Belfast NIR, Gran Bretagna

A 1.470 km da Milano, fuso orario -1
18 ottobre 2012

TViaggio
Seconda e ultima parte del Eire&Ulster Tour 2012
Toccata e fuga in giornata via treno da Dublino. Giro per il centro con pranzo al caratteristico The Kitchen Bar in 1 Victoria Square. Per uno shopping un po’ diverso c’è Avoca in Arthur Street. Molto particolare la visita al Titanic Museum.

Belfast (ab.330.000) è la città più popolosa dell’Ulster e dell’Irlanda del Nord (ab.1.700.000), parte integrante del Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord (ab.61.000.000).
Belfast è stata teatro degli episodi più e sanguinosi dei Troubles nordirlandesi, la serie di conflitti fra repubblicani e lealisti cominciati nel 1969 e terminati col Good Friday Agreement del 1998. Da una parte le forze paramilitari loyaliste, la Ulster Volunteer Force (UVF) e la Ulster Defence Association (UDA), appoggiate dall’esercito inglese, dall’altra i militanti dell’IRA con un bilancio di 1.500 vittime.

Aeroporto
Belfast International Airport e George Best Belfast City Airport

Higlights

  • Lagan River
  • Belfast Central Railway Station
  • Titanic Quarter
  • Donegall Square con City Hall
  • Victoria Square con Victoria Square Shopping Centre
  •  Arthur Square con scultura Spirit of Belfast
  • Cathedral Quarter  
  • Queen’s Quarter con Queen’s University e Botanic Gardens
  •  Waterfront Hall
  • Donegall Quay  con scultura Big Fish
  • Windsor House
  • Odyssey
  • Belfast Castle e Belfast Zoo
  • Crown Liquor Saloon

Memento
Interessantissima la visita al Titanic Museum , inaugurato di recente per ripercorrere la sfortunata storia della nave più famosa di sempre, il famoso RMS Titanic che fu costruito proprio qui nei cantieri Belfast Harland and Wolff e da qui partì nel 1912 per  il suo sfortunato viaggio.
La City Hall in Donegall Square è  il monumento-simbolo di Blefast, insieme alla scultura Spirit of Belfast. In zona ecco anche  la St.Anne’s Cathedral in stile romanico, Il Teatro Grand Opera e la Albert Memorial Clock Tower, la torre dell’orologio.
Bella in Arthur Square la scultura Spirit of Belfast, opera di Dan George.
Cathedral Quarter è il vivacissimo quartiere degli artisti, mentre la Windsor House è l’edificio più alto dell’Irlanda del Nord. I murales nei vari quartieri riflettono la fedeltà degli abitanti alla corona britannica o il sostegno a gruppi paramilitari protestanti.
Il Waterfront Hall è una delle arene più accreditate d’Europa, affacciata con una vista spettacolare sul fiume Lagan.Il Belfast Castle, costruito nel 1870, offre una vista spettacolare sulla città di Belfast, mentre il Belfast Zoo situato sulla collina di Cave Hill, ospita animali esotici e indigeni. Infine, non dimenticate la foto ricordo assieme alla scultura Big Fish, scultura lunga 10 metri in ceramica a mosaico, opera di John Kindness in Donegall Quay sulle rive del fiume Lagan.
L’Odyssey’s W5 è un moderno centro interattivo dedicato a scienza e scoperte, ove è possibile ripercorrere le grandi invenzioni, provare la galleria del vento, scoprire come nascono le auto da corsa e persino assistere ad un tornado.
Da vedere anche la Custom House di High Street e l’Ulster Museum.
Lo storico Crown Liquor Saloon in Great Victoria Street con porte oscillanti, pavimenti in legno e vetrine in stile, è un vero gioiello di epoca vittoriana. Gustosissime le tipiche salsicce con il champ, sorta di purè di patate con cipolle.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili