Argentina, Clausura: 15.a giornata

di Andrea Ciprandi da http://andreaciprandi.wordpress.com/

I giorni che hanno separato quest’ultimo turno da quello precedente erano stati caratterizzati da due fattori di natura diversa. Da una parte l’attacco frontale del Presidente del River Plate, Passarella, a quello dell’AFA, quel Grondona che comanda il calcio argentino fin dal lontanissimo 1979, a cui è stata ricondotta la responsabilità della sciagurata e sospetta designazione dell’arbitro Loustau per il recente Superclasico – nel corso del quale sarebbero stati negati alla Banda diversi, chiari rigori. Dall’altra la qualificazione del Velez alle Semifinali di Libertadores, ove ora affronterà il Peñarol con la prospettiva di disputare la corona continentale al Santos e replicare i fasti del 1994, quando dopo la vittoria della Coppa completò l’opera a Tokio sconfiggendo il Milan di Capello.

Confermando lo stato di forma dimostrato in Coppa, la squadra diretta da Gareca ha liquidato il Gimnasia e allungato il vantaggio sul Godoy Cruz, bloccato sul pareggio dal Banfield in mezzo a mille polemiche – per nulla dissimili da quelle del River, di cui si diceva – riguardo una supposta volontà superiore, leggasi dell’AFA, di far andare il campionato in una certo modo.
Subito alle spalle dei mendocini c’è il Lanus, devastante in casa del Tigre grazie alla vena realizzativa di Romero, autore di una tripletta. Chi invece non ha trovato la via del gol dopo un mese di fuochi d’artificio è Martìn Palermo, il cui Boca ha perso l’occasione di reinserirsi fra gli inseguitori del Velez. Adesso invece con Racing, Independiente e Argentinos forma un gruppetto di grande tradizione la cui unica aspirazione è legata nel migliore dei casi alla qualificazione alla prossima Sudamericana.

Appena più sopra ci sono l’Olimpo, corsaro sul campo proprio dell’Argentinos – che dopo un inizio alla grande è incappato in due sconfitte nelle ultime tre partite – e il River Plate, incapace di andare oltre il pari al Monumental contro il San Lorenzo in occasione dell’unico clasico bonaerense della giornata. In ragione di questi ultimi due risultati, il confronto diretto del prossimo turno fra i gialloneri di Bahia Blanca e la Banda potrebbe rappresentare per quest’ultima un vero e proprio dentro-o-fuori in chiave salvezza. Dopo tanto indugiare fra ambizioni di titolo e timori di retrocessione, lo spettro degli spareggi per restare in Primera Division si fa sempre più reale per la squadra di JJ Lopez e la consolazione viene solo dal rallentamento del passo di Arsenal e Tigre, le ultime due formazioni che oggi sarebbero salve, forse le uniche da poter tenere nel mirino.

Chi invece sembra essere destinato alla retrocessione diretta peggiorando la situazione attuale è l’Huracan, a sua volta tenuto nel mirino dal Gimnasia e da un Quilmes tornato alla vittoria: il Globo è terz’ultimo e in caduta libera, reduce da 5 sconfitte consecutive e con gli ultrà che sabato, fiutata la sesta, hanno interrotto la partita interna con l’Estudiantes quando gli ospiti erano in vantaggio per 2-0. Adesso, insomma, non è più così improbabile che a breve possa essere raggiunto e addirittura sorpassato nella graduatoria del Descenso dalla due ultime della classe. E dire che appena due anni fa gli sfuggì il titolo solo all’ultima giornata, pure con un mezzo scandalo…

RISULTATI: Newell’s Old Boys-All Boys 1-0, Banfield-Godoy Cruz 1-1, Tigre-Lanus 0-3, Argentinos-Olimpo 0-1, Huracan-Estudiantes SOSP., Independiente-Colon 3-1, Quilmes-Racing 2-0, Velez-Gimnasia LP 2-0, River Plate-San Lorenzo 1-1, Arsenal-Boca Juniors 2-2.

CLASSIFICA: Velez 30; Godoy Cruz 27; Lanus 26; Olimpo 25; River Plate 23; Argentinos, Boca Juniors, Independiente e Racing 22; Colon, San Lorenzo e Tigre 20; All Boys, Banfield ed Estudiantes* 19; Quilmes 16; Arsenal e Gimnasia LP 15; Huracan* e Newell’s 11. NB: * una partita in meno.

DESCENSO (ultime posizioni): 15) Arsenal e Tigre 1.263, 17) River Plate 1.254, 18) Huracan 1.119, 19) Gimnasia LP 1.109, 20) Quilmes 1.029.

MARCATORI (prime posizioni): D.Stracqualursi (Tigre) e T. Gutierrez (Racing) 9; J. Campora (Huracan) ed E. Fuertes (Colon) 8; M. Obolo (Arsenal) 7; N. Bareiro (Olimpo), D. Valeri e S. Romero (Lanus), D. Ramirez (Velez) e S. Silva (Velez) e F. Parra (Independiente) 6.

 

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili