Derby alla Roma, l’Inter insegue sempre

Il suo l’Inter l’aveva fatto venerdì sera superando 2-0 la Juventus a San Siro e guadagnando provvisoriamente la testa della classifica. Oggi anche la Roma ha fatto il suo vincendo in rimonta 2-1 il derby capitolino e riconquistando la vetta. Il rammarico della Lazio per il rigore sbagliato a inizio ripresa da Floccari, che avrebbe potuto chiudere il discorso dopo il vantaggio di Rocchi, è anche e soprattutto degli interisti. Capita quando non si è più padroni del proprio destino, situazione alla quale non si è più abituati, visto che ultimamente a questo punto della stagione l’ambiente nerazzurro era intento a calcolare in quale giornata avrebbe festeggiato il titolo in base al vantaggio, più o meno largo, sugli inseguitori. La Roma ha ribaltato il derby quando Ranieri si è arreso all’evidenza di non poter più tenere in campo l’ombra di Totti solo per accontentare i tifosi. Nella ripresa, senza la bandiera giallorosa e col jolly del rigore sbagliato dalla Lazio, qualitativamente inferiore alla Roma, il derby ha cambiato padrone con la doppietta di Vucinic. Faccio comunque i complimenti alla Lazio per aver dato tutto quello che era nelle sue possibilità e continuo a sperare in un rallentamento della Roma, perché è evidente che se riesce a vincere anche le ultime quattro partite avrà meritato il titolo. L’Inter può solo vincere, senza sapere fino all’ultimo se basterà. Ora è la Roma a dettare il ritmo e credo che il controsorpasso possa ancora avvenire nelle prossime due giornate. Settimana prossima la Roma ospita la Sampdoria e non credo sia una partita facile, anche se il rendimento in trasferta dei blucerchiati resta di gran lunga inferiore a quello casalingo, confermato nell’imbattibilità interna con la vittoria sul Milan. Poi la Roma andrà a Parma, in casa del mourinhiano Bojinov. Se i giallorossi non incappano almeno in un pareggio in queste due gare, la svolta nelle ultime due diventa molto difficile, ma mai dire mai! All’Inter non resta che l’inseguimento palmo a palmo e più delicata di quanto si possa pensare è la gara con l’Atalanta prima ancora che per il buon stato di salute dei neroblu, perché capita in mezzo alle due semifinali di Champions con il Barcellona. Se c’è chi crede allo scudetto anche quando sta dieci punti dietro, crederci per l’Inter, in ritardo di un punto, anzi due considerando lo svantaggio negli scontri diretti, è un dovere. Non pretendo ci credano tutti i tifosi, soprattutto quelli che moralmente erano una palla al piede pure quando si era davanti. Pretendo ci creda la squadra! Mancano 360 minuti all’assegnazione dello scudetto, ma a volte ne basta uno per cambiare la storia. Tanto vale battersi fino all’ultimo e crederci: in questi casi pensare positivo è l’unico atteggiamento che conosco. Chissà che Burdisso, che da quando è a Roma non sbaglia più una virgola, non torni quello un po’ ‘svarionato’ dell’Inter anche solo per un istante. Ho fatto una battuta, sia ben chiaro: mi andrebbe benissimo anche un errore di qualcun altro, a patto che non giochi nell’Inter!

97 Commenti su Derby alla Roma, l’Inter insegue sempre

  1. Ciao Gianluca,
    l’euforia per la vittoria di venerdi mi è un pò passata, non prendermi per disfattista, ma quando si vincono partite cosi’ come ha fatto la roma,è proprio l’anno buono…e non è la prima volta quest’anno! noi comunque cerchiamo di vincerle tutte, metti che per una volta gli va male una partita…
    ciao e ora sotto col barcellona!

    • Beh, è chiaro che a questa situazione non dovevamo arrivarci, cioè a dover tifare per gli altri oltre che per noi,perchè poi ti ritrovi sempre a recriminare col Floccari di turno e io da quando seguo il calcio non ho mai visto l’Inter rimontare, per un motivo o per un altro.
      Bisogna però ammettere che la roma al di là della fortuna, abbia fatto una serie di vittorie impressionanti, quindi onore al merito, ma noi ora abbiamo l’obbligo di vincere le 4 partite finali, facciamoglielo sudare questo scudetto,quantomeno…

  2. roberto scib // 18 aprile 2010 a 20:44 // Rispondi

    Ditemi quello che volete: che abbiamo buttato via 15 punti, che ognuno e’ artefice del proprio destino, che ci siamo dedicati troppo alla Champios…
    Io resto della mia idea: tutto vero, ma la Sorte e’ stata (fino ad ora…) Il vero ago della bilancia.
    Ricordo rapidamente:
    – l’inter con la Roma prende un goal incredibile su papera di Julio C. E tre pali (3)
    – con la Fiore un altro palo clamoroso, più’ un altro goal tutto merito di Julio C in versione Dida
    – la Roma porta a casa i 3 punti con noi fortunosamente (vedi sopra)
    – la partita dopo fa goal all’atalanta in un modo cosi’ buffo che i goal presi da Julio C sembrano interventi eroici rispetto a Consigli
    – oggi sul risultato di 1 a 0, la lazio ottiene un rigore sacrosanto. Se segnasse la partita sarebbe virtualmente finita, e invece Floccari sbaglia come un pivello. E la Roma (con fatica) vince la partita.
    Senza citare diversi altri episodi dove anche gli arbitri hanno avuto “sfortuna” con noi.
    Ora il dubbio e': ma deve continuare cosi per altre 4 partite, oppure c’e’ una luce in fondo al tunnel?
    Io ci credo, sempre. Speriamo che il Fantantonio ci aiuti (almeno Lui)…

  3. Mi aspettavo un risultato del genere onestamente ma credo che ancora ci siano tutte le possibilità per ribaltamenti, iniziamo a vincerle tutte da qui alla fine e vediamo. Forza Inter!

  4. Siamo spacciati !! Non c’è più niente da fare !! Ormai lo scudetto è della ROMA !! Non si può regalare agli altri uno scudetto in questo modo !! La colpa è maggiormante di Mourinho che ha voluto fare il testardo ed il duro con Balotelli ed insistendo col fare giocare Pandev, di Julio Cesar con le sue papere mostruose e di Eto’o che è stato sempre un disastro !!!
    Non ci sono parole per questo scudetto buttato via cosi’ !! E adesso tutti gli altri rideranno !!!!

    • Michele ..Sei il solito gatto nero di turno , quello che sapeva gia tutto prima di giocare il campionato. continua il tuo atteggiamento disfattista, pero’ abbi il coraggio di non festeggiare se l’ inter dovesse vincere lo scudetto!!!

      • ma figurati! Questi poi sono i primi che escono di casa col bandierone! Me li ricordo già due anni fa a Parma. E poi ti dicono: ma io lo dicevo per scaramanzia. Senza vergogna, insomma. Poi ci sono quelli che si augurano di perderlo per poter dire a se stessi che una nella vita l’hanno imbroccata. Però, grazie al cielo, non vanno in campo! Non ci vuole un genio per capire che la favorita è la Roma e che la situazione è difficile, ma da qui a calare le braghe, ancor prima di vedere come va a finire…
        GLR

        • Condivido anche se va detto che al momento la Roma viaggia con il vento in poppa e gli ostacoli prima del traguardo sono oramai pochi. Personalmente temo che questo scudetto lo vincerà la Roma ma nutro ancora qualche speranza che ciò non avvenga.
          Nel dettaglio credo che:
          – Inter-Atalanta ci vedrà vincenti mentre Roma-Sampdoria sarà partita molto equilibrata, possibile un pareggio ma ho la sensazione che la Roma di quest’anno sia la copia del Milan di Zaccheroni e quindi potrebbe spuntarla con un 1-0 tirato, sofferto ed immeritato.
          – Lazio-Inter dipenderà completamente dal risultato della Lazio a Genova, se vince per noi sarà abbastanza agevole, diversamente dopo la doppia sfida con il Barcellona potrebbe rivelarsi un trappolone, Parma-Roma non sarà semplice perché ritengo che il Parma se la giocherà seriamente.
          Per me le ultime due giornata saranno, purtroppo, il classico orrendo spettacolo all’italiana, per noi e per la Roma saranno vittorie facili.
          In sintesi si gioca tutto nelle prossime due giornate. Più Roma che Inter per quanto mi riguarda ma con qualche speranza.
          Spero di sbagliarmi naturalmente. Federico

    • Ma tu sei interista? Non credo da come parli… Quelli come te si meritano di tornare ai tempi con in panchina Tardelli, oppure Ottavio Bianchi, oppure Orrico… Ma come si fa a criticare il miglior allenatore del mondo e una squadra di cui dobbiamo essere solo orgogliosi!!! Forza Inter sempre, soprattutto alla faccia degli interisti disfattisti e che godono delle sconfitte in modo da poter dire “io lo sapevo… con un presidente così… con un allenatore così… con questi giocatori qui…”. Basta, cambiate squadra!!!

    • marco ferrara // 19 aprile 2010 a 11:55 // Rispondi

      Michele……hai dimenticato di dire che il barca ci farà a pezzi e che alla fine tutti dovremo morire!! L’ottimismo forse non é proprio il tuo pezzo forte!! Lo so, in campionato ora é dura (anche per colpa nostra), e in champions molto probabilmente lo sarà ancora di più, ma se noi partiamo sconfitti allora é proprio finita!! In questi momenti delicati e cruciali della stagione dobbiamo essere per primi noi tifosi a dare fiducia, coraggio e sostegno alla squadra; se no, che cosa ci stiamo a fare, troppo comodo essere accanto alla squadra quando le cose vanno bene!! Da grande appassionato di tennis ho fatto mio un motto di questo sport: “non é mai finita fino a quando non é finita!!” Ciao e SEMPRE FORZA INTER!! Marco

    • I sogni della Roma si infrangeranno tra la Sampdoria e il Parma. Sarebbe incredibile che il campionato lo vincesse una squadra con 400 milioni di euro di debito con lebanche e con :Toni, Burdisso che ritorneranno ai mittenti per poi essere venduti. Con Mexes e Vucinic in partenza. La prossima campagna acquisti la faranno con acquisti di giocatori di terza fascia (e si perchè se vince il campionato e la Roma volesse fare acquisti i prezzi si alzerebbero), in cambio di :latte, formaggi, salami, carne e porchetta?

    • FORZA INTER !!!!! e basta !! senza se e senza ma .comunque vada.
      non si puo’ sempre vivere nel pessimismo o dare sempre la colpa a qualcosa o qualcuno,forse e’ bene che impariamo ad avere un po’ d’equilibrio per il bene dell’INTER.

  5. La Roma è probabile che vincerà il campionato. Gli episodi le sono tutti favorevoli nelle ultime settimane: pali e rigori sbagliati dagli avversari, barriere che si aprono miracolosamente, papere del portiere avversario. Purtropo, questo è questo è un chiaro segno del destino, che aiuta (quasi) sempre gli audaci……e bisogna riconoscere che la Roma e il suo tecnico di audacia ne hanno da vendere.
    Comunque, fino all’ultima giornata, sempre forza Inter!!……non si sa mai, in fondo il destino è imprevedibile anche quando sembra dare segni apparentemente inequivocabili!

  6. Luca Milano // 18 aprile 2010 a 21:29 // Rispondi

    Ciao,
    scrivo solo per esporre quello che mi dice il mio istinto da tifoso (e spero di esser falsificato dai fatti !!!): infatti, avendo giocato a calcio, anche se da dilettante, ho imparato – come “tutti” -che esistono certe leggi non scritte che segnano con una certa regolarità gli “umani destini” del pallone – escludendo interventi di altre “mani invisibili” di cui non voglio neppure parlare.
    Un chiaro esempio il derby della Capitale di oggi e la strada tracciata dalla Roma. Per carità, la squadra capitolina merita, tuttavia vorrei ricordare i tre pali subiti con l’Inter e la papera del portiere nerazzurro (2-1 finale), la papera del portiere atalantino (2-1 finale), il rigore sbagliato dalla Lazio seguito dal successivo ribaltamento di risultato (2-1 finale) – coincidenze che fanno molta differenza e che segnano un certo filo rosso del destino di questo scudetto. Tra l’altro Ranieri non ha pagato caro neppure la formazione sbagliata del primo tempo – insomma, tutto gli gira a puntino e torna sempre a vantaggio per la sua Roma. IRONICAMENTE chiave di volta del Campionato sarà ancora una volta Lazio-Inter – “corsi e ricorsi storici” -, sopratutto se i neruazzurri subiranno qualche brutto scherzo dell’Atalanta (magari un bell’1-1) nel prossimo turno. Per la coppa campioni, devo dire che le possibilità dell’Inter stanno – per me – tra il 15% ed il 20% – qualunque risultato esca da S.Siro. Riassumendo, vorrei fare delle previsioni in base alla mia esperienza e alle mie sensazioni: Inter Barca 1-3; Inter Atalanta 1-1; Lazio Inter 1-1 oppure 1-0

    • Luca….Luca……ha sentire te magari durante Inter-Barcellona piove anche la cenere del vulcano su SanSiro…….ma che diamine un pò di ottimismo, quando all’Inter qualcosa gira male, vedi sconfitte o risultati storti è sempre una catastrofe…….e se vince è fortuna o gli avversari però non erano poi così imbattibili, poi se succede agli altri, Milan in primis, la sconfitta è casuale o ha mille scusanti e la vittoria è un trionfo, se anche noi tifosi non ci crediamo……….FORZA INTER avanti che i giochi sono ancora aperti
      Luca dormi sereno……………..
      Ernesto

      • Luca Milano // 19 aprile 2010 a 10:34 // Rispondi

        Certi meccanismi mentali, o meglio psicologici, nel calcio esistono e sono fondamentali da sempre.
        Lo stesso Barca che sinora ha stracciato tutti gli avversari – sia in patria che fuori – ha appena perso 2 punti, in campionato, con una squadra di medio-basso livello, arrivando persino a giocare parte della partita in 10. Una partita che somiglia ironicamente molto al prossimo Inter-Atalanta. Per il resto la Lazio è un pessimo cliente da incontrare in questo momento, e il Barca è il Barca: loro temono questa partita e, secondo me cercheranno di vincerla direttamente a S.Siro, ossia non giochicchieranno a “gatto col topo” come hanno fatto nei precedenti turni di trasferta (finiti 1-1 e 2-2, quindi senza vittoria). Spero di essermi spiegato (e ovvio che i pronostici li ho fatti per scaramanzia, anche se temo una flessione mentale della squadra di fronte a 4 partite davvero dure da giocare a questo punto della stagione). Inutile dire che la Roma non soffrirà neppure la metà di tutta questa pressione mentale e psicologica.

    • ma scusa la tua esperienza dice anche che nella vita si puo’ sorridere o che aspetti solo il 2012, meglio perderti che trovarti amico mio…..

    • Luca Milano // 19 aprile 2010 a 10:09 // Rispondi

      Ieri sera dopo le 22.00 ho visto in tv un’intervista nel dopo-partita a Toni dove il giallorosso si candidava per la Nazionale giustificando le proprie pretese con queste parole: “Devo dire che quando sono in forma ne vedo davvero pochi più forti di me”.
      Io credevo stesse scherzando, invece nulla!!! Era serio e convinto, e così mi domando: “Ma le multi-umiliazioni patite dalla Nazionale non hanno insegnato nulla a giocatori e allenatore? Qui, a mio avviso, si sfiora per davvero il non-sense”. Per quanto riguarda gli altri ragazzi di Lippi brutte notizie vengono dall’ultima giornata romana: Totti & De Rossi decisamente fuori forma e inutilmente aggressivi (un cartellino giallo a testa e partita finita dopo 45′ minuti); Perrotta reagisce in modo eccessivo al calcetto di Radu contribuendo così a creare una squallida rissa post-partita (cosa da evitare visto, diciamo così, il clima acceso delle varie tifoserie); Toni, a detta dello stesso Reja, è stato un poco troppo molle e cascarino nei contrasti, scuscitando in questo modo un certo nervosismo nei laziali.
      Ammetto il mio occhio da tifoso e di parte, ma qui c’è davvero da riflettere; sugli spalti di Fiorentina inter 0-1, Lippi aveva avanzato l’intenzione di convocare il blocco Roma per i mondiali: ma possibile che in quattro anni il calcio italiano non abbia prodotto nulla, tranne che una nazionale mediocre invecchiata di quattro anni dopo l’ultimo fortunoso mondiale di Germania? Quante squadre italiane hanno una presentabilità europea? E’ grave quando neppure i fatti fanno aprire gli occhi sulla realtà !!!

    • ma scusa la tua esperienza dice anche che nella vita si puo’ sorridere o che aspetti solo il 2012, meglio perderti che trovarti amico mio…..

    • Io faccio i miei pronostici: Inter-Barca 1-0, Inter Atalanta 2-0, Lazio-Inter 1-2

  7. Troppo disfattisti leggo sopra mancano ancora 12 punti cadranno prima o poi noi le dobbiamo vincere tutte pero

  8. Non c’è dubbio sul fatto che la sorte abbia aiutato e continui ad aiutare la Roma. E’ anche vero, però, che noi abbiamo fatto la nostra parte, sprecando un vantaggio che appariva inattaccabile. C’è stato indubbiamente un calo di concentrazione, perché non è facile gestire contemporaneamente Campionato e Champions League. I ragazzi non vanno criticati per questo (nemmeno il Barcellona è sicuro del successo finale nella Liga, e si tratta di una squadra – almeno sulla carta – superiore ai nerazzurri e oltretutto chiamata a vedersela con una sola degna rivale): dobbiamo continuare a sostenerli. Devono capire che non è vero che tutto dipende dalla Roma. Tutto dipende da loro: se sapranno vincere le partite che restano (mission tutt’altro che impossible, pur in presenza della doppia sfida col Barcellona), allora state certi che lo scudetto sarà nostro perché i giallorossi, da qui alla fine, qualche punticino per strada lo lasceranno di sicuro.

  9. La settimana scorsa dissi che la squadra che stasera sarebbe stata in testa avrebbe avuto lo scudetto in mano.
    La Roma dovrà affrontare una squadra che in trasferta ha un rendimento modesto (Samp) e altre tre pseudoavversarie che entreranno in campo con pinne e costume anziché con la divisa da calciatori. L’unico appiglio a cui rimango aggrappato è la regola non scritta per cui una squadra non può avere culo 38 volte di seguito. La Roma è già ben oltre questo muro, chissà …

  10. Non per essere disfattisti: ma se costruisci una squadra per vincere in Europa, in Italia fai grandissima fatica. Il Milan di Sacchi, devastante in Europa, vinse un solo scudetto. Il campionato si vince con grande forza fisica e pragmatismo allo stato puro. Capello arrivò dopo Sacchi in una squadra che sembrava non averne più e dominò in Italia per anni preparando le partite pensando prima a non prenderle. La nostra squadra, rivoltata come un guanto da Mourinho in quasi 2 anni, non è più la schiacciasassi che era con Mancini, almeno nel torneo nazionale, ma non è ancora la squadra in grado di vincere in Europa prendendo a pallate l’avversario: e poi che Jella!!….Dobbiamo giocarcela con il Barca che è una squadra tra le piu’ forti di tutti i tempi capitanata dal miglior giocatore del mondo degli ultimi anni: non male! Comunque, al di là degli errori, talvolta anche gravi, del nostro tecnico, non dimenticherei le responsabilità della società: Burdisso alla Roma ha aggiustato la difesa a Ranieri, reparto in cui Mexes era più bello che utile. Evidentemente le esperienze fatte con Pirlo e Seedorf al Milan non sono state sufficenti. Per non parlare del totale immobilismo dopo la partenza di Vieira e l’infortunio di Chivu.
    Non si perde quasi mai per caso….

  11. sembra proprio l’anno della roma… troppe cose che girano per il verso giusto assieme, e non solo stasera… ma bisogna anche essere sportivi e non tirar fuori l’alibi della fortuna-sfortuna, che è da perdenti… e quindi complimenti a loro perchè un girone di ritorno così non viene fuori per caso…
    i rimpianti nostri teniamoli per quando avremo perso, per il momento non è ancora finita e quindi pensiamo a vincere le ultime quattro, poi sarà quello che sarà, e si tireranno le conclusioni…

  12. La Roma ha fatto la rimonta senza Totti, ho paura che a Roma hanno capito che la squadra è meglio senza di lui. Questo lo penso da un po’, non dopo questa sera. Ciao a tutti e dai non importa, ci toccherà vincere la Champions.

  13. Complimenti alla Roma che riesce a fare 2 gol con 2 tiri, l’Inter per fare 2 gol alla Juve abbiamo dovuto farne 15. Complimenti alla Roma che riesce a vincere le partite facendo colpire i pali alle squadre avversarie. Complimenti alla Roma che riesce ad essere così audace, forte e insidiosa che i portieri avversari se la fanno sotto dalla paura e prendono gol assurdi. Complimenti alla Roma per la sportività di Totti. Complimenti alla Roma che riesce a spostare le partite di Coppa Italia prima del derby.

  14. marco ferrara // 18 aprile 2010 a 23:26 // Rispondi

    Sembra che questo sia in maniera a dir poco clamorosa proprio l’anno dei giallorossi!! Vero é che noi abbiamo messo molto del nostro, ma stanno avendo una fortuna esagerata!! Juve, Inter, Siena, Fiorentina, Atalanta, Lazio, sono soltanto i nomi di alcune squadre che sono state battute grazie al classico fattore “c”!! Si dice che la fortuna aiuta gli audaci, e la roma audace é stata abbastanza ma a tutto vi é un limite però!! La fortuna però é imprevedibile, oggi c’é, domani magari non pìù, e sperando che questo “domani” non sia troppo lontano dobbiamo continuare a crederci per non avere rimpianti, anche se, calendario alla mano si fa sempre più dura!! Ora sotto col barca e ti dirò, vista la forza degli avversari non pretendo di vincere, ma la squadra metta in campo il cuore e dia tutto (riprendendo il discorso di prima……”la fortuna aiuta gli audaci”)!! Un abbraccio e….SEMPRE FORZA INTER!! Marco

  15. Ma facciamo come Ranieri che ha trovato la frase portafortuna da 30 partite…”L’inter e’ piu’ forte…bla…bla “.Allora proviamo ad invertire la fortuna…magari porta bene La Roma e’ piu’ forte…dipende tutto dalla Roma. A me fa paura questa fortuna incredibile perche’ il calendario secondo me e’ favorevole ai nostri colori…se battiamo l’Atalanta, impresa non facile ma neppure impossibile, la Roma ha in casa la Sampdoria e poi il Parma fuori..Be se dopo queste 2 partite fosse ancora in testa non ci rimane che piangere…La Roma e’ proprio predestinata a vincere il tricolore 2010!!!
    Io pero’ non sottovaluterei la Samp ..Ho fiducia in Cassano e Del Neri un pareggio mica chiediamo una vittoria con 4 goal di scarto… !!!
    Per quanto riguarda la Champions chissa’ spriamo in silenzio…ma mi viene un pensiero E se in champions fossimo noi i predestinati!!!!!!! un po come la Roma in campionato!!!??? e se pur inferiori al Barca passassimo noi e conquistassimo la grande coppa….???!!!prima o poi questo sogno sara’ nero- azzurro., vero???

  16. ci sono troppe facce da funerale, c’è un’impresa da compiere con quella che è la squadra più forte del pianeta, noi (e solo noi, per cui niente milan, niente juventus, niente roma) ce la vedremo con loro, facciamo vedere a chi ci dà per spacciato chi noi siamo.

  17. sono preoccupata… sta andando tutto troppo bene alla roma… sono galvanizzati dall’avere dalla loro anche la fortuna…durante il primo tempo oggi erano paralizzati dalla paura e poi… però non credo che il loro calendario sia tanto più facile del nostro… mi sembra che il destino ci debba qualcosa, ma spero non se ne ricordi troppo tardi!!!!!!
    attendo con impazienza da te una ventata di ottimismo!!!

  18. Vade retro gufacci!
    Nula è deciso: vinciamo le rimanenti 4 e poi vediamo.
    Io resto dell’idea che la Roma la fesseria la fa (che poi basta che faccia un pareggio)

  19. ciao gian luca ma l’ inter non aveva già vinto lo scudetto dopo il derby di ritorno del 24 gennaio?

    • Forse ti confondi con qualcun altro, ammesso che il tuo post sia diretto a me e non coram populi. Diffiicile sentirmi dire che una squadra ha vinto lo cudetto alla seconda giornata di ritorno in un campionato come il nostro. Certamente, dopo il mese di genniao, era ampiamente favorita, ma da qui a dire ch’era già Campione d’Italia ce ne corre. Come non è Campione d’Italia la Roma oggi.

  20. aspettiamo con fiducia…la roma sono 20 partite che ha una fortuna incredibile…perchè oltre alle già citate roma inter con 3 pali e romaatalanta con il paperone di consigli e il derby di oggi nn dimentichiamo juve roma vinta al 93esimo e roma siena vinta al 90esimo…senza voler parlare di errori arbitrali che cmq hanno tolto all’inter un po’ di punti…cmq vediamo…mancano 4 giornate…sono di roma e vi assicuro che qui sembra che abbiano già vinto lo scudetto(bandieroni con numero 4 in tutti i balconi..ogni 100 metri una bancarella che vende maglie e sciarpe)…vediamo se riescono a reggere la pressione…poi certo…se a ogni partita fanno 2 tiri su calci piazzati e 2 goal c’è poco da fare…sono e sarò cmq soddisfatto di questa stagione…con la certezza che l’anno prossimo saremo ancora la squadra da battere…

    • franco banear // 19 aprile 2010 a 10:52 // Rispondi

      A GL e a tutti gli amici nerazzurri, state calmi, già sapevate che dovevate fare 15 punti e aspettare, 3 li avete fatti. A chi già vede la fine imminente ricordo una cosa sola, GL via le mani da sotto la scrivania: 1986, Roma di Eriksson, più o meno stessa situazione di oggi, rincorsa ed aggancio alla rube dopo avere vinto in casa a marzo contro i gobbi, poi il 20 aprile in casa contro una retrocessa…
      A chi rievoca torti arbitrali chiederei un po’ di serenità e obiettività, alcune volte Vi hanno tolto, altre Vi hanno dato. Esempio? Sissoko picchia come un fabbro da una vita, la sera di udinese-rube sul 3. gol ha fatto volare Isla con un calcione a palla lontana e neanche ammonito, l’altra sera invece… Se (e non credo succederà) la rometta vincesse lo scudo, non sarebbe perché il palazzo ha voluto così; possibile che anche in Italia non ci si possa convincere che se un altro vince è perché l’altro ha vinto e non perché noi abbiamo perso? Non ci sono necessariamente ragioni astrali, ma la legge sportiva del più forte in campo. Invoco invece un calcio più umano. Chissenefrega se i giocatori si tolgono la maglia, esultano, fanno le linguacce, se gli allenatori incrociano i polsi… Oppure si sanzionino questi gesti, ma per tutti. Anzi, per Totti. Aspetto una gara di sostanza contro l’Atalanta per sancire anche la salvezza dell’Udinese

  21. Francesco RA // 19 aprile 2010 a 07:07 // Rispondi

    aspettiamo…aspettiamo…
    la roma da quando è iniziato il 2010 non ha ancora perso….
    intanto per il momento pensiamo a bloccare il centrocampo del barca, xavi su tutti ma non scordiamo della pulce.
    affrontiamoli con grande serenità con la consapevolezza che possiamo fare grandi cose perchè sappiamo giocare a calcio e ci riesce anche bene!
    ancora una volta sotto a chi tocca!
    ciao a tutti ciao gl.

    • Francesco RA // 19 aprile 2010 a 10:24 // Rispondi

      comunque atutti quelli che pensano alla roma…con chi deve giocare, la samp,il parma, bla bla bla….pensiamo a noi; abbiamo atalanta e lazio che devono salvarsi daranno l’anima non sarà per niente facile. poi il chievo che va be sembrerebbe una passeggiata ma quelli contro le grandi squadre fanno i tosti, alla fine il siena che potrebbe essere gia retrocesso ma il calcio è strano. CHI SE NE FREGA della roma se le vincono tutte avranno lo scudetto, buon per loro! pensiamo a noi, ha fare 12 punti.
      io per queste partite proporrei al mister squadre compatte e solide che portano a casa il risultato (tipo quella di firenze in coppa italia). la squadra che fa girare palla a centrocampo, tridente ecc.. secondo me è più adatta alla champions.
      ciao a tutti abbiamo fede in questa meravigliosa squadra che ci regalerà tante emozioni e gioie. FORZA INTER

  22. alberto bolaffi // 19 aprile 2010 a 07:24 // Rispondi

    burdisso con noi faceva disastri a loro ha sistemato la difesa e ci fara perdere lo scudetto ma non si puo sopprimerlo? ora che se ne stia pure a roma spero non ritorni mai piu’ da noi

  23. Harry Hole // 19 aprile 2010 a 07:26 // Rispondi

    io non mi attacco a discorsi del tipo “loro hanno avuto fortuna qui e li” anche l’inter ha vinto gare al 90mo, o si è salvata al 93mo (vedi Udine), il mio unico rammarico sta in quei 4 punti persi in casa con le genovesi, tutto il resto ci sta, ci sta di perdere a Roma, pareggiare a Palermo, a bari (anche se con noi sembrava si giocasse la finale di champions con Roma e milan ha nettamente tirato i remi in barca) e ci sta anche di perdere a Catania (che poi se non ci suicidiamo finisce tutta la vita 1 a 1) ora è tosta, dipende da noi ovviamente non possiamo più sbagliare, e dipende da loro, chissà, dopo aver vinto scudetti in fuga, e uno all’ultima giornata (ma sempre da primi in classifica) che non se ne vinca uno stile 5 maggio…sinceramente sarebbe una goduria troppo grande, ma ammetto anche che preferirei ristabilire subito le distanze già da domenica sera, sperando in “Sant’Antonio” e del neri, che magari hanno qualche nelle scarpe sassolino da togliersi.
    e cmq sempre e solo forza Inter!

  24. Zamorano73 // 19 aprile 2010 a 07:33 // Rispondi

    Ci sono annate in cui hai determinate sensazioni, non so come chiamarle, purtroppo supportate giornata dopo giornata dai fatti; quest’anno il campionato sembra proprio girare a favore della Roma (ieri si è toccato l’apice con due tiri da fermo due gol e 0 azioni da rete per tutti i 90 minuti), per tutta una serie di episodi ed eventi fortuiti e casuali, non certo perchè la roma è più forte dell’Inter…. anzi è proprio questo che mi fa rabbia !!!
    Restando però alle sensazioni di cui sopra, devo dire che al contrario, per quanto riguarda la Champions, sembra che tutto tiri verso di noi (polveri del vulcano comprese), e proprio l’esempio del nostro campionato ci deve far riflettere: se la Roma, nettamente più debole dell’Inter, è la davanti con (ahimè)buone probabilità di successo finale, perchè l’Inter, che è più debole del Barcellona, non dovrebbe avere delle buone chance per volare a Madrid ???
    Scusate se sono già alla semifinale, ma il tempo fra una partita e l’altra è così breve…

  25. La Roma probabilmente vincerà il campionato perchè oltre ai meriti le va tutto clamorosamente bene. ieri è solo l’ultimo episodio di una serie incredibile che non ho mai visto negli ultimi 20 anni. forse solo il milan di zaccheroni!
    detto questo non mi sembra così assurdo che la roma pareggi con la samp e con il parma e vinca con cagliari e chievo=8 punti e l’inter vinca con atalanta, chievo, siena e pareggi con la lazio= 10 punti, quindi….

  26. Alessandro // 19 aprile 2010 a 08:05 // Rispondi

    A Roma hanno già stappato bottiglie di Crystal per festeggiare la vittoria del tricolore..
    dico solo.. ci risentiamo il 16 maggio alle 16:50..

  27. Credo che la vittoria di ieri abbia dimostrato quanto la squadra la città e il tifo di Roma non siano ancora pronti per raggiungere grandi traguardi, sembrano noi 8 anni fa, dubito però che Ranieri si faccia mettere i piedi in testa dal popolo romanista, la lazio ha perso una grandissima occasione e il nostro destino passerà ancorca di li… non facciamo i disfattisti però. I giocatori della roma hanno tanta di quella pressione addosso che potrebbero perdere le staffe già domenica e una partita pareggiata li stroncherebbe definitivamente, noi? dobbiamo vincerle tutte. Domani? un sogno essere in semifinale.

  28. derby di ieri imbarazzante…non ho mai visto uan squadra sfacciatamente fortunata come loro..meritavano di perdere e basta. Ma tant’è…ce ne sono ancora 4 di partite. Vediamo che succede! Io ci credo ancora :-)

  29. Cellare Nonca // 19 aprile 2010 a 09:00 // Rispondi

    Inseguiamo pure!
    Stando ad un punto possiamo solo sorpassarli: poi è colpa nostra, avevamo una vagonata di punti su tutti e li abbiamo scialaqquati, delapidati e sput…ati! SOTTO CON IL BARCA! FACCIAMO L’IMPRESA!!!RULLIAMOLI IN CASA PERCHE’ FUORI SARA’ UN INFERNO!
    FORZA INTER!!!

  30. Cari amici interisti,
    Suvvia un po’ di ottimismo. Lo scudetto è ancora a portata di mano: le prossime due partite saranno decisive. Una cosa mi conforta: nel derby ho visto una Roma sulle ginocchia ed è possibile che Cassano e Pazzini, con la loro velocità, possano mettere in difficoltà la retroguardia giallorssa. Se l’inseguimento ai lupacchotti dovesse fallire, pazienza. In fondo abbiamo vinto quattro (tre sul campo) scudetti di fila. E poi diciamoci la verità: tutta la vita meglio la Roma del Milan. Pensate solo ai caroselli che avrebbero fatto sotto le nostre case se avessero vinto lo scudetto Leonardo e soci. Loro rimarranno con zero tituli, noi ce la giocheremo fino alla fine sperando di vincere qualcosa. Intanto forza Inter per domani sera. Una sfida quasi impossibile, ma il solo giocarla mi riempie d’orgoglio

  31. Siamo in corsa ancora per tutti i traguardi, è proprio vero che noi tifosi interisti non siamo mai contenti.
    C’è il rischio di finire con Zero Tituli ma c’è il rischio di portarsi a casa qualcosa e allora perchè non sperare che ci sia un 5 maggio anche per la Roma??….eppoi con i tifosi che si ritrovano non meritano di vincere un bel niente.
    FORZA INTER SEMPRE

  32. Stiamo ancora in trincea su tutti i fronti:possiamo perdere o vincere TUTTO…ma perdinci ci siamo. Potessi però far valere i miei…gusti/desideri…dico che vincere lo scudetto è da sballo. Ti porti dietro per un anno intero un alone di primo della classe che…da fastidio (e chi senefrega) ai tanti digiuni gufi….del condominio….dondolano sul trespolo senza più guardarsi…in classifica.

  33. Aglieglie Bratsov // 19 aprile 2010 a 09:51 // Rispondi

    Roma imbattibile: perderebbe anche il Brasile del ’70. Pelè inciamperebbe su una talpa uscita dal prato dell’olimpico; Rivelino, scoccando il suo tiro mortifero, sarebbe accecato dal riflesso del sole sul piercing di una burinella in curva. Jairzinho lanciato a rete si fermerebbe scambiando per il fischio dell’arbitro la suoneria del callulare di Rosella Sensi. Per non parlare di Felix al quale un molle retropassaggio di Carlos Alberto sguscerebbe dalle mani finendo in rete, avendo appena starnutito sui guantoni; scoprirebbe così in quel momento di essere allergico alle graminacee e che la Roma ha vinto, in modo peraltro non immeritato…

  34. Max della Rocca // 19 aprile 2010 a 09:59 // Rispondi

    Quando si gioca punto a punto, contano molto gli episodi.
    La Roma a Bari ha fatto un tiro, un gol.
    Con l’Atalanta, se entra la palla di Tiribocchi solo davanti a Julio Sergio, siamo qui a cantare un’altra storia.
    Ieri è riuscita nella grande impresa di fare due gol con un tiro in porta!! Evito poi, per decenza, di parlare del rigore di Floccari e del fatto che Brocchi si allontana di due metri ( ! ) dalla barriera.

  35. Alessia Cattaneo // 19 aprile 2010 a 10:01 // Rispondi

    Due papere in meno del nostro portiere, una in meno di quello dell’Atalanta contro la Roma e un rigore non sbagliato malamente dalla Lazio … ma coi se e coi ma …Facciamo il modo di VINCERLE TUTTE, speriamo nel cuore nerazzurro di Cassano e nella stima di Bujinov per il Mou e non molliamo fino alla fine! Chi non vorrebbe essere al nostro posto, quale stagione meglio di questa da anni?
    Amala, pazza Inter amala! Alessia

  36. felice e fiero di una squadra che arriva a fine aprile in corsa su tutto; dirò un’eresia, ma a me sembra che questa stagione, sebbene sia a rischio seru tituli, sia migliore di quella dell’anno scorso, che ci ha visti vincenti…e lo penserò anche se dovessimo rimanere a bocca asciutta…questo al di là dei motivi per cui in campionato abbiamo perso tanto, e che non comprendo davvero (pensieri alla Champions? poco turnover? Balotelli “sprecato”?). in ogni caso, forza ragazzi!
    ciao Gianluca, e complimenti per il sito!

  37. Quando ieri sera Floccari è andato sul dischetto, mi sono visto in Piazza a festeggiare. La Roma dopo il 2-0 avrebbe finito la partita in 5 e avrebbe fatto 4 punti in 4 giornate. Purtroppo MAI visto tirare peggio un rigore. Quindi se non vinciamo lo scudetto ho i colpevoli (in ordine di apparizione)

    • Bene, i colpevoli ce li dici quando lo perdiamo. Ora è presto. Scriviteli da solo e fatti da solo i processi. Qui lo si aprirà se e quando l’Inter perderà matematicamente il campionato
      GLR

      • Caro Gianluca,
        in passato hai scritto che l’anno dello scudetto a Parma per pigrizia non hai inviato e-mail ai gufi del tempo. Stavolta fallo questo sforzo, per favore, se l’Inter vince lo scudetto, un post con le mail più esilaranti dei gufi, così, per scherzo …
        Ti prego anche di trasmettere il seguente messaggio alla squadra:
        A settembre mio figlio compie due anni. Gli voglio regalare una maglia dell’Inter, la sua prima maglia dell’Inter, con il numero 2 e il suo nome sulle spalle. La voglio con lo scudetto. AVETE CAPITO?

  38. caro gian luca tutti parlano di un arbitraggio perfetto,secondo te la manata di totti non meritava il cartellino rosso?ricordiamo ke in inter sampdoria applicò il regolamento con noi,,qui non si tratta di crederci o no,la realtà è ke è meglio dipendere sempre e solo da noi stessi noi possiamo vincerle anke tutte e 4 ma ….non lo so .x domani sera cosa prevedi l’inter in europa non sta facendo male e noi non siamo l’arsenal ke se l’è giocata a viso aperto ,io ho ancora in mente hidding l’anno scorso ke imbrigliò il barca e se non gli rubavano la partita ….dovremmo giocare cosi con le 2 punte in presssione costante sui portatori di palla io x paradosso giokerei con mario prima punta modello ibra e diego e samul etoo a pressare gli atri centrocampo a 3 di qualita snaider cambiasso e deki e i 4 difensori ciao io ci voglio credere

  39. credere “anche” allo scudetto è un obbligo ! Ho visto entrambe le partite e devo dire che la roma mi è sembrata addirittura più stanca dell’Inter. Stanchezza di mente ? la roma, gioca male e non ha fatto un tiro in porta su azione. la partita condizionata da calci da fermo, due rigori “in tuffo” ed una punizione “sul portiere”. Ha ragione quel signore di Reja: se la roma ha vinto una partita così, è proprio il suo anno. Adesso mi aspetto l’intervento degli organi disciplinari (sic !) su totti (schernisce gli avversari, altro che Balotelli) sulla rissa a fine partita e sui tifosi (accoltellamenti, ecc.).

  40. Ciao GLR.
    Vincere un derby non vuol dire scudetto…guarda, io pensavo sinceramente che la Roma ieri vincesse come penso vinca con la Samp. Venerdì di ritorino da San Siro, pronosticavo sul pullman 6 punti della Roma con Lazio e Samp e pareggio a Parma. Ma vincere un derby come han fatto loro, questo lo sai anche tu, ti gasa e ti da una carica assurda e vinceranno anche le ultime 4. Ovvio la speranza è l’ultima a morire e bisogna sempre crederci, perchè se no poi ci si mordon le parti basse 2 volte e non 1 come già stiam facendo x i punti persi, quindi bisogna crederci! Ma ripeto, un derby vinto così gasa tutti… e i romani che al contrario di noi milanesi non son stressati e vivon la vita con allegria, stanno a casa un mese dal lavoro x andare tutti i giorni in 5.000 a Trigoria ad incitarli… e anche questo conta! Ciao!

  41. Al di là di tutto quello che è stato detto che è vero, l’Inter ha buttato alle ortiche una marea di punti, ed alla Roma stà andando tutto bene, però ieri sera il derby capitolino mi è sembrato molto più nervoso e falloso di Inter-Sampdoria. L’inflessibile ed implacabile Tagliavento non ha espulso prima Totti e poi De Rossi. Ha posto rimedio nell’intervallo Ranieri che come me ha pensato “Questi due non finiscono la partita”. Purtroppo Ranieri è stato più veloce di me e dell’arbitro, De Rossi era da espulsione netta e non mi dite che ci sta solo il giallo perchè da Tagliavento IO PRETENDO IL ROSSO per una entrata così. In un derby così falloso dove ogni decisione è stata contestata con dei “vaffa” in faccia all’arbitro da parte di romanisti ed anche di laziali è strano che “dall’inflessibileimplacabileapplicaregolamentoallalettera” che le due squadre abbiano finito in 11 contro 11. Io non ci vedo per forza del marcio però non vedo differenza tra le entrate e le provocazioni di Inter-Sampdoria e tra il derby di ieri sera. Dalla rissa finale verrà punito qualcuno con 2/3 giornate? Per me no. Infine, dopo i soliti tafferugli e le solite coltellate il campo di Roma non viene mai squalificato per nessun motivo come mai? Cmq FORZA INTER lo stesso!!!!!!!

  42. ma perché nessuno dei nostri ammette che abbiamo avuto anche noi le nostre dosi di fortuna? Non è che se noi vinciamo al 90° siamo caparbi mentre se lo fa qualcun altro è semplicemente fortunato… come accade in ogni campionato a volte vinci partite senza troppi meriti, a volte pareggi meritando di più, a volte travolgi l’avversario, a volte pigli una bambola. e un palo è comunque un tiro sbagliato, non è sfortuna. sbagliato di poco, ma sempre sbagliato è. se vincerà la roma, io non mi strapperò i capelli: ci ha fatto soffrire in casa e battuti con merito all’olipico (sì, i pali… ma quanto ci hanno fatto soffrire con quelle verticalizzazioni sugli sterni?) cercate di vedere le partite con gli occhi degli appassionati e non dei tifosi e capirete che la Roma merita. E che l’ottimo Ranieri merita ancora di più, perché sostituire De Rossi e Totti a fine primo tempo con la squadra sotto è una mossa da allenatore con le contropalle. Gli fosse andata male, lo avrebbero linciato… Tanto di cappello! vedere i meriti degli altri aiuta la sportività e a non fare del calcio una guerra di religione. Detto questo, spero nella Samp, perché comunque mi piacerebbe vincere. Se davanti ci fosse il milan, con le due lezioni di calcio che si sono prese nei derby, mi sentirei un po’ derubato. ma così… non ci riesco.
    Piuttosto mi chiedo se dopo l’ottimo campionato a Roma, Burdisso non sia finalmente cresciuto in continuità. E se non sia il caso di fare uno sforzo per riportarlo a casa, ammesso che si abbia la possibilità di farlo (ignoro la sua situazione contrattuale).

    • Burdisso è cresciuto in continuità. Quello che non l’ha fatto è Lucio, grazie ai cui errori (in cooperativa con J.Cesar) oggi mancano diversi punti.
      Per il resto concordo con te, chi vince merita, punto e basta. E tutti i discorsi sui pali e la fortuna sono da chiacchiere da bar.

  43. le prossime partite devono essere giocate in conteporanea ,e’un grosso vantaggio per la roma sapere gia’il risultato dell’inter.

  44. In questi ultimi tempi mi sono più volte chiesto se l’esternazione di Mourinho, quando disse che Spalletti aveva un organico tale da poter vincere il campionato, fosse veramente disinteressata e non gratuita. Ancora non mi so dare una risposta precisa, però i fatti sembra stiano avvalorando quell’ipotesi. Da tifoso spero solo che la legge dei grandi numeri possa ribaltare il trend che le due squadre hanno avuto nel girone di ritorno, altrimenti il cammino della Roma risulterebbe veramente mostruoso e questo al di là dei pali, delle papere dei portieri avversari o della fortuna in genere e che bisogna comunque accettare come fattori imponderabili in una partita di calcio.

  45. alberto belluco // 19 aprile 2010 a 12:36 // Rispondi

    ciao gianluca…..complimenti alla roma…..si merita questo scudetto……

    • Non sapevo che quella di ieri sera era l’ultima partita di campionato…
      strano modo di festeggiare quella dei romani…mah

  46. Franco interista // 19 aprile 2010 a 12:46 // Rispondi

    Forza e coraggio ragazzi ce la possiamo ancora fare !
    La cosa meravigliosa è vedere iuventini e milanisti diventare ultras della Roma.
    In alcune trasmissioni televisive certi signori sembrano personaggi di Zelig.

  47. Ciao,proprio mentre scrivo nell’ufficio affianco c’è un simpatico milanista che ascolta soddisfatto “Grazie Roma”(alla fine è il bello del calcio,prendersi in giro).
    Scherzi a parte non riesco tuttora ad essere pessimista sulla fine di questa stagione e continuo a mantenere l’atteggiamento che ho avuto per tutto l’anno e cioè molta fiducia nella squadra e tranquillità.
    Ah…in questo momento lo stesso milanista di prima ha messo l’inno del Barça :) (ovviamente siamo in pausa pranzo)
    Ciao e forza Inter sempre e comunque.

    • Franco interista // 19 aprile 2010 a 13:54 // Rispondi

      Caro Fabio se il tuo collega milanista gode per l’eventuale (ribadisco eventuale)
      scudetto alla Roma vuol dire che la squadra dell’Ammmmmmore si contenta di poco. Qualche anno fa secondo l’immarcescibile geometra Galliani erano i più titolati al mondo e primi nel famigerato “ranking”, adesso si esaltano per il terzo posto e l’ipotetica sconfitta dell’Inter. Sursum corda ! Ciao con simpatia- Franco Interista

  48. Caro GLR,

    il tuo editoriale (letto in pausa pranzo per distendermi un po’) rafforza quelle che sono le mie convinzioni: aspettino a cantare vittoria, i tifosi della Roma. Il loro calendario è più complicato del nostro e se Floccari non avesse calciato alla “brutto boia” quel rigore, il sorpasso che prevedevo e tuttora prevedo sarebbe già avvenuto già ieri sera.
    Hai ragione a dire che in trasferta la Samp non è devastante, ma nessuno le chiede di vincere (quello deve farlo l’Inter!): semplicemente, è nel suo interesse portar via almeno un punto altrimenti il Palermo “asfaltando” il Milan la supera. Per questo confido che, come contro l’Inter, esca dal campo con la lingua sotto le suole ma con un punto in tasca. La squadra ce l’ha, stiamo a vedere…
    Secondo me, poi, si sottovaluta la partita che la Roma avrà a Verona col Chievo. In casa la squadra di Campedelli (interista sfegatato…) dà sempre il massimo e nel 2002 ci tolse praticamente lo scudetto segnando il 2-2 al 92′, dopo non aver mai mollato. Non possono giocare lo stesso scherzo alla Roma?
    Vucinic poi è diffidato, e alla prima ammonizione salterà una gara. Se il sorpasso non ci sarà già stato avverrà allora. E’ come Rooney per il ManU, il 60% della squadra: senza di lui la Roma avrebbe molti punti in meno. E non scherzare troppo sul “mourinhano” Bojinov: se dopo il Milan dovesse fermare anche la Roma e ci regalasse lo scudetto, credo proprio che Mou dovrà metterlo davvero in rosa! 😀
    Ciao
    Roberto

  49. Sono fiducioso, molto fiducioso per la vittoria finale. In quest’ultimo periodo, noi giochiamo dando sempre l’impressione di sovrastare nettamente l’avversario, purtroppo realizzando circa il 15% delle occasioni che abbiamo. La Roma, invece, fatica moltissimo, sembra sempre sul punto di capitolare e poi… alla fine porta sempre a casa i 3 punti. Sembra una sorta di destino già segnato, ma non voglio assolutamente crederci. Non può continuare per sempre.
    Ecco, se proprio devo trovare una cosa che mi fa veramente incazzare, è vedere un giocatore come Burdisso, che all’Inter ne ha combinate di cotte e di crude, comportarsi in maniera completamente differente nella Roma. Non parlo solo delle qualità tecniche, ma principalmente del temperamento e dei “colpi di testa” che aveva con noi. Forse all’Inter era troppo caricato dall’ambiente, meno sicuro di sè, non saprei. Ma vederlo così fa un pò incazzare… Merito di Ranieri?
    Per il resto, complimenti al vincitore dello scudetto, l’avrà meritato. E se saremo noi, tanto meglio!

  50. Trovo del tutto inutile recriminare su Floccari o sulla Lazio, squadra veramente modesta, senza nè capo nè coda. Potevano “resituirci” quello che ci tolsero il famoso 5 maggio ma non è successo, pace. Mi sembra assurdo concentrarsi sulla Roma, pensiamo alle nostre partite, vinciamole con autorità, poi se i giallorossi faranno un passo falso (e vedo buone possibilità, la fortuna aiuta gli audaci ma a tutto c’è un limite!), allora tanto meglio! Tabelle, tabelline, conti senza l’oste e ricami sulle motivazioni degli avversari deconcentrano e fanno venire l’ansia! Del tutto inutile quindi…Semmai posso dolermi per la Champions’, con una squadra così solo 2-3 anni fa l’avremmo vinta a mani basse, ma anche lì contano gli episodi e la ruota deve girare per il verso giusto. Il Barca è pazzesco, ma leggete le ultime dichiarazioni di Sneijder, esempio di carattere e cultura sportiva così europei e così poco italiani (purtroppo!) e pensate a sostenere la squadra con tutto il cuore. O rimarremo sempre i soliti interisti frignanti…

  51. Forza Inter non molliamo!!! Nulla è impossibile!!!

  52. Sensazione forte, una cosa che emotivamente mi sale dallo stomaco, è prorompente: Inter Barca 0 a 1 disfatta, giornali, TV e Italia intera che ride, che spera.
    Barca Inter 1 a 2 gioia infinita tutta Madrid con noi, orgoglio neroazzurro, amore infinito.
    Ultima di campionato, sorpasso, libidine, biancorossoneri disfatti e Roma in lacrime.
    Corsi e ricorsi storici, 5 maggio finale Coppa Italia, prego è roba vostra, vi lasciamo un sorriso.
    Non è un sogno, sarà realtà.

  53. gianluca se l inter fa 4 vittorie non importa quello che fa la roma ,saremo contenti cosi ,ma ho un sogno nel cassetto daniele conti gol al 93 a roma su roma cagliari 1 a 0!!! sogno o realta?

  54. Sono convinto che la Roma da qui alla fine del campionato perderà qualche punto. Quindi, se noi le vinciamo tutte, vinciamo lo scudetto.
    In ogni caso, l’Inter è decisamente la squadra più forte del campionato e ha un organico e, finalmente, una struttura societaria che le permetterà di vincere molto sia in Italia che in Europa nei prossimi anni.
    Gli interisti che si lamentano di questa stagione o che criticano l’Inter semplicemente non sono interisti o hanno un senso della realtá poco sviluppato (detto con sommo rispetto):
    è difficile vincere sempre lo scudo con molte giornate d’anticipo soprattutto quest’anno che è abbastanza anomalo (non faccio riferimento agli arbitri ma all’elevatissimo numero di partite in un lasso di tempo ristretto a cui è sttata costretta l’inter).

    Se la Roma lo vincerà bisognerà farle i complimenti per la rimonta e basta. Comunque se vinciamo le 4 partite rimanenti vinciamo lo scudetto.
    Un’ultima cosa: Stankovic è un grandissimo, quando lo comprammo pensavo che fosse migliore di Kakà. Continuo a pensarlo, se non avesse avuto un numero impressionante di infortuni sarebbe stato un Pavel Nedved più tecnico (quindi da pallone d’oro).

  55. Ciao GL,la nostra squadra non deve aver paura di niente,cercare di vincere sino in fondo.Le possibilita’ che la Roma incappi in qualche disguido aumentano piu’ si va avanti,questo e’ un dato statistico e non tabelle taroccate.La samp. non ha la pressione che come si e’ visto ha la squadra capitolina.Con fiducia,senza essere pessimisti w inter sempre,la dea bendata ha lasciato Roma e in treno sta arrivando a Milano…………………..

  56. Alessandro // 19 aprile 2010 a 15:33 // Rispondi

    Gianluca perche non assegni il premio ‘GATTO NERO’ ad ogni post-partita? oggi i vincitori sarebbe indubbiamente Michele e LucaMilano

  57. Certo che il campionato ci sta mettendo addosso ansie non previste a questo punto della stagione, ma non è detto che sia per forza negativo, c’è chi sostiene che troppa pressione tenda a sfavorire le buone prestazioni di squadra e dei singoli giocatori, ragione per cui pochissime squadre sono riuscite nell’impresa di vincere CL e campionato. Non dico che noi ci riusciremo e anzi, può anche darsi che non vinciamo né l’una né l’altro, ma sono convinto che avere addosso la pressione del campionato possa anche favorire una grande prestazione domani sera. A volte anche essere troppo concentrati su un unico obiettivo può essere controproducente e a generare ansie impreviste. Non voglio essere troppo “psicologo”, ma giocarsi una semifinale di questo livello sapendo che comunque vada avremo da lottare per un altro grande obiettivo (e viceversa), a questo punto della stagione deve darci solo una grande forza nervosa per non calare di concentrazione e di intensità mai. Poi se gli altri saranno più bravi o più forti, onore al merito.

    Matteo.

  58. Fabio Primo // 19 aprile 2010 a 17:10 // Rispondi

    Ottimismo e pessimismo non c’entrano….solo lucidamente penso che ormai le possibilità di scudetto per l’ inter siano appese ad un lumicino: domenica prossima dobbiamo per l’ennesima volta sperare nel passo falso della Roma , dopo una rullata di 24 partite con ben 18 vittorie !! …..dopodichè le ultime 3 , viste le avversarie ormai “spiaggiate” , la Roma le vincerà senza problemi…..Ovvio che sabato dobbiamo cominciare con il battere l’atalanta , ancora affamata di punti per la salvezza….
    E’ allucinante vedere vincere uno scudetto ad una squadra arrivata 5A l’anno scorso e che nel mercato scorso ha ceduto Aquilani , acquistato Guberti , Burdisso in prestito e Toni in prestito a gennaio….con in + un Totti in parabola discendente ,ormai mezzo rotto e mezzo fuso…..Il calcio è veramente pazzesco!!

  59. ciao GLR e amici del sito!!! è bello leggervi (quasi) tutti!!! il mio pessimismo cosmico viene lenito… d’altronde la nostra è davvero una squadra pazza e romantica, come pazzi e romantici sono i suoi sostenitori… capaci di passioni, gioie e sofferenze che gli altri non possono neppure sognare… che facciano loro conti e tabelle… noi voliamo più alto… noi stiamo sospesi tra il nero della notte e l’azzurro del cielo!!! ne abbiamo superate ben altre!!!
    FORZA INTER e GRAZIE!!!!!!

    • Io sono molto meno romantico sul calcio: il nero della notte un cazzo, scusa se sono crudo. Voglio solo l’azzurro del cielo!|
      GLR

  60. Ciao GL, cosa ne pensi dell’opinione del giornalista di Repubblica Mazzitelli di far giocare le partite di Inter Roma e Milan tutte sabato alla stessa ora per la regolarità del campionato

    • Ipotesi irrealizzabile. Sky paga alle società milioni di euro e se vuole le fa giocare a cinque ore di distanza una dall’altra. Il calcio delle partite tutte alla stessa ora è morto da un pezzo. E non solo in Italia
      GLR

  61. pasquale somenzi // 19 aprile 2010 a 19:34 // Rispondi

    Mi ispiro alla famosa rubrica: FORSE NON TUTTI SANNO CHE…e vorrei far presente che l’ultima (ed unica) volta che una squadra
    di Claudio Ranieri ha battuto la Sampdoria in serie A era il 3-11-1991 Napoli-Sampdoria 2-1. ciao. Pasquale.

  62. concordo con te gianluca, le prossime due partite saranno decisive perchè poi la roma andrà ad affrontare un chievo che non ha più nulla da chiedere al campionato e il siena che probabilmente sarà già retrocesso. Noi abbiamo partite abbordabili da qui a fine campionato e potremmo fare l’en plein enza molti problemi. Peccato solo per il rigore di Floccari (ma anche mannaggia a muslera e a come mette la barriera), concordo con chi ha detto che se l’avesse sbattuta dentro a quest’ora avremmo avuto buona parte dello scudetto già cucito sul petto!

  63. daniele paci // 20 aprile 2010 a 11:39 // Rispondi

    date tutti addosso a luca e michele ma alla fine mi sa che sono piu’ realisti loro mentre la vostra fiducia e’ una mera illusione, non so come fate a dire che bisogna sperare fino alla fine, per me manca una sola giornata ed e’ quella di domenica, se la roma batte la samp e secondo me e’ molto probabile, a quel punto i giochi saranno fatti, non ditemi che il parma lottera’ alla morte contro la roma senza parlare delle ultime due che saranno una farsa totale, e senza dimenticare che l’inter avra’ ora due partite con squadre disperate, anche battendo l’atalanta poi trovera’ la lazio che secondo me non potra’ finire in b per i motivi che tutti sappiamo di debito verso le banche, se poi volete essere ottimisti per forza fate voi, avevamo 14 punti di vantaggio sui tanto vituperati burdisso e ranieri, luca e marcello insegnano, e ora e’ inutile fare gli ottimisti a tutti i costi, penso che non sia piu’ questione di fiducia o meno ma di vedere come stanno le cose, certo che se poi l’inter dovesse vincere il campionato pure io andrei in giro col bandierone ma questo chi lo nega, io dico solo che la colpa di tutto e’ primo di mourinho che si e’ inventato sto gioco con 3 punte e un trequartista e colpa di quel gatto nero che e’ pandev, pur di farlo giocare mourinho si e’ inventato sto modulo , e quello con piu’ talento “balotelli” sempre fuori, e poi vi lamentate se qualche tifoso non e’ ottimista, bravi continuate a sperare, io il bandierone l’ho messo via, certo se poi mi smentissero sarei contento

    • Fabio Primo // 20 aprile 2010 a 17:13 // Rispondi

      Sono d’accordo con te sul fatto che manca una sola giornata “reale” alla fine del campionato….se domenica sera siamo ancora a -1 è finita , la roma sarà campione d’Italia. Sul resto non molto , la colpa non è di Mou se…. Muntari ha 70 secondi di follia e regala la partita al catania , se Julio cesar fa 2 “papere” contro Roma e Fiore , 2 partite determinanti !!…evitare questi 3 episodi individuali e molto imprevedibili , sarebbe bastato per vincere lo scudetto in scioltezza !! Se poi sommiamo tutte le “botte di culo” di almeno 7 8 partite vinte dalla Roma vabbè….riscriviamo un altro campionato!! Ciao
      ciao

  64. Ciao grande GLR.
    Personalmente non ho mai creduto/sperato che la Lazio potesse vincere il
    derby. Questo per la sua cronica fragilità soprattutto mentale che quest’anno
    ha più volte dimostrato e domenica sera ha confermato, sbagliando il rigore che
    le avrebbe regalato la vittoria. Inoltre non ho mai dimenticato che proprio la
    Lazio, otto anni fa, ci scucì di dosso uno scudetto, quello si già vinto, con
    il rischio che in quell’ultima giornata a vincere potesse essere proprio
    “l’odiata” Roma. Ora per le restanti giornate non mi faccio più troppe
    illusioni sugli aiuti o presunti tali che potremmo ricevere dalle altre
    squadre. Su chi dovremmo confidare, sulla Samp di Mr. Clouseau-Del Neri, che
    quest’anno ci ha portato via 4 punti su 6? O sul Parma che abbiamo mandato in B
    due anni fa (nonostante le dichiarazioni che ho recentemente sentito dalle voci
    del suo presidente e di Crespo, secondo cui daranno il sangue contro la Roma)?
    Io confido sul fatto che noi, in quanto più forti di tutti, le vinceremo
    tutte, e soprattutto confido nel fatto che la Roma, al di là delle apparenze,
    dei gesti e delle dichiarazioni di giocatori e tecnico, si stia terribilmente e
    letteralmente defecando addosso dalla paura che il primato momentaneo le ha
    provocato. Confido cioè nel crollo psicologico che irrimediabilmente si
    manifesterà d’improvviso in una delle prossime partite. A questo ci ha abituati
    la Roma in passato (Lecce docet) e a questo terrà fede.
    Sul fronte CL, penso che l’Inter sia forte come il Barca, quindi 50 e 50.
    Anzi, se devo dirla tutta, ho molto meno paura di affrontare il tecnicissimo e
    bellissimo Barca in doppia sfida che non il ruvido Bayern infarcito di fabbri
    in una partita secca.
    Con stima
    Claudio
    Parma

  65. Alessandro // 20 aprile 2010 a 14:59 // Rispondi

    non e’ questione di essere ottimisti, bensi realisti con ottimismo.
    fino a quando la matematica non dara il suo verdetto e’ giusto crederci fino alla fine, fino all’ultimo pallone, fino all’ultima goccia di sudore che verseremo insieme ai nostri eroi.. questa si chiama mentalita’ vincente.
    il calcio e’ bello per questo.
    ti sei gia dimenticato della doppietta di Ibra a Parma?…

  66. Scusa Daniele, ma non seguo il tuo ragionamento. Se battiamo l’Atalanta, la Lazio è praticamente salva avendo le ultime due partite con squadre che non hanno più nulla da chiedere al campionato. Balotelli è stato messo da parte per un po’ di tempo per motivi riguardanti evidentemente equilibri di spogliatoio: Mourinho non poteva far esplodere la squadra per parare il cu.. a SuperMario! Sullo schema in parte hai ragione, però ci ha permesso di arrivare in semifinale di Champions e i punti li abbiamo persi altri motivi. In ogni caso, non è finita, finché non è finita e l’Inter ha il dovere di provare a vincere le ultime quattro partite. Se alla fine lo scudetto andrà alla Roma, faremo i complimenti, perché la loro rincorsa è stata fantastica. Che inciampino all’ultimo gradino?!

  67. Francesco RA // 20 aprile 2010 a 23:18 // Rispondi

    sai mi piace tantissimo sto ragionamento matematico; in effetti noi la boiata l’abbiamo commessa con la samp in casa, da li in poi abbiamo avuto una media scandalosa, però dai magari la roma si incarta da sola chi lo sa: è possibile che questi da quando è iniziato il 2010 non hanno ancora perso? e sono gli unici in tutta la serie a! mah…consultando le statistiche prima o poi……
    va be comunque secondo me non finisce qui, anche perchè le ultime giornate la roma segna poco e spesso su calci piazzati, secondo me gli arriva il calo.
    cmq roma chi se ne frega pensiamo a fare 12 pt.
    ciao

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili