FinUCL: Bayern-Inter 0-2. EuroCampioni!

A Madrid l’Inter supera per 2-0, il più classico dei risultati, il Bayern München e si aggiudica la Uefa Champions League 2009-10. Per i nerazzurri, in febbrile attesa da 45 anni, è la terza volta. Ma il risultato dell’Inter di Massimo Moratti è ancora più storico di quelli della Grande Inter di papà Angelo, perché quest’Inter ha pure realizzato il Triplete, il Triple, il Grande Slam o la tripletta, chiamatela come vi pare: Coppa Italia, campionato e Champions League. In Italia nessun altro c’è mai riuscito.
Al Santiago Bernabeu, dopo un avvio un po’ in sordina, il vantaggio dell’Inter arriva poco dopo la mezz’ora, avviato addirittura dal rinvio di Julio Cesar con un triangolo in velocità tra Milito e Sneijder che El Principe che finalizza ritardando una frazione di secondo il destro che manda fuori tempo la difesa tedesca e batte Butt. Il Bernabeu esplode, ma con misura. E’ ancora presto! A inizio ripresa l’unica grande occasione dei tedeschi con l’Inter un po’ distratta a osservare Thomas Müller che impegna seriamente Julio Cesar. E’ soprattutto Chivu, già ammonito dall’arbitro inglese Howard Webb, a soffrire le accelerazioni in fascia di Arjel Robben, mentre il gran lavoro di Pandev non viene premiato col gol per l’alzata sopra la traversa di Butt. Dopo una bella chiusura di Samuel e un magistrale colpo di reni di Julio Cesar su conclusione di Robben, Mourinho cambia Chivu con Stankovic e subito dopo arriva in raddoppio, perché poco prima della mezz’ora Eto’o avvia la giusta ripartenza lanciando Milito sul centro-sinistra: El Principe stavolta fa tutto da solo con un dribbling stretto che manda Van Buyten a farfalle e la palla chirurgica sul secondo pallo che mette a sedere Butt. A questo punto il Santiago Bernabeu esplode davvero, con lo speaker che annuncia per cinque volte il nome Diego e il pubblico nerazzurro che risponde a squarciagola col cognome Milito! Gli ultimi minuti sono di ordinaria amministrazione, con Muntari che rimpiazza Pandev e Materazzi che, a tempo scaduto, rileva Milito, che lascia il campo accompagnato da un’ovazione che accappona la pelle. El Principe diventa il Re del Bernabeu e l’Inter nella cornice più bella e nel modo più bello vince meritatamente il trofeo più bello, la Champions League, sublimando una stagione unica, con i trionfi anche in Coppa Italia e in Campionato. Il sogno è finalmente realtà! Il Bernabeu è uno sfolgorio di colori nerazzurri. Piange di gioia Zanetti, mentre abbracciato a Mourinho gli ripete all’orecchio: “Tu sei un grande!” Piange di gioia Cambiasso, seguito a ruota dal mondo interista in delirio, arrampicato sui cinque anelli del catino madridista. E la fiesta, alla velocità della luce, ha già pervaso piazza Duomo, dove quasi 100.000 persone impazziscono di gioia, come in ogni casa, in ogni luogo e in ogni angolo del globo dove batte un cuore nerazzurro. Si celebra perfino in Suamerica e in Australia e tra i soldati del nostro contingente in Afghanistan. Piange anche Mourinho, che saluta l’Inter, portandosi via il pallone della finale col figlio José junior in spalle. Massimo Moratti, visibilmente emozionato, dopo aver ricevuto le congratulazioni di Michel Platini e del presidente del Bayern, il ‘nostro’ Kalle Rummenigge, stringe mani alla rinfusa, accorgendosi solo all’ultimo istante che sul palco d’onore c’è pure sua moglie, la signora Milly Bossi Moratti, alla quale dedica un affettuoso bacio sulla fronte.  Succede di tutto, in campo e nelle strade, dopo l’alzata al cielo della Coppa di capitan Zanetti, alla sua 700.a gara in nerazzurro, con il trofeo, che passa di mano in mano, con Chivu che gli getta dentro l’odiato caschetto protettivo e Balotelli che sorride a pianoforte, bacia la Coppa e abbraccia a lungo proprio Mourinho insieme a Sneijder. Coriandoli, fuochi d’artificio, boati sempre più forti scuotono la notte di Madrid, sulle notte dell’inno dell’Inter, in una notte interminabile. Applaudono anche gli sportivissimi tifosi bavaresi, consapevoli che hanno vinto i più forti! Intanto Mourinho in una sala-stampa affollata anche da decine di interpreti manco fossimo all’Onu, si congeda commosso dal popolo interista, mentre Milito fa presente proprio in questa notte che uno da Pallone d’Oro come lui non può guadagnare quanto Quaresma e che è il caso di ricevere al più presto il suo procuratore Hidalgo che da settimana sta infruttuosamente cercando un contatto con Marco Branca. Ma, prima c’era da vincere tutto, proprio con le firme di El Principe sui tre atti finali delle tre competizioni. Basta però un forte abbraccio con Moratti per capire che tutto si è già sistemato nella pancia del Bernabeu. E la festa, già folle per le vie di Madrid, prosegue prima a Malpensa, dove il vicepresidente Angelomario Moratti e capitan Zanetti sbarcano alla testa dei Campioni d’Europa levando al cielo la coppa dalle grandi orecchie e poi a San Siro per un’incredibile alba nerazzurra davanti a 60.000 persone! Di sicuro lì in mezzo c’erano anche i miei amatissimi gatti neri: che tutto questo gli serva di lezione, una volta per tutte! Certamente più importanti però la presenze celesti di Peppino Prisco e di Giacinto Facchetti, che lassù stanno saltando di gioia con noi, come Guido Susini e Walter Bussolera, che in ruoli meno conosciuti ma non meno importanti hanno concorso a scrivere la pagina più bella del libro interista di Massimo Moratti. Le immagini dell’Inter campione colorano le tv di tutto il mondo, perché dal bianco-nero sbiadito di quasi mezzo secolo fa si è passati addirittura all’alta definizione! Grande, grandissima Inter, dritta nella storia per un trionfo assoluto, che è leggenda! Io c’ero ed è stata la notte calcistica più bella. Qui sotto trovate i frammenti di quello che mi porterò dentro per sempre!

157 Commenti su FinUCL: Bayern-Inter 0-2. EuroCampioni!

  1. MILITO DA PALLONE D’ORO, HA DECISO LA cOPPA iTALIA – HA DECISO IL cAMPIONATO – HA DECISO LA COPPA CON LE ORECCHIE.
    SALUTI A SUMA E RUIU COME ROSICANO
    BUON LAVORO

    • massimiliano // 23 maggio 2010 a 23:49 // Rispondi

      Un sogno che si realizza nn pensavo che potesse mai accadere ormai ho raggiunto la pace dei sensi .
      L’anno mi dicevano che vincevamo perche avevamo preso Viere e Ibra dalla juve , la nuova e’ che una squadra che ha tutti stranieri ..la prox sfida e’ prendere giocatori italiani giovani vincere ancora voglio vedere che cosa inventeranno
      grz moratti gli altri continuano a rosicare.

  2. Il ritorno della grande Inter! Quanto siamo stati bravi!!!!! Grazie Mister….6 il migliore!!!! Grazie anche a te Principe!

  3. trova la differenza
    noi abbiamo vinto a madrid(a.galliani)
    noi abbiamo vinto a madrid(j.Mourinho)

  4. Ciao GLR,
    Complimenti a tutti… Davvero…
    Ma da Madrid riporta a Milano Diego Milito e lascia pure là Mou che il vero special one è lui è fortissimo… Niente da dire…
    A proposito pensiancora che sia meglio vincere il campionato?????
    La Champions è UNICA!!!

  5. Marco cilavegna // 22 maggio 2010 a 23:23 // Rispondi

    Questa annata e questa champions non sono né di Milito, né di Mourinho né di nessun altro; sono della squadra intera e del presidente Moratti che ha sempre dato tantissimo per noi tutti!

  6. sono tornato bambino.da sarti burgnich facchetti a julio maicon zanetti…….45 anni di trincea
    ma adesso sono arrivate tutte le rivincite.quando massimo prese l inter ricominciai a sognare
    poi sotto i colpi della sorte disperai.poi la ripresa,poi quando venne mourinho pur essendo legato a mancio scrivevo ad amici interisti che se cera uno che poteva riuscirci era lui.ne avevo seguito incuriosito l ascesa e ne conoscevo il pensiero.e poi perche COME ACCAACCA AVEVA L H NEL NOME:2 h 2 COPPE 1 h 1 COPPA.voglio miha o hiddink……hihiiii
    do un titolo a questa coppa:NEL NOME DEL PADRE.grazie ai moratti.
    grazie a tutti e a te gianluca che con il tuo ottimismo mi hai spesso tirato su
    un abbraccio a tutti i nerazzurri.
    saluti da colonia

  7. adesso godetevela!!

  8. Triplete per gli spagnoli..per il resto del mondo…è GRANDE SLAM !!!!!
    mai nessuno prima in Italia !!!!

  9. Wesley Sneijder // 22 maggio 2010 a 23:46 // Rispondi

    Avevi detto che in caso di Triplete, avresti cambiato sesso… E adesso che fai??? Ahahahahahahahaha… Grande Gian Luca, Forza Inter!!!!

    • Bella domanda…facciamo finta di niente
      GLR

      • Questo è niente in confronto a ciò che rischio io. Mi ero posto come obiettivo la vittoria di una Champions prima di passare a miglior vita. Ora spero che Qualcuno non mi chieda di pagare pegno in tempi brevi.
        Ciao, Piero – Milano
        ps.: Gian Luca, senti anche tu in sottofondo il “rumore dei nemici”? Prova a tendere l’orecchio. Io ne avverto l’eco. “Aaaargh!… Splat!…Flop!…Rosik! Rosik! Rosik!”.

  10. Ciao Gian Luca certo che festeggiare nella città piu’ festosa d’Europa è il massimo….Un sogno questo trofeo …incredibile….senza parole…

  11. Se si potesse fermare il tempo tutti noi vorremmo che questa notte non finisca mai…che notte…che impresa…sono ancora a cercare di realizzare se sono sveglio veramente perche’ penso come tutti i tifosi nerazzurri mi chiedevo come sarebbe stato vincere la coppa dei campioni (addirittura sei giorni dopo lo scudetto) ed e’ una sensazione fantastica!!Direi che da ora in poi non mi faranno piu nessun effetto i vari 5 maggio o le eliminazioni varie subite in coppa negli anni precedenti perche’ quando pensi a cosa siamo riusciti a vincere quest’anno i nostri avversari si devono levare il cappello davanti alla nostra magnifica squadra.
    Chiederei ancor di piu’ a tutti i nostri numerosi tifosi da oggi di sostenere e applaudire la squadra sempre,anche quando perde o gioca male,diventiamo davvero i tifosi n.1.
    grazie magica inter

  12. Gian Luca che gioia incredibile… davvero fantastico!!! Peccato la doccia fredda finale di Milito… inconcepibile… Di Mourinho invece si sapeva: peccato!
    Ma ora godiamoci la grande tripletta: SIAMO NELLA STORIA!!!

  13. Sto ancora piangendo … spettacolo, spettacolo allo stato puro
    grazie a tutti i ragazzi,a moratti a mou… un’emozione mai provata prima… sono orgoglioso di essere tifoso di questa squadra

  14. Diario di bordo: tutto finito e +3 in bacheca!!!!!!
    Un pensiero in questo momento di estasi va all’Avvocato Prisco ed al mitico Giacinto che non hanno potuto godere di questi momenti.
    Un grandissimo ringraziamento e l’augurio di una qualità di vita migliore al nostro condottiero Josè.
    Ma soprattutto GRAZIE RAGAZZI per le emozioni che ci avete regalato!!!!!!!
    E grazie a te GLR per averci ospitato degnamente in questo fantastico blog……..

  15. F O R E V E R I N T E R

  16. E VAI ! E ANDIAMO! Si, COSI’!
    Gian Luca, noi quei 45 anni senza champions più le battutine sulle grandi vittorie fatte solo in “bianco e nero”, ce le siamo lasciate alle spalle….
    I tuoi amici milanisti, invece, quando è che si lasceranno alle spalle le 2 serie B e la mitropa cup acquisite sul campo quando le tv le vedevano a colori?
    Grazie Moratti, Grazie Mou, Grazie Capitano, Grazie Milito, Grazie Ragazzi… Grazie Inter!
    Un caro saluto a te, Glr
    Carmelo

    • UN grandissimo complimento per questa vostra stagione indimenticabile da quelli delle due B! … e anche di qualcos’altro via…
      PS: Fatta europea l’inter adesso bisogna fare (europei) gli interisti… e sinceramente la vedo proprio dura… Ci vorrebbe un Mou anche per loro…

  17. …innanzitutto metti di fianco alla coccarda e allo scudetto la Champions….
    …e poi dimmi…ti piacerebbere aggiungere altro?

  18. marco ferrara // 23 maggio 2010 a 01:40 // Rispondi

    Gian Lucaaaaaaaa, é tutto vero!!! Ancora non ci credo, non sto, anzi non stiamo sognando,vero?? Siamo CAMPIONI D’EUROPA, siamo nella STORIA!!! Per l’ennesima volta un enorme GRAZIE va a chiunque faccia parte di questa gloriosa società, a MORATTI in primis, ovviamente ai nostri magnifici GIOCATORI, uno per uno, e via di seguito, ma un GRAZIE in più a chi quasi sicuramente ha chiuso questa sera la sua splendida avventura con noi: JOSÉ MOURINHO!! Sembra banale dirlo ma é la pura e semplice verità, lo ricorderemo sempre con immenso affetto!! Ovviamente senza una grande squadra non si va da nessuna parte, ma lui ha saputo dare quel qualcosa in più che ha fatto si che questo gruppo potesse entrare nella leggenda!! Spesso si parla di dodicesimo uomo in campo, bene lui lo é stato, in campo e fuori e stiamone certi continuerà a vincere, come spero la nostra amata INTER, perché quando si ha la vittoria nel dna, alla fine si vince sempre!! Tornando a questa sera, che bello vedere il nostro meraviglioso CAPITANO alzare con gli occhi stralunati la COPPA al cielo, con lui, pieni di gioia c’eravamo tutti noi!! E a proposito di cielo, questo trionfo é anche di chi e per chi non c’é più come GiACINTO e PEPPINO che sono sicuro da lassù avranno tifato come matti!! E per finire un GRAZIE particolare anche ai gufi, ci hanno dato a modo loro una carica in più!! Ora Gian Luca ti abbraccio e torno a gustarmi la festa, ora e più che mai….SEMPRE FORZA INTER!! Marco

  19. simone cerri // 23 maggio 2010 a 02:04 // Rispondi

    che bello essere noi!

  20. Il sogno si è avverato.
    Lasciamo agli altri l’ ossessione…………
    Grande Magica Inter che mi hai fatto rivivere la Vienna e la Milano di tempi lontani.
    Grazie Ragazzi, Grazie MOU, Grazie Presidente.
    Aldous

  21. SIAMO MITICI
    CAMPIONI D’EUROPA

  22. UN SOGNO CHE DIVENTA REALTA’ LA NOTTE E’ NERAZZURRA
    ..Questa è la notte di tutti gli Interisti, vicini e lontani, giovani e anziani, e la notte dei tifosi che erano al Prater nel ‘64 o in gradinata a San Siro, sotto il nubifragio, nel maggio del ‘65, di chi ha vissuto i trionfi della Grande Inter di Herrera e Angelo Moratti…è la notte di chi come me negli anni 60 è nato ed è cresciuto come tifoso nel mito e nel ricordo delle gesta di quella mitica squadra, ha visto e rivisto i filmati in bianco e nero di quelle vittorie, sognando di riviverle nel presente….ecco quel sogno, quel presente è……OGGI……oggi che la notte è neroazzurra, migliaia di bandiere sventolano nei cieli d’Europa e altrettanti clacson riempono la notte di Milano, oggi che tutti…..chi c’era allora, chi questa notte l’ha sognata per anni, chi per ragioni di età tifoso lo è da poco, con una lacrima negli occhi ci stringiamo in un unico abbraccio di gioia……….
    Lo so, come dicono le parole di un nostro inno, nella vita ci sono cose più importanti di gol e Coppe dei Campioni ma solo chi vive in maniera sana e genuina questa passione può capire cos’è e cosa sarà questa giornata, questa notte, nei nostri ricordi futuri……
    In queste ore in cui i contratti milionari, gli interessi personali e tutto quello che non è emozione conta poco o nulla, questa notte dal presidente Massimo Moratti a l’ultimo dei tifosi diventiamo tutti un po’ bambini e sventolando un drappo neroazzurro cantiamo a squarciagola…………….
    SIAMO NOI…..SIAMO NOI…I CAMPIONI DELL’EUROPA SIAMO NOI, CON I COLORI DEL CIELO E DELLA NOTTE, INFINITO AMORE, INTER, ETERNA SQUADRA MIA…
    Gianluca è una notte fantastica, grazie anche a te, per averci raccontato questa fantastica stagione in maniera sana, pulita, infondendo ottimismo e credendoci sempre, facendoci capire che in fondo è solo un gioco ma in giornate così è un gioco meraviglioso……..

  23. Grande immensa squadra di EROI.
    martedi vado in ufficio vestito neroazzurro visto che vivo a francoforte e ho 3 collegi tifosi dell bayern che tutta la settimana non parlavano di altro che come festeggiare oggi la vittoria dell bayern.
    Grazie Moratti
    Grazie Mourinho
    Grazie Zanetti
    Grazie Milito
    Grazie a tutta la squadra
    Grazie a tutto il popolo interista

  24. Giù il cappello.
    Grande impresa meritatissima che conclude una stagione di successi.
    Mai una squadra italiana aveva vinto tanto in un anno.
    Da sportivo sono stato sinceramente contento.
    Peccato solo per tutte queste voci di partenze annunciate, pazienza se lasciano la squadra più forte al mondo avranno i loro buoni motivi.
    Ancora bravi.
    Un milanista.

  25. Grazie Presidente, la dobbiamo a te.

  26. Quando abbiam battuto il barcellona 3 -1 a San Siro, ho capito che l’inter avrebbe vinto la champions, e l’abbiamo vinta. Un ringraziamento che dura da qua in eterno va fatto a Mourinho, mi ha fatto vivere sensazioni mai vissute fino ad ora. Lui se ne va, ma ci lascia con un regalo meraviglioso: la stagione 2009/2010 che ad oggi è la pagina più bella. Well done, jose.

    Federico

  27. Da piangere dalla gioia.
    Ho 56 anni ed ho nitidissime nella mente le prime due Coppe dei Campioni.
    Dopo tanti anni eccomi di nuovo qui a festeggiare come un bambino con i capelli un pò imbiancati.
    Grazie ragazzi, grazie Presidente Moratti e grazie Mourinho.

  28. Ti seguo da tanto tempo, sei ormai insieme a scarpini il nostro riferimento, io sono del 1965 pensa quanto tempo ho aspettato
    SIAMO NELLA STORIA
    GRANDE INTER E
    GRANDE MORATTI
    più fortunata mia figlia che ha gia visto vincere quasi tutto
    grazie alla nostra amata

  29. solo una parola ….. G R A Z I E !!!!!!!!!

  30. la sera del 22 maggio 2010 Mourinho lascia l’Inter per allenare il real Madrid, 2 campionati, 1 ch.league, 1 coppa italia e 1 supercoppa italiana sono il suo lascito, lui e’ leggenda.

  31. Fausto Mamberti // 23 maggio 2010 a 08:42 // Rispondi

    Non so cosa dire io sono ancora a Madrid e mi risuonano le urla dei miei “fratelli” in Puerta del Sol e Plaza Mayor..
    E’ indescrivibile, anche il comportamento esemplare dei tifosi del Bayern

  32. il commento di un caro amico milanista…finalmente questa stagione è finita….Siamo tutti dispiaciuti se Mou va via … non capisco perchè non voglia vincere il Mondiale per Club…Al di la di questo non è che se cambia l’allenatore si rischia di non vincere più…prendendo sempre l’esempio dei cugini che hanno cambiato tre allenatori ma scudetti e champions sono sempre arrivati…Adesso godiamoci questo incredibile finale di stagione…

  33. che dire?!
    MOU RESTA CON NOIIIII!!!!!!!

  34. GLuca hai avuto ragione tu ! Io ero un po’ pessimista xkè vedevo in tutte le partite il centro campo sopraffatto dagli avversari l’abnegazione degli attaccanti e la compattezza della squadra hanno fatto il miracolo, Ma x continuare ci vuole un grande terziono sinistro e un mediano centrocampista con classe e palle !!
    Saluti a tutti
    Francesco

  35. SI E’ REALIZZATO UN SOGNOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO GRAZIE A TUTTI I RAGAZZI E SOPPRATTUTTO A MOU CHE L’HO VISTO PIAGERE GRAZIE ANCORA .

  36. Complimenti!
    Caro Gianluca,
    Da un tifoso rossonero ( e non del foggia ehehhe) non posso fare altro che farti/farvi i complimenti, per l’impresa, sia come tripletta, che per la champions in quanto tale……..inutile dire che tifavo x i tedeschi, sarei ipocrita a affermare il contrario, ma non c’è stata storia, nella speranza ( per me ovviamente) che il mio Milan torni a essere competitivo con voi, di nuovo complimenti.

  37. Alberto 67 // 23 maggio 2010 a 09:50 // Rispondi

    FANTASTICO!!!! iL GIUSTO CORONAMENTO DI UNA STAGIONE INDIMENTICABILE!!!
    I RAGAZZI SONO STATI MEMORABILI GIOCANDO PER DUE MESI OGNI 3 GIORNI DIMOSTRANDO UNA FRESCHEZZA ATLETICA INCREDIBILE PER BUONA PACE DEI PATITI DEL TURN OVER… UN PLAUSO SPECIALE PER ZANETTI UNA VERA LEGGENDA VIVENTE.
    E GRAZIE ANCHE A TE GIANLUCA CHE CI HAI SOSTENUTO NEI MOMENTI DI DIFFICOLTA’ QUANDO I FAMIGERATI GATTI NERI GIA’ INVOCAVANO IL BOOMERANG DELLO ZERU TITULI!!!
    RICORDERO’ PER SEMPRE LA FRASE CHE HAI SCRITTO TEMPO FA:
    SE HAI PAURA NON FERMARTI A SENTIRE LE GAMBE CHE TI TREMANO, CONTINUA A CAMMINARE… (CREDO FOSSE COSI’…)
    ALBY

  38. Dal Tago agli Urali, da Tampere a Lampedusa …. I Campioni dell’Europa siamo NOI !!
    Caro Gianluca, è stata una serata densissima di emozioni, vedere persone “normalmente compassate nei loro abiti da lavoro” piangere come dei bambini è qualchecosa di indescrivibile… Il bello del caklcio è questo Xavier che alza la Coppa, il nostro uomo bionico che è come il migliroe dei vini, più invecchia e più lo apprezzi… Il calcio è farti vivere delle emozioni …Che dire del MOU? E’ stato immenso e soprattutto ha saputo costruire e plasmare un gruppo di persone che si sarebbero gettate a lottare con i leoni, a saltare nel fuoco… Un grande e soprattutto una Persona che durante l’ultima conferenza stampa ha ricordato il Presidente Moratti e la voglia di regalargli la coppa per poter mettere in bacheca le due foto di Padre e figlio con la stessa Coppa…
    Grande Presidente e persona che ci ha sempre creduto… Mou ci mancherà, sarà dura e … ora la fame non si placa …. alla faccia dei vari gufi…

  39. Che altro aggiungere?
    Il mio più caro, sentito, sincero e pieno di riconoscenza GRAZIE!!!!
    Grazie Ragazzi, Grazie Campioni, Grazie Presidente, Grazie Mou.
    Ieri avete scritto la pagina più bella della mia vita calcistica!!!

  40. grandissimi
    45 anni fa ne avevo 7
    grazie ragazzi

  41. Com’era quella barzelletta?
    L’Inter vince Scudetto, Coppa Italia e Champions… ma solo se si gioca con la Playstation.
    Bè… a quanto pare è successo realmente. 😀
    Grazie ragazzi!!

  42. W l’ Inter Campione di Tutto.
    Aldous

  43. GRANDISSIMI … confesso quando ho visto Zanetti alzare la coppa al cielo ho pianto. E’ proprio una Pazza Inter abbiamo sofferto per anni, abbiamo ingoiato rospi e rane ma ora non c’è n’è per nessuno
    SIAMO ANZI SONO IMMENSI GRANDISSIMI MAGNIFICI … dobbiamo coniare qualche nuovo aggettivo tipo Intergnifici(un po’ brutto) ma confido nella fantasia italiana per trovarne altri più belli.
    W INTER PER SEMPRE NEI NOSTRI CUORI E PER SEMPRE NELLA STORIA DEL CALCIO MONDIALE.

  44. grande grande inter!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  45. Dopo Siena mi ha lasciato in pace la paura. A Madrid solo fiducia…mai dichiarata .per scaramanzia. La storica festa di ieri è stata ONORATA dai nostri Avversari Bavaresi. Tutti: allenatore,squadra e tifosi hanno riconosciuto i meriti del vincitore ed applaudito sportivamente. Nella nostra Italia (quanto ha ragione MOU!) …uno spettacolo impossibile.
    Tutti i gufi stamane non si sono alzati il volo…dormicchiano nei loro lucubri nidi…infastiditi dal chiarore delle nostre vittorie datate….MAGGIO 2010.

  46. roberto scib // 23 maggio 2010 a 13:23 // Rispondi

    EMOZIONE!
    Amo il calcio, ma di solito mantengo sempre i piedi per terra, ricordandomi che e’ solo svago, e’ solo un gioco.
    Ma ieri sera no, il mondo era li, in un rettangolo verde con in torno 90.000 tifosi, ed in campo 20 eroi, di cui uno ha varcato la sfera umana per entrare (con il suo numero 22 cucito sulla schiena) nella sfera dei Semi Dei!
    Credevo che la gioia più’ intensa per una partita di calcio fosse quella provata a giugno 2006 per la nazionale.
    BAZZECOLE
    L’urlo ai gol Principe dell’olimpo e al fischio finale, la corsa dall’Arco della Pace fino in Duomo e ritorno, le bandiere, i cori, i colori, i fiumi di birra (rigorosamente olandese, messicana o americana, non tedesca), sono tutti elementi di una serata storica, indimenticabile.
    TRIPLETE!!!!
    Straordinario
    Mi devo ancora riprendere…

  47. ciao Gianluca e a tutto il popolo interista,
    TANTI AUGURI!!!
    Non solo siamo CAMPIONI D’EUROPA E D’ITALIA,
    ma siamo entrati nella leggenda, dopo l’Inter di Sarti, Burgnich e Facchetti ora c’è l’Inter del 2010, l’anno della tripletta!
    GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE!!!

  48. 22.05.2010 MAI PIù PRIGIONIERI DI UN SOGNO!

  49. Ciao a tutti gli interisti e ben svegliati in questa splendida domenica di maggio. Le parole sono poche per descrivere questa gioia che io mi trovo a vivere per la prima volta. Siamo veramente unici, non saremo plurititolati come altre squadre ma, quando facciamo le cose le facciamo per bene, vincemmo con il record punti oramai non più battibile, il campionato con il grande Trap, abbiamo stabilito il record punti nell’anno solare nel campionato 2007, siamo l’unica squadra italiana ad aver portato a casa il triplete!
    E ancora c’è qualcuno (juventini-milanisti-romanisti) che ha da dire su questa squadra.
    Ovvio congratularsi con tutta la società ma, un elogio a Cambiasso, Zanetti e soprattutto al Dio del goal Milito (4 goal, 3 titoli!) è doveroso. Un elogio al grandissimo Mou, malgrado concordo con GLR sul fatto che l’Inter esisterà anche senza di lui, una lacrimuccia ci è scappata ma, oggi siamo felici e soprattutto siamo INTERISTI!
    FORZA INTER SEMPRE!!!!!

  50. Harry Hole // 23 maggio 2010 a 15:18 // Rispondi

    Grazie Ragazzi!
    al momento di ritorno da Madrid non riesco a dire altro!
    sono stanchissimo ma felice…
    Grazie Ragazzi!

  51. ho smesso di contare le lacrime che questa notte hanno solcato e bagnato di felicità questo viso di un 48 enne neroazzurro che non ha mai smesso di crederci.
    GRAZIE RAGAZZI, GRAZIE JOSE, GRAZIE MORATTI !!!!

  52. Alessia Cattaneo // 23 maggio 2010 a 15:45 // Rispondi

    Grazie Inter, grazie Presidente, grazie Mister e grazie Ragazzi !
    Un sogno, un inizio di tanti altri trionfi !
    Alessia

  53. Ciao Ganluca, volevo condividere con te la gioia immensa, indescrivibile che ho provato ieri sera davanti alla tv. Ho 45 anni e finalmente anch’io, come mio papà, ho potuto vedere la “mia” grande inter vincere la Coppa dei Campioni (per me si chiama ancora così…); ho visto il mio allenatore piangere, ho visto il capitano con la coppa in mano, e ho visto la coppa lì, sul prato, posata per noi nerazzurri.Ieri pomeriggio ero in giro per il centro di Milano, vestita tutta di nerazzurro, dai bambini agli anziani e, devo dire la verità, mi sono commosso.
    Sono contento per tutti noi, sbeffeggiati per anni, per decenni, da milanisti e juventini con la cantilena “non vincete mai”: adesso è il nostro momento, godiamocelo e speriamo che il carattere che Mou ha dato a questa squadra rimanga per molto tempo dopo di lui.
    Un grazie particolare a te, che rappresenti il più bel modo di fare giornalismo sportivo che si veda oggi in televisione.
    Davide da Milano

    • Dopo molti mesi dalla vittoria…. mi e’ capitato di leggere questo commento e mi e’ venuta voglia di ringraziare mio padre che due anni fa ci ha lasciati e fino ad allora mi aveva sempre raccontato della mitica Inter di Herrera. Ora posso ringraziarlo per avermi fatto INTERISTA e so che da lassu anche lui ha esultato.
      Ciao PAPA’.

  54. Ora possiamo rispondere a barzellete che circolavano su di noi.
    Quando giravano mail con quesiti: “Cosa fa un interista dopo avcer vinto scudetto e Champins league? Spegne la playstation e va a letto a dormire”. Ora possiamo rispondere a tale domanda: “Ci aggiunge anche la Coppa Italia”

  55. ciao gianluca e amici interisti che stagione strepitosa sono stravolto da emozione e felicità e come dicevo da qualche settimana el atletico ci aspetta arriviamo

  56. Squadra leggendaria . Campione d’ Europa dopo aver eliminato i campioni di Russia , Inghilterra , Spagna e Germania !! IMMENSA INTER !!

  57. acetunisia // 23 maggio 2010 a 16:07 // Rispondi

    Ciao GLR

    Ai gufi rossoneri et bianconeri, ché hanno detto ché l’ultima volta era quando la TV era in bianco e nero, dico adesso ché la prima in HD é nostra !!! BRAVI RAGAZE
    E ancora un pensierino a Peppino Prisco e al Capitano

  58. Mi sento come un reduce.
    Come la prima notte trascorsa con una nuova persona.
    Come il rientro a casa dopo una lunga assenza.
    Tutta quella gente, tutta quella gioia, senza volgarità.
    mi sento un po’ cambiato.
    lo so , è solo calcio (e da domani sarà così), ma mi sento cambiato, dentro.
    E non perché si è vinto.
    Perché siamo gente speciale, che sa che magari non si vincerà per i prossimi vent’anni e che questa sarebbe una cosa senza importanza.
    solo amore e incredulità.
    Anche nei festeggiamenti della squadra, c’è un chè da Armata brancaleone, che mi fa amare la nostra famiglia.
    siamo diversi, per noi il calcio non è una faccenda da contabili di trofei.
    é amore, punto.
    e forse è meglio che Mou vada, perchè rimanga quella dimensione Onirica che ci lega a questa annata.
    increduli ed ebbri.
    vi voglio bene, cazzo
    (un po’ confuso: l’alba a San Siro si fa sentire)

    • Un po’ confusa anch’io, notte in bianco a frignare sul divano mentre guardavo voi a San Siro, volevo solo dirti che mi hai fatta piangere.
      A dire il vero è da ieri che piango, ma le cose che hai scritto me le sento addosso.
      Domani comincia un altro viaggio.
      Questo è stato bellissimo.

    • poeta!

  59. fantastici…da lacrime…era ora…peccato solo che mou ci lasci (a quanto pare……), l’importante è che la squadra non venga smantellata (milito in primis, attaccante IMPRESSIONANTE, non me lo sarei mai aspettato cosi forte)…VAMOS GRANDE INTER, ora festeggiamo e festeggiamo ancora…anche il tetto del mondo ci attende…
    GRANDE MOU, GRANDI RAGAZZI, GRANDE PRESIDENTE, GRANDE DIRIGENZA, GRANDI TIFOSI, GRANDE INTER

  60. Fabio Primo // 23 maggio 2010 a 17:31 // Rispondi

    Grazie Ragazzi , non c’e’ altro da dire !!
    Grazie alla società e a tutto lo staff Inter !!
    Grazie anche a tutti i Gufi biancorossoneri (in Tv , sui giornali , nei bar , al lavoro,…..) , sono stati fondamentali anche a loro. (Domani al lavoro ne vado a trovare tantissimi !!).
    Non sono triste per la partenza di Mou….vuole andarsene ?? se ne vada , faremo con un altro coach !! molto peggio sarebbe perdere al prossimo calciomercato qualche pezzo pregiato della squadra (Maicon , Milito , Sneijder , ……).
    Ciao a tutti !!

  61. Pierfranco // 23 maggio 2010 a 17:33 // Rispondi

    In questo magico, esaltante, commovente momento, con il cuore traboccante di gioia e gli occhi umidi di quel pianto liberatorio trattenuto per troppi anni, il mio pensiero si dirige verso quel ragazzone svedese col nasone che era stanco di collezionare scudetti e che se n’è andato perché voleva giocare nella squadra del futuro.
    Lo ringrazio, perché senza di lui l’Inter ha giocato e vinto facendosi ammirare e rispettare, nonché rimpiangere…

  62. T R I P L E T E ! ! Grandissimi i ragazzi! un’emozione unica, ora ne il geometra ne ambrosini potranno più dire nulla ne riempirsi la bocca delle loro datate vittorie, perchè non c’è mai stato nessuno come noi in Italia! AMALAAAAAAAAAA

  63. SPECIAL-ONE-TWO-THREE mou
    SPECIAL -COCCARDA-SCUDO-CHAMPIONS miligol
    special 700 (partite) -100.000 (km)- 37 (anni) zanetti
    SPECIAL PRESIDENT- MORATTI

  64. Straordinari tutti!!!!!!!una serata perfetta e indimenticabile!!!!!!che bello vedere e sentire poi zanetti e cambiasso indossare la maglia di facchetti e ricordare peppino prisco!alcuni di questi ragazzi sono veramente unici e saranno i nostri dirigenti di domani. ad altri immensamente grazie per averci fatto vincere professionalmente, vi ricorderemo sempre, ma gente come zanetti sarà sempre con noi e questo non è paragonabile con niente e nessuno. anche sneijder alla fine nelle interviste era fiero di essere interista. goduria!adesso vacanza dopo un anno intensissimo e bellissimo!!!!!ci vediamo già ad agosto per un paio di coppette niente male, così come antipasto!!!!

  65. IL GRANDE SLAM È NOSTRO. LORO POSSONO SOLO EGUAGLIARCELO (FORSE!).

  66. L’addio del mister , potrebbe compromettere quello che tutti noi abbiamo sognato, un grande ciclo europeo.
    La grande difficoltà della società, sarà dare alla squadra una guida carismatica.
    Sono stato sempre della convinzione che l’allenarore è fondamentale , è l’architetto è l’ingegnere di una squadra, ed il bravo tecnico sa amalgamare i materiale , propinando a tutti un buon prodotto.
    grazie mister , grazie ragazzi

  67. Un applauso rossonero, mi inchino ai Campioni d’Europa ed a Mou

  68. Ciao grande Gianluca non avrei mai pensato che alla mia età, avevo vent’anni quando abbiamo vinto la prima ed ero presente allo stadio come per la seconda e purtroppo anche per una non vinta, mi sarei ritrovato alle 4 di mattina a S. Siro ad aspettare i nostri ragazzi per festeggiare, non solo questa coppa, ma l’intera annata. E’ stata troppa l’emozione che ho provato quando ho visto il capitano alzarla al cielo che ho pensato che non potevo non esserci.
    Ora, vista l’età, sono un pò rintronato ma felice.
    Grazie ragazzi e grazie a te Gianluca per come mi hai fatto vivere le nostre vittorie e tu che puoi fai uno sberleffo ai tuoi colleghi milanisti che hanno rotto mica poco.

  69. Il santo59 // 23 maggio 2010 a 19:59 // Rispondi

    Perchè un nodo ansioso e fastidioso mi assale in un momento che dovrebbe essere solo di gioia e felicità per obbiettivi così straordinari raggiunti???
    In effetti scendo con troppa celerità dalle nuvole perchè mi rendo conto, alla mia tenera e disillusa età di 50enne, che i nostri eroi sono umani solo per un attimo, pronti subito a scattare per vedere rimpinguate le loro già sostanziose casse con altri fiumi di denaro. Mi viene in mente Ronaldo, le sue lacrime, la nostra preoccupazione per i suoi infortuni, pronto a vestirsi in maniera incomprensibile di rossonero dopo pochi anni. Ed ora Milito, Maicon ed altri specialisti nel “bacio della maglia”.
    Ma il vero dolore l’ho individuato. Lui, il vero Mago, il Mou, quello che ho considerato una GUIDA in un mondo dove è facile perdersi. E’ lui che ha tenuto unito un gruppo individuando gli obbiettivi sportivi per arrivare al successo come nella vita si trova la strada per la propria affermazione di uomini. Per questo sono triste e lo saluto come si fa con una persona molto vicina…….ciao Padre, Obrigado……

    • Caro amico,
      gli allenatori, anche i migliori, passano, i giocatori passano, i presidenti, anche i migliori, passano. L’Inter resta. E soprattutto, restano le vittorie. via il groppo alla gola e gioisci!

  70. Ebbene si’ : la Playstation e’ spenta,ma il capitano la sta ancora alzando !! Che bello vedere il grande capitano alzare la coppa dalle grandi orecchie !! Un sogno diventato realta’ !

  71. In tre partite il principe che non poteva(per tutti anche per gli interisti) reggere il confronto con ibra, ha calato un poker indimenticabile. La squadra ha fatto il resto…grazie inter

  72. Oronzo Canà // 23 maggio 2010 a 21:32 // Rispondi

    Grande Inter! Grazie ragazziiiiii!
    Io comunque, oltre a ringraziare i personaggi già citati vorrei anche ringraziare il Mancio che ha iniziato il ciclo “Pentacampione”. Grazie anche a te Mancio!

  73. VASCO ROSSI GRANDE INTERISTA:’SIAMO SOLO NOI’!
    A L’AQUILA FUOCHI D’ARTIFICIO E CAROSELLI PER TUTTA LA NOTTE NERAZZURRA!!!

  74. Andrea (il salamella) // 23 maggio 2010 a 23:19 // Rispondi

    Ciao Gianluca
    Pare che Mister Mou abbia gia dato una bozza di richiesta per il mercato del nuovo Real 2010/11 . In cima alla lista dei suoi desideri c’e’ (Mancini ora al Milan) poi Lampard, Deco, Carvalho…..speriamo che il buon Florentino lo accontenti.
    P.S Durante i festeggiamenti in campo a Madrid, Quaresma fa’ la trivela per ringraziare i tifosi,nello stupore dei compagni la mette all’incrocio. Mister Mou shokkato da cio’ che ha appena visto; abbraccia Moratti e piangendo mentre lo abbraccia, gli sussurra…Te lo dicevo che il ragazzo valeva…….
    Ce ne andiamo a Dubai…………………

  75. io da buon vecchio milanista posso solo fare i miei complimenti a Mourinho e ai giocatori dell’Inter perchè Mr. Special One ha impostato la partita nel modo migliore che poteva, tenendo conto anche della tensione che avrà visto nei suoi giocatori tranne in 3 o 4 di loro (il Signor Milito in primis e poi i vari Eto’o, Zanetti e Julio Cesar) che avevano il fuoco negli occhi; e ai giocatori perchè comunque sono riusciti a restare concentrati per i 90′ più importanti della loro carriera (almeno finora per alcuni)…poi che ci siano stati episodi fortunati nelle varie altre partite non sto a prenderlo in considerazione perchè secondo me quelle sono cose che si controbilanciano nel 99% dei casi (per esempio con l’espulsione di Thiago Motta nella semif di ritorno in casa del Barcellona…in quanti sarebbero riusciti ad uscire con le ossa intere giocando anche in 10 contro 11 per un’ora con IL Barcellona e in casa loro oltretutto?).
    E poi faccio una dichiarazione di invidia suprema per un giocatore che l’Inter ha e che io, da buon vecchio milanista, non vedo nella mia squadra da almeno un anno (Kakà): Diego Milito.
    E’ uno spettacolo vederlo giocare…lo vorrei odiare solo per la maglia che indossa ma proprio non ce la faccio…è uno di quelli che vorrei sempre avere nella mia squadra e mai contro per come gioca a tutto campo e per l’istinto che ha…
    Un’ultima considerazione per Mourinho: starà sulle palle a tutti, ma a me proprio no…è un vincente e sa esattamente quello che vuole e quello che gli serve per ottenerlo…ne conosco solo un altro così…un altro simpaticone per la maggioranza degli italiani: il Signor Fabio Capello.
    Chapeau. 😉

  76. Sono impazzito di felicità.

  77. il bicchiere è sempre stato mezzo pieno, sempre e comunque. ora è pienissimo, continua a svuotarsi a furia di brindare.
    ma da oggi è per sempre per 3/4 pieno…cosa si può chiedere di più. inizierò a dedicarmi anche ad altri sport.
    invece, per chi lascia o forse lascerà: grazie di tutto. ricordatevi, però, che chi di recente ci ha abbandonato, poi, si è pentito amaramente della scelta.
    Mou, in 4 anni vincerà in Spagna almeno uno scudetto. forse.
    se terminerà i 4 anni…i fazzoletti bianchi sono pronti a sventolare…
    in Europa, in 4 anni forse vincerà qualcosa.
    Comunque grazie. stretega e motivatore.

  78. lezione del giorno, da imparare a memoria:
    Julio,Maicon,Lucio,Samuel,Chivu,Zanetti,Cambiasso,Eto’o,Sneijder,Pandev,Milito
    e poi, quando entra in aula il preside, si intona:
    SIAMO NOI SIAMO NOI I CAMPIONI DELL’EUROPA SIAMO NOI!!!!!!!!!!!

  79. Grazie Inter. Sono tra quelli che aveva visto la Coppa in bianco e nero (avevo 11 anni). Ora finalmente la gioia di vederla a colori.
    Grandi tutti e grande anche il popolo dei tifosi.

  80. Aggiungiamo anche MAGGIO !

  81. e con i 16 milioni di clausola rescissoria viene smontato il teorema di molte prostitute intellettuali. tu avevi visto quasi giusto, ti eri sbagliato solo di 500mila euri e del fatto che la clausola andasse moltiplicata per gli anni residui di contratto, ma sei quello che ci era andato maggiormante vicino, e io ho sempre creduto alla tua versione!

  82. Ammetto che al 46′ del 2° tempo ho iniziato a piangere a dirotto perchè finalmente adesso E’ IL NOSTRO MOMENTO.
    Il 22 Maggio 2010 si è chiuso un cerchio iniziato con le vittorie degli ultimi anni ma a cui mancava la ciliegi-ONA sulla torta.
    GRAZIE RAGAZZI……siete entrati nella nostra storia
    GRAZIE MOU……da un manciniano convinto ammetto che sei di un altra categoria ed ora mi mancherai veramente troppo specie per il modo di difendere l’Inter contro il potere mediatico che non ci fà di certo onore….lo dicesti a Moratti lo scorso anno che doveva investire su un orgnao di stampa invece che sul mercato
    GRAZIE PRESIDENTE….perchè te lo sei davvero meritato
    …ma un MEGA GRAZIE A NOI TIFOSI NO?? io lo pretendo perché siamo anche noi UNICI, e d’ora in avanti un pò di consapevolezza in più anche perchè non ci sentiremo più dire per un pò….SOGNALA …. INTERISTA … SOGNALA!

  83. Renato Acquistapace // 24 maggio 2010 a 08:54 // Rispondi

    LE VITTORIE PASSANO…UNA LEGGENDA E’ IMMORTALE!
    Noi siamo leggenda!

  84. ArchAndrea // 24 maggio 2010 a 09:02 // Rispondi

    Siamo Noi… Siamo Noi… I Campioni dell’Europa siamo Noi!!!!!!!!!!!!!
    Siamo Noi… Siamo Noi… I Campioni dell’Europa siamo Noi!!!!!!!!!!!!!
    Siamo Noi… Siamo Noi… I Campioni dell’Europa siamo Noi!!!!!!!!!!!!!
    Siamo Noi… Siamo Noi… I Campioni dell’Europa siamo Noi!!!!!!!!!!!!!
    Siamo Noi… Siamo Noi… I Campioni dell’Europa siamo Noi!!!!!!!!!!!!!
    ……………
    Grazi Moratti!!!!!!!!!!!

  85. franco banear // 24 maggio 2010 a 09:04 // Rispondi

    Vi rinnovo i complimenti, ALL-IN e Grande Slam. Il piatto è vostro, non bluffavate.
    Io sono tre volte contento. Ma la cosa più succosa sono i peana nostalgici dei Tuoi colleghi, GL. Tutto un “Mou ci mancherà”… Vi mancherà un ca**o, che sollievo, eh? Ritornerete al vostro minculpop professionale, a chiedere se gioca delpiero o iaquinta, se il milan riuscirà a valorizzare aogo, se la rom(ett)a ce la farà a convincere totti etc.
    In fondo ai Tuoi colleghi la legge che sta per passare in Senato riguarda poco, per portare a casa il compitino basta non far arrabbiare chi di dovere…

  86. Già, il ritorno della grande Inter, che io rciordo da bambino…e fanculo ai rosiconi !

  87. Lino Panno // 24 maggio 2010 a 09:18 // Rispondi

    Ciao GL!!
    Ma una maglia “PENTASUPERCAMPIONI” non la fai???

  88. Luciana Catanzaro // 24 maggio 2010 a 09:25 // Rispondi

    GRANDE RAGAZZI!!!! SIETE STATI FANTASTICI!!!!!!!!!!!
    SONO FELICISSIMA!!!!!! GRANDE GIANLUCA!!!!!!!
    FORZA INTER!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  89. Gloria all’Inter e gloria a Mou!
    In questi giorni di enorme felicità, mi piace fare una considerazione che riguarda tutta la città di Milano e le sue due sponde calcistiche.
    Se la matematica non mi tradisce, con il 18esimo scudetto nerazzurro e la terza Coppa Campioni di casa Moratti, la città di Sant’Ambrogio si ritrova sul tetto del campionato italiano (18 Inter + 17 Milan = 35 scudetti, contro i 27 Juventus + 7 Torino = 34) e su quello del massimo campionato europeo (7 Milan + 3 Inter = 10, contro i 9 titoli di Madrid).
    Come direbbe GLR, mi sento colmo d’ambrosiano orgoglio

  90. Ma figurati? Per come ti conosco io, di Champions League all’Inter rischi di vederne altre!
    GLR

  91. Gianantonio // 24 maggio 2010 a 09:43 // Rispondi

    Una goduria indimenticabile !!

  92. Buongiorno GL e buongiorno popolo interista,
    questa stagione voglio ricordarla così: LACRIME, SUDORE & SANGUE.
    Lacrime per la vittoria attesa 45 anni, sudore per un campionato che abbiamo vinto all’ultima giornata e sangue (metaforicamente parlando….fortunatamente) che i romanisti hanno cercato di farci sputare colpendoci solo come i fabbri ferrai sanno fare.
    Grazie a tutti di cuore per quella che è una stagione da leggenda.
    Un’abbraccio a te caro GL e a tutti Voi, ora vestiamo di nerazzurro la ns. nazionale che vinciamo anche il mondiale…….FORZA ITALIA.
    L.

  93. Che dirti…. E’ stata una stagione leggendaria, una cavalcata trionfale verso la Storia con la “s” maiuscola.
    L unico neo (se proprio ne vogliamo trovare uno) e’ stato proprio Mou, il gran condottiero che ci ha portato in paradiso: sarebbe stato piu elegante se sabato sera e domenica mattina avesse solo festeggiato la squadra, lasciando le dichiarazioni sul suo futuro a settimana prossima, godendosi e facendoci godere la festa senza alcuna riserva..
    In ogni caso, grazie Mou ma soprattutto grazie Inter per aver realizzato i ns sogni!!!!
    Gli uomini vanno e vengono ma una sola cosa rimane: l’INTER!
    Unici in Italia a fare la Tripletta e fra le uniche tre in Europa (Manchester, Barcellona e Inter), neppure il milan ci è mai riuscito in un secolo… E prima di Moggi la juve è stata 10 anni senza vincere nulla…(quindi se tanto mi dà tanto…)
    Approposito quando si vincono 5 campionati, 3 coppe Italia, 1 coppa dei campioni di fila non si chiama ciclo?
    La Cometa Inter sta solcando i cieli terrestri e niente sarà più come prima :))

  94. Caro Gianluca,
    a te e a tutti saluti interisti da Zagabria. Dalla capitale croata rimpiango per un attimo il fatto di non vivere in Italia e di non potere andare in giro a suonare il clacson … e se avessi la bandiera, l’appenderei sul pennone di casa, dove i miei suoceri e moglie patrioti croati mettono la bandiera croata il 5 agosto, giorno della liberazione di Knin, ma non ce l’ho (fra un paio di settimane vengo in Italia, e rimedierò).
    Ho guardato la partita con mio suocero, che come il 90% dei croati ha lavorato in Germania, e per di più proprio a Monaco, e quindi tifava per il Bayern. Ho perso il primo gol perché era l’ora delle preghierine e del bacino della buonanotte con il mio bambino (lui è più importante dell’Inter, naturalmente), poi ho vissuto il resto della partita con una tensione emotiva incredibile. Mio suocero diceva già all’inizio del secondo tempo, i tedeschi non segneranno mai, al limite prenderanno qualche altro gol, e così è stato. Io invece sono stato testo fino al 90°, chissà, se il Bayern avesse segnato un gol, sulle ali dell’entusiasmo avrebbe potuto mettere in pericolo la nostra vittoria … ma alla fine è andata bene.
    Molto sportivo è intelligente il commento del commentatore croato, il quale ha sottolineato la grande prova del’Inter e soprattutto il grandissimo secondo gol di Milito, sebbene l’intera Croazia o quasi tenessero per il Bayern, anche per la presenza di Olić e Pranjić nelle file dei bavaresi (c’era un collegamento diretto con la piazza del paese natale di Olić, dove si seguiva la partita su un maxi-schermo). Alla fine della partita e i sinceri complimenti di mio suocero sono tornato a casa mia al piano di sopra e mi sono goduto la premiazione e le interviste sulle TV italiane via satellite.
    Grazie a tutti, alla società, ai giocatori e sopratutto a Mourinho per questo grande dono, e grazie anche a Te, Gianluca, per tutto. Come tanti altri, sono nato l’anno dell’ormai penultima Coppa dei Campioni vinta, nel 1965. Se fosse ancora qui tra noi, sono certo che mio padre sarebbe ora contentissimo … Ma è in Cielo, e sicuramente lassù non gliene importa più nulla di queste misere gioie di noi mortali. Comunque lo ringrazio, oltre che per altre cose più importanti, anche per avermi educato a essere interista. Anch’io sto facendo lo stesso con il mio bambino … Prima, quando gli dicevo “cosa fa l’Inter?”, lui alzava solo le mani in gesto di esultanza, ma adesso dice anche “Ganga”, che nella sua lingua significa “Gol”. E fra pochi mesi al suo compleanno avrà la sua prima maglia dell’Inter …
    Grazie ancora a tutti!

  95. ma sbaglio o qualcuno aveva fatto una scommessa sul triplete dell’Inter?

  96. Un bel regaolo per mio papà che sabato 22 maggio 2010 ha compiuto 80 anni !!! Grazie, ragazzi !!!

  97. Io, Interista che son io // 24 maggio 2010 a 10:33 // Rispondi

    I ringraziamenti alla squadra, al Capitano, al Principe, a Mou, a Moratti mi sembrano persino scontati, seppur meritatissimi. La nostra gioia è indescrivibile. Io (interista che son io) vorrei peò ringraziare sentitamente Gian Luca Rossi. GRAZIE, mitico fratello nerazzurro, per averci sempre messo la faccia (con humour, anche nei momenti più bui), nella buona e nella cattiva sorte. GRAZIE per averci raccontato la nostra Inter (la squadra del sesso, ricordiamolo… perché a noi dell’amore universale non frega niente! :-D) in tutti questi anni. GRAZIE per averci fatto sorridere, tirandoci un po’ sù… quando c’era da star male, per come andavano le cose… e GRAZIE per ricordarci sempre di tenere i piedi ben piantati per terra. GRAZIE per averci raccontato il “giuoco” del calcio per quello che è: uno sport, e non una “Guerra Santa” che noi, interisti, dovremmo vincere per abbattere gli “infedeli”. GRAZIE per tutti i servizi che hai fatto e che farai nei prossimi 100 anni. GRAZIE per tenere un canale di comunicazione con noi, meno famosi e meno pubblici tuoi fratelli di fede. GRAZIE, perché non ci prendi in giro; non ci usi; ci rispetti; ci difendi; e ci critichi, tentando, spesso inutilmente, ma sempre meritoriamente, di cambiare o di correggere l’atteggiamento e l’approccio, spesso sbagliato, della nostra tifoseria.
    GRAZIE, Gian Luca. Questa Coppa, questa TRIPLETTA è anche tua ed è anche per te.
    TVB. Pietro

  98. andrea da lodi // 24 maggio 2010 a 10:46 // Rispondi

    Ciao carissimo Gian Luca, posto che (detto molto simpaticamente) Maicon non è tutto lui… Ma cosa aveva da urlare state zitti, tutti zitti quando è sceso dall’aereo. E’ troppo un personaggio forse parlava con gli scalini o con qualcos’altro. Poi a San Siro Marko Arnautovic mi ha fatto morire dal ridere è un animatore nato. Grazie ragazzi

    • Maicon è fuori come un balcone da sempre: è il suo pregio ma a volte anche il suo limite. A volte parla da solo contro i muri, vive in un mondo a parte! Però mi fa ridere…sopratttutto adesso!
      GLR

  99. una sola parola , memorabili ciao glr

  100. GRANDI GRANDI GRANDI che meraviglia!!!
    GLR permettimi di sfruttare il tuo spazio per una domanda al grande statistico Pasquale Somenzi.
    Abbiamo battuto ed eliminato:
    Rubin Kazan campione di Russia 2009
    Dinamo Kiev campione di Ucraina 2009
    Barcellona campione di Spagna 2009-2010
    Chelsea campione d’Inghilterra 2010
    Cksa Mosca – vice campione Russia 2009
    Bayern Monaco campione di Germania 2010
    Esiste qualche altro team in Europa che ha saputo fare altrettanto??
    Tiro a indovinare.
    Solo noi, solo noi, gli UNICI campioni siamo noi.
    Inter nel cuore, nel sangue e nell’anima.
    SEMPRE.

    • pasquale somenzi // 24 maggio 2010 a 16:08 // Rispondi

      E’ facile intuire che e’ un risultato che puo’ essere solo eguagliato, mettici pure
      che anche il CSKA era in testa al suo campionato quando ha incontrato l’Inter
      anche se in Russia era solo alla terza giornata. Sicuramente a Mosca staranno
      esultando dato che tutte le squadre eliminate dall’Inter han poi vinto il campionato.
      Ora si puo’ cercare di fare meglio del Barcellona che da campione d’Europa
      2009 ha vinto la Supercoppa Europea e la finale del Mondiale per club “solo”
      ai supplementari e sempre da Campione d’Europa in carica ha disputato
      la Champions 2009/2010 vincendo solo una volta in trasferta e senza
      restare imbattuto in casa.
      ciao Pasquale e non esagerare con il grande.

  101. NerazzUnno // 24 maggio 2010 a 11:26 // Rispondi

    Caro Gianluca,
    non ho parole consone per descrivere la gioia, l’emozione, e tutte le altre sublimi emozioni vissute tra sabato sera e domenica mattina.
    Dico domenica mattina perchè sono uno di quelle decine di migliaia di persone che hanno atteso fin dalle 02.00 l’arrivo dei ragazzi allo stadio. Amaramente devo ammettere che sono molto deluso per quella che doveva essere la festa per la Champions’…
    4 ore di attesa per 20 minuti scarsi di festa…
    Si poteva fare di più, molto di più…organizzarla meglio…oltre alla mancanza di diversi giocatori (era proprio impossibile chiedere alle rispettive federazioni mezza giornata di permesso speciale visto l’impresa?) la cosa che più mi ha deluso e ci ha deluso è stata la mancanza del nostro guru Josè….
    Avremmo voluto perlomeno provare a fargli cambiare idea inondandolo di cori e di tutto il nostro infinito amore per quei colori…
    Di certo quanto accaduto (o meglio NON accaduto) non ha rovinato la nostra festa ma di certo l’ha resa un pò meno indimenticabile….
    JZ

    • Impossibile: io ero a Madrid e la squadra a quell’ora mi è passata davanti. Nessuno ha mai fatto l’alba in uno stadio. Se non sei mai contento, non so che farci!
      GLR

  102. Ola GLR.
    Come promesso dopo Barcellona, eccomi per i saluti, prima dell’estate più felice nella storia dell’INTER.
    A tutti i FRATELLI del (e nel) Mondo che tifano INTER, e A TE, un ideale e grandissimo abbraccio.
    In questo momento di estasi il mio pensiero, affettuoso e grato, va a chi ha difeso in passato i colori nerazzurri, subendo soprusi sportivo/calcistici, nell’era più oscura in cui regnava ingiustizia e impunità, da chi vorrebbe che quell’era ritornasse.
    La lista è immensa. Non è la sede per farla intera. Citerò solo i casi chiave più recenti.
    Un abbraccio a Giampero Marini, Nick Berti e Walter Zenga, che nel maggio del 1994, a distanza di pochi giorni, salvarono Nostra Beneamata dall’abisso della retrocessione in serie B e, di seguito, ci regalarono la seconda Coppa Uefa della nostra storia.
    Un abbraccio a Gigi Simoni, per sempre uno di noi dopo quell’infausto 26/4/1998, giorno maledetto dello scontro Iuliano-Ronaldo, con l’altrettanto maledetto Ceccarini.
    Infine l’ultimo abbraccio a EL HOMBRE VERTICAL – HECTOR CUPER, vittima delle malefatte del solerte De Santis nell’anno dell’ormai esorcizzato 5 maggio 2002.
    Mi sembra di aver capito che, in passato, Tu abbia detto che la tua passione è la storia, con particolare interesse per Roma imperiale.
    Prima di salutarti ed augurarti felice estate, consentimi questo parallelo.
    Mi dirai Tu, eventualmente, se congruo.
    Anno Domini 105 (Dopo Cristo), era dell’Imperatore Traiano. La Guerra di Dacia è appena conclusa. Il trionfo militare più grande mai avuto da Roma nella sua storia. Immense e smisurate ricchezze sono alla mercè dell’Urbe.
    L’impero è allo zenit, nella sua massima espansione territoriale dall’Atlantico al Mar Caspio, dal deserto del Sahara al Mare del Nord.
    Al termine della suddetta guerra, l’Imperatore a capo delle sue legioni fa rientro a Roma, osannato da immense ali di folla.
    Il Senato omaggia l’Imperatore, con solenne cerimonia, del titolo di OPTIMVS.
    Subito dopo, furono proclamati 123 giorni di festeggiamenti ufficiali…
    Alla morte dell’Imperatore, A.D. 117, fu proclamato Imperatore ADRIANO (non il nostro caro beone), che consolidò l’Impero e i suoi confini, durante l’era del suo dominio.
    Se al posto di Traiano ci metti Mourinho, ed al posto di Adriano ci metti Capello, sono del tutto fuori strada ?

    • Su Capello, assolutamente si! Tronchetti Provara lo ha subito proposto ma Moratti è dell’idea che i tifosi dell’Inter non sarebbero poi così entusiasti per certi trascorsi di Fabio.
      GLR

      • Niente da fare … oggi non lavoro, sto a leggere blog, giornali on-line che parlano dell’Inter. Per fortuna che lavoro al computer e che il mio datore di lavoro … sono io … anche lui è interista :)
        Voglio solo osservare una cosa. Se interpreto bene il Moratti-pensiero, la frase che il sostituto di Mourinho deve essere “una persona nella quale poter riporre la mia fiducia. Prende in mano un gruppo forte, non si può rischiare eccessivamente” -ecco, non rischiare eccessivamente, tempo che Mihajlović si rischi eccessivamente. A questo punto meglio il selezionatore della nazionale croata Bilić che con grande sfortuna ha sfiorato la semifinale del Campionato Europeo, e non si è qualificato per il Mondiale perché i suoi due giocatori migliori – Eduardo e Modrić – sono stati “gambizzati” nel campionato inglese. Se poi dobbiamo “non rischiare” perché non prendere Gardiola, che tra l’altro parla un ottimo italiano?

      • Ciao Gian Luca,
        credo che ai tifosi i trascorsi di Capello importino meno che continuare a vincere!
        Capello e Mou ora sono i più grandi, se perdi uno dei due devi cercare di prendere l’altro. E se Mou ha potuto accordarsi con altri prima della scadenza di un contratto, credo possa farlo anche Capello. O no?
        Quando arrivò “don Fabio” l’Inghilterra era una squadra allo sbando: ora è una delle favorite del Mondiale. Il tecnico friulano ha vinto scudetti dappertutto, e con la Juve avrebbe vinto anche senza Calciopoli. Prova ad immaginare l’Inter con Capello… La Champions ha sempre tante variabili e puoi arrivare senza intoppi in finale (e lui ne ha giocate tre consecutive) per poi perderla per avversa sorte, ma la seconda stella d’oro con lui arriverebbe sicuramente in due-anni-due. Sono pronto a scommetterci… E ora, rotto il sortilegio Champions, mi sa che anche tu hai fretta (l’hai sempre sostenuto…) di vedere quelle due stelle!
        Mi solleticherebbe anche Hiddink (molto bravo: col Chelsea fece mirabilie, fermate solo da Ovrebo), ma quanti mesi gli ci vorrebbero per ambientarsi in Italia dove non ha mai allenato?
        Comunque, fino a dopo i mondiali ad Appiano ci saranno le riserve e i neo-promossi in prima squadra. Gli altri (ahimè, Cambiasso e Zanetti esclusi) saranno in Sudafrica o in ferie “post-mondiali”. Che fretta c’è, ora come ora, Gian Luca?
        Un caro saluto
        Roberto

        • O ragazzi, se vi dico che Capello non viene e vi ho spiegato i motivi, è inutile insistere. La società scelga quel che crede. Ogni tifoso farebbe la sua scelta, ma deve scegliere la società. Punto e basta.
          GLR

  103. Mariangela // 24 maggio 2010 a 11:57 // Rispondi

    ciao GLR sono una tua fan da quando sono piccola, ti seguo sempre e sono troppo contenta che abbiamo fatto la tripletta. Mi aspettavo il campionato e la coppa italia ma la Champions no. Siamo Campioni D’italia, vincitori della coppa Italia e Campioni D’europa. Grazie Mou perchè ci hai fatto vincere tutto rimarai sempre nei nostri cuori. Grazie ragazzi per averci regalato la tripletta. Forza inter. Ciao

  104. Vincenzo Asta // 24 maggio 2010 a 11:59 // Rispondi

    Ciao a tutti,
    Pazzesca stagione coronata da un trionfo netto, limpido e a passo di tango.
    Grazie a tutti ma soprattutto grazie a Mourinho.
    Le parole post-partite di Gesù Mourinho, ribadiscono quanto una vita vissuta al massimo sia eccitante ed esigente. Gli altri la chiamano tafazzismo, noi interisti, ed in questo Mou ha fatto il miracolo, da oggi sappiamo che nella vittoria c’è sempre l’inizio e non la fine. Senza Mou andremo a cercare nuovi stimoli, nuove motivazioni, qualche giocatore andrà e qualcuno arriverà, ma da oggi sta a noi mettere a frutto questo stile. La statistica e gli albi d’oro sabato sera sono stati messi a posto. La STORIA, noi popolo interista possiamo cominciare a scriverla da domani. E’ di nuovo tutto nelle nostre mani.
    Grazie Mou, Grazie Presidente.

  105. Ho talmente festeggiato che oggi sono ammalato. (fa pure rima)
    Vorrei far notare quanto ha speso l’Inter per i giocatori che hanno giocato sabato sera:
    J.Cesar 0 €
    Maicon 6 milioni €
    Samuel 18 milioni di €
    Lucio 5 milioni di €
    Chivu 13 milioni di €
    Zanetti 5 milioni €
    Cambiasso 0 €
    Eto’ò scambio con ibrahimovic+50 milioni
    Snejider 15 milioni
    Pandev 0 €
    Milito 22 milioni+Meggiorini (5 milioni)+Acquafresca (14 milioni).
    Totale speso 84 milioni di €
    Totale incassato 69 milioni di €
    Differenza 15 milioni spesi
    Tenendo presente che Felipe Melo è stato pagato 25 milioni di € e Oliveira altri 25 milioni è doveroso fare i complimenti alla dirigenza interista che nel corso degli anni è riuscita a costruire una squadra in grado di fare la TRIPLETTA.

    • A questa tua lista vorrei solo fare un appunto: Milito dal totale,Meggiorini e Acquafresca son da togliere come valore (anche se c’era di mezzo pure T.Motta),e il capitano se non ricordo male,e’ stato pagato MOOOOLTO meno di 5 milioni di euro (e ai tempi c’erano ancora le lire)

  106. Franco Interista // 24 maggio 2010 a 12:25 // Rispondi

    Solo per dire al nostro Grande Presidente, al nostro Grande Allenatore e ai nostri Magnifici Giocatori un immenso G R A Z I E

  107. Harry Hole // 24 maggio 2010 a 12:39 // Rispondi

    Grazie ragazzi, la mia stagione più bella!
    e un applauso a tutti noi giunti a Madrid non senza sacrifici (anche e soprattutto economici), ma poter dire un giorno di esserci stato, ripaga tutto!
    ora che tutto è passato… è arrivato anche quel “momento” in cui sapevo che avrei provato nostalgia per un evento tanto atteso, tanto aspettato, ma del quale mi porterò sempre dentro uno splendido ricordo!

  108. Luigi - Muggiò // 24 maggio 2010 a 13:00 // Rispondi

    Ciao GLR,
    Volevo ringraziarti, e penso anche a nome di tanti altri lettori interisti, per
    tutti i tui editoriali dedicati alla NOSTRA grande Coppa dei Campioni
    (io amo ancora chiamarla così…).
    Hai unito sia la sintesi della cronaca sportiva che (e questo è l’aspetto che
    più mi preme sottolineare) quello del contorno emozionale.
    Sono ancora in ebbrezza post trionfo per la quaterna (visto che abbiamo
    contribuito in maniera desisiva per il ranking uefa…) ma vorrei unirmi
    nel ringraziare Mourinho per quello che ci ha dato, ma soprattutto il
    presidente Moratti per la sua passione che finalmente ha portato a
    raccogliere i frutti di tanta passione e per unirmi al tuo pensiero dico
    che, se anche a malincuore salutiamo il nostro special one, gli uomini
    passano ma l’Inter rimane….. Grazie INTER !!!!

  109. Scusate il ritardo ma l’estasi ieri era ancora con me. Infatti oggi, giorno di ferie per fare da cuscinetto. Ero più agitato per Siena-Inter che per Bayern-Inter, domenica scorsa ho sofferto davvero tanto, mentre sabato non stavo più nella pelle perchè le 22.30 non arrivavano mai. Poi è esplosa la festa prima in casa con gli amici (al secondo gol di Milito sono uscito sul balcone con la tromba ed ho fatto uscire tutta la via dove abito perchè volevano sapere che stesse succedendo) e poi in giro con gli amici a Treviglio (BG) anche là un pandemonio mai visto prima, con moto, macchine, motorini, trattori, camion e persino due in bicicletta con la bottiglia in mano (pericolosissimi!!!!!!!!). Non ce l’ho fatta a venire a S. Siro ormai l’età è quella che è. Cmq sono stati 17 giorni SPORTIVAMENTE INDIMENTICABILI con i rosiconi del paese che non hanno quasi neanche più il coraggio di salutarmi. Bello, bello, bellooooooo veramente tutto fantastico!!!!!!!!!!!! OLEEEEE OLEEEEE OLEEEEEE INTEEEEER INTEEEEER!!!!!!!!!!!!

  110. 22 MAGGIO 2010
    C’era un gruppo, ben foltito, che diceva senza invito:
    “ma n’do annate in quel di Spagna che mò er Bayer ve se magna?”
    Ce n’era un altro, ancor più mesto, che diceva pure questo:
    “se po minga vincer touch, ghe n’è minga per nessun!”.
    Poi udite, questa è bella, si sentiva anche un vocino……. bè eran quelli di Torino.
    Detto questo ora parliamo della squadra che io amo e come me tanta altra gente, assai devota e assai paziente.
    Era un sogno e si è avverato, questo è quello che ci han dato undici grandi calciatori che rimarran nei nostri cuori.
    Se così non fosse stato, noi vi avremmo sempre amato!
    Grazie a voi e al vostro gioco, siam CAMPIONI e non è poco!
    Poi lo siamo per tre volte, anche se l’ultima è più forte.
    Vi aspettiamo qui a Milano dove tutti ci inchiniamo al passaggio degno e fiero della Squadra e del Condottiero.
    Grazie a tutti, a tutti quanti parimenti assai importanti, però a uno voglio dare il mio besito un po’ speciale.
    Lui è il Principe, il Gigante, il Maestoso il nostro Mito
    È superfluo dire il nome, sto parlando di MILITO.
    Ora tutti a riposare ché tra un po’ di nuovo in pista col l’augurio che per tutti, anche ai citati in capolista, ci sia un anno così bello e ricco di soddisfazione che ci renda, ad uno ad uno, ogni giorno un po’ campione.
    Non importa se poi è dura, l’importane è l’avventura!

  111. Caro Gianluca ,
    sono uno di quei tifosi che Capello proprio non lo vorrebbero.
    Ricordo che all’alba di calciopoli disse che alla fine si sarebbe fatto una bella risata.
    Il mio non è affatto un discorso tecnico o sulla bravura , che non credo si possa discutere,ma nel calcio certi trascorsi pesano. Il tifo è irrazionale , è un misto di sentimento e passione e bene ha fatto Moratti a “declinare”il suggerimento di Provera.
    Una curiosità :
    Ma tu lo vorresti come allenatore ?
    Detto questo io , che come tanti altri interisti , all’epoca dell’ultima coppa campioni ancora credevo a Gesù Bambino , sono ancora in uno stato confusionale .Oggi in uff faccio una specie di sciopero bianco ( meglio , anche per il mio datore di lavoro,che oggi io non lavori…).
    Un consiglio per interisti che vogliono tentare la fortuna :
    5 , 16 , giocatevi questo ambo . Dove ?? Ma come dove??? Ma sulla ruota di Roma , e dove se no ???
    Per la terzina aggiungete pure il 22
    INTERRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

  112. Inter mia inter….io continuo a vivere su un altro pianeta,sul pianeta della tripletta che in Italia non è mai esistito. Inizia però a insinuarsi la folle curiosità del prossimo allenatore. Perdere Mancini era stato un pò traumatico ma scelse il presidente…perdere Mou? Altro trauma. Rischiamo di paragonare tutto a lui. Accidenti,Mourinho è un grande tecnico ma anche altri sanno far vincere una squadra. Mourinho ha fa fatto tutto bene tutto bello ma 14 punti in campionato sulla Roma li ha dilapidati una squadra guidata da lui!!! L inizio stentato nel girone champions l ha avuto la nostra inter guidata da lui….il flop Quaresma ce l ha lanciato lui? Bò…basteranno queste scuse questi alibi questo cercare il difetto a tutti i costi per farci ricominciare con un altro,per farci sentire fiduciosi verso un altro? Gianluca tu che pensi?Come lo vedi tu questo cambio di guida in un momento così dove tutto andava a mille? A me spaventa un pò…

  113. Inter mia inter….io continuo a vivere su un altro pianeta,sul pianeta della tripletta che in Italia non è mai esistito. Inizia però a insinuarsi la folle curiosità del prossimo allenatore. Perdere Mancini era stato un pò traumatico ma scelse il presidente…perdere Mou? Altro trauma. Rischiamo di paragonare tutto a lui. Accidenti,Mourinho è un grande tecnico ma anche altri sanno far vincere una squadra. Mourinho ha fa fatto tutto bene tutto bello ma 14 punti in campionato sulla Roma li ha dilapidati una squadra guidata da lui!!! L inizio stentato nel girone champions l ha avuto la nostra inter guidata da lui….il flop Quaresma ce l ha lanciato lui? Bò…basteranno queste scuse questi alibi questo cercare il difetto a tutti i costi per farci ricominciare con un altro,per farci sentire fiduciosi verso un altro? Gianluca tu che pensi?Come lo vedi tu questo cambio di guida in un momento così dove tutto andava a mille? A me spaventa un pò..ciao ciao

  114. Roberto Scib // 24 maggio 2010 a 14:28 // Rispondi

    Puntata Speciale di SUPERQUARK
    Si nota in questo periodo un comportamento strano di alcune razze di GUFI STRIATI.
    Come noto, il GUFO è un animale notturno, che nelle calde notti primaverili si apposta nei pressi delle finestre illuminate e trascorre l’intera notte a cacciare e ad emettere il suo tipico richiamo.
    Invece, INSPIEGABILMENTE, in queste sere si notano diversi GUFI che di notte prediligono il sonno, vivono nascosti, non cantano (e parlano) più e, quando dalle finestre accese escono urla di gioia e trionfo, i GUFI si schiacciano le piume del nido contro le proprie orecchie per non sentire.
    Pare che questo singolare comportamento sia prevalentemente appannaggio di GUFI STRIATI DI ROSSO E NERO ed anche GUFI a RIGHE BIANCHE E NERE.
    Gli etologi di tutto il mondo si interrogano sullo strano fenomeno….
    R

  115. Bene e tre!!!!!!!!!!
    credo che felicemente ammetterai esserti sbagliato quando non pronosticavi l’Inter vincente ma credo che nessuno lo pensava….
    L’Inter è cosi, è imprevedibile, è tutto o niente!!!!! Anni di tristezza e sofferenza spazzati via in 18 giorni, questa Champions esalta ancora di più lo Scudo e la Coppa Italia, pazzesco!!!!!
    mi hai “rubato” la battuta sull’HD, erano anni che sentivo gli sfotto dei “cromaticamente malcolorati” sulle immagini in bianco e nero, sull’Istituto Luce, sui palloni di cuoio etc etc e ora cazzo siamo nell’HD, nel 3D e loro rimangono al PAL…… :) :)
    Passato l’ebrezza dai pubblica la lista con mail dei puù beu gattoni/gufoni neri… dai fallo…
    W la F

  116. ciao GLR!
    massimo rispetto per i tifosi avversari che mi dicono frasi tipo: milito è un grande, complimenti alla squadra, stagione esaltante (anche se rode sia ben chiaro, la gufata ci sta tutta e la comprendo in toto!)
    forza inter!
    e grazie a tutti per le emozioni di questa fantastica stagione!
    arrivederci josè!

  117. g r a n d i s s i m i!!!!

  118. Difficile dimenticare questo mese di Maggio….18 giorni di assoluta festa…dalla Coppa Italia a quella piu ambita….
    Difficile rendersi conto di ciò che è successo…il nostro sogno si è realizzato…la nostra ossessione è terminata…
    Abbiamo raggiunto il tetto d’Europa e puntiamo a salire su quello del Mondo a Dicembre….incredibile…davvero….
    Non ho parole…so solo che io c’ero…e quello che è successo quella notte lo porterò con me per sempre….
    Voglio solo godermi ancora questo Nostro momento…e sarà un estate indimenticabile….
    Forza Inter…Sempre e Comunque…

  119. inter4ever60 // 24 maggio 2010 a 15:33 // Rispondi

    passo per un commento perchè da sempre ho scritto qualcosa qui sul tuo spazio.
    Sono ULTRA STRA MEGA FELICE !
    Finalmente passo dalle foto in b/n addirittura all’HD !
    Ho fatto i rituali gesti scaramantici di tutto l’anno ma alla fine come per tutti quelli che li hanno fatti, credo che siamo troppo forti e ce lo saremmo meritati senza alcun gesto.
    Ho festeggiato con il piccolino e alla fione siamo scesi in strada con maglie e bandiere e mentre eravamo in giro ha chiamato il nonno (mio papà) 82 anni che mi ha educato al tifo nerazzurro. era felice come un bimbo!
    Io, mio figlio, mio papà al telefono, le bandiere e la festa insieme: NON HA PREZZO!
    Festeggiare il giorno dopo, la Cresima di mio figlio con mio cognato Emilio tuo compare di trasmissione in TV, avendo appunto mio figlio per tutto il giorno con la maglia nerazzurra: NON HA PREZZO!
    questa stagione non ha prezzo e siamo i più felici del mondo.
    Per la prima volta non ho nessuna voglia di ascoltare ritornelli tristi su chi verrà, chi se ne andrà, chi non ci ha dato un rigore contro, chi non era all’altezza. Sono troppo felice, siamo troppo forti: NESSUNO come noi MAI.
    Un cammino incredibile eliminando solo campioni di altri paesi, una squadra incredibile che ha cambiato volto e soprattutto mentalità.
    Chi va e chi viene non mi importa più, noi rimaniamo e con noi l’INTER !
    Ciao Gianluca, salutami direttamente mio cognato “rosicone” in trasmissione,
    Manu

  120. mou come giulio cesare e non parlo del portiere
    VENI -VIDI-VICI……e me ne andai…….

  121. GRAZIE RAGAZZI! X LE GRANDI EMOZIONI E, SODDISFAZIONI CHE CI AVETE FATTO VIVERE. SIETE UNICI e MITICI. X SEMPRE FORZA INTER! FABIO

  122. Caro Gianluca…
    come si fa a credere a tutto questo? Nessuno a inizio stagione avrebbe puntato un solo euro su quanto è accaduto. Sinceramente dopo la sconfitta di Catania in molti erano già pronti a vederci con zeru tituli…e invece…LA LEGGENDA!
    Ma un po’ me lo sentivo…sai perché? Quando tutti mi chiedevano: Ma quand’è che ti sposi? Io rispondevo sempre…Quando vedrò l’Inter vincere la Champions..quindi mai!
    A marzo ho deciso di sposarmi, senza pensare a questo avvenimento…Quindi per l’anno prossimo è già stabilita la data…è vero che trascorrerà ancora un lungo campionato e la Champions nn si vincerà…ma terrò buona quella d quest’anno!
    P.s. Questa è per Peppino Prisco, Facchetti e tutti gli amici interisti scomparsi in questi anni che da lassù hanno fatto il tifo creando un immensa Piazza Duomo celestiale!
    Ciao caro!

  123. Pazzesco…stratosferico..emozionante…indescrivibile
    Non ho mai pianto così tanto dalla gioia….
    Grazie Presidente
    Grazie Mou
    Grazie Capitano per i 15 anni in Nerazzurro
    Grazie Ragazzi
    Grazie Giacinto, Grazie Peppino per il vostro tifo da lassù.
    22 maggio 2010: abbiamo scritto la storia.
    Igor

  124. Immortali

  125. Io, Interista che son io // 24 maggio 2010 a 19:16 // Rispondi

    5 maggio 2010, Roma-Inter 0-1 (Milito)
    COPPA ITALIA
    16 maggio 2010, Siena-Inter 0-1 (Milito)
    SCUDETTO
    22 maggio 2010, Bayern-Inter 0-2 (Milito, Milito)
    CHAMPIONS LEAGUE
    E’ Tripletta… triplete… treble.
    L’avevate notato?
    TERZA Champions League, SESTA Coppa Italia, DICIOTTESIMO Scudetto.
    3, 6,18.
    3 x 6 = 18
    36 “tituli” in bacheca (18 scudi, 6 Coppe Italia, 4 Supercoppe Italiane, 3 Champions, 3 UEFA, 2 Intercontinentali).
    SuperMou ci lascia con 5 “tituli” vinti in 2 stagioni: 1 Champions, 2 scudetti, 1 Coppa Italia, 1 Supercoppa Italiana.
    Julio Cesar e Walter Samuel, all’Inter da cinque stagioni, hanno vinto il loro quinto scudetto consecutivo.
    Maicon, all’Inter da quattro stagioni, ha vinto il suo quarto scudetto consecutivo.
    Capitan Zanetti ha messo in bacheca il suo 13° titulo interista. Nella classifica dei più “titulati” seguono, Cordoba, Materazzi, Stankovic, Toldo e Cambiasso, tutti a quota 12.
    Ibra non c’è più… qualcuno se n’è accorto?
    … e qualcuno lo rimpiange?
    GRANDE INTER 2… La vendetta!
    😉

  126. Daniele C. // 24 maggio 2010 a 19:58 // Rispondi

    Ciao GianLuca.
    Devo ammettere che ad inizio anno ero tra quelli che sarebbero stati felici di poter vincere “solo” lo scudetto per eguagliare la Juve degli anni 30 e il Grande Torino (e per poter superare i cugini nell’albo d’oro del campionato), soprattutto dopo la cessione di Ibra. Già perché, pur considerando Milito un ottimo giocatore per il campionato italiano, mai avrei immaginato un’esplosione così per il fuoriclasse (adesso lo possiamo considerare tale) argentino… E mai avrei immaginato l’exploit nerazzurro in Europa, perché eravamo veramente anni luce distanti da una squadra dalla grande mentalità internazionale… Che dire, la sopresa ha aumentato la gioia e la soddisfazione finale, di raggiungere qualcosa forse di insperato…
    Ora, visto che la ossessione per la Champions è finalmente finita, dopo questa gioia incredibile che i nostri eroi calcistici ci hanno regalato non vorrei che si cadesse nell’errore che hanno fatto i nostri cugini. Correggimi se sbaglio, o se dico un’eresia: ma la gratitudine per i nostri Campioni non deve far dimenticare che la nostra rosa ha bisogno di essere un po’ svecchiata, che tanti giocatori presto inizieranno la loro parabola discendente, anche se ora ci sembra assurdo. In poche parole ora che possiamo permettercelo, che non siamo più ossessionati da un traguardo inarrivabile e che in Italia, onestamente, non vedo nessuno che possa contrastare il nostro dominio, bisognerà progressivamente inserire in rosa i futuri (anche abbastanza prossimi) titolari, possibilmente gente giovane e di qualità e puntare forte su uno come Balotelli, senza rinnovare ad oltranza contratti onerosi con giocatori che ringrazieremo per sempre ma, per ovvi motivi, non potranno giocare in eterno.
    Un saluto e sempre forza Inter!!!!

  127. Caro Gian Luca,
    ero a Portimao, nella terra di Mou…per lavoro…
    albergo 5 stelle iperlusso, suite al 3°piano, sterminati campi da golf…
    il televisore a 36 pollici manda le immagin da Madrid,,ai gol del Principe non ho mai urlato
    ma nel vedere alzare la Coppa ho pianto come mai in vita mia…
    che bello essere interisti
    che gioia ci hanno dato questi ragazzi
    ho pensato a Te e Musmarra che avete sempre seguito l’Inter con obiettività,
    passione e intransigenza quando c’era da criticare…
    mi sarebbe piaciuto essere li da Voi che avete provato le stesse nostre amarezze
    per dire grazie anche a Voi, che ci avete sempre creduto.
    Marco

  128. Non ho capito perchè quest’anno non è sorta la solita polemica con Galliani su cosa sia più importante vincere tra scudetto e champions….mmahh….

  129. Quest’anno non ce n’era per nessuno: quando all’inizio del secondo tempo ho visto Muller tirare contro la nostra saracinesca fatta portiere, il Cuchu salvare sulla linea e Robben non riuscire più a cavare un ragno dal buco se non un bellissimo tiro a giro che il nostro Julio, l’acchiappasogni, ha miracolosamente sventato con un intervento impensabile, ero ormai convinto che solo l’esplosione (letterale) dello stadio non ci avrebbe permesso di alzare la coppa! E’ stato proprio il nostro anno, quindi in un periodo personale di infinità tristezza ho provato l’unica gioia immensa della mia vita! Non mi resta che scrivere altre due sole parole: GRAZIE RAGAZZI!!!!!!

  130. Franco Interista // 25 maggio 2010 a 10:57 // Rispondi

    Caro Gian Luca, debbo darti atto che sei stato abile profeta, quando in tempi non sospetti, replicando ai tifosi interisti che chiedevano a gran voce la permanenza di Mourinho sulla nostra panchina, consigliavi cautela. Prevedevi infatti che se non avessimo raggiunto gli obiettivi il clima sarebbe cambiato – gli obiettivi sono stati magnificamente raggiunti ma le modalità della sua partenza hanno già causato qualche effetto. sui vari blog sportivi leggo già qualche presa di distanza del tipo:
    – meglio così perchè una stagione del genere sarà irripetibile
    – adesso vuole fregarci anche Maicon e Milito
    – meglio così perchè ci sarà meno tensione nell’ambiente
    – si parlava solo di lui e non della squadra ecc.ecc.
    Vedo invece entusiasmo e sollievo dalle parti rossobianconere – con ardita conversione a U sento
    addirittura frasi di apprezzamento per Mou . Il grande Gianni Brera avrebbe chiosato:
    Evviva l’Italia evviva el cu’ de la sciura Amalia – Saluti Interisti a tutti

  131. Ma secondo i non interisti, noi ci dovremmo preoccupare?
    Abbiamo vinto tutto, vissuto una stagione straordinaria che molti di loro non hanno mai vissuto e forse non vivranno mai…
    Va via Milito? Ci facciamo dare Higuain oppure compriamo Aguero con la palata di soldi che sborserà Perez.
    Va via Maicon? Ci facciamo dare 40 milioni, sulla fascia mettiamo Santon e coi soldi prendiamo Mascherano.
    L’unico che proprio non dovremmo vendere è Sneijder, perchè non si potrebbe sostituire, ma per il resto basta leggere la nostra rosa di giocatori e confrontarla con quelle di Roma, Milan e Juve per stare tranquilli per almeno un altro paio d’anni.
    Ciao GLR e forza Inter!

  132. te lo riscrivo in maniera diversa per vedere se almeno mi rispondi.
    Mi dispiace, ma per me è stata prostituzione (per usare un termine a lui gradito), perchè l’amore dura nel tempo e nasce dall’ aver superato prove anche negative . Doveva avere il coraggio di saper affrontare l’inevitabile momento nero. E’ ingiusto paragonare e volere i poteri di Sir Fergusson e poi saltare dal treno in corsa per paura delle sconfitte. Erano già li tutti ad aspettarlo per il passo falso??? avrebbe avuto un mondo di interisti al suo fianco.

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili