Amantino bocciato da Berlusconi e schernito dagli interisti

Nel gennaio 2001 Berlusconi lanciò un nuovo manifesto elettorale con lo slogan “Un presidente amico per aiutare chi è rimasto indietro”. E nel calcio di oggi Moratti pare per una volta vestire i panni berlusconiani del presidente amico. Il popolo interista, per tradizione ricco di bauscia, sghignazza di gusto sul prestito di Mancini ai cugini. Dopo aver vinto il derby in inferiorità numerica, ridimensionando il Milan nello spirito e nelle ambizioni, il tifoso interista ha continuato sull’onda lunga post-derby con l’eliminazione del Milan come concorrente per la Coppa Italia per mano di un certo Inler, nome perfino assonante e il successivo pareggio col Livorno. E dopo una settimana da leggenda, ecco le adrianate di Ronaldinho: eppure in casa Milan fino ad un po’ di tempo fa tutti grandi professionisti, altro che all’Inter. Su internet girano fotomontaggi impietosi, come quello pubblicato sopra, creato dal genio di interistiorg.org con due nostre vecchie conoscenze nei ruoli di munifico passante e di vecchina omaggiata di un piccolo ‘amantino’. Per non parlare poi delle accuse di scarsa sportività e classe post-derby di casa Inter: sembrava una nuova era glaciale in tema di relazioni diplomatiche, ma poi il Milan si è subito seduto al tavolo delle trattative con Moratti per avere Mancini. Ora da parte rossonera c’è pure un po’ di preoccupazione per le future battute di Mourinho! Come mandarlo liberamente a quel paese se ne dice una delle sue? In fondo lo Special One ha gentilmente acconsentito affinché un suo calciatore finisse al Milan, senza insistere per alcuna contropartita. Immagino il desiderio dei milanisti: vedere Mancini in rossonero rendere alla Pirlo o alla Seedorf e ricacciare in gola agli interisti i loro insopportabili sfottò. Ci avevano sperato anche con Vieri e Ronaldo(ne), ex-nerazzurri riproposti in rossonero senza fortuna. Ora vediamo che farà Amantino: da tempo è un po’ sovrappeso ma nel Milan tutto sommato si corre un po’ meno. Il brasiliano può essere efficace solo se torna quello di Roma. Occhio però perché all’Inter Amantino era il miglior amico di Balotelli e con Ronaldinho, fuori dal campo, pare s’intenda fin troppo. E tre notti su sei nella settimana pre-derby di Ronaldinho pare siano state piuttosto allegre. Come non bastasse, Silvio Berlusconi da Gerusalemme ha delegittimato in toto Galliani per l’operazione Mancini: viene da chiedersi se i due si parlino prima di decidere certe operazioni di mercato o se Galliani ascolti ancora i consigli del Premier. Da parte nerazzurra fanno pure sapere che l’operazione ha un finale già scritto, nel senso che  il riscatto  a fine stagione non è una scelta, ma un obbligo contrattuale per il Milan. Ci sarebbe anche da chiedersi per quale motivo sia stato ingaggiato il giovane ghanese Dominic Adiyiah, presentato come un altro Pato e dopo una settimana praticamente cancellato da ogni discorso sul futuro. Certe cose pensavo potessero succedere solo qualche tempo fa all’Inter, dove invece è cambiato tutto.
Infatti Massimo Moratti ha ribadito a Branca e Oriali i complimenti per l’attività sul mercato di gennaio, chiuso con un attivo di 5 milioni di euro, dopo gli arrivi di Pandev e Mariga, a fronte delle partenze di calciatori con ingaggi pesantissimi, come i quasi 6 milioni annui di Vieira e i 3.5 di Suazo: cifre nette, da raddoppiare conti alla mano. Senza dimenticare che per quest’anno almeno la metà dei 3.5 di Amantino Mancini li pagherà il Milan. Ora l’Inter sembra avere anche una panchina decisamente più affidabile. Meno giocatori ma più o meno tutti di alto livello.

15 Commenti su Amantino bocciato da Berlusconi e schernito dagli interisti

  1. ragazzi..foto eccezionale! come del resto il mercato dei ragazzi in maglia nerazzurra!
    grazie gianluca delle quotidiane perle che ci regali! in un periodo di godimento come questo, sei la ciliegina sulla torta! :-)

  2. Sei bravissimo Gian Luca, il migliore della categoria, quello che vede meglio e piu’ lontano…. quello che ha una marcia in piu’…. e poi …. sei interista…che vuoi di piu’ ????

  3. ah, naturalmente ..vedi meglio perchè hai gli occhiali psichedelici…..hi hi hi

  4. <>
    Ho pensato subito ad EL POMATA! =)

    Grande Gian Luca!

    • Ovviamente mi riferivo alla tua frase conclusiva .. meno giocatori ma più o meno tutti di alto livello.
      Grazie a te non riesco ad odiarlo =)

  5. ti stimo e ti adoro!!! grazie Gian Luca

  6. Come sempre GRANDE Gian Luca !!!

  7. Bella foto !!!
    Come mai i pacchi arrivano adesso…Natale è già passato !!!
    Grande Gianlu !!! ( da un milanista il complimento è doppio.)

    • Mitico Vogel! Grande barman rossonero: in via Santa Maria Valle 4, a due passi da via Torino a Milano, trovate il fantastico Cafè Santa Maria Valle gestito dall’ottimo Pino, detto ‘Vogel’, come un certo svizzero del Milan. Non posso aggiungere altro sennò è pubblicità!
      GLR

  8. Caro Gian Luca, come al solito sempre preciso ed obiettivo ed è questa la caratteristica che più mi piace di te!
    il vero affare è stato non prendere Janku…..abbiamo alleggerito ingaggi ed età (Mariga per Vieira) oltre ad avere elevato tasso tecnico (Pandev per Suazo Mancini )
    Forza Inter!

  9. Penso che il Milan abbia fatto un ragionamento molto semplice: abbiamo 2 giocatori con la “pancetta” , Seedorf e Dinho….ce ne vuole un terzo , per avere tutti lo stesso “ritmo” a centrocampo : et voilà Mancini !!

  10. Come sempre il tuo commento è perfetto e delizioso il fotomontaggio adesso però prepariamoci che per i vari”giornalai” Amantino sarà sempre il migliore in campo e al primo gol…..se ci sarà ci troveremo davanti al nuovo Messi.Ora e sempre ….FORZA INTER

  11. Stefano Airoldi // 5 febbraio 2010 a 14:14 // Rispondi

    Grande Gian Luca sono originario di Monza ma vivo in Irlanda a Dublino ormai da quasi 18 anni e tu sei uno dei miei mezzi preferiti e migliori per tenermi aggiornato sul mondo Inter. Quello che apprezzo di piu’ sono la tua onesta’ e imparzialita’ nelle tue analisi e commenti. Sei un mito per i miei figli e tutti i miei colleghi in ufficio oltre che per me naturalmente. Anche se non capiscono una sola parola di italiano si fanno di quelle risate guardando le tue celebrazioni post-goal. Non vedevano l’ora di ammirarti nel video dell’ultimo derby, quindi grazie per l’upload immediato. Mio figlio Cian,9 anni e sfegatato Inter fan e purtroppo simpatizzante Chelsea, vuole sapere dove hai comprato gli occhiali a luci intermittenti. Gli ho promesso che la prossima volta che veniamo in Italia
    gliene compro un paio.

    • Gli occhiali blu a luci intermittenti che uso da qualche tempo in tutti i derby e in qualche altra partita li trovai nell’estate 2007 su una bancarella alle isole Vergini americane, ma ho visto che oggi li vendono in certe bancarelle anche a Milano. Secondo me li puoi trovare anche a Dublino, magari in qualche negozio di articoli carnevaleschi. Grazie per l’affetto. Bellissima Dublino, ci voglio tornare presto.
      GLR

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili