Tra i problemi c’è lo scandalo di Milito

Che l’Inter al momento accusi dalla vetta un distacco inconsueto e abbia fatto qualche risultato inferiore alla media sono dati di fatto, ma il confronto, quando nelle ultime quattro stagioni si è quasi sempre stati soli al comando, è impari in partenza. Ora si tratta di pensare che c’è pure un Mondiale per club a dicembre e che calendario e infortuni non hanno certo facilitato il post-Triplete. Con questo se si vuol concludere già ad ottobre che questa sarà una stagione nera, liberi di pensarlo coloro che non sono in prima linea. In realtà le stagioni si decidono a marzo e si può ragionevolmente attendersi che in primavera l’apporto, finora altalenante, dei fuoriclasse Sneijder, Maicon e Milito sia ben diverso. E a proposito di El Principe, fa sensazione che il match-winner dell’ultima Champions League non sia neppure nella lista dei candidati alla vittoria del Pallone d’Oro, come un Ibra qualunque. Colpa del Mondiale, verrebbe da pensare, visto che tra i 23 candidati fanno bella mostra per l’Inter Julio Cesar, Maicon, Eto’o e Sneijder, favorito per la vittoria finale da molti bookmakers. Intanto c’è anche del positivo. Non siamo neppure a novembre, ma secondo alcuni Coutinho pare già poter passare da semplice alternativa a vero dubbio di formazione per Benitez. Per me è ancora presto.

38 Commenti su Tra i problemi c’è lo scandalo di Milito

  1. Sono milanista e ammiro tantissimo Milito.
    Trovo vergognoso che un giocatore della sua caratura,che tra l’altro ha deciso l’ultima Champions League,vinta meritatamente,non sia tra i pretendenti per il premio del Pallone d’Oro.Questo è uno dei tanti misteri del calcio!
    Per quanto riguarda la vittoria del Pallone d’Oro io sono indecisa tra Iniesta e Snejider.Spero che lo vinca uno dei due.
    Ciao
    Simona

  2. La storia dell’esclusione di Milito è grottesca: UEFA Player of the Year.
    Secondo me se lo sono dimenticato, e non lo dico per scherzo.
    23 giocatori nominati alla fine è un numero che non impediva assolutamente di chiamare un 24esimo e la mancata nomination di Milito è davvero insensata (a meno che non si volesse fare polemica).
    Fabregas, Asamoah, Klose… cosa hanno fatto per stare lì? Tanto valeva fare 20, no?

  3. Andrea V. Ft.Lauderdale // 26 ottobre 2010 a 14:40 // Rispondi

    E’ una vera vergogna che ci sia gente come Gyan Asamoah nella lista e non ci sia il giocatore UEFA della scorsa stagione: Diego Milito!!!
    Purtroppo il mondiale ha avuto un maggior peso quest’anno e Maradona (Il Genio) non ha fatto giocare Milito. Spiace tantissimo per lui.. Sono certo che con Zanetti, Cambiasso, Samuel e Milito titolari, l’Argentina avrebbe fatto un altro mondiale.

  4. Ma ci rendiamo conto che tra i 23 hanno inserito Asamoah Gyan (chi?) e Klose (panchinaro tutta la stagione scorsa, finale di champions inclusa)?!? Pazzesco!!! Comunque sarò grato tutta la vita al nostro PRINCIPE!!! Torna presto Diego, ci mancano i tuoi gol!!!

  5. è scandaloso che milito non sia nella lista del pallone d’oro…quando poi figura asamoah gyan…che forse ad alcuni sfugge,ma è colui che sbagliando il rigore con l’uruguay al 120′ fece eliminare il la sua nazionale(il ghana)…il pallone d’oro si sta trasformando in un premio privo di significato, ma solo ed esclusivamente mediatico…
    lasciamo perdere poi la candidatura di lahm e di xabi alonso…a dir poco ridicole!

  6. Caro GLR
    sai benissimo quanto io sia convinto della nostra forza e del risultato finale e pure convintissimo che a Gennaio un distacco anche di 10 punti da squadre come il Bilan / Lazio / Giuve non rappresenterebbe un problema e/o ostacolo alla vittoria finale della Serie A.
    Ho alcune perplessità su alcuni componenti della rosa ma questo mi pare normale dato che non tutti possono piacere a tutti.
    Trovo anche normale che gente come Milito, Sneijder, Maicon abbiano bisogno almeno di ricaricare le pile e tritrovare giusti stimoli.
    Quello che proprio non capisco, e so che qui ti incazzi, è questo desiderio mai sopito di taluni personaggi di sparare sentenze evangeliche salvo poi fare delle orrende figuracce e retromarcie causa sviluppi diversi.
    Ma perchè in Italia non si può paralre di calcio senza lanciare sentenze definitive già a Ottobre?
    W la F always

  7. andrea gnoli // 26 ottobre 2010 a 15:04 // Rispondi

    Quest’anno gli infortuni stanno pesando parecchio. Non ricordo negli ultimi 4 anni un numero cosi’ elevato di assenti nei primi due mesi della stagione. Vero e’ che gli uomini che stanno facendo squadra ora, hanno dimostrato sempre (e, sottolineo sempre) di
    essere giocatori da Inter. A Bologna e con la samp si poteva vincere ed abbiamo anche avuto le occasioni per battere Roma e Juve, gli scout parlano chiaro. Milito non ha reso come lo scorso anno, ma all’appuntamento con il pallone ci arriva sempre E questo per chi capisce di calcio, e’ quello che conta. Prima o poi la palla tornerà ad entrare. Purtroppo non abbiamo avuto i riscontri sperati in termini di punti e questo ora ci porta a discutere del distacco dal Milan. Credo in verità che l’unica partita sbagliata (approcio, preparazione fisica, calciomercato ancora aperto per qualcuno o euforia post quadriplete, giudicate voi) in pieno sia stata quella con l’Atletico Madrid.
    Ora piano piano lasciamo rientrare gli infortunati, senza dimenticare che Benitez ha di fatto reso titolari Biabiany e Coutinho e sta lavorando allo stesso modo su Santon, su Obi e su altri tre o quattro ragazzi che saranno il futuro dell’Inter. Acquisti a gennaio? Se mi dite Fabregas o Pastore, ok. Altrimenti – infortuni permettendo – credo che con i rientranti saremo a posto cosi’ e per arrivare fino in fondo a tutte le competizioni. Stankovic, Milito , Thiago Motta, Cambiasso, Zanetti, Pandev, Samuel e via dicendo, non si regalano a nessuno.

  8. Caro GLR,
    credo sia proprio uno scandalo! Unica giustificazione il modiale, però mi sembra troppo poco, quantomeno per non comparire neppure tra i candati alla vittoria finale!
    Spero sia il punto di svolta per la stagione del nostro attaccante e che ‘El Principe’ riparta alla grande, per lui e per noi!!!

  9. Ciao GLR,
    e’ una vergogna e non c’è mondiale che tenga.
    Il giocatore che al pari di Wes e Iniesta (ma solo per il gol Mundial) ha maggiormente riempito le pagine dei rotocalchi di tutta Europa, il giocatore i cui goals sono stati decisivi per la vittoria di un Triplete di cui pochi teams in Europa possono fregiarsi, viene così indegnamente ignorato. Ma chi sono costoro che decidono i candidati al premio? Ma che competenza hanno e a chi sono asserviti? Ridicoli.
    Nonostante ciò, ma non ho la controprova, resto dell’idea che il Principe difficilmente avrebbe ripetuto un’annata come quella scorsa e che comunque la ns. dirigenza avrebbe dovuto aggiungere alla rosa una prima punta vera in particolar modo dopo la partenza di Mario.
    Grazie per l’ospitalità.
    Baldo

  10. qualcuno dovrebbe istituire il pallone d’oronerazzurro (che poi sono i colori ufficiali dell’Inter) e consegnarlo a Milito miglior giocatore dell’Inter della stagione scorsa e spero anche di questa

  11. qualcuno dovrebbe istituire il pallone d’oronerazzurro (che poi sono i colori ufficiali dell’Inter) e consegnarlo a Milito miglior giocatore dell’Inter della stagione scorsa e spero anche di questa che come dice GLR è ancora tutta da compiersi. Per quanto riguarda Coutinho ribadisco che Benitez, al rientro di Milito utilizzerà Coutinho facendolo entrare negli ultimi 30 minuti per scombussolare la partita.

  12. Fabio Primo // 26 ottobre 2010 a 17:22 // Rispondi

    Non ho in grande considerazione il pallone d’oro , visti i vari sammer , cannavaro , owen , belanov , papin , stoickov e altri vincitori improbabili….
    Purtroppo il Principe non ha praticamente giocato ai mondiali in sud africa , e tutto quello fatto in champions e in serie A passa in secondo piano per i giudicanti di questo premio.
    Tornando alla Beneamata , piacevolissima sorpresa questo Coutinho , un’arma in più notevole !! …..poi ri-ri-ri-peto alla nausea :
    bastava prendere un buon terzino sinistro di ruolo in estate , visto che la maggioranza dei guai ogni partita vengono da lì !!
    Ciao

  13. Caro GLR,
    a questo punto, oltre a Milito, è inutile che prendano in giro gli altri 21. Si decidano su Sneijder o Iniesta e chiudiamola lì!
    Purtroppo nell’anno dei Mondiali occorre far bene anche lì, il Pallone d’Oro dato a Cannavaro nel 2006 lo dimostra appieno… E sui Mondiali dell’Argentina (e, di converso, del “Principe”) è meglio calare un velo pietoso! Le speranze sarebbero state comunque ridotte, ma da lì a non inserirlo nemmeno nella lista ce ne corre…
    Non così va per Sneijder, che con la sua Olanda è arrivato ad una manciata di minuti da un possibile successo. Il sottile confine del gol di Iniesta al minuto 86 non può dare allo spagnolo un vantaggio: Sneijder ha contribuito non poco alla vittoria in Champions giocando a livelli stellari per tutta la stagione, mondiali compresi fino all’ultimo minuto della finale. Iniesta ha saltato diversi mesi e ha giocato in pratica le 7 partite del mondiale.
    Io adoro (ovviamente in senso calcistico!) Iniesta e lo prenderei all’Inter immediatamente, ma a mio parere il vero scandalo sarà se il Pallone d’Oro non verrà dato a Sneijder!
    Ciao, Roberto

  14. Ciao Gianluca, che dire…. Vorrei capire il metro di giudizio usato da parte di questi pseudo giornalisti. Sono un po’ sorpreso sul “silenzio” dell’Inter nel comunicato fatto sul sito. Spero solo che non dicano nulla, per non sfavorire i nostri che sono in lizza.
    Per me Milito ne ha già vinti 2 di palloni d’oro. I 2 che sono finiti nella finale di Madrid.
    Forza Diego torna presto e fagli capire quanto stanno sbagliando.
    Buonaserata, Francesco

  15. Il pallone d’oro vale quanto il festival di Sanremo: cioè dopo due giorni nessuno si ricorda chi cavolo l’abbia vinto… Più della scandalosa esclusione del principe, continuano a preoccuparmi i continui infortuni dei nostri giocatori. Regalare il campionato al milan sarebbe piuttosto disdicevole, per cui spero che Diego e compagni ritrovino la condizione quanto prima e che Benitez si dimostri un valore aggiunto come il suo mitico predecessore.

  16. milito fuori è una follia che squalifica il premio,che assomiglia molto al nobel per la pace visto che spesso vincono personaggi improbabili.
    sull’inter la penso come gianluca,tempo al tempo,i conti si fanno alla fine.
    saluti

  17. Claudioeffedeejay // 27 ottobre 2010 a 00:20 // Rispondi

    Caro GLR, rispondo qui alla tua replica ad un mio commento al tuo editoriale di Inter Sampdoria. Ti dico onestamente che, anche se puo’ sembrare paradossale, la pensiamo piu’ o meno allo stesso modo. Quando dico che non so se è peggio essere pessimista cronico piuttosto che ottimista ad oltranza, mi sembrava evidente che la domanda fosse provocatoria e che quindi anch’io, come te , fossi per una via di mezzo. Riguardo ai campionati scorsi, a parte l’ultimo dove nel girone di ritorno si è dilapidato un vantaggio considerevole, ho sempre preventivato la vittoria finale con largo anticipo.
    Detto questo, affermare che Coutinho è migliorato ma deve essere più concreto sotto porta (ipse dixit) o scrivere che non è il caso di esaltarsi troppo per qualche dribbling andato a buon fine non costituiscono a mio parere due affermazioni poi così antitetiche.
    Poi sai, tu puoi vedere il bicchiere mezzo pieno e io posso vederlo mezzo vuoto, ma il bicchiere sempre mezzo è.
    Considero poi l’allusione a Radio Cripta FM un battuta, non delle migliori ad essere onesti, e nulla più. Io in realtà lavoro in discoteca e ti assicuro che mi diverto e diverto parecchio. E l’etichetta di pessimista non mi si addice proprio. Tifavo Inter e speravo di vincere qualcosa quando giocavano Pistone e Benny Carbone, figurati se non ho fiducia ora con Maicon e Sneijder. E non criticherò mai i giocatori che hanno vinto il triplete solo 5 mesi fa.
    Sono straconvinto che, non appena recuperati tutti gli infortunati, non ce ne sarà più per nessuno.
    Riguardo a Milito e il Pallone d’Oro sono semplicemente scandalizzato: mi unisco al coro degli sportivi sdegnati dalla mancata candidatura dell’attaccante argentino.
    Forza Inter.

    • Meglio così. Mi sembrava proprio il contrario e sembrava anche ad altri utenti. Radio Cripta è certamente una battuta e ovviamnete non esiste, anche se credo che avrebbe il suo pubblico, sopratuttto dopo un paio di sconfitte di fila. Con questo continuo a pensare che se l’Inter fa l’Inter vince pure quest’anno
      GLR

  18. Si vede che gli occhi degli altri non vedono cose che a noi Interisti paiono ovvie….anche Maradona lo ha lasciato in panca.

  19. Ciao Gianluca, credo che di pallone d’oro ce ne sarebbero 2 da assegnare:uno a messi e l’altro a josè mourinho …gli unici in grado di fare realmente la differenza !!!
    Milito si riprenderà così come tutta l’inter non appena i vari snejder maicon cambiasso samuel e julio torneranno in forma e marzo come al solito sarà il mese decisivo!!! Di fondamentale ora ci sarà il derby, al quale mi piacerebbe arrivare con 2 punti di distacco a dargli una bella lezione e poi a dicembre la confederation’s cup da vincere assolutamente !!!!
    Sono carico d’ottimismo…. e spero di non sbagliarmi! Andasse male pazienza, veniamo da un triplete indimenticabile!
    ciao e sempre forza inter ..

  20. Io sono milanista da sempre. Di quelli accanitissimi, anti interista anti juventino insomma un TIFOSO. Pero’ non vedere Milito tra i candidati al pallone d’oro è “deficenza totale”. Ma con quale criterio li scelgono? Solo chi gioca il mondiale? Beh a parte Schneider, ma mi sembra che gli altri 3 interisti non abbiano fatto una bella figura al mondiale. E allora? Milito ha fatto la doppietta in Champion nella finaleeeee. Vi ricordate Paolo Rossi pallone d’oro nel 1982 per le 6 reti segnate al Mundial? in quell’anno fino a maggio era squalificato per il calcio scommesse! poi il mundial e dopo il mundial (andate a vedere il suo ruolino di marcia in campionato e champion)..NULLA!!
    A me da milanista me ne puo’ fregar di meno…ma dico che France Football puo’ andare a dar via al…

  21. claudio milan // 27 ottobre 2010 a 11:48 // Rispondi

    Pallone d’oro evento ormai soprattutto mediatico che risponde a logiche più di Marketing che di sostanza. L’esclusione (dai primi 23!!!) di Milito (il giocatore più decisivo del 2010) è paragonabile all’esclusione della Bellucci da un concorso di bellezza.

  22. Alex_junior // 27 ottobre 2010 a 13:30 // Rispondi

    Caro GLR a me onestamente interessa poco. Il pallone d’oro è un premio solo mediatico, è stato vinto anche da giocatori normali mentre è stato negato ad altri grandi campioni. Di sicuro Milito paga il fatto di essere un giocatore dallo scarso appeal all’estero nonostante la scorsa stagione e la doppietta del Bernabeu. Senz’altro è assurdo vedere Asamoah, Lahm e company e non lui, ma pazienza.
    E per gli interisti che invece ci sono rimasti male, penso che la vittoria eventuale di Sneijder riequilibrerà il tutto

  23. Grande GLR! La sottile frecciatina “come un Ibra qualunque” è semplicemente fantastica. Sul caso Milito, credo che lui abbia semplicemente pagato la panchina al mondiale, grazie a Maradona, mentre Sneijder e Iniesta sono stati entrambi protagonisti fino alla finalissima. Discutibili sicuramente i criteri di individuazione dei papabili al pallone d’oro, ma si sa che alla fine di tale mucchio selvaggio conta solo il vincitore e, forse, chi gli ha conteso la vittoria fino alla fine: Sneijder e Iniesta, appunto! Saluti e continua così.

    • Ma solo perché in realtà il 2010 di Ibra è stato da giocatore qualunque: niente mondiale e pessima Champions.
      GLR

  24. Scusa Gianluca,
    Ma se Diego Milito è stato eletto miglior giocatore della scorsa Champions League davanti a molti giocatori che sono presenti in lista non credi che ci troviamo di fronte ad un semplice errore al quale la Fifa e France Football potrebbero rimediare con una semplice integrazione della lista, che ne so accusando una segretaria di aver dimenticato di scrivere il nome!

  25. Dispiace per Milito perchè l’escusione è…illogica. Ma ci stiamo abituando a metabolizzare le tante contrarietà di questi ultimi tempi con compostezza. In questo, si vede l’apporto di Rafa Benitez.
    Ci hanno sempre accusato di…lamentazioni scomposte. Ora c’è chi ha Andrea Agnelli a capo “dell’Azienda”. Dispiace per Krasic (anche perchè potrebbe beneficiarne il Milan) ma c’è una logica nelle 2 giornate comminate…ALTRETTANTO evidente come…l’illogica esclusione del Principe dalla nomination…

  26. Ciao Gianluca, prima di tutto: SEI UN GRANDE. Sono un tifosissimo dell’Inter fin dalla nascita, l’Inter è la mia vita e quando indosso la maglia dell’Inter per me è come essere nudo perchè la considero la mia pelle. Milito fuori dalla corsa per il pallone d’oro è una vera e propria vergogna, anche se adesso è fuori forma, lui ha segnato i gol decisivi l’anno scorso. Mi è scaduto MOLTO dopo le dichiarazioni post finale nelle quali diceva di non sapere se restava, non era nè il luogo nè il momento per dire certe cose, considerando che se ha potuto calcare palcoscenici importanti è grazie a noi. Se MASSIMO non l’avesse comprato, ora non sarebbe nessuno e giocherebbe ancora in una squadra mediocre.Nonostante questo,tra i pretendenti, DOVEVA ESSERCI. Io il pallone d’oro lo darei a Sneijder, i suoi assist, soprattutto quello allo ZIO SAM (ETO’O) contro il Chelsea, hanno avuto lo stesso valore di un goal, e grazie al suo acquisto abbiamo cambiato faccia velocizzando in modo sensibile il nostro gioco e rendendolo imprevedibile. In ogni caso, Si vede che a molti non è ancora andato giù il nostro TRIPLETE. Visto che ci siamo, Ne approfitto per proporti la formazione (DEI SOGNI) della nostra beneamata per il 2011-2012: 1 JULIO, 13 MAICON, 6 LUCIO, 25 SAMUEL, 11 BALE, 19 CAMBIASSO, 14 FABREGAS, 18 SNEIJDER, 10 MESSI, 9 ETO’O, 29 COUTINHO (per me, UN FENOMENO: Umile,Sa Ascoltare,Dribbling Fantastico,Visione di gioco, Manca solo il gol. Sicuramente, ora come ora meglio di Pandev). Questa è frutto dei miei sogni, pensa se diventasse realtà (Prendere quei tre tutti assieme è quasi impossibile, visto che Fabregas al 99 ,9999999% andrà al Barcellona)!!! Parlando seriamente, se prendessimo anche solo MESSI sarebbe il colpo del secolo.Con Un Presidente Come Il Nostro, TUTTO E’ POSSIBILE…Concludo Dicendo che Secondo me (e certamente anche secondo te) Bisogna dare fiducia a Rafa e non rimpiangere IL SOMMO MOU..ha scelto lui di andarsene, nessuno l’ha costretto ad andare via!!Dobbiamo continuare a vincere con il “Buon Rafa” , noi interisti siamo vincenti nel DNA, non cerchiamo continuamente scuse (Come qualcuno di nostra conoscenza……..)E poi, pensa che roba se Vincessimo anche con Rafa…Per lui soprattutto, sarebbe una Soddisfazione Pazzesca, visto che finora è stato trattato e considerato dagli altri come un patatone rimbambito: infatti tutti quelli che adesso lo considerano simpatico ed educato (in pratica, un pirla), di colpo lo odierebbero!!!!!… Ciao e… FORZA INTER SEMPRE E COMUNQUE!!!

    • Roberto Scib // 29 ottobre 2010 a 09:47 // Rispondi

      Per me il Cou è e resta tutt’ora una scommessa per il futuro.
      Ora è assolutamente immaturo: leggero fisicamente, leggerissimo tatticamente, qualche bel dribbling, qualche assist, concretezza poca.
      Ha grande classe, ma non basta. Se cresce bene, tra 3/4 anni può essere un fenomeno.
      ORA NO.
      Speriamo bene.
      Ciao
      R

  27. Quest’anno c’è stato il Mondiale e quindi sono stati privilegiati i giocatori che hanno acceso il palcoscenico più importante; non sono d’accordo sul fatto che sia giusto (anche perché Drogba, Alves e lo stesso Eto’o al Mondiale hanno fatto le comparse) ma questo è e dobbiamo accettarlo.

    A questo punto c’è da augurarsi che il 28 maggio 2011 faccia un ‘altra doppietta… credo sarebbe una soluzione gradita a tutti, anche ai giudici del Ballon d’Or :D.

  28. sarò troppo ottimista, ma per me dopo la partita con la Lazio saremo di nuovo in testa.
    la stanchezza penso sia la cosa più normale dopo una stagione come quella dell’anno scorso, per non contare i giocatori che hanno giocato il Mondiale.
    sull’esclusione di Milito non mi stupisco, io sono uno di quei interisti che si è sempre chiesto cosa doveva fare uno come Maldini per vincerne mezzo per poi vederlo vincere a uno come Cannavvaro (ricordo ancora i titoli dei giornali spagnoli: “finalmente tocca un pallone”).
    Milito è forte, tornerà a segnare, intanto mi godo Eto’o!

  29. Ciao GLR, mi domando quale valore possa avere un premio come il pallone d’oro, se il giocatore che ha segnato tutte(o quasi) le reti decisive per la conquista di TUTTI i titoli disponibili per squadre di club, non sia nemmeno contemplato tra i papabili. Cosa deve fare un calciatore più di Milito? Che lo dessero pure ad uno spagnolo, così, il prossimo anno non stiamo nemmeno a pensare a questo “premiuccio”!

  30. dario garavaglia // 29 ottobre 2010 a 18:55 // Rispondi

    Ciao GLR io non mi straccio sicuramente le vesti per l’esclusione dalla lista per il Pallone d’oro di Milito che ho sempre reputato un premio di poco valore e assegnato in molti casi senza nessun criterio meritocratico. Sono molto più importanti i successi di squadra e spero che arrivino anche in questa stagione e quindi Milito si appunti con orgoglio sul petto le medaglie del triplete in bella mostra per ricordare a tutti sti soloni del Pallone d’Oro quali sono i Premi importanti nel calcio.
    Ciao e forza Principe

  31. Francesco CANNIZZARO // 1 novembre 2010 a 09:39 // Rispondi

    Caro Gian Luca,
    è tanto che non ti scrivo e a parlare sempre e solo di calcio mi annoio un po’.
    Per cui preferisco parlare di te e rigraziarti per come rappresenti la categoria dei giornalisti davvero indipendenti e i tifosi interisti dotati di cervello.
    Per la tua propensione ad approfondire e a sdrammatizzare e per la risata che è per te ingrediente indispensabile e contagioso di vita e per chi ti guarda motivo di tanto divertimento.
    Per il tuo spirito di Ulisse che ti spinge verso tanti altri interessi/avventure (per me non sei molto normale a buttarti giù dai ponti) e che, allargando la tua visione delle umane cose, tu fa giudicare il calcio una delle tante cose interessante, non LA COSA.
    Ciao, continua così e un abbraccio. Francesco

    • Grazie, Francesco. E io il pubblico a cui mi rivolgo sono quelli come te. Gli altri non m’interessano. Ma il bungee-jumping è divertentissimo. Ora, appena ho un po’ di tempo, voglio fare paracadutismo
      GLR

  32. non so quanto sia ambito dai calciatori il pallone d’oro (e forse la soddisfazione di vedersi assegnato tale premio è direttamente proporzionale agli emolumenti che esso procura al vincitore, in via diretta o indiretta), ma credo che anche il più individualista ed egocentrico tra i calciatori preferisca vincere quello che Milito ha vinto in un anno con la sua squadra, che vedersi assegnati un “triplete” di palloni d’oro consecutivi…..credo che anche i calciatori riescano a capire che il palone d’oro rimanga un premio assegnato da una giuria di giornalisti, spesso non preparatissimi e che vedono qualche partita in tv ed il resto…. mancia…. intendo dire, quante partite di Milito avrà visto il giornalista lituano chiamato a pronunciarsi sull’assegnazione di questo premio?
    per dare il suo peso al pallone d’oro ricordiamo che nel 1996 venne assegnato ad un discreto (a volere essere generosi) giocatore quale mathias sammer, solo perchè capitano della nazionale campione d’europa, mi sembra…. e gli interisti credo lo ricordino bene, in tutta la sua mediocrità, anche se allora non mi pare si fossero stracciati le vesti per lo sdegno….
    insomma, chi vince il campionato è il più forte d’italia, chi vince la coppa campioni (mi piace chiamarla ancora così) è il più forte d’europa, chi vince il pallone d’oro è il preferito da un manipolo di giornalisti.
    un saluto e sempre FORZA MILAN!!!! nonostante il triplete dei cuginastri che finalmente hanno mostrato a tutt’Europa che anche Milano ha una seconda squadra, che anche se non porta il nome della città….. vabbè la ospitiamo lo stesso a S.Siro…

    • Per la verità Sammer lo ricordo tutt’altro che mediocre, anche se certamente non è stato un fuoriclasse. E insieme al Pallone d’Oro fu anche il leader della storica vittoria del Borussia Dortmund in Coppa dei Campioni
      GLR

      • beh, diciamo che i tedeschi che avete tesserato, me li ricordo più forti (Hansi Muller compreso… senza disturbare Kalle ed i tre del Trap…); comunque intendevo dire che non mi sembra un giocatore da premiare con un premio individuale, per quanto possa valere il premio individuale negli sport di squadra; da milanista non mi ha mai dato grandi patemi sapere che nel derby avrei avuto contro Sammer, mentre Milito, che ha segnato contro il Milan con tutte le maglie, anche con il pigiama, accidenti (in senso buono) a lui, mi impensierisce un po’ di più…
        saluti ed ancora FORZA MILAN

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili