Ora il Milan c’ha paura-104

Οι διάλογοι ovvero Racconti da tifosi da Bar – lunedì 21 marzo 2011

Il Bar Sport riapre e sembra la Curva Nord, tanto è il casino prodotto dalla pattuglia nerazzurra. Con la sconfitta del Milan a Palermo e il successo dell’Inter sul Lecce le porte del campionato ora si sono spalancate non solo per l’Inter, ma anche per il Napoli e per l’Udinese. Il vero capopopolo interista è sempre il concessionario Walter, semplicemente incontenibile: “Venerdì, cosa vi avevo detto?  – domanda – Ormai vi abbiamo presi, cari milanisti. Adesso ve la fatete sotto per due settimane e al derby vi beccate sorpasso e pernacchioni a raffica! E occhio a Napoli e Udinese, ché rischiate pure di arrivare quarti! Il Milan c’ha paura!”
Anche il pensionato Artemio, che sventola in faccia ai milanisti un pannolino Pampers rubato chissa dove, è al settimo cielo: “Milanisti, vi toccano due settimane di colite!  – annuncia – Il Milan al derby si presenterà con la divisa nuova: maglia rossonera e calzoncini color marrone, il colore della paura!” Si ride sguaiatamente, col tassista milanista Gianni, rimasto a parare i colpi: “State calmi bauscioni – replica – il Milan è ancora davanti e con la Champions in mezzo ai piedi tra un po’ crollate pure voi!”

Che i milanisti abbiano il morale sotto i tacchi è comprovato dalla faccia funebre del postino Donato che continua a ripetere con lo sguardo nel vuoto ‘abbiamo perso lo scudetto’, mentre l’ortolano Gaetano sta ancora battendo i pochi denti che gli restano dal fischio finale di Palermo-Milan: “Ragazzi, adesso è dura – confessa – e per fortuna l’Ibra doveva riposare! Ho visto cosa hanno combinato a Palermo i due nanetti Pato e Cassano, Prima tutti giù a ridere nel riscaldamento, poi in partita han fatto ridere gli altri!”
L’elettricista interista Kevin, tecnico manutentore del videopoker, s’insinua solo per provocare: “Per tirarvi su il morale potete sempre prendervela con gli arbitri – sghignazza – siete qui a paragonare il gol convalidato al Pazzini con quello annullato all’Ibra! Siete proprio alla frutta!”

Nel dibattito tra interisti e milanisti si buttano a capofitto anche gli juventini come il parrucchiere Tonino: “Il problema del Milan è quell’aquila del vostro allenatore –ammonisce – il suo calcio è palla all’Ibra e ci pensa lui! Ma se l’Ibra non c’è, non c’ha un’idea di gioco manco per sbaglio” mentre lo studente fuori-corso Boris indica la terza via: “A noi juventini ci conviene tifare per il Napoli o per l’Udinese – propone – per lo scudetto sono in corsa anche loro!”
Intanto la Juve è tornata finalmente alla vittoria contro il Brescia e al carrozziere Ignazio non pare vero: “Ma davvero abbiamo vinto? – domanda – Ieri ho portato mia moglie al parco e quando ho chiesto il risultato finale, pensavo di essere su Scherzi a parte!”
Anche la settimana dell’incartapecorito pensionato Ambrogio, memoria storica del Bar Sport, è cominciata male, ma per un altro motivo: “Io le soste di campionato non le sopporto – si sfoga – adesso per due settimane di fila devio star qui a sentire le vostre scemate sul derby!” (104-continua, purtroppo…)

3 Commenti su Ora il Milan c’ha paura-104

  1. ciao gianluca.sono un milanista molto preoccupato.avete proprio ragione. il milan ha paura,questa è a cosa piu preoccupante per noi tifosi.la debolezza mentale della squadra.è normale che l inter abbia una convinzione maggiore nei suoi mezzi e una mentalita che le permette di superare i problemi.Questo è dovuto dagli ultimi successi.il fatto che il milan non vince da qualche anno lo ha portato ad avere un esagerata sindrome della paura di non vincere e anche l ultima polemica riguardo al gol di pazzini è l indizio di una paura che purtroppo traspare dalla societa rossonera.mi auguro che la mia squadra riuscira a trovare grazie all aiuto della societa una forte mentalita che l aiutera a superare questo momento. Sarei grato di sentire un tuo parere.ciao. Luca

    • Ma Luca, guarda che questa è solo una rubrica semiseria in cui riporto alcuni brani di dialoghi sentiti nei bar dello sport!
      GLR

  2. HA RAGIONE LUCA…….SEMBRIAMO LA VECCHIA INTER

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili