Bar Sport Libero: 19a giornata

Pubblicato su Libero, martedì 11 gennaio 2011
L’interista si fa borioso: “Con Rafa a casa sua…è passata l’influenza”

JUVENTINI IN LUTTO – Al Bar Sport il clima è sempre lo stesso, tra milanisti prudenti, interisti fintamente umili e juventini incazzati neri. Questi ultimi ce l’hanno ovviamente con la loro squadra, che ha cominciato il 2011 con due sconfitte e sette gol subiti in tre giorni. L’elettrauto Vincenzo, mentre si scola Campari a raffica, ha praticamente perso l’uso della parola e c’è preoccupazione che possa compiere qualche gesto inconsulto, come quando la Juventus finì in B per Calciopoli e lui per protesta s’incatenò al portone della Federcalcio minacciando di darsi fuoco come un bonzo! Stavolta il rischio è che si tolga la vita fulminandosi coi cavi per la batteria nella sua officina. Il suo collega di tifo, lo studente ripetente ITIS Ivan per la rabbia accusa pure un tardivo sfogo d’acne che gli devasta il volto, mentre il parrucchiere Vincenzo agita in aria le forbici del mestiere con l’intento dichiarato di volerle usare contro Agnelli, Marotta e compagnia. A riportare un po’ la calma arriva provvidenzialmente il barman Franco con un giro di vermout gratis.

DERBY A DISTANZA – Milanisti e interisti stavolta sorvolano elegantemente sulla Juve, anche perché si profila un lungo derby a distanza per lo scudetto, subito rilanciato dal rappresentante interista Giordano che, sull’onda delle due vittorie messe in fila con la gestione Leonardo, è tornato spaccone oltre ogni limite: “Lo sentite il fiato sul collo, milanisti? – domanda espirando un pestilenziale alito di grappa barricata in faccia ai rivali – Credete di aver vinto lo scudetto e poi a San Siro giocate a calciobalilla con l’Udinese! Cominciate a tremare perché stiamo arrivando e quest’anno vinciamo pure col vostro ex-allenatore in panchina!”
Il tassista milanista Gigi, suo acerrimo rivale, pur tremando solo all’idea di un Leonardo campione d’Italia con l’Inter, prova ad andar via in dribbling: “Interisti del menga, i vostri  giocatori si dovrebbero vergognare – fa il moralista – via il Benitez ed ecco che nessuno si dà più malato e vincete le partite in cinque minuti. Ma con Cassano non ci prendete più!”

GALLIANI IN TOUR ANTI-INTER – Il portinaio interista Vittorio, opportunamente caricato a Martini, intanto è già partito per la tangente: “Vi andava bene quando c’avevamo in panchina il torero camomillo (Benitez, ndr) – ironizza – ma adesso Galliani è in giro per il mondo col terrore che ci pigliamo i vostri ex-giocatori! Con i quattro soldi presi per Ronaldinho almeno si paga il viaggio a Madrid per bloccare Kakà! Poi dovrà correre in Germania per Huntelaar e poi in Francia per Gourcouff. Tornerà a maggio, giusto in tempo per vedere il sesto scudetto consecutivo dell’Inter!”

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili