3UCL: Inter-Tottenham 4-3

Il 4-3 finale non racconta davvero Inter-Tottenham, gara in realtà dominata dall’Inter fino a due minuti dal fischio finale dell’arbitro sloveno Stancin. Peccato che nelle ultime battute, mentre la gente sfollava da San Siro, abbia smesso di giocare pure la squadra, permettendo agli Spurs di arrampicarsi fino ad una onorevole sconfitta di misura. Il primo tempo è stato in realtà travolgente, con un poker di gol, addirittura tre nel primo quarto d’ora. Ha aperto Zanetti dopo nemmeno due minuti finalizzando con un inserimento da ventenne un’ottima combinazione tra Coutinho ed Eto’o. L’ultimo gol in Champions del capitano me lo ricordo bene, perché ero presente all’Arnold Schwarzenegger Stadion di Graz nel dicembre 1998. Dopo altri cinque minuti, Gomes ha steso Biabiany lanciato in area da Sneijder: rigore ed espulsione. Carlo Cudicini è entrato giusto per raccogliere in rete il pallone di Eto’o. E poco prima del quarto d’ora, Stankovic ha triangolato col solito Eto’o triplicando dal limite. La partita è finita lì, con il camerunese che a dieci minuti dal riposo si è tolto pure lo sfizio della doppietta, imbeccato da Coutinho. Per lui le cifre sono con la sono ormai da capogiro: 14 gol stagionali con l’Inter, 18 considerando anche quelli col Camerun e sempre più capocannoniere in campionato e in Champions League con 6 reti in entrambe le competizioni.
Dopo la passeggiata di salute nel primo tempo, la ripresa ha portato subito  l’infortunio al polpaccio di Stankovic, mentre l’Inter è entrata in letargo, fino al coma profondo negli ultimi due minuti. Il secondo tempo è stato tutto di Gareth Bale, alla sua prima tripletta in carriera, che ha stravinto la sfida sulla fascia con Maicon.  Il gallese è volato più volte dalla sua metà campo e in due occasioni ha chiuso sul secondo palo, l’ultima al 90°, prima di far secco per la terza volta Julio Cesar negli ultimi secondi di recupero seguendo l’azione personale di Lennon, con l’Inter che stava sfollando da San Siro insieme agli spettatori. Lucio si divertiva a fare l’attaccante, Julio Cesar guardava romanticamente il cielo stellato, Maicon salutava i parenti in tribuna, Coutinho protestava con la mamma che da bordo campo lo invitava a non fare troppo tardi. Non sarebbe accaduto se il vantaggio nerazzurro fosse rimasto entro limiti accettabili e il Tottenham non si fosse trovato inferiorità numerica, quindi non mi preoccupo, ma mi tengo la sesta vittoria di fila casalinga in Champions, frutto di una mentalità definitivamente acquisita, i quattro gol segnati dopo quelli al Werder e la mezza qualificazione agli ottavi già in tasca. E in tabellino, prima del sonno finale,  restano pure il possesso palla superiore al 60%, altre occasioni da gol con Stankovic, Maicon e Santon e un paio di interessanti esperimenti tattici di Benitez, che ha provato Coutinho da trequartista arretrando Snejider . Paradossale che in una serata l’Inter abbia preso tre gol come nelle sette giornate di campionato, ma è stato un ottimo turno di Champions per l’interista, visto che la sua squadra è l’unica italiana che ha vinto e la sera prima il deus del Triplete, quel tale Mourinho nato nella Betlemme di Portogallo, ha pure strapazzato per l’ennesima volta i cuginetti più chiacchieroni del globo terracqueo, dimostrando che anche l’ultimo spettatore del Bernabeu, stadio per noi diventato tempio eterno solo cinque mesi fa, ha più esperienza di un certo Allegri, mentre Galliani, oltre al piedone, c’aveva pure la faccia di gesso!
PS: lo so che alcuni di voi godono come ricci quando scrivo queste amenità e perché negargli un sorriso?

43 Commenti su 3UCL: Inter-Tottenham 4-3

  1. Ero sul divano quasi assonnato dal secondo tempo un pò soporifero: quei due gol in fila sono stati come un gavettone freddo mentre ti stai addormentando sotto il sole!
    Ma credo che l’effetto sveglia lo abbia fatto anche sui ragazzi.
    Per il resto che dire: primo tempo stragodurioso e grasse risate per gli ultimi capoversi del tuo editoriale!
    Io sono uno di quelli che gode come un riccio.
    buona giornata!

  2. pasquale somenzi // 21 ottobre 2010 a 12:04 // Rispondi

    Inter-Tottenham come Inter-Chievo 4-3 del 24/09/06 con l’Inter sul 4-0 ed il Chievo in rimonta che segna 2 gol negli ultimi 5 minuti
    10 gol nelle prime 3 partite di Champions o Coppa Campioni l’Inter le aveva gia’ segnate nel 2004/05 nel 71/72 e nel 64/65
    Mai pero’ aveva segnato 3 gol nel primo quarto d’ora mentre il 11/11/64 aveva segnato 4 gol contro la Dinamo B. nei primi 38 minuti, partita finita poi 6-0.
    Comunque l’Inter non subiva gol in casa intorno al 90° dalla supercoppa Italiana con la Roma 2-2 (grazie anche al rigore parato nel derby). Raramente capita che un capitano “storico” segni al primo minuto, ma se capita contro una squadra inglese, poi la squadra inglese segna 3 gol nel secondo tempo, infatti anche in Milan-Liverpool 3-3 segno’ subito Maldini. Coincidenza…
    Ed a proposito di coincidenze cosa ne dici di questa?
    6 gennaio ore 12,30 Chievo-Inter 0-1, 9 gennaio ore 20,45 Inter-Siena 4-3
    17 ottobre ore 12,30 Cagliari-Inter 0-1, 20 ottobre ore 20,45 Inter-Tottenham 4-3
    Da notare che delle 8 teste di serie solo una non e’ prima nel suo girone e solo una non e’ piu’ imbattuta. Prova ad indovinare quale.
    ciao. Pasquale.

    • Roberto Scib // 21 ottobre 2010 a 12:35 // Rispondi

      Pasquale, stai forse dicendo che i simpatici cugini erano testa di serie, ed invece il Divo di Setubal guida una formazione che non è entrata in Champions da testa di serie?
      Oibò….

    • Vorrei aggiungere una statistica interessante, con il gol di ieri capitan Zanetti è il giocatore più anziano ad aver segnato in Champions League, alla bellezza di 37 anni e 71 giorni, battendo il record di Maldini che aveva segnato in finale con il Liverpool all’età di 36 anni e 333 giorni. Non è un gol a cambiare i giudizi, ma avevo già sentito dire da qualcuno dopo la partita di Cagliari che il capitano aveva imboccato la parabola discendente della sua carriera….

    • Dai Pasquale lo hanno fatto x te! In alcune tue statistiche di qualche tempo fa hai detto che chi vince 4-0 perde la successiva… i ragazzi ti hanno ascoltato!!!

  3. amala pazza inter amala
    trovatemi un’altra squadra così…. che “riapre” la partita sul 4-0 e 11 contro 10
    siamo incredibilmente affascinanti…se fossi milanista o juventino la amerei lo stesso

  4. Il buon Somenzi, volendo, avrebbe potuto ricordare che l’Inter non è nuova a queste imprese alla rovescia…..a memoria, direi Palermo e Chievo, l’anno scorso, e poi con Mancini in panca sempre col Chievo… il finale è sempre stato “allegro”, ma sarebbe meglio evitare queste “imprese”. Aggiungerei che, complici gli infortuni di stankovic e Chivu, Rafa (al quale vanno molti n meriti) NON mi è parso impeccabile nella scelta dei cambi. In ultimo : ci sarà qualcuno in società che farà ubn bel discorsetto al “colosso”? Saluti ..Lucien

    • Vero. Inter-Palermo la scorsa stagione con Mourinho in panchina spaventò molto di più.
      GLR

      • pasquale somenzi // 21 ottobre 2010 a 12:49 // Rispondi

        La differenza la fanno i minuti in cui si e’ subìto gol, col Palermo 4-3 al 22′ del
        secondo tempo e 16 lunghi minuti prima del gol nr 5 di Milito.
        pasquale.

  5. Ieri sera effettivamente abbiamo fatto una cosa superba e, del caso, affermato anche che in Europa ci stiamo bene anche noi e non solo gli “unbeatable lovable team”… (a volte sono patetici quando ricordano le CL vinte …)
    chi ha giocato a calcio sa perfettamente cosa è successo e quindi nessun patema. Lo dico x quegli interisti che di sicuro saranno già iper tesi da questo fatto e chideranno subito rinforzi…..
    Permettimi GLR in PS x Pasquale: a quando la sestina vincente del superenalotto? :-) :-)

  6. C’è chi dice che perdere 2 – 0 a Madrid è una sconfitta che serve…..
    Io preferisco dire che vincere in casa 4 – 3 è un a vittoria che serve il doppio.
    Per la classifica innanzitutto e poi per non andare al ritorno troppo rilassati.
    ciao Giacomo

  7. Caro GLR,

    Bale è sembrato Superman ma ti do ragione: se l’Inter non avesse subaffittato il cervello negli ultimi 5 minuti pensando già alla Samp, il gallese avrebbe fatto la bella azione del primo gol. Stop. Però non molla mai e trova la porta: nonostante l’atavica intolleranza dei britannici al nostro campionato, se a gennaio arrivasse… 😉
    Tornando alla partita, una deconcentrazione così (complimenti, GLR, per la comica interpretazione riguardo ai giocatori in campo!) è inammissibile a certi livelli… Ma tolti quegli sciagurati ultimi minuti, non c’è che dire: fin che c’è stata con la testa, sia pur con mezza squadra titolare (gli assenti non li aveva solo il Tottenham,..), l’Inter ha ricordato a tutti che è Campione d’Europa. Nel primo tempo ha offerto un’impressionante dimostrazione di forza, nonostante i molti giovani in campo, Gli inglesi complessivamente mi hanno deluso e per il ritorno sono molto fiducioso: in contropiede, con un Eto’o così, l’Inter può annichilirli. Se rimane concentrata, beninteso…
    Ora sono sicuro che per certi tuoi colleghi di stampa e TV gli ultimi minuti saranno manna dal cielo: così potranno dire “Se fosse durata ancora 5 minuti…”. Peccato che NON sia durata altri 5 minuti: pensassero piuttosto a criticare “altre” squadre (leggo poco o niente a riguardo), che noi ci godiamo la vera Inter e questi 3 punti. Altri hanno il carniere vuoto (mi piace anche come hai liquidato i “Galacticos” nostrani) e Mou non ha ancora finito l’opera. Ajax è anche il nome di un detersivo: potrebbe far pulizia dietro al Real, nel girone…
    Ora per un mesetto c’è finalmente un campionato meno duro. Per noi che siamo alla pari con chi, ed era ora, comincia quello vero. Vedi Napoli e poi…? 😉
    Ciao
    Roberto

  8. a parte le situazioni di “vuoto” negli ultimi 2 minuti, è stata inter da playstation, come l’ho sempre sognata e voluta vedere in europa, vanno fatti i complimenti a benitez, perchè fa giocar bene una squadra che sta pagando le fatiche dell’annata conclusa. Il bel gioco si vede e non c’è nulla da dire. unico appunto: Moratti non parli nè di Messi, nè di Rooney, i tifosi non van presi per il culo.

  9. Ciao GLR
    ma che bello sentire i nemici emettere rumori gutturali ogni volta che cercano di parlare di Inter…Cerchino di vincere qualcosa le loro squadre, altrimenti le unghie si consumano
    Grande Il Capitano
    mrc

  10. Ciao GLR,come mai oggi siamo i difensori del calcio italiano per il ranking Uefa,e invece lo scudetto è stato vinto da una squadra straniera?

  11. I tre punti sono in saccoccia e questo è l’importante.
    La rimonta del Tottenham servirà da lezione per il futuro, ma ripeto l’importante è che la vittoria sia arrivata specialmente dopo il favoloso martedì di Madrid.
    Peccato per Stankovic che era in forma superba.
    Mi sono piaciuti molto Biabiany e Coutinho (fino a quando la mamma non l’ha richiamato perchè stava facendo tardi) e sono convinto che verranno molto utili nell’annata in corso.
    Certo ‘sto Bale !!! Magari Moratti ci sta facendo un pensierino.
    Adelante Inter y suerte.

  12. Ciao GLR
    Tre considerazioni:
    1) solo una squadra inglese sotto 4-0 e 11 contro 10 può cercare di riaprirla. Adoro il carattere delle formazioni della perfida Albione, e anche dei suoi supporter, che non hanno smesso un secondo di incitarli. Citandoti e citando Arrigo Sacchi: la cultura sportiva e della sconfitta.
    2) Io credo che in realtà il 4-1 fosse quasi “caldeggiato” da Rafa: tra 2 settimane li ritroviamo a casa loro e umiliarli eccessivamente li avrebbe caricati a palla. Purtroppo ci siamo addormentati e sono arrivati il secondo e il terzo goal.
    3) Mi lascia perplesso Santon, che se da ala nei minuti in cui era in campo con Chivu ha perlomeno fatto qualcosa di interessante, negli ultimi minuti, dopo l’ingresso di Cordoba e il passaggio alla difesa a 5, mi è parso davvero spaesato e travolto dal dirimpettaio, fino alla palla persa che ha dato il là al 4-3. Ho la sensazione che abbia ancora dei cali di tensione e dei black-out difensivi ormai giustificabili solo in parte dall’età (e dagli infortuni recenti), e su cui deve lavorare ancora tanto. Secondo te è ancora un nuovo Bergomi?
    Ho paura stia diventando un nuovo Pasquale (con tutto il rispetto per il buon “Bart”)…
    Saluti
    Lucione

  13. Ciao GLR,
    ieri ero presente allo stadio, al secondo blu e proprio defilato sulla sinistra dove si è inserito il Capitano… semplicemente IMMENSO!!!!
    Speravo proprio di vedere dal vivo un suo gol e visto che si tratta di perle rare.
    Purtroppo volevo segnalare alcuni “problemi” di ordine pubblico avvenuti nel settore dove mi trovavo. Infatti eravamo mischiati allegramente con i tifosi inglesi se non fosse che i classici “due fenomeni” italiani ed interisti si sono messi a discutere e poi a darsele con tanto di naso insanguinato, mani in faccia… ovviamente nei pressi si trovava solo uno stewart che sollecitato da noi tifosi si è prodigato per far intervenire dei suoi colleghi che hanno sedato il tutto allontanando gli inglesi.
    Purtroppo non serve a molto srivere “respect” sulle maglie e poi…
    Tornando “alla cronaca”, vorrei evidenziare come sia successo anche con il Bari e con l’Udinese dove eravamo sempre “mischiati” con gli avversari. Visto quali sono solitamente le conseguenze, perchè non si fanno dei controlli per evitare tutto ciò? Anche se credo fermamente che vista la mentalità dei tifosi, o presunti tali e soprattutto in italia, l’unica soluzione sia impedire la presenza della tifoseria della squadra ospite per avere degli stadi accessibili senza patemi…
    Forse la chiave di lettura è proprio nella parola RISPETTO, che non si trova più in giro!!!

  14. Ciao Gianluca ieri sera ero nel 2° arancio e dopo un primo tempo fantastico e con dietro 3 inglesi, padre e 2 figli presumo, che scuotevano il faccione sbigottiti ed increduli mi sono poi però visto tutto lo spettacolo scriteriato del 2° tempo di una squadra che aveva staccato letteralmente la spina. Maicon e Lucio da schiaffi su tutti, manco in 3^ categoria ma forse neanche all’oratorio ho visto cose del genere. Tutti avanti sul 4-0 in 10 contro 11 e così abbiamo preso 3 gol in contropiede, si dico bene, in contropiede!!!
    Cose da pazzi!!! Certo che noi dopo aver resuscitato la Roma per una domenica, dato ossigeno pure alla Juve, abbiamo ringalluzito pure il Totthenam, complimenti. Loro in difesa sono zero, se si stà bei coperti con ripartenze veloci coi pachidermi che hanno dietro non ci sono problemi, anche se fra 15 giorni sarà diversa la musica in casa loro.
    Peccato per l’infortunio a Stankovic e per i 3 gol presi da sciagurati che in CL fanno classifica pure quelli. Ho seguito attentamente Gareth Bale perchè a noi un giocatore sulla fascia sinistra serve come il pane, anzi di più, per me è da prendere, è giovane, ha corsa , ha forza fisica e potenza nelle gambe, i piedi non sono male, ha una bella stecca da fuori area, da migliorare nella fase difensiva. Moratti compralo al volo, se poi si rivelerà un flop (ma non credo) almeno ci abbiamo provato a comprato un benedetto terzino sinistro. Tu cosa ne pensi Moratti ce lo comprerà a Gennaio oppure a Giugno?
    Bye e FORZA INTER!!!!!!!!!!!!!!!!!

  15. Un 1° tempo da sogno. Poi gli ultimi minuti da incubo, con quei 3 gol di Bale( lo prendiamo a gennaio o è…imprendibile come ieri?) che faranno riflettere bene ed in tempo..lo si spera il nostro allenatore Rafa.

  16. Anch’io c’ero all’Arnold Swarzenegger Stadion quella gelida notte di dicembre del 1998…..! Segnò anche Baggio…..e Zanna fece un gran goal !

  17. Incredibile come la svolta di cui parlò Mou in una gelida serata ucraina si mostri ancora nel carattere furioso con cui la squadra di Rafa scende in campo ora tutte le volte che sente la musichetta che solo un anno fa ci faceva tremare le ginocchia.
    Però non dimentico il 2-0 di Barcellona di due settimane dopo, serata che somiglia in tutto e per tutto a quella dei cugini di martedì. Occhio a dare per morti i nostri avversari alla fine di ottobre.
    Cito ancora Mou però, che l’altra sera ci ricordava che dobbiamo andare oltre la rivalità coi cugini, perché siamo su un altro pianeta… siamo i Campioni d’Europa.
    Grazie Inter, grazie Presidente, grazie ragazzi.

  18. Che bella squadra; complimenti ancora una volta al mister che li ha preparati a dovere per mettere subito in difficoltà la loro difesa. Che bello vederci incutere timore ad un avversario comunque discreto pur schierando due ragazzini. Un tempo le gambe tremavano a noi quando suonava quella benedetta musichetta.
    E poi non si può che fare i complimenti alle migliaia di inglesi assiepati al terzo blu che cantavano anche sotto di quattro reti davanti ad una squadra completamente in bambola.
    Grazie Inter, avanti così Rafa.

  19. ciao gianluca e amici interisti bene cosi e meno male che ci siamo noi a tenere alto iil prestigio italiano come hanno ammesso alcuni miei amici della juve del milan e udite bene anche della roma gianluca ma maicon dove sta ? gioca ancora con noi ?

  20. Carissimo Gianluca quella di ieri sera è stata una delle partite dove mi sono divertito tanto, così tanto che non credevo fosse possibile subire quelle maledette reti in quel modo, così da farmi prendere in giro da colleghi di lavoro che tanto odio calcisticamente parlando perchè gobbi maledetti.
    Mi sembra che noi dell’INTERNAZIONALE ci distinguiamo dagli altri perchè troppo rispettosi per infierire contro qualsiasi avversario, quanto se ne presenta l’occasione, però non dobbiamo regalare niente a nessuno così come è successo a roma che accontetati gli avversari per un pareggio quasi raggiunto, alla fine abbiamo persoe fatto risuscitare dei veri cadaveri ambulanti. Così come ieri sera dopo che ci siamo fermati sul 4-0 abbiamo fatto capire all’avversario di non volere più infierire e quasi quasi oggi si parla di una vittoria risicata. La dobbiamo smettere, perchè tu la sai ci sono i soliti detrattori che alla fine parlano sempre male anche quanto facciamo bene. Sui nostri giocatori a cui va sempre un grosso applauso, voglio chiederti perchè il Signor Maicon è l’unico che in campo gioca se così si può dire con poca applicazione, svogliatezza, sufficienza, irritante verso gli avversari e compagni, non è che forse dopo quello che ha dato alla squadra e quello che ha ricevuto dalla Società si sia imborghesito tanto. Sembra il giusto momento che il Signor Benitez faccia bene a fargli una romanzina per farlo ritornare quello di prima? Saluti e grazie da Vincenzo. Forza INTERNAZIONALE.

  21. A me ricorda anche un po’ il 4-3 di Inter-Chievo, penultima giornata di campionato dello scorso anno. Anche lì quando pensavamo di aver già vinto sul 4-1 (e stavamo gufando la Roma che era sotto col Cagliari), abbiamo preso 2 gol nel giro di pochi minuti. Con la differenza però che ieri eravamo in superiorità numerica. Quindi sono contentissimo per la vittoria perchè nel primo tempo siamo stati fantastici, ma che questo serva di lezione per le prossime partite.

  22. Il mio pensiero sulla partita di ieri è molto semplice
    a S.Siro è arrivata una squadra forte come il Tottenham che è stata spazzata via dall’inter in 15 minuti, dopo abbiamo contribuito a far aumentare il prezzo di Bale :)
    Benitez sta facendo benissimo e chi lo critica oggi non può che essere in malafede

  23. Ciao GLR,
    concordo che l’Inter ha dominato e quello che è successo nel finale è stato frutto di un evidente calo di concentrazione. Ciò non deve distogliere l’attenzione da alcune considerazioni. Su Maicon è evidente a tutti che non è al momento più lui. Ma Santon? Vai a rivederti il terzo goal di Bale che sicuro ricorderai bene: che pallone ha perso? Mi ha ricordato l’erroraccio in disimpegno che costò il goal di Pazzini l’anno scorso. Santo che fine ha fatto? Con l’under21 ha fatto pena ed è stato ridicolizzato contro la Bielorussia.. Ma tutti parlano di Maicon mentre di Santon che è pure italiano pochi commenti. Mi spiace con la penuria di giocatori italiani vedere un talento che non è più lui.
    Un saluto.

  24. mamma mia glr, che impressione vedere il real giocare come l’inter!!! e poi vedere LUI (dopo aver imposto le mani e aver tramutato l’acqua in vino… pardon…i galattici in una squadra di calcio…) sedere, anzi non sedere mai, sulla panchina del bernabeu, bello come sempre, nel suo completo grigioneroazzurro, e schiacciare con il suo piede la testa del diavolo!!!
    menomale che poi ieri l’inter ha vinto, pazza e inimitabile come la amiamo, altrimenti chi teneva a bada la nostalgia?

  25. Fabio Primo // 21 ottobre 2010 a 17:16 // Rispondi

    “potrò ammirare il “sogno proibito” (non solo per l’inter) Gareth Bale, la miglior ala destra d’europa!”
    Mal me ne incolga !! questo è quello che ho scritto qualche giorno fa nel precedente editoriale Cagliari-Inter 0-1…..ho sbagliato solo la definizione , lui è un ‘ala sinistra…e che piede sinistro , pieno di dinamite !!
    Ho sentito un commento che non ho condiviso su Sky….”con Mourinho un rilassamento del genere non sarebbe successo!!” errore….l’anno scorso abbiamo assistito ad un inter-siena 4-3 ead un inter-palermo 5-3 con rimonte e gollonzi che anche qui avevano dell’inverosimile….e capitò anche con Mancini allenatore (Inter-Chievo 4-3 , anche qui da un parziale 4-0 !!). E’ così e basta….l’ inno non dice appunto “pazza inter amala” ??
    Aspettiamo con gusto il ritorno….a casa degli Spurs !!
    ciao

  26. Ragazzi c’e’ solo da incazzarsi, la qualificazione era archiviata, si potevano fare 5-6 goal, a withe hart lane bisogna vincere o pareggiare arrivare primi e’ fondamentale, non e’ che ogni anno eliminiamo barca o chelsea

    • Bene, intanto comincia a incazzarti tu per tutti gli altri: io prima mi vedo la partita a Londra. E in ogni caso io per natura m’incazzo davvero poco per il calcio. Sopratutto da qualche anno a questa parte.
      GLR

      • Purtroppo GLR il tifoso interista di calcio capisce poco … critica 4 mesi dopo il triplete, anzi neanche 4 mesi alla tournèe americana di Luglio…non capisce che è fisiologico vincere 4-0 il primo tempo e prendere una barcata di gol nella ripresa perché si entra molli e deconcentrati (esempi milan-liverpool da 3-0 a 3-3, inter-palermo da 4-0 a 4-3, juventus-torino da 3-0 a 3-3…e ce ne sono altri mille di esempi).. e non è colpa dell’allenatore o dei giocatori, non esiste colpa.. è solo che la partita diventa un allenamento quindi si tira indietro la gamba, si scherza tra compagni ecc ecc…poi l’altra sera 2 gol su 3 sono arrivati al 90 e 91… non fanno testo…col Palermo l’anno scorso mancavano 20 minuti alla fine e se non segnava Milito si che erano cavoli amari…io non penso di essere il genio del calcio, ma semplicemente cerco di ragionare e mi chiedo perchè accadono certe cose.
        Ciao!

        • Un certo tifoso di calcio, più che dell’Inter, capisce poco. Un giorno vinci e si vince tutto, l’altro perdi e si perde tutto
          GLR

          • A mio giudizio queste frequenti pennichelle che si fa la nostra squadra a risultato acquisito sono imputabili alle caratteristiche di alcuni giocatori: Lucio, Maicon e JC ad esempio sono dei campioni assoluti che sanno cancellare l’attacco avversario (vedi Chelsea l’anno scorso) quando sono al massimo della concentrazione ma magari abbassano la marcia un po’ troppo quando non si sentono particolarmente impegnati. Poi gli esperimenti di Rafa hanno creato un po’ di caos in campo (prima Cou poi Wesley nei 2 centrali) e questo evidentemente non ha giovato al controllo del match; ma se non fai esperimenti sul 4-0 quando li fai?
            Se per due volte consecutive chiudi il primo tempo in goleada in Champions (dopo averla vinta 5 mesi fa) e ti lamenti… beh, hai veramente del buon tempo.

    • naturalmente condivido le risposte; vorrei però sottolineare che l’anno scorso nella fase ad eliminatoria diretta abbiamo giocato sempre in casa la prima. forse è meglio arrivare secondi ? Secondo me l’Inter affronta meglio l’eliminatoria giocando prima a Milano, in quanto non fa calcoli e pensa soprattutto a vincere.

  27. Claudioeffedeejay // 21 ottobre 2010 a 21:09 // Rispondi

    Caro GLR buona sera. E’ notizia di questa mattina che la ASTM (Autostrada Torino Milano) abbia ingaggiato a titolo definitivo Gareth Bale. I gravi ritardi riguardanti i lavori sul tratto Torino- Milano hanno praticamente reso necessaria la consulenza del talento gallese a seguito della palese competenza dimostrata mercoledì sera in cui, da solo, è riuscito ad asfaltare in 45′ Zanetti e Maicon (Mica A.Paganin o Pistone).
    Purtroppo, quindi, l’asso del Tottenham non potrà arrivare all’Inter ne a gennaio ne a giugno. La ASTM rende tra l’altro noto che, ove non fosse sufficiente il contributo del sig. Bale, è previsto, con notevole sforzo economico, l’ingaggio del sig. Cristiano Ronaldo il quale, martedì sera a Madrid, ha dimostrato di poter asfaltare in soli 90′ addirittura una squadra intera.
    Nel frattempo i giardinieri di San Siro sono impegnati nel rizollare la fascia di campo sotto la tribuna arancio completamente ricoperta di asfalto. Per non parlare dei manutentori del Bernabeu di Madrid, i quali, con turni di 24H/24H, stanno rifacendo l’intero campo di gioco.
    Un abbraccio a tutti gli interisti e a risentirci per le prossime news.

  28. Direi da rivedere le scelte di Benitez: sarebbe stato molto piu logico inserire cambiasso o thiago motta piuttosto che il casino tattico che ha fatto, con coutinho e poi sneijder arretrati sulla mediana

    • e why not Matthaus o Nicola Berti……
      Thiago era in tribuna (reduce da un infortunio) e Esteban in panca reduce da un infortunio……
      e sul 4-0 avrebbe dovuto rischiare…???!!!!!
      va a let va là…

  29. claudio milan // 22 ottobre 2010 a 11:10 // Rispondi

    Ragazzi se a giugno arrivano davvero Bale e Schwansteiger (+ Ranocchia) rischiate di dominare anche i prossimi 5 anni.
    Madrid sconfitta che serve? E meno male. Il Milan non è poi così male ma non puoi andare a Madrid e ridurti a giocare in 6 contro 11 perché Ibra, Pato, Dinho, Pirlo e Seedorf non possono mai beccarla, visto il centrocampo del Real. Più umiltà e meno spavalderia nelle dichiarazioni e nella disposizione tattica. Al ritorno con Boateng e (speriamo) Ambrosini a rilevare due fra Pato, Dinho, Seedorf, e il rientro di T.Silva potremmo anche cercare di impattarla. Valutazioni generali 1° fascia Inter, Barcellona, Chelsea, Real ; 2° fascia ManUtd, Bayern, Arsenal; 3° fascia Lione, Milan, Roma, Werder, Tottenham, Spartak, Ajax.

  30. Io sono contento di questa nuova Inter, soprattutto in Europea. I due gol subiti al 90° non fanno testo. L’unica stonatura semmai è Maicon che, come l’anno scorso nei primi sei mesi, cincischia!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili