Bar Sport Libero, 36.a giornata

E’ festa rossonera ma se arriva Pep cambia la rumba 
Pubblicato su Libero, martedì 10 maggio 2011

E’ QUI LA FESTA? – “E’ qui la festa?” – domanda ironico il tassista milanista Gigi irrompendo Al Bar Sport interamente coperto da drappi rossoneri. “Certo che è qui” – gli risponde a brutto muso il rappresentante interista Giordano, in arte Jordy, ulteriormente imbruttito da un paio di finti rayban anni ’70 – “Le vostre feste da cugini di campagna non possono che essere nei bar di periferia come questo localaccio scalcinato! Voi in centro ci andate al massimo una volta all’anno col vestito della festa!” E intanto la velenosa citazione sul bar ha già mandato su tutte le furie il barman Franco che da proprietario reagisce con insulti irriferibili.
Il tapparellista milanista Domenico racconta invece di aver tirato mattina e di aver persino incontrato una turista straniera con la quale avrebbe festeggiato in modo ‘completo’, ma gli ridono tutti in faccia. Non è la prima volta che il buon Domenico mischia donne e pallone, ma secondo gli avventori del bar non ha mai capito niente di entrambi gli argomenti

TOTOALLENATORE INTER – L’impiegato interista Saverio è sempre quello dei discorsi tecnici: “Avete visto che l’Inter è tornata a correre? – domanda – Vedrete che la Coppa Italia ce la portiamo a casa noi, altro che doppietta milanista!”
Ma il portinaio interista Vittorio è più inverso che mai: “Si mettono a giocare adesso che non conta più niente – tuona – così ci tocca pure tenerci quel milanista del Leonardo anche l’anno prossimo, per la gioia dei cugini!”
Ma il pensionato Armando, anch’egli interista è arrivato con notizie fresche; “Cari milanisti, mi spiace darvi l’ennesima delusione – attacca – ma l’Inter per l’anno prossimo ha già preso il Guardiola, ma voi continuate pure a illudervi che rimane il Leonardo! Io c’ho  sempre notizie ufficiali, ma qui è come dare perle ai porci!”
In realtà, ne avesse mai imbroccata una!

I PARENTI DI DEL PIERO – Tra gli juventini il calcio giocato ormai non conta più da un pezzo. Lo studente Ivan è ormai un telespettatore fisso di Un Giorno in Pretura e Forum, dove cerca nuovi spunti per quando si litiga su Calciopoli e sul processo di Napoli.
Il carrozziere Ignazio ha invece trovato un po’ di soddisfazione nella conferma di Alex Del Piero: “Dell’antica Juve non c’è rimasto più niente – singhiozza commosso – almeno lasciateci il nostro capitano! Sarà ancora lui la stella che brillerà di più nel nuovo stadio!”
Ma l’anzianissimo pensionato Carletto, più che mai cinico, è sempre in agguato: “E il nuovo stadio con quella squadra di brocchi con chi lo riempite? – domanda – Con i parenti del Del Piero?”

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili