Dublino

A 1.410 km da Milano, fuso orario -1
17-19 ottobre 2012

TViaggio
Prima parte del Eire&Ulster Tour 2012
Alloggio al Pearse Hotel in Pearse St. Pranzo da Captain Americas in Grafton Street e cene da Pearse Brasserie in Pearse St. e da Frankies Steakhouse&Bar in Temple Bar. Tour da Connolly Station, lungo Henry St. e Talbot St. fino a Grafton St e a St.Patrick Cathedral. Shopping tra i soliti Carrol’s, Arnott’s e Stephen’s Green Shopping Centre.
Prosegue a Belfast, Irlanda del Nord, seconda e ultima parte del Eire&Ulster Tour 2012

19-22 giugno 2003
Viaggio con l’amico e collega Daniele Porro
Prima parte dell’Ireland Tour 2003
Tour tra Grafton St e Trinity College. Alloggio in B&B e serate in Temple Bar, con cena da Gallaher’s Boxty House.
Prosegue a Galway, seconda e ultima parte dell’Ireland Tour 2003

Dublino (ab.1.000.000) è la capitale dell’Irlanda (ab.4.200.000)

Aeroporto
Dublin

Highlights

  • Liffey River con O’Connell Bridge
  • O’Connell Street con The Spire
  • Connolly Station
  • Cork Hill con Dublin Castle e Record Tower
  • Grafton St con Molly Malone Statue
  • Trinity College con Book of Keels
  • Temple Bar
  • St.Patrick Cathedral, Christian Church e St.Anne Church
  • Stephen’s Green Park
  • Phoenix Park con Aras An Uachtarain, Dublin Zoo e Ashtown Castle
  • Fishamble Street
  • Gardiner Street con Custom House
  • Guiness Storehouse con Gravity Bar
  • Kilmainham Gaol

Memento
Trinity College è  la più prestigiosa università irlandese e contiene il manoscritto Book of Keels risalente al IX secolo, uno dei libri più antichi del mondo. Nella via pedonale Grafton St tra artisti di strada si trova la Statua dell’eroina Molly Malone, alla quale è dedicata una canzoncina che fischiettano tutti. La vita notturna è nella zona di Temple Bar con una forte concentrazione di pubs, mentre St.Stephen’s Green Park è un polmone verde in pieno centro. The Spire, in O’Connel Street a Dublino,  è una torre di acciaio alta 120 metri con diametro di 3 metri alla base e di 15 centimetri alla sommità: rappresenta la lotta alla droga, rappresentata da questo gigantesco ago e i dublinesi l’hanno soprannominata The Spike, ovvero il chiodo. Fishamble Street è una delle più antiche arterie della città, in passato enclave vichinga. Il Phoenix Park con i suoi 700 ettari di superficie, il doppio di Central Park a New York, ospita l’Aras An Uachtarain, residenza ufficiale del presidente irlandese, il Dublin Zoo e l’Ashtown Castle, tra campi sportivi, laghi e giardini. In passato il parco ha svolto anche un importante ruolo politico nella storia della città: nel 1882, proprio nel parco fu infatti assassinato da parte di un gruppo nazionalista irlandese chiamato con poca modestia, gli Invincibili, Lord Cavendish, massimo esponente britannico in Irlanda. Il Guiness Storehouse è il moderno museo della birra scura Guiness, una gloria nazionale conosciuta in tutto il mondo: all’ultimo piano il Gravity Bar permette la vista su tutta la città. Kilmainham Gaol è un’antica prigione, in cui furono rinchiusi molti patrioti irlandesi. Nella goergiana Gardiner Street la Custom House è uno degli edifici più belli della città. L’evento culturale più importante della città è la festa del patrono San Patrizio, con una spettacolare parata nel centro storico. Per lo shopping imperdibili i negozi di souvenirs Carrol’s in ogni angolo della città, i grandi magazzini Arnott’s e il centro commerciale St.Stephen’s Green Shopping Centre. Dalla Connolly Station partono i treni, comodi e puliti, per visitare tutta l’Irlanda e per Belfast, in Irlanda del Nord, a poco più di due ore di viaggio.

3 Commenti su Dublino

  1. L’ Irlanda l’ ho girata proprio tutta (3 settimane Fly&drive ad agosto) , mi è piaciuta moltissimo : natura , colori , gente , pub , castelli , abbazie , rovine….ci tornerei subito , anche rivedendo le stesse cose! ciao

  2. Peccato che non sei andato a Malahide, graziosissima cittadina a nord di Dublino..si mangia benissimo, e ha anche una bellissima spiaggia.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili