Un 2010 leggendario

10Zanetti 5TrofeiUn anno formidabile, questo 2010 che se ne va, il più bello nella storia dell’Inter. Un anno in cui ci sono cinque date da ricordare in eterno, le date della manita di trofei conquistati.
Ripercorriamo insieme i cinque trofei alzati da Capitan Zanetti.
A Roma, mercoledì 5 maggio, l’Inter vince la sua sesta Coppa Italia battendo in finale i giallorossi con la rete decisiva di Diego Milito. È la prima volta che l’Inter vince la Coppa Italia col percorso netto di 5 vittorie in 5 partite.
A Siena, domenica 16 maggio, nel giorno del 65° compleanno del presidente Massimo Moratti, l’Inter vince l’ultima gara di campionato col  gol-partita di Diego Milito e si aggiudica il quinto scudetto consecutivo.
A Madrid, sabato 22 maggio, l’Inter vince la Uefa Champions League, trofeo che mancava in bacheca dal 1965. Nella finale disputata al Santiago Bernabeu di Madrid i nerazzurri liquidano 2-0 i tedeschi del Bayern Monaco con doppietta del solito Diego Milito e firmano il Triplete, diventando la prima squadra italiana della storia ad aggiudicarsi nello stesso anno scudetto, Coppa Italia e Uefa Champions League.
A Milano, sabato 21 agosto, l’Inter conquista la sua quinta Supercoppa di Lega battendo 3-1 la Roma con rete di Pandev e doppietta di Eto’o.
Ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, sabato 18 dicembre, l’Inter dopo 45 anni torna Campione del Mondo per la terza volta nella sua storia. Dopo aver superato in semifinale i sud-coreani Seongnam per 3-0 con le reti di Stankovic, Zanetti e Milito, nella finalissima i nerazzurri superano con identico punteggio i congolesi del TP Mazembe con i gol di Pandev, Eto’o e Biabiany. Nel moderno Mondiale per club Fifa si tratta della finale vinta col maggior scarto e l’Inter è anche la prima squadra a non aver subito alcuna rete nei 180′ disputati.
Insomma carissimi Campioni d’Italia, d’Europa e del Mondo, se ne va un 2010 da leggenda! E della sua eccezionalità, ce ne accorgeremo solo tra qualche tempo. Nessuna squadra in Italia ha mai fatto quello che ha realizzato l’Inter e chissà quando accadrà ancora. Intanto buon 2011 attraverso alcune delle più belle immagini che girano in rete per celebrare il fantastico 2010 interista!

22 Commenti su Un 2010 leggendario

  1. C’è solo l’ Inter…..è una canzone , un inno , ma anche una incontestabile realtà della storia del calcio italiano , perlomeno quella del dopoguerra , da quando sono nate le coppe europee per club.
    Campioni d’ Italia , campioni d’europa , campioni del mondo nello stesso anno….appunto c’e’ solo l’ Inter. Una volta sola ?? no , 2 !! nel 1965 ,con la mitica grande Inter di papà moratti ed herrera , e questa di moratti figlio e mourinho del 2010.
    Le altre 2 grandi del calcio italiano ?? il Milan sfiorò l’ impresa nel 1994 , bucando la finale dell’ intercontinentale persa contro il Velez (3a squadra di buenos aires ). La Juve non è mai riuscita a fare l’accoppiata scudetto-champions (fece solo scudetto e coppa uefa nel 1977 , scudetto e coppa delle coppe nel 1984) , per cui….nada !!
    Concludendo: Inter-2010 batte Inter-1965 , poichè quella del ’65 perse la finale di coppa italia 1-0 contro la juve . Abbiamo battuto …..noi stessi , siamo grandi !! Ciao

  2. Caro GLR,vorrei tanto che quest’anno non finisse mai… E’ proprio vero, più gli anni passeranno e più grande sarà il valore di questi straordinari successi.
    Rosicate rosiconi…rosicate…tanto il 2010 nerazzurro resterà indelebile.
    Fiato alle trombe e alle trombette interisti…petto in fuori…testa alta…
    Buon anno a tutti.

  3. 2010 INDIMENTICABILE!

  4. Auguri a tutti!!Certo che se Leo riesce a guarire i sinistrati di Benitez,motivarli e a portare a casa questo scudetto,ai cuginastri gli verrà un colpo

  5. 2010: l’anno che ha sconvolto il mondo! Incredibile quello che abbiamo fatto. Ce ne renderemo davvero conto almeno tra cinque anni, grandissima FC Internazionale, Se uno me l’avesse detto solo un anno fa, l’avrei preso per matto!
    Adler

  6. Che dire? Quello che hanno fatto i giocatori, gli allenatori ed il Presidentissimo resteranno nella storia del calcio. Son lontani i tempi dei cori “Non vincete mai”, ma ne conservo buona memoria e sono convinto che c’è una giustizia che mette tutto a posto.
    Adesso voglio vedere quale altra squadra riuscirà a ripetere un’impresa così.
    E se ci fosse stato un rapporto migliore tra Benitez ed i giocatori, forse i titoli potevano essere sei. Ma mi accontento anche così.
    A te GLR ed a tutti gli interisti del mondo un augurio di un prospero 2011.
    Un abbraccio forte a tutti.

  7. E’ stato un anno fantastico per l’Inter e per tutti i suoi tifosi. Nessuno mai come l’Inter in oltre 100 anni di storia del calcio italiano. Spero che la società sappia valorizzare bene quest’impresa anche a livello di comunicazione e di marketing.
    Ciao a Gianluca ebuon 2011!

  8. un anno cosi e il sogno di ogni tifoso anzi anche di piu, mi ricordo uno striscione della curva nord a roma nella finale di coppa italia che era il primo trofeo dei tre che si poteva vincere e tutti dicevano bisogna risparmiare le forze per la champions, devono giocare le riserve, recitava:COSA VOGLIAMO? VOGLIAMO TUTTO!!! non si scelgono gli obbiettivi a inizio stagione una grande squadra non sceglie vuole andare in fondo a tutto, non ne abbiamo trascurato nessuno e siamo stati anche fortunati ma il destino ci ha premiati perche l’abbiamo meritato!! comunque solo una squadra non normale come l’inter poteva vincere 5 trofei nello stesso anno. 2010 ONLY INTER

  9. tanti auguri a tutti. A te ed ai nostri amici non posso che augurare un 2011 pari al 2010 !

  10. Felice 2011 a tutti i nerazzurri, consentitemi un tuffo nel passato: 1964/65 l’Inter era gia’ campione d’Europa e del mondo per la prima volta, ma a fine gennaio era a 7 punti dal Milan capolista e mancavano 15 giornate alla fine…come sia finito quella stagione ogni interista degno di questo nome lo sa…io dico che se po’ ffa’ !!!!
    Forza ragazzi!!!

    • Buon Anno a tutti gli amici del sito!
      A quel tempo ero appena nato… Il primo scudetto del quale ho memoria è quello ’70-’71: cambio di allenatore e rimonta, sempre sul Milan! Toh… :-)
      Ad ogni modo (e non me ne voglia il bravissimo e precisissimo Pasquale Somenzi), da quando GLR ospita i commenti dei lettori la tua è la “nota statistica” che ho letto più volentieri. 😀
      Anche perchè la situazione (considerando i due recuperi) si presenta assai simile, per non dire uguale!
      Un caro saluto
      Roberto

    • Tifo Inter da mezzo secolo e quella stagione e’ il mio ricordo piu’ bello, calcisticamente parlando.
      Questa Inter somiglia molto specialmente nello spirito a quella Inter, e nelle notti di Londra e Barcellona ne fu la reincarnazione.
      A presto
      Carlo

  11. Alessandro B. // 1 gennaio 2011 a 05:14 // Rispondi

    Hai proprio ragione, un 2010 leggendario per la nostra amata Inter!
    buon 2011 Gianluca!

  12. 2010.. grande anno…..
    eleggo per GLR le migliori partite come prestazione che si possono vedere nella sezione StudioStadio di questo sito:
    milan inter 2-0. per la serie A con ottimo commento , gag eccezionale (l’elmetto da soldato fu spettacolare) ottimi tutti i servizi dopo.
    in champions sono tutte belle dal cappello della legione straniera con nesti al gatto cristiano al policastro
    Grazie GLR…. c’è anche chi come me sono 20 anni che ti segue: non ho sky non ho premium e allora seguo voi.

  13. Buon Anno Gianluca…

  14. Tanti auguri Gianluca! Buon anno a te e a tutti i cuori neroazzurri!

  15. pasquale somenzi // 1 gennaio 2011 a 15:17 // Rispondi

    Aggiungerei un piccolo dato: da settembre a dicembre 7 squadre italiane
    sono state impegnate nei gironi di Champions-Europa League e l’ Inter
    e’ l’unica ad aver chiuso con un saldo differenza reti in positivo.
    Pasquale

  16. Il 2010 e’stato x noi tifosi interisti un anno LEGGENDARIO….quello che ha fatto questa squadra restera’nella storia del calcio italiano x sempre e questo mi rende orgogliosa di tifare x questi colori.Spero che anche il 2011 ci porti vittorie e soddisfazioni.Per te Gianluca e x tutti i tifosi interisti,un augurio speciale x un 2011 pieno di tanta felicita’,serenita’e molte soddisfazioni.

  17. Gianluca buongiorno
    D’ ora in poi quando qualcuno dirà ” La Grande Inter” dovrà specificare quale, e questo ti dà ragione quando sottolinei quanto sia difficile rendersi conto della eccezionalità di quello che è stato fatto quest’ anno.
    Ora ci aspetta una fase non semplice di ringiovanimento di questa squadra che ha dato tantissimo, ma ho fiducia in questa società anche per il futuro.
    Auguri nerazzurri a tutti.

  18. SID-BARRET // 3 gennaio 2011 a 23:04 // Rispondi

    Si parla solo del 2010 ma io ho nel cuore tutti questi ultimi 5 anni, dallo scudetto a tavolino con Mancini che si è dimostrato nel tempo un vero interista tanto è vero che alla fine pur esonerato è stato beccato insieme all’oriali a fare jogging con la maglia dell’inter addosso. In quei primi 3 anni c’è stata la rinascita dell’Inter che non aveva ancora la personalità di quest’ultima ma giocava pure meglio. Poi siam passati al Mitico Murinho personaggio formidabile ma se ci si ricorda bene sin dalla fine del primo anno con la storia del rimango al 99% non si è mai dimostrato un interista di pelle, certo rimarrà nei nostri cuori perchè è un satanasso che sa farsi voler bene ma anche un simpatico buona donna…Mi ero cosi abituato a vedere l’inter vincere che quasi non mi arrabbiavo neppure quest’anno a vederla perdere. Forse la pancia piena l’abbiamo noi tifosi e ben venga questa sfida di rimontare tutti questi punti al Milan, ora con il cambio di allenatore e il ritorno dei titolari durante le partite l’adrenalina salirà ancora a 1.000 come per il primo scudetto. Buon anno a tutti e forza inter forever

  19. Giuseppe Mianulli // 5 gennaio 2011 a 10:44 // Rispondi

    Succede che nella stagione 1970/1971, l’Inter di Ivanoe Fraizzoli, con i resti della Grande Inter di Angelo Moratti:
    • pare sia alla fine del suo grande ciclo, abbia un allenatore uruguagio (Heriberto Herrera) che non lega con i senatori di quella grande squadra, mettendo fuori rosa Jair e Bedin.
    • il 9 novembre 1970 quell’Inter perda male un derby per 3-0 e dopo 5 partite, di cui 1 sola vinta e i punti di distacco dalla capolista (l’altra squadra di Milano) siano già 5.
    • l’allora Presidente Fraizzoli cacci l’allenatore (anche su “consiglio” della vecchia guardia) per prendere un allenatore della Primavera il cui nome è Invernizzi di Albairate. Questo allenatore allora reintegra i tre esclusi ed applica un metodo basato sul dialogo e sul buon rapporto con la squadra.
    • l’altra competitor per lo scudetto sia il Napoli.
    • la “Nuova” Grande Inter cominci una serie di risultati positivi.
    • il 7 marzo, l’Inter vinca il derby 2-0 in maniera netta e si porti ad 1 punto dall’altra squadra di Milano.
    • quell’Inter, data per bollita, completi una rimonta che rimarrà scritta nella storia del calcio italiano e vinca lo scudetto (il n.11) ai danni del Napoli e dell’altra squadra di Milano. Di quella rimonta furono protagonisti ben 6 giocatori della Grande Inter, con l’aggiunta di Lido Vieri in porta, Giubertoni, Bellugi, Bertini e Boninsegna.

    Succede che nella stagione 2010/2011, la Grande Inter di Massimo Moratti
    • sia data per bollita dopo le straordinarie vittorie degli ultimi anni.
    • abbia un allenatore spagnolo che non lega con la squadra.
    • a dicembre mandi via questo allenatore (anche su “consiglio” della vecchia guardia) e ne scelga uno ben voluto dallo spogliatoio anche per i suoi metodi ed il suo approccio con i giocatori.
    • l’altra competitor per lo scudetto sia il Napoli e che l’Inter sia in ritardo di 7-13 punti dalla capolista (l’altra squadra di Milano).

    Succede che ….
    ….non so cosa possa succedere ma so che il derby cadrà il 2 o 3 aprile 2011 e che sono passati esattamente 40 anni tondi tondi tra due stagioni che hanno molti tratti in comune.
    Succede che a volte i numeri del calendario e della storia creino strane suggestioni 😉

  20. archandrea // 6 gennaio 2011 a 16:25 // Rispondi

    . . . S O L O N O I ! ! ! ! !

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili