Rit4i UCL: CSKA Mosca-Inter 0-1

Col successo esterno e di misura sul CSKA Mosca, l’Inter è in semifinale di Champions. Un traguardo finalmente all’altezza della tradizione di questo club meraviglioso. Il temuto sintetico del Luzhniki Stadium è diventato velluto dopo appena cinque minuti, quando Sneijder ha trafitto alla prima punizione dalla distanza il portiere russo Akinfeev, tradito al piede alzato dal giapponese Honda in barriera. Da lì, i russi sono virtualmente defunti, soprattutto a livello mentale e all’Inter è bastato gestire il vantaggio, operazione resa ancor più semplice dall’espulsione ad inizio ripresa del nigeriano Odiah da parte dell’arbitro francese Lannoy. Diciamolo francamente: l’Inter si è affidata solo a qualche ripartenza senza affondare i colpi, come un pugile in netto vantaggio. Milito, imbeccato dal solito Sneijder, ha avuto a dieci minuti dal riposo la palla del raddoppio, mentre in avvio di ripresa Julio Cesar ha smesso per un attimo di fare il turista deviando in angolo un tiro di Gonzalez. Nessuna squadra che arrivi ad un quarto di Champions può essere considerata scarsa tout court, ma certamente il CSKA era la formazione più debole delle otto giunte ai quarti e le prestazioni maiuscole dell’Inter a San Siro settimana scorsa e poi a Mosca l’hanno ulteriormente ridimensionata. José Mourinho ha allenato tre squadre nelle coppe europee e le ha portate tutte e tre fra le prime quattro d’Europa. Il capolavoro all’esordio col Porto, poi col Chelsea e ora con l’Inter, spazzando via una vera e propria maledizione europea. In linea col personaggio, ha poi finto di non ricordare questo suo primato personale. Piaccia o meno, è però l’allenatore più famoso del mondo, il più pagato e, se non il più bravo, certamente tra i più bravi.
Cinque vittorie consecutive in Champions segnano finalmente un netto cambio di mentalità nella storia recente dell’Inter. La paura di giocare e di non riuscire quasi mai a vincere in trasferta sembrano lontani ricordi. Ha ragione Mourinho: l’anno prossimo l’Inter inizierà la stagione europea per vincere e non solo a parole. Se vincerà quest’anno, io preferisco continuare a non crederci, sarà fantastico! Potrebbe comunque succedere presto, perché, finalmente, l’Inter è altamente competitiva anche in Europa.
Di fronte ora c’è il Barcellona, che ha maltrattato l’Arsenal con il poker di Messi, il calciatore più forte del globo dai tempi di Maradona. Solo per questo i catalani sono favoritissimi, ma nel calcio le partite perse prima di giocarle non esistono. I doppi precedenti di settembre e novembre nel girone, il timoroso 0-0 di San Siro e lo 0-2 del Camp Nou, fortunatamente non contano. Chiaro che ora l’Inter debba giocare due gare completamente diverse ma, comunque vada, ha già fatto più strada di quel che mi aspettavo: non sarebbe un disonore venire eliminati dalla squadra campione d’Europa e del Mondo che, piccolo dettaglio, è anche la più forte d’Europa e del mondo. Non sarebbe un disonore soprattutto se si dovesse perdere con dignità, giocando e lottando da Inter. E se la stagione si chiudesse con scudetto, Coppa Italia e tra le prime 4 d’Europa, sarebbe da incorniciare, altro che storie! Se ne facciano una ragione i rosiconi costretti a tifare per l’avversario di turno, nella speranza, spesso vana, che possa regalargli maggiori soddisfazioni delle loro squadre! Pensando al Barcellona, non crediate che non sia ottimista: lo sono per natura, ma Messi e compagnia meritano realismo. Io bado ai fatti: al momento l’Inter è l’unica squadra in Europa in corsa a metà aprile per tutti i traguardi. Può eguagliarla il Bayern, se domani fa fuori il Manchester United.
Tornando alla gara di Mosca, ancora straordinario Sneijder, segnalato con una caviglia in disordine, ma nessuno se n’è accorto. Maicon poi mi sembra finalmente più concentrato e Stankovic sta tornando ai suoi livelli proprio nel momento decisivo della stagione. Persino Balotelli, subentrato a Milito nell’ultimo quarto d’ora, si è preso i complimenti di Mourinho: “Mario, mi è piaciuto – ha detto lo Special One – perché ha fatto quello che doveva fare. E’ entrato quando bisognava controllare e si è applicato anche in copertura!” Insomma, nel giro di pochi giorni è tornato il sereno e la squadra, come col Bologna, non ha speso poi molto a livello di energie. Ora però c’è un campionato da andare a vincere. C’mon guys!

30 Commenti su Rit4i UCL: CSKA Mosca-Inter 0-1

  1. Fabio // 6 aprile 2010 a 19:08 //

    Diciamo pure che è stato più faticoso il viaggio che il match…
    Speriamo di goderci una bella semifinale col Barcellona….
    (salvo miracoli inglesi di questa sera….)

  2. Roberto // 6 aprile 2010 a 19:27 //

    Caro GLR,
    che giocatore Sneijder, e che tosto pure Stankovic: il “gladiatore” dopo la breve flessione è finalmente tornato! Peccato per quell’occasione-mega che Milito si è fatta parare. Stasera il Principe non c’era, forse ha sofferto il sintetico: amen, ci sarà a Firenze!
    Ora i soliti detrattori (cioè quelli che avrebbero voluto essere al nostro posto) diranno che il CSKA era peggio del Siena. Può darsi, però in Coppa aveva sempre segnato tranne in casa col Manchester: con l’Inter non ne ha messa dentro una. E l’Inter ha controllato benissimo la partita, ho tremato solo al cambio di Sneijder con Muntari. Sai com’è, magari gli tirava un altro calcione… 😀
    Comunque i gufi vadano pure avanti: ci portano solo bene… Ora inneggeranno al Barça che finalmente ci eliminerà: prego, si accomodi, ma potrebbe anche fare la stessa fine del Chelsea (che doveva seppellirci di reti. OK, i rigori: bisogna segnarli, però… E a Londra l’Inter ha dato lezione di calcio), atteso fin dal pomeriggio del 19 dicembre come il giustiziere dell’odiata Inter. Ripassare, prego…
    Ciao e alla prossima
    Roberto

    • claudio // 7 aprile 2010 a 08:38 //

      Caro Roberto,
      almeno per quanto mi riguarda, da milanista abituato a vedere e riconoscere la grande squadra, nessun gufismo. Al contrario grande ammirazione per quest’inter che non solo ha passato ottavi e quarti ma lo ha fatto con quattro vittorie, contribuendo in modo importante al ranking dell’Italia in Europa. Col Barcellona, come dice GLR, i favori del pronostico vanno probabilmente ai catalani, ma sono sicuro che anche loro avrebbero preferito affrontare qualunque altro avversrio che non questa Inter.

      • Roberto // 7 aprile 2010 a 20:22 //

        Ciao Claudio,
        naturalmente l’appellativo “gufi” lo uso con simpatia, ci mancherebbe!
        Sta di fatto che in Coppa, però, da quando (prima del Chelsea) il “gufismo” è esploso è cambiato tutto in meglio: ad ogni modo, il Barcellona darà la vera dimensione dell’Inter…
        Ti dirò: son curioso, credo proprio che a Eto’o l’aria di casa (Barcellona) farà bene. Lui voleva restare a Barcellona, ma è dovuto andare via. Ibra? Mah, lui a Milano stava male… 😀
        Ora, comunque, sotto con Firenze: c’è uno scudetto da confermare. Prima che ce li tolgano tutti e 5, intanto il quinto bisogna vincerlo! 😉
        Un caro saluto
        Roberto

    • Fabio // 7 aprile 2010 a 14:58 //

      Caro Roberto,
      Spero per te di sentire lo stesso entusiasmo a fine stagione…
      Per ora come dice sempre GLR nell’albo d’oro risulta zero! (in questa stagione)
      Anche perchè la supercoppa italiana l’ha vinta la Lazio…
      Magari già questo weekend ti trovi la Roma davanti…
      Prima di parlare di lezioni di calcio, gufate o altro goditi i momenti che ti regala la tua Inter e aspetta di alzare qualche trofeo soprattutto a livello internazionale.(sarebbe ora vista la rosa di campioni veri dell’Inter)

  3. pasquale somenzi // 6 aprile 2010 a 20:13 //

    Per la 4^ volta l’Inter ottiene 5 vittorie di fila in coppa campioni/champions (6 vittorie consecutive non le ha mai ottenute) ed e’ la prima volta che nella serie ci sono 4 vittorie senza subire reti, pero’ 3 vittorie di fila senza gol presi le aveva ottenute solo 1 volta nel 1966/67 (in una serie di 4 vittorie) ciao. pasquale.

  4. sergio_maurizio // 6 aprile 2010 a 21:58 //

    Ipotesi 1 – Grande Slam: il calcio è finito bla bla bla…
    Ipotesi 2 – Scudetto: si, ma in Europa bla bla bla…
    Ipotesi 3 – Champions League: si, ma in campionato bla bla bla…
    Ipotesi 4 – zeru tituli: bla bla bla bla bla bla bla bla bla bla………….

  5. Mauri // 7 aprile 2010 a 00:03 //

    Grandi grandi grandi! Ragazzi godiamoci questo momento. Sara dura eliminare il barca, madi sicuro abbiam fatto un bel salto di mentalità in Europa. Dovessimo fermarci qui, andrebbe comunque bene! Ora lo scudo pero': a Firenze si deve andare per vincere. Perché quello no, non lo dobbiamo perdere. Siamo i migliori in Italia; a champions l’a confermato! Ole!

  6. valerio // 7 aprile 2010 a 01:05 //

    grande prestazione dei ragazzi…ora però è arrivato il momento cruciale della stagione a mio avviso…ovvero la trasferta di firenze…andiamo a vincere!!!!!!!!!!
    piccole analogie…
    quando mou vinse la coppa con il porto battè in finale una squadra francese(monaco),e sono ancora in lizza 2 squadre fracesi…
    battè agli ottavi una squadra inglese(man utd),cosi come successo qst’anno(chelsea)…
    arrivò secondo nel girone eliminatorio dietro una spagnola(real madrid),cosi cm quest’anno dietro il barca…
    in semifinale battè una spagnola(deportivo la coruna)…non resta ora che battere una spagnola anche quest’anno…

  7. stefano // 7 aprile 2010 a 07:51 //

    l’inter non è una squadra. è un surfista che cavalca l’onda (non quello del cska) l’onda perfetta. E’ questo il momento non i prossimi anni. ora bisogna osare si deve osare l’impensabile perchè troppe volte si è rimandato (45 anni 45) e non è detto che ricapiti presto; la champions è la coppa dei dettagli dopotutto. non accontentrsi. che significa poi essere tra le prime 4? niente.
    l’inter è tra le prime 4 dopo un cammino strano (il giorone iniziale) e allo stesso tempo eccezzziunale (rubin + 8vi e 4ti). è qui perchè vince convince con autorità e autorevolezza. E’ questo il momento l’onda perfetta da prendere cavalcare sfruttare domare governare per vincere.
    il Barca? è questa la partita. giocare con i migliori per diventare noi i migliori. aspettare i prossimi anni per cosa? si pensa che in champions in semifinale un domani ci sarà il FC Scafatese (scusate)? No è questo il momento, l’anno, la stagione, in crescendo di gioco e di mentalità perchè se hai la testa hai tutto. No è questo il momento CARPE DIEM
    per VINCERE

  8. franco banear // 7 aprile 2010 a 08:20 //

    GL, complimentoni per il traguardo raggiunto.

    D’accordo che il “zèskà” si è rivelato avversario meno ostico del previsto, ma Ti faccio notare che la mia “seconda” squadra, il Bayern Monaco, che con la Viola meritava di uscire e col ManU ha segnato due goal in extremis, squadra quindi tutto sommato di media levatura con due-tre individualità di spicco, quando ha affrontato il dopolavoro ferroviario Torino… Pardon, la iuventus, beh sembrava il real di Puskas.
    Non è facile fare grandi gare contro squadre medie o peggio mediocri, ma dall’altra parte non è facile giocare grandi gare contro grandi squadre in forma. Infatti preso il gol di Snejider ieri sera i moscoviti hanno letto sul maxischermo del Luzhniki “game over”… Non per il tempo che mancava, ma per l’avversario che avevano di fronte…

    A bientot f.c.

  9. marco ferrara // 7 aprile 2010 a 09:01 //

    Ciao Gian Luca, che dire….ottimo!! La champions dell’inter fino ad ora é stata ottima ed io se l’avventura dovesse finire in semifinale, sarei comunque soddisfatto. Se si pensa alle brutte figure degli anni passati, ci rendiamo subito conto di come la squadra quest’anno anche in europa sia cresciuta a livello di gioco, carattere e convinzione!! Ha ragione il mister quando afferma che se la coppa non la si dovesse vincere ora, non ci vorranno molti anni per farlo; non si può pretendere infatti che una squadra per quanto forte come l’inter possa di colpo vincere questa competizione dopo anni di cocenti delusioni, serve prima un percorso che avvicini al trionfo finale, e l’inter lo sta finalmente facendo, siamo sulla strada giusta e ora tutto quello che viene é solo che guadagnato. Certo, piacerebbe a tutti continuare questo sogno, ma dobbiamo essere realisti, il barca é di un altro pianeta rispetto a tutte le altre squadre!! Riesce infatti a rendere facilissime partite che almeno sulla carta non lo sarebbero e stanno tenendo questo ritmo da due anni; prima o poi questi un calo dovranno pure averlo, ma il problema é che non si capisce quando!! Noi ora però dobbiamo concentrarci in toto sul campionato e questo si, mi darebbe terribilmente fastidio se non lo si riuscisse a vincere; quindi testa, gambe e cuore alle prossime partite decisive per la corsa scudetto, qualora si vincessero non dico che sarebbe fatta, ma le probabilità di conquista del QUINTO scudetto sarebbero altissime!! Un abbraccio e come sempre…..SEMPRE FORZA INTER!! Ciao marco

  10. Anselmo // 7 aprile 2010 a 09:18 //

    ottimo il passaggio del turno e il modo con cui è stato raggiunto.
    E’ vero il CSKA era la meno forte delle otto rimaste ma proprio per questo abbiamo speso poche energie e quindi avanti cosi.
    Ora il Barca e speriamo bene.
    Vorrei approfittare della tua addentratura nel mondo neroazzuro per avere conferma o meno del fatto che Zanetti avendo saltato la scorsa partita di campionato per recuperare dovrà giocare da qui a fine campionato anche le partite della Primavera… :)
    W la F

  11. dome84 // 7 aprile 2010 a 09:36 //

    ciao glr, innanzitutto mi piace molto il tuo modo di vivere l’inter, con passione ma con equilibrio..ti scrivo per una cosa.. per me dopo maradona cè solo il ronny.. messi arriva terzo negli ultimi venti anni :-) ciao

  12. Roberto Scib // 7 aprile 2010 a 09:38 //

    E Ora Sotto con il Campionato!!!!
    Io sogno ancora di vincere il quinto scudetto di fila (fino a prova contraria sono QUATTRO DI FILA fino ad oggi, per quanto alcuni camorristi vogliano riaprire vecchie loro ferite). E poi non mi dispiacerebbe la doppietta con la Coppa Italia: perdere la Supercoppa a Pechino in quel modo mi ha lasciato l’amaro in bocca, e vorrei bere qualcosa di molto dolce da qua a giugno….
    La “Nostra Champions” l’abbiamo già vinta arrivando fino a qua, uscendo da un girone iniziale che definire “DI FERRO” è un eufemismo, battendo il Chelsea ai quarti (squadra considerata da tutti i book makers tra le prime 3 favorite a inizio torneo).
    Col Barca quel che sarà sarà: ieri sera li ho visti giocare, e vi giuro che la Pulce fa le stesse cose che faceva Maradona, ma con VELOCITA’ DOPPIA!!!
    Però “di doman non v’è certezza”, Messi può sempre prendersi un raffreddore (sperando che se lo prendano anche i vari IBRA, INIESTA, PEDRO, XAVI, BOJAN, …), e poi anche contro il Chelsea mezza Europa ci dava per spacciati, e invece…
    Ciao
    R

  13. roberto s. // 7 aprile 2010 a 09:40 //

    Comunque vada col Barcellona sposo la frase di Wesley “MERITIAMO DI ESSERE TRA LE PRIME 4 SQUADRE D’EUROPA!”…e non è poco!
    p.s.: è la prima volta dopo anni che guardo una partita dell’Inter in C.L. quasi rilassato! Qualcosa è cambiato, bravi ragazzi!

  14. Baldo // 7 aprile 2010 a 10:15 //

    Il gattazzo nero che hai esposto ieri sera era semplicemente fantastico. Ogni giorno che passa, il “rosiconismo” dei tifosi avversari aumenta. Mamma mia che bello, che goduria!!
    Ma noi siamo scarsi, abbiamo battuto solo 1 a 0 una squadra da oratorio e per di più in dieci uomini. Mi sembra che recentemente ne abbiamo battuta un’altra in 10, anzi alla fine in 9.
    Ai quarti gli avversari sono sempre tutti forti tranne quando li incontriamo noi. Boh….
    Gli scarsoni del CSKA hanno infilato 3 papocchie a Manchester dove i “rosiconici” ne hanno cuccate 4 (+3 al Meazza), Già ma sono scarsi.
    Dai divertiamoci un pò in attesa dell’impresa al Camp Nou.
    Il gatto nero porta bene…. allontana gli spiriti maligni e i “roditori”, portalo sempre in trasmissione.
    Ciao, buon lavoro e forza F.C. Internazionale di MILANO.

  15. alessia // 7 aprile 2010 a 10:54 //

    … ieri era il mio compleanno e devo dire che la semifinale conquistata è stata proprio un bel regalo :-))

  16. athos // 7 aprile 2010 a 10:57 //

    per la semifinale l’incognita è Messi il miglior giocatore del pianeta ! per tutte le volte che l’ho visto, quest’anno, posso affermare che gioca meglio se non c’è Ibra…quindi cosa sperare ? Si sciupano i confronti con Maradona, ma senz’altro penso che Messi sia meglio a parità di anni, del pibe. A 22 anni Maradona, nel barca, era forte, prima dell’infortunio, ma non come Messi soprattutto per la facilità con la quale va in gol il secondo, se non sbaglio: 39 gol in 42 presenze in tutte le competizioni ! Numeri astronomici. Messi è più veloce (maradona era rapido) e la palla è semprte incollata al piede, se parte lanciato chi lo ferma ? Penso che quest’anno, anche per i mondiali (maradona a 22 anni fece quelli di Spagna, con esiti non fortunati) sarà l’anno della definitiva consacrazione di Messi miglior giocatore mai apparso… ed a solo 22 anni ! che ne pensi ?

  17. Salvatore // 7 aprile 2010 a 11:31 //

    La cosa che mi sta sorprendendo più di tutte è la nostra condizione psicofisica.
    In tanti anni vittoriosi in Italia non mi ricordo di essere arrivato a questo punto della stagione con la squadra così reattiva.
    Quest’anno invece di perdere pezzi importanti li stiamo recuperando!
    Alla faccia di chi pensa che uscire dalla Champions ci avrebbe aiutato in campionato…
    Penso che in questo ci sia tanto lavoro di Mourinho che, dopo aver indirizzato perfettamente la campagna acquisti, ha “aperto il cranio” dei giocatori per convincerli che nulla è impossibile.
    Pensate poi alla finale del campionato di basket americano NCAA: Duke contro Butler, la più piccola università mai arrivata a giocarsi la finalissima persa poi all’ultimo tiro.
    Un’impresa da film.
    Diciamocelo chiaramente, le Coppe dei Campioni vinte nel passato ci hanno visto avere la meglio su Benfica e Real Madrid che, francamente, non avevano nulla da invidiare all’attuale Barcellona. E allora perchè non crederci fino in fondo?
    Poi, se gli altri saranno così bravi da batterci, dopo aver sudato le proverbiali sette camicie, allora tanto di cappello.
    Ultima notazione per Campionato e Coppa Italia. Credo che vinceremo a Firenze e che per “compensare” usciremo dignitosamente, con una squadra un po’ rivoluzionata, dalla Coppa Italia per poi provare ad asfaltare la Juventus e dare un messaggio fortissimo alla splendida e fortunatissima (prima o poi finirà?) Roma di questi tempi.

  18. Federico // 7 aprile 2010 a 12:26 //

    Condivido in pieno il tuo editoriale.
    Penso che in questo momento il Barcellona sia realmente una squadra imbattibile, troppo bravi nel pressing quando la palla è tra i piedi degli avversari e troppo bravi nel fraseggio e nell’andare in porta quando la palle è tra i loro piedi. Detto questo la Champions league è la competizione dei dettagli, come giustamente afferma da sempre Mourinho, e quindi sperare è lecito, con razionalità certo, ma è lecito. Un cartellino rosso + espulsione di Puyol potrebbe anche succedere, ed è successo a Londra all’84esimo: magari a San Siro capita al 15esimo del primo tempo….. Barcellona nettamente favorito ma se i dettagli ci favoriranno allora potremo giocarcela.
    Percentuali oggettive Barcellona – Inter 80%-20%
    Percentuali soggettive Barcellona – Inter 65%-35%

  19. Ettore // 7 aprile 2010 a 12:55 //

    Ha ragione Mourinho, adesso abbiamo il 25% di probabilità di vincere la coppa e il 50% di andare in finale. Il Barcellona è forte, ma l’Inter (se vuole) non è da meno. Il vincitore del doppio confronto spesso scaturisce da diversi fattori: stato di forma, giocatori a disposizione, infortuni, singoli episodi e, perché nasconderlo, un pò di fortuna.
    A noi non resta che tifare e sperare.
    E non dimentichiamo il campionato, eh!

  20. Massimo VC // 7 aprile 2010 a 13:09 //

    Ciao Gianluca.
    E’ ufficiale:: l’INTER E’ UNA GRANDE SQUADRA. Sta giocando bene ed è in lotta per tutto. Ma vorrei chiederti: chi mancherebbe ancora per rafforzare ulteriormente la nostra Inter? Se dico solo Messi o C. Ronaldo esagero?
    Ciao.

  21. peppe // 7 aprile 2010 a 13:36 //

    gianluca i gufi a casa ole’

  22. Marco // 7 aprile 2010 a 14:06 //

    Gianluca, tu hai scritto che Messi è il giocatore più forte del globo dai tempi di Maradona.
    Sei sicuro che sia superiore al miglior Ronaldo? Secondo me no…
    Poi a quelli che ipotizzano un paragone Messi-Maradona vorrei ricordare che Maradona ha vinto un mondiale da solo, l’Argentina per poco non si qualificava e se andrà in Sud Africa è merito di Martin Palermo, visto Messi che contributo ha dato alla sua nazionale…

  23. Fausto Mamberti // 7 aprile 2010 a 16:13 //

    Volevo ringraziare i ragazzi perchè quest’anno sono riusciti a raggiungere le semifinali di Champions, uscendo dignitosamente con il Barcellona.
    Grazie lo stesso, avete fatto il massimo!! :-)
    P.S.: Non so se sono gatto nero o no, ma sinceramente ho provato ad essere ottimista come Tonino Guerra dei tempi migliori.
    Ma Messi è un marziano e potrebbe sbagliare contro di noi solo se gli iniettassero un mix tra il cervello di Muntari e quello di Quaresma

    • roberto scib // 7 aprile 2010 a 16:56 //

      Fausto,
      – memento audere semper
      – numquam cedas
      – fortuna audacias juvat
      – chi non risica non rosica
      … E i cocci sono suoi!!!
      Su un po’ di coraggio e di sana incoscienza puerile!
      Magari per una volta un po’ di cu.. Fortuna ce l’abbiamo anche Noi, o no?
      Io (e i ragazzi) non molliamo mai! La speranza e’ l’ultima a morire!
      R

    • Fabio Primo // 7 aprile 2010 a 18:26 //

      Anch’io sarei soddisfatto se uscissimo senza prendere un batostone con il Barca….però mai dire mai !! dobbiamo vincere a s.siro , anche con un gol di scarto e poi giocarcela a nou camp…..anche loro sbandano , mi ricordo il primo tempo a stoccarda negli ottavi, 1-0 , con grossi rischi per un 2-0 sotto !!

  24. Sammy // 8 aprile 2010 a 11:32 //

    Ciao GLR, volevo sapere quante possibilità ha l’Inter di salvare il terzo posto nel coefficiente UEFA per campionati nazionali, in modo da non perdere il posto in champions. Per adesso…buttiamoci sul campionato e asfaltiamo la Fiorentina…dimostrando la nostra superiorità!!! Grazie per la risposta… :) Forza INTER!!!

I commenti sono bloccati.