And4i UCL: Inter-CSKA Mosca 1-0

Raramente si è visto un risultato di misura star così stretto all’Inter come questo 1-0 sul CSKA Mosca. Dopo un primo tempo un po’ al risparmio, la ripresa nerazzurra è stata straordinaria, contro un avversario che ha badato soprattutto a difendersi. Merito comunque dell’Inter che dopo essere passata con il solito Diego Milito dopo venti minuti di ripresa ha avuto una miriade di occasioni per chiudere la partita, vanificate da chiusure disperate, salvataggi sulla linea di porta ed errori inattesi, come quello di Sneijder. Ma va bene così, anche col risultato stretto ma in ogni caso positivo in vista del ritorno a Mosca settimana prossima. Il CSKA, la cui storia recente ci dice che fa meglio in trasferta, dovrà esporsi per rimontare, senza gli squalificati Krasic e Aldonin. E un gol a Mosca potrebbe significare la semifinale. Diego Milito con questo gol ha toccato quota 22 reti nelle varie competizioni: al suo primo anno interista non mi aspettavo tanto! Credo che in ogni caso occorre essere prudenti circa le possibilità di andare in semifinale: non si arriva ai quarti di Champions per caso e la squadra di Slutskij stavolta è sembrata meno pericolosa del solito unicamente per i meriti dell’Inter. Credo che anche questa partita abbia confermato il ritorno di un certo gioco, come a Palermo, col Livorno e a Roma, dove l’Inter ha raccolto complessivamente solo 4 punti, ma ha giocato meglio delle gare precedenti. Stasera si è sbagliato molto sottoporta, ma si è creato tantissimo: nelle gare col Parma, col Genoa e col Catania invece si era fatto davvero poco là davanti. Questo è lo spirito di squadra che serve per andare a vincere di forza in campionato. Questo è lo spirito della grande squadra, concentrata ma non nervosa, che ormai riesce a fare solo un tempo a tambur battente, ma in certi casi può bastare, visto che la stanchezza, a questo punto della stagione, impone di stringere i denti. Credo che di qui alla fine qualche giro a vuoto possano farlo pure Roma e Milan. Ma una cosa per volta. Ora godiamoci questo successo europeo, e sabato sotto con il Bologna!
Quasi dimenticavo Balotelli: stavolta mi affido alle dichiarazioni che ho sentito, a cominciare da Moratti: “Le parole di Balotelli da Chiambretti? Non me ne frega niente”. Poi Mino Raiola: “Balotelli ha già pagato a caro prezzo questa situazione, credo ci sia stato un fraintendimento delle parti, non ci si è capiti bene. Adesso bisogna voltare pagina, si potrebbe vedere a fine stagione chi è il colpevole e chi l’innocente”. Quindi la sorella Cristina: “Sulla vicenda cali il silenzio”, come se al Chiambretti Night non avesse parlato, a vanvera come sempre, proprio il suo fratellone. Infine Mourinho: “Balotelli per il Bologna? Penso di no, però dipende da lui. Se è freddo quando segna lui perché deve essere caldo quando segna un compagno? Non mi posso aspettare di vederlo urlare. Voglio comunque dire che si sbaglia in una cosa: non è un problema tra Mourinho e Balotelli ma fra la società e Balotelli. Non è una situazione personale”. Alleluia! Io lo dico e lo scrivo da tempo. Il ragazzone ha timidamente applaudito in tribuna il gol di Milito, unicamente perché Raiola gli ha dato di gomito, tipico caso di procuratore assai più avveduto del suo assistito. Pare che Mario, al momento ex SuperMario, sia sceso negli spogliatoi prima e dopo l’incontro e a Mourinho abbia detto “in bocca al lupo” prima della gara e “complimenti”alla fine. Io è da una settimana che intravedo una certa apertura, ma guai ad annunciarlo tra i prossimi convocati, visto che il nostro ne combina una al giorno! E domani potrebbe comparire a Milan Channel con il pupazzo Uan e il tifosotto rossonero. Sapete bene quanto sia ingenuo, mica lo fa apposta. E allora? Chissenefrega, dico io, l’Inter ha vinto! Viva l’Inter!

43 Commenti su And4i UCL: Inter-CSKA Mosca 1-0

  1. Anche in questa partita abbiamo disputato un primo tempo sonnecchioso e un gran secondo tempo come a roma. Peccato per non averla buttata dentro almeno una seconda volta per chiudere virtualmente la partita. Ma va bene così, non si è subito gol in casa e abbiamo dimostrato di essere piu forti!

  2. pasquale somenzi // 31 marzo 2010 a 22:04 // Rispondi

    Ad ottobre c’era chi in televisione aveva augurato “buon compleanno” all’Inter perche’ era un
    anno esatto che non vinceva in Europa, oggi invece e’ l’unica ad aver vinto le ultime 4 partite
    (ricordo che negli anni 60 e con Mancini era arrivata al massimo a 5 di fila) ed e’ anche ora
    la squadra che in champions non subisce gol da piu’ minuti.
    C’era anche chi assicurava per Pasqua delle uova amare, ma innanzitutto considerando il
    nome dell’allenatore del Bologna potrebbe esserci di amaro la colomba, le uova in questo
    momento sono in frigorifero a -3′ insieme a 6 pere (4 sul primo ripiano e 2 sul secondo ripiano)
    ciao. pasquale.

  3. Ciao Gianluca!
    sarò breve: tutti questi allarmismi che sento e leggo ovunque riguardo laa ns squadra io sinceramente non li sento e non li vedo.
    Le partite giocate a Palermo, con il Livorno, con la Roma, con il Chelsea e stasera con CSKA mi fanno stare tranquillo.—poi dopo può capitare di tutto però non ci si può lamentare. Mai visto una squadra in “crisi” dominare le partite sopracitate.
    Siamo sinceri e diciamo pure che è cmbiato tanto con l’arrivo di Mourinho e soprattutto con una società che negli ultimi anni sbaglia pochissimo. I risultati e i numeri dicono questo. Il resto è solo fuffa.
    Un abbraccio a tutti gli interisti
    Alessio

  4. Caro GLR,
    forse esiste ancora, ma ai “nostri tempi” c’era quel famoso biscotto doppio che aveva una parte nera (cioccolato), una bianca (vaniglia) e – così recitava la voce in TV – “in mezzo la crema: che grande bontà”. La partita di stasera mi ha ricordato quel biscotto.
    Primo tempo nero (leggi: osceno), secondo tempo bianchissimo, da lustrarsi gli occhi e saltare sulla poltrona… La crema è il gol di Milito, ma quanto spreco però, dopo!
    Il risultato più giusto era 3-0, altrochè! Da notare pure che il CSKA aveva una media esterna di due gol a partita: non avergliene fatti fare è già indice di solidità.
    E la massima “gol sbagliato gol subito” stasera non è valsa! Un’altra Inter avrebbe preso l’1-1 su quel contropiede che ha portato il russo a tu per tu con Julione a pochi minuti dalla fine (penso alle tante eliminazioni negli ultimi 5’ delle Inter trapattoniane in UEFA negli anni ’80). Questo è buon segno, forse un presagio del passaggio di turno…
    Ma, nel caso, fare a S. Siro col Barça (al 95%) un primo tempo “al cioccolato” equivarrebbe ad essere già eliminati. Lì “si parrà nostra nobilitate” (cfr. Dante). Vedremo se saremo maturati rispetto al girone, dove abbiamo recitato la parte della vittima sacrificale. Il guaio è che Ibra ha imparato a segnare pure in Coppa… :-(
    Infine, non volevo fare cenno alcuno a Balotelli perché ho capito che ti ha stufato: ma la sceneggiata penosa della gomitata di Raiola perché esultasse al gol mi ha disgustato.
    Dopo aver ascoltato Mourinho, non credo che Balotelli giocherà più da qui a fine stagione: io lo spero, ed è meglio per tutti. Poi speriamo che qualcuno se lo accolli…Ciao Roberto

  5. Tra tutte le cose belle di questa partita, un grande Matrix: sicuro, tonico e soprattutto calmo e sempre all’altezza della situazione………….una piacevole sorpresa per chi si sente veramente interista!
    Ciao

  6. Luigi Villanova // 1 aprile 2010 a 00:14 // Rispondi

    Ero a San Siro, e stasera abbiamo giocato una delle mezz’ore finali più belle e intense degli ultimi anni. Questo dimostra che siamo in grande condizione. Avremmo potuto avere di fronte chiunque, non sarebbe cambiato nulla.. questa squadra gioca a folate, ma quando lo fa non ce n’è per nessuno! VAMOS!

  7. Un’Inter camaleontica che, complice anche l’evidente calo atletico dell’avversaria, non dà modo di capire quale sia realmente la sua autonomia psico-fisica attuale. Questo al di là dei moduli e delle tattiche che possono in qualche modo mascherare la prestazione. Per il passaggio del turno in teoria l’1 a 0 potrebbe essere sufficiente, anche se ogni partita fa storia a sè. L’importante è non andare a Mosca pensando di avere già ottenuto la qualificazione.

  8. Fausto Mamberti // 1 aprile 2010 a 07:09 // Rispondi

    E’ interessante far notare che tutti quelli che sostenevano a spada tratta che la Champions era più difficile del campionato e che in Europa la qualità si livella, adesso, hanno cambiato opinione e spezzano una lancia a favore della nostra serie A.
    Piccolo problema. Cambiano idea quando in Champions c’è solo l’Inter. Il CSKA è scarso, il Celtic battuto ai supplementari nel 2007 era uno squadrone…

    • Quanto hai ragione! Tanto è vero che IO non baratterei la CL con lo SCUDETTO: voglio giocarmele tutte perché penso che il combattere su ogni fronte sia da grande squadra.
      Qualcun altro, invece, già da inizio stagione dice che la competizione principale è la CL il resto viene dopo. Infatti a lungo andare stanno ammuffendo come una squadra di figurine, da subutteo!!! VOGLIO TUTTO!!! VOGLIO CHE L’INTER COMBATTA IN TUTTE LE COMPETIZIONI!!! FORZA INTER!

      • Fausto Mamberti // 1 aprile 2010 a 18:06 // Rispondi

        Lo scudetto, secondo la mia personalissima opinione, è sempre stato più difficile della Champions, non tanto per la qualità delle squadre che vi partecipano, ci mancherebbe….
        A livello internazionale ti devi confrontare con il “Gotha” del calcio europeo e mondiale.
        Se la Champions League diventasse una competizione in cui giocano le 20 migliori squadre europee in 38 giornate 38 come la serie A, la vedrei nerissima, con questa formula con un pò di fortuna, arrivi in finale.
        Comunque “chapeau” a chi ne ha vinte 7, ma noi abbiamo sempre sognato il campionato, nel 1998-1999 ne abbiamo fatto la campagna abbonamenti, poi sappiamo come andata.

        • E’ una vita che dico che la CL dovrebbero modificarla e farla diventare un campionato europeo… Cero che così i campionati maggiori diventerebbero la serie ‘B’, il purgatorio o qualcosa del genere.
          Pensandoci bene è quello che il milan professa da tempo: il campionato serve solo per arrivare in CL.
          Va beh è complicato venirne a capo, certo che io volgio TUTTO!!!
          FORZA INTER!!!!!!!!!!!!

  9. Massimo VC // 1 aprile 2010 a 07:46 // Rispondi

    Ciao GLR
    Ammetto che Mourinho non mi è mai stato molto simpatico sia a livello personale con tutte le polemiche che apre e sia per come metteva in campo la squadra. Ora però, per il gioco, noto che ha dato finalmente un’impostazione Europea alla squadra. Ho sempre notato che le grandi d’europa giocano attaccando con almeno sei o sette giocatori contro i quattro o cinque di noi. Ora anche noi attacchiamo con tre punte e Snejder con il sostegno dei centrocampisti.
    BRAVO MOURINHO.
    Ciao.

  10. Alex Melvin // 1 aprile 2010 a 07:59 // Rispondi

    Ibra e’ un fuoriclasse, ma MILITO quanto e’ forte!?!??!?!
    GRANDI!

  11. Mi spiace contraddirti Gianluca, ma il CSKA è arrivato ai quarti proprio per puro caso. Nel girone eliminatorio ha eliminato il Wolfsburg che quest’anno viaggia a metà classifica nel campionato tedesco (in questo momento è nono a 18 punti dalla prima) e il Besiktas in un momento di flessione del calcio turco (in questo momento primo in campionato è il Bursaspor) che comunque non è mai stato un calcio di primissimo piano. Agli ottavi poi ha battuto il Siviglia grazie a due papere clamorose del portiere (roba che ad avere Dida in porta ci si sentirebbe tranquilli). A parte Krasic, che comunque mi sembra un giocatore discreto e non un grande come avevo sentito dire, loro in italia lotterebbero per la salvezza. Per esempio Necid, la punta, ha sbagliato uno stop nemmeno difficile nel finale che lo avrebbe messo praticamente in porta. Maccarone, che gioca nella penultima in classifica, è di 2 categorie sopra, almeno al momento. La vera sfida sarà col Barcellona…

  12. A proposito, quasi dimenticavo: Ibra, quello mai decisivo negli scontri diretti di Champions, ha trascinato il Barcellona a Londra con due gol contro l’Arsenal.

  13. foschettibruno // 1 aprile 2010 a 08:45 // Rispondi

    Ciao GLR, sono felicissimo per la vittoria, e per la prova della squadra,con uno
    Stankovic stratosferico.Se lui e Motta si mantengono su questo livello, allora non ci
    prende più nessuno. L`unica nota stonata, e`stato vedere Balotelli in tribuna con Raiola che ha dovuto darle una gomitata per fargli battere due volte le mani al gol di Milito.
    Emblematiche anche le parole di Moratti, che credo incominci ad averne le tasche piene
    di Balo e il suo entourage.Qui secondo me ci sono due possibili scenari;o Balo fa apposta ,insieme con il suo procuratore per potersene andare, oppure ho sopravvalutato la sua intelligenza.Galeone ,per dirla alla Toscana,ha detto che Balo e`un Coglione, un bullo di provincia, mi viene difficile darle torto.Ma la cosa più importante e`la vittoria dell’Inter, neppure le bizze di Balotelli riusciranno a guastare la festa.
    Saluti a tutti l`Interisti. Foschetti Bruno

  14. roberto B. // 1 aprile 2010 a 08:52 // Rispondi

    il principe timbra regolarmente il cartellino. grandissimo.
    Generalmente il secondo tempo è indicativo sulle capacità atletiche di una squadra ed ieri l’inter ha dimostrato di stare discretamente bene mettendo alla frusta una formazione che ha iniziato da poco il campionato.
    gioia nerazzurra!

  15. Complimenti a Marco Materazzi che nelle graduatorie ha superato Cordoba. Grande Cuchu Immenso Deki e fuoriclasse Milito. Si sa qualcosa della caviglia di Snejider?

  16. Grande secondo tempo, belle emozioni.
    E’ quello che volevamo e ci ” meritavamo” da alcuni anni….. Mi è piaciuto particolarmente il Cambiasso del secondo tempo, secondo me è quello che ha fatto cambiare passo alla squadra con i suoi break che ci mettevano sempre in condizione di attaccare con 3 o 4 uomini. Pandev mi è parso veramente sottotono. Per Milito non ci sono più aggettivi. Un campione completo nel pieno della maturazione mentale, tecnica e di giusta cattiveria agonistica.
    Ora sotto col Bologna !!!!
    cheers,G.

  17. Vincenzo Asta // 1 aprile 2010 a 09:01 // Rispondi

    Siamo sempre vivi e ci giochamo tre comptezioni su tre ad un mese dalla fine. Da quanto sono interista una cosa così non l’avevo mai vista.
    Buona Pasqua a tutti, sabato mi attaccherò alla vecchia cara radiolina.

  18. Ciao Gianluca.
    Partita da Grande…Inter. Uno strepitoso Milito, nostro cecchino implacabile e spietato, da cannibale del goal. Mi sbilancio, siamo già in semifinale nonostante la bulimica strage di goal mangiati, che invece faremo a Mosca.
    Il punto focale della nostra stagione, a mio modesto avviso, sarà in semifinale col Barça. Si perchè se è vero che Ibrahimovic (per niente in crisi in Europa) avrà avuto le sue ottime ragioni ad andarsene dall’Italia (per me sinistramente molto simili a quelle esposte in questi giorni dal Condottiero di Setubal, qualora dovesse decidere di sbaraccare a fine stagione, magari da trionfatore totale), l’Universo Inter non ha per niente torto a puntare all’en plein su tutti i fronti.
    Ergo, lo scontro diretto sarà l’epico momento della verità e lì vedremo chi saprà far valere i propri argomenti.
    Quelli, proprio non ci mancano, a partire dal purosangue ribelle che, magari mi sbaglio, vuoi vedere che rientra nei ranghi giusto in tempo per il raccolto, magari con le zoccolate di “Raglio” Raiola, insospettabilmente sagace sulla questione……

  19. TRALASCIANDO LA PARTITA DI IERI SERA VOLEVO CHIEDERE A GIANLUCA NON TI PREOCCUPANO LE EVENTUALI INTERCETTAZIONI DI CUI SI PARLA DI MORATTI E GALLIANI. PERCHE’ SE FOSSERO VERE BISOGNEREBBE RESTITUIRE LO SCUDETTO E ANCHE NOI NON SAREMMO COSI’ ONESTI? CHE DICI

  20. Una telecamera personalizzata su PierMario per tutta la partita per cercare di carpire ogni suo sentimento, ma basta.

  21. Raiola dice che se il problema è aver indossato la maglia del milan può chiedere scusa subito. Beh il sig.Balotelli per quello dovrebbe averlo già fatto, anzi non capisco cosa aspetta vuole forse una richiesta scritta??? Possibile che allenatore, compagni del calibro di Zanetti Materazzi, Eto’o, Sneijder dicono tutti che ha torto senza contare Borgonovo, Mazzola e tutti quelli che ad oggi hanno espresso un’opinione dicono che ha sbagliato. Da Chiambretti ha detto che ha ragione e che presto dirà veramente come sono andate le cose, purtroppo sarà solo la SUA verità. Ieri Mazzola a RADIO24 ha raccontato un episodio che è significativo, c’era ancora Mancini e Balotelli a fine allenamento nel parcheggio esce con questa affermazione “quell’allenatore li che fa giocare sempre Crespo che è scarso” fortunatamente c’era vicino a lui Zanetti che lo ha ripreso subito dicendogli “ehi sbarbatello prima vinci quello che ha vinto Crespo e poi puoi parlare”, lui si pone sempre così verso compagni e società. Balotelli abbassa le ali e innanzitutto chiedi subito scusa ai tifosi per aver indossato la maglia del Milan non devi aspettare che qualcuno te lo chieda. Ciao e forza INTER.

  22. marco ferrara // 1 aprile 2010 a 09:45 // Rispondi

    Ciao Gian Luca, grandi i ragazzi ieri negli ultimi trenta minuti anche se rimane sempre il rammarico per non aver segnato più gol, concretizzando le numerose occasioni create!! Ieri mi é piaciuta la maturità della squadra; dopo un primo tempo non esaltante dove si é studiato come poter colpire l’avversario, nel secondo, proprio nel momento più opportuno si é aumentato il ritmo e neanche dopo il bellissimo gol del principe ci si é fermati!! Ora testa al bologna e poi di nuovo al cska. A mosca bisognerà giocare con la stessa intensità del secondo tempo, non dando la qualificazione già per scontata, anche se penso che ciò non accadrà! Un ultima cosa Gian Luca, ho letto proprio ieri su un sito, che il governo presenterà un disegno legge con il quale si ridurranno i vantaggi sulle tasse ai titolari di raffinerie e lo stesso sito portava ad esempio la saras di moratti, questo, affermava il giornalista autore del pezzo, porterà ad un forte ridimensionamento dell’ inter le cui finanze derivano proprio dalla stessa saras. Cioé l’inter sarà costretta ad autogestirsi con un netto taglio degli stipendi e con il mancato arrivo di giocatori, un pò come sta succedendo al milan ultimamente!! Tu ne sai cosa? E in caso puoi in qualche modo rassicurarci?? Ti abbraccio e…..SEMPRE FORZA INTER!! Ciao, marco

    • Si, voglio rassicurarti. Moratti farà fatica ad arrivare alla fine del mese! Possibile che ogni cosa che leggiate vi faccia paura? Insomma Platini imporrà ai club come l’Inter di non spendere troppi soldi sul mercato, il governo imporrà nuove tasse solo a Moratti. Calciopoli verrà cancellata e all’Inter verrano tolti cinque scudetti. Fanno bene a scrivere certe cose, finché c’è gente che se le beve tutte d’un fiato. Moratti continuerà a spendere quel che gli apre, visto che non siamo in un regime comunista con pianificazione economica ma in un Paese capitalista in cui la libera iniziativa è sacra e quanto agli scudetti da restituire il Torino ne aspetta uno dal 1927. Fatemi sapere, magari evocandomi in una seduta spiritica, se ci sono novità prima del 2134!
      GLR

      • marco ferrara // 1 aprile 2010 a 13:19 // Rispondi

        Gian Luca che dirti, meglio così!! Non é che noi crediamo a tutto quello che si scrive e appunto per questo io volevo sapere se tu eri a conoscenza di questa cosa! Poi é ovvio che qualora moratti dovesse pagare qualche tassa in più, non credo perda l’appetito!! Ciao ciao

  23. Buongiorno GLR,
    credo che sia d’obbligo alzarsi e applaudire Mourinho per come ha preparato la partita, la squadra per la prestazione, la straordinaria tifoseria e anche il caro presidente per la risposta data al caso Balotelli.
    La nota dolente è sempre lui, vederlo in tribuna insieme al pizzaiolo, che deve sgomitarlo per farlo applaudire al gol di un compagno mi ha rovinato la serata, da oggi non leggerò più nulla che riguardi Mario fuori dal campo, per come la vedo io spero non giochi più fino a fine stagione (lo considero alla stregua di un’infortunato) e mi auguro che arrivi qualcuno come lui con l’anello al naso e che se lo porti via.
    Avete visto gli occhi di Mariga prima di entrare in campo?? esprimevano gioia e entusiasmo, ecco sono quelli che mi auguro di vedere sempre nei nostri calciatori.
    Care cose a tutti e FORZA INTER SEMPRE

  24. sergio_maurizio // 1 aprile 2010 a 10:02 // Rispondi

    Sia contro la Roma che contro il Cska abbiamo corso come matti fino al 90°, mostrando una condizione fisica mostruosa; è questo il segnale che mi da più fiducia. Se poi qualcuno decidesse di usare il suo unico neurone…
    P.S. – Ibra è un predestinato: finalmente segna in una gara importante, ma la partita sarà ricordata soltanto per la rimonta subita!

  25. Guido Villa // 1 aprile 2010 a 10:13 // Rispondi

    Caro Gianluca,
    visto che ne hai parlato tu, vorrei fare un commento, per me conclusivo, sul signor Balotelli: Che noia che barba, che barba che noia!

  26. Ciao Gianluca e ciao a tutti
    Ieri sera grande partita,un po’ contratti nel primo tempo,pero’ poi una seconda frazione straordinaria per grinta gioco e intensita’.
    Io la vedo come GLR,in questo momento e’ impensabile di fare tutte le partite con l’intensita’ del secondo tempo di ieri sera,ma come dice appunto GLR a volte puo’ bastare fare solo un tempo cosi’ e portarsi la vittoria a casa.
    Adesso sotto con il Bologna cercando,nel limite del possibile, di fare riposare qualcuno ( a parte gli squalificati). Grazie e saluti vivissimi.

  27. Ciao GLR l’unica cosa che mi spiace è che come al solito abbiamo regalato il primo tempo, x il resto nulla da dire. Non smetterò mai di ringraziare Mou x quel che ha fatto, ora anche in Europa giochiamo senza paura (e non mi si venga a dire che il cska è una squadretta perchè l’anno scorso abbiam giocato con paura anche contro l’Anorthosis). Purtroppo a fine anno se ne andrà, ne son quasi convinto… e poi le teste di cavolo che si definiscono tifosi, che tu chiami gatti neri e che io chiamo semplicemente teste di cavolo, in neanche un mese lo rimpiangeranno.
    Son convinto che giocando così nulla è impossibile, anche perchè dovessimo passare il turno incontreremmo molto probabilmente il Barcellona che è si forte, ma nessuno è imbattibile e l’Arsenal ha dimostrato che i gol glieli si possono fare!
    Per quanto riguarda l’Italia son tranquillissimo e a sto punto, ieri a san siro sentivo gente dire in coppa italia facciam giocare la primavera, dico che anche la coppa italia diventa importante: siamo anche li in vantaggio e in semifinale perchè buttarla? E’ impossibile, lo so, ma a me piace sognare ed era da una vita che non accadeva, forse mai nella mia vita, che ad Aprile potessi sognare quel che in Spagna chiamano “El triplete”.
    Ciao! Max

  28. Roberto Scib // 1 aprile 2010 a 11:25 // Rispondi

    NE SAI UNA PIU’ DEL DIAVOLO!
    Nella vicenda dello stucchevole lumezzanese-palermitano, Io avrei giurato (con non celata felicità) che la società lo avrebbe tenuto fuori ancora per un bel po’.
    Tu invece dici da tempo che dopo la partita col CSKA (di ieri) le cose si sarebbero normalizzate.
    Beh, ci sarà un motivo per cui io faccio il commercialista e tu il giornalista!
    Allego l’aggiornamento di qualche minuto fa scaricato da un noto giornale:
    MILANO, 1 aprile – È scoppiata la pace tra Balotelli e Mourinho. Stamani l’attaccante ha incontrato ad Appiano Gentile il tecnico, i due si sono parlati ed hanno chiarito i contrasti che hanno portato il portoghese a non inserirlo per sei partite di fila nell’elenco dei convocati, A questo punto è probabile che Balotelli sia inserito nell’elenco dei convocati per la partita casalinga di sabato col Bologna. Il faccia a faccia è durato alcuni minuti ed è stato utile a riportare il sereno nel loro rapporto. Le prossime settimane chiariranno se tutto sarà davvero a posto o se si è trattato solo di un armistizio. Di certo c’è che i gesti distensivi di ieri sera (i saluti negli spogliatoi di Balotelli alla squadra prima e dopo la partita, le parole inequivocabili di Moratti e le frasi del procuratore Raiola) hanno portato la conclusione che in tanti auspicavano.

    • Sempre che al ritorno negli spogliatoi non passi davanti a qualche compagno dicendo: “ragazzi, anche se siete scarsi, state tranquilli, ora rientro io, mica uno qualunque come Messi o Ibra! Lui è capace di tutto.
      GLR

  29. Troviamo la differenza: Ibra, spettacolare campione in una squadra di fuoriclasse, 6 palle gol nitide contro l’Arsenal, due gol trasformati. Il “re dei Principi” ( non dimentico Enzo Francescoli) ,spettacolare uomo squadra, in una squadra di campioni, alla prima occasione che gli capita resta di ghiaccio e non perdona, mai!! (CSKA-Chelsea-Derby etc..)
    che fenomeno Milito, senza parole!!!

  30. Come già detto in un post precedente la nostra capacità di creare occasioni, di mettere pressione agli avversari prima o poi paga.
    Se eravamo ottimisti dopo il 2-1 sul Chelsea non possiamo non esserlo per la partita di ritorno con il CSKA (e lasciamo perdere il discorso del campo sintetico perchè è un falso problema).
    Obiettivamente il CSKA è una squadra modesta (grande fisico ma doti tecniche imbarazzanti), al confronto il Rubin è di ben altro livello.
    A tal proposito, se le cose andranno come tutti noi auspichiamo ed il barcellona completa quanto iniziato, si ritroveranno in semifinale due squadre dello stesso girone di qualificazione a dimostrazione che i risultati ottenuti dall’Inter nelle prime partite non erano dovuti esclusivamente a problemi di personalità o di DNA europeo ma a delle avversarie ostiche in grande condizione psicofisica.
    Concludo con un pensiero per il campionato. Se l’Inter continua a giocare come nelle ultime gare e continua a recuperare giocatori importanti (ieri grandissimo Deki!), pur con parti di gara compassate ed in barba al presunto calendario più impegnativo rispetto alla Roma, non penso che avrà problemi a portare a casa lo scudetto.

  31. L’Inter di ieri mi è piaciuta molto, abbiamo affrontato una squadra che dal punto di vista atletico e tattico merita di essere tra le prime otto d’europa, anche se dal punto di vista tecnico ci hanno fatto vedere ben poco.
    Al calo fisico del CSKA abbiamo dimostrato di valere le semifinali e a mio avviso abbiamo superato l’esame di maturità post Chelsea.
    Per il campionato purtroppo non la vedo benissimo più che altro per una questione nervosa, è difficile giocare al massimo tutte le partite specialmente in mezzo alla champions, ed è qui che mi incazzo per il vergognoso trattamento riservato all’Inter dal sempre sporco e manovrato calcio italiano. Senza zozzerie varie a questo punto della stagione avremmo avuto quei 3-4 punti in più che ci avrebbero permesso di gestire le energie e magari di perdere a Firenze senza rischiare il sorpasso. Ad onor del vero tutta la macchinazione del palazzo era volta a favorire il Milan e non la Roma, che ha i punti che si merita, ma a farne le spese rischiamo di essere noi ed il Milan rischia di non vincere uno scudetto nonostante il palazzo ci abbia provato con tutte le forze ed armi a sua disposizione. Saluti

  32. ciao gianluca.

    1)spero che l articolo del tuo omonimo sia solo un pesce d aprile almeno per quel che riguarda
    coutinho e ti domando se il ragazzo sia gia stato preso e pagato e tesserato.ci muoio dietro.
    2)non sono contento del risultato col cska
    3)vado controcorrente su raiola,credo che possa essere utila a mario,finalmente ha un uomo capace di districarsi nel difficile mondo del calcio.poi con ibra e maxwell ci ha fatto fare grandi
    affari.ibra voleva andare e lui ha fatto l interesse di ibra,il suo e per me anche dell inter
    dal lato economico.non rinnego ibra e lo avrei voluto ancora ma il bene dell inter viene soprattutto
    andava venduto a quelle condizioni.
    saluti da colonia e buona pasqua

  33. Grande prestazione e ottimo risultato. Avremmo potuto chiuderla, ma secondo me i ragazzi hanno preferito non contraddire Mou che aveva vaticinato sul fatto che non sarebbe stata decisiva… Ci sta poi fare un tempo un pò sotto tono e uno arrembante, mica siamo la squadra del geometra che è in grado di fare sempre il secondo come il (nostro) primo… Note positive: dovrei fare un elenco molto lungo, mi limito solo a citare Matrix, sempre presente quando chiamato in causa, Deki, finalmente con una condizione fisica ritrovata, la sfiga, nel senso che dovrà finire prima o poi, nella speranza che nel frattempo non faccia troppi danni. Note negative: la sfiga, nel senso che se finisse poi e non prima potrebbe essere un problema. Ora il Bologna, con la calma che, mai quanto ora, deve essere la virtù dei forti. La calma ultimamente l’abbiamo un pò smarrita (e non persa,,,), speriamo che la rinnovata dimostrazione di forza ci dia anche la spinta per ritrovarla…
    Ciao

    Emiliano

  34. Ieri mi sembra che il vero vincitore è stato il pubblico di san siro, che nel secondo tempo ha letteralmente spinto la squadra, fino a quel momento un pò imbambolata, a 30 minuti di strapotenza fisica e caratteriale impressionante. i nostri facevamo letteralmente paura e quelli del cska sono andati in tilt. detto questo:
    1. il cska non ha fatto due passaggi giusti di fila tutta la partita, sembrava una squadra di C1 italiana. a mosca me li aspetto più tosti, cmq non dovrebbero esserci problemi
    2. riconosco che cambiasso e stankovic nel secondo tempo hanno corso tantissimo e fatto diga e ripartenze continue, sulla qualità però non prendiamoci in giro ragazzi…
    3. milito devastante come capacità realizzativa. eto’o e pandev tatticamente importantissimi, tatticamente.
    4. abbiamo creato 6-7 palle gol clamorose, come a roma (4-5), ma in questo momento raccogliamo molto meno rispetto a quello che produciamo, ma il calcio è così. rimango dell’idea che gente meno tesa, nervosa, stanca, anche incosciente e immatura se si vuole, raramente sbaglia tanto come pandev e eto’o. quando balotelli si presenta davanti alla porta mi ricordo molti gol e poche ciabattate o lofe…

  35. Franco Interista // 1 aprile 2010 a 13:58 // Rispondi

    Caro Gianluca voglio solo spendere due parole per ribadire che abbiamo in squadra un GRANDE CAMPIONE : DIEGO MILITO – Fortissimo tecnicamente, generoso, in campo e uomo schivo e modesto. Qualcuno, e sai a chi mi riferisco, senza fare nomi…. perchè ormai siamo allo sfinimento, prenda esempio dal PRINCIPE. Saluti interisti a tutti

  36. CIAO GIANLUCA,IERI SERA ANCORA UNA VOLTA L’INTER HA DATO UNA PROVERBIALE DIMOSTRAZIONE DELLA SUA COMPATEZZA,DELLA SUA GRINTA E DELLA VOLONTA’ DI ESSERE ANCHE IN EUROPA AD ALTI LIVELLI,A DISPETTO DI CERTI ROSICONI CHE VIVONO E SI CULLANO SUGLI ALLORI DEL PASSATO REMOTO.QUESTI ULTIMI NON SAPENDO PIU’ COSA DIRE ,SI AGRAPPANO ALLE COSE CHE ACCADONO NELLE ALTRUI SQUADRE.VIVA INTER SEMPRE……….

  37. Fabio Primo // 1 aprile 2010 a 17:21 // Rispondi

    C’e’ una evidente differenza di prestazioni tra le ultime partite di campionato e quelle di champions….se avessimo giocato in campionato come le 2 contro il chelsea e come ieri sera contro il cska , non saremmo a solo +1….Tant’e’. Ieri sera nel secondo tempo abbiamo acceso le turbine e mandato in tilt i cosacchi , purtroppo senza dare il colpo di grazia….ma per il ritorno , visto l’ avversario , sono fiducioso anche con l’ 1-0.
    Buoni tutti tranne el cuchu Cambiasso , alquanto cotto da diverse partite. Ottimi segnali da Stankovic . Pandev ed Eto’o giocano fuori ruolo (sulle ali) e fanno il massimo che possono , ma sono encomiabili per impegno e dedizione.
    Domenica 18 aprile si tira la riga: se dopo inter-juve e lazio-roma siamo ancora in testa anche di un solo punto , reputo l’ inter ancora favorita per lo scudo! Ciao

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili