Sudafrica ’10/Sudamerica da record

Il Mondiale si è preso una breve pausa, utile per fare il punto della situazione sui quarti di finale, in programma tra venerdì e sabato. Dopo le eliminazioni eccellenti di Italia, Francia e Inghilterra, la metà delle squadre in lizza è sudamericana, un record per formazioni che hanno sempre sofferto le edizioni dei mondiali al di fuori del loro continente. Mondiali di Sudafrica 2010 sono già un’edizione da record per il calcio sudamericano. Per la prima volta nella storia del torneo, infatti, 4 selezioni dell’America Meridionale, Brasile, Argentina, Uruguay e Paraguay hanno raggiunto i quarti di finale. Per 2 volte, a Messico ’70 e Argentina ’78, l’impresa era riuscita a 3 squadre. Eliminati il Camerun, la Costa d’Avorio e il Sudafrica, mai prima d’ora il Paese organizzatore si era trovato già fuori nella prima fase, l’Africa si affida al Ghana. La vecchia Europa è rimasta con sole tre squadre: Germania, Olanda e Spagna, ma rischia grosso negli incroci dei tedeschi con gli argentini e degli olandesi con i brasiliani. Al momento i bookmakers considerano probabile una finale Argentina-Brasile e sarebbe un inedito assoluto nella storia dei mondiali, ma occhio alla sorpresa! Si comincia venerdì alle 16 con Olanda-Brasile, sfida che gli interisti seguiranno con particolare attenzione per Sneijder da una parte, Lucio, Maicon e Julio Cesar dall’altra. Verrebbe da dire Brasile a prescindere, ma io non ci scommetterei. In serata Uruguay-Ghana con i sudamericani favoriti. Sabato alle 16 c’è Argentina-Germania, sulla carta la gara più indecifrabile, perché non si è ancora capito se i giovani tedeschi abbiano già dato il meglio o possano stupire ancora. Il Paraguay che ci ha mandato a casa chiude la serie sabato sera contro la Spagna e dovrebbe fermarsi qui. Spesso però il Campione del Mondo è in realtà il campione del mese, nel senso che tra le formazioni con basi solide, vince quella più in forma nel periodo dei Mondiali. Possibile anche che chi passa tra Argentina e Germania possa poi alzare la Coppa del Mondo FIFA.

27 Commenti su Sudafrica ’10/Sudamerica da record

  1. Finale Uruguay – Paraguay con Uruguay campione del mondo
    La prima perché il calcio è storia e si basa su eventi ciclici, l’Uruguay ha vinto due volte il mondiale ed è una delle uniche sette nazioni ad averlo fatto.
    Escluse Olanda, Ghana, Paraguay e Spagna per il motivo di cui sopra ed una tra Argentina e Germania. Restano il Brasile che affronterà l’Uruguay in Semi-finale venendo eliminato e la sopravvissuta appunto di Argentina – Germania che verrà eliminata dal Paraguay a causa del duro sforzo sostenuto nei quarti di finale.
    Un calcio che ha Blatter come rappresentante e che non innova mai può avere un vincitore inedito?
    Se succede divento pure ricco :-)
    Saluti
    Federico

  2. Anch’io punto su una finale tra Brasile ed Argentina.
    Il mio sogno è una partita decisa da un goal del Principe Milito buttato in campo per disperazione da Maradona.
    Sarebbe un’assicurazione sulla vita per l’assegnazione del Pallone d’Oro.

    • Andrea V. Ft.Lauderdale // 1 luglio 2010 a 02:38 // Rispondi

      Purtroppo per essere in corsa per il pallone d’oro Milito doveva partire da titolare in questo mondiale e fare quello che sta facendo “El Pipita” Higuain…

  3. Pronostico: finale, OLANDA-SPAGNA…Entrambe alla caccia del primo titolo mondiale…
    FORZA WESLEY!!!

  4. Beh, GLR…supponendo che Ghana e Paraguay abbiano “già dato”, non è che l’Europa stia a guardare. Tre sole squadre, è vero, ma buone…
    La Spagna (pur con Torres non pervenuto) è granitica, l’Olanda dai muscoli di seta (Robben e Snejider su tutti) mi sembra capace di ogni impresa, dalla più sciagurata alla più gloriosa (leggi: eliminare il Brasile) e la Germania mi ha veramente impressionato. Özil, poi, è un gran bel giocatore: se davvero arrivasse all’Inter (come leggo) sarebbe un vero “botto” di mercato!
    Però, Olanda permettendo, l’11 luglio in finale il Brasile ci sarà. Speriamo solo che nell’altra metà campo non ci sia la Germania… Altrimenti, o “scappa” il Brasile (e coi prossimi Mondiali in casa sua… chi lo ripiglia più?) o la Germania ci riagguanta a 4 titoli. Noi ormai, “storicamente”, facciamo una finale ogni 12 anni e vinciamo ogni 24 [’70 (persa), ’82 (vinta), ’94 (persa), ’06 (vinta). Ora, ’18 (persa) e ’30 (vinta)? :-D].
    Ora che arriviamo… hai voglia!
    Ciao, Roberto

  5. In merito al trionfo del calcio sudamericano e alla debacle di quello africano si possono fornire diverse chiavi di lettura. Alle varie seleccion e selecao invidio il loro girone di qualificazione ai mondiali, molto duro e avvincente che tempra queste formazioni alle grandi sfide e che permette ai ct (se realmente capaci) di fare, nel tempo, le scelte più appropriate. D’altronde, il povero capitan Zanetti, malgrado le buone performance in Europa, piaccia o no, ha duramente pagato la disfatta rimediata in Bolivia. Dunga ha iniziato la volatona ancor prima con il test delle Olimpiadi, dopo le quali ha “segato” i vari Diego, Sobis e Pato. In Europa, invece c’è una frammentazione che rende ridicole e inattendibili molte sfide. Al di là dell’ottusità dei Lippi e dei Domenech, che indicazioni possono dare le partire contro le Faer Oer, la Moldovia e Cipro? Se ci fosse un girone unico con Germania, Inghilterra, Spagna, Italia, ecc. ne guadagnerebbe innanzitutto lo spettacolo e poi, fatto non trascurabile, il ruolo delle nazionali in Europa verrebbe rivitalizzato.
    Ma vaglielo a spiegare a quei parrucconi che governano il calcio…

    • Peccato che alle ultime qualificazioni europee abbiano partecipato 54 Nazionali, che se si fossero incontrate in un unico maxi-girone con gare di andata e ritorno avrebbero dato vita alla bellezza di 106 (CENTOSEI!) giornate.
      E quando le fai giocare tutte ‘ste partite?

      • Esistono i compromessi e le vie di mezzo.
        In Europa non è ipotizzabile un girone di qualificazione alla Sudamericana però si potrebbe benissimo dividere le qualificazioni in due fasi.
        Alla prima fase parteciperebbero tutte le squadre di seconda e terza fascia suddivise in gironi da 4 con qualificazione solamente della prima.
        Alla seconda fase dei gironi da sei con le teste di serie più le qualificate dalla prima fase.
        In questo modo avremmo sfide di livello e tutto il movimento crescerebbe.
        saluti

      • Tra persone intelligenti normalmente le precisazioni dovrebbero essere superflue. Comunque: cosiccome nel tennis, in Coppa Davis, esistono serie a,b,c,ecc., nulla vieterebbe che nel calcio, nazionali come Andorra, San Marino e compagnia bella si facciano il loro meraviglioso campionato aziendale, magari con palloni e scarpette prestate da Platini e le birrette portate da Blatter. La meno peggio di queste andrebbe a sfidare l’ultima potenziale qualificabile del girone “serio”. La cosa già avviene adesso, con una squadra del Medio Oriente che nello spareggio megagalattico sfida la seconda del continente oceanico.

        • Secondo me invece, l’unica cosa che rende il calcio lo sport più popolare al mondo è che anche la squadra più scarsa può battere almeno una volta, quella più forte, cosa che non accade nel tennis per esempio, quindi ben vengano anche far oer e andorra!
          Ricordo che la nostra grande Italia con le far oer ha vinto solo 2-1…

  6. Finale?
    Per me vincerà il Brasile.
    Silvia

  7. Ciao Gian Luca, io attendo le statistiche di Paolo Somenzi… Io spero in una finale Ghana Paraguay…. Va beh… una finale Argentina Brasile sarebbe il massimo … ma io spero molto nell’Olanda che nel Mondiale ha avuto molto sfortuna … pero’ la Germania arriva sempre in fondo….credo ci sarà da divertirsi….

  8. Alberto 67 // 30 giugno 2010 a 22:09 // Rispondi

    Otto squadre ancora in lizza per vincere il mondiale…. tra le cui file militano: Julio Cesar, Maicon, Lucio, Samuel, Muntari, Snejider e Milito. Se pensiamo alle assenze per motivi inspiegabili (Zanetti e Cambiasso) possiamo tranquillamente affermare che la nostra grande Inter sia la vera vincitrice del Mondiale 2010!!!!!!
    Alby

    • claudio milan // 1 luglio 2010 a 10:54 // Rispondi

      Non per dleuderti, ma nella tua speciale ricostruzione l’INTER 7 (giocatori in 4 nazionali) è “solo” terza preceduta dal BAYERN 10 giocatori in 3 squadre: (Butt, Demichelis, Lahm, Badstuber, Robben, Van Bommel, Schweinsteiger, Kroos, Klose, Muller) e dal BARCELLONA: 9 giocatori (diventati nel frattempo 10 con Villa) in 3 squadre: (Valdes, Pique, Puyol, Busquets, Xavi, Iniesta, Pedro, Messi, Dani Alves). Mi spiace caro alberto ma per ora non puoi affermare proprio nulla. E tanto meno tranquillamente.
      Ciao.

      • come mai caro amico milanista devi renderti ridicolo anche in queste occasioni?

      • Frabco Interista // 2 luglio 2010 a 12:56 // Rispondi

        Capisco il rosicamento per il nostro Triplete, capisco la delusione per una campagna acquisti per ora impostata su Yepes, capisco che il geom. Galliani vi stia raccontando la favola di un Milan ” fortissimo anche cosi”, ma che per consolarvi andiate a far le pulci al numero dei nazionali interisti presentiai mondiali mi sembra un po’ troppo. Claudio Milan, statti sereno tornerai a vincere…….

        • Ragazzi però non trovo giusto che si esageri nelle critiche a Claudio che ha comunque spesso un semplice dato numerico, tra l’altro perfetto. Detto tra noi poi, chissenefrega del numero di Nazionali dell’una o dell’altra parte. A volte avere troppi Nazionali è pure controproducente!
          GLR

          • claudio milan // 3 luglio 2010 a 13:36 // Rispondi

            Ti ringrazio GLR.
            Mi spiace aver usato termini che, a una rilettura, si prestano a interpretazioni indesiderate. Ribadisco che siete l’unico motivo di orgoglio del calcio italiano attuale.
            Claudio

        • claudio milan // 3 luglio 2010 a 13:22 // Rispondi

          Tiassicuro che SONO sereno. Dirmi contento del vostro triplete forse è esagerato. Ma il vostro trionfo in Europa è l’unica cosa che da tifoso italiano mi inorgoglisca in questi tempi di vacche magre per l’Italia.
          Ti assicuro che se vi ripeterete vi riapplaudirò…alla faccia della sicumera di chi (spagnoli, inglesi, tedeschi…) crede di aver inventato il calcio e all’Italia ha assegnato la patente dell’anticalcio.

          • Conosco da anni la tua sportività, capita poco da chi vive la propria squadra di calcio, in questo caso l’Inter come unica ragione di vita. Di solito sono quelli che mando puntualmente affanculo!
            GLR

  9. Secondo me la finale sarà Brasile-Germania e vincerà…. al 60%il Brasile ! ciao

  10. Ai Mondiali conta la forma nel mese come hai detto giustamente (ricordiamo la difesa dell’Italia nel 2006!)ma anche la tradizione.Anche se la Spagna impressiona (Xavi non perde palla nemmeno se lo volesse e Villa è un cannoniere eccezionale) credo che alla fine Brasile ,Germania e Argentina e la sorpresa Uruguay (più in forma, più forte e più organizzato del Ghana) arriveranno a giocarsi il posto in finale.Io adoro il Brasile da sempre ma non mi spiacerebbe vedere l’Argentina Campione solo e sopratutto per Maradona, un campionissimo che ha avuto mille problemi ma sembra essersi ritrovato.
    Vedremo certamente partite bellissime che sono l’essenza del calcio.

  11. Ciao GianLuca, io penso che comunque la spunteranno Brasile e Spagna, sono a mio parere le più forti in assoluto. Quindi penso che chi venga fuori da Germania – Argentina venga battuta dalla Spagna alle semifinali o comunque in finale dal Brasile. Ciao !

  12. Argentina-Brasile sarebbe una finale da sogno ma
    Olanda-Germania sarebbe la rivincita del 74′
    Insomma comunque vada ci sarà da divertirsi.!!

  13. Claudioeffe // 1 luglio 2010 a 19:40 // Rispondi

    Il calcio Italiano, fatto di tatticismo esasperato e ricerca continua della vittoria sfruttando non la tecnica ma il regolamento, finalmente ci ha smascherato. Il nostro calcio non produce talenti perchè non li vuole. Baggio è stato cacciato da Juve e Inter dal grandissimo Lippi, Zola ha dovuto andare in Inghilterra, Rossi in Spagna e Cassano alla Sampdoria.

  14. In questo mondiale di ricorsi storici, vedrei bene una finale Germania-Olanda. Per me la Germania è la favorita principale per la vittoria, ha tradizione, forza, compattezza e, finalmente, anche un pò più di fantasia in campo!

  15. Gianluca,
    ti faccio una domanda; ma come è possibile che in Italia che viviamo di calcio 365 giorni all’anno o quasi e sento dire da tutti che non abbiamo più giocatori di qualità, che i nostri vivai sono sempre più poveri etc etc ???
    Ovviamente io non sono fra quelli che cavalcano l’onda demagogica che danno la colpa all’invasione dei calciatori stranieri, ma sarà mica che in Italia ormai piace solo il calcio parlato e non quello giocato??? spero proprio di no…

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili