3C: Palermo-Inter 1-2

Non so se a Palermo sia già tornata l’Inter dominatrice prima in Italia e poi in Italia e in Europa, ma certamente la prestazione, prima ancora del successo per 2-1, è di quelle che tolgono fiato ai pessimisti in servizio permanente effettivo. Dirò di più: tolto il 4-0 nel derby di un anno fa alla seconda giornata, la gara di Palermo, tra quelle iniziali, è per intensità e occasioni da gol la migliore di Rafa Benitez e tra le migliori degli ultimi anni, comprendendo le gestioni Mancini e Mourinho. La stagione è cominciata meno di un mese e stavolta mancava pure Sneijder, mentre Maicon pare aver cominciato il suo risveglio. Gli altri parlano, assegnandosi già scudetti e Champions come se piovesse e l’Inter fa i fatti, al vertice della classifica insieme al sempre più sorprendente neopromosso Cesena che ha battuto il grande Milan. Scusate se è poco. Il Palermo, che al Renzo Barbera non perdeva da un anno è mezzo, ha trovato il vantaggio in modo del tutto casuale nel primo tempo, con Ilicic, lesto a ribadire in rete un’iniziativa di Pastore temporaneamente sventata da Julio Cesar. Non meritava l’Inter di andar sotto nel suo momento migliore, ma nella ripresa ha comunque trovato la forza di rimontare e vincere. Milito continua a sbagliare parecchio sottoporta ma è sempre lì e, ancora una volta, ha saputo lavorare per la squadra, regalando ad Eto’o l’assist per il pareggio poco dopo il quarto d’ora della ripresa. Di lì a poco è stato ancora Eto’o a chiudere in rete un bellissimo triangolo aperto da Stankovic con colpo di tacco per Maicon e perfezionato dallo stesso Deki. In attesa di Milito, l’Inter si gode quindi i gol e i punti pesanti di Samuel Eto’o, al sesto timbro in sei partite. Per il resto una bella partita, con occasioni da una parte e dall’altra, con una traversa di Stankovic, tra i migliori in campo insieme a Pandev, e un palo di Pastore dopo correzione di Julio Cesar. Proteste palermitane dopo il vantaggio interista per un contatto Cassani-Chivu in area nerazzurra vanificate dal guardalinee Grilli che ha segnalato all’arbitro Romeo il primo strattone di Cassani prima di quello successivo di Chivu. Stavolta mi fa quasi tenerezza chi si ferma solo alle proteste di parte, perché l’Inter di Palermo è parente stretta di quella che ben conosco. Se proprio rosicate tanto, rivedetevi la partita anzi meglio di no, per ora guardatevi la classifica. L’Inter pareva tagliata fuori dal giro scudetto e invece chissà che non riesca ad essere competitiva fino alla fine anche quest’anno. Chiaro che si deve ancora migliorare ma al momento Rafa Benitez sta pienamente rispettando la tabella di marcia degli ultimi cinque anni: sempre sette punti dopo tre partite e finale molto piacevole per chi ha l’Inter nel cuore. Infine attimi di paura per Zanetti che dopo una pallonata nei cosiddetti ha avuto un malore, conseguenza di un forte dolore al torace ma l’allarme è rientrato dopo un controllo all’ospedale Villa Sofia. Stavolta dovrà riposare per forza, almeno per qualche giorno.

35 Commenti su 3C: Palermo-Inter 1-2

  1. Ottima Inter nei primi 25 minuti ma , sbagliando tante occasioni , ha finito poi per prendere il gol quando stava dominando. Un po di sofferenza nel primi 15 minuti del secondo tempo , con un paio di occasioni limpide per il palermo. Nel finale i giocatori del palermo si sono tuffati ben 4 volte in area , invocando rigori inesistenti.
    L’ unico vero grande problema , ripetuto anche su queste righe tantissime volte , è il povero Chivu costretto a fare il laterale di difesa…che non è !! anche questa partita quasi tutti i pericoli sono venuti dalla nostra sinistra , dove l’attaccante + veloce della squadra avversaria viene ovviamente spostato lì a puntare sistematicamente Chivu !!
    (mercoledì sera ci aspetta uno “speedy” Alvarez contro Chivu !!) .
    Spero che a gennaio si provveda , adesso possiamo sperare solo nel recupero di Santon , che non è sinistro, ma ha il passo e la velocità da laterale di fascia. Ciao

    • Ho detto le stesse cose per la fascia sinistra dopo Twente-Inter ma non sono stato pubblicato. Anche con l’Udinese Sanchez su quella fascia ha fatto quello che ha voluto, ed il gol è venuto da lì. Sulla destra Zanetti copre Maicon e quelle poche volte che lo saltano come per il gol del Palermo abbiamo subito gol. Le cose non vengono per caso, le altre squadre lo sanno. L’unico punto debole è il terzino sinistro, siamo forti ma siamo una squadra monca a cui manca un pezzo del mosaico, che purtroppo ci fa perdere gli equilibri ed uno sbocco di gioco sulla fascia sinistra, se non ci va Eto’o che poi però quasi sempre da bravo attaccante qual’è si accentra. Eto’o inoltre su quella fascia è sprecato da attaccante riesce a fare molto male invece. Cmq una bella Inter che non meritava di finire sotto il primo tempo, poi meno male che il campo ci ha dato ragione.
      Poi le solite Zamparinate, ma i due fuorigioco fischiati ingiustamente all’Inter?
      Guardiamo avanti e pensiamo al Bari, FORZA INTER SEMPRE!!!!!!!!

  2. pasquale somenzi // 19 settembre 2010 a 19:17 // Rispondi

    L’Inter e’ prima in classifica per la 134ma volta nelle ultime 155 giornate
    Nelle 6 partite ufficiali fin qui disputate si e’ trovata in svantaggio
    in ben 4 su 6 (Roma 0-1 Atletico 0-2 Twente 1-2 Palermo 0-1)
    Non era mai successo da quando M. Moratti e’ presidente, al massimo
    era successo in 3 delle prime 6 gare ufficiali.
    Paradossalmente pero’ nella stagione con il peggior inizio (2006/07
    in cui l’Inter si trovo’ sotto in ben 6 delle prime 9 gare ufficiali,ossia
    con Roma, Sporting L., Sampdoria, Bayern M., Cagliari e Catania)
    l’Inter vinse lo scudetto ed infilo’ anche 17 vittorie consecutive in
    campionato. Invece le uniche due stagioni in cui dopo 6 gare l’Inter
    non si era mai trovata in svantaggio (2001/02 e 2003/04) si sono chiuse
    con il 5 maggio e con l’esonero di Cuper
    Quindi si prospetta un’ottima stagione.
    E’ prossimo il turno infrasettimanale e vorrei ricordare che negli
    ultimi 15 turni infrasettimanali l’Inter ha ottenuto 11 vittorie e 4 pareggi
    Per turno infrasettimanale intendo quelli previsti dal calendario iniziale
    non i recuperi di gare rinviate o sospese.
    Intanto Ibrahimovic ha gia’ inanellato un record: con la Juventus e con
    Inter non si era mai trovato a –3 dalla prima in classifica (max –2)
    Ma ora c’e’ riuscito.
    Ciao. Pasquale.

  3. godo … ma godo veramente.
    L’inter che vince e continua a farlo deve uscire dagli occhi a tutti… troppe rapine , troppe sbeffeggiamenti, troppe barzellette , troppi severgnini, troppo di tutto perchè si finisca con l ultima champions … la bilancia è ancora in passivo spero si continui ancora a lungo. Progetti , organico , soldi e passioni ai vertici ci sono … percio’ bando al pessimismo e continuiamo a vincere … la squadra ha già cambiato mentalità da 5 anni ormai … gli interisti no proviamoci

  4. Caro GLR,

    Milito è irriconoscibile e sbaglia incredibilmente gol fatti, però ci sono tre parole nel tuo editoriale che fanno sperare: “è sempre lì”. Fino a poco tempo fa non “era neppure lì” e quindi, avanti pian piano. Prima o poi… :-)
    Vero che con un Eto’o così, che quando può giocare in mezzo è più letale di un cobra, ci si può permettere il lusso di aspettare. Però non si può aspettare in eterno, anche se alla fin fine è come un anno fa: allora segnava Milito e sbagliava Eto’o, ora è il contrario. Quando i gol hanno cominciato a farli tutti e due, abbiamo visto com’è andata a finire… :-)
    Ad ogni modo qui a Palermo probabilmente lasceranno le penne parecchi squadroni, mentre l’Inter tutto sommato ha meritato pur senza Snejider e Motta, giocatore che Benitez stesso aspetta con impazienza. Lecito quindi chiedersi quanto possa migliorare una squadra che secondo me è ancora distante da quella che Benitez ha in mente.
    Ora ci sono tanti impegni ravvicinati, ma credo si debba essere ottimisti.
    Un’ultima considerazione per Eto’o, protagonista odierno: lo si “incolli” a vita in mezzo (anche quando Milito darà segni di vita) e ringraziamo sentitamente Guardiola che ce l’ha mandato! Ringraziamo invece un po’ meno “il Pep” per essersi disfatto in ugual maniera di Ibra, ma non perchè mi faccia paura al Milan: mi faceva comodo al Barça! 😀 😀

    Ciao, Roberto

    P.S.: con quella di oggi, sono 5 anni che l’Inter alla terza giornata ha 7 punti. E alla fine…

  5. Motta fuori da un pezzo e ancora per un po’, Snaider (uno degli unici due davvero in forma in questo momento) assente, Maicon rientrato da pochissimo, Santon al rientro, Milito in condizioni fisiche disarmanti…
    E, nonostante tutto ciò Juve, Roma e, soprattutto, Milano dei chiacchieroni, già dietro. Certo, a questo punto della stagione la classifica non ha quasi significato, ma direi che va bene così, per adesso. Quando entreranno in forma anche gli altri, sebbene manchi qualche ricambio e qualche titolare sia un po’ anzianotto, questa squadra in Italia farà ancora vedere i sorci verdi a tanti avversari, nonostante la propaganda del minculpop rossonero.

  6. ciao glr,sono sempre più soddisfatto di benitez e del gioco dell’inter.Come te sono sempre meno preoccupato x l’andamento della squadra perchè i progressi sono evidentissimi.Ma se fino a poco fa non ero preoccupato di milito adesso lo sono,non credi che il suo nervosismo possa innervosire lo spogliatoio?E non credi che sia diventato geloso di eto’o?E per ultima cosa 1 considerazione personale,mi semra che milito dopo la scorsa stagione sia diventato meno propenso al sacrificio e più fighetto.speriamo bene.

  7. Non definirei questa di Palermo come una delle migliori partite giocate dai ragazzi da anni a questa parte, ma semmai una buona prestazione, da 6,5, dove sono state fatte ottime cose in fase offensiva, ma dietro si è ballato ancora troppo. Il centrocampo fa poco filtro, Cambiasso gioca in una posizione troppo avanzate che se da un lato favorisce un pressing alto della squadra, dall’altro sguarnisce la difesa protetta dal solo Zanetti (e il gol del Palermo non è stato casuale, ma frutto dell’ennesima ripartenza sulla quale Cambiasso si è fatto saltare secco, e Zanetti pure, anzichè stendere l’avversario). Di note positive ce ne sono state e anche molte, come la voglia di vincere attraverso il gioco e la gestione del pallone, il recupero di Maicon e Stankovic, tra i migliori in campo, la voglia di fare di Milito nonostante le imprecisioni sottoporta, e soprattutto il ritorno di Eto’o nella versione dello spietato bomber che avevamo conosciuto a Barcellona. Come dice Benitez: stiamo migliorando. E intanto ci godiamo il primato in classifica con il simpaticissimo Cesena!

    • Non ci siamo capiti o forse non mi sono spiegato bene io: mi rifersco agli inizi di stagione. Un mese fa ancora non si giocavano partite ufficiali
      GLR

  8. gianluca ottimo editoriale ma mi aspettavo che tu parlassi piu’ di eto’ che in questo momento ci sta trascinando, sono orgoglioso di eto’ e’ un vero campione e corre sempre per tre, ma bravi tutti e bravo anche benitez ha cambiare in corsa la squadra, questi sono 3 punti d’oro ciao glr

  9. Devo ammettere che ieri leggendo la formazione con età media altina che doveva affrontare il giovane Palermo(reduce però dalla trasferta europea di giovedì) ho temuto la batosta epocale.Invece ho visto la migliore Inter di questo scorcio di campionato con una dozzina di occasioni da gol medio alte.Il Milito impreciso ma finalmente mobile e in anticipo sulla palla,il Pandev del secondo tempo davvero immarcabile,l’Eto’o che ha giocato da attaccante e uno Stankovic che se gioca una partita alla settimana può garantire qualità e quantità hanno fatto la differenza.Il punto debole rimane quella maledetta fascia sinistra dove in Chivu veramente lento riesce a rendere fenomenali gli avversari di giornata..speriamo che presto si provveda ad un avvicendamento magari provando qualche primavera tipo Natalino o Biraghi che non mi erano dispiaciuti questa estate oppure rilanciando il povero Santon.Forza Inter e distinti saluti a te caro gianluca

  10. Ciao Gianluca,
    l’ Inter restera’ in testa al campionato tutta la stagione e lo vincera’ prima dell’ ultima giornata e piu’ facilmente dello scorso anno.
    Ma il Milan non doveva fare 15 punti nelle prime 5 partite?

  11. Roberto Scib // 20 settembre 2010 a 10:54 // Rispondi

    Gianluca,
    mi dicono che in alcuni siti e blog frequentati da decerebrati circolano voci di imminente cessione del Club da parte di Moratti.
    Chi è che mette in giro queste fandonie? non si può denunciare tali imbecilli?
    Lo so, la liberta’ di pensiero è una bella conquista, ma “est modus in rebus”!!!!
    RS

    • E’ vero: entro cinque anni la vende ad un certo Angelo Mario Moratti che per inciso è suo figlio ed è ancora più tifoso di lui al prezzo simbolico di 1 euro
      GLR

  12. Ieri per occasioni avute sembrava la partita di Kiev dello scorso anno…per fortuna è finita proprio come allora..
    Strano che ha fatto piu rumore il comunicato del Palermo che la prestazione dell’Inter…soprattutto senza Sneijder…soprattutto quando sul secondo goal di Eto’o, l’Inter è stata capace di fare un azione da “Barcellona”-“Arsenal” per intenderci..
    Va beh meglio così…siamo noi i campioni d’Italia…siamo i campioni d’Europa…eppure i nostri avversari sono stati cosi bravi a toglierci quasi tutte le pressioni di dosso autoproclamandosi piu forti e gia vincitori di scudetti d’Agosto..e anche questo potrà fare la differenza alla fine della corsa…
    Forza Inter….Sempre e Comunque…

  13. ottima prestazione…il primo tempo doveva finire 3 a 0 facile per noi…eto’o devastante…ha giocato 20 minuti in area di rigore e fatto 2 goal…maicon sta tornando e non ingannino i goal sbagliati dal principe…sta tornando anche lui…gli manca solo questo benedetto goal e poi tornerà il cecchino di sempre…
    sono 5 anni che a inizio campionato dobbiamo sentire i proclami delle altre squadre ma poi leggo la classifica e cosa vedo?ops, l’inter è sempre in testa…
    ultima considerazione su stankovic…qualcuno ha notato l’assenza di snejider ieri???

  14. Ciao Gianluca,
    io è da un pò che lo ripeto ai miei compagni di tifo, “Benitez l’è minga un pirla”…forse ricordo bene un turno di Champions perso con il Liverpool, tra andata e ritorno (ero allo stadio, sciagurato Burdisso…), a parte qualche “scusa” arbitrale che potremmo trovare ancora oggi (espulsione esagerata di Matrix), non ebbi mai l’impressione di poter passare il turno.
    Guardavo com’era disposta in campo la squadra dei reds e mi sembrava che ci avesse chiuso ogni portone, tutti svolgevano un ruolo ben disegnato e la loro manovra fluiva chiara.
    Ieri il primo tempo a me è piaciuto moltissimo e quando chiuderemo bene le fasce, ne vedremo delle belle.

  15. Nemmeno vincendo TUTTE le restanti 35 di campionato e le 12 di Champions League per 4-0 elimineremmo quella specie, direi da proteggere a questo punto, di gufoni e mal contenti che trovano semrpe qualcosa da recriminare.
    Siamo tornati al posto che ci compete alla faccia anche di chi ci vuole male o di chi ci definisce la nuova “juve” senza nemmeno avere il pudore di vedere le immagini.. siamo già davanti a tutte le dirette concorrenti dopo 3 partite ma c’è qualcuno che vorrebbe avere 12 punti in classifica (dopo 3 partite s’intende!!!!)…. strano il mondo e il calcio……
    Per fortuna che l’Inter NON è i suoi tifosi…..
    W la F

  16. Sono troppo felice che l’Inter abbia vinto e spero che “risorga” presto il nostro Milito.
    Forza Diego!!!

  17. andrea da sanpietroburgo // 20 settembre 2010 a 13:03 // Rispondi

    Messaggio riservato ai parchi di speranza: mancano 33 punti alla teorica soglia salvezza, forza!
    Scherzi a parte, la squadra è fisica, e come tutti gli anni entra in forma lentamente.
    A oggi vedo (al di là della classifica, poco significativa comunque) i concorrenti messi male.
    Forza Beneamata!

  18. Ciao GLR, siamo la vera sorpresa del campionato, l’Inter data per finita, divide il primato in classifica con la neo-promossa Cesena!
    Comunque, sicuro che Milito tornerà su ottimi livelli, non dimentichiamoci che al di là dell’ exploit della scorsa stagione, è sempre stato un giocatore molto regolare nel rendimento, garantendo sempre un discreto numero di goal, godiamoci questo grande Eto’o, e pensare che alcuni non lo vedevano come punta centrale o attaccante di area!??!!
    Certo siamo solo all’inizio, sono convinto che presto si vedranno i veri valori dei top-club del campionato, ma, per ora ci godiamo questo primato in classifica, sperando che alla fine sia noi che il Cesena ci salveremo.
    In conclusione ma, so che abbiamo appena finito di arrovellarci con il calcio mercato, un pensiero a Pastore non sarebbe il caso di farlo?
    Saluti e FORZA INTER.

  19. Caro GLR buon giorno.
    A me la partita è piaciuta e mi è piaciuta l’Inter.
    Rimango tuttavia sempre della mia opinione riguardo alla nostra rosa:troppo risicata.
    A sinistra manca un titolare del ruolo e l’unica opzione possibile, con la rosa al completo, è quella di J.Zanetti.
    A centrocampo le alternative si chiamano Mariga e Munta e in attacco di fatto non esiste panchina.
    Forse, una volta passati al 4 4 2, Pandev, Etoo’o e Milito dovranno ruotare in 3 per 2 posti e allora qualche alternativa in fase offensiva il Professore potrà pur averla.
    Riguardo Coutinho, preso come vice Sneijder, nella prima partita senza l’olandese non ha giocato nemmeno un minuto e Biabiany non è nemmeno stato convocato.
    Il nostro tecnico sia con le parole, ripetendo tutti i giorni che a gennaio verranno presi dei rinforzi e sia con i fatti, con le scelte tecniche, sta di fatto prendendo le distanze dalla politica al risparmio dell’estate 2010 morattiana.
    Certo, continuare a parlarne non serve a nulla, considerando che fino a gennaio non è possibile fare nulla, ma non sono solo i gatti neri o i pessimisti cosmici a lamentarsi; il primo a parlare, quando le cose non vanno benissimo, è proprio il nostro tecnico.
    Detto questo, se nessuno si fa male e se individualmente il rendimento sarà nella media, almeno in Italia la squadra è assolutamente in grado di giocarsela fino alla fine.

  20. grande inter quante gioie mi stai dando come è bello vedere gli altri che rosicano ciao gianluca sei sempre er mejo ah dimenticavo grazie di vaio e grazie catania

  21. Franco Interista // 20 settembre 2010 a 15:29 // Rispondi

    Caro GianLuca, passin passetto la squadra migliora – Eto’o è fenomenale-Milito non ha segnato ma ieri ha sfiorato due gol sicuri e quindi vuol dire che c’era, al posto giusto- sono d’accordo anch’io che Chivu contro esterni veloci fa fatica e quando avanza fa dei cross sempre sbiroli (vecchio termine milanese)-Maicon pur un po’ meglio di prima, ancora non spinge al massimo e ogni tanto si…dimentica di rientrare-mancava il nanetto magico olandese e comunque su un campo dove non perdevano da 29 giornate abbiamo preso i 3 punti-diamo fiducia al paciarotto Benitez e, pur sognandolo anch’io la notte …come spesso ironicamente dici tu, consideriamo Mou un bellissimo passato tante grazie e andiamo avanti.Ho visto per contro colorito verdognolo su altre facce che ci stanno già inseguendo..ciao a presto

  22. Sono troppo contenta, forza ragazzi continuate così!
    Applausoni al nostro straordinario’o Eto’o
    Lisa

  23. Sono d’accordissimo con GLR. L’importante è che il Principe sia al posto giusto. Vedrete che anche quest’anno racimolerà un buon numero di realizzazioni.
    La condizione fisica migliora giorno dopo giorno e vincere a Palermo non è proprio una passeggiata.
    Sono fiducioso per il futuro e sono convinto che il Presidentissimo a Gennaio ci farà un bel regalo.
    A presto a tutti.
    Suerte Inter.

  24. caro glr non ti sembra che milito dopo l’anno scorso si sia gasato un po’ troppo e crede di poter fare quello che vuole?le parole a benitez non mi sono piaciute.Forse è mal consigliato da Hidalgo,come dopo la finale di champions che ha chiesto implicitamente con le sue diciarazioni l’aumento.e lo dico da grande estimatore di diego.per favore dimmi cosa pensi tu,se non rispondi grazie lostesso

  25. Egregio GLR, questa e’ davvero una vittoria “pesante”,di quelle che avranno un peso determinante nella stagione dal punto di vista numerico,del morale e dell’autostima!!
    Le difficolta’ erano veramente tante,soprattutto dopo lo 0-1 che frustrava una prestazione fino a quel momento piu’ che buona,ma una tale vittoria ribadisce ancora una volta il cambiamento di mentalita’ avvenuto nella nostra Beneamata…in un passato non troppo remoto queste partite le perdevamo SEMPRE!! Le considerazioni tecniche sul terzino sinistro “punto debole” della squadra,sul digiuno di Milito,e su qualche distrazione difensiva di troppo hanno secondo me un peso minimo in confronto alla dimostrazione di carattere evidenziata.Penso anche che un vantaggio (uno dei pochi a dire il vero) di non avere piu’ Mou in panchina sia quello di non attirare attenzioni polemiche su di noi….(che noia i dopopartita senza di lui pero’…)
    Avanti cosi’…ora ci aspetta un fine settimana che potrebbe addirittura dare uno strappo alla classifica…alla faccia del “trappolone” che puntualmente il calendario ci prepara..se cosi’ non fosse ..nessun problema,noi siamo sempre i piu’ forti!!
    FORZA INTER

  26. A FINE CAMPAGNA ACQUISTI IN ATTACCO POTREMMO AVERE DEI PROBLEMI IN QUANTO LE UNICHE DUE PUNTE IN ROSA SONO E’TO E MILITO E CON TUTTE LE PARTITE DA GIOCARE CREDO CHE SARA’ DURA-CIAO

    • Che ci vuoi fare? La vita è piena di problemi per chiunque. Sopravviveremo.
      GLR

      • franco da udine // 22 settembre 2010 a 11:53 // Rispondi

        L’ho detto e lo ripeto, siete nettamente + forti. La forza secondo me sta nell’avere assetto di squadra oltre alle individualità, a dispetto delle assenze, cosa che permette di soffrire il giusto contro squadre forti su campi difficili. E un allenatore serio e preparato, magari meno spettacolare fuori dal campo del predecessore, ma serio e preparato. E soprattutto abituato alle pressioni mediatiche. Cosa che mi sembra alcuni colleghi stiano patendo (Ranieri, Alègher…)
        Pensate a chi sta peggio di Voi. A chi per esempio prende quattro sberle dalla rubentus senza colpo ferire, anzi con un giocatore, Iaquinta, preso nel 2000 con le pezze al cu*o dal CasteldiSangro, fatto diventare campione del mondo 2006, che ti segna contro e ti prende anche per i fondelli. Bravo pirla, comunque maleducato.

  27. scusa GianLuca,
    una domanda un pò off topic, ma che mi incuriosisce.
    Mi pare che quest anno l’inter non comunichi quanti sono gli abbonati.
    come mai?
    gli anniscorsi d’estate ogni giorno c’era il resoconto di quanti giornalmente si abbonavano, quest anno niente e non solo, neanche un cenno al numero complessivo

    lo so, si si può dormire lo stesso di notte però mi intriga questo silenzio

    ciao

    ps. però che brutto , scrivere a te con il banner sopra dello store del milan….

  28. Caro GLR, volevo sottolineare la grandezza del nostro Capitano… vi rendete conto, dopo la botta si è rialzato ed è andato avanti fino alla fine della partita!?!? poi è andato all’ospedale per dei controlli. Dove lo troviamo un giocatore così? poi non si trattava della finale champion ma della terza di campionato! ma il Capitano è sempre pronto e non si tira mai indietro, come canta in Pazza Inter…
    GRAZIE PER QUELLO CHE SEI PER NOI NEROAZZURRI, CHE TI SEGUIAMO DA SEMPRE E SIAMO FIERI DI UN CAPITANO COSI’…NON TROVO LE PAROLE PER DESCRIVERLO PERCHE’ VERAMENTE UNICO, UOMO DI ALTRI TEMPI, BANDIERA INTRAMONTABILE, GRANDE UOMO DENTRO E FUORI DAL CAMPO… TORNA PRESTO

  29. antonio catarro // 22 settembre 2010 a 11:35 // Rispondi

    La situazione milito si risolverà quando comincerà a segnare

  30. Il capitano Zanetti si ritirerà dal calcio dopo il sig. Balotelli (al quale auguro sinceramente una lunga carriera); diciamo che Javier, fisicamente, ha ben poco di umano… :-)

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili