La grande festa della Nord

Bellissima la festa organizzata dalla Curva Nord nell’area antistante l’Ippodromo del trotto, perché questa volta il classico appuntamento di fine stagione resterà indimenticabile. Dalle 19 a notte fonda una folla di quasi diecimila persone si è ritrovata per celebrare l’ultima leggendaria stagione. Il primo a salire sul palco davanti ai tre trofei, la Champions League vinta a Madrid, la Coppa dello Scudetto alzata a Siena e la Coppa Italia vinta all’Olimpico di Roma, opportunamente arricchiti con drappi nerazzurri, è stato proprio Massimo Moratti che ha intonato i cori della Nord tra cui ‘I Campioni dell’Europa siamo noi’ prima di spiegare in Tv quanto sia combattuto tra lo spirito del tifoso e quello del dirigente con un occhio al bilancio, a proposito di una cessione eccellente in questo mercato. Dovesse davvero partire Maicon,  il Presidente ha comunque fatto capire che il ricavato verrebbe in gran parte utilizzato per portare in nerazzurro un altro grande campione. La fortuna dell’Inter è che quest’anno con i tanti milioni di euro incassati dal triplice trionfo, 106 solo dal discorso Champions, c’è un bel ‘tesoretto’ sufficiente per dare un’altra sistemata al bilancio e alla squadra. Per come conosco Moratti, non è poi detto che alla fine l’animo del tifoso non prevalga per l’ennesima volta su quello dell’amministratore. Tra gli ospiti d’onore anche Ivana Spagna, interistissima autrice del brano ‘Noi Sempre Con Voi (Un Cuore Nerazzurro)’, dedicato al Triplete e il poeta catartico Flavio Oreglio. E’ stato bello vedere anche tante famiglie ritrovarsi in questo grande happening, con maxi-grigliata, bibite e birra.
Il clou della serata ha avuto una finalità benefica con la consegna di un assegno di 15.000 euro, interamente raccolti dalla Curva Nord e consegnato sul palco per l’area denominata ‘Parco del Sole’, un grande spazio verde nei pressi della Basilica di Collemaggio alle porte del centro storico di L’Aquila.
I fondi serviranno ad attrezzare un parco giochi per bambini unitamente a strutture ricreative e sociali aperte a tutti gli aquilani, rimasti senza luoghi di aggregazione dopo il terribile terremoto del l’aprile 2009. Nel Parco verrà anche realizzato un monumento denominato ‘Parco del Sole Ultras d’Italia’ con incisi i nomi dei Gruppi che vi hanno contribuito, in memoria delle 307 vittime del sisma. In chiusura spettacolo pirotecnico con fuochi d’artificio. Ho sempre sostenuto che quando gli ultras fanno un certo tipo casino non mi piacciono, ma quando organizzano splendidamente eventi come questo è doveroso rendergli merito. Spero tra l’altro che la mostra ‘Milano Siamo Noi’ organizzata dalle due curve milanesi, caso unico al mondo, trovi finalmente un adeguato spazio espositivo permanente a Milano, visto il successo di pubblico all’Arena Civica. Milano trabocca di spazi dedicati ad eventi inutili. Milano siamo Noi merita una collocazione che non costi una follia e una mano in questo senso le istituzioni dovrebbero darla senza neppure pensarci. Intanto ne approfitto per ringraziare tutti coloro con i quali ho scambiato saluti, abbracci, strette di mano. Grazie a tutti, davvero: mai mi sono ritrovato così fotografato e coccolato! E, già che c’ero, qualche foto-ricordo l’ho fatta anch’io: le pubblico qui sotto.

29 Commenti su La grande festa della Nord

  1. Fabio Primo // 12 giugno 2010 a 08:19 // Rispondi

    Dev’essere stata proprio una bellissima festa di…..fine anno !! un arrivederci tra 2 mesi , il 22 agosto abbiamo già un’altra finale di coppa !!
    Cessioni dolorose: tra Maicon, Milito o Balotelli cederei quest’ultimo, a non meno di 30 milioni però !!
    Ma già dalle cessioni di Burdisso, Quaresma e Muntari dovremmo tirar su un buon gruzzolo, uniti ai 10 milioni presi dal Real per Mourinho
    Non mi sembra difficile arrivare a 40-50 milioni di euro incassati dal mercato in uscita , per poi nuovamente investire…..
    Ciao

    • C’è un problema con Milito. Il suo procuratore ha chiesto l’adeguamento dai 3,6 a 6,6 milioni. L’Inter è ferma a 4,5., e un prolungamento di 2 anni, mentre l’Inter ne vuole solo uno (oggi compie 31 anni) Se dovesse andare via l’Inter punterebbe decisamente su Tevez che di anni ne ha 26 che può giocare esterno così Eto’o tornerebbe a diventare punto di riferimento in attacco. 12 milioni per Burdisso (Manchester City), 12 milioni per Quaresma offerti dal Porto, Muntari 8, più i 10 di Mourinho fanno 42

      • Fabio Primo // 12 giugno 2010 a 18:11 // Rispondi

        La distorsione degli ingaggi Inter è Eto’o!!…se lui prende 10,5 mil. netti , Milito non può prendere la metà , Balotelli non può prendere un quinto , e anche Pandev avrebbe da ridire….e via via tutti gli altri…..solo che vendere Eto’o ormai è praticamente impossibile a meno di…..svenderlo , proprio per il suo ingaggio spropositato!
        Ciao

        • Parliamo dell’unico calciatore al mondo che si è fatto due triplete di fila. Ovvio che il palmarès personale pesi! Ogni tanto scrivete senza ragionare, proprio. Anche Ibra ha un ingaggio completamente fuori dai canoni del Barcellona, tra l’altro superiore a quello di Eto’o, come Kakà al Real. Ognuno ha la sua storia. Milito ha cominciato adesso ad avere un palmarès.
          GLR

          • Io non posso certo definirmi un ammiratore assoluto di Milito, ma il Principe è stato determinante sia come quantità sia come “peso” dei gol. Eto’o in questa Inter è solo uno dei tanti.

            • Certo Eto’o vale Muntari. A Stamford Bridge infatti giocasse uno o l’altro sarebbe stato lo stesso, vista la storia pressoché identica dei due. Se ci fermiamo un po’ con le cazzate, mi fate una cortesia. Piuttosto non scrivete nulla. Grazie.
              GLR

              • roberto s. // 14 giugno 2010 a 10:55 // Rispondi

                …..e la stagione non è nemmeno iniziata caro G.L., continuo a confermare ed apprezzare il tuo spirito democratico!..nel senso che nel tuo blog c’è spazio per tutti!

              • Er pomata per me è il migliore :-) peccato vada via :-)

            • D’accordo con GLR in piu’ aggiungo che se va via Milito,ETO’O tornerebbe a fare la punta centrale e non il terzino!!e sono sicuro che i suoi 30 gol a stagione li farebbe anche lui.

    • AglieglieBratsov // 12 giugno 2010 a 15:39 // Rispondi

      Fratelli Interisti, mettiamoci il cuore in pace: arrivare alla tripletta è stato un salasso e da oggi bisogna stringere i denti! Dalle parole di Moratti emerge che l’Inter sta affrontando la sfida più difficile: quella del bilancio. Mourinho era economicamente insostenibile, alle prime avvisaglie di contatti con il Real, Moratti, secondo me, l’ha lasciato fare, cercando un sostituto che gli garantisse qualità e risparmio. Con la clausola rescissoria di Mou (fregando l’ingordigia di Perez) e il sì di Benitez (diventato subito “prima scelta” viste le richieste esose di altri) che guadagna un terzo, la strategia, se è voluta, è geniale, se non è voluta è un vero colpo di fortuna.
      Tuttavia amareggia la verità: che la squadra campione d’Europa deve vendere pezzi pregiati per far quadrare i conti: sotto questo aspetto il primo indiziato alla cessione dovrebbe essere Eto’o, che guadagna come Milito e Maicon messi insieme. Dubito però che si possano trovare sostituti all’altezza spendendo meno, pertanto le prossime mosse dovrebbero essere di profilo più basso. In ogni caso l’Inter è in difficoltà economica, se riuscirà a superarla senza grossi rischi (c’è poco da dire: se si vendono i “top” ci si indebolisce, il messaggio ai tifosi è una “excusatio non petita”) sarà un altra mossa geniale… o una altro colpo di fortuna.

  2. Ciao GRL,
    purtroppo per motivi (più di salute che di età) le feste come quelle all’alba a S. Siro il 23 maggio o come ieri sera non fanno più per me, però è bello che ci siano e che il “popolo interista” gioisca e faccia sentire la sua voce. Ma come dice Fabio, ci saranno altre tre occasioni per gioire…
    Per il mercato, invece, tu hai subito fatto il nome di Maicon, e non credo a caso…
    Per due motivi: il primo è che se non cedi Maicon ora (il termine “vendere” mi piace proprio poco…) non lo cedi più, e rimani “prigioniero” di contratti onerosi da pagare per anni a chi ormai è a fine carriera. Proprio come il Milan, che paga ora le scelte di qualche anno fa…
    Il secondo è che una plusvalenza derivante dalla cessione di un campione acquistato a 6 mln e dato al Real a non meno (si spera) di 35 mln non può darla nessun’altra cessione interista eccellente. Poi i soldi verranno magari reinvestiti per generare (nel tempo) un’altra plusvalenza “alla Maicon”, ma temo proprio che il simpatico Douglas ci lascerà. La tua percentuale da “addetto ai lavori” qual è?
    Ciao, Roberto

  3. A’ GIANLU’ SEI PROPRIO UN GRANDE , TE LO DICE UNO CHE TI SEGUE DA ANNI !

  4. Che fortuna Gianluca! Poter fare le foto con i tre trofei! Grandissimo. Solo una domanda: perchè mai Moratti dovrebbe cedere un campione? Quest’anno ha già incassato parecchio dalla Champions, risparmierà sul pesante ingaggio di Mou, e soprattutto potrebbe cedere gente come quaresma o muntari per fare cassa!

  5. credo che in pochi abbiano capito il fayr play finanziario.non verte sui debiti ma sul fatturato
    puoi avere anche 1 miliardo di debito ma se fatturi 200 mil ne devi uscire 200.punto
    se viene lo sceicco del dubai con 10 miliardi di euro e l inter fattura 200 mil.non puo spendere
    piu di 200.moratti non potra piu ripianare anche volendo.
    se lo sceicco famoso prende il chievo e il chievo fattura 50 mil,piu di 50 non possono uscire
    sceicco o no.debiti e crediti non centrano.quindi ragionare come il vecchio modo di fare mercato non si puo.bisogna agire sugli stipendi.mi parlano di tevez….prende 9 mil…non so,fate voi..
    poi tutto puo succedere.
    saluti a tutti.

  6. Alessia Cattaneo // 12 giugno 2010 a 13:06 // Rispondi

    Bella festa, grazie per il servizio e le foto.
    Non mi sono piaciute le parole sibilline del Presidente (con la lettera maiuscola, sempre!) su Mourinho. Lo Special One è venuto per cercare di riportare la Coppa a Milano e l’ha fatto. Che voleva di più il presidente da uno zingaro d’Europa come Mou? Ammiro personalmente di più un allenatore che vince ovunque, come Capello o Trapatton o l’ultimo, da me rivalutato, Ancelotti, che uno che non molla la poltrona per 25 anni come Ferguson.
    Complimenti invece per il tuo tributo e per il bellissimo libro di G.Mola!
    Alessia
    ps: Il faccione di Benitez mi sta già simpatico.
    ps bis: L’anno prossimo serie A senza allenatori campioni d’Italia e, se va via Ronaldinho, Palloni d’oro … povero calcio italiano ex campionato più bello del mondo!!!!

  7. ciao Gian Luca,
    complimenti alla nord per l’ottima iniziativa verso i cittadini di L’Aquila.
    e complimentissimi alle DUE CURVE MILANESI per l’iniziativa all’arena.

  8. Maddài? Non sapevo che ci fossi anche tu ieri sera!
    Peccato che non ci siamo incrociati, mi sarebbe piaciuto farti un salutino e scambiare quattro chiacchiere.

  9. Lasciamo fare al Presidentissimo che è rimasto al suo posto anche in momenti veramente bui.
    Io mi fido ciecamente e sono fiducioso per il futuro.
    Sempre Forza Inter ed a presto a tutti.

  10. Ho appena finito di vedere per la undicesima volta la finale e sono contento. Potevo andare al cine, ma ho inventato una scusa. Adesso torno a vedere le partite col chelsea e col barca. E poi ricomincio da capo. E’ normale?

    • Gli anormali sono quelli che ancora non se la sono rivista!
      GLR

    • marco ferrara // 13 giugno 2010 a 11:39 // Rispondi

      Roberto, mi hai tranquillizzato un pochino!! Io sono arrivato alla settima volta, c’è chi sta “peggio” allora, ma certamente non mi fermerò!! Alterno la FINALE, al MITICO zero a QUATTRO nel DERBY!!:) Un saluto a te, a Gian Luca e……SEMPRE FORZA INTER!! Ciao, Marco

      • Pefetto binomio di gustose soddisfazioni.. :-)
        Giusto giusto sabato sera hanno ridato su Sky il derby d’andata e me lo sono registrato nuovamente (il primo non lo avevo più visto che avevo cambiato decoder). Me lo sono riguardato ed ho goduto ancora una volta rifilando 4 pere ai “lovable”….(per di più in HD!!!!)
        E come non guardarsi Barça-Inter o la finale….???!!!
        E che x sfiga non ho registrato la finale di Coppa Italia …..
        Mi fermo qui per le questioni di fair paly finanziario aspetto che GLR apra appostita discussione..
        W la F

    • Carissimo omonimo,
      come giustamente dice GLR, anormale è chi se l’è già dimenticata.
      I miei primi ricordi da bambino interista sono lo scudetto del ’71 ma anche i due ceffoni di Cruyff in finale a Rotterdam l’anno successivo. Per cui, fiducioso (e accontentato…) in un esito differente, il 22 sera ho registrato tutto direttamente su hard disk dal digitale terrestre e ora, prima di spegnere il PC, tutte le sere mi riguardo i minuti di “ensemble” dei due gol + premiazione e festa in campo (parzialmente rovinata da Mou e Milito, ma ormai è fatta). Prima o poi smetterò, ma per ora…
      Ciao
      Roberto

  11. Ciao Gianluca grande giornata non credi che anche i tifosi sono cresciuti come comportamenti e anche questo è merito della società la mia speranza che rimanga così anche nei momenti no, l’unico punto buio e Balotelli mai nessun giocatore importante è stato trattato così dai tifosi amato e perdonato vedi vieri e altri nomi eccelenti ma lui continua a non amare questa squadra. un solo messaggio abbiamo vinto nel passato e continueremo vincere anche nel futuro perchè l’inter e forte come gruppo e società
    un solo grazie ma grande come il duomo di Milano e un pensiero all’Avocato Prisco
    e al grande GIACINTO
    Daniele

  12. Sono ancora in defatigante per la stagione intensissima e interissima, per cui stasera forse guarderò la prima partita dei mondiali….:-))
    sul mercato: io non giocherei come l’anno scorso, nel senso che chiedere a eto’o e pandev tutto l’anno di ammazzarsi di corsa come quest’anno la vedo dura e anche non giusto. detto questo o prendiamo due esterni alti (villa e vargas) o giocherei con il rombo, che preferisco: julio cesar, zanetti, lucio, samuel, chivu, cambiasso, mascherano, motta, sneijder, milito, eto’o.
    in panca: castellazzi, santon, cordoba, materazzi, ranocchia, stankovic, mariga, muntari, pandev, balotelli, biabiany
    ciao e forza inter!!!

  13. Dario Drome // 14 giugno 2010 a 11:24 // Rispondi

    Mamma GLR che faccia che hai nelle foto!!!
    Troppo da goduria!
    Eh si… quest’anno è proprio stato un anno da mandrilli!!!
    SALUTI!!!!!!!!!!!!

  14. Ciao Gianluca, Sono Umberto e ci siamo visti venerdi’ alla festa della curva, sono quello della moto vmax personalizzata con i colori del centenario della nostra Inter.
    Ciao e forza Inter!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  15. Semplicemente GRAZIE…ragazzi…!!!!!!!!!!!!!!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili