Gattuso c’ha l’intelligenza nei piedi-117

Οι διάλογοι ovvero Racconti da tifosi da Bar-martedì 10 maggio 2011

“E’ qui la festa?” – urla irrompendo al Bar Sport il tassista milanista Gianni, agghindato da tre giorni con gli stessi maleodoranti abiti rossoneri.
“La festa non può che essere qui” – replica stizzito il concessionario interista Walter, col volto semicoperto da un orrendo paio di finti rayban anni ’70: “Le vostre feste da cugini di campagna si fanno solo negli scalcinati bar di periferia come questo! Voi in centro ci potete andare al massimo una volta l’anno e col vestito della festa, barboni!”
Reagisce con insulti irriferibili il barman Pinuccio, in difesa dell’onorabilità del suo bar, mentre l’elettricista interista Kevin, tecnico manutentore del videopoker, parla di festa rossonera rovinata: “Solita roba elegante quella che ha fatto il Gattuso – attacca – d’altronde si sa che l’intelligenza ce l’ha tutta nei piedi! E’ la natura che ha deciso così!”

Il postino milanista Donato prova timidamente a difendere Gattuso: “Da anni non c’era una festa-scudetto – abbozza – e si sa già chi sono quelli che perdono sempre la brocca!”
Il pensionato interista Artemio invece ironizza: “M’arrabbiavo di più se il Gattuso al Leonardo ci dava del milanista – sghignazza – ch’è pure peggio, anche perché è vero!”
Ma l’ortolano milanista Gaetano mette le mani avanti: “Una cosa è lo stile-Milan – distingue – un altro è lo stile del Gattuso! Non facciamo di tutta l’erba un fascio!”
Intanto pure lo studente fuori-corso juventino Boris, dopo l’ennesima figuraccia della Juve col Chievo, ha mollato i pappafichi: “Tre squadrette e tre rimonte – osserva – ma sembra sempre che non sia successo niente!”

Gli altri juventini con Delneri hanno già chiuso da un pezzo e infatti il parrucchiere Tonino e il carrozziere Ignazio preferiscono conversare sul tempo, anche se quest’ultimo lancia un altro terribile anatema: “Io il prossimo scudetto della Juve mica farò a tempo a vederlo – rivela – tornerà a vincere il Torino prima della Juve!”
Ma l’anzianissimo pensionato Ambrogio prevede anni di dominio rossonerazzurro: “Le due milanesi dovrebbero metterle in un campionato a parte – propone – e lo scudetto nei prossimi anni dovrebbero darlo a chi arriva terzo!”  (117-continua, purtroppo…)

1 Commento su Gattuso c’ha l’intelligenza nei piedi-117

  1. Paolo Sabiu // 11 maggio 2011 a 17:15 // Rispondi

    Ciao GL,
    divertente, come tutte le chiacchiere da bar dello sport…
    Volevo dire che, dopo quest’altra di Gattuso, il “Geometra” per cortesia non venga più a dare lezioni di stile alle altre squadre… anche la sua, come del resto tutte, fa parte del ‘calderone’ in cui è facile cadere per episodi “antipatici”!
    Accennavi al Torino: da interista ammetto che un Toro ad alti livelli, come lo vedevo nei miei primi anni di tifo nerazzurro, in fondo mi manca proprio…
    Saluti!
    Paolo

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili