4C: Inter-Bari 4-0

Che dire quando dopo 4 giornate una squadra che i poveri illusi giudicavano a fine ciclo è già prima da sola in classifica col doppio dei punti di quella che doveva surclassarla? Quando batte 4-0 il Bari che alla prima giornata aveva subito fatto piangere una rivale come la Juventus ? E Che dire di un allenatore costretto, a differenza di tutti gli altri a giocare non solo il tradizionale campionato di Serie A, ma pure quello, del tutto  assurdo, del confronto con un predecessore che il Triplete e carisma personale hanno reso un mito? Già che dire? Niente di particolare, perché siamo solo all’inizio di un libro ancora tutto da scrivere, ma è già bellissimo accorgersi che nei fatti non è cambiato niente. L’Inter è ancora prima con gli stessi punti di un anno fa e con un bel 4-0 all’attivo come un anno fa. Da Mourinho a Benitez per ora pare proprio che non sia cambiato nulla. Terza vittoria consecutiva e ottima prestazione, come a Palermo, con Eto’o sempre più impressionante, arrivato a 8 gol in 7 partite che diventano 12 in 9 contando pure le doppiette nelle due partite con il Camerun. E, finalmente è tornato pure Milito: lo sapevo, lo sentivo e lo avevo detto, azzeccando pure il numero dei gol con il Bari: 2. Perché Milito, a differenza di Paganini, quasi sempre si ripete. Tutti coi piedi per terra e non giù per terra, come altri, noi solo con i piedi, perché la strada è talmente lunga che neppure s’intravedono le prime curve. Ma che bella Inter, però e che bravo, ancora una volta Benitez a sostituire Eto’o stavolta, a metà ripresa, giusto per dimostrare al rinfrancato Milito e al suo procuratore Hidalgo che s’improvvisa Raiola senza averne l’indole che non tocca solo a lui lasciare il campo anzitempo. Mossa da grande psicologo, ancor prima che da grande allenatore. ‘Troppo grati per non aspettarti. Diego Milito, la Nord è con te’ recitava lo striscione in curva e lui in 27 minuti, imbeccato da una spaventosa accelerazione di Eto’o una delle tante, ha risposto inzuccando il primo gol. A pochi minuti dal fischio finale arriva pure la doppietta per El Principe, in contropiede su assist di Stankovic, brillante al posto Zanetti come a Palermo al posto di Sneijder. In mezzo ai gol scacciacrisi di Milito, i due rigori concessi nella ripresa dall’arbitro Mazzoleni e trasformati da Eto’o nel giro di dieci minuti. Ineccepibili: il primo per un fallo di mano suicida di Rossi quasi simile a quello dell’udinese Angella, il secondo per un inutile fallo di Rivas su Lucio che se ne stava uscendo dall’area barese. L’Inter ha tremato seriamente solo dopo venti secondi dal calcio di avvio, quando Almiron ha centrato in pieno il palo con i nerazzurri ancora presi a sistemarsi in campo. Poi Milito, Sneijder e Maicon hanno pure trovato il tempo di sbagliare altri gol. La straripante forma di Eto’o sta portando l’Inter ad essere sempre più devastante sulla fascia sinistra, dove persino Chivu si è concesso numerose sortite, mentre fino a ieri ci si appoggiava a destra, su Maicon, stasera quasi ignorato, forse perché è l’unico ancora un po’ indietro di condizione, ma presto arriverà pure lui. Dietro si è tornati a rischiare poco, anche quando Samuel, infortunato, ha lasciato il posto a Cordoba dopo poco più di mezz’ora. Davanti si gioca più spesso la palla a terra ed è anche per questo che Eto’o è così devastante. Come non bastasse, mi pare che con Benitez si arrivi più facilmente in porta che con Mourinho. Insomma che dire? Ad un mese dall’inizio della stagione, piedi saldamente piantati a terra: il prossimo trittico con Roma, Werder Brema e Juventus ci dirà se siamo davvero quelli di qualche mese fa:  in tal caso prevedo le solite grandi cose, con i pessimisti sempre più nel mare aperto delle cazzate di calcio parlato. Prima o poi un rimorchiatore andrà a prenderli, sempre che a qualcuno interessi andarli a salvare.

36 Commenti su 4C: Inter-Bari 4-0

  1. pasquale somenzi // 23 settembre 2010 a 01:48 // Rispondi

    E cosi’ l’ Inter e’ prima DA SOLA per la 122ma volta nelle ultime 156 giornate
    La partita col Bari chiude un sestetto di gare in cui l’Inter ha giocato sempre in
    un giorno diverso della settimana:
    Atletico M. venerdi’
    Bologna lunedi’
    Udinese sabato
    Twente martedi’
    Palermo domenica
    Bari mercoledi’
    Se la supercoppa italiana si fosse giocata di giovedi’ avremmo completato la
    settimana.
    Nei turni infrasettimanali (quelli stabiliti dai calendari a luglio) l’Inter non
    perde dal 8-02-06 Fiorentina – Inter 2-1 dopo allora 12 vittorie e 4 pareggi
    Si puo’ fare un piccolissimo paragone con l’anno scorso: nelle prime 2 gare
    casalinghe del campionato anche quest’anno gli avversari sono stati le
    squadre di Ventura e Guidolin, pero’ si son fatti 6 punti contro 4.
    Nel prossimo turno l’avversario e’ la Roma che, come il Palermo, arriva da
    una sconfitta a Brescia.
    Intanto Ibrahimovic inanella altri 2 record: mai stato a –5 dalla vetta e mai
    avuto la meta’ dei punti della capolista, infatti quando l’Inter esordiva in
    campionato con un pareggio aveva un terzo dei punti della capolista, non
    la meta’…
    ciao. Pasquale.

    • Pasquale, le tue statistiche sono sempre divertenti e infallibili.
      Il giovedì però meglio riposare: è il giorno della juventus e degli juventini!!! ihihihih

  2. Veramente una bella inter!
    Non la vedevo dal vivo dalla finale di madrid, e a me e’ parsa ancora più forte.
    Ma attenzione che il bari era in giornata proprio storta.
    Due ultime osservazioni:
    – visto il momento comunque delicato, cosa costava a eto’o lasciare il secondo rigore a milito?! Meno male che poi a segnato perche’ secondo me ci era rimasto male.
    – coutinho e’ veramente un fenomeno, ha un tocco di palla impressionante (vedi secondo gol di milito)….ma certo che fisicamente proprio non c’e’. Speriamo che crescendo s’irrobustisca almeno un po’…potenzialmente e’ un messi

  3. matteo da Siena // 23 settembre 2010 a 06:41 // Rispondi

    Ciao Gianluca,
    a me pare che questa Inter possa togliersi delle belle soddisfazioni. La forma sta arrivando un pò per tutti (Milito e Maicon che ho visto molto bene in particolare) e la squadra riesce ad esprimere anche degli sprazzi di bel gioco che onestamente era merce un pò rara con Mou. Fare meglio di Mou potrebbe significare vincere dando spettacolo e non solo vincere facendo almeno un gol in più dell’avversario. Quanto alle rivali in campionato, con Allegri appare prigioniero del Silvio-pensiero e la Roma in preda alla sindrome da complotto, alla fine potrebbe essere la juve la squadra che potrebbe impensierirci di più, ma hanno ancora tanto da dimostrare. Noi intanto abbiamo mostrato di esserci anche quest’anno con buona pace dei delusi dal calciomercato e dei pessimisti di fine estate.
    Sempre Forza Inter

  4. Sono proprio contenta che Milito sia tornato a segnare! Grande Inter!!!!!!!!!!!!!!!!
    I ragazzi sono stati preparati in modo splendido da Mourinho e speriamo che continuino così con l’apporto di Benitez.
    Per ora sto facendo salti di gioia anche in ufficio! I milanisti mi stanno guardando male, hanno già l’immagine del coltello nelle pupille.

  5. GLR, il turno infrasettimanale ci regala sempre soddisfazioni e punti di vantaggio sulle avversarie, non possiamo proporre una modifica alla lega calcio e farci giocare sempre di mercoledi?
    Poi sono un pò preoccupato: come si fa con una squadra che sembra più forte di quella dell’anno scorso?
    buona giornata!

  6. Ma a chi vuoi che importi di quei filibustieri dalla lingua lunga e perennemente avversi al mondo intero? no no..lasciamoli in alto mare…!!!!
    Svegliatevi, questa Inter è ancora la più forte e ci darà ancora belle soddisfazioni!!
    E se x qualche puro caso così non fosse, pazienza…ci siam divertiti già abbastanza…!
    Ciao GLR! 6 1 di noi!
    Ivo – quello del gozzovigliare….

  7. Stavolta voglio competere con Pasquale: ieri, 4a giornata di campionato, era il 22 Settembre e Milito, che porta il numero 22 si è sbloccato proprio ieri, peraltro al minuto 22′ se non sbaglio!
    Chissà se qualcuno gliel’ha detto… speriamo di no, perchè se no comincia a sentirsi veramente un predestinato dagli astri e si monta la testa… sto scherzando!
    Forza Inter!

  8. è stata davvero una bella Inter quella di ieri. In avanti si gioca molto di più il pallone, e si pratica un buon calcio imbastendo trame e azioni avvolgenti e travolgenti. Buone nuove arrrivano anche dalla fase difensiva, con un netto miglioramento rispetto alle altre partite: la squadra è stata molto brava nella fase di pressing iniziale impedendo al bari di impostare il gioco da dietro come ama fare, e recuperando spesso e volentieri la palla in posizioni molto vantaggiose per creare pericolose azioni da gol. Per il resto, escludendo il palo iniziale, si sono corsi pochi pericoli, si è concesso pochissimo, giocando in maniera molto più compatta e attenta. La mano di Benitez si vede nitidamente, e devo dire che mi sta piacevolmente sorprendendo.

  9. Caro GLR
    dì pure a tutti che stiano tranquilli, ancora 30 punti e la sospirata salvezza sarà matematica…
    Giacomo

  10. mamma che bella inter!!!
    sembra persino più bella di quella dell’anno scorso!!!!!
    eto’o è…..mostruoso… ma anche milito, a parte i gol, è più vispo e sempre in agguato…
    mi sembra che tutti siano stati praticamente perfetti…
    certo il bari è stato molto ingenuo, ed è troppo presto per cantare vittoria (i peana li lasciamo agli altri…), ma oggi possiamo festeggiare questo incoraggiante passettino!!!
    il Capitano può riprendersi con calma!!! anche a lui siamo troppo grati per non aspettare!!!
    w l’inter!!!
    simo

  11. Grande GLR! Non dimentico cosa scrivevi dopo Inter-Atletico o dopo Bologna. Nel calcio serve coerenza e ringraziando iddio tu dimostri di averne (oltre a competenza ovviamente). Mi chiedo dove sono finiti tutti i disfattisti? Forse riappariranno dopo al prossimo incidente di percorso.
    Dopo le dovute premesse vorrei farei complimenti al mister uno di poche parole e molti fatti.
    Come si sta bene lassù…Forza inter

  12. A proposito di Cou ….ma ve lo ricordate del piero a 18 anni? Noooo??? …avete ragione…non potete ricordarlo…giocava nella “primavera” del Padova.

  13. sono sempre più impressionato da samuel eto’o…ieri sera pulzetti ha vissuto un incubo…ma più in generale il bari ha vissuto un incubo…le facce di donati e almiron inquadrati sul finire di partita dicevano tutto…
    la partita è riassunta dalle parole d ventura il quale ha detto:”dopo il primo minuto l’inter ha svolto un buon allenamento”!…
    inoltre è tornato al goal milito,che ha ringraziato tt la panchina compreso benitez(smentendo le presunte parole di hidalgo,presunte perchè comparse sul corriere a 4 giorni da roma inter)…

  14. Ragazzi, io ieri sera mi sono proprio divertito. Certo, qualcuno dirà, il bari non è proprio il barcellona, e questo è ovvio, ma io mi sono divertito molto e ho visto una bella squadra, volitiva, determinata e concreta, anche sul 3-0. Ovviamente hai ragione tu, GLR, quando dici che la strada è ancora lunga, però questo mi sembra un ottimo inizio, un biglietto da visita eloquente per quanti ci davano finiti e ora arrancano dietro con metà dei punti nostri.
    Sempre FORZA INTER
    Claudio23 – Parma

  15. la pochezza del bari di ieri sera mi induce a non trarre immediate conclusioni, ma è indubbio che la partita di ieri sera mi consegna dei dati “esteticamente” (come usa dire galliani) confortanti. Geometrie perfette e circolazione di palla da palati fini. Test più probanti arriveranno, siamo all’inizio.
    p.s. Stento ancora a credere che Laporta ci abbia dato 50 milioni più eto’o per ibrahimovic.

  16. ottima inter e avanti cosi’ un 4-0 che ci lascia ben sperare in vista di roma anche se l’arbitraggio di brescia-roma e le inevitabili polemiche mi preoccupa, gianluca non pensi che adesso l’arbitro di roma-inter possa essere condizionato e favorire palesemente la roma? anche io come te gianluca avevo previsto una rinascita di milito che puntualmente e’ avvenuta, benino anche eto’ e grande benitez ormai mourinho e’ solo un ricordo
    ciao glr

  17. Ieri sera ho rivisto il Caterpillar che da diversi anni lavora ai fianchi l’avversario per poi abbatterlo: forma fisica in crescendo, gioco persino migliore dello scorso anno. Credo che i due rigori a nostro favore scaturiscano dallo stato confusionale che prende gli avversari quando stiamo così bene. Certo era il Bari (comunque una buona squadra) e comunque è ancora presto per sentenze definitive, ma se andiamo avanti così mi sa tanto che anche quest’anno sarà dura per tutti.
    Note di merito particolari naturalmente per Eto’o, per Stankovic che sembra ringiovanito di colpo e per Coutinho: promette veramente bene ‘sto ragazzo!

  18. Zampieri Gabrio // 23 settembre 2010 a 12:18 // Rispondi

    Devo proprio fare ammenda,pensavo che via Mou avremmo dovuto aspettare almeno una stagione per assestarci dal colpo ed invece…..
    Non solo la squadra gioca meglio ma è anche bella da vedere….
    Milito si è sbloccato ed Eto’O è impressionante….
    Ma vuoi vedere che sarà un’altra stagione da protagonisti????? :-)
    Triplici saluti

  19. marco ferrara // 23 settembre 2010 a 12:32 // Rispondi

    Ciao Gian Luca, bene, benissimo i ragazzi ieri sera; eto’o ancora una volta straripante e milito, ottimo, finalmente ritrovato anche in zona gol!! La condizione cresce e si vede anche un bel gioco (non che a parer mio l’anno scorso si giocasse così male come i soliti “criticoni” vogliono far credere); ora però tutti concentrati verso roma, sarà per mille motivi una partita difficilissima, la prima di tre molto importanti!! Un abbraccio e…..SEMPRE FORZA INTER!! Ciao, marco

  20. Franco Interista // 23 settembre 2010 a 13:00 // Rispondi

    Caro Gian Luca, mi piacerebbe conoscere il tuo parere sul can can sollevato dai dirigenti della Roma, ieri sera dopo il pessimo arbitraggio di Russo che ha certamente danneggiato la squadra. Però mi ha colpito violenza delle parole di Prade’ e soprattutto quelle di Montali (noto esperto di pallavolo) che, nero come il carbone, ha ripetuto più volte di fare attenzione perchè la Roma è una squadra “pericolosa” senza spiegare il senso di queste assurde e pericolose affermazioni__L’avesse fatto Mou, minimo gli davano l’ergastolo. Pensa che bell’ambientino stanno apparecchiando per Roma-Inter_dimenticavo, per aggiungere un carico da undici, la presidentessa ad interim Rosella Sensi che ha affermato che questo calcio fa schifo!
    Siamo solo alla quarta di campionato….ciao a presto

  21. Caro GLR,
    credo che la miglior sintesi della partita l’abbia fatta molto onestamente Ventura: “Il Bari ha giocato un minuto”. Però in quel minuto la sua squadra ha fatto vedere quel che sa fare: la Juventus l’ha già imparato a sue spese alla prima giornata e a sue spese lo imparerà alla decima la allegra banda rossonera. Secondo me la dimensione dell’Inter è data proprio dal fatto, dopo lo spavento iniziale, di aver annichilito (nonostante il punteggio esagerato) una squadra attualmente tra le migliori della serie A.
    Eppure, anche se progredita in difesa e potendo contare su un Eto’o stratosferico, l’Inter secondo me è ancora al 60%: “work in progress”, ma è già in testa da sola e con distacco sulle altre “grandi”. Film già visto… Milito poi si è finalmente sbloccato, e guardando le date (22 maggio-22 settembre) anche la cabala sorride: l’assente Zanetti ha prestato il suo numero 4 ai mesi di digiuno! 😉 Giusto poi rimarcare la duttilità di Stankovic: chi ha un altro “jolly” di classe così? Quando sta bene si gioca in 12…
    Il prossimo trittico dirà di più, ma credo che l’Inter abbia finito le vacanze: chi ha avuto (Atletico M.) ha avuto, ora tocca ad una Roma in caduta libera e con Burdisso (graziato) in campo. Come dici tu però, GLR, non è detto che sia uno svantaggio… 😉
    Da ultimo: Mou veniva regolarmente squalificato quando rilasciava dichiarazioni come quelle di Montali (mai sentito roba simile!), di Ranieri e della Sensi nel post-partita di Brescia.
    Ciao, Roberto

    P.S.: GLR dixit: “…prima o poi un rimorchiatore andrà a prenderli nel mare aperto delle ca22ate, sempre che interessino a qualcuno”? 😀 😀 😀

  22. D’accordo al 100% con il tuo editoriale.
    Certo che dopo le farneticanti dichiarazioni dei dirigenti della Roma (vedi Pradè e Montali) e di Ranieri, pur con tutte le attenuanti, si sta preparando un bell’ambientino in vista di Roma -Inter di Sabato, che ne dici ?
    Partita sicuramente condizionata, in un modo o nell’altro e nella quale la Roma sarà probabilmente favorita e aiutata sennò succede la guerra di secessione.
    Spero che voi esperti e giornalisti prendiate una posizione chiara in merito nelle vostre trasmissioni e denuncerete quello che si sta profilando per Sabato.
    Se l’arbitro designato (non lo invidio) favorirà in qualche modo la Roma sì dirà che era previsto e l’Inter sarà quindi danneggiata. Se favorirà in qualche modo l’Inter apriti cielo !
    Però noi siamo più forti di tutto e tutti e li impalliniamo anche questa volta.
    Un cordiale saluto

  23. ciao gianluca,
    avevi ragione tu (come quasi sempre) mi devo cospargere la testa di cenere e chiedere scusa al principe.
    continua con la tua arguzia a sdrammatizzare quello che è solo un gioco

  24. Dell’Inter di ieri, poco da dire se non “quasi perfetta”. Se riusciamo (“riescono”, in realtà, che io sono sul divano, bel comodo…) a correre così tanto per tutta la stagione, ci aspetta un altro anno di gioie. La mia “amarezza” sta nel riscontrare, una volta di più, come non ci sia uniformità mediatica. un inizio dell’Inter simile a quello del Milan avrebbe creato titoloni e annunci megafonici di crisi, di allenatori in bilico, di panettoni che non saranno nemmeno assaggiati, di dirigenti in crisi che non hanno fatto scelte logiche etc… Ma noi siamo gente dell’Inter e, se non ci siamo ancora abituati, dovremo imparare a farlo. Ciao e grazie. J.

  25. Brividi sulla schiena dopo 25 secondi di partita, poi la marea nerazzurra è dilagata sul Bari e su tutti quelli che sanno solo criticare.
    Con la condizione atletica è arrivato anche il gioco e, come prevedibile, sono arrivati i Goal del Principe che non è mai stato un problema. Averne di problemi così.
    Mi è piaciuto molto Stankovic, Chivu è migliorato ed il Chucu sta tornando il geometra di centrocampo che tutti conosciamo. Speriamo solo che non sia grave l’infortunio a Samuel.
    Per me è uno dei pochi insostituibili.
    Dopo il tris Roma-Werder-Juve ne sapremo di più, ma la fiducia sta aumentando.
    A presto a tutti.
    Suerte Inter.

    • Silvio carissimo, con tutto il rispetto per la categoria, per me il Cuchu è l’Architetto del centrocampo. Il geometra lasciamolo fare a Pirlo, Melo, Montolivo e compagnia.
      Saluti
      Claudio23 – Parma

  26. Strano siamo in testa alla classifica “per la 122ma volta nelle ultime 156 giornate” come dice pasquale eppure sembra che nessuno se l’aspettasse…i campioni d’Europa e d’Italia quest’estate non hanno avuto quel rispetto che meritavano da nessuno….da Del Neri a Ibra per Allegri (chiii?) a Pizarro e via dicendo…e ora che dopo un 4-0 rifilato ad una squadra sempre ostica per l’Inter ecco che tutti con la coda tra le gambe si ridimensionano…ma non solo i giocatori o dirigenti e allenatori..ma anche gli stessi giornalisti…
    A me non importa se hanno poca considerazione dell’Inter (altro che potere mediatico come qualcuno denunciava pochi giorni fa)…a me importa che questa squadra ci regali ancora quelle emozioni che solo lei è capace di darci in quei 90 e piu minuti…io non mi stupisco della “mia” Inter e come diceva qualcuno “Cosa importa chi vincerà perché in fondo lo squadrone siamo noi…lo squadrone siamo noi!!”
    Forza Inter..Sempre e Comunque…

  27. Tonino Albania // 23 settembre 2010 a 19:39 // Rispondi

    ciao Gianl Luca, sono tonino e vivo a Valona in Albania . Anche da qui grande inter con doppia goduta per Milan e Roma.

  28. Egregio GLR,
    come ormai capita spesso ultimamente turno infrasettimanale positivo al massimo (in questo momento anche la juve sotto 0-1 col Palermo), per di piu’ con goleada,bel gioco e complimenti degli avversari;troppa grazia,sembrerebbe,meglio rimanere come sempre umili e concentrati sulle insidie di un Olimpico “avvelenato” che ci aspetta sabato sera..anche se un’accoglienza ed un trattamento come quello del 5 maggio scorso per la finale di Coppa Italia non dovrebbe farci tremare le gambe..!
    Tornando a ieri sera difficile trovare qualcosa che non ha funzionato,semplicemente penso che la nostra maturazione a livello di collettivo rende tutto molto piu’ facile e paradossalmente credo che questa squadra puo’ anche incassare dei risultati negativi (speriamo ovviamente il meno possibile)
    senza subire contraccolpi di nessun tipo…una mancata vittoria sabato non cambierebbe nulla,la fiducia nei giocatori e’ al massimo e credo anche in tutta la tifoseria…
    Sui singoli attendo con curiosita’ il rientro a pieno regime del “bambino” Santon e qualche minuto in piu’ per Coutihno di cui mi ha parlato benissimo un tifosissimo brasiliano del Inter Porto Alegre che sento quotidinamente per il mio lavoro (a proposito,li sento molto spavaldi per dicembre…).
    A proposito,mentre finivo di scrivere questo post..Juve -palermo 0-2….!!!!
    Saluti a tutto il popolo nerazzurro

  29. franco da udine // 24 settembre 2010 a 09:48 // Rispondi

    GLR,
    Approfitto del tuo “harbor” mediatico per un OT. Tanto Voi, lassù, che ci guardate dall’alto, tutti, siete “super partes”.
    Sono d’accordo con Te, il calcio si gioca ed il resto non è distintivo, certe volte nemmeno degno di essere accomunato alle chiacchiere, però tra un Montali che minaccia (lui, che viene dal volley, sport per gentlemen senza neanche contatto fisico), una Sensi stupita, Uno Iachini inca**ato perché non si parla della sua vittoria, volevo farTi notare una cosa. Udinese-Rube 0-4. Demoliti, peana pro rube, maccheggrandesquadra. Sullo 0-0 non viene espulso Chiellini per avere ammazzato Sanchez lanciato a rete. Ma avete perso 4-0, non rompete le palle! Rube-Palermo 1-3. Demoliti, il Palermo poteva farne anche di più. Sì, ma sullo 0-1 c’era un rigore per la rube che cambiava la partita. Ah, beh, certo. Questa è l’Italia, un paese dove le regole valgono per tutti. Ma per qualcuno dovrebbero valere di più. Molto meglio il calcio islandese, dove purtroppo il nostro Selfoss è stato sconfitto 0-3 dall’abbordabile Breidablik, terza sconfitta di fila… Che l’allenatore si chiami Guidolinsson? Mala tempora currunt…

    • Non a caso, qualcuno, nel marzo 2009, parlò di “prostituzione intellettuale”. Ma sbagliava : non c’era (e non c’è) nulla di intellettuale!

  30. Ciao Gian Luca,
    mi permetto solo una piccola segnalazione per il prossimo futuro…ma questo Javier Pastore vale la pena di tenerlo d’occhio e di non farselo scappare per le prossime stagioni….potenzialmente è un Campionissimo …(con la C. maiuscola)…
    Alla prossima
    Ciao

  31. Bella vittoria, vantaggio aumentato su tutte le potenziali scudettate estive, Milito felice, Benitez raggiante, Stankovic tornato alla grande ed Eto’o in forma stupenda.
    E mancava il Capitano…

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili