Mercato: pochi soldi, tante frottole

Se consultate questo sito solo per bombe di mercato, temo che resterete delusi. Anche perché più che bombe di mercato, quelle che girano sono in larga misura frottole. Per quel poco che so io, di qui al 30 agosto non accadrà neppure un decimo di quel che si propaga quotidianamente. Basti pensare che da settimane Real Madrid e Inter non riescono a chiudere il trasferimento di Maicon, un’operazione in cui sono tutti d’accordo, per una differenza di qualche milione di euro. E non è detto che la situazione si sblocchi tanto presto. Così l’Inter, che una cessione eccellente l’ha già messa in conto dopo quella fortunata di Ibra un anno fa, sta verificando concretamente la caciara intorno a Balotelli. Se davvero i due Manchester lo vogliono, tanto vale scatenare un’asta di mercato vera e propria, a colpi di rilanci. Al momento però il derby di Manchester tra United e City per SuperMario è solo giornalistico, nel senso dei 40 milioni chiesti dall’Inter, per ora neanche l’ombra. Sono davvero curioso di vedere se Roberto Mancini, estimatore certificato di SuperMario, riesce a farsi firmare l’assegno del giusto importo dallo sceicco Mansour che, al di là di quel che si pensa, non è un bancomat. Dall’altra parte Alex Ferguson effettivamente è agitato, perché il City ha già preso Touré, Silva, Boateng per guadagnarsi al più presto la leadership cittadina. Sir Ferguson avrebbe confidato al CT portoghese Queiroz di voler fare di Supermario il nuovo Cristiano Ronaldo. Belle parole, ma con Moratti di questi tempi contano i bonifici. Se poi davvero le chiacchiere come per magia si convertirssero in contanti, Balotelli sostituirebbe Maicon nel ruolo di cessione eccellente dell’estate 2010. Tutti e due comunque non partono. In ogni caso l’Inter lascia che si parli di Edison Cavani, 23 anni e 23 milioni di cartellino e di Dirk Kuyt, 30 anni e poco più di 12 milioni di costo. Zamparini spara alto, come Moratti per Balotelli. Bisogna però trovare chi abbocca all’amo.
Intanto Burdisso il prossimo campionato dovrebbe vestire ancora la maglia della Roma, ma al momento è un calciatore dell’Inter e con l’Inter andrà in ritiro. Il suo procuratore Fernando Hidalgo è tesissimo, perché da quasi due mesi sta cercando di sbrogliare una matassa dove proprio Nicolas, suo malgrado, è diventato il filo principale. Il motivo risale a quest’inverno, quando Moratti, dopo aver prestato Burdisso alla Roma, pagandogli pure una mensilità di 300.000 euro che sarebbe toccata a Rosella Sensi, aveva precauzionalmente opzionato Julio Baptista ad una cifra concordata. Quando però Mourinho  chiese informazioni sulla ‘Bestia’, la Roma giocò a tirare sul prezzo. Se ricordate bene lo Special One non fu tenero quando a febbraio disse la Roma piange sempre, ma poi non vende mai. Moratti, dopo aver strapagato Chivu e Mancini non si aspettava certo che per Julio Baptista a Roma la facessero tanto lunga. Se l’è legata al dito e ora Burdisso alla Roma costa 8 milioni di euro in contanti e in un’unica soluzione, altrimenti ciccia. Alla fine la questione potrebbe pure risolversi con una contropartita tecnica, tipo Mexes.
Chiudo sul deferimento di Moratti prima che a qualcuno venga in mente di farsi chissà quali film. Dopo che Preziosi si è lasciato scappare in Tv quello che tutti i presidenti fanno, ossia trattare con lui per i calciatori del Genoa, il duplice deferimento è il minimo e, come sempre, accetto la decisione di Palazzi. Nel mondo del calcio è risaputo che i deferiti si comportano come non lo fossero. Una certa informazione (?) avrà naturalmente l’ardire di proporre lo scioglimento del sodalizio calcistico FC Internazionale e la restituzione di tutti i trofei dal 1908 ad oggi. Queste cose mi divertono ancor più delle panzane di calciomercato. Fanno bene però, perché qualche gonzo che ci crede lo si trova sempre! E in un momento in cui le vere notizie sono sempre più rare, tanto vale spararle grosse! Insomma, meglio affidarsi alle certezze della vita, come il Triplete interista che, personalmente, continuo a celebrare ogni giorno! E non sono l’unico, a giudicare dalla meravigliosa combinazione floreale che campeggia da settimane sul balcone di un bel palazzo d’epoca in una piazza del centro di Milano, che mi sono premesso di immortalare e di pubblicare!

18 Commenti su Mercato: pochi soldi, tante frottole

  1. Editoriale condiviso appieno, questo è il mese delle panzane e dell’aria fritta, ma finchè i giornali sportivi vendono più in questo periodo che nel resto dell’anno i tuoi colleghi fanno bene a “giocare” a chi la spara più grossa……..Domenica comunque tutti per Wesley, o no?….Il tuo pronostico qual è? Erny

  2. Che lo vendano balotelli! E’ uno che se ne frega di tutto e cavalca l’onda… Mischia in maniera drammatica qualità caratteriali di un vieri e di ibrahimovic…il primo se ne fregava di tutto …ho ancora negli occhi una sua apparizione a quelli che il calcio con l’inter che stava perdendo e lui che sbadigliava e si faceva i casi suoi… Il secondo vittima di un egocentrismo e un arroganza che e’ andato bene per reggina e parma ma mai e poi mai sarebbe andato bene per inter barcellona di quest’anno. Se branca ha gia un sostituto robben per es via via via via….

    • La differenza è che Ibra e Vieri erano già campioni, Balotelli ancora non lo è. Via però solo a certe condizioni e se arrivano i soldi veri. Robben? Vedo che si continua a sognare su nomi impossibili. Il Bayern è società ricca e non lo vende
      GLR

  3. gianluca caro,
    visto che a tutt’oggi è più facile indovinare i numeri al banco lotto che i nuovi acquisti dell’inter io mi affido all’esperienza di Branca ( e di Oriali, sempre che resti…) che in questi ultimi hanno ha fatto davvero bene, e parto per le vacanze convinta che quando torno siamo ancora qui a “giocare con le figurine” ( tanto per citarti.)
    con l’occasione auguro anche a te buone ferie e mi raccomando, non fare strage di bellezze femminili oltreoceano.
    ciao
    gabri

    • Finalmente una che si sda godere la vita, anche senza una panzana di mercato al minuto! Cominciavo a disperare!
      GLR

  4. Fabio Primo // 10 luglio 2010 a 10:26 // Rispondi

    Tra Maicon e Balotelli sceglierei di cedere Mario , perchè sono convinto che non è questione di maturità , la testa dell’uomo Balotelli è questa e sempre….lo sarà !!
    ovunque andrà avrà problemi….con i compagni , con gli avversari e con i tifosi…i propri e quelli avversari !!
    Mi spiace molto invece per la cessione di Oriali !! uomo-Inter , supertifoso , bravissimo dirigente da 10 anni….non riesco a capire cosa sia veramente successo per metterlo alla porta !!
    In entrata basta un terzino sinistro (che non abbiamo proprio!!) , un centrocampista di livello cedendo Muntari (e può anche non essere Mascherano…) , un eventuale laterale destro se va via Maicon , o un eventuale punta se va via Balotelli. Fine !!
    Ciao

  5. Secondo me, caro Gian Luca, la miglior campagna acquisti sarebbe confermare tutti tranne chiaramente Burdisso (mediocre giocatore e lo si è visto anche al modiale come sostituto di Samuel) che, sommato ai soldi guadagnati dalla vendita di quest’ultimo, del pomata e della clausola rescissoria di Mourinho, confermerebbe la grande capacità di Moratti e Branca di guidare quella grandiosa società che è diventata l’Inter.
    Ed anche quest’anno non ce ne sarebbe per nessuno.
    E comunque Moratti fa bene ad essere intransigente con la Sensi che, oltre a giocare al rialzo per Baptista, ti ricordo che si era permessa pure di dire che l’Inter doveva vergognarsi della vittoria contro Lazio ….
    Si parla sempre dei soldi (ricordo PERSONALI) che ha speso Moratti e mai dei debiti della Roma, Lazio ove addirittura vi sono ingenti debiti con il fisco, Inps ecc.

  6. Alessandro // 10 luglio 2010 a 12:57 // Rispondi

    In attesa di sbattere il polipo in padella, Ti pongo un quesito: visto che siamo nella fase “Messi sogna il Chievo”, dimmi che, tra tante panzane, Ti sei divertito a spararne una anche Tu.
    Premesso che sono contento che Moratti per una volta la metta giù dura con la Sensi (dopo regali su regali ripagati a colpi di fastidiose scorrettezze), tanto più che adesso il petrolio ce l’ha in mano Unicredit (quindi, perché farle favori?), dimmi che l’ipotesi di Mexes come contropartita è uno scherzo che Ti sei inventato.
    Mi vengono gli incubi solo a pensarci, penso sia il calciatore in assoluto più sopravvalutato degli ultimi venti anni (centomila euro spesi per Mexes sono di più che trenta milioni per Quaresma, al confronto un vero affare), dannosi come lui penso non ce siano al mondo e non ne siano passati dall’Inter (piuttosto, ci ridiano Brechet…).
    Per favore, dimmi che l’hai sparata anche Tu. E se è uno scherzo, è di pessimo gusto! 😀

    • Non mi invento nulla. Partendo definitivamente Burdisso, l’Inter ha bisogno di un difensore a completamente del pacchetto difensivo. Tre anni fa si parlava di Mexes manco fosse Beckembauer, oggi doopo una stagione pessima se ne parla come fosse un incapace. L’equilibrio come sempre non abita nel calcio parlato. Ovviamente la verità sta nel mezzo e come alternativa di difesa ai centrali titolari non mi parrebbe così scandaloso. Poi magari non si fa.
      GLR

      • Alessandro // 10 luglio 2010 a 14:39 // Rispondi

        Per la verità, il mio giudizio su Mexes non è mutato di una virgola da quando è arrivato in Italia e sinceramente ho sempre considerato le valutazioni lusinghiere che il francese riceveva unanimemente come uno dei più grandi misteri della storia dell’umanità (al confronto, il dibattito tra evoluzionismo e creazionismo mi sembra roba di poco conto, così come la ricerca del Bosone di Higgs). Quando, tra le tante panzane di mercato, si favoleggiava di un suo approdo al Milan mi sembrava, calcisticamente parlando, un sogno. Neanche Onyewu mi fa sognare come Mexes (al Milan, naturalmente).
        Sinceramente, passare dalla tripletta a dover vedere Mexes nell’Inter mi sembra, calcisticamente parlando, un incubo.
        Magari sbaglierò, ma sono anni che vado dicendo che sia uno dei peggiori calciatori che io abbia visto nei miei trentun anni e cinque mesi di vita. Non uso un’iperbole quando dico che preferirei una difesa titolare con quattro Gresko piuttosto che un solo Mexes in panchina.
        Serve un rincalzo? Penso che il polpo che fa i pronostici sarebbe decisamente meglio.

  7. e tu Gianluca?
    tra tutte queste panzanate,qual’è il tuo sogno proibito??
    o cmq quello che reputi in rapporto denaro/utilità l’acquisto migliore?
    ps:mexes contropartita ti prego no,a dir poco odioso,può stare solo alla roma un provinciale così..

    • Sinceramente? Ti deluderò, ma io non amo fare il bombarolo tanto per ciarlare. Io vorrei che la squadra cambiasse il meno possibile. Anche non arrivasse nessuno e nessuno se ne andasse, sarei contento uguale.
      GLR

  8. La Roma l’abbiamo già aiutata la scorsa volta. Ora vogliono che noi accettiamo le loro condizioni. Tenetevelo tutto Burdisso, un difensore così è meglio perderlo che trovarlo. E poi le dichiarazioni anti-Inter fatte dallo stesso Burdisso: sputa nel piatto dove ha mangiato. Vattene va, meglio così. E io direi alla Sensi: o paghi SUBITO 8 milioni di Euro, oppure viene in ritiro con noi. Poi un bel annetto in tribuna a Nicolas non farebbe male 😀

  9. io la penso come GL.invece di mischiare troppo le carte sarebbe
    ottimo restare cosi.sogno proibito?schweinsteiger che e’il mio pallino
    da anni.accanto a cuchu.
    certo che anche mascherano non sarebbe male.

  10. no gianluca,tu nn ci deludi mai. =)

  11. Durante il calciomercato alcuni giornali le sparano veramente grosse. Il giornale sportivo di Torino negli ultimi 5 o 6 anni ha fatto comperare alla Juventus una sfilza di campioni che puntualmente non sono mai arrivati.
    Sono d’accordo con GLR. Cambiare il meno possibile. E’ arrivato Castellazzi per rimpiazzare Toldone, Biabiany per Quaresma e abbiamo confermato Mariga per il centrocampo. Indubbiamente la difesa è vecchiotta ed un paio di buoni giovincelli bisognerebbe incominciare ad inserirli. Speriamo in Santon.
    Sono d’accordo sull’irrigidimento del Presidentissimo con la Roma. Mexes direi che non interessa, Juan sarebbe decisamente meglio.
    Se proprio bisogna cedere un big credo che la scelta debba cadere su Maicon (30 anni) perchè mi creerebbe veramente acidità di stomaco vedere, tra qualche anno, Balotelli con gli odiati colori rossoneri.
    Per domenica FORZA WES.
    A presto.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili