2012-13 1C: Pescara-Inter 0-3

MARCATORI Sneijder al 17’, Milito al 19’ p.t.; Coutinho al 35’ s.t.
PESCARA (4-3-3) Perin; Zanon, Romagnoli, Capuano, Balzano; Nielsen (dal 16’ s.t. Quintero), Colucci, Cascione; Weiss, Jonathas (dal 30’ s.t. Abbruscato), Caprari (dal 20’ s.t. Celik). (Anania, Bjarnason, Bocchetti, Brugman, Chiaretti, Cosic, Blasi, Terlizzi, Ragusa). All. Stroppa.
INTER (4-3-2-1)  Castellazzi; Zanetti, Silvestre, Ranocchia, Nagatomo; Guarin, Cambiasso, Gargano (dal 41’ s.t. Duncan); Cassano (dal 22’ s.t. Coutinho), Sneijder; Milito (dal 39’ s.t. Livaja). (Belec, Cincilla, Benassi, Samuel, Mbaye, Juan Jesus, Jonathan, Bianchetti, Livaja). All. Stramaccioni.
ARBITRO Guida di Torre Annunziata.

NOTE Ammoniti: Weiss, Gargano, Colucci, Zanon, Duncan. Angoli: 10-2 per il Pescara. Recupero: 0′; 3′.

Buona la prima, anzi molto buona, perlomeno rispetto alle attese dei soliti pessimisti. Io che pessimista non lo sono mai stato, soprattutto dopo questo mercato, in linea coi tempi e funzionale ai bisogni, mi compiaccio che del risultato dell’Inter che da sei anni non vinceva alla prima giornata. Vincere poi 3-0 e in trasferta, seppur con una neopromossa, invita ad essere fiduciosi se non proprio raggianti. Poi so già che arriveranno le partite brutte e i momenti duri, come per tutti, in un campionato estenuante come il nostro. Resta il fatto che presentarsi in campo con tre giocatori di qualità davanti, come Milito, Cassano e Sneijder, è qualcosa che prima che i tifosi dell’Inter dovrebbe agitare quelli avversari. Milito ha ricominciato da mattatore, come aveva finito tre mesi fa: un gol e i due assist per Sneijder e Coutinho, subentrato a Cassano finalmente col piglio dell’alternativa importante. Cassano ha fatto un’ora discreta e, oltre all’assist per il raddoppio di Milito, l’ho visto perfino rincorrere l’avversario quando perdeva palla! Chiaro che Fantantonio potrà solo migliorare al migliorare della sua condizione. Guarin e Gargano sono tipi tosti e a centrocampo consentono finalmente a Cambiasso di non doversi sfiancare in un lavoro che non è più in grado di fare, lasciandogli più tempo per pensare, che è qualcosa che gli riesce sempre bene, mentre dietro si è concesso qualcosina più del lecito, ma si sapeva, volendo proporre sempre e comunque un calcio offensivo. C’è di buono che il Pescara è stato intraprendente solo nei primi minuti, dove avrebbe potuto beneficiare di un rigore per un contatto in area nerazzurra tra Zanetti e Weiss, giudicato diversamente dall’arbitro Guida. Ora non cominciate a volare con la fantasia o a porvi dualismi che ancora non esistono tra Sneijder e Coutinho, tra Cassano e Palacio e così via. Giocheranno tutti, nei tempi e nei modi in cui ognuno  sarà in grado di farlo. In questo Stramaccioni mi dà fiducia, senza contare che piano piano sta cominciando anche a far esordire in prima squadra giovani come Duncan e Livaja, apprezzabile nel finale con un tiro dalla distanza che ha impegnato il portiere pescarese Perin. Resta il fatto che giocando partite ufficiali ogni tre giorni l’Inter sembra già in palla, o comunque più in palla di alcune rivali, ma è tutto relativo e sappiamo bene che le sensazioni qui cambiano ad ogni partita. Per ora vi basti sapere che a Pescara ho visto quello che mi aspettavo di vedere e forse un po’ di più. Il resto verrà. Se è da giugno che predico invano ottimismo sull’Inter di quest’anno è perché avevo le mie ragioni. Ma il fatto che a Pescara sia andata molto bene, nel gioco e nel risultato, non cambia nulla. Sugli ultimi fuochi di mercato, portate pazienza qualche giorno: a tutti piacerebbe che Maicon restasse, ma non si può avere tutto.

 

61 Commenti su 2012-13 1C: Pescara-Inter 0-3

  1. Marco dal Canada // 27 agosto 2012 a 01:54 // Rispondi

    Good game. We’re on the right track, we have assembled a good team
    Forza ragazzi, quest’anno dobbiamo vincere, abbiamo un buon mix di giocatori che faranno la differenza
    Forza Inter. We’re proud of you

  2. Jack Berga // 27 agosto 2012 a 07:13 // Rispondi

    Ciao Gianluca e a tutti, sì, siamo partiti molto bene. RIvedere 2 o 3 giocatori dinamici sul serio, che rincorrono l’avversario e non perdono metri, in effetti, regala nuova lionfa alla nostra fiducia. Sembra che Stramaccioni, con il supporto attivo della società, sia riuscito a “mettere su” qualcosa di concreto, che potrebbe non dipendere (e qui, mi ricorda un po’ il Mancio) strettamente dagli interpreti: un’idea di gioco e di come stare in campo. In più, sembra coltivare, con mourinhana attenzione, il feeling con i giocatori e tra i giocatori.
    Insomma, sì, siamo interisti, quasi tutti vittime e carnefici di noi stessi, della (vana)gloria e della (vana)disperazione, sentimenti opposti che, dalle nostre parti, si danno il cambio turno ogni 24/36 ore, però, secondo me, ce n’è.
    Una nota di merito anche a Ranocchia. Sembra aver ritrovato la fiducia e, quindi, dato che è indiscutibilmente un buon difensore, il passo giusto.
    Evviva l’Inter,
    J.B.

  3. mamma Viviana // 27 agosto 2012 a 07:48 // Rispondi

    Successo meritato contentissima di Gargano, altro lottatore: lo scudetto lo ”sento” già assegnato ma nella vita mai dire mai. bacioni mamma Viviana

  4. Mi è piaciuto molto Gargano, un mastino di centrocampo utilissimo che la in mezzo ci sta sempre bene. Sneijder quest’anno sembra aver ritrovato piglio e voglia dopo due anni bui, Milito ottimo nel far salire e giocare la squadra e quasi perfetto in zona gol. Bè senz’altro un ottimo inizio, e i pessimisti per natura si ricordino che circa un anno fa prendevamo tre pere da una neopromossa (il novara), fermo restando che è solo l’inizio.

  5. Buona prestazione senza grosse sofferenze e cmq contro una squadra da tutti portata inpalmo di mano per l’ottimo campionato fatto lo scorso anno.
    Finalmente ho visto un centrocampo degno di essere chiamato tale. Non sarà stellare ma abbiamo giocatori che corrono e lottano e gente che pensa, poi palla a Wes che sa sempre cosa fare. Concordo con te per il giusto mix di giocatori acquistati tutti funzionali e utili.
    La mancanza della punta di riserva del Principe sinceramente non la sento anche perché volendo si potrebbe giocare senza punta di riferimento qualche partita, magari contro le squadre piccole.
    se poi da Genova ci fanno dei regali cosi apprezzati… :-).

  6. Bene, ero contento di come si è mossa la società quest’anno (niente colpi eclatanti, ma scelte mirate che al momento appaiono sensate) e dello spitrito con la quale la squadra sta in campo.
    Purtroppo so già che alle prime difficoltà che assai probabilmente ci saranno, i nostri tifosi cominceranno ad agitarsi e a lamentarsi.
    Speriamo non arrivino a chiedere la testa del ragazzo che a me piace molto e nel quale ho fiducia: se lo faranno lavorare tranquillo, credo proprio che saprà attrezzare una buona inter destinata ad avere un futuro.

  7. Sono sempre più convinta che questa piccola rivoluzione all inter ci voleva,certo anche a me dispiace non avere più alcuni giocatori in squadra ma le cose prima o poi devono cambiare x poter andare avanti. Buona partita e sopratutto ho rivisto un mister camminare nervosamente con la mano in tasca gridare a destra e a manca, mi ha ricordato qualcuno.

  8. Che il gruppo tecnico lavorasse in sintonia tirando la carretta dalla stessa parte potendo discutere di programmazione era una impressione chiara fin dall’inizio e che mi ha fatto trascorrere un estate da tifoso sereno.
    Ora non esaltiamoci dopo una sola giornata ma l’impressione è che si stia lavorando e bene.

  9. Se Wesley giocasse almeno 30 partite come ieri sera senza incappare nei soliti infortuni muscolari sono sicuro che ne vedremo delle belle…E’ un giocatore di livello superiore e che nessuna squadra in italia ha la fortuna di avere.
    Un saluto e forza inter.
    Stefano

  10. Ottimo il risultato e ottimo l’inizio. I discorsi sull’estetica del giuoco e queste amenità le lascio ai Sacchiani di turno (intanto ieri sera i CULtori del gioco corale e bello si son salvati grazie a 2 fiammate di Messi). Se c’è una cosa che ho imparato dall’anno scorso è che a me interessano solo i 3 punti e praticare un gioco efficace. Viva il sano pragmatismo.

  11. Massimo Inter // 27 agosto 2012 a 09:33 // Rispondi

    Fiducia? Ora ne ho ancora di più. C’è stato un momento di stanca ma è normalissimo e ci sarà tempo di entrare in condizione anche con una corretta rotazione dei giocatori. Mi impressiona l’efficacia di andare in gol della squadra da qualche tempo a questa a parte. Cassano sembra aver giocato da anni nell’Inter…bravi tutti!!

  12. Buona la prima, anche se con un avversario troppo debole.
    La squadra cosi’ com’è è da primi tre posti, io prenderei un’altra punta come vice Milito e a quel punto si può pensare anche a qualcosa di più…

  13. Paolo Sabiu // 27 agosto 2012 a 09:48 // Rispondi

    Gara a tratti davvero molto piacevole; se la squadra riuscirà a mantenere più a lungo il possesso di palla durante l’arco dei 90 minuti, potremo senz’altro divertirci, perché il progetto di gioco (che si può concretizzare solo grazie a gente dai piedi buoni) c’è e si vede.
    Buona la prima sia per Cassano sia per Gargano (scusa la rima). Sarebbe stato un esordio perfetto, quello di ‘Fantantonio’, se durante la ripresa fosse riuscito ad arrivare su quella palla, che lui avrebbe sicuramente trasformato in rete. Comunque, con l’assist vincente per ‘el Principe del Bernal’ si è già straguadagnato, a dir poco, la pagnotta. L’unico neo è che concediamo sempre troppi corner agli avversari e rimane sempre qualcosa da sistemare nella fase difensiva, ad ogni modo l’inizio è piuttosto incoraggiante.
    Un po’ di statistica (mi scuserà Pasquale Somenzi…): la vittoria con il Pescara mi ricorda due scudetti vinti (nel ’79/’80, alla prima, ma in casa, e nell’anno dei record col ‘Trap’ in panca, cioè la stagione ’88/’89, in trasferta all’8ª giornata), mentre un altro successo allo stadio Adriatico con tre reti di fila (1-4) riguarda la stagione 1992/’93, quando l’Inter sfiorò l’impresa di rimontare il Milan di Capello e soffiargli il titolo. L’esordio casalingo, invece, perso per 0-2 della stagione ’87/”88 fu l’inizio di un campionato anonimo che terminò con un quinto posto finale.
    Saluti nerazzurri!
    Paolo – Novara

  14. ciao a tutti!
    vincere era quasi obbligatorio, vincere così bene non era scontato e fa sicuramente sognare.
    vedere cassano rincorrere l avversario in difesa mi ha gasato parecchio, tanto quanto i due mastini a centrocampo: era da parecchio che nella mediana non avevamo due soldatini così! merito di strama e della società che crede in lui (ho capito parecchie cose sul recente passato, da benitez a gasperini…)
    rinnovo le mie scuse al principe per avergli augurato il pensionamento anticipato l’anno scorso: se sta bene è ancora un attaccante di livello champions (o di livello madrid 22/05/10!). wes è il vero top player della serie a, altro che van persie, suarez e dzeko!
    buon campionato a tutti e forza inter!

    • Magari allora aspettiamo la prossima volta a sputare sentenze anticipate, ma tanto so che non succederà: alla prima stecca l’interessato o chi per lui tornerà da pensione. E’ il bello del tifoso che dice e scrive tutto quello che gli passa per la testa. Peccato che io selezioni duramente coloro coi quali si può davvero parlare di pallone
      GLR

  15. L’Inter di ieri sera a Pescara è stata esaltante e mi ha convinto. Continuo a pensare che l’ottimismo dei tifosi deriva essenzialmente dal comportamento della squadra e non per partito preso. Hai certamente ragione che l’interista è di per sè pessimista a prescindere, caratteristica derivante dai tanti anni di delusione fino a calciopoli. Per quanto mi riguarda io aspetto sempre la prova del campo e finora, nelle tre gare ufficiali che ho visto, (Spalato, Vaslui e ieri) la squadra mi ha sempre convinto. Come del resto Strama. Verrano tempi duri, lo sappiamo tutti, ma se il buon giorno si vede dal mattino….prima della fine del mercato mi aspetteri comunque un vice Milito che manca, vediamo se la società sarà in grado di penderlo, oltre a cedere quelli in esubero. Per il resto sono molto soddisfatto. Ciao, Gian Luca.

  16. Concordo su tutto. Su Maicon confermo che mi piacerebbe e secondo me assieme a Milito è l’unico per il quale vale la bene un piccolo sacrificio economico perchè fondamentalmente è insostituibile a differenza di Julio Cesar che saluto con il cuore rotto ma che è giusto salutare.

  17. La squadra quest’anno mi pare veramente ben assemblata: un giusto mix di corsa, esperienza e fantasia, unito ad un canovaccio tattico ben studiato da Stramaccioni. Nessuno onestamente può dire dove arriveremo, ma le premesse mi sembrano buone. Riguardo i singoli note di merito per il ritrovato Ranocchia, Gargano e Guarin. Sono convinto che se Cassano trova una forma accettabile ci sarà da divertirsi e l’affare l’avremo fatto noi!

  18. Con 2 interni che corrono Cambiasso ha fatto una buona gara, ragionando come sa fare. Ho un dubbio (mai contenti noi interisti….): Ok Mudingay, bene Gargano (meglio di Poli, come tu sostenevi per l’intero periodo delle chiacchiere di mercato), ma non credi che con un centrocampista di livello in più, il gap con la Juve potrebbe essere colmato ?
    Alla fine Sahin è andatto via in prestito, l’amico Mou qualche favore avrebbe potuto farcelo (non siamo neanche concorrenti per la champions..).
    Un saluto e forza inter

  19. A voler trovare il pelo nell’uovo ci sarebbe da sistemare qualcosa nella fase difensiva e per fase difensiva: tutti a partire da snejider e cassano che devono rientrare di piu’ per andare a centrocampo dove i primi minuti si e’ sofferto fin troppo e non credo per soli meriti del pescara, ma come ha precisato anche stramaccioni nel dopo partita tante cose si devono ancora migliorare e credo si riferisse alla fase difensiva visto che l’azione offensiva e’ andata molto bene con 3 gol e almeno altre 3 volte a tu per tu col portiere.
    saluti franco

    • Di peli, rivedendo la partita più volte, se ne trovano più d’uno ma se alla prima giornata fosse tutto già a posto sarei preoccupatissimo. Uno dei must della vita, anche sportiva, è che si cresce e si migliora. Questo vale soprattutto per le squadre nuove.
      GLR

  20. Pierfranco // 27 agosto 2012 a 11:33 // Rispondi

    Vorrei entrare a far parte del Comitato degli Ottimisti, dato che dall’inizio dell’estate ho sempre sostenuto la bontà del mercato dell’Inter, ancor prima di gargano e Cassano.

  21. Ottima analisi della partita. Di quest’Inter la cosa che, al momento apprezzo di più è la ritrovata voglia di lottare in mezzo al campo e per questo credo che i meriti di Stramaccioni siano tanti ed evidenti. Detto questo, abbiamo giocato 4 gare ufficiali e la rosa non è ancora definitiva quindi ogni giudizio sarebbe senza dubbio affrettato, ma le sensazioni sono buone.
    Ti faccio ancora i complimenti, sei il giornalista Interista che più seguo e apprezzo (soprattutto per la continua battaglia contro i “tifosi” nerazzurri che vedono sempre tanto nero e poco azzurro)

  22. Alessandro B. // 27 agosto 2012 a 11:45 // Rispondi

    che spettacolo ragazzi: se penso alla prima di campionato l’anno scorso con Gasperini..
    non potevamo iniziare in modo migliore. ora vediamo con la Roma
    comunque la cosa che mi conforta di piu e’ il gioco: tutti sapevano cosa fare, facevano girare la palla benissimo.
    ho buone sensazioni per quest’anno
    dài cazzo!!!!!

  23. pasquale somenzi // 27 agosto 2012 a 11:56 // Rispondi

    Anche chi non segue le statistiche si ricorda che da anni l’Inter non vinceva alla
    prima di campionato, esattamente dal campionato 2006/2007.
    Per trovare una vittoria 3-0 alla prima giornata basta tornare al 28/08/05, vittoria
    sul Treviso, mentre in trasferta si torna al 9/9/1990, vittoria a Cagliari e tra le due
    c’e’ anche un’altra vittoria 3-0, quella sul Verona il 29/8/1999.
    Cio’ che accomuna queste vittorie (Cagliari, Verona, Treviso e Pescara) e’ che
    si e’ trattato sempre di squadre neopromosse, pero’ a differenza di ieri dove
    i marcatori erano 3, nelle altre che ho citato, c’e’ sempre stata una tripletta, infatti
    Adriano contro il Treviso, Vieri contro il Verona e Klinsmann contro il Cagliari.
    Che non ci sia stata tripletta e’ meglio, infatti in Serie A quando una squadra vince
    3-0 alla prima giornata con tripletta di un giocatore, poi quella squadra non vince
    lo scudetto e quel giocatore non vince la classifica cannonieri.
    Ciao. pasquale.

  24. luca milano // 27 agosto 2012 a 12:14 // Rispondi

    La prossima con la Roma sarà il primo banco di prova per la difesa e il centrocampo: anche se loro non sono ancora rodati, in avanti possono far male. Ciao…

  25. Credo si sia fatto una buonissima squadra, al di là dell’avversario non di latissimo rango.
    Non montiamoci la testa ma, manco fasciamocela prima del tempo.
    Io sono fiducioso e credo che al di là del piazzamento finale quest’anno potremmo anche assistere a qualche bella partita; a pieno organico e con tutti i big al top con i giovani “rincalzi” pronti a dar manforte si possano fare delle ottime cose.

  26. Buona partenza – mi è piaciuto Gargano – ottimo Wesley – dietro forse va aggiustata qualcosa –
    comunque sembra che i nuovi acquisti siano finalmente azzeccati – se magari restasse Maicon e si inserisse bene anche Pereira ci sarà da divertirsi – una notazione: i fischi del pubblico di Pescara verso Cassano non li ho capiti – spero che il battage che è stato fatto da un “certo” ambiente sulle dichiarazioni un po’ “vivaci” del buon Antonio non contagi anche tifoserie che, con la cessione di Cassano, non hanno nulla a che vedere….

  27. Mario da Colonia // 27 agosto 2012 a 12:45 // Rispondi

    Questo lo considero l’anno uno della ricostruzione, ma so che il pubblico piu feroce
    e impaziente del mondo ai primi rovesci puo remare contro. non scordiamoci che mancava il giocatore forse piu importante tatticamente, il BRAVO DON RODRIGO e anche pereira se e’buono dà piu soluzioni. il migliore in campo per me ranocchia
    che ha retto un po tutto nei primi minuti. senza prendere stelle abbiamo ricostruito un tessuto della rosa che fisiologicamente si era consumato.ci vorrebbe la fortuna che tra i tanti giovani qualcuno ce la faccia anche se non proprio titolarissimo.
    saluti da colonia.

  28. Ottimo inizio, finalmente sembra essersi staccati di testa dal triplete…sangue nuovo per la nostra Inter…non so se vincerà, ma siamo all’inizio di qualcosa di importante…nei prossimi anni ci divertiremo!! Forza Inter ed un saluto a tutti

  29. Claudioeffedeejay // 27 agosto 2012 a 13:31 // Rispondi

    Gran bella partita. Non facile uscire con un 0 a 3 da un campo come quello di Pescara che è da 3 mesi che prepara il proprio ritorno in serie A. Strama ieri sera ha chiesto al mercato ancora un attaccante, io invece prenderei un difensore. Alla fine, visto anche il prestito di Longo, l’allenatore molto probabilmente verrà accontentato.

  30. tre trasferte, 8 gol fatti, zero subiti… per me può bastare!

  31. Massimo Vc // 27 agosto 2012 a 14:04 // Rispondi

    Buona la prima, come si usa dire. Ciò che mi entusiasma maggiormente è vedere tanti giocatori di grande personalità (che il Milan se li scorda…) come Guarin e Snejder, Milito e Cassano, Zanetti e Cambiasso ecc., tutta gente che non si nasconde dalle responsabilità e cerca continuamente palloni, senza paura. I giovani con loro potranno imparare molto (Ranocchia ieri è piaciuto molto…). Avanti così e sempre Forza Inter.
    Massimo.

  32. Primo tempo più incerto di quanto non dica il punteggio, ma secondo tempo di assoluto dominio. Molto pertinente e condivisibile l’osservazione che si è concesso un po’ più del lecito in fase difensiva. Però credo che qui ci sia ancora un ritardo di apprendimento di tutta la squadra nella fase di non possesso: certi automatismi sono ancora difettosi e non scattano con i tempi giusti. Ma in possesso di palla si vede un’idea di gioco chiara, non monotematica, con alternative di sviluppo (se non va bene da una parte si prova dall’altra).
    Effettivamente, sebbene né l’Hajudk a Spalato né il Vaslui né il Pescara siano stati banchi di prova ardui, i motivi per essere ottimisti non mancano.
    L’anno passato si era in balia di qualsiasi squadra che avesse un po’ di corsa. Mi sembra che ora lo spartito sia decisamente diverso.
    Annotazione statistica: l’ultima volta che si è vinto con il Pescara alla prima di campionato (anche se era Inter-Pescara) era il 1979/80…Henryk, Roma

    • Con l’Inter che, nell’ultimo anno senza stranieri, vinse il suo 12° scudetto, ma il campionato allora era a 16 squadre e non vedo altre similitudini
      GLR

      • Ehm… Se è per questo nel campionato 1987-88 alla prima giornata l’Inter perse in casa, col Pescara (0 a 2). Quindi non è che io fossi poi tanto tranquillo in vista dell’esordio proprio contro la squadra abruzzese, assente dalla A da 19 anni (e noi con chi è a digiuno da tempo siamo spesso generosi – vedi il Novara lo scorso anno).
        Per fortuna è andata diversamente e chissà che, come sostiene l’amico Henryk, la vittoria di ieri non sia presagio di qualcosa di “simpatico” (per dirla alla Moratti) a fine stagione… 😉
        Ciao, Roberto

  33. Ciao GLR, bell’idea quella di mettere, da quest’anno, anche il tabellino della gara. Una novità grafica in più non guasta mai… 😉
    Certo, il Pescara non è il Barça ma ricordiamoci dell’inizio dello scorso anno e quindi… bene così. Domenica c’è già un test più probante con la Roma, e tralascio il Vaslui: stavolta non credo che i nostri prodi ci faranno rivivere il patema di Inter-Hajduk. 😉
    Mi riallaccio al tuo edit: l’organico è ridondante (ci sono però tre competizioni da giocare), ma niente dualismi: Stramaccioni è troppo intelligente per non saper gestire un turn-over.
    Il mercato, per chiudere: secondo me, coi pochi mezzi (soldi…) che hanno le italiane l’Inter ha fatto un signor mercato.
    Ciao, Roberto

    • Avessi il tempo li metterei per tutte le partite (a ritroso). In fondo rendono meglio l’idea di qualsiasi cronaca scritta.
      GLR

  34. Ciao Gian Luca, ancora una volta concordo con la tua analisi. Questa Inter mi convince, già dal mercato, del resto le stagioni negative si avvertono da Agosto (vedi l’anno scorso). I nuovi innesti sembrano essersi adattati bene e i “vecchi” là davanti si intendono alla grande (Wes-Milito). Speriamo che tutto proceda per il meglio e che l’Inter ci regali come al solito intense emozioni, i presupposti sono i migliori, non resta che migliorare di Domenica in Domenica. Un saluto. SEMPRE E SOLO FORZA INTER

  35. Buon inizio, manca un pò di tenuta fisica ma quella verrà.
    Cassano meglio del previsto speriamo continui!
    Aldo

  36. Julio e Maik se ne andranno. Non voglio discutere assolutamente la cosa, che certamente ha i suoi buoni motivi economici, più che tecnici. Però devo dire che mi dispiace, e ancora di più mi dispiace perchè questi due sono stati protagonisti importanti e anche simpatici di un incredibile ciclo di successi, e mi sarebbe piaciuto che noi tifosi avessimo una possibilità di salutarli. Non dico una partita di addio (che di solito si riserva a chi abbandona) ma, insomma, una standing ovation o qualcosa del genere…! Sono troppo romantico per questo calcio?
    Ciao. Enzo

    • Beh, certamente non è più il calcio delle bandiere e dei sentimenti, ma mi fa piacere si pensi a questo: vuol dire che per ora non ci sono problemi più importanti nella squadra.
      GLR

  37. grande inter ! tutte le sensazioni positive del mercato danno i loro frutti!
    ma con la roma chi gioca con la maglia rossa?

  38. Silvio da Torino // 27 agosto 2012 a 19:10 // Rispondi

    Che bello rivedere giocatori che corrono, rincorrono, rientrano ed hanno entusiasmo fino all’ultimo minuto. Cassano ha portato tecnica sopraffina, però per come la penso io, avrei evitato quella polemica sterile su Galliani ed Allegri. Non mi piacciono queste esternazioni a posteriori. Non sono eleganti.
    Buona la prima ed avanti tutta.
    Forza ragazzi.
    Arrivederci a presto e sempre Forza Inter.

  39. Stefano il "Cipe" // 27 agosto 2012 a 19:47 // Rispondi

    L’Inter di quest’anno mi fa una strana (ma benevola!) impressione.
    Sembra che manchi poco all’accordatura di tutti gli strumenti; e una volta raggiunta, l’armonia verrà da sola!
    AMA la PAZZA.

  40. Massimiliano // 28 agosto 2012 a 06:24 // Rispondi

    Ciao Gianluca sono Massimiliano milanista ma tuo ammiratore,ti ho gia scritto,ma volevo solo fare i complimenti all’inter perche ci ha battuto non sul campo ma nei settori nella quale siamo sempre stati superiori cioè:
    Comunicazione oculatezza nelle scelte di mercato,presenza di un progetto tecnico.A noi milanisti non ci resta che piangere mai in 26 anni di presidenza Berlusconi mai sono state fatte figure tipo in Gennaio il caso Pato Tevez,Ibra e thiago e per ultimo Ze Edoardo
    non ci resta che piangere……….
    un saluto sincero
    Massimiliano Riboldi

    • Come dico ai miei, guai a fasciarsi la testa dopo la prima giornata. Che il Milan si sia indebolito è un dato oggettivo, ma il calcio è strano. Certo l’Inter ha pagato con la pessima stagione scorsa il processo di rinnovamento che il Milan ha deciso di fare tutto insieme in un mese. A complicare le cose, anche se da voi non si dice, è che i rapporti tra Barbara, Gallliani e Allegri sono al minimo storico.
      GLR

  41. Leggo i commenti degli amici tifosi e ne sono entusiasta. vedo che tutti percepiscono, come me, che il mercato di quest’anno, certo in linea con la recessione economica, ci consente di presentare una squadra competitiva. Diciamo che dopo Pescara si puo’ legittimamente aspirare ad un posto Champions, ad una finale in Coppa Italia e magari, salvo che a dicembre non lottiamo per lo scudetto,a d una finale anche in Europa League.
    Gianni

    • Dopo tre trasferte con tre vittorie e zero gol subiti ora è facile che tutti i gatti neri salgano sul carro. Quando però predicavo ottimismo per tutta l’estate ero solo però. Invece dopo Pescara non si può dire proprio niente. Al momento, oltre alla Juve, Napoli e Roma potrebbero avere ancora qualcosa in più. Detesto chi dà sentenze dopo 90 minuti di campionato. Vediamo le prossime. Arriveranno anche momenti duri, ma è l’aria ad essere molto più frizzante di un anno fa.
      GLR

  42. Paolo Assandri // 28 agosto 2012 a 08:59 // Rispondi

    Grande mercato, bell’inizio. Ora la speranza è che resti Maicon per una squadra da vertice. Sarà forse Strama il primo allenatore a mettere Zanetti in panchina? O giocherà anche quest’anno cinquanta partite?

    • Soliti luoghi comuni da bar, in questo caso fuori tempo, visto come ha giocato la squadra a Pescara: ad oggi Zanetti merita di stare in campo. Se farà ancora 50 partite è perché lo merita.
      GLR

  43. claudio bologna // 28 agosto 2012 a 13:00 // Rispondi

    buona la prima, complimenti all’inter ma complimenti anche ad un bellissimo pescara che ha tentato, comunque, di tenere testa alla più talentuosa squadra nerazzurra, almeno fino a che, ai neopromossi, è durato l’ossigeno; l’impronta lasciata da Zeman è evidente. a mio parere, su questo campo richieremo di avere più di qualche sorpresa,

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili