Vicini al Capitano

Solo poche ore dopo la festa per la conquista della settima Coppa Italia, Javier Zanetti è stato colpito da un gravissimo lutto, la morte della madre. Il capitano dell’Inter avrebbe dovuto godersi pochi e meritatissimi giorni di vacanza prima della Coppa America, ma è stato costretto a salire sul primo volo per Buenos Aires. Mamma Violeta si è spenta di notte, nel sonno, probabilmente per un infarto.
Tutti vicini a Javier per la gravissima perdita. Null’altro da aggiungere  su un fatto così privato e che riguarda l’uomo,  prima ancora del calciatore.
A Pupi vogliono tutti bene. Dal sito dell’Inter ecco le sue parole:
“Mia mamma non c’è più, è un momento di grande tristezza, ma voglio dire al mio Presidente, Massimo Moratti, a Leonardo, ai miei compagni e a tutte le persone che sono con me all’Inter che sentirli così vicini a me e alla mia famiglia è stato di grande conforto.
Li ringrazio di cuore, e voglio dire grazie anche ai tifosi che stanno partecipando al mio dolore così sinceramente, e a tutti coloro, anche al di fuori del mondo nerazzurro, che mi hanno mandato parole di conforto.
Oggi, più che mai, sono grato dell’affetto che mi circonda. È un bene prezioso, che contraccambio”.

26 Commenti su Vicini al Capitano

  1. Danilo Bernardelli // 31 maggio 2011 a 17:33 // Rispondi

    Forza grande capitano, siamo tutti vicini a te per il tuo dolore.Ma le difficoltà della vita Ti renderanno ancora più forte. W Inter,W Javier.Vinceremo ancora tante partite anche grazie a Te!

  2. marco ferrara // 31 maggio 2011 a 18:06 // Rispondi

    Ciao Gian Luca, a volte sembra essere tutto scritto, la signora violeta é morta dopo aver visto per l’ultima volta il proprio amato figlio gioire, alzando l’ennesimo trofeo della sua gloriosa carriera! Adesso continuerà a guardarlo e tifare per lui dal cielo! Al nostro immenso CAPITANO, un fortissimo abbraccio!! Marco

  3. Mai mancheranno al capitano il calore e l’affetto degli interisti di ogni luogo nel momento del lutto più grave. Mi piace immaginare che un pensiero sincero gli abbiano dedicato anche gli avversari di tante battaglie, che lui ha sempre rispettato come uomini prima che come sportivi.
    Henryk, Roma

  4. Javier, la grande famiglia nerazzurra è con Te.

  5. Anche da parte mia, invio le piu’ sentite condogliance al nostro capitano, per la perdita della cara mamma, capitano ti stiamo vicino in questi giorni dolorosi.
    God bless you and your family
    Marco

  6. Ti siamo vicini grande capitano.

  7. Grande capitano, ma ancora di più grande uomo, ti siamo vicine con tutto il cuore e pensa che da oggi il cielo è ancora più ricco e prezioso. Un abbraccio affettuoso da chi ti stima enormemente: Grande, Unico ed Irripetibile.
    Paola ed Elena

  8. Caro Javier, in questo momento ti siamo tutti vicini ! Noi ti stimiamo come Persona che quei Valori dello Sport e del Rispetto che tua mamma Violeta ti ha insegnato sin da piccolo. Sei un esempio di correttezza, onore e senso di responsabilità. Un abbraccio. Paolo

  9. Paolo Sabiu // 31 maggio 2011 a 22:05 // Rispondi

    Mi unisco a tutti coloro che vogliono esprimere le più sentite condoglianze a Zanetti e alla sua famiglia. Di fronte a un dramma personale così doloroso, tutto il resto conta poco.
    Un abbraccio fraterno, carissimo capitano!
    Paolo

  10. Niente grazie capitano
    stima e affetto sono valori che non si pretendono ma si meritano e tu sei semplicemente il loro “nido” ideale.
    Un abbraccio

  11. ArchAndrea // 1 giugno 2011 a 10:08 // Rispondi

    Ti sono vicino Capitano!
    In questi momenti bisogna essere molto forti e si riflette sulla vita.
    Quindi vorrei proporvi un passaggio di una canzone di Jovanotti:
    “…Caselli d’autostrada tutto il tempo si consuma
    Ma Venere riappare sempre fresca dalla schiuma
    La foto della scuola non mi assomiglia più
    Ma i miei difetti sono tutti intatti
    E ogni cicatrice è un autografo di Dio
    Nessuno potrà vivere la mia vita al posto mio
    Per quanto mi identifichi nel battito di un altro
    Sarà sempre attraverso questo cuore
    E giorno dopo giorno passeranno le stagioni
    Ma resterà qualcosa in questa strada…”

  12. NINO da Lecco // 1 giugno 2011 a 10:28 // Rispondi

    Caro PUPI dovrebbero inventare un pallone d’oro, anzi di diamante, per giocatori che nella loro lunga carriera hanno dimostrato serietà in campo e fuori, rispetto per gli avversari, per i compagni, per l’allenatore e grande amore per la società, nonché esempio per i giovani e no.
    Questo pallone, più prestigioso dell’altro, troverebbe naturale collocazione presso te
    caro Zanetti. La tua figura sportiva affiancherà per sempre i grandi giocatori che resero immensa l’INTER. Ora la tua mamma è lassù, è un grande dolore lo so, ma sono sicuro che è orgogliosa di te e dal cielo proteggerà la tua splendida famiglia. Condoglianze capitano!

  13. Siamo con te e con il tuo dolore, o Capitano !
    Riposi in pace.
    Denis

  14. Vicini al capitano in questo brutto momento

  15. La famiglia nerazzurra ti è vicina e ti abbraccia, nostro immenso capitano!

  16. ALESSANDRO BELFIORE // 1 giugno 2011 a 13:06 // Rispondi

    caro capitano io ti capisco ho vissuto la stessa cosa con mia mamma. Non ci sono parole di conforto che possono alleviare il dolore immenso. forse il tempo aiutera’ ma non sono poi cosi’ convinto….un forte abbraccio dal profondo del cuore! Alessandro Belfiore

  17. Massimo Guidali // 1 giugno 2011 a 13:57 // Rispondi

    Sono vicino al GRANDE CAPITANO in questo momento di profonda tristezza.
    Forza Javier, la Famiglia Nerazzurra è con Te.

  18. Grande Capitano, ti siamo tutti vicini, con la forza del nostro affetto e della nostra ammirazione… un grazie alla tua mamma, che ha sicuramente contribuito a fare di te un grande uomo… riposi in pace!!!

  19. Silvio da Torino // 1 giugno 2011 a 19:05 // Rispondi

    Tutti vicini al nostro grande Capitano e che la terra sia lieve alla sua cara mamma.

  20. J.Z.4 Uno di noi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  21. Un pensiero grato e partecipe a te, Capitano, e alla tua famiglia. L’amore fa cose grandi, la tua mamma è e sarà sempre con te.

  22. In certe circostanze c’è poco da dire, tutta la mia vicinanza, grande Zanetti.

  23. dario garavaglia // 3 giugno 2011 a 17:51 // Rispondi

    ti sono vicino grandissimo capitano

  24. Claudioeffedeejay // 5 giugno 2011 a 19:05 // Rispondi

    Il 22 maggio, durante Inter Catania, è arrivata la telefonata che annunciava la morte del papà della mia compagna. Stare vicino ad una persona che ha appena perso un genitore ti da un senso di impotenza devastante: noi sai cosa dire, non sai cosa fare.
    Non ci sono vittorie, non ci sono battaglie o nemici da sconfiggere sul campo che possano mitigare il dolore del Capitano. In questo momento sono dispiaciuto per l’uomo in quanto tale e del calcio non me ne frega assolutamente niente. Mi sento vicino a lui e a tutte le persone che soffrono.

  25. tutti vicini al grande capitano

  26. Caro Capitano l’affetto della tua cara mamma non ti lascerà mai rimarrà sempre nel tuo cuore e lì potrai sempre ritrovarla. Forza Javier siamo tutti qui a sostenerti. Forza capitano uomo vero e un esempio per tutto il calcio mondiale.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili