L’ora del controsorpasso

Controsorpasso riuscito e rieccoci in vetta! Diciamo la verità, ci sentiamo un po’ tutti blucerchiati e finalmente di nuovo padroni del nostro destino! Storari, l’ex portiere del Milan al quale l’Inter aveva rifilato quattro pere nel derby d’inizio stagione, Antonio Cassano, da sempre un po’ interista e, soprattutto Pazzini sono stati gli ultimi eroi di un campionato avvincente che, sia ben chiaro, non è ancora finito. Ma vedo segnali interessanti, soprattutto nelle assurde lamentele di Rosella Sensi nei confronti dell’arbitro Damato. D’altronde lo dico da sempre: in Italia siamo tutti specialisti nel lamentarci degli arbitri, semplicemente perché non esiste la minima cultura della sconfitta. In realtà com’è accaduto recentemente all’Inter, la Roma è uscita sorprendentemente sconfitta dal posticipo con la Sampdoria per colpe proprie. Dopo aver dominato il primo tempo, chiuso in vantaggio con Totti e sfiorato più volte il raddoppio, nella ripresa la capolista ha ceduto di schianto di fronte alla doppietta di Pazzini, ripassando il testimone all’Inter. Come avevo scritto precedentemente mi aspettavo che qualcosa potesse accadere con Sampdoria e Parma, ma pensavo ad un pareggio. Non osavo certo sperare in una sconfitta! In realtà, la Roma può ancora contare sul conforto degli scontri diretti, ma era effettivamente nella logica che dopo 24 risultati utili consecutivi 6 vittorie nelle ultime 6 partite, la squadra di Ranieri potesse cadere. A Roma, molti pensavano già di aver vinto il campionato e ora penseranno di averlo perso: mi fido sempre dell’altrui entusiasmo piuttosto che dell’altrui scoramento. Ma non nego di attendermi un ulteriore contraccolpo psicologico domenica prossima a Parma, soprattutto se l’Inter riuscirà ad espugnare l’Olimpico, dove arriverà comunque stanca da Barcellona. Ho amici laziali che preferirebbero retrocedere piuttosto che vivere nella capitale uno scudetto giallorosso, ma da quelle parti son sempre più estremisti che altrove, nel bene e nel male. Non credo che la Lazio si zerbinerà davanti all’Inter, ma certamente la gioia un po’ sguaiata di Totti dopo il derby di settimana scorsa non dovrebbe indurla alla partita della vita. In più la Lazio, dopo il successo sul Genoa a Marassi, è virtualmente salva. Ma queste sono chiacchiere, la realtà è che all’Olimpico si deve vincere, soprattutto se la squadra di Ranieri dovesse espugnare Parma. Poi delle ultime due giornate ci preoccuperemo più avanti. I gufi intanto sono già al lavoro per mercoledì, quando l’Inter scenderà al Camp Nou, dove personalmente vado con animo sereno. Vada come vada. L’estate scorsa in un’intervista sull’imminente stagione nerazzurra avevo dichiarato di puntare al quinto scudetto consecutivo, alla Coppa Italia e almeno alle semifinali di Champions. Se poi si dovesse far meglio sarebbe fantastico, ma a double o triplete al momento non voglio neppure pensare. Mi basta la soddisfazione di aver rivisto con Mourinho l’Inter al livello internazionale che le compete. E mai avrei pensato di dover vedere i campioni d’Europa e del Mondo così tesi al cospetto dell’Inter, tra battage mediatico e diplomatico per avere un arbitro casalingo e magliette da ultima spiaggia! In ogni caso, siamo tornati padroni del nostro destino e adesso dipende ancora tutto da noi.
Beato l’uomo che ha la fortuna di essere artefice del suo destino. Beata pure la squadra, che sappia meritarselo.

95 Commenti su L’ora del controsorpasso

  1. Ben detto , padroni del nostro destino e adesso molto piu’ serenamente dobbiamo conquistare sul campo cio’ che ci compete. Forza Inter

  2. Pazzo Pazzini // 25 aprile 2010 a 22:11 // Rispondi

    L’avevo DETTO!!!!!!!!!!!!!!! AAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHHH

  3. Così a caldo che dire se non: GRAZIEEEEEE SAMPPPPPPP!!!!! Non è ancora finita, però siamo veramente ad un passo dal 5° scudo consecutivo… Ed ora sotto col Barca!VIVA L’INTER

  4. Se la lazio da una mano ai suoi cugini dopo il derby e scazzi vari, per Lotito farebbe meglio ad emigrare. Oltre a Pazzini vorrei ringraziare Storari, è stato grandissimo!

  5. Che grande gioia stasera!!! viva la Samp,,,e finalmente non ho visto una Roma fortunata come tante altre occasioni…e ora manca veramente poco poco…per la patita con la Lazio ( se poi il bologna vincesse contro l’Atalanta) sono d’accordo con te..non ci faranno troppo male…..avanti cosi’ ragazzi….ma che agitazione per la partita di mercoledi’ …….E’ la partita che aspettiamo da 45 anni.

  6. Ciao GLR, si, stasera ho riabilitato anche Pazzini che dopo le partite con l’Inter mi era diventato particolarmente antipatico. Certo non è finita ma, ora dipende un’altra volta solo da noi. Forza Inter e ora tutti a Barcellona!!!!

  7. Ciao GLR,
    torniamo dove meritiamo di stare perchè siamo i più forti,ma giustamente non è ancora finito un bel niente… Spero che ai ragazzi il primo sorpasso sia servito di lezione. In questo momento predico solo grande umiltà e piedi per terra; restiamo compatti come solo noi sappiamo esserlo. Sono sicuro che il nostro condottiero portoghese sia perfetto per gestire questo momento. Che questa serata ci dia anche una spinta in più per mercoledì.La storia ci aspetta…
    Saluti.

  8. grande Gian Luca!!!! e ora andiamo a vincerlo!!!!! così zittiamo tutti!!!! e speriamo per mercoledì!! anche nel recupero di wesley!………..

  9. marco ferrara // 25 aprile 2010 a 22:39 // Rispondi

    Gian Lucaaaaaa, ti scrivo subito dopo la partita quindi comprendi la mia felicità, sono sicuro che la tua come quella di tutti i “fratelli” interisti sia grande uguale!! Tanto tuonò (si é gufato), che alla fine piovve (la roma ha perso e primato riconquistato)!! Che ti dicevo dopo il derby capitolino? La fortuna dà, la fortuna toglie e francamente la roma per quanto brava, di buona sorte ne ha avuta fin troppa!! Ok, hai ragione, ancora non si é vinto nulla (sarebbe davvero da stupidi pensarlo), però lasciami dire che é bellissimo tornare a dipendere solo da noi stessi. Anche se per poche settimane il dover inseguire e sperare in un passo falso altrui é stato brutto (anzi antipatico per dirlo alla moratti) cui non si era più abituati!! Aspetta….aspetta….cosa sento? La sensi si lamenta dell’arbitro?? Ahhhh….allora non siamo solo noi!!!! Ora, come ti dicevo nel post dopo la gara con l’atalanta, tutti (anche se ovviamente noi non giochiamo) concentrati per il barca; li spagnoli dalle dichiarazioni che continuano a fare li vedo troppo “spacconi” (o forse é paura la loro?) e quando si é troppo sicuri….!! Un abbraccio e…..SEMPRE FORZA INTER!! Marco

  10. ragazzi che spasso vedere milanisti e juventini intenti nell’attività che,assieme a molte altre , ha caratterizzato tutta la mia adolescenza:GUFARE!bellissimo!oramai sono disperati e non sanno più a che appellarsi!mi arrivano mail in cui si menzionano aiuti arbitrali ,rigori non dati agli avversari(soprattutto in champions…proprio non li va giù il nostro incredibile cammino europeo!forse perchè agli ottavi abbiamo battuto il chelsea e non il celtic???forse perchè la finale non sarà contro la steaua bucarest??) …..cumunque sia io sorrido,rispondo affermativamente e provo una goduria immensa!!!!un abbraccio da buenos aires a tutti gli interisti…..e anche ai no…..

  11. Concentrati su mercoledì Gianluca, concentrati su mercoledì. Questa è una grande Inter allenata da un grande Mourinho; io so che nella testa dello special one c’è solo il Barcellona e non c’è spazio per la gioia per il primo posto ritrovato. Solo così, pensando ad un match alla volta, potremo raggiungere i nostri obiettivi.
    Ps: dopo il primo non ci credevo più ma il calcio è strano, la Roma ha perso l’unica partita che meritava di vincere….

    • PS: pensa che io, e ho parecchi testimoni, ci ho sempre creduto e penso che a Parma la Roma possa pure subire un contraccolpo psicologico! Devo essere pazzo io, ad avere sempre fiducia e ad averlo sempre detto e scritto, come potete leggere negli editoriali precedenti a questo
      GLR

      • Anche secondo me la partita di Parma non è così facile , adesso.

        • Il risultato di Parma è importante, e aggiungerei che è anche importante il risultato di Atalanta-Bologna, se l’Atalanta dovesse vincere domenica pomeriggio la situazione di classifica sarebbe:
          Lazio 40
          Bologna 39
          Atalanta 37
          la Lazio non sarà tanto rinunciataria come i romanisti vogliono far far credere; comunque sono ottimista, sia per mercoledì che per il campionato, però piedi per terra e concentrazione massima in tutte le partite, finale di Coppa Italia compresa. Come un tuo editoriale di qualche tempo fa: “Ora calma e Champions”. Forza ragazzi continuiamo così!

      • Fabio Primo // 26 aprile 2010 a 17:21 // Rispondi

        Lo penso anch’io , ieri ho visto piangere giocatori della Roma come se fosse l’ultima di campionato!! il parma è abbastanza demotivato ( 5 pere subite in 2 partite!) , ma il crollo psicologico della Maggica ce lo vedo….anche un pari sancirebbe la loro fine…..
        Per l’ Inter contro la Lazio dipende…..dal Bologna !! il quale , se non perde a bergamo contro l’ atalanta , lascia la Lazio con un margine di almeno 5 punti di vantaggio , anche in caso di scontitta contro di noi !!

  12. ……ora massima concentrazione per mercoledì…..poi si pensa al campionato

  13. ora dipende di nuovo solo da noi… ma bisogna comunque vincerle tutte… perchè un pareggio potrebbe portarci alla pari e alla pari vincono loro!!! però questa notte dormiremo più sereni di venerdì notte!!! ci vediamo mercoledì…
    VIVA VIVA VIVA L’INTER!!!

  14. Eh si Gianluca,
    stasera siamo tutti blucerchiati, e soprattutto fans di Pazzini e Storari!
    Ora vediamo se la Roma a Parma molla del tutto o no, ma stavolta dipende solo da noi senza pensare ai possibili favori dei laziali; ora i romanisti torneranno a piangere miseria, parlando di arbitri, biscotti e quant’altro, appoggiati dalla stampa schierata che stasera sembra in lutto.
    Va bè, godiamoci questa stagione indimenticabile, fino all’ultimo giorno, mai come quest’anno desidero che l’estate arrivi più lentamente possibile.
    Ma ora possiamo dedicarci con più serenità (si fà x dire) al Barcellona,
    sinceramente se manca Sneijder, oltre a Stankovic, io me la sto facendo sotto già al pensiero…
    FORZA INTER E TUTTI PAZZI PER PAZZINI!

    • Un altro che se la fa sotto? Ma che tifosi ha l’Inter? Adesso basta però. Ospito solo gente positiva.
      GLR

      • Dai Gianluca, non te la prendere, la maggior parte di noi interisti siamo cosi’, non è essere gatti neri, ma forse un pò troppo scaramantici, questo si, o forse è nel nostro DNA, quello di essere fifoni o troppo prudenti, ma avere un pò di paura di vincere, quando non si è abituati (in champions league) è normale.
        O preferirsci la superbia e l’arroganza che fino a 4 anni fà avevano gli juventini e i milanisti nei nostri confronti?

        • Io non preferisco niente, ognuno è libero di scrivere quello che gli passa per la mente e io sono altrettanto libero di non condividere. Il tifo è così, per questo nelle mie valutazioni cerco di farlo entrare il meno possibile
          GLR

      • Perchè G.Luca? Sovente il nostro ragionamento è dettato dallo stato d’animo del momento e non possiamo essere sempre positivi. E’ il caso di Fabiano e di chissà quanti altri. D’altronde la paura fa parte delle umane sensazioni. Questo per dirti di pubblicare ugualmente il pensiero anche di chi, interista, a tre giornate dalla conclusione del campionato, vuole andare “con i piedi di piombo”. E qui ho usato un eufemismo. D’altronde Voltaire diceva: “Non sono d’accordo con quello che pensi e dici, ma morirò per difendere il tuo diritto di esprimerlo”. Tornando al calcio giocato, l’ovvia considerazione sulla quartultima di campionato è che a prevalere è stata la legge dei grandi numeri con la Samp che ha restituito, con gli interessi, ai nerazzurri ciò che aveva tolto loro a San Siro. E questo è il bello di uno dei campionati più esaltanti degli ultimi anni.

  15. Incredibile, mi sarei accontentato di un pari ed invece la Samp ci fa questo regalo quella stessa Samp con cui dovemmo patire quella assurda partita piena di ammoniti ed espulsi.
    Torniamo in testa ma a questo punto piedi ben piantati in terra, prima pensiamo al barca e fatto quel che si deve penseremo alla Lazio
    grande annata comunque vada a finire.
    Un abbraccio a tutti gli interisti

  16. 9 punti in tre partite… e di nuovo campioni! un obbligo…ci tengo più della champion’s, come dice moratti sarebbe antipatico perdere il campionato! Gianluca devo ammettere però di avere una paura matta per domenica, quello è uno stadio maledetto!!! forza ragazzi!

    • E va beh, amico mio, allora se devi vivere sempre facendontela sotto, hai stravinto. Se possibile, visto che li ho sopportati a lungo, vorrei che i gatti neri si levassero di torno almeno fino al verdetto definitivo, qualunque esso sia
      GLR

      • Caro Gianluca, anch’io mi aspettavo un passo falso della Roma con la Samp. L’avevo detto ai miei più cari amici ieri (sono tutti interisti….) sotto un bellissimo sole di montagna. Sinceramente pensando alla Juve speravo di no, visto che ci siamo giocati le ultimissime gocce di speranza di arrivare in Champion’s. Sarebbe interessante una tua disamina, come sempre, oggettiva su questa squadra e su questa società che, volenti o nolenti, rappresenta comunque una grossa fetta degli appassionati e tifosi di calcio di questo Bel Paese. Le contestazioni di ieri ai giocatori bianconeri prima della partita mi lasciano molto deluso. Come dici tu, il senso di sportività in Italia sembra essere una chimera irragiungibile. Parlando di Inter: ho visto uno spezzone di partita con l’Atalanta e sinceramente ho visto una squadra che ha ancora molta “fame”. Più della Roma, e questo è in generale sempre un buon segno. A mio modesto avviso difficilmente perderete una delle ultime 3 partite. Ciao

  17. Caro GLR,
    troppa grazia, S. Antonio!
    Non hanno retto la pressione: controsorpasso e nemmeno da un punto… Da due! Due bei punticini che, in una delle tre giornate rimanenti, ci permettono di sopportare un’eventuale sconfitta in contemporanea ad un pareggio della Roma, che altrimenti a pari punti vincerebbe lo scudetto. Questo fatto pesa tantissimo, infatti stasera la “botta” psicologica per la Roma è stata enorme: alcuni giocatori in campo al fischio finale piangevano, De Rossi nelle interviste TV aveva una faccia e una voce che dicevano tutto e per domenica sta addirittura elemosinando… l’aiuto della Lazio!!!
    A riguardo, GLR, anch’io vorrei credere ad una Lazio “dispettosa” nei riguardi della Roma; forse se potesse lo farebbe, e con sommo gaudio, ma non è poi così salva come pensi tu… Stavolta però sarà l’Inter a giocare sapendo già il risultato della Roma, che si esalta ma anche si deprime con un niente: se a Parma (ancora depressi?) non vinceranno e l’Inter vincerà con la Lazio… sipario! Il “mourinhano” Bojinov, poi, avrà in canna un altro gol “dispettoso”? Manca giusto la Roma!
    Da tempo sostengo nei miei post che Lazio, Samp e Parma sarebbero state la “crisi” di una pur sorprendente e meritevole (del secondo posto…) Roma e che il Milan avrebbe finito a -10 da noi. Forse il distacco sarà pure maggiore, e il Milan stia attento a Samp e Palermo. Se Floccari non avesse sbagliato quel rigore avrei forse fatto l’en-plein, comunque per ora guardo la classifica e, a ragione, come tutti gli interisti sorrido. Poi si vedrà… Si vedrà cioè quale Inter affronterà domenica sera la Lazio, soprattutto in che condizione fisica: visto che in soli tre giorni si sono scassati in due, mercoledì non affronteremo esattamente il CRAL Ferrovieri e ora, almeno fuori casa, ci sarà bisogno anche anche di Balotelli. Dargli l’ostracismo definitivo sarebbe come tagliarsi i “cosiddetti” per far dispetto alla moglie… Se Snejider sarà “out” c’è Balotelli, o Arnautovic. Gian Luca, ESIGO questo scudetto: vedere Pizarro e Burdisso vincerlo mi farebbe venire un travaso di bile! :-)
    Un caro saluto
    Roberto

  18. acetunisia // 26 aprile 2010 a 00:44 // Rispondi

    ciao GL, a fatto non sono molto dispiaciuto di non aver visto il mio post con una storia di piu di 40 anni fa. spero ché mercoledi mi togliono tanto pessimismo. FORZA RAGAZZI

  19. G. LUCA CREDIAMOCI ALLA CHAMPIONS CI MANCHEREBBE ALTRO VISTO IL PUNTO IN CUI SIAMO ARRIVATI, MA PRIORITA AL 5° SCUDETTO, ORA 9 PUNTI E TUTTI A CASA ,BUONA NOTTE ….SEMPRE!

  20. benissimo g. luca la samp ci ha dato una mano sinceramente ci credevo ,ora tutti nella bolgia di barcellona per champions, ma in campionato facciamo 9 punti e portiamo a casa il 5° scudo ,importantissimo e meritatissimo, alla faccia di tutti i gufi, forza inter! salvatore

  21. l’importante è che l’Inter sia di nuovo lì, prima, come giusto che sia. Per il resto concordo con te Gian Luca, ancora la strada da fare è molto lunga e di certo non c’è niente…però intanto siamo lì, a differenza di altri. Ed esserci mi rende sempre più orgoglioso di “far parte” di questa squadra, di questa società e di esser nato, nel lontano 72, INTERISTA. poi per il resto, vada come deve andare…. sembra tutto tremendamente difficile… in effetti lo è… non aggiungo altro, sono troppo scaramantico…
    Vi voglio bene, Fratelli Interisti! un caro saluto a te, Gian Luca.
    FORZA INTER

  22. …io ci credevo…ma scusate…6 vittorie di fila…mica potevano arrivare a 10…certo che una sconfitta non la aveva pronosticata nessuno. Mi auguro solo che adesso non cominciamo a fare i cacasotto dando corda a chi per 7 giorni ci ricorderà il 5 maggio…cazzo sono passati 8 anni….non avevo manco la patente….e adesso guido il taxi….non mi ricordo neanche più. Cari miei,lo faranno a ogni occasione(come lo scudetto 07/08) fino a quando non vi renderete conto che da anni l’inter domina…e che certi episodi del passato,oramai, sono solo una macchia sempre più piccola.
    Piuttosto….riguardo alla Champions…..spero solo che l’eventuale assenza di Wesley non faccia cambiar modulo….io voglio lo stesso trio dell’andata li davanti…..magari con Mariga nel mezzo….sempre che sia in lista Champions.

  23. volevo sapere un tuo punto di vista sull’exploit di burdisso.. ma te lo ricordi com’era all’inter e com’è adesso? ho visto Roma Sampdoria , sembrava quasi franco baresi. certo, se la roma lo vuole completamente anche nicolas ha il suo prezzo perchè (e lo si è visto con zlatan) Moratti ha smesso da un bel pezzo di essere una onlus. ci sentiamo presto, federico.

    • Burdisso ha delle amnesie ogni tanto, però a me è sempre piaciuto come difensore, quando giocava nell’Inter c’è stato un periodo che mi sentivo più sicuro quando giocava lui piuttosto che Cordoba.
      Per la prossima stagione è da valutare il suo rientro alla base, Cordoba e Materazzi hanno già una certa età, e Burdisso farebbe comodo, a meno che non si guardi ancora più al futuro prendendo uno tra Bonucci e Ranocchia, che però ad alti livelli non hanno mai giocato e quindi sono delle incognite.
      E poi la Roma cosa può darci in cambio, soldi non ne hanno da spendere e come contropartita tecnica ? Si dice che Julio Baptista interessi all’Inter, ma che ce ne facciamo ? Farebbe la fine di Mancini…

  24. Andiamoooooo! Compriamoci la pelle del Barcellona!

  25. Harry Hole // 26 aprile 2010 a 07:16 // Rispondi

    dico la verità pensavo che il contro sorpasso sarebbe avvenuto sabato/domenica prossima…
    che dire meglio così, dipende ancora una volta solo da noi, vorrei il quarto/quinto scudetto di fila per entrare definitivamente nella storia….
    p.s, in questo momento (dove comunque ancora non è finita) ho anche un pensiero per il tecnico della Roma Ranieri, che ha dimostrato di essere un grande allenatore, e una brava persona, che sicuramente non meritava il trattamento ricevuto a Torino..del resto come ha detto lui, i fatti gli han dato ragione.

  26. Francesco RA // 26 aprile 2010 a 07:29 // Rispondi

    Anche la roma ha ricevuto il conto!
    Avevo detto che da quando è iniziato il 2010 la roma non aveva ancora perso; bhe le statistiche a qualcosa servono.
    intanto adesso (in chiave campionato) tocca a noi giocare il posticipo in quello stesso stadio con l’altra di roma (consideriamo che saremo anche un po stanchini), ma sinceramente l’INTER è più grande della stanchezza! prestare attenzione xò che i laziali dicono dicono ma sempre ci fanno scherzetti mica tanto belli.
    Il destino è ancora da scrivere. Forza INTER è ancora dura!
    Ora l’imminente destino è atteso a mercoledi dove si conoscerà la seconda finalista;
    sarà un lungo travaglio di sofferenza ma tifare Inter non significa di certo andare a barcellona a far le foto alla sagrada familia.
    Forza INTER ancora testa alta il destino ci attende, andiamolo a scrivere!
    fRA

  27. Alessandro // 26 aprile 2010 a 07:48 // Rispondi

    ormai scrivere il lunedi e il mercoledi/giovedi mattina su questo sito e’ diventato come ritrovarsi con gli amici per la solita partita settimanale di calcetto a 5..
    beh che dire ragazzi tutto va a gonfie vele, e comunque vada e’ stata davvero una stagione emozionante.
    di sabato ricordero le gioia e le lacrime di Chivu.. grande Christian ti meritavi tutto questo.
    ora sotto con il Barca!
    il sogno continua!!!!

    • Francesco RA // 26 aprile 2010 a 08:49 // Rispondi

      Si infatti è diventato routine; che dire merito dei ragazzi che ci stanno regalando grandiosi momenti (a mio parere più degli altri anni) mi piace questo campionato, lo sento di più!
      merito anche al grandissimo glr che ci da l’ opportunità di scrivere i nostri pensieri nerazzurri; e su tutti li “d ho” ragione sul fatto che molta gente scrive veramente in un modo molto pessimista e sfiduciario.
      a presto ci sentiamo giovedi
      ciao buona giornata

  28. caro gian luca io son tranquilla ma ogni tanto i patemi li ho….troppi impegni forti ,decisivi,da sogno nelle prossime gare. la finale di coppa italia??io ci penso ,eccome se ci penso. stavolta non voglio lasciarla e il barcellona???? mamma mia. e il campionato?eravamo dietro di un punto e mi sembrava di essere dietro di 8….ora siamo avanti di 2 e mi pare di essere alla pari.bò!!!il cervello monitora alla sua maniera? forse è solo il mio che non sta in bolla. va bè forza inter!!!!! voglio piangere di gioia!!!!!

  29. Ciao GLR, lo sapevo che la Roma cadeva in una tra Samp e Parma. Siamo l’unica squadra ancora in competizione nel mondo per 3 tituli. P.S. Non ho mai sopportato Pazzini ma adesso compratemelooooooooooo!!!

  30. franco banear // 26 aprile 2010 a 08:30 // Rispondi

    GL,
    Accanto al vrooooommmm sulla Roma festeggio la salvezza dell’Udinese, grazie anche alla Vs vittoria sull’Atalanta.
    Il resto? Patetico. Patetico leggere che la Sensi contesta il povero Damato. Non ho visto la partita, certo è che l’autore del loro goal non doveva essere in campo.
    Patetico vedere iuventini e milanisti abbracciarsi al goal di Totti. Capisco che chi vince si crei nemici, ma credo altresì esista un limite di decenza anche al tifo. Un conto è esultare perché segna il Tir contro di Voi, un conto è tifare una terza squadra contro una quarta per voler male ai cugini…
    Patetico vedere gente della Juve con la storica maglia Roma anni ’80. Quella di Turone, insomma. Come vedere Te con addosso quella di Mark Iuliano a parti invertite.
    Avanti col Barça

  31. Franco Fincato // 26 aprile 2010 a 08:31 // Rispondi

    Ciao GLR, ti auguro un buon viaggio per Barcellona e sopratutto portati delle pastiglie per la gola, son certo che tornerai senza voce per il sostegno che darai ai Nostri Leoni, ma son sicuro che ne varra’ la pena “sara’ una gioia infinita che dura una vita”, beato te che ci sarai.
    Franco.

    • E mi fermo pure tutto il giorno dopo. Stando alle mie reminiscenze europee, in certi casi, il giorno più divertente in casa degli avversari è il day after. Se invece va male, me ne vado a vedere Andorra
      GLR

  32. marco ferrara // 26 aprile 2010 a 08:43 // Rispondi

    Ciao Gian Luca, ti ho scritto felicissimo ieri sera prima di andare a dormire, ma alzarsi questa mattina e vedere leggendo la classifica la propria squadra di nuovo in testa é troppo bello!! Concedimi una battuta su Totti!! “ER PUPONE” aveva ragione!! Il gesto dei pollici verso non era affatto offensivo, lui sapeva già che la roma sarebbe tornata sotto la nostra INTER!!:) Un abbraccio, ciao ciao, marco

  33. matteo da Siena // 26 aprile 2010 a 09:12 // Rispondi

    Ciao Gianluca, come dicevano a Roma: non succede, ma…è successo!! Buon viaggio per Barcellona e soprattutto Felice ritorno!!

  34. Dai ragazzi non molliamo ora!!! Gianluca, per l’anno prossimo, anche come forma di ringraziamento qualora arrivi il diciottesimo scudetto, vendiamo balotelli e prendiamo pazzini, come vice milito non sarebbe male, non credi?

  35. anche a barcellona hanno parlato di arbitri dopo la sconfitta. tutto il mondo è paese ! stiamo attenti alla lazio perchè è già partito il condizionamento dei suoi giocatori (vedi dichiarazioni di de rossi) per farli giocare alla morte contro di noi. però è vero che totti ha esagerato. confido negli “uomini che fecero l’impresa” per barcellona!

  36. Pioerfranco // 26 aprile 2010 a 09:47 // Rispondi

    Nel basket NBA degli anni ’60 e ’70, dominava una squadra il cui motto era “PRIDE AND GORILLA”, come dire orgoglio e potenza. Si trattava dei Boston Celtics, entrati nella leggenda sportiva per imprese quasi impossibili. L’Inter di oggi ricorda molto quella squadra e ne incarna lo spirito vincente.

  37. Ciao Gianluca.
    La presente solo per dire grazie al “Pazzo” (senza malizie…) che ha applicato la sua personale Par Condicio (Castigati Noi e la Giuve all’andata – sia pure nell’1-5 -, il Milan domenica e gran finale ieri la Lupa piangente, sanguinante e che si raccomanda al peggiore nemico, la Lazio…….).
    Mi unisco al coro: “Di nuovo padroni del nostro destino!”.
    In merito a mercoledì, inutile sprecare commenti, ribadisco quanto già detto da qualcuno sopra, è una partitina attesa “solo” da 45 anni (guarda caso il numero dell’aventiniano Balotelli, come già cabalisticamente da me ribadito in precedenti commentari),
    io a luglio ne ho giusto “solo” 40………
    La mia personale ricetta/avviso ai naviganti per mercoledì ore 20,45:
    prima di accendere la TV su Rai 1, staccate tutte le utenze telefoniche – fisse e portatili – per una buona schermatura anti pennuti-cassandre di sventura, ferri di cavallo e corni d’ordinanza, mangiate leggeri – in bianco o per niente – onde evitare pericolose ondate di nausea.
    Sono ottimista, ma è bene essere accorti contro le nuvole nere da macumba che improvvisati fattucchieri, bianco-rossoneri, stanno disperatamente approntando in queste ore, in altrettanto disperati rituali collettivi…………
    A prescindere da come finirà: gratitudine eterna al MOU per averci regalato questa meravigliosa settimana appena iniziata……..

  38. denis fantina // 26 aprile 2010 a 09:59 // Rispondi

    quando storari con la manina ha deviato la bomba di rijse non mi sono piu’ sentito tanto solo e il mio pensiero e’ corso alle statistiche del signor somenzi che vedevano la samp come bestia nera di ragnoranieri. quindi grazie storari e grazie pazzini, ora attendo con fiducia nuove statistiche dell’amico somenzi e ammetto di aver sbagliato il pronostico di roma-samp, e di essere stato uno dei principali gatti neri di questo blog, ma se alla fine sara’ scudetto festeggeremo tutti insieme positivi e gatti neri

  39. Caro Gian Luca,
    da bergamasco ho seguito la tua telecronaca di Inter Atalanta dallo stadio di S.Siro.
    Ti ho visto e sentito esultare e fare commenti come neanche avessi vinto la Champions ma va bene è giusto essere tifosi. Voi vincerete e noi lotteremo per cercare una difficile salvezza.
    Però pensavo che gli editoriali fossero scritti dal giornalista GLR e quando scrivi:
    “vedo segnali interessanti, soprattutto nelle assurde lamentele di Rosella Sensi nei confronti dell’arbitro Damato. D’altronde lo dico da sempre: in Italia siamo tutti specialisti nel lamentarci degli arbitri, semplicemente perché non esiste la minima cultura della sconfitta”
    Bè allora quando parli di Mourinho si un pò più coerente e di che il primo a non accettare le sconfitte è lui anche se è portoghese ed è come dici te la sua strategia.
    Altrimenti è strategia anche quella della Sensi…

    • Verissimo. E infatti tutti si lamentano. A me dà sui nervi quando dicono che si lamenta solo l’Inter. Prova a vedre la faccia di Galliani quando non danno al Milan un rigore sacrosanto: tutti bravi dar lezioncine quando si vince. Quanto all’Atalanta, ha colori che adoro e non mi piace che tra le tifoserie non ci siano buoni rapporti. Io le squadre neroazzurre o neroblu le vorrei tutte in Serie A. Secondo te ho più simpatia per l’Atalanta e il Pisa o per il Foggia o la Lucchese?
      Però i tre punti per noi erano fondamentali e se si batte la Lazio, come spero, non faremo sconti a nessuno. Poi il resto tocca a voi. Certo che pure Consigli a Roma…
      GLR

  40. Purtroppo avevo ampiamente previsto la designazione di Frank De Bleeckere per la gara di Barcellona.
    Ci gira male, è uno dei peggiori arbitri del panorama europeo (siamo in stile Ovrebo) famoso per essere uno degli arbitri più casalinghi della storia del calcio mondiale. Vero che fino ad oggi non possiamo lamentarci degli arbitri però l’UEFA, questa designazione poteva risparmiarsela. Stiamo a vedere ma sono preouccupato.

    • E te pareva. Risolto un problema, eccone un altro. L’eterno piagnisteo di alcuni è francamente insopportabile. Come dico sempre, la squadra è cresciuta, alcuni dei suoi tifosi sono quelli di anni fa. Se l’Inter fa l’Inter non c’è arbitro che tenga. Neppure a Barcellona. Poi se si perderà con due rigori concessi ai catalani a centrocampo ne parlerò. Per il momento non m’interessa neppure chi arbitra.
      GLR

      • Non è questo il punto Gianluca.
        Il punto è un altro, perchè il mondo del calcio non riesce a trasformarsi e a superare queste logiche di lobby e di pressione? Quando mai riusciremo a raggiungere la maturità statunitense dello spettacolo al primo posto?
        La designazione dell’arbitro belga era fortemente voluta dal Barcellona e non a caso come non a caso è giunta la sua designazione.
        Non è che se uno accusa un qualcosa che non funziona debba per forza essere un piangina. Il modo di far finta di nulla è proprio quello che – per dirla alla Mourinho – ha fatto nascere calciopoli ed è l’atteggiamente grazie al quale la mafia da quasi tre secoli si è impossessata del mondo…Sempre lieto di essere smentito dai fatti ovviamente.
        Fede

      • Alessandro // 27 aprile 2010 a 12:40 // Rispondi

        No, va bene, che l’Inter deve essere più cazzuta di qualsiasi arbitro, sono d’accordo anche io ed è quello che ho detto ieri a mio papà (interista talmente disfattista che non riesco a vederci una partita insieme, per non litigare già dal quinto minuto per le sue continue ipotesi apocalittiche le trasferte dell’Inter cerco di non vederle MAI a casa) che ha iniziato a dirne di tutti colori per la designazione di Deblecher.
        Da quanto ho capito, per altro, era una designazione possibile e prevedibile indipendentemente dalle “richieste” dei catalani.
        Tuttavia, consentimi di esprimere qualche perplessità sul personaggio, visto che degli arbitri internazionali importanti è l’unico non contestato, ma chiacchierato.

        • Dipende da chi chiacchiera. A Firenze chiacchierano e, giustamente, su Ovrebo. In Inghilterra, di norma, l’arbitro non sanno neppure chi sia o al massimo ne parlano cinque minuti. Qui pare che sia l’unico protagonista di una partita ancora prima di giocarla.
          GLR

    • Io a questo punto vorrei che fosse chiamato il professor Somenzi. Con tanti maghi, fattucchiere e buffoni che ci sono in giro, lui almeno lavora su dati certi: le statistiche. Per questo per me e non da oggi è il professor Somenzi: ad honorem!
      GLR

    • Ma bastaaaaaa !!!! Devo leggere sempre e ancora i piagnoni !!!! Veramente non se ne può più : oggi è lunedì e già si pensa che con quell’arbitro lì non passeremo. Ma chi se ne frega del nome dell’arbitro !!! Si va lì si entra in campo con gli occhi da tigre , si gioca, si dà tutto e poi si vede come va.
      E poi se si perde stringiamo la mano agli avversari e all’ARBITRO e tutti a bere una birra assieme .
      Lo so che per noi è importantissimo , che da decenni non facciamo una finale , ma le finali si raggiungono anche creando l’ambiente giusto tra tifosi , giocatori, giornalisti etc. etc.
      Ricordiamoci che è solo una partita in fondo

  41. per carità, va benissimo il sorpasso, ma … non vedo l’ora che arrivi mercoledì, perchè QUELLO sarà il capolavoro di mourinho, sarà una serata che il nostro popolo – umiliato e deriso per decenni – ricorderà per la vita, avanti tutta con il l’elmetto di guerra, il gatto nero e il berretto da legionario, e soprattutto con gli OCCHI DELLA TIGRE, oramai manca poco, stiamo vivendo in diretta l’opera d’arte di mourinho, quella che sarà ricordata per sempre.

  42. Siamo tornati normalmente al nostro posto. Ora però BASTA scherzi. Ieri la Roma un pò sfortunata? Di sicuro! Ma come dice Arrigo Sacchi, nelle ultime 5 giornate (Con l’Atalanta e contro la Lazio) invece…fortuna e sfortuna danzano insieme…
    Non abbiamo vinto NULLA ancora. Di sicuro a zerutituli matematicamente sono già il Milan (che ha un bel bilancio,vero geom Gallliani?) e la Juve.

  43. ero convinto al rigore di floccari che avessimo perso il campionato.
    te lo scrissi. non sono ancora convinto che l’abbiamo vinto, ci mancherebbe! sono pur sempre scaramantico… però, nel frattempo.. MI SCUSO con Te. ciao

    • Non te la prendere, ma sinceramente nemmeno me ne ricordavo. Non aspetto mica scuse da nessuno. Io ragiono sempre con la mia testa e scrivo semrpe quello che penso, senza farmi condizionare dall’esterno, tanomeno dalle mail o dai post che ricevo. E ora, resto ottimista come lo ero prima, forse un po’ di più, ma solo un po’.
      GLR

  44. Ciao GL, diventa difficile scrivere qualcosa che non sia già stato detto e allora non posso fare altro che scrivere FORZA INTER SEMPRE.
    VAMOS A GANAR….
    3 competizioni aspettano solo di essere ritirate da NOI.
    ESSERE INTERISTI E’ PROPRIO BELLO, BELLO, BELLO!!

  45. Ciao. Proponiamo alla Samp: Balotelli+soldi per Cassano+Pazzo. Consegna diretta (del pacco) al Marrasi. Forza nerazzuri

  46. Caro GLR, ora più che mai bisogna stringere i denti, alla storia della stanchezza non ci credo. Non esiste stanchezza quando ci si gioca tutto in pochi giorni, quando puoi finalmente cancellare 40 anni di digiuno. Ora più che mai bisogna crederci ed essere fiduciosi, il Barca ha paura, i proclami da ultima spiaggia denotano nervosismo, e quelli abituati a vincere sempre per distacco se la fanno sotto quando si tratta di lottare sul serio per rimontare lo svantaggio. Saremo sempre debitori di Mou se finalmente non andiamo più a giro per il mondo con la coda tra le gambe. Ho ancora negli occhi il terrore della mia Inter nelle grandi sfide internazionali, il “prima di tutto non prenderle” che in Champions significa tornare a casa con almeno due pere sul groppone. Ora la felicità è a un passo, andiamo lì per vincere, come abbiamo fatto a Londra! E se pareggeremo…va bene uguale! Ciao ragazzi….ps secondo me Wesley gioca!

  47. Riflettevo al di fuori della cronaca stretta e penso una cosa: a prescindere da come andranno le partite da qui alla fine della stagione, Mou ha un merito enorme, tra i tanti: ha ridato visibilità ed autorevolezza internazionale (di fatto e non solo di nome) alla nostra squadra. Dato che le vittorie portano sponsor, aumentano il prestigio e consentono di incamerare premi e contratti forse siamo arrivati a quel punto in cui si è innescato un circolo virtuoso. competitività internazionale=soldi=prestigio=maggiore disponibilità dei calciatori di livello ad indossare il nerazzurro=competitività internazionale… eccetera eccetera. Io penso che questo risultato sia già in cascina per cui penso abbia ragione Mou quando dice che anche a livello europeo, se non sarà questo l’anno buono, arriverà presto. Se poi ci metti la crisi finanziaria della premiership (solo Chelsea e Man City hanno soldi da spendere ma il City non ha appeal internazionale) e la politica fallimentare del Real Madrid (rapporto spesa/risultati da incubo), vuoi vedere che l’inter diventa uno dei tre, quattro top team e ci resta per un sacco di tempo? alla faccia del pessimismo…

  48. Caro GLR
    in una giornata cosi favorevole a noi lasciami pensare per un attimo ai cugini…Azz anche x ques’anno niente scudetto… xò almeno lo hanno perso soloa 3 giornate dalla fine e questo è un segnale positivo se consideriamo che di solito a metà marzo erano già fuori…caspita avevano stilato tabelle e controtabelle x superarci spacciando le loro ultime 5 giornate come passeggiate e le nostre invece sfide titaniche….ora tutti i “lacchè” a lisciarsi il pelo e mandare giu amaro… tu parli di cultura sportiva e di cultura della sconfitta ma questa ci sarà solamente quando chi fa informazione saprà essere obiettivo, lasciando gli interessi di bottega al di fuori, troppo spesso sento dire cose illogiche.
    ad es. Palermo-Milan o Roma Samp sulla carta erano più difficili o no di Inter-Atalanta?
    Ebbene molto soloni dicevano il contrario.. x cui ben gli sta!!!!!!!!!!!!1
    W la F

    • La cultura sportiva non ce l’hanno neppure molti interisti, quindi non mettiamoci a dar lezioni. In questo Paese non le può dare nessuno. Basta saperlo e ammetterlo.
      GLR

  49. Finita la striscia di risultati utili consecutivi della Roma, era ora dopo le vittorie sofferte con Atalanta e Lazio; prossima giornata sabato Parma-Roma e domenica Lazio-Inter.
    Speriamo di scendere in campo ancora come capolista, per la Roma a Parma è dura.
    Adesso mercoledì si gioca per la storia (ultima finale di Coppa Campioni 38 anni fa).
    Forza ragazzi, io ci credo!

  50. Franco interista // 26 aprile 2010 a 13:23 // Rispondi

    Caro Gian Luca ( hai visto la grafia corretta…!!) dopo Roma Samp il mio pensiero corre a Sabrina Ferilli che forse stava già organizzando uno strip-tease per lo scudetto. della Magggggggica. Sono speranzoso che il tanga lo riponga nel cassetto e, vista l’età della signora, e la cadenza lunga degli scudetti a Roma, auspico che il prossimo eventuale strip si tenga da parte di fanciulla più giovane e leggiadra.
    Conclusione: OCCHI DI TIGRE A BARCELLONA – E AVANTI CON LO SCUDETTO!,
    senza dimenticare il circolino tricolore che non mi dispiace affatto Saluti a tutti i fratelli Interisti.

  51. Voglio vedere se ne pigli almeno una: in tal caso diventi il mio consulente di fiducia per le scommesse sportive sui risultati esatti!
    GLR

  52. andrea da lodi // 26 aprile 2010 a 13:50 // Rispondi

    Non svegliatemiiiiiiii forza ragazzi. Quoto il contraccolpo della Roma che non vincerà a Parma.

  53. domenica sera.
    quartiere di roma.
    solito bar.
    le urla. entusiasmo dei più.
    siamo sommersi.
    cmq spavaldi. orgogliosi e fieri.
    pareggio di pazzini. i loro okki in basso, le nostre braccia in alto.
    vantaggio di pazzini. nel silenzio tombale non un’imprecazione.
    solo delusione. loro.
    sorrisi. i nostri.
    un solo coro, coraggioso, irresponsabile: SALUTATE LA CAPOLISTA!
    pugni al cielo e qsta sera nessun carosello.
    VOLEVANO VINCERE, MA…

  54. Ciao GLR. Grazie alla Samp, che comunque a me rimane sempre antipatica, avendo io origini liguri/genoane. Pazzini e Cassano se li tengano pur stretti, noi abbiamo campioni veri di ben altro spessore. Detto questo, si è confermata la paura da primato che la Magggica tira fuori nei momenti migliori dei vari campionati. Fuori luogo le dichiarazioni sull’arbitraggio, che hanno il sapore della frustrazione più nera. Una considerazione personale: forse ieri sera era più giusto il pareggio, ma allora anche con la Lazio era più giusto il pareggio, a voler essere generosi. Quindi, a conti fatti, alla Roma è ancora andata bene se nelle ultime due giornate ha fatto tre punti anzichè due.
    Saluti a tutti.
    P.S.: sento che torneremo indietro da Barcellona con la settima vittoria consecutiva in CL.
    Forza Grande INTER

  55. Il prossimo turno abbiamo un vantaggio, oltre ai due punti naturalmente: la Roma gioca sabato e di conseguenza sapendo il risultato si potrà preparare la partita con la Lazio nel modo più opportuno. Tra l’altro non credo che la squadra di Lotito si scannerà per batterci visto che praticamente è salva e ad ogni modo la vittoria domenica è alla nostra portata. Mercoledì sarà un’altra battaglia, ma se giochiamo come all’andata, ce la possiamo fare. Infine continuo a sostenere che Maxi Lopez del Catania sarebbe un ottimo rinforzo per l’anno prossimo senza bisogno che il presidente si sveni: ieri ha segnato un altro gol strepitoso!

  56. avevo previsto qualche commento fa qualche passo falso della roma con samp e parma!!!credo anche io che a parma non è scontato, come noi a roma con la lazio, però stavolta siamo noi a scendere in campo dopo il risultato della roma, quindi sapendo se bisognerà lottare alla morte o meno. tra l’altro atalanta-bologna si gioca al pomeriggio, anche questo sarà positivo. non è ancora finito e nel calcio tutto può succedere, anche se cmq mi sembra giusto che sia prima in classifica la squadra con meno sconfitte, più gol fatti e meno subiti. domenica peserà anche la partita e il risultato di mercoledì a barcellona. su questa partita anche io vado sereno. a differenza del campionato che lo soffro tantissimo in champions sono contento che abbiamo ritrovato una dimensione internazionale di primo livello, se poi faranno 4 gol e noi uno, passeranno loro e complimenti. ci aspetta un maggio di fuoco, ma tutto ciò è molto bello e gratificante. ancora un briciolo di buona sorte, soprattutto per evitare infortuni e squalifiche pesanti.
    grande GLR, w il tuo ottimismo! un pò mi stai contagiando….

  57. denis fantina // 26 aprile 2010 a 17:07 // Rispondi

    speriamo che a barcellona non si faccia male nessuno, altrimenti poi pagheremo anche in campionato, incrociamo tutti le dita per mercoledi, sperando di non avere infortuni gravi che possano minare il finale di stagione

  58. Suerte

  59. ciao grande gianluca ci ho sempre creduto al controsorpasso ma pensavo accadesse domenica. ora abbiamo la coppa che reputo un “di piu”, non abbiamo niente da perdere e questo gioca a nostro favore , male che vada prendiamoci il quinto, la coppa non deve essere un’ossessione

  60. pasquale somenzi // 26 aprile 2010 a 20:13 // Rispondi

    Ciao, ho letto i messaggi che mi riguardano e vorrei suggerire solo un dato:
    vediamo chi si qualifica per la finale nella semifinale di martedi’ 27 perche’
    l’ultima volta che in finale e’ arrivata una squadra francese sulla panchina
    avversaria c’era seduto Mourinho…
    e tutti sapete com’e finita.
    pasquale.

    • Ricordo bene. Champions League 2003-04: Porto-Monaco 3-0. Guardai la finale alle Maldive: fu quello il momento in cui Mourinho irruppe prepotentemente sulla scena del calcio che conta.

    • marco ferrara // 27 aprile 2010 a 09:19 // Rispondi

      Ciao Gian Luca, ciao Pasquale, ciao a tutti “fratelli” interisti!! Io in aggiunta ai dati sempre precisi e interessanti di Somenzi (sconcerti ti fa un baffo), vorrei citare un altro precedente positivo (é più un fatto curioso) nel caso la finale fosse inter-bayern. Considerando la sfida come una partita tra italia-germania, l’ultima volta che si giocò a madrid proprio al santiago bernabeu fu nel lontano 1982 e tutti sappiamo come andò a finire…..non dico altro!! Un abbraccio e………SEMPRE FORZA INTER!! Marco

  61. Ciao Gianluca,
    tutti questi atteggiamenti dei giocatori del Barça(l’ultima uscita di PIQUE: “Interisti odieranno il loro lavoro”) mi riempiono di orgoglio,perchè vuol dire che la squadra più forte del mondo fondamentalmente ha paura della nostra INTER!!!
    Sarò stupido ma per me è già una vittoria,cominciamo a fare paura anche in Europa.
    Sempre e comunque forza Inter

  62. ciao GLR, la cosa che mi ha stupito di più ieri sera non e stato il sentire le lamentele della Sensi ma vedere Mexes in lacrime , un’ esagerazione se si conta che ( a -2 e con gli scontri diretti a favore ) mancano ancora tre giornate e nove punti con l’ INTER che ancora deve giocare all’ Olimpico con una Lazio che non sembra voler regalare niente ( come giusto che sia ).
    comunque vado controcorrente e non ringrazio ne Pazzini, ne Storari, ringrazio solo i GIOCATORI che hanno battuto l’ Atalanta e che, ancor prima, avevano fatto saltare i gangheri al Barcellona.
    sempre e solo FORZA INTER!!!!!

  63. alberto belluco // 26 aprile 2010 a 22:21 // Rispondi

    ciao gianluca…….nn dimentichiamoci mai che il barcellona e la squadra piu forte del mondo…………ed europa……..e la roma??????piu forte d’italia………!!!!!!!!

  64. andrea gnoli // 27 aprile 2010 a 07:28 // Rispondi

    …..sacrosanto il tuo pezzo, soprattutto le disquisizioni sul “triplete”…
    Detto fra noi due (e che resti qui, mi raccomando…): Non succede, ma SE succede Gianluca… MAMMA MIA!!!!!

  65. ciao GLR
    non sono scaramantico percio’ scrivo cio’ che penso quando mi viene in mente; noto delle analogie tra la cavalcata dei ragazzi in Champions con quelli di Spagna 82. Dopo un girone di qualificazione difficile per entrambi gli azzurri eliminarono le 2 squadre piu’ forti Brasile e Argentina (Chelsea e Barca) l’outsider Polonia (CSKA) ed in finale la Germania (Bayern) indovina dove? MADRID STADIO BERNABEU
    se tanto mi da’ tanto non resta che …..FORZA RAGAZZI
    Eusepio

  66. Ciao Gianluca.
    Mi ero scordato un’ultimissima nota ad memoriam, prima del silenzio radio definitivo, scopo ritiro pre-Barça.
    E’ un’annotazione che fa da seguito a quella del Sig. Marco Ferrara.
    E’ giusta l’analogia con Espana 1982 perchè se vi ricordate, quelli come me più anziani, alla vigilia della partita senza ritorno Italia-Brasile (passaggio chiave dell’impresa del 1982), giocata allo stadio Sarrìa di Barcellona (oggi non più esistente), a riguardare giornali e televisioni, nei servizi e reportage dell’epoca, l’Italia non sarebbe neanche dovuta scendere in campo, bensì spedire la qualificazione per posta al Brasile, tanto abissale era considerato il divario………
    Seconda analogia, Paulo Roberto Falcao – uno dei protagonisti -, in una recente intervista, ha raccontato che dei giornalisti italiani, all’epoca alla vigilia dello scontro, arrivarono addirittura a pregarlo di eliminarci dando fondo a tutte le loro forze, tanto era salito l’odio ed il disprezzo per il C.T italiano Enzo Bearzot…….
    Non ti ricorda un tuo collega di QSVS, in un’intervista a Carlo Ancelotti alla vigilia di Inter-Chelsea a Milano ?
    Ultima analogia, all’epoca si murarono con l’esterno, stampa e TV, con un silenzio stampa clamoroso, CT e squadra (Mou lo è da quasi due mesi, fino a fine stagione)…….
    Tanto dovevo a chi non ricorda o non c’era all’epoca.
    Forza INTER, sconfiggi il titano ed entra nell’Olimpo.

  67. IL mondo capovolto.
    Vivo a Torino, nella patria dei “collassati” ed oggi mi sono dedicato allo shopping e alla spesa quotidiana. calcoli su calcoli, non si parla d’altro ; Ma quanti gol servono al barcellona per passare il turno? 2 STORDITO, ma se l’inter ne fa 1 , gli rispondo IO 2 non bastano piu’ SCOPPIATO!. L’idea di vedere l’inter in finale di champions e tutto il contorno che ne consegue li sta facendo marcire ora dopo ora, che sensazione ragazzi, tutto questo a prescindere da tutto.
    L’ultimo commento e’ per l’atteggiamento del grande Barcellona, ragazzi sereni affrontate l’Inter , perche’ tutta questa preoccupazione , nella vita ci sta di tanto in tanto poter perdere …mmm forse pero’ e’ piu’ difficile saper perdere. Nel calcio non ci sono miti , nemmeno in catalugna.
    forza inter

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili