nel nostro onesto e rigido inseguimento del FP (mentre il PSG si è preso anche Lucas) noi dimenticassimo di guardarci alle spalle; attenti al lato B.
    Saluti a Gianluca Rossi, interista DOC, e ancora una volta: W l’Inter.
    Cesare

  5. Paolo Sabiu // 10 agosto 2012 a 18:26 // Rispondi

    Questa è l’Inter eternamente nota a tutti, quella che ti mette nelle condizioni di rimangiarti tutto ciò che solo pochi giorni prima avevi detto (di positivo o di negativo) su di ‘lei'; quella che costringe il ‘suo’ tifoso standard ad essere il solito incoerente, ovvero, quando da esaltato si trasforma in un baleno in ‘gatto nero’ e viceversa. Evabbeh, teniamoci buono il passaggio del turno e rimettiamo il cartello “lavori in corso”, visto che tutto sommato si è giocato solamente agli inizi di agosto.
    Se il Presidente farà quello che bisogna fare, allora vorrà dire che la gara di ieri è stata una figuraccia ‘salutare’, altrimenti speriamo che qualche ‘santo’ (magari proveniente dalla Cina?) ci dia una mano al più presto…
    Una cosa: sono due anni che sostengo che nella rosa manca (oltre al solito esterno sinistro e a un altro mediano) un attaccante che crei spazi in avanti facendo a ‘sportellate’, fisicamente potente, insomma un ariete. Si tratta, la mia, di un’eresia? Ah già, il mercato non è ancora chiuso…
    Saluti nerazzurri!
    Paolo – Novara

  6. Calcio d’agosto? Non sono d’accordo. Tra due settimane comincia il campionato e si è vista troppa gente fuori forma, ma di brutto… Quando saranno tutti rodati credo che vedremo una bella Inter, ma non c’è tempo, non c’è mai tempo. Quindi, sveglia!
    L’invito a svegliarsi vale anche e soprattutto per la dirigenza, sul mercato. E basta con questo “Maicon-sì, Maicon-no”: non se lo fila nessuno perchè lo vogliono gratis a gennaio. Ergo, torni in squadra appena possibile perchè i sostituti sono inguardabili. A giugno 2013 andrà dove vorrà, se qualcuno lo vorrà…
    Sarà infine il caso di trovare chi la mette dentro (il vero problema, ieri). Palacio, l’unico “in palla”, è già infortunato; Cou sbaglia troppo, Milito entra in forma a gennaio, e Longo sembra piuttosto acerbo. Siamo sicuri che Pazzini debba essere ceduto? Per prendere chi, poi?
    Buona India! 😉
    Ciao, Roberto

  7. Spero che abbiano capito che la UEFA non è così semplice, a prescindere dall’avversario. L’Hajduk sarà una squadra modesta ma soprattutto ieri sera a S.Siro ha giocato la partita della vita e con un pò di cúl per poco non compie un miracolo.
    Comunque il potenziale c’è, i problemi anche, ma rimango fiducioso che una volta completata la rosa si potrà essere competitivi.

  8. Ma in India ci siete andati col vino?
    Forza Inter :)

    • Certo che si! Con prosecco, pinot grigio e sauvignon. Mr.Canciani è persona seria, altro che balle!
      GLR

      • ArchAndrea // 11 agosto 2012 a 14:13 // Rispondi

        Dopo l’idea di esportare la Piadina Romagnola in India ci proviamo con il vino!
        Semplicemente GANDI!!!!

  9. Averne di amici così!
    Buona permanenza e cin cin con le migliori bollicine del mondo alla migliore squadra planetaria.
    Giorgio

  10. Claudioeffe Deejay // 11 agosto 2012 a 20:10 // Rispondi

    E’ proprio questo atteggiamento borghese, al di la del mercato a preoccupare maggiormente. Con tale atteggiamento in campo puoi vincere o perdere con chiunque, proprio come l’anno scorso.Sveglia!!

  11. Partita che senza dubbio era meglio vincere ma che, considerati il risultato dell andata che ha portato una certa rilassatezza e la pesante preparazione che suppongo stiano facendo al 9 di agosto, puo’ starci senza farne una questione di stato.
    Capitolo mercato: bisogna puntare su giocatori già affidabili per la serie a. Ed è in questa ottica che sono contento del mancato ingaggio milionario di Lucas e che digerisco più volentieri palacio arrivato con 2 anni in ritardo ma pur sempre una certezza.

  12. mamma Viviana // 14 agosto 2012 a 08:31 // Rispondi

    Agli avversari abbiamo lasciato due, tre palle gol e un rigore. ma noi tra Guarin Coutinho Wes quanti gol abbiamo sbagliato? Quante occasioni abbiamo avuto? Io tutta quella bruttura di squadra non l’ho notata, a parte Ranocchia che mette in difficoltà tutti Si migliorerà, serve ancora qualcosa…bacioni mamma Viviana.

    • Giorgio P. // 14 agosto 2012 a 10:41 // Rispondi

      Ranocchia a me è piaciuto tantissimo.
      Semmai è Samuel che mi è parso un po’ indietro.
      Piuttosto è Milito che mi è sambrato fuori fase. Anche in considerazione di questo, non capisco perché abbiamo tutta questa necessità di sbarazzarci di Pazzini.

  13. A mio parere il 3-0 dell’andata ha pesato, più che sull’atteggiamento in campo, sulle scelte di Strama che ha pensato bene di dare spazio dall’inizio ai giovani Mbaye e Coutinho. Personalmente ho visto un buon primo tempo: squadra corta e ben messa in campo, ma Mbaye poverino se la faceva sotto x il debutto a S.Siro e quindi abbiamo praticamente giocato un’ora in 10, con Guarin e Samuel costretti a soccorrere il giovane terzino ogni volta che la palla arrivava dalle sue parti. Abbiamo poi pagato l’inconcludenza di Cou (anche sfortunato…) sotto porta, ma abbiamo costruito più occasioni che all’andata. Nella ripresa siamo poi calati fisicamente: era successo anche a Spalato, ma allora stavamo già 2-0 e potevamo permetterci di controllare la gara, qui invece c’era da cercare il gol ma le gambe non giravano più e sullo 0-2 non avevamo nemmeno Palacio da inserire! Sinceramente a Stramaccioni chiederei solo perchè non ha inserito Mudingayi al posto del Cuchu.

  14. Francesco CANNIZZARO // 19 agosto 2012 a 10:07 // Rispondi

    Per quel poco che capisco non c’è da lamentarsi troppo.
    A S. Siro contro l’ Haiduk la squadra era ferma causa – così si dice – di una pesante accelerazione ngli allenamenti fatta, dopo il 3-0 dell’ andata, nel momento giusto.
    Guarin, Palacio, Mudingai e Coutinho mi sembrano innesti tutti positivi.
    Altri ne verranno speriamo altrettanto buoni.
    Quando la squadra corre il gioco mi pare buono e Snejider imprescindibile.
    Secondo me faremo un bel campionato.
    Francesco CANNIZZARO

  15. Volevo segnalare 2 cose, la prima che i “cari” tifosi dell’Hajduk, hanno fatto vedere tutta la loro inciviltà e violenza a casa nostra, sulla pelle dei pochi sfigati (come me) che lavorano in Agosto in una Milano semideserta (anche delle forze dell’ordine). Praticamnete alle 18,10 sono sulla banchina della metropolitana Duomo ad aspettare il mio treno direzione Bisceglie per volare a casa, farmi una doccia e recarmi a San Siro ad acquistare il biglietto e vedere la partita, si perchè mi sono recato in banca e non avevano la carta su cui stampare i tagliandi (gia qui dovevo cogliere un segnale), ma purtroppo il primo treno che arriverà tra 5 minuti ha destinazione rho, nell’attesa la banchina si riempie di circa 100/150 supportes croati che a dir poco alticci intonano cori per per la loro squadra,fumano e perchè no accendono un fumogeno, arriva il treno…iniziano a salire e riempire il treno in direzione lotto, sembra fatta, anzi no, un ominide giante decide di non far chiudedre la porta di una carrozza per far salire i compari che stavano arrivando (e fidati da quelle scale continuavano ad arrivarne) la cosa va avanti per 10 minuti buoni…e delle forze dell’ordine nessuna traccia. PASSANO 20 MINUTI ma il treno riesce a partire. Arriva il treno per bisceglie ( ed io sono bello felice) salgo ma non parte, ma p***, passano 10 minuti (annunci di rito di ritardi in tutte le direzioni), vabbè ma io non ho alternative devo andare a Bisceglie a recuperare la mia utilitaria, ma incredibile…si parte!!!arriviamo alla stazione di cordusio, ma il treno non si ferma, cairoli idema, cadorna pure…annuncio del macchinista: per ragioni di pubblica sicurezza il treno non effettuerà fermate fino alla stazione di Lotto, ma p**** il treno va dall’esatto opposto di dove sarebbe dovuto andare…arrivo a destinazione e nella stazione della metro è pieno di Celerini in assetto antisommossa che scorta gli “educatissimi” tifosi ospiti.
    La voglia di andare allo stadio è -1000 ma i miei amici (che sono a casa in ferie, i bastardoni) mi dicono di non rompere e muovermi.
    Arriviamo allo stadio, 50 minuti di coda a temperature disumane per comprare il biglietto, e mentre attendiamo veniamo ricoperti dal gas lacrimogeno che la polizia ha dovuto sparare per calmare i nostri cari tifosi ospiti.
    Detto ciò sembra che sia finito tutto e invece no, perdiamo 0 a 2, in casa, bel modo per ringraziare me e gli altri 40000 pirla che sono andati allo stadio!!!
    Scemo io che non avevo capito che era meglio stare a casa con birra e aria condizionata!!!
    scusa per la grammattica!!!
    un saluto
    Matteo

    • archandrea // 21 agosto 2012 a 11:05 // Rispondi

      Volevo “mettere il carico” sul tuo commento. Visto che io, uno dei 40000 pirla, avevo pensato bene di portare mia moglie ed anche i miei due bambini allo stadio! Non è tanto per il risultato, ma davvero vedere certe persone poter fare quello che vogliono dentro e fuori dallo stadio proprio mi irrita! Per fortuna che i controlli ci sono, pensate che mi hanno sequestrato la bottiglia dell’acqua dei bambini…sai con due “teppisti” di 2 e 3 anni meglio stare attenti!
      Viva l’Italia!!!

    • Ti capisco! Io, che sono ormai un tifoso da tv, avevo deciso di andare a S.Siro in pieno Agosto proprio nella speranza di godermi una partita in santa pace, in un clima semiamichevole visto il risultato dell’andata… Per fortuna mi sono perso scontri e lacrimogeni, ma comprendo perfettamente chi allo stadio non ci va più!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili