Il Pazzo guastafeste-115

Οι διάλογοι ovvero Racconti da tifosi da Bar-lunedì 2 maggio 2011

Il Bar Sport riapre per una nuova settimana di passione con i milanisti che ce l’hanno a morte con Giampaolo Pazzini, che con la doppietta di Cesena ha rovinato la festa per il 18° scudetto rossonero.
Il tassista milanista Gianni è imbufalito: “Quel Pazzini è il solito interista guastafeste  – si lamenta – c’avevamo il pullman scoperto col motore già acceso e io mi ero pure stappato due magnum di spumante che tenevo in fresco da sette anni! Manco mia suocera riusciva a rovinarmi le giornate in questo modo!”
Il concessionario interista Walter ormai si affida all’ironia: “Parla più forte che non sento – sghignazza – c’ho ancora le orecchie che mi fischiano per i vostri clacson da cugini di campagna!”

L’ortolano milanista Gaetano allora rilancia: “Tanto la festa è solo rinviata – sdrammatizza – così ce la prepariamo ancora meglio! Stavolta vi tocca subire”, mentre il postino Donato suo compagno di tifo, se la cava con uno scontatissimo “ride bene chi ride ultimo!”
Intanto il pensionato interista Artemio continua a ripetere incessantemente il suo mantra: “Più si vince e più Moratti si tiene in panca quel milanista del Leonardo – sospira – forse sarebbe meglio augurarsi un bel crollo nel finale!”
Ma l’elettricista Kevin, manutentore del videopoker e suo compagno di tifo, è di diverso avviso: “Se vinciamo la Coppa Italia, cambiare Leo è sbagliato – filosofeggia – e poi chi prendiamo? Tanto Mourinho c’ha da fare la guerra con l’Uefa, l’Unicef, l’Onu e la Nato! Vivere sperando che torni vuol dire essere fuori dal tempo!”

Tra gli juventini del bar c’è invece un clima vacanziero, col carrozziere Ignazio che si è presentato in canotta e ciabattoni: “Stasera io la Juve manco la seguo – minaccia – per me il calcio ricomincia a settembre!”
In disarmo anche i compagni di tifo come lo studente fuori-corso Boris e il parrucchiere Tonino che esterna: “Ci continuano a far fessi con la favola del mercato da 100 milioni – sbuffa – a me però mica mi fregano! Ma è vero che prendiamo Benzema?”
Così l’anzianissimo pensionato Ambrogio chiude con un cinismo insolitamente moderno: “La Juve con Benzema, Tevez e Pirlo ce l’hanno i ragazzini alla pleistescion (PlayStation, ndr) – sentenzia, mentre si spara tutto d’un fiato un Campari triplo che stenderebbe un toro (115-continua, purtroppo…)

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili