35C: Inter-Atalanta 3-1

Con l’Atalanta altra vittoria in rimonta dopo quella sul Barça e con identico risultato, un 3-1 che ancora una volta obbliga la Roma a vincere domani sera all’Olimpico con la Sampdoria. Purtroppo, da un paio di settimane, sono qui a scrivere le stesse cose: in campionato l’Inter non ha più il pallino in mano e tutto dipende dai giallorossi, ma certamente il successo dell’Inter li mette ancora una volta sotto pressione. Vedremo domani sera se la Sampdoria, che a Marassi, dove è imbattuta, ha un rendimento formidabile, riuscirà a far punti all’Olimpico. Alla vigilia della gara con l’Atalanta ennesimo colpo di scena per Balotelli, che Moratti in persona ha allontanato dal ritiro. Ormai dopo tutte le etichette che Mario si è guadagnato da solo, bamboccio, irriconoscente, guastafeste, manca solo l’ultima, quella del prezzo: l’ultim’ora di mercato ‘manda’ Mario al Barcellona in cambio di Bojan Krkić e parecchi soldi, ma non credo che Guardiola sia disposto a prendersi in rosa un tipetto del genere. Sarebbe curioso conoscere il pensiero di Zlatan Ibrahimovic che, quand’erano compagni di squadra, fu tra i primi a scaricarlo. Tornando alla partita, l’Inter si è trovata sotto dopo cinque minuti per una dormita generale della difesa che ha favorito il gol di Tiribocchi, ma è bastato accelerare un quarto d’ora e già al riposo il risultato era stato ribaltato: su doppia ispirazione di Sneijder, al pareggio con pallonetto di Milito è seguita la zampata di Mariga, al suo primo gol in Serie A con deviazione di Muntari. Ripresa a gestire il vantaggio e a risparmiare energie in vista di Barcellona, finché Cristian Chivu non si è inventato il suo primo gol interista ad un quarto d’ora dal fischio finale di Orsato. E allora tutti a festeggiarlo e a baciargli la cicatrice sul testone, finalmente liberato dal caschetto protettivo con un abbraccio che la dice lunga sull’affiatamento di questo gruppo. Migliore in campo il solito Zanetti, 37 anni ad agosto: lui la stanchezza non la conosce. Il turn-over ha permesso di vedere all’opera nel finale anche Marco Arnautovic, che ha persino sfiorato il gol. Da come si è mosso in campo, dall’impegno che ci ha messo, non si direbbe che sia il miglior amico, forse l’ultimo rimasto, di Balotelli all’Inter. Da rivedere. C’è un allarme per Wesley Sneijder che ha dovuto lasciare il campo all’intervallo rimpiazzato da Cambiasso: si parla di un guaio muscolare, ma non sarebbe la prima volta che poi Wesley recupera al volo. Potrebbe pure essere uno dei trucchetti pretattici di Mourinho, giusto per confondere le idee a Guardiola e ai suoi che intanto si sono presentati, dopo il successo sullo Xerez con identico punteggio dell’Inter, addirittura con una camisa negra con la scritta:Nos vamos a dejar la piel’, ossia venderemo cara la pelle, per invitare il pubblico del Camp Nou a credere alla remuntada. Chi l’avrebbe detto che quest’Inter avrebbe fatto tanta paura alla squadra Campione d’Europa e del Mondo? Ma la pelle ora cominci a venderla cara la Sampdoria!

34 Commenti su 35C: Inter-Atalanta 3-1

  1. Forza ragazzi! Nessun cedimento e andiamo avanti così!

  2. pasquale somenzi // 24 aprile 2010 a 19:05 // Rispondi

    Come accennato un mese fa nel 2010 porta bene il giorno 24 del mese:
    24 gennaio: Inter-Milan 2-0
    24 febbraio: Inter-Chelsea 2-1
    24 marzo: Inter-Livorno 3-0
    24 aprile: Inter-Atalanta 3-1
    L’Atalanta e’, e’ stata e sara’ l’unica squadra ad aver sempre segnato
    contro l’Inter di Mourinho in campionato, all’andata ed al ritorno sia
    quest’anno che l’anno scorso.
    Vorrei dare un piccolo segnale di speranza per Roma -Samp di domani:
    Claudio Ranieri nella sua carriera di allenatore ha affrontato la Sampdoria
    14 volte vincendo la prima gara (Napoli-Sampdoria 2-1) che si disputo’
    il 3 NOVEMBRE 1991, dopo allora nelle seguenti 13 sfide ha racimolato
    11 pareggi e 2 sconfitte.Tra l’altro, quando torno’ nel 2007 ad allenare in
    Italia, la sua partita d’esordio fu Parma-Sampdoria 0-1
    pasquale.

    • denis fantina // 25 aprile 2010 a 07:13 // Rispondi

      come sempre le tue statistiche sono perfette ma lasciami dire che per la legge dei grandi numeri dopo 11 pareggi e 2 sconfitte ranieri potrebbe tornare alla vittoria, incrociamo le dita ovviamente, ma le tue statistiche non mi lasciano tranquillo in vista di stasera

      • pasquale somenzi // 25 aprile 2010 a 09:48 // Rispondi

        le statistiche non costituiscono legge per il futuro infatti, anche Delneri non aveva
        mai battuto la Juventus e quest’ anno c’e’ riuscito, anche se ci ha messo del
        suo Chimenti.

        • Ciao Pasquale,
          come al solito precisissimo con le tue statistiche, per le quali ti faccio i complimenti: hai davvero tanta pazienza!
          Ora manca un solo piccolo passo: nel caso guadagnassimo la finale di Madrid, provare a farla spostare dall’UEFA a lunedì 24. Appunto… 😉
          Scherzi a parte, però, come dice GLR (e come speriamo tutti) il miglior segnale di speranza per stasera non sono le statistiche. E’ la Sampdoria stessa! Venda cara la pelle, e finisca la partita come con l’Inter: con la lingua sotto le suole ma soprattutto con un punto in tasca! La possibilità di vincere tutto (o niente: 50% e 50%…) c’è.
          Perchè, nonostante il Barça ci aspetti bellicoso, non continuare a pensare anche allo scudetto?
          Un saluto. Roberto

    • Va bene il 24 del mese, ma ora ci interessa il 28 del mese, dicci…

      • Oppure il 27, giorno di stipendio!
        GLR

        • pasquale somenzi // 25 aprile 2010 a 10:58 // Rispondi

          Purtroppo il 27 marzo si e’ giocata Roma-Inter 2-1,
          piuttosto l’Inter non perde di mercoledi’ dal 11 marzo 2009
          ma nel 2009 col Barcellona aveva perso il 24 novembre,
          infatti il 24 porta bene nel 2010.

      • pasquale somenzi // 25 aprile 2010 a 11:30 // Rispondi

        Ti elenco le ultime 4 gare disputate il giorno 28:
        28 febbraio 2010: Udinese-Inter 2-3
        28 gennaio 2010: Inter-juventus 2-1
        28 gennaio 2009: Catania-Inter 0-2
        28 settembre 2008: Milan-Inter 1-0

    • Franco Fincato // 26 aprile 2010 a 09:01 // Rispondi

      Ciao Pasquale, SEI MITICOOOOOOOOOOOOO, visto giusto anche questa volta.
      Complimenti sei un genio statistico.
      Franco

  3. Fabio Primo // 24 aprile 2010 a 19:32 // Rispondi

    Male i primi 20 minuti , ma comprensibile. Comunque la squadra ha sempre una grande forza di reazione: nel secondo tempo è calata L’ Atalanta , non l’ Inter…Progressi di Mariga , anche se nel secondo tempo è tornato troppo titubante…Peccato l’ infortunio di Schneider , speriamo nel miracolo per vederlo in campo mercoledì sera. Speriamo anche in Cassano e Pazzini domani sera…Ciao

  4. Anche oggi la prova che NOI NON MOLLIAMO MAI…. E NULLA!!!! Il Barça ha scritto sulle magliette che venderà cara la pelle? mi sa tanto di italicissimo “mettere le mani avanti!!!!” cmq vada, orgoglioso di questi ragazzi

  5. Caro GLR,
    Barcellona, Barcellona… “Refrain” ossessivo che mi passa nella testa: ho troppa voglia di finale, anche se sarà comunque dura da guadagnare. Di Inter-Atalanta, fastidiosa ma obbligatoria tappa verso il Bernabeu, mi sono già dimenticato: spero solo che il buon Snejider mercoledì ci sia, e con lui anche Pandev. Bella prova di carattere, comunque, anche oggi… Ormai sta diventando una costante, Mou li sta caricando “a palla”.
    Piuttosto, riguardo al campionato, “spigolando qua e là” tra i vari siti sportivi leggo di imminenti spogliarelli, più o meno integrali, di diverse tifose VIP in caso di successo giallorosso. Ecco perchè la Roma viaggia col vento in poppa!
    Ad ogni modo (Venditti mi perdonerà..), “poppa o non poppa sorpassererem la Roma”: ci sono buone probabilità che domani i giallorossi si fermino, anche se dovevano già fermarsi domenica (ahi ahi, Floccari…) e pure a Parma non sarà facile. Mica può andargli sempre di… quel che non si può nominare!
    Il Milan da stasera è fuori matematicamente e io insisto, GLR: per me alla fine sarà il quinto di fila…
    Un caro saluto. Roberto

  6. ciao gian luca vorrei un tuo parere su questo: non è che l allontanamento del numero 45 abbia stimolato arnautovic? a me è sembrato un buon giocatore che merita di essere rivisto e che abbia numeri importanti, dovrebbe capire che stando con il numero 45 ha tutto da perdere

    • Non credo proprio: Arnautovic ha solo voglia di lasciare un piccolo segno della sua avventura interista, breve e poco intensa
      GLR

  7. Alessia Cattaneo // 25 aprile 2010 a 09:41 // Rispondi

    “VENDEREMO CARA LA PELLE”… Di solito lo dice l’allenatore dell’ultima in classifica prima di ospitare la capolista …
    Ieri bella Inter, felicissima per Mariga e Chivu (soprattutto per le dediche dei gol), bravi i tifosi per aver esposto solo uno striscione, correttissimo, a Balotelli (gli è andata male: brutta partita il Brescia).
    Secondo me W:Sneijder gioca!
    Ciao, Alessia

  8. alberto belluco // 25 aprile 2010 a 09:47 // Rispondi

    ciao gianlu….calma calma calma….non dimentichiamoci mai e poi mai che la roma è la squadra piu forte d’italia…e che il barcelona e la squadra piu forte del mondo ed europa…giochiamo a testa bassa senza fermarci maiiiiiiiiiiiiiiiii…

  9. Dopo la vittoria del Palermo di ieri sera la samp è obbligata a fare punti a roma per non ritrovarsi sotto, anche se poi avrebbe lo scontro diretto, sempre a Palermo, dove giocarsi tutto. Per quanto riguarda noi, Wesley deve recuperare per forza, è fondamentale!

  10. marco ferrara // 25 aprile 2010 a 10:14 // Rispondi

    Ciao Gian Luca, buona, anzi considerando l’avversario, affamato di punti salvezza e le fatiche di coppa, più che buona la prestazione dei ragazzi!! Dispiace però che questa ennesima importantissima vittoria sia stata rovinata dall’infortunio di sneijder; io però voglio essere ottimista, non dispero e confido in un suo nuovo recupero record!! A tal proposito anche a me la cosa sembra pretattica, tanto per cercare di confondere un pò le idee a quelli del barca, poi può essere anche che mi sbagli e che il probema di wesley ci sia pure; certo francamente da quello che ho visto in tv non mi sembrava avesse qualche fastidio, in ogni caso speriamo bene!! Ora però tutti concentrati per mercoledì (abbiamo una “partitella” da giocare), noi con la testa e con il cuore, i nostri beniamini anche con le gambe!! Alla roma a dire il vero non penso (io un pò scaramantico lo sono!!). Ti abbraccio e….SEMPRE FORZA INTER!! Marco

  11. Weslet Sneijder // 25 aprile 2010 a 10:17 // Rispondi

    Che bello vedere che ai Campioni d’Europa e del Mondo, brucia il culo… Non sono abituati alle sconfitte pesanti e credo che Mercoledì giocheranno con un po’ di paura! Grande Inter, portaci in finale!!! FORZA WESLEY, SENZA DI TE E’ TROPPO PIU’ DIFFICILE AL CAMP NOU! RIPRENDITI!!!

  12. Stavolta, meglio con la lingua che coi piedi! Bellissima. La farò mia!
    GLR

  13. Caro GLR,
    ottima la vittoria del Palermo anche perché la Samp vede che vincendo a Roma potrebbe arrivare a soli quattro punti dal Milan e dal terzo posto. Spero che sia un buon motivo in più che vendano cara la pelle anche loro e prendano aleno un punto all’Olimpico (anche tre, non rifiuto nulla!)

  14. Luca Milano // 25 aprile 2010 a 12:22 // Rispondi

    Ciao Gian Luca,
    mi piacerebbe sapere, se possibile, la tua opinione dal punto di vista tecnico e tattico sulla situazione dell’Inter prima della semifinale di ritorno:
    – Dejan: fuori per cartellino.
    – Pandev: affaticamento – e non credo che possa comunque giocare 90 min. a Barcellona.
    – Sneijder: proprio ciò che non ci voleva.
    – Maicon: ci sarà, ma ha passato quel che ha passato grazie a Messi.
    – Eto’o : ci sarà, ma non potrà certo “far reparto” con il solo, oltre che sempre presente, Milito.
    Miei dubbi:
    giocando con Muntari e/o Mariga vedo un chiaro pericolo, con tutto quel che ne consegue, di non finire in 11; inoltre, a Barcellona, c’è anche l’obbligo di segnare finché le nostre forze saranno fresche – dubito infatti che la squadra possa superare molte volte il centro-campo e rendersi pericolosa in modo significativo negli ultimi 30/35 minuti di gara.
    Sarà quindi inevitabile, anche se Sneijder dovesse recuperare, il rispolvero del Balo per causa di forza maggiore, visto l’evidente stato di bisogno della squadra?
    Di certo si è già vinto all’andata “senza” il Nostro, ma le condizioni della squadra erano ben diverse e un giocatore come lui (nel senso delle sue caratteristiche prettamente calcistiche) è proprio quel che ci serve – ironia della sorte – per evitare di farci schiacciare dal Barca. Ciao

    • Beh, insomma allora che ci andiamo a fare? Tanto vale starsene a casa e perdere a tavolino. Pensa che io invece ho solo persieri positivi prima di ogni partita e a questa comincerò a pensarci martedì sera, forse addirittura mercoledì mattina, all’arrivo a Barcellona. Ognuno ha il suo metodo: con il mio si passano anche intere giornate senza pensare al calcio. e fa solo bene.
      GLR

    • Fabio Primo // 25 aprile 2010 a 18:23 // Rispondi

      Giochi con Cordoba terzino sinistro , centrocampo Zanetti Cambiasso e Motta e i 3 attaccanti . Chivu Muntari e Mariga Arnautovic e “Trivela” in panca….T’ immagini un Trivela che ti entra negli ultimi 5 minuti e fa il gol della qualificazione ?? Sarebbe troppo…..

      Ciao

  15. Mah, Gian Luca, sono molto perplesso…
    2-0 alla Juve
    3-1 al Barça
    3-1 all’Atalanta
    Mi sembra ovvio.
    C’è lo zampino di Facchetti.
    gio.

  16. Sono preoccupato per il nostro caro Wesley, che al Milan non hanno voluto perchè non si adatta al loro modulo. Non ho mai riso tanto.
    Facezie a parte la sua assenza sarebbe una grave perdita, ma il gruppo, diventato veramente granitico, può fare la partita della vita.
    Bisogna anche recuperare Balotelli anche se il suo gesto è stato veramente insopportabile. Poi a fine stagione si vedrà cosa è meglio per tutti.
    E adesso con il cuore tutti a Barcellona dove un pò di timore devono averlo visto cosa stanno organizzando.
    Sempre Forza Inter e forza Samp per questa sera.

  17. Franco Fincato // 25 aprile 2010 a 19:03 // Rispondi

    Per tutti gli scettici (gatti neri) : LE PARTITE COMINCIANO TUTTE 0 A 0, a Barcellona giochiamo 90 min. e poi solo alla fine sapremo! Come dice Muntari ” la compriamo noi la pelle” , rispetto per tutti, ma paura di nessuno, specie con questi LEONI in campo.
    Franco

  18. siiiiiiiii , siamo ancora davanti e ora provate a prenderci , caro gianluca e se fosse grande slam? io ci credo

  19. Ahaha ti ho seguito in telecronaca e non ho mai riso così tanto come quando hai tirato la gamba di Policastro in preda ai crampi!!!sei il numero 1 GLR!!!

Lascia una risposta

Le 4 regole del commentario:
1. Siate educati: i commenti ad personam saranno ignorati
2. Scrivete in italiano, il congiuntivo non è una malattia degli occhi!
3. Non è una chat: se volete conversare tra voi, io che ci sto a fare?
4. La lunghezza del commento non può superare i 500 caratteri (spazi compresi)
Viva l’Inter!


*

 caratteri disponibili