1UCL 2010-11: Twente-Inter 2-2

Stesso inizio di un anno fa in Champions solo per il pareggio, allora uno 0-0 timoroso a San Siro con il Barcellona, ora un 2-2 sul campo del Twente, buona squadra, per un risultato tutto sommato non disprezzabile. Nella prima fase di Champions si può giocare anche sui calcoli, ma credo che l’Inter li abbia fatti solo alla fine. 2-2 anche nell’altra gara del girone tra Werder Brema e Tottenham, con tutte e quattro le squadre ancora insieme in classifica quanto a punti e differenza reti. A Enschede ho visto cose buone e meno buone e non parlo dell’arbitraggio del portoghese Oliveira Alves Garcia. Mi pare che oggi si cerchi più frequentemente la via del gol e che parallelamente si corrano più rischi dietro, ma difficile dire fino a che punto tutto ciò non sia in realtà figlio dell’inizio stagione. Eto’o è sempre più in forma, Milito sempre meno, Cambiasso, che ha colpito una traversa nel primo tempo, migliora a vista d’occhio, mentre Maicon spinge ancora con poca lena sulla destra. Pandev, che pure era partito molto bene, si è bloccato per un infortunio che verrà valutato solo dopo i consueti esami clinici. In ogni caso, una sua prolungata assenza potrebbe anche accelerare l’idea di Benitez di giocare stabilmente con quattro centrocampisti e Sneijder in appoggio alle due punte. Inutile menarla ancora col mercato e  le scelte di quest’estate: se n’è parlato alla nausea e fino a gennaio, piaccia o non piaccia, è così. Il problema più serio dell’Inter di oggi rimane Milito che, prima del quarto d’ora, ha comunque confezionato a Sneijder il gol del vantaggio nerazzurro sugli sviluppi di un’azione personale del tutto simile a quella del raddoppio nella finale di Champions a Madrid contro il Bayern. Poi El Principe si è spento, limitandosi a lavorare in appoggio agli altri, anche perché al momento è il meglio che gli riesce. Intanto il Twente in dieci minuti ha ribaltato la situazione con una gran punizione di Janssen e proprio con Milito (!) che ha girato di testa nella porta sbagliata. Due gol presi su palle inattive e non su azione, come quelli realizzati dall’Inter, l’ultimo in chiusura di tempo con una straordinaria invenzione di Eto’o. Tutto nel primo tempo, perché poi nella ripresa la pioggia incessante e il terreno sempre più pesante hanno un po’ fiaccato le squadre e, a lungo andare, anche l’Inter è parsa accontentarsi del pareggio, non avendo più il fiato per cingere d’assedio gli olandesi. Se devo essere sincero però, l’Inter non l’ho vista poi così male, tranne nei dieci minuti intercorsi dal vantaggio olandese al pareggio nerazzurro, dove l’intera squadra ha perso un po’ la trebisonda. Certo, non poter contare appieno su Maicon e per nulla su Milito non è poco. Per dirla tutta però, ho visto pure di peggio nella prima fase di Champions di un anno fa, prima che l’Assoluto di Setubal la permeasse del suo magic touch. Ora, giocando ogni tre giorni, si avrà presto un’idea di massima sulle reali potenzialità del gruppo. Milito deve stare solo tranquillo: lui  per prima sa ch’è troppo brutto per essere vero, dopo un anno in cui si è trovato a giocare seriamente ogni tre giorni per la prima volta nella sua carriera e un Mondiale che, per quanto vissuto da comprimario, non gli ha comunque permesso di staccare davvero la spina. Eppure, c’è qualcosa nel suo modo di giocare, come caratteristiche intendo, che mi induce a pensare positivo. E tranquillo deve restare anche Mariga, che avrà sempre più spazio, ma la sua reazione di capoccia su Janssen nel finale resta a pericolo di prova-Tv. Per il resto hanno fatto scalpore le due misere giornate di squalifica a Burdisso dopo il tremendo intervento su Daniele Conti, ma questo prevede il regolamento per i falli di gioco. L’Inter in realtà ha fatto presente sul suo sito virgolettando il fallo che sarebbe stato giusto assimilarlo alle condotte lesive a gioco fermo, sanzionate da regolamento in modo ben più grave. Ma poco importa, magari Burdisso contro l’Inter combina qualche disastro, cosa che ogni tanto gli capita. Trovo invece più ingiusti  i 2.000 euro di multa comminati a Eto’o per simulazione, come da regolamento. Si è visto e rivisto che non ha per niente simulato ma la Tv si usa sempre poco e male: siamo nel terzo millennio e solo nel calcio la giurisprudenza non è in grado di riformare la dottrina, come accade ovunque. Pensiamo a giocare: il resto lasciamolo a chi non ha fiducia nei propri mezzi. Fosse capitato al Milan, sarebbe stato facile: il giudice, seppur sportivo, è sempre di sinistra!

32 Commenti su 1UCL 2010-11: Twente-Inter 2-2

  1. pasquale somenzi // 15 settembre 2010 a 02:09 // Rispondi

    Non credo sia disprezzabile il pareggio anche perche’ ora il girone propone
    3 partite in casa su 4 per cui sfruttando il fattore campo si puo’ arrivare
    all’ultima trasferta in Germania gia’ qualificati: vorrei ricordare che OGGI
    sono 22 mesi che il Milan non vince in casa in Europa, mentre quando si disputera’
    Inter-Werder saranno 22 mesi che l’Inter non perde in casa in Europa.
    Non sapendo se fra 2 giorni posterai un altro edit, piuttosto che in ritardo
    ti mando in anticipo un auguRItratto
    pasquale.

    G Giornalista
    I Italiano
    A Appassionato
    N Nerazzurro

    L Letteralmente
    U Un
    C Cronista
    A Affermato

    R Racconta
    O Obiettivamente
    S Sport
    S Su
    I Internet

    • Grazie per il giochino. Spero di non scrivere nulla, perché vorrebbe dire che nulla è successo!
      GLR

    • Caro Gian Luca anche io sono ottimista come te, perchè più avanti si va e penso che troveremo il giusto equilibrio tra i reparti, Etò fenomenale, un po meno Milito ma sicuramente si tratta di cattiva condizione fisica.
      Mentre ti scrivo mi lampeggia Iuvestore.com, ti posso dire che sono allergico nel vedere questi colori che rappresentantano tutti quei gobbi maledetti e patetici dell’italia calciastica, per favore fai ascurare questo schifo di pubblicità, grazie e saluti dalla Sicilia Vincenzo. A presto forza INTERNAZIONALE.

  2. ciao gianluca, analisi perfetta. per l’immediato considerato i vari infortuni cmq giocherei con jc-maicon-lucio-samuel-chivu(santon)-cambiasso (davanti alla difesa)-zanetti-stankovic(muntari)-sneijder-milito-eto’o. facciamo fatica a pressare e a coprire il campo, per cui mi preoccuperei di questo, tanto davanti sneijder e eto’o garantiscono ottime giocate e milito ad averli più vicino secondo me si sblocca.
    anche mou le prime settimane puntava su un modulo che poi ha dovuto cambiare (togliendo l’impalpabile quaresma). ora tocca a benitez farlo alla svelta.

  3. Sono d’accordo su tutto.
    La condizione fisica è in crescendo e Milito , per me, non è assolutamente un problema.
    Sono arcisicuro che tornerà a timbrare il cartellino come suo solito.
    Certo che se l’infortunio di Pandev si rivelasse più serio del previsto saremmo un pò scoperti davanti.
    Secondo te ci potrebbe essere la prova TV contro Mariga per quella testata a Janssen nelle ultime fasi della gara?
    A presto.
    Suerte Inter.

  4. non capisco le critiche di alcuni miei colleghi di tifo a mariga, a me è parso ottimo. soprattutto considerando che deve reggere il centrocampo da solo, in quanto cambiasso mi pare vicino allo stato di forma di milito…
    ottima impressione mi ha suscitato anche coutinho (altro che svenarsi per kaka, che guadagna 12 mil), avevo dubbi sul suo utilizzo su un campo così pesante, invece molto bene.
    eto’o e sneijder come sempre straordinari.
    preoccupazione infine per santon… sta male o benitez non ha fiducia in lui?

  5. Caro GLR, condivido il tuo editoriale salvo alcune note. Per prima cosa credo che ci siano stati i primi segnali di risveglio da parte di Milito, che è pur sempre lontanissimo dai giorni migliori e continua a sbagliare spesso cose elementari però si è reso partecipe in diverse azioni anche nei gol neroazzurri. Poi non ho trovato nessuna nota per il nostro “cotechinio”. Non voglio sbilanciarmi ma la sensazione è che possa rivelarsi un ottimo giocatore, è entrato in partita deciso con molta personalità, cercando i numeri, non sbagliando un passaggio ed anche di fino…. personalmente mi sento di puntare su di lui come nuova proposta ed essere l’alternativa all’ormai cancellato Mario.
    Ultima nota riguarda la società, infatti credo che si doveva evitare di parlare del caso Burdisso!?!?! ci siamo abassati al livello dell’altra sponda del Naviglio…
    Ora pensiamo al campionato, perchè le prossime tre partite sono molto impegnative: Palermo, Bario e Roma…

  6. Ai molti tifosi disfattisti vorrei ricordare l’inizio stagione scorso, il cammino è stato molto simile a quello attuale (sia in campionato che in coppa), e poi sappiamo tutti com’è andata. Rispetto al tuo commento aggiungo tra le note positive l’ingresso del baby Coutinho: ha mostrato cose davvero pregevoli su un campo pesante (che per uno esile come lui è un handicap non da poco). Mi auguro che questo ciclo di partite ravvicinate aiuti Milito e Maicon a recuperare in tempi brevi la forma perduta. Ora sotto col Palermo….

  7. Ciao GLR,
    anche io come te l’Inter non l’ho vista così male anzi ci sono stati buoni spunti ed è evidente che la squadra sia in crescita di partita in partita e quindi la cosa mi lascia sereno, ci sono altre squadre più chiacchierate durante l’estate per gli acquisti che al momento stanno peggio di noi.
    Il mitico Diego Alberto pur essendo ancora indietro di forma a lampi fa vedere giocate che non possono che lasciare il tifoso a dormire sonni tranquilli, poi adesso che si è sbloccato, anche se nella porta sbagliata, non potrà che andare meglio e poi c’è Eto’o che sta unando al solito grande lavoro in copertura la vena realizzativa che ha sempre avuto nella sua carriera e quest’anno non ci sarà la coppa d’Africa a scombussolargli i bioritmi calcistici altro fatto che torna a favore della Beneamata.
    Ciao

  8. con l’infortunio di Pandev, sarà meglio tornare a un centrocampo a tre, con Sneijder in appoggio alle due punte: così Eto’o potrà essere ancora più micidiale sottoporta e aiutare Milito a buttarla nella porta giusta!
    Per la storia di Burdisso, credo che la società abbia un po il dente avvelenato con il ragazzo per il comportamento tenuto in periodo di mercato, e l’inevitabile coda di polemiche nel finale dello scorso campionato. Tuttavia trovo stupido abbassarci al livello del milan, pubblicando pagine di regolamento sul sito! La sentenza è stata quella, la si accetta e basta. Non sarà di certo la presenza di Burdisso a determinare l’incontro

  9. Carissimo Gianluca,
    sicuramente il 2-2 dell’altra partita del girone non ci penalizza in quanto si ripartirà tutti alla pari anche alla 2° giornata (visto il Werder non irresistibile di ieri sera si potrebbero racimolare punti preziosi per la qualificazione).
    Con tutto il dispiacere per il povero Pandev volevo fare i complimenti a Coutinho che ha giocato meglio ieri che in tutte le precedenti apparizioni messe insieme (potrebbe rivelarsi davvero il “colpo mercato”. A mio parere, basta solo puntare più su di lui che ancora poco conosce il nostro calcio).
    Pienamente d’accordo sulla crescita di Cambiasso, che sta migliorando in maniera esponenziale, peccato per quella traversa.
    Infine il caso Burdisso, hai tradotto su carta il mio pensiero, poiché, vista la partita di Cagliari, siamo così sicuri che anche contro di noi non ne combini un’altra (magari senza danni a gambe altrui)?
    Forza Inter
    Daniele

  10. D’accordo su tutto.Ma,non per rivangare ,dato che ormai è andata,sei/siete (dato che io non lo sono) ancora convinti che la campagna acquisti sia stata giusta così ? E non mi riferisco ai vari Mascherano,Schweinsteiger,Inler,o altri centrocampisti (in fondo lì abbiamo Muntari-Mariga-Stankovic-Cambiasso-Sneijder-Thiago Motta-Zanetti se serve).
    Se vendi Balotelli non puoi raccontare che lo sostituisci con Biabiany.Coutinho è bravo ma leggero.Pandev anche in forma di gol ne fa pochi (e ora si è pure fatto male) .Resti con Milito e Eto’o e accendi un cero alla Madonna.Inoltre non dimentichiamo che chi è bravo ha anche c……e Mou non ha mai avuto infortuni seri nei momenti topici.Concludendo : un centravanti di scorta,giovane da tirar su o vecchio in modo che accettasse la panchina,andava preso.C’è in giro qualcuno di buono svincolato ?
    Saluti

  11. Vincenzo Asta // 15 settembre 2010 a 10:33 // Rispondi

    Ciao a tutti,
    io ho visto solo il secondo tempo della partita e ascoltato il primo con il commento di GLR.
    Detto questo la sensazione che ho avuto a fine partita è che si sia persa l’occasione di vincere la trasferta che poneva l’inerzia del girone subito in modo favorevole.
    Comunque le sensazioni sono positive, se con una squadra fuori forma riusciamo a stare egregiamente a galla allora la situazione non può che migliorare. In quest’ottica affrontare Werder e Tottenham in casa è un piccolo vantaggio e i ragazzi avranno bisogno del nostro aiuto

  12. a me l’inter non e’ piaciuta per niente. benitez non vale mourinho, a sinistra ci voleva un terzino di ruolo e avrei preso un centrocampista, in attacco milito e’ un fantasma e personalmente l’avrei ceduto a uno che dopo 10 minuti dalla vittoria in champions dice che non sa se resta, errore da dilettanti vendere uno di 20 anni e rinnovare a uno di 31 anni per 4 anni a cifre assurde. pagheremo piu’ avanti non sei d’accordo gianluca?

    • @antonello stai tranquillo: ci salveremo!!! mancano solo 36 punti alla quota salvezza!
      Fortuna che a te non è piaciuta per niente, io invece sono proprio disgustato.
      Sembravano 11 dilettanti, Julio Cesar non ne bloccava una, Samuel scivolava, Milito faceva autogol e Sneijder subissato di fischi: mai mi sono vergognato così tanto per una nostra prestazione. Rivoglio i fratelli Paganin!
      Milito mercenario, non vale un dito di Ganz: quelli si che erano bei tempi.
      -fede-
      PS. Stai alla larga da questi colori: non li meriti!

      • rivuoi i fratelli paganin???allora vuoi tornare a lottare per la salvezza???bah sono senza parole…come si fa a criticare milito,ovvero il simbolo del triplete…fosse per me può anche nn segnare più ma resterà sempre il mio idolo…
        p.s…ieri sera pioveva…prova te a bloccare un pallone che è una saponetta:-)
        tornando alla partita…buona partita,c’è da migliorare ma il miglioramento è direttamente proporzionale al miglioramento della condizione fisica…e vedrete che milito tornerà a breve il bomber implacabile dello scorso anno…
        p.s eto’o straordinariamente sublime!

    • Mi chiedi se sono d’accordo? Per niente e ti dirò di più. Come ormai sa chi frequenta questo sito, detesto le persone per cui è sempre tutto merda, sopratutto quando la stagione non è cominciata neppure da un mese. Purtroppo il pessimismo cosmico è un modo di vivere problematico solo per chi ne soffre: una gioia dura un attimo e una delusione una vita. Grazie al cielo io ho sempre avuto un approccio diverso e non solo alle cose di calcio. Il bello è che i gatti neri quando ci azzeccano poi ti perseguitano per anni, mentre quando sbagliano spariscono d’incanto.
      GLR

      • Ciao GLR,
        proprio bella e reale la considerazione sui gatti neri.
        L’unica appunto che vorrei fare è che probabilmente un terzino sinistro avrebbe fatto comodo all’Inter. Chivu l’ho sempre più visto come un centrale e Santon chissà cosa potrà dare. (finchè non gioca non si può giudicare…)
        Si era parlato di Michel Fernandes Bastos (27 anni) che ogni qual volta l’ho visto giocare tra Brasile e Lione mi ha sempre impressionato.
        Non so se ti risulta qualcosa o proprio non è stato nemmeno preso in considerazione.
        Lo avrei visto bene in Italia e avrebbe fatto comodo pure al Milan o alla Juve visto che in quel ruolo le grandi italiane non hanno alcun fenomeno.
        Grazie.

    • Wesley Sneijder // 15 settembre 2010 a 12:26 // Rispondi

      Ricordiamoci che dobbiamo morire… CHE ROBA!

  13. Ciao GLR,
    condivido in gran parte le tue idee, la squadra mostra segni di crescita partita dopo partita anche se a tratti sembra che la luce si spenga. Lasciamoli lavorare ed assimilare le idee di Benitez, ci vuole un pò di tempo.
    Sono invece un pò preoccupato per Milito, io non ho visto segni di miglioramento. A parte il suo tipico movimento che ci ha portato al primo gol, l’ho visto impacciato, lento e impreciso anche negli appoggi più elementari. Penso che la forma la si possa trovare anche giocando un pò di più ad Appiano e un pò meno in gare ufficiali.
    Mi sembra che quest’anno, per la prima volta dopo tanto tempo, venga meno alla ns. rosa il classico Cruz o Crespo o Balo della situazione che buttavi nella mischia in situazioni di emergenza e spesso tornava utile per ottenere risultato. Ma tant’è, speriamo che il Principe torni presto a deliziarci con i suoi goal.
    Ciao

  14. Concordo con l’editoriale.Magari mi sbaglio ma può anche essere che la preparazione sia stata pianificata per dicembre.Lo scorso anno , l’Inter era fiacca prima della ripresa della champions.Quindi….penso che si può stare tranquilli, possono solo migliorare e dalla supercoppa ,oggettivamente, i progressi sono stati evidenti.Prova TV:ricordo le squalifiche di Muntari , Adriano , Snejder , Maicon ecc. ecc. al di là di falli in azione o gioco fermo e regolamento, il metro di giudizio lo ritengo sbagliato.Mi piacerebbe sapere se il regolamento italiano sia uguale a quello uefa ma so che l’uefa per la prova tv non perdona….scusate l’ignoranza!Ciao a tutti e forza Inter.

  15. Io tutto sommato non sono dispiaciuto della prova dei ragazzi e ti diro’ che gia’ dall’arrivo di Rafa pensavo che quest’anno sarebbe stato tutto sommato un anno di transizione.. che ci sta … il tutto pero’ ” infarcito” dalla conquista delle due supercoppe e dal mondiale. Una purtroppo se n’è andata……. pazienza…ma spero che il mondiale arrivi per davvero e che la squadra per dicembre sia nella forma migliore.
    Mi manca di brutto Mou….. cacchio se mi manca!

  16. Buona partita , con alcuni elementi determinanti ancora decisamente fuori forma , Maicon e Milito….quest’ultimo è tornato finalmente al gol , ha solo sbagliato porta !
    Una nota su Mariga: prova molto convincente rispetto a domenica contro l’ Udinese : forse era semplicemente meno teso e più tranquillo , mancavano i tifosi interisti che lo fischiavano appena toccava palla . Questo ragazzo ha grandissime potenzialità , assomiglia nel gioco un po a Vieirà…..
    Infortunato Pandev , non abbiamo un vero sostituto….ma lo sapevamo !!

    Ciao

  17. Credo alla fine Benitez, troverà la giusta alchimia per far funzionare al meglio questa squadra che è e resta molto ma, molto competitiva. Ovvio che ci sarà un periodo di assestamento, dovuto al cambio di tecnico, al mondiale, alla preparazione atletica. In tutti i campionati europei le squadre che di solito sono di vertice stanno faticando, ad eccezione del Chelsea. A quelli che criticano Milito vorrei solo dire che anche se da qui alla fine dell’anno (cosa non possibile) continuasse a fare prestazioni di scarso livello, noi dovremmo comunque fargli una statua, non ci dimentichiamo che questo signore (trascurando gli altri goal) con 4 sue marcature, ci ha fatto vincere: il campionato, la coppa italia, e la Champion’s league!!!
    Quindi per favore silenzio e pensate alla Tonino Guerra che non vi fa affatto male.
    Saluti e FORZA INTER

  18. quando Mariga riuscirà a mettere un po’ più d’ordine nel suo gioco, aumentando anche di poco la precisione e magari razionalizzando meglio la corsa, ci si troverà davanti ad un signor centrocampista……….altro che palle

  19. Ieri sera mi è piaciuto molto Mariga. Ha recuperato un sacco di palloni: se acquisisce un po’ più di lucidità diventerà un grande centrocampista. Anche Coutinho mi sembra veramente promettente. Insomma non riesco ad essere pessimista, semplicemente ci serve un po’ di tempo per smaltire le tossine della scorsa stagione, del Mondiale, recuperare Santon, Motta e Stankovich e per assimilare i nuovi schemi di gioco. Poi a gennaio, con calma, la società se servirà qualcuno sicuramente lo prenderà.
    Un saluto a tutti.

  20. ciao gianlucone il pari fuori casa va bene la condizione sta arrivando e siamo sempre campioni di tutto mentre gli altri sono campioni della spiaggia

  21. Una buona notizia c’è stata…Milito in gol! Ora deve continuare ma…indirizzando la pelota verso la porta avversaria.

  22. Franco Interista // 15 settembre 2010 a 16:50 // Rispondi

    Caro Gian Luca io senza eccessi di ottimismo il pareggio col Twente lo prendo e lo porto a casa_non mi è dispiaciuto Mariga e il ragazzino entrato dopo Pandev ha dei buoni numeri_Vedrai che Milito rientra in forma e forse l’ipotesi di rinforzare un po il centro campo con un terzo mediano, lasciando Snejider dietro le due punte non è una cattiva idea per proteggere meglio anche la difesa, dove Maicon va ancora a scartamento ridotto e non spinge come sa e dovrebbe-comunque ottimismo e forza Inter Ciao a presto

  23. Paolo Passani // 16 settembre 2010 a 11:05 // Rispondi

    Caro Gian Luca, bisogna rassegnarsi il tifoso interista ha sofferto tanto da giovane, è come un cane abbandonato per strada e poi raccolto da una famiglia che lo vizia e lo coccola, se la gode certo ma il terrore di perdere tutto ciò che ha ed essere mollato di nuovo al casello lo perseguita! sii più indulgente tanto gatti neri dentro di noi lo siamo stati tutti. Quanto al Twente che dire, pareggio non da buttare in un campo da calcio saponato, del resto Mourinho mica ha mai fatto mirabilie con noi nei gironi di Champions. Un appunto sul mercato, giustissimo non prendere Kuyt e Mascherano a prezzi oscenamente pompati, sarebbero serviti ma non sono campioni. Sbagliato secondo me parcheggiare Destro e Ranocchia, due giovani secondo me già molto maturi che sarebbero sicuramente serviti già da quest’anno. Che il cielo ce la mandi buona e nessuno si infortuni specie lì davanti…Saluti!

  24. corrado pastelli // 16 settembre 2010 a 13:38 // Rispondi

    non so voi ma io ne ho abbastanza di tutti questi gatti neri e gufacci, gianluca e’ arrivato il momento di mandarli a casa questi signori una volta per tutte, non capisco perche’ continui a dare spazio a questa gente per poi perdere tempo a rispondergli, gianluca non calcolarli vedrai che si spengono da soli, te ne sarei grato. ciao forza inter

  25. sergio_61_maurizio // 16 settembre 2010 a 18:33 // Rispondi

    Ciao GLR
    condivido il giudizio sulla partita; la squadra è attualmente si e no al 50%, qualcuno (Milito) è al 10%, ma la condizione si recupera solo giocando, magari solo 60 minuti, qualcun altro (Maicon, Cambiasso) è abbastanza indietro, Zanetti sulla fascia soffre perché deve correre molto di più, il fosforo di Motta mi manca maledettamente, come le discese di Santon, il resto và già bene, ma come collettivo siamo indietro; bene Mariga e Coutinho, lasciamoli soltanto crescere perché le potenzialità sono enormi. Le condizioni ambientali, del resto, erano le peggiori: squadra più avanti con la condizione fisica all’esordio assoluto in CL davanti al proprio pubblico; una sorta di doping naturale cui l’Inter ha risposto con le proprie attuali possibilità, che sono limitate. Alla fine, con un po’ di fortuna si sarebbe potuto vincere, e il pari dell’altra gara lascia tutto intatto; il tempo lavora a nostro favore.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili