Il mercato riapre a gennaio

Siamo all’incredibile, perché a meno di una settimana dalla chiusura del mercato estivo, si continua a parlarne come se fosse ancora aperto. In realtà, nulla cambierà fino al prossimo anno, almeno fino a gennaio.
Le ultime dichiarazioni di Massimo Moratti hanno confermato la strada scelta dall’Inter in questa stagione. Per una volta non si è comprato tanto per comprare e certe operazioni non sono state annullate, ma solo differite, in attesa di capire sul campo le reali esigenze dopo i primi quattro mesi di stagione. L’estate, in ogni caso, non è trascorsa nell’ozio: quando Branca ha incontrato Rummenigge sul lago di Garda, dov’era in ritiro il Bayern, non è stato per una gita in battello, ma per studiare attentamente la situazione di Schweinsteiger, il cui contratto col Bayern al momento scade nel giugno 2012. E così a Madrid, dove anche per Forlan e Aguero, in ambiti diversi, si sono fatti due conti. In realtà dovremmo tutti augurarci che a gennaio l’Inter possa restare com’è oggi, perché significherebbe trovarla in piena corsa per gli obiettivi principali. A gennaio in tal caso si ci sarebbe spazio solo per qualche ritocco, tipo Luca Antonelli, sempre che si confermi a certi livelli nel Parma. In caso di reale emergenza difensiva l’ipotesi più probabile è ovviamente il riscatto anticipato di Andrea Ranocchia dal Genoa. Va ricordato che la lista Champions, dopo la prima fase, potrà essere modificata fino a tre elementi, di cui uno anche proveniente da squadre impegnate nell’Europa League, sempre che non ci ricada pure l’Inter. Uno che con tutta probabilità non figurerà nella seconda lista è Amantino Mancini che è stato incluso nella prima lista solo dietro l’impegno formale di accettare qualsiasi trasferimento all’inizio del 2011. Di buono c’è che Mancini da tempo non costa più un euro all’Inter, visto che il suo ingaggio anche quest’anno ricadrà sul Milan nella misura di sette milioni al lordo delle tasse, dietro il passaggio in rossonero dei giovani Fossati, Filkor e Daminuta, gli ultimi due già dirottati a Triestina e L’Aquila. Con l’anno nuovo l’Inter avrà un bilancio decisamente più in ordine e un budget al momento difficilmente quantificabile, da spendere a giugno. Lì sì che sarà passato un anno dal Triplete e non tre mesi, come oggi.
E a questo proposito è stato conferito all’Inter del Triplete l’E.C.A. Award 2010, ennesimo riconoscimento prestigioso. A Ginevra FC Internazionale è stata votata all’unanimità miglior club a giudizio delle 149 (!) società partecipanti alle manifestazioni Uefa nell’ultima stagione. Il premio da parte dell’Uefa e dell’E.C.A (European Club Association), alla presenza di Michel Platini e di Karl-Heinz Rummenigge, celebra gli straordinari risultati ottenuti dall’Inter nelle competizioni italiane e internazionali. Forse non tutti si rendono ancora bene conto di quello che l’Inter ha realizzato solo tre mesi fa.

28 Commenti su Il mercato riapre a gennaio

  1. ciao gl sono giacomo da lecco e’ vero quello che dici io spero che a gennaio non arrivi nessuno rosa al completo!significherebbe molto e niente infortuni ciao

  2. caro gianluca come sempre le tue analisi sono azzeccatissime e pertinenti!!
    sono da sempre d’accordo con le tue opinioni.
    branca in questi anni ha sempre operato in modo superlativo. fiducia alla squadra, a Benitez e al presidente.
    speriamo di vivere una stagione entusiasmante vincendo in primis il mondiale per club (traguardo obbligatorio).
    sarà difficile rivincere la champions mentre il campionato è alla portata.
    come nella Storia dell’Umanità, anche per una società di calcio, ogni ciclo inizia, ha un apice e poi si conclude.
    dopo 5 anni di vittorie non sarebbe un dramma se qualcosa andasse un pò meno bene.
    intanto un trofeo è stato già vinto. peccato per l’altro (più importante e ancora mancante) perso in maniera inaspettata.
    alberto

  3. GianLuca,
    dobbiamo renderci conto che la squadra ha raggiunto il massimo nella passata stagione, possiamo solo peggiorare ma va’ bene così. Io ricordo ancòra quando giocavamo con persone impronunciabili e si vinceva anche la Coppa UEFA. Ora siamo rispettati, se i grandi giocatori vogliono venire, lo facciano a cifre eque.
    E tu continua così per noi tifosi…. ti seguo sempre a QSVS
    grazie

  4. Spero vivamente che tutto vada bene,che a Gennaio non si debba prendere nessuno per riparare a risultati negativi,se lo si fa giusto se c’e’ qualche infortunio,pero’ credo che a prescindere,due innesti vadano fatti.Uno davanti,perche’ con 2 punte tutta la stagione devi solo incrociare le dita che riescano a farla per di piu’ ai massimi livelli(e spero arrivi uno tra Aguero e Benzema,under 24 fortissimi,meglio il primo per il nostro modulo)e un terzino sinistro.
    Il centrocampista,se recupera Motta,Mariga si conferma,puo’ aspettare anche Giugno,ma quelle due caselle,se vuoi dare opzioni di primo livello e rinvigorire la rosa,oltre che dargli stimoli nuovi,la societa’ campione d’europa deve riempirle ! Anche perche’ e’ bello vincere,ma aprire un ciclo a livello mondiale di piu’,fare invece i parvenue(non so se cosi’ si scrive) che vince una volta(parlo di europa ovviamente)e poi ritorna nei ranghi in quanto e’ stato un caso voluto da stelle confluenti tutte favorevoli,tipo Porto in europa appunto o Verona in campionato,non e’ da grande societa’,a prescindere da tutti i bei discorsi sulla bravura o fortuna nella sessione precedente di mercato o sul fatto che siccome si e’ vinto tutto (fantastico)ora e’ doveroso quasi pensare che bisogna mollare il colpo e accontentarsi invece di avere ancora sete di vittorie e gli stessi occhi iniettati di sangue che ci han portato(anche grazie a Mourinho)dove siamo,aprendo un ciclo stile Real anni ’60 ! La squadra del triplete non puo’ e non deve fermarsi qui e per farlo deve avere innesti pochi ma di primissima fascia,ma deve averli !

  5. GLR
    ho letto questi primi commenti e davvero non credo ai miei occhi.
    Hai appena scritto che l’Inter è già forte così, che solamente 3 mesi fa ha vinto TUTTO e questi scrivono che servono 2 rinforzi e che bisogna svecchiare la squadra……!!!!!
    Un altro dice che possiamo solo che peggiorare……..(bella forza abbiamo VINTO TUTTO!!!)
    A parte che bisognerebbe una volta per tutte capire quando uno è giovane e quando uno è vecchio, per certune persone..
    Cambiasso ha 30 anni e già dobbiamo pensare di sostituirlo, Samuel 32 e anche lui è vecchio….Mariga 23 è troppo giovane… Milito 31 è già vecchio…..
    Poi guardiamo il Barcellona e giocano molti under 25 e quindi? qual’è l’eta giusta per giocare a calcio????
    Mboh davvero non ci capisco nulla…… meglio il Betfair Caffè… :-)
    A quando cari interisti un po di sana fierezza della nostra squadra?
    A quando smettere di rincorrere l’altra sponda?
    bai

  6. Ci sono, ci sono ma io su internet sono molto meno democratico che nella vita reale e cestìno una miriade di commenti. A volte il silenzio-stampa lo faccio io ed è un piacere. Anche perché insieme a qualcuno che critica in modo costruttivo e cerca sempre di proporre qualcosa di sensato, tanti chi scrivono da anni sempre le stesse cose. E poi non amo pubblicare troppi post: allungano la pagina in modo vertiginoso e spesso si ripetono. Vedo però che tu sei uno che li legge tutti. Io non riesco mai ad arrivare in fondo. Sarebbe opportuno avere non più di 10-15 commenti a ogni editoriale, non per cattiveria, ma semplicemente perché almeno si leggerebbero più speditamente e, magari, prima di scrivere molti farebbero caso che quel che stanno per scrivere a grandi linee è già pubblicato. Ciao.
    GLR

  7. tanto per incominciare dobbiamo essere contenti di avere una squadra fortissima a cui l anno prossimo si aggiungerà(o magari perchè no già a gennaio)un certo andrea ranocchia,che per capacità,fisico e personalità a me ricorda moltissimo il primo nesta.
    a ciò va aggiunto che uno dei bidoni va in scadenza di contratto(suazo),se poi andassero via anche muntari e mancini allelujah!!!!!!!!!!
    per questa stagione dobbiamo stare sereni,a dicembre avremo il mondiale per club da giocarci.
    in campionato se vinciamo facciamo una cosa che mai nessuno ha fatto,ovvero vincere 6 scudetti consecutivi….se perdiamo,lo avremo comunque fatto contro una società che per rilanciarsi deve 200 milioni di euro sull unghia per 2 giocatori 2,e che giocatori poi….in champions vedremo,ma mai mettere limiti alla provvidenza quindi…..
    FORZA INTER!!!!!!!!

  8. Ciao Gianluca,
    come al solito mi trovo d’accordo con te ed effettivamente spero anche io che a Gennaio non si compri nessuno ma anzi anche in caso di eventuali infortuni ( grande sgrattatata da bal), che a mio parere potrebbero essere l’unico motivo per tornare sul mercato, io punterei sui nostri giovani come Natalino o Biraghi che sono sicuro hanno le capacità per giocare e per smentire quei giornalisti che dicono che dopo la campagna acquisti estiva l’Inter non ha i ricambi all’altezza.
    Per il resto invece vorrei capire le reali condizioni di Santon che un giorno leggo essere praticamente pronto per riprendere a giocare e il giorno dopo invece leggo che deve essere operato di nuovo per un’infiammazione o dolore cronico al ginocchio.

  9. Non pensiamo a Gennaio…piuttosto a Sabato che arriva l’Udinese e può essere gia uno scontro diretto da vincere per pensare alla salvezza….non capisco perchè i bookmakers inglesi paghino la vittoria dell’Inter a 1.40 e quella dell’Udinese a 8.50…forse loro non sono stati informati che l’Inter non ha fatto mercato quest’estate…strano..

  10. Io credo sia giusto celebrare i ns successi, come anche impegnarci affinchè si possano bissare nel prossimo anno. Visto che siamo pentacampioni d’Italia e d’Europa avremmo dovuto fare acquisti solo se migliorativi rispetto all’attuale rosa.
    E francamente di tutti i nomi accostati all’Inter forse solo Fabregas (che però ha la testa solo per barcellona) e Schweinsteiger potevano essere adatti per i campioni di Europa.
    Lo sfortunato Kuyt e Mascherano, sono buoni giocatori ma onestamente non mi sento di dire che sono superiori a Pandev o Thiago Motta.
    E inoltre per una volta vorrei che fossi meglio valutato Chivu, ottimo difensori con piedi buoni, che magari non sarà un terzino che vola sulla fascia fino in fondo per un perfetto cross sulla testa dei ns bombers, ma certamente è in grado di chiudere ottimamente in difesa, lanciare con precisione i compagni che attaccano gli spazi, ed è dotato anche di un buon tiro (mi ricordo che era bravino nelle punizioni, sia di potenza che di precisione).
    Ovviamente tutto è soggetto al verdetto del campo, unico vero giudice, ma spiegatemi perchè giocando con gli stessi elementi dello scorso anno (potenziati da Biabiany, Coutinho) non dovremmo ripetere gli stessi successi dello scorso esaltante anno.
    Forza Inter!!!

  11. Franco Interista // 8 settembre 2010 a 16:38 // Rispondi

    Caro Gian Luca, dopo il tormentone fair- play economico, ora sento parlare opinionisti, giornalisti assortiti, tifosi del nuovo toccasana del calcio GLI STADI DI PROPRIETA’ per avere più risorse, creare centri polifunzionali, con negozi, ristoranti, SVULUPPARE IL FAMIGERATO MERCHANDISING. I nostri stadi sono vecchi, insicuri, ma questi entusiasti dimenticano che per costruirli nuovi ci vogliono paccate di soldi, e prima di ammortizzare i costi, hai voglia a vendere magliette…e servire pizze! Termino con un paradosso provocazione: è meglio vedere Maicon ed Eto’o nel vecchio San Siro o Pistone e Manicone al Santiago Bernabeu? Chiaro che è una battuta, ma quando sento dire che il calcio italiano è in grave crisi anche per la questione stadi, rimango diciamo perplesso ciao a presto

  12. Ciao Gianluca
    ho letto il tuo editoriale e voglio farti i complimenti, sei un ottimo giornalista.
    Inoltre ti reputo estremamente obbiettivo e concordo su tutto quello che scrivi però vorrei farti soffermare su un punto: la squadra è forte e ci ha abituato bene, soprattutto in questo ultimo anno ( grande tripletta ) ed è stato giusto non fare acquisti su acquisti e confermare in toto la rosa della scorsa annata innestando 2, almeno per me, ottimi giovani ma…. tutto questo sarebbe perfetto se le altre squadre non si fossero rinforzate, parlo anche per la champion ( vedi Barcellona ), invece dal mio punto di vista e credo sia quello di molti interisti, se con questa squadra potevamo essere imbattibili, adesso, visto la campagna acquisti delle nostre concorrenti ho un po’ di dubbi! Un innesto l’avrei fatto, visto anche la perdita di Balotelli che sarà sicuramente una testa calda ma che, dobbiamo ammetterlo, qualche goal ce lo faceva anche!
    Inoltre, sono convinto che le partite non si vincano segnando un goal più dell’altra squadra o giocando con 11 giocatori offensivi, soprattutto in Italia, ma… questo Milan mi fa un po’ di paura e se da 4 anni a questa parte, avrei scommesso a mani basse, almeno sulla vittoria del campionato, quest’anno…. non ne sono così certo e sono un ottimista cronico!
    Ciao e buon lavoro

  13. Ciao gianluca.
    Per me la squadra è a posto così, con l’inserimento di giovani promettenti in italia dovremmo essere ancora i più forti; discorso diverso in Europa dove mi accontenterei di un onorevole quarto di finale. (ma non metto limiti alla provvidenza).
    Ciao. Cesare da Vigevano

  14. L’Inter non ha bisognoi ne di terzini ne di mediani.
    L’uomo che assolutamente non deve farsi scappare è un certo ROMELU LUKAKU.
    Con questo innesto l’Inter non la smetterà più di vincere.

  15. Per il mercato di gennaio 2011 , molto dipenderà dalla nostra posizione di classifica in campionato e se avremo superato il girone di Champions.
    Chi mi piacerebbe ?? Gareth Bale del Tottenham , anche se quasi impossibile…
    Ciao

  16. Giusto così Gian Luca, io potrei anche vivere di rendita per i prossimi anni, faremo una campagna acquisti adeguata al futuro con giovani interessanti e campioni a prezzi non folli…non ci sarà un altro Mourinho perché lui é e resterà unico ma da interista dico:
    OK voltiamo pagina e vinciamo ancora !!

  17. Se c’è una cosa che assolutamente vorrei vincere quest’anno è lo scudetto numero 19 e sesto consecutivo (se ce ne tolgono uno sarebbe sempre record alla pari). Il motivo di questa mia scelta è perchè sembra che il Mmmmmilan lo abbia già messo in bacheca solo con l’acquisto di Ibrahimovic. E poi la cara vecchia Intercontinentale che manca ormai da troppi anni.
    Pensiamo all’Udinese e a mettere un pò di velocità nelle gambe.
    Suerte Inter.

    • Credo proprio che si dovrebbe puntare proprio allo scudetto ed ovviamente al mondiale… Vi rendete conto che siamo solo a due scudetti dalla seconda stella!?!?!?
      Quello deve essere il prossimo obiettivo della nuova grande Inter e del nostro Presidente.
      Ricordo anche che l’altra sponda di MIlano, dopo lo scudetto, si è già aggiudicata anche la finale di coppa campioni che disputerà a breve….
      “Noi restiamo con i piedi perterra” e continuiamo sulla rotta tracciata negli ultimi anni che mi sembra valida!!!
      Ultimo sassolino nella scarpa è riferito a SuperMario… ora che non è più neroazzurro tutti sembrano disposti e pronti ad eleggerlo condottiero della nazionale ed a breve anche dell’altra sponda del Naviglio…. grazie a tutti ma io tifo Inter TIE’!!!!!

  18. Se l’inter dovesse aver bisogno del mercato invernale per acquistare giocatori veri (e non Antonelli per intenderci) significherebbe da parte della societâ l’ammissione di aver toppato in pieno il “mercato” estivo, speriamo che questo non accada!
    Ciònonostante la cosa più deprimente di questo mercato estivo è stata la mancata vendita di giocatori come rivas, suazo e lo stesso mancini (nonostante il versamento dei 7 milioni) che abbatteranno di fatto parte dei proventi della magica stagione del triplete. E che ci impediranno in futuro nuovi investimenti perchè, purtroppo, questa squadra ha bisogno di nuovi innesti sopratutto a centrocampo.

  19. NINO da Lecco // 9 settembre 2010 a 10:43 // Rispondi

    Tutto vero quello che dici, però a gennaio – se possibile – avrei preso Ranocchia definitivamente , anche se è un centrale e di centrali siamo pieni. Non vorrei che qualche squadra con la maglia a strisce “rosso…nere….bianche” con i “danè” ci freghi un giocatore di sicuro futuro – e poi penso ad un terzino ambidestro…se Maicon o Santon (spero in forma) prendono il raffreddore ? mettiamo i soliti Chivu o l’eterno Zanetti…gni anni passano per tutti – Ciao
    Nino da Lecco

  20. Posso essere d’accordo su quasi tutto, ma RANOCCHIA l’avrei portato a casa a gennaio – non vorrei che qualche squadra a noi vicina con tanti “danè” ce lo freghi – è un centrale, lo so, e di centrali siamo pieni, ma il ragazzo è di sicuro avvenire – in ogni caso un terzino ambidestro ci voleva. Se Maicon o Santon (se va in forma) prendono un raffreddore, saranno sostituiti dai soliti Chivu o il perenne Zanetti ??…gli anni passano per tutti!!! Ciao a tutti gli interisti –
    Nino da Lecco

  21. A sentir parlare il nuovo “campione” dei cugini, penso solo che se poi Non Succede…..poi, ho notato che da quest’anno tutti dicono che vinceranno tutto…in 100 anni di calcio in italia non era mai successo, ricordo club che snobbavano la coppa italia, la coppa uefa o il campionato a favore della coppa più importante.. ora invece è tutto cambiato…ci voleva uno come Mou a portare questa mentalità in italia!

  22. Ai frignoni seriali io dico che ogni volta che Sky trasmette le repliche della semifinale e finale di CL a me sembra sempre ieri sera. Non fatevi tirare dentro dalla massiccia campagna che prova a far credere che tutti i giocatori del mondo siano innamorati del rosso-nero: a B. servono quei 70000 voti in + per Marzo / Aprile e anche Nerone aveva capito come si forma il consenso nella Penisola Italica: Panem et Cicenses !!! Antonelli ? Sì Grazie. Ma anche Biraghi non è malaccio :-) Un sogno ? Hamsik : uno così deve vincere qualcosa.

  23. ovvio che il mercato di quest’estate è stato scialbo, ed è innegabile. Scialbo ma logico. L’inter non spende 15 milioni di euro per comprare quagliarella, pepe o martinez. l’inter li avrebbe spesi per prendere kuyt. Kuyt non arriva? Rimaniamo così come stiamo. certo – non essendo stupido – lo vedo anch’io che biabiany non è balotelli e che coutinho è un giocatore normale (i paragoni con pato sono mere bestemmie), ma son giocatori costati poco o nulla, e se prima o poi indovineranno per culo una partita, per l’inter sarà tutto di guadagnato. A Moratti non si può dir nulla se quest’anno è rimasto tranquillo, negli ultimi anni abbiam visto metamorfosi meravigliose, una squadra di x men relegata al quarto posto si è trasformata in una squadra da leggenda e questo ce lo dobbiamo ricordare.

  24. dario garavaglia // 11 settembre 2010 a 12:42 // Rispondi

    Ciao GLR
    volevo esprimere il mio pensiero sul mercato dell’Inter. Secondo me Moratti è stato spiazzato dalle mosse del Milan fatte all’ultimo secondo del mercato e non ha fatto in tempo a reagire, visto e considerato che prima dell’arrivo di Ibra e Robinho al Milan la distanza tra l’Inter e tutte le altre era ampia e quindi non era necessario rinforzare la squadra, quindi non avrebbe avuto senso programarre un mercato a gennaio se si ritiene che l’Inter sia comunque nettamente superiore alla concorrenza. Un ultimo appunto: ma il Fair play finanziario vale solo per l’ Inter? mi sembra che Real ,Barcellona, City, Mlian ( ha il maggior monte ingaggi delle A ), Juve e anche la Roma ( che storicamente è in bolletta ma acquista 4 giocatori ) non se ne siano curati molto.
    Ciao dario

    • Nell’ambiente si sa da maggio che Ibra stava disperatamente cercando di scappare da Barcellona e che il Milan era l’unica squadra dove avrebbe potuto accasarsi, visto che il Manchester City non fa la Champions. Figurati se non ne era al corrente Moratti. Non capisco perché debba essere tanto difficile capire che dopo 15 anni di spese folli Moratti ha deciso nell’anno in cui ha vinto tutto di non farne. Non è nemmeno la prima volta che il Milan ha il monte-ingaggi più alto della Serie A. E’ già accaduto per due anni di fila prima che Ibra arrivasse all’Inter.
      GLR

  25. Ciao GLR,
    seconde me il mercato dell’inter é stato come al solito eccezionale, e non sto scherzando.
    1) Ha rispettato il principio di non modificare una squadra vincente.
    2) ha lasciato andare via Mourinho, guadagnandoci pure.
    3) Ha preso quanto di meglio per il dopo-Mourinho, ovvero un allenatore ugual….mente bravo ed opposto, perfetto anche per ricucire un rapporto ormai lacerato con le istituzioni calcistiche (sic !!!) nazionali. Per inciso, per le stesse ragioni ha ridimensionato il ruolo di Oriali, che si era ampiamente esposto.
    4) Ha liberato lo spogliatoio d una presenza che definire scomoda é un eufemismo, tale Balotelli, di dichiarata fede milanista, guadagnandoci il giusto in termini di valore ed una esagerazione in termini di plusvalore.
    5) Non ha ceduto Maicon !!!!!!!!
    6) Ha venduto stra-bene Burdisso (che definire ingrato é poco).
    7) Ha comprato 2 giovani molto, ma molto interessanti, come Biabiany e Coutinho.
    Ma che altro si vuole ?
    P.S Per quanto riguarda le dichiarazioni di Ibra, ma come puo’ pensare che noi interisti lo odiamo ?
    Uno che :
    – ci ha fatto sorridere nell’Inter due anni fa,
    – ci ha fatto ridere nel Barcellona l’anno scorso,
    – e che adesso ci fa sbellicare nel Milan
    lo si puo’ solo amare !!!!!!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili